L’IPNEROTOMACHIA fonte misteriosa di saggezza. Il (D)Reame of the Dreamers(dei Sogni).

Cosa significa cadere nella notte tra le braccia di Morfeo e scivolare nell’ineluttabile inconscio in cui ha sopravvento il Non-Essere. Il (D)reame of the Dreamers(sogni) in cui la Physis, la Natura ha dominio nella nostra anima, agitata e lambita dalle onde di ogni genere di immaginazione. Utero o Delphos Caleidoscopico straordinariamente rapido e mutaforme . Da cosmo interiore, ricreativo di questa universale dimensione che ha noi tutti abitatori sognatori di due mondi diversi con l’impalpabile ed ineffabile seduttore che rapisce mente ed anima.

Come – “ nella notte scivolando nel sonno nell’epitalamo come in un prato sconfinato tappezzato di fiori,girasoli, immensa lussureggiante distesa entro cui si erri come sorvolando sollevati da un vento invisibile. Quante volte sia stata vissuta tale simile fatua esperienza et apparenza.

Una esperienza diversa del mondo opposto a quello comunissimo dall’alba all’intero giorno, che differenze ci sono tra i mondi.  Le vicinanze sono scomparse e con esse muri e lontananze. Tutto è lontano e vicino nello stesso tempo, come un altro pianeta parallelo, quello degli antichi miti. Abbiamo un mondo strettamente accanto, ma tanto separato e misteriosamente al calar delle ciglia orbato e distanziato. Lo spazio