La Scienza non ha la Chiave della Conoscenza assoluta- La MEMORIA ANTICA allo specchio delle nuove scoperte.

Perché dovremmo credere che solo pochi migliaia di anni separano l’Uomo di Neanderthal, scimmiesco dalla fronte bassa , dall’uomo di Cro-Magnon, di diecimila anni fa, che dipingeva sulle pareti delle caverne affreschi complessi e bellissimi ?Mandrie di Tori e coppie di slanciatissimi Cavalli, stambecchi, ed ogni altra fauna di quell’epoca.

Diecimila anni fa, dunque nel cuore della Celtica Galla (Francia)tra grotte e folte foreste e montane e pianure per ammirare così dagli occhi di qui cavalli al galoppo ferveva questa comunità…e come mai la verità ha avuto bisogno di prove, affinché la gente credesse per come la scienza procede per accertare le Origini della razza umana. Tra foreste i primitivi naif hanno lasciato le loro impronte , scoperte dopo molte generazioni, divenute civiltà e parenti inconfutabili di quel talento o arte che è un’altra Verità sposata ala religione, alla magia, all’incantesimo, ala caccia, ala sopravvivenza che ci impone di considerare come abbia fatto l’uomo del passato così come niente fosse, dalla vita nelle caverne o nomade e senza storia all’arte, all’agricoltura, ai villaggi, ed alle città, ala sublimazione e incisione delle cose viventi vissute circondato da tale carosello di animali, eternati e sepolti al buio e così sopravvissuti sino ai nostri tempi e millenni.

Come questo sia strano e straordinario che indietro nel tempo quasi fossilizzato ricordo, sia nulla diecimila anni di rivoluzione solari, se in altri luoghi della terra, mura ciclopiche, rovine di metropoli distrutte restano ancora a ammonire che la storia della razza umana non è assolutamente questa.

Anzi cosa mai spazzerebbe una civiltà oggi. Perché abbiamo sotto gli occhi la risposta e anche il monito del “Nulla sotto il Sole”.  Detto fatto hanno incolato resoconti distanti tra loro.Ma non i pensieri o cosa quei primitivi…erano veramente. Nello steso tempo nella vastissima Asia, sede di antichissima civiltà, orale o narrata in remoti libri sanscriti vine la vicenda considerata fantascienza, perchè da la risposta al quesito moderno. Una civiltà può essere spazzata via, incenerita con l’uso di armi tecnologiche , ma la la parola tecnologia subito cozza con la nostra forma mentis. Impossibile che allora fossero giunti a tale livello.Liquidata quindi la faccenda come pura immaginazione arcaica.

Il Mito invece filo per segno indietro di diecimila anni oltre, è prolifico a tal punto che si spostano i tempi degli eventi narrati a circa 2500 anni fa.Ma le cifre proposte non quadrano affatto. Il DRONA PARVA di cui ci lamentiamo la totale ignoranza in Occidente, facile alla traduzione dei nostri testi biblici, si dimostra una civiltà che scarta le memorie di popoli fascinosi che con i loro resoconti di colpo parlano di guerre aeree, di mezzi tecnologici come i Vimana volanti e guerre celesti e persino armi terrificanti dal Bagliore di Mille Soli , ed i suoi effetti sulle persone e sulle cose ,che un celebre scienziato atomico di ALAMOGORDO (Messico) che aveva ricitato, rinverdito stupefatto!

Ma questi miti va bene lasciarli dentro un cassetto ? Drizzare il Muro di Diecimila anni per dire che oltre non esisteva nessun altra civiltà. In questo vi è grande disaccordo se già prima della scoperta dell’energia atomica e dei lanci in orbita , esistono testi tradotti con tanto di immagini e disegni di tali mezzi spaziali di antica generazione di una civiltà che si è autodistrutta nella regione dell’antica India o Mahabharata. Qui in Occidente abbiamo i nostri miti Giove tuonante e il piedi alato Mercurio, Apollo etc…sotto i cieli asiatici maggiore caleidoscopio di divinità le cui origini o eroi diventa impossibile oggi arretrare il tempo della loro esistenza o genesi.  Di miti di autodistruzione tipo Sodoma e Gomorra e Torre di Babele ci è più consono che in lungo e largo sul pianeta terra e non solo questo è presente in ogni mito della Distruzione o meglio PACHIAQUTI incluso l’intervento del cielo o dal cielo.Questo misterioso termine che è usato dal Fanti già nel 1526 in relazione a Marte –come prova che c’è da allora il ricordo di Catastrofi remote che ha subito la terra e altri pianeti . Dunque c’è nella memoria dell’umanità tale reminiscenza che si è perpetrata in ogni razza e civiltà…lungo millenni e cifre astronomiche giudicate solo frutto del mito.

Ecco come i TABU’ antichi sono stati oltrepassati.L’idea che la Madre terra abbia subito grandi mutamenti continentali e oceanici.Che l il mondo fosse vecchio di solo seimila anni, invece di milioni di anni.

Che il Sole ruotasse attorno alla Terra,invece che all’Opposto.

Che i cieli siano abitati da “ gli abitatori dei cieli” come dicono molti testi antichi, ecco un altro TABUì tutto all’opposto di oggi. Perché giusto Ora che fa capolino prepotentemente alla Vista l‘OSSERVAZIONE TOTALE della vastità dei cieli e dell’Età dell’Universo che racchiude tutte le probabilità di sfornare mondi, pianeti, sistemi solati, galassie e il popolo universo sotto ogni mutevole fisionomia antropomorfica.

La Risposta a tale tematica è sorprendente perchè il Fanti indica persino quali siano le stelle Bibenie Libenie (in tedesco=Leben – Vivente – in albanese = i gjallë – ovvero proprio le stelle Gialle “gjallë “come il nostro Sole , la singolare comune Culla della Vita ? ).

Altri sostengono che la Vita non si è evoluta sula Terra, ma vi giunta dagli spazi Pamspermia universale alla base stessa dell’universo da tempi antichissimi, astronavi o comete, asteroidi etc..Data lInfinito che non si inventi ad esso limiti anche temporali.Altro TABU’ andato a farsi benedire. Ma quanti altri TABU’ allora dobbiamo metter all’Indice? Quanti ne hanno mesi all’INDICE nel passato viziato da tanti dogmi empirici che hanno messo il bavaglio o la museruola ad ogni mente libera da simili costrizioni e limitanti costernazioni e mania di catastrofi e diluvi e annunci di fine per mezzo del fuoco…dovuto molto speso a attese di un presunto giudizio finale dettato da Dio.Altro TABU’ ancora lontano, ma sovente ha chi ama soffiare sula cenere per accendere i carboni, che dovrebbe essere usati per farli passare sulle labbra e la a bocca di tanti sconsiderati che amano dipingere di fosco il futuro dell’umanità incluso ASIMOV a che ha dedicato un bel tono su tute le possibili catastrofi che il mondo-la terra incorrerà.

La nostra mater ” Terra” o Gea – è troppo importante se davvero restano muti e al  buio troppi milioni di anni – C’ è stato un inizio di cui manchiamo di testo e di memorabili ricordi. L’Intero universo è di fatto concepito solo oggi avente – il suo big ben quale INIZIO ed  questo comporta anche “un ritorno ovvero detto in greco “NOSTO” = RITORNO  allegorico e schematico cerchio o da RING ,il cerchio chiuso “ perfetto” indicato quale dato che sta al TEMPO KRONOS , lo padre del tempo dei tempi o come lo stesso secondo Nostradamus che bene lo ha descritto e su cui – in merito – non si deve ignorare quantum Esso così – lo afferma di essere stato portato lui stesso – avanti- plus’avant…più che innanzi, al cospetto  del SUPREMO OCCHIO dell’UNIVERSO in cui i tre tempi passato,presente futuro sono simultanei ETERNALI edema cui natura e le cui cause sono all’uomo ancora ignote !.

C’è tanto da far scervellare i maggiori astrofici sinché non troveranno il filo, pardon il filo o capo della stringa , (teorie delle stringhe)di questa grande matassa galattica che avvolge arrotolata, spirale che gira e rigira ogni universo. Da citazione o pagine astruse delle LETTERE di Nostradamus, ai più ostiche ed ignorate alla nostra attuale conoscenza quanto lo era ieri ancora il Computer o il Telefonino le moli colossali o mete dei paramount…degli stadi che montano in cielo o la macchina del tempo ? Ebbene tutto è legittimo sospettare e curiosare,investigare e interrogarci, perchè così che la bene fa la mente umana azzardando e genoma fecondo dell’immaginazione che studia i Proceri—pro- ceri illuminatori dei Processi (The trials) invisibili.

Grazie al Nuovo OCCHIO(spaziale) dotato di congegni complicatissimi capaci di penetrare ogni causa ed effetto per poi evolvere la Conoscenza…enciclopedica della NUDA SCIENZA . Che domani ad opera dei nostri posteri divenga più facile, ma intanto OGGI scrostiamo tutti i TABU’ e le allucinazioni gratuite solo se ci mettiamo le Ali senza ammartare o fare la fine di ICARO o di una farfalla o Nabi (in giapponese) ovvero in arabo il Profeta(Nabi) che non si accosti troppo al SOLE = MATAHARI(indonesiano) per rischiare la morte o la Distruzione.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 2 commenti

Aldilà dei Sette Pianeti. Oltre le Censure e l’Icona del Cosmo.

Cascano a fagioli certi segni propriamente dei Cieli. Quelli dei Sette Pianeti che sono stati sormontati dall’arcaica icona del firmamento che ha visto i cieli malamente in passato sempre concepiti e con tanto di dogma fallace dal più biblico passato che assegnava a Dio il Decimo Cielo (come sentenziava erroneamente San Tommaso d’AQUINO) come dimora dell’ALTISSIMO.

Invece ecco che il Tutto è mutato – tanto in alto come in basso evocando l’egiziana saggezza della Tavola di Smeraldo che già considerare cum sidera il posto = der stelle lieu- dell’umanità entro un Cosmo altissimo e profondissimo abisso – quanto in alto così in basso -paradiso-inferno frutto di una sfera dell’inimmaginabile e che trova poi c on la ragione , altra sia la natura dell’espansione e conoscenza astrofisica a tutta birra attuale…di questo nostro INFINITO – Sacralizzato dagli antichi o desacralizzato dalla Razionalità odierna..ma sempre spazio in cui si può balenare ed ispirare sconfinatamente pace e libertà ossia anche un posto per essere PARADISO. il Regno dei Cieli-promesso dalla novella evangelica.

Abbiamo sentito e letto molte parole e teorie, concetti e analogie a cui il mondo ha reagito con i piedi ben piantati in terra, considerandole alcune reali, altre stupidaggini che vanno a braccio con la fantascienza tanto in alto come in basso, Paradisi-Inferni quali siamo entrambi inconfutabili loca stellari, mondi o sfere calde o fredde o probanti sedi della vita data la vastità dell’Universo e la sua molteplicità di mondi.Le teorie concepire i sogni degli anni Cinquanta sono ad un passo di essere lungimiranze e illustrare queste oscure premonizioni di tanti scrittori, che bastava allora chiuder gli occhi anche perchè già da allora non mancavano gli spunti , bastava non rendersi conto che cose strane avvenivano nel mondo.

Le stagioni non erano più quelle di una volta, che nuove nazioni si affacciavano ala storia , che altre avanzavano pretese inesaudibili, come fanatici gonfiavano ed alimentavano i primi fuochi e terrori del futuro terrorismo, in tale clima ovvero escalation non mancavano anche i segni dei Cieli perchè milioni di persone vedevano i cieli solcati dagli UFO. E gli scienziati continuavano a blaterare mentre avvenimenti insoliti ed inspiegabili sembravano gridare ai quattro venti- NOI SIAMO I SEGNI State Attenti ! State Attenti !Occhio ai SEGNI nei CIELI .

Sparuti gruppi hanno iniziato a macchia di leopardo ad ogni angolo della terra a porsi domande, serie, mistiche, razionali,curiosità spontanee anche se tutto è continuato in maniera detta normale e razionale il fare luce su tali SEGNI contestati e derisi.

Quasi come fosse l’Alba di Nuovi Tempi della nuova generazione, c’era sempre chi pronto a giurare che era la fine del mondo a più riprese suggestione maniaca così vissuta o parossismo di chi si sentiva l’inviato dai cieli per annunciare all’Umanità questa fine , invece così ovviamente inflazionata ..quasi a sfogare le paure nevrotiche dell’era nucleare. Quando Cristo è apparso ci sarà stato senz’altro chi avrà gridato ..l’Ora è vicina !Ma quella fine prossima è stat rimandata oltre il Settanta(D.C. Distruzione di Gerusalemme)e così il vaticino si è dilazionato nel tempo, nei secoli e nei millenni.

Ma da quando l’uomo possiede la capacità di distruggersi con una bomba all’idrogeno sule nostre teste , l’apocalisse è diventata l’epopea del Medio Evo prossimo venturo… opera di quel ingegnere matematico come dicevano i latini purus matematico &-purus asinus secondo tale celebre trattato, debitamente sconfessato dalla storia !Che di certo questi SEGNI dei cieli aborriva.Ad ogni Occhio la sua propria teoria, soggettiva o affascinante che allora si dibatteva e oltrepassava il tabù dei Sette Mondi e Pianeti e Intelligenze SOTTO (UNDER)NUVOLE Galattiche Intelligenze– come ha svelato Nostradamus.

Occhio quindi a questi segni celesti come è stato prolifico ed esaustivo il profeta nelle sue visioni della OBIEZIONE e ANTICREDENZA come avere sull’OCCHIO  la pagliuzza o una trave nell’OCCHIO per questo der stele, loca o campo visivo. Aberrazione piuttosto mentale che visiva sostenuta da tanti illustri negatori della presenza di intelligenze cosmiche.

C’è – Chi ci crede ed invece i Potenti negazionisti  che nominati , macchinano contro spietatamente e scelleratamente astronomicamente ad impedire che tali news sui fatti celesti si diffondano. Tale è il significato dei detti passi fondamentali di Nostradamus editi sin dal 1972 e che ancora vengono ignorati persino dagli stessi ufologi sapientoni da far un insieme che vede la questione con il silenziatore della messa a tacere.

Ma quando ci si avvicina al verità suprema PARAMARTIA (in sanscrito) MARZIANA che un poco ala volta o più delle volte, avvengono valutazioni amartia (in greco) errore,fallacia, mistake, di quanti si sono sbagliati di grosso come lo è stato per Marte considerato – prima deserto assoluto e mortale e poi man mano invece con una storia di oceani e atmosfera che da qualcosa di grosso rosso inatteso se Musk il magnate Usa bene mira così in alto a raggiungere Marte. Mentre altri illustri nomi ancora devono fare Canossa….perchè l’universo si spalanca finalmente con altra faccia.

Cosa c’è dunque che non sappiano da smuovere il maggior mezzo del Mondo ?La stessa Economia degli Investimenti per metter le ali d’acciai e volare verso nuovi mondi e verso la Luna ? Spesso quello che si condanna invece poi diventa la meta ambita e determinata come finalizzata, cambia il modo di vedere e c’è un sotto sopra che mete ala gogna quelli che hanno trasgredito la Leghe Divina. Ovvero non per nulla si è detto che i SEGNI dei CIELI …non devono essere presi sottogamba , ma di quali cieli , quelli nostrani o di altri cieli che svelano e mandano segnali dai Regni Celestiali ? Segnali censurati forse di cui si dovrà rispondere al mondo intero – Appunto quei regni tra le stelle del popolo Universo per la curvatura che li attira (attrazione magnetica del campo) di cui Nostradamus e il Fanti allude in svariate quartine e che a tempo debito porteremo in chiaro , visto che l’inflazione compiuta con Nostradamus ha prodotto solo un grande bailam , mentre le quartine del nostro Sigismondo Fanti , sono nel mio pugno e decido Io quando e come sarà tempo di svelare il contenuto, perchè scritte nella mia lingua leggiadria di ADRIA (Venezia)con tanto di quadranti astrali (incredibile) in cui bene posso leggervi i sensi e i cicli zodiacali con i gradi sette pianeti come nessun altro !!!.E chi mi usurpa questo ruolo endroit legittimo avrà a che fare con la storia e la LOI,la Legge, The RIGHT e il mio singolare COPYRIGHT !Non escluso chi in nome della LEGGE sia NEMETOR giusto nel TEMPO OPPORTUNO .

( Sigismondo Fanti-Santi nel dipinto di Raffaello Sanzio VATICANO così denominato ZOROASTRO e fatto passare per il Cardinale BEMBO Veneziano, ma lui era appunto l’ASTRONOMO con la sfera celeste in mano – già così denominato ZOROASTRO dallo stesso Leonardo Da VINCI).

Pubblicato in LEONARDO, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | 2 commenti

Siamo tutti tra il Bene ed il Male come ERCOLE…spettatori indifferenti ?

Ogni uomo normale immagina o pensa a Dio, definendolo il BENE la  cosa che così poi idealmente e soggettivamente si  accomuna come lo si idealizza ognuno a suo proprio spirituale soggettivo modo di associazione di immagini e intuizioni e suggestioni dettate da insegnamenti impartiti o impararti e sviluppati in testa.Tutto così racchiuso benissimo “in noi ”  come NOUS(mente in greco)da LUX invisibile di cui siamo lo scrigno della Perla segreta radicata nell’inconscio  della nostra umana neuronica  funzione e percezione. Quali e come di esseri dei nudi e corpi Viventi – dotati di chiara autocoscienza -non degli Atei.  Ma anzitutto bisogna –  sapere distinguere il Bene dal Male. Cosa comporta fare con gli altri da cui stabilire spontaneamente amicizia, la cooperazione e guardarsi così senza alcun sotterfugio l’ideale, reale, naturale umano comportamento, la norma che non sia il finire sula sponda opposta dell’alterazione delle relazioni che non si tramutino da buoni a cattivi effetti. E tutto questo senza scomodare il Diavolo e Dio.E non certo mammona che è di grande Moda elargire dello sterco di Satana come dice Papa Francesco.O il più adorato vitello dOro, The Bull )in Borsa la ricchezza che vola delle azioni ed investimenti bancari su cui tanto hanno giocato su questa corrida e matador..e vittime sacrificate al gusto dello spettacolo finale …sotto gli occhi della platea e del teatro e delle tragedie e rovine …proprio come amavano vedere gli antichi.  Ma ricordiamo come già – Vecchie filosofie orientali hanno insegnato chiaro e tondo cosa sia la Morale l’Etica. Non bisogna essere cristiani per essere uomini giusti. Verità e Giustizia, solidarietà reciproca fanno parte dello slancio naturale insito nell’umanità.  Quindi si possono fare molte cose in modo innocente o in buona fede,esiste l’altruismo, la bontà, la generosità e il soccorso del buon Samaritano.Che ha all’opposta sponda appunto il pirata della strada,il ladro che ci sorprende al buio , eccoci al male del comportamento malignamente sordido che si amplifica quando diventa clan, mafia,tresca,truffa delinquenziale. Contro cui oggi non basta la singolare Scomunica di Papa Francesco o peggiore crimine economico che nei tempi dell’EST, che condannava i rei alla fucilazione, alla siberia . Colpe cetre,punizioni concrete. Troppa perdonanza e condono ha fatto della Giustizia odierna altro escamotage e cavillo in cui la perplessità regna e non esiste più la Giustizia di Salomone. La Pena Certa…persino quella di morte prevista nel Vangelo per chi oltraggia innocenti fanciulli.I Rami sterili vanno tagliati, anzi la sentenza giunge a decretare che bisogna strappare via l’Occhio !

Dobbiamo dire Addio alla Saggezza dell’antichità?

Il carico più che pesante così carca sulle nostre coscienze schiacciate da tale vergogna da cui non riusciamo più liberaci dalle mafie infami e tresche e corruzioni , che ingigantiscono giorno dopo giorno da far impallidire la stessa IDEA d’INNOCENZA. Ma la nostra infusa dalla green- verde età quella di avere una tale  autocoscienza che ci è rimasta , questa si ribella alla moda di deturpare permanentemente l’idea del BENE e quindi dover sopportare tale morbo o disfacimento di retti principi che dilagano con la detestabile corruzione perché c’è un animale sotto la pelle di ognuno…buono o cattivo ?.Lupo o agnello,sciacallo o leone …?

 CMaschera o pelliccia o pelle che sia sotto sotto – allora – riusciamo ancora distinguere il bene in testa e COSA SIA il Bene ed il Male ?.Che faccia abbia ala nostra Vista …perché molti vedono torbido o offuscato se hanno bisogno di lenti e nuovi occhiali –  Cosa facciamo per riconoscete per istinto la differenza tra male bene. E se per caso vi capita di fare il male, vi affrettate a farne ammenda…o fingere di non interessarvi e trascurate di reagire, protestare, state silenti ed così assentite all’andazzo generale.

Pochi o eletti forse soffrono di nausea o hanno il voltastomaco , ma tutto dipenderà da chi vi abbia istillato, educato ed inculcato tale senso di innocenza e di bontà . Metafora e distinzione tra Abele o caino o di agnelli e sciacalli di ogni specie e astuzia …e shares sofisticata da abili mascheramenti consumistici come gli imbarazzanti lupi,sirene commerciali di vocine telefoniche. Messaggini,vendite sublimali, offerte spettacolari e disoneste etc.  Quante belle favole vi hanno raccontato per spiegarvi Cappuccetto Rosso e del Lupo o serpente che mangia i bambini. Poi non c’è altra storia biblica esaustiva di tale natura come quella di Caino e Abele sino alle tavole di Mosè…la legge, quella LEGGE traviata ,prevaricata, manipolata asservita ovvero  è stata  beffata?. Chi ha alle spalle l’infanzia avrà imparato e scoperto a proprie spese che se non siete quello che credete di essere ovvero – che non fa male ad una mosca per il gusto di farlo come certuni amano dedicarsi infierire sulla natura o su ogni cosa alla Frankenstein.Il male si annida dentro ognuno di noi, tutto sta a saldamente consolidare l’equilibrio del Bene e del Male secondo il FINE – l’Azione che intendiamo e vogliamo raggiungere senza nuocer ad alcuno- fare male ad alcuno.

Ci sono alcuni che non lo desiderano affatto il Male,lo detestano e altri lo sopportano sinché per abitudine finiscono con il subirlo,tollerarlo contro la loro volontà, disposizione che grida ribelle a tal inclinazione di doverlo sopportare. Quante lo sia una cosa desiderata, impossibile da relegare fuori dalla propria cerchia – Ma intanto quello contrario stato di cose ci opprime, avvelena la nostra esistenza , da fungo velenoso che prolifica o si allarga a macchia d’Olio . E chi anche non forse cercano di trarre benefici da eventuali situazioni ed azioni cattive, e chi si ritiene giusto soffre e perde la purezza di esser nel giusto e vero. Invece bisogna come solerte medico sapere che ogni Male –  va curato sino alla radice.Tagliato…chirurgicamente ma chi ascolta tale Consiglio ?L’infezione non ha altra cura severa , altrimenti c’è solo la peste, morbillo,il morbo di Fournier e quanto peggio di mortale sula nostra sanità e pelle di ognuno,che nessuno allora tutela come guardia sanitaria, altro MALE da metter in conto secondo la legge.

Questa è la colpa di questa nostra società sorda e indifferente…che ha permesso al Male e malessere di nutrirsi come parassita per soffocare la Sana Grande Pianta e sull’intero pianeta avvelenato,inquinato, vedi oggi la piaga, quella esposta dell’Ulivo della nuova caina pandemia assassina su cui infatti opera il Taglione, la Ghigliottina ! E non si tema di tagliare senza freno.  Ma non si addice farlo senza metafore alla società stessa incancrenita…da tale MALE o MALUM PUNICUM pandemia rivierasca e fuggiasca di donne e uomini e bambini e donne incinte in cammino …evoca la biblica reale profezia di Davide , purtroppo trascurata o cosa – di altra natura e frutto serpentino che ci stringe con le sue spire sataniche.  Volenti non volenti ed impotenti –  siamo tutti immischiati e presi da questo gallow, cappio che diventa sempre più stretto ed angosciante , così manifesto ogni giorno onda dopo onda sulle nostre romane rive. Abbiamo forse perso il conto di quanti altri “Malum et Mali o Malì africani” ci saranno qui senza raccontarveli – e  così come a tutti possa capitarvi di essere immischiati o compiere scelte imbarazzanti innanzi a tale sarabanda e araba banda  ? Forse anche vostra insaputa….dietro le quinte avvengono scelte contro la nostra stessa idea di Bene e di Male per cosa e chi sfida e mette in campo la vostra Coscienza e la nostra Bontà soul filo della Canicola o dellEclisse ventura da essere un altro EClat du Bois o ferita  o vulnerazione sinistra al nostro paese.  E quanto di più grave profondo per la vostra anima, dover distinguere se quanto fatto sta dalla parte di Dio o di Satana, come lo fu così tutto secondo gli Antichi da parte di Dei Buoni o Dei cattivi.

Siamo tutti così più o meno presi da questo Nodo Gordiano o laccio stretto al collo di ogni Vivente secondo il destino da cui siamo presi – questo secondo il Corano. E che per altre simbologie mistiche si agisce secondo il proprio tornaconto che si mette in gioco l’idea del bene e del male. Carità ed Egoismo, fratellanza e rifiuto a socializzare con ogni altro che non sia utile al proprio successo.

I saggi insegnano che quindi eccoci al Bivio, quello di Ercole tra la la Virtù ed il Vizio.La,legge di MOSE’ o ddi una civiltà che vive la sua peggiore transumanza. Allora – cosa ci resta da compiere? Solo avendo bene in mente ed in chiaro cosa sia Bene fare e cosa non lo sia a discapito di altri, la normalità quotidiana ci insegna come il concetto di Bene e di Male è la spina dorsale della nostra società come dell’etica morale. La base fondamentale di ogni società , come bene insegna la filosofia del TAO nell’antica Cina. Luce e Tenebra, Bene o Male, Calore o Freddo. Gioia e Dolore sono state le più elementari antitesi empiriche su cui si sono basate tutte le idee o proto religioni dal tempo dell’Origine dell’epica storia UMANA.

In cui Dio giudica o gli Dei dai Buoni come dai Cattivi….per cui tutti subiscono tale Giudizio se compiono atti buoni da quelli che compiono atti cattivi, i peccati ,allora il Paradiso agli Uni e l’Inferno agli Altri.

Il concetto di Bene e Male,oggi, ha perso di significato per la maggior parte della gente. Ma il Bene e il Male continuano ad esistere ed essere macinati in modo visibile come invisibile a tal punto che del Machiavelli ormai si deduce che il Fine giustifica i Mezzi e sotterfugi maligni che ogni Potenza e Sistema mette permanentemente così all’opera grandemente, così di ogni centro di potere ed economico e bancario di fatto è avvenuto- Che è difficile dire allora questo è Male, questo è Bene !Questo è un maschio, questo è una donna ? Questa è Luce, è chiaro, questo è Oscuro e torbido inganno che giura a tal punto che la giostra nel mondo è peggio delle sirene di Ulisse o Sinone (con il Cavallo di Troia) dei Cantori e Suonatori di serpenti o di flauto o di tromba o sophar o jobel !.Come infatti ampliamente abbiamo da decenni esposto su Nostradamus Terzo Millennio-Presagi(pag.178 !-1994) quanto inconfutabilmente sospeso sulle nostre Teste ancora da Spada di Nostradamocles.

Per assetti(the Sets)per arse(ardenti)sette(Seven Hots Groups) il mondo d’onde confuso scismatico(xismatica )di itale evento-vento fatto Singolo-Unico et Iniquo onorato l’Inventore dell’animalità(bestialità) in teatro innalzare e investire ressa(folla) nel Gioco Scenico settore.

Il Settario (settarismo scissionismo !!!MALE ) di Partiti(sette)che grande sarà la Pena per attore,delatore(spione) plagiatore).

OGGI quindi – Da Hollywood a Cinecittà Los Angels, agli Oscar a Venezia (evento veneto)a Berlino o a Cannes l’immenso teatro a 360° è esattamente l’Anfiteatro cinematografico che coinvolge le folle tanto nel bene e nel male e sia chi interpreta ,recita e poi chi riceve ambito l’ONORE del Premio. Tutto da gioco scenico che mischia la fantasia con la realtà con cui conviviamo alterando bene e male, sinistri e criminalità,opere di bontà e plagi, imitazioni, maschere, finzioni che il settarismo imperante a dividere questo pianeta con ideologie roventi scottanti antitesi tra il Bene e il Male che vede tali attori e protagonisti recitare e fingere…millantare noi tutti.

 

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato , | 1 commento

La Maschera della Distruzione E I SUOI PROTAGONISTI diabolici all’ombra di Babilonia.

L’Uomo vestito di nero incarnazione del suo tempo ed opposizione maligna è DATO PER MORTO-scomparso ? E’ questa la Maschera appena scacciata dal Creatore Allah.Colui che non aveva altro potere che quello di complottare e sterminare il suo stesso sangue, stando acquattato suscitatore  all’Ombra della Mezzaluna Araba…e sopra le rovine dell’antica Ninive(Mosul)la città antica che il profeta Giona doveva convertire, predicare ma che nonostante tanti orecchi da mercante , allo specchio del tempo, parse oggi alla causa della tanto deplorata setta di fanatici figli dell ‘Anno du Calif catif … gli eretici armati e scismatici nel Cuore COEUR = Kalb stesso dell’Islam o Punica Fides o degli Arabi per la Comunicazione Comune azione Punica-Panica(panico – terrore)come li nomina Nostradamus nelle Lettere nello scenario di tale campo bellico.  Quell’Opposizione bramosa, piena di rancore , pronta, falsamente convinta e potente di vincere… Evidentemente tale convinzione ha avuto una allucinazione, Hanno ipnotizzato non so che, Quale siano le parole scandite pescate dal Corano per sedurre con tali illusioni di potenza da immaginare di colpire le grandi Potenze..oggi ridestate nei lor ruoli di confronto e di intervento armato, sebbene prima affermassero che giammai sarebbe di nuovo entrate in campo.

Dunque solo la Distruzione e i feroci combattimenti in lungo e largo lungo la fascia del Grande Crescente (lunare) ha dimostrato che la forza della distruzione non è stata illusoria ma reale. Tanto potente da generare paura. L’Uomo ha paura della morte, della spada della morte e di ogni strumento che in cento modi diversi apre le porte alle morte.

Lo vivono così gli abitanti martoriati e impazziti di tale Follia quanto della morte , oggi fattasi tanto reale e crudele per il numero di orfani e vedove in strada esposte alle intemperie, colera,malattie e senza un tetto o un piatto per sfamarsi. Catastrofe araba che non mostra gesti di umanità da parte degli opulenti emirati islamici chiusi nei loro paradisi anche per diversità religiosa o scisma millenario(Sciti e Sunniti).

Lo scenario di un realtà alterata, ma pur sempre un tipo di realtà aberrante che ha visto Caino ed Abele vittime del Califfo Katif malvagio e inumano che ha cassato dalla sua anima il Settimo Comandamento del Padre Abramo e Mosè di – Non Uccidere. LA(non) KUTIL(Uccidere) !!!

E tutto questo ad opera di uomini, in realtà non è presente nessuna forza maligna , non altro che il MALE stesso dentro l’uomo stesso avido di potenza e di dominio schiavista sull’Occidente cristiano da antica rea rivalsa fanatica nutrita dal sangue delle stragi e dalle radicate teorie e un Credo pure giustificato con il Corano, tradotto prevaricato nelle mani di Imam facili alla barbarie come quelle vista e tanto deprecata.  

Ma provateci a farlo capire a quelli che magari si vedono coinvolti,sacrificati, annichiliti ed hanno la casa distrutta, perso parenti che sopra le loro carni hanno gustato questo orrore alimentato da una FEDE fanatica che ha prevaricato ogni misericordia e rispetto per la Vita e di Allah stesso, signore di tutti i Viventi, quale dio Unico,quantunque lo si veneri in ogni lato del mondo.

Forse un minuscolo seme dopo tanta violenza risvegli la misericordia tra i credenti che non fanno distinzione di razza e di lingua e storia.

La religione e l’etica della più antica memoria negli stessi luoghi venerati ha la sua grande chance di essere lieta novella cristiana.

Salvo il contrario che che se c’è stat distruzione da ogni parte chiese e moschee, una forza maligna ha soffiata sul serio.Questi sono i frutti nefasti dell’opera dell’uomo che incita ala guerra ed alla distruzione.

E badate bene che questa è una distruzione – ma la ferità profonda come lo steso inferno da cui si dice escano le entità immateriali che stanno in mezzo a noi da sempre. Iblis o angeli o demoni, folletti, ginn, spiriti del deserto secondo le concezione dei miti orientali e nominati nel Corano.

Abbiamo così oggi altro Moloch o Loch Ness, nessuno come tutto pari all’Uomo delle Nevi, i marziani, e tutta la mitologia sfrenata di creature reali e irreali, da esseri che appartengono ad una altra diverso piano della realtà?

Per chi ci crede realtà alterata se uomini comuni si trasformano in esaltati sanguinari Caino contro Abele.Facile se diamo la colpa al diavolo ?

Alle forze opposte . Nascoste, dietro la MASCHERA di questa realtà,

Occhio alle IGNOTE forze che si animano o ci suggeriscono e ci fanno balenare, prospettive risolutive con idee NUOVE o KAINE- KAINOS in greco NOVITA’ innovazioni killer -ESt- Sterminatrici ! Ma ci sono anche forze di segno diverso forze dell’Opposizione al Male speriamo all’opera contro ogni altra Cupa, Tetra grande Maschera Oscura che possa ancora fare capolino. Ma come distinguere il Bene dal Male ?

 Come è possibile allora dire Vade retro Satana ? Proprio ove il mito ha narrato la sede del Giardino o EDEN Mesopotamico quello biblico del Principio che poi morderà alla fine dei Tempi da Serpente o Coda Drakonis . Si(o)nistrale temutissimo COUP – COLPO STROKE Coda del Dragone l’EDEN o dei Giardini di Babilonia allora il Male ancora con le sue spire minaccia la pace del Mondo ?.Chi sarà allora il Prossimo serpente a insidiare la Pace e mettere in trappola i presuntuosi che credono che la vittoria ultima abbia posto fine alla partita sul Grande Scacchiere della Grande Dama Orientale. Babilonia la Grande…su cui tanta profezia si addenserà. Voltiamo pagina …perchè proprio su questo grande MISTERION che si anima la prossima iconografia e protagonisti che hanno BABILONIA, metafora ed allegoria per l’intera razza e fede umana sotto tale Spada di Damocle o ai prossimi Pifferai della Macabra Follia…incantatori di Serpenti….

 

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO | 7 commenti

Lucifero sogno o incubo terrestre o galattico alla search=ricerca = Invenietes di DIO.?

Possiamo immaginare che esistono Forze dietro il nostro universo, impossibili da quantificare, che vivono in altre dimensioni e in modi diversi dai nostri,incalcolabili diversità che solo i numeri infiniti possono alludere.

E queste forze sono abilissime nel mostrare agli uomini ciò che questi si aspettano di vedere…cioè in cui gli uomini credono o arrivano a concepire con le memorie e i miti che hanno sedimentato nel loro inconscio planetare.

Basta fare la somma di tutti i ricordi e le reminiscenze che l’umanità ha accumulato di civiltà dopo civiltà, a rappresentare Chi è cosa è Dio e la sua Opposizione. Gli ebrei chiamavano la divinità JAHWEH(YHWH- Io sono colui che sono) – perché non osavano proferire il vero nome di Dio: sarebbe stata una mancanza di rispetto. Sebbene nessuno sinora ha mai posto quale coincidenza esista con altre fonetiche planetarie che per la stessa anfibologia comportano altre significazione ed nomee.

All’opposto della favola che si è cristallizzata con il mito biblico per indottrinare ed istruire il popolo mediante degli schemi narrativi, ci sia sempre la controparte. L’altra entità,il demone al quale anch’esso edificavano templi ed attribuivano nomi da paura. E che solo ripetiamo da rito scaramantico Vade retro Satana , l’avversario. Il nemico dell’umanità sotto le spoglie di serpente o drag o o caprone l’Opposto al Deva,il dio Luce.

Tuttavia non si tratta della forza opposta, nera, negativa, ingannevole, oscura, insana, velenosa lingua caina e traditrice di persona, ma di una forza ….molteplice chiamata in causa ogni qual volta un esito nel corso della vita umana assumeva connotati nefasti, deleteri contrari alle aspettative…sino a deificarla come fatale icona o SFORTUNA.

Nella mente era così insita la consapevolezza di un potere enorme su tutto ciò che era cattivo, maligno, appunto. Il principio del quale e la sua esistenza viene narrata dal mito come il fronte di un presenza ribellatasi al creatore che non voleva essere sottomessa ad nessuna altra Intelligenza evolutiva umana nel processo cosmico in moto generante e partorendo l’Umanità. Così sintetizza il mito , ma come è possibile che l’intero cosmo si sia così scisso tra bene e male, tra ubbidienza e disubbidienza ?Non entriamo in merito….processo e trasmutazione mortale necessaria perciò che si diceva perfetto era già anzitempo insidiato dalla corruzione nefasta di un declino,fiore,frutto, seme, morte e rinascita inconfutabile decorso di ogni pianta del Bene e del Male così già presenti infatti ci sono piante buone e piante mortali ovvero velenose o di che altro genoma ? Ecco la Rosa e la sua spina da cui deriva capire questa DOTTRINA.

Temptation And Fall
William Blake, 18-8

La Spina nel fianco che ha giocato in casa e fuori casa ? Malignamente sino a guastare la festa nell’Eden in cui i due novelli naif spiriti, Eva ed A damo simbolici da come ci viene illustrato il dramma, sono caduti nell’Inganno….Svergognati e cacciati via, fuori dal Giardino Perfetto..che non ha impedito processi inarrestabili ? Visto che il Male pote insinuarsi. Umana nostra perplessità in cui PERFEZIONE e CORRUZIONE erano sullo stesso giardino attivi e fonte di azzardi, non c’erano segnali di STOP !

Colui che di fatto era il Tempo stesso nella sua totalità Io sono colui che sono o meglio in altra lingua Io sono il Vivente (in tibetano)sta alla fonetica ebraica di JAWHE …dovrebbe farci considerare che la teoria dell’inconscio collettivo…secondo la dottrina delle filosofie indiane dell’ANIMA UNIVERSALE , che Jung ha spiegato e rinverdito come sua Teoria –Visione globale di un immenso deposito(ALAYA) i cui sono stratificati tutti i pensieri e le ambizioni dell’Umanità.

Nulla è perso tutto è sepolto e giace in Eterno o nell’Eterno !

Già perchè se questo fosse vero, allora potremmo sondare queste memorie…ma la fisicità scientifica lo considera solo un miraggio psichico dell’uomo che crede di poter leggere i pensieri di Dio, o peggio sostituirsi ed arrogarsi a suo NOME per dettare canoni e tabù. Ma ogni tanto, gli uomini attingono da questo deposito, e producono le immagini archetipiche di altri miti e di altre realtà senza limiti temporali.  Quanto sia sorprendentemente fonte di milioni di libri e immaginari mondi e reminiscenze impossibili da dimensionare tempi e luoghi- fluendo dalla dimensione oniriche, che appunto tanto ci appartiene e ci anima e metà della nostra esistenza la passiamo e la consegnano tra le braccia del motore ipnotico di Morfeo.

(vedi file sull’esempio millenario dell’IPNEROTOMACHIA testo del Rinascimento edito a Venezia , un labirinto alla Borges <“Aleph” > concentrato di enigmi e misteri e segreti degli antichi linguaggi morti insieme alle tragedie tra protagonisti amanti e i celesti da cui William Shakespeare si è ispirato) .

Tutti nessuno escluso divide la vita con l’IPNOS , il Sonno prendere diana per giorno e riposo…nella selva immaginaria pari alla dantesca …che mostra come si possa concepire slanci intellettuali al risveglio. Prolisse animazioni e opere immortali anche poi dimenticate, svanite in un istante perchè il tempo non ha confronto con il Giorno.

Ognuno ha la sua parte di animazione e conscia ed inconscia peregrinazione in questi mondi eterici, che sconfinano grazie alla parabola della nostra neuronica rete che si accende istintivamente secondo desideri, pulsioni, rancori,ossessioni, interrogativi, sete di sapere che sconfina con l’impossibile in cui la realtà frammista al falso…realizza , si vola come dei o demoni o schiavi di paure ancestrali e mostri dietro l’angolo da cui ci risveglia ossessionati…o ispirati.

In realtà però esistono due inconsci collettivi. Perché ogni cosa reale ed irreale ed impalpabile sottostà all’empirica distinzione impresa nell’anima dell’uomo, dalla notte dei tempi e dalla sua origine.Non tutto quello quanto si vede in prima luce è reale veritiero, c’è sempre con la stessa Luce , l’Ombra opposta alla Luce.

Ciò che non si vede o si capisce è quindi l’Oscurità che ci inganna o ci impedisce, si oppone alla nostra vista..sino al limite e distanza che si rende invisibile.

Eccoci a lato oscuro, che è quello del Male. In cui si accumulano tutte le sozzure, che dico, dell’universo intero e di ogni specie e razza intelligente. Detto fatto eccoci al giudizio ed alla teoria che la mente naif umana ha concepito e liquidato senza dubbio e titubanza.

Eccoci alle teorie che hanno dominato i secoli. L’oscurità,l’abisso è il deposito, la dimora del Male. Da cui eccoci ala grande geografia dell’Alto e Basso. L’Altissimo ed l’Infimo. Cieli e Inferi . Dio e Satana . Il male non esiste solo per noi…visto che il cosmo fuori dal mito piccino di casa nostra, la creazione dei mondi per mano,il dito di Dio ovvero……

l’ARCHITETTORE COSMOKRONOS

che ha come BETH = CASA= DIMORA

l’INFINITO (EN SOPH)APEIRON !

La sede del Male non sarà di casa come ci insegnano proprio nella nostra maison o chez moi che narrano di una Guerra-Battaglia nei cieli , così decritta nei testi biblici sopra le nostre teste da passato teatro della rovina dei Mondi, schiere angeliche o schiere sataniche o abitanti dei cieli. Allora anche i Cieli sono detentori di un’altra grande Memoria et Moria Sorte-Destino anch’esso ancestrale e Inconscio ? Ci sono altri mondi in cui è accumulato da milioni di anni questo confronto messo al confronto con la nostra effimera memoria e Moria Parca storica della nostra terra ?.

Purtroppo sono passati troppi EONI, salvo che qualche visitatore da fuori potrà raccontarcelo un giorno ? Intanto non ci resta che come nell’archeomitologia presumere questi scenari preteriti dalla notte dei Tempi o dall’Era di ENOCH.

Non per nulla immaginiamo un Pozzo o Black Hole a cui attingere ogni volta che l’uomo entra nei suoi sogni da cui ne scaturisce, il mostruoso e il bizzarro o magnifico e sia il fantascientifico e ciò che è radicalmente estraneo- Quindi solo con la mente NOUS che così trasvoliamo di colpo…. senza tenere il conto degli anni luce o parsec dei mondi che si riveleranno allo specchio il miracolo immaginifico per miliardi di sognatori questa feconda moltiplicazione plurimilliarum di sistemi e di stelle e galassie. Nessun stop cosmico se sognate e sognate di sapere persino delle cose inaudite, non stupitevi se dentro la vostra testolina avete udito una voce che vi ha avvertito, perchè. Vedete questo è già capito non ad uno solo, only one soltanto – invece a molti, ci sono altre specie, intelligenti e straniere, nell’Universo.

Questo dall’Antico dei Giorni, dei Tempi, degli EONI

o AION = και αιώνες !

Non esiste un solo libro che che racchiuda l’intera Verità come non è possibile che l’oceano fosse inchiostro a cui intinger la penna dei profeti, l’inchiostro non sarebbe sufficiente a compilare un solo libro di punti e iota o lettere per indicare l’infinità del cosmo quanto contare i granelli di stele o luci o di sabbia sulla riva dell’Oceano galattico.E così che misuriamo approssimativamente la nostra comparazione infinitesimale di esseri viventi presi dall’opposta concezione umana dello JING e YANG , luce e ombra, bene e male, buono e cattivo, Dio e Satana. Lasciamo slambiccarsi il cervello a quanti seguono una o l’altra teoria che sarà sempre una cosa soggettiva, interamente intima. Conscia o inconscia su cosa sia Dio e come riusciamo a concepirlo entro la nostra mente e come ci rivolgiamo a colui che se è il Vivente in assoluto , allora l’altro in antitesi dovrebbe essere il non Essere, la Morte,il Nulla, solo Dio è il Tutto, allora è fallace la distinzione tra Bene e Male, Luce e Tenebra, Giorno e Notte, Svegli o in Riposo….invece la mente è sempre svincolata da ogni catena materiale perchè vola in altri dimensioni , quella dei Sogni.

Ed è così che c’è chi allora sogna, strasogna e tutta una scienza onirica ci am,maestra da Apollodoro in poi o da Giuseppe, che spiega il sogno del Faraone in Egitto.Non esiste un libro che possa contenere tutti i sogni dell’uomo, ma tanti libri che ci propongono esempi che non si possono ignorare. E Maometto diceva che i bei sogni vengono da Dio, quelli cattivi vengono da Iblis, Saitan – Satana, quello che dimora nel baratro, giù nell’abisso ardente.

Appunto è un suo singolare sogno….che di dipana tra il Cielo e la Terra…il cui Dio che ha tanto propagandato sul filo della spada su questa terra ha cercato di recitare la stessa teofania antica, che la sua dimora era nei cieli, nell’alto dei cieli, in cui Lui Maometto si prefigura l’invitato eletto a salire lassù come Enoch o Elia, che invece su un carro di fuoco o Mercabah(la Gloria- Kabod o il Cabinato del Signore) sulla groppa di un animale alato dalla testa di Milva o di Donna , chiamato in questo Viaggio ISRA: Buraq. Ma non è il solo animale fantastico di questo viaggio “ISRA” sino al Settimo Cielo.Invece di allargare gli orizzonti del globo fisico il profeta racconta di avere vissuto questa esperienza “perplessa” tra la terra ed il cielo proponendo la credenza di allora dei Sette Mondi o Cieli e nulla di rivoluzionario semmai fosse stata descritto un reale spazio oltre la stessa terra che avrebbe fatto a pugni con ogni altra teoria o teofania nell’insediare assolutamente la dimora di Dio appunto nell’alto dei cieli, ove il Nabi – Profeta giunge alla Presenza di Dio!.

Realtà o sogno che ha distanza di secoli collima perfettamente con le concezione astrali del suo tempo che nulla a che veder con la realtà ASTROFISICA. Sogno o Visione magnificata dal racconto poco divulgato in occidente, che solleverebbe a ragione in cento modi diversi l’illusoria concezione o allucinazione che vale solo per il cieco credente in un sistema celeste a cui hanno creduto a si tal fatta e architettura ingegnosa dell’universo ristretta e con la terra al centro dell’Universo con una cappa di stelle sovrastanti da descrivere i moti dell’Empireo dell’arco Cristallino da cui immaginavano filtrassero i bagliori stellari.  Ecco un deposito primitivo naif sull’universo intero , non senza riconoscere agli arabi del passato la loro grande catalogazione e astro…nomia ovvero nominazione delle luci siderali che apparivano alla loro acuta osservazione dell’arco celeste.

Nei Testi astrali e visionari antichi vi è la componente magica,fantastica e divina che mescola l’adorazione CELESTE con stupore e MIRANDO i cieli, “MIRAI “ et MIRAI (Mira in greco Mille) o meglio le MILLE Stelle o nazioni degli abitanti dei cieli ..secondo la Tarimmah = La dottrina che nessuno può sconfessare come questa almeno sia l’intuizione derivata dai tanti resoconti biblici da Enoch IDRIS o i Veglianti e angeli e ruote o troni o Nephelim o Elohim o quanto altro siano INTELLIGENZE che fanno da istruttori agli Uomini,,svelano segreti della natura e ancor più questi Esseri poi tra noi Umani popolano infatti il Mille ed una Notte dei miti come oggi constatiamo il filone di Harry Potter e la pietra filoSOPHALE (SOPH= Infinito in ebraico) sino alla Lampada di Aladino….così eccoci alla dimensione immaginifica, teofania, avventura, mitica e man mano inflitrazioni di romanzieri che sono diventati maestri di Teorie e chiese e loro dottrine cosmiche(Ron Hubbard Scientology) e quanto altre deviazioni e viaggi restano ancora possibili, come Voli di Pindaro sulla terra e sopra i cieli.(prima puntata)che la ragione umana richiede di posare bene i piedi e i talloni ed il calcagno su questa terra come l’Angelo dell’Arcobaleno, quello descritto nell’Apocalisse, rivolto a chi deve ancora scrivere su popoli, lingue, re e nazioni.

.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | 1 commento

La Grande Babilonia della profezia sconosciuta di Jacobus Boschius edita sin dal 1980 su Nostradamus Ultimi Presagi(Piemonte in Bancarella).

Di certo queste pagine come furono scritte da un lampo di intuizione che non posso spiegare allora e che non sono state parole al vento o ai quattro venti….scritte alla fine del 1979 ed editate alla primavera del 1980 !

 

Quanto tempo è passato altro che il quattro venti ( 80 in francese)ma sin troppo venti ed eventi sono soffiati tempeste e uragani, sconvolgimenti datati che ancora possono allo specchio del nostro tempo avere comparazione ?????

Perché siamo ancora fuori e dentro le Porte di questa grande Babilonia,sia considerati gli anni del giubileo e delle Porte di Giano stesse-  aperte o chiuse come abbiamo intuito tanto alla Pace come alla Guerra. Cosa possono insegnare o ispirare ancora per chi rileggerà questi scritti lontani che appaiono tracciati quasi ieri l’altro.A voi farne tesoro e buon vento o detto in greco antico soffiare la Vela o VEL dell’ANEMOS  tra tante tempeste – semmai sia quello che è sussurrato essere lo spirito di verità...che possa essere l’Ago della Bussola leonardesca del genio sul legno che navigare e barcamenarsi debba su questa nostra strada terrena e domani anche ago della via Celeste….che come  un Kentauros o Aguzzo, affusolato Pinnacolo taurino sia antenna per comunicare  oltre i cieli anche con altre Intelligenze.

DI certo queste non sono state parole al vento o ai quattro venti….scritte ala fine del 1979 ed editate alla primavera del 1980 !Quanto tempo è passato altro che il quattro venti ( 80 in francese)ma sin troppo venti ed eventi sono soffiati tempeste e uragani, sconvolgimenti datati che ancora possono allo specchio del nostro tempo avere comparazione ?????

(pagine del libro del tempo : “77 -76-75-74-73-72 Etates anni 5777 = 2017? e prossimo 5778-1438-9 islamico ” 39″ )postato il 7-7-2017-5777-2770….della Città Eterna.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO | 8 commenti

ITALIA SVEGLIATI : DIX HUICT = 18 slang = in francese x Svegliati !

 

Oggi ci pare di dormire con i morti, altra che il giorno del Giudizio se abbiamo allora bisogno di certo bene risvegliarci o meglio di Resuscitare dai Morti ! Ovvero proprio come e insegnato propriamente o con il mito della Fenice,solare e anno ormai prossimo alla celeste quanto  fiammeggiante eclissi o Sunset occidentale. 

L”allegoria storica che ci ispira come possiamo arguire che solo mediante le fiamme di una Catarsi- Purificazione – il lavacro urnale da ogni cenere, scoria,ganga che ha insozzato le nostre menti facendo piazza pulita di tante teorie se semmai ci sia posto alla TOTALE RISURREZIONE  o RISORGIMENTO o RINASCIMENTO ….dalle ceneri e spiccare nuovamente il Volo di ascesa e innalzamento delle coscienze dell’Italia a rinvigorire con grande considerazione i Valori sin oggi – troppo oltraggiati, manipolati,delusi . Calpestati, primi quelli cristiani che si stenta a manifestare per adeguarsi alle mode o alle invasioni delle ideologie fanatiche che vogliono fare un passo a retroso ala nostra civiltà, che ha aperto le porte dell’accoglienza e viene ripagata dall’inganno e fascinazione Orientale dell’odio contro la nostra etica secolare e che crea la fuga e lo spopolamento alle porte …vista la grande migrazione di cui solo ora ci rammarichiamo ed a cui non sappiano porre salvaguardia alle nostre città.

Ogni grande migrazione storica ha comportato dissesto e il crollo dei regimi o soqquadro totale dei costumi civili. Parole al vento se così la perfidia punica orientale ammantata di tanta richiesta di soccorso e misericordia cristiana….ignorando che il fuggiasco,il povero, il misero anche per il Corano stesso deve essere soccorso.Invece tutto al contrario incombe sulle nostre spalle sebbene era scritto che nelle Centurie : 

dall’ORIENTE verrà la SEDUZIONE PANICA-PUNICA della FEDE = IMAN(religione islamica)a svuotare e spopolare tutte le isole e le rive degli antichi lidi ed eredi romani(latini)…..

Così quanto letto e riletto da sin troppo tempo – si rivela e diventa pressante  sentenza a caratteri di piombo fuso,  che scotterebbero ogni lingua e farebbero ammutolire ogni favella. Secoli di vaticinazioni che vengono censurate, E’ troppo la sapienza dei dotti Aleman o Ulema(in arabo) di questo nostro tempo, di non curarsi di quanto ha scritto il veggente di Salon .  Sarà facile per ogni Bocca ripetere questo ritornello da tempo sussurrato ai potenti del Passato oggi ornai scomparsi,sordi come talpe, ed ora ai nuovi che dicono di essere aperti ad ogni avviso o segnale che cum grano salis aiuti a capire i problemi e sia a risolverli.

Preferiamo i tuttologi che tutto sanno…e spiegano le cause di quanto è accaduto o della fine disgraziata di Gheddafi e lo scatolone libico da cui sono uscite tutti i disastri da questo VASO di PANDORA. In faccia all’Italia il tanto temuto evento bene comunicato prima ancora dello scenario mesopotamico(Saddam Hussein – il Satrapo intrappolato messo a morte dai suoi stessi nazionalisti ribelli- scritto nel 1991). quanto drammaticamente era inconcepibile allora Anni Ottanta :  PESATE bene queste pagine per quanto fu scritto, altro che centro di studi strategici strapagati in tv.

Sia dalle pagine dal Giubileo e da Ultimi Presagi 1980….tanto criticato e vilipeso la cui verità oggi diventa la vera Spada del Profeta contro tanti detrattori privi di giudizio e testa

Siete chiamati a giudicare e non dormire sul nostro futuro….se vi resta ancora un briciolo di memoria dell’Inno italico per una Rinascita o Risorgimento ….contro la barbarie

Fratelli d’Italia,

l’Italia s’è desta, 

dell’elmo di Scipio

s’è cinta la testa. 

Dov’è la Vittoria? 

Le porga la chioma, 

che schiava di Roma 

Iddio la creò. 

Stringiamoci a coorte, 

siam pronti alla morte. 

Siam pronti alla morte, 

l’Italia chiamò. 

Stringiamoci a coorte, 

siam pronti alla morte. 

Siam pronti alla morte, 

l’Italia chiamò, sì! 

Noi fummo da secoli 

calpesti, derisi, 

perché non siam popoli, 

perché siam divisi. 

Raccolgliamoci un’unica

bandiera, una speme: 

di fonderci insieme 

già l’ora suonò.

Stringiamoci a coorte, 

siam pronti alla morte. 

Siam pronti alla morte, 

l’Italia chiamò, sì! 

Uniamoci, uniamoci, 

l’unione e l’amore 

rivelano ai popoli 

le vie del Signore. 

Giuriamo far libero 

il suolo natio: sotto una sola Fede e una sola Chiesa ! 

********************Trionfo di Scipione l’Africano – (testo latino ovvero storia dell’era delle guerre PUNICHE !!!!)

Pace terra marique parta, exercitu in naves imposito, Scipio in siciliam lilybaeum traiecit. Inde, magna parte militum navibus missa, ipse per italiam laetam pace .

Allora chi sarà il prossimo Scipione l’Africano a trionfare con le sue legioni sui mari ?Quale ruolo assumerà l’Italia nello scenario Mediterraneo ? E’ già tutto scritto ?  Anche questo sarà vilipeso e smodato il senso dai soliti soloni ? Vorranno mettere + ancora la museruola a Nostradamus ? Facciamo san Tommaso e così vedremo quanti ottusi negheranno la Profezia.

Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato , | 14 commenti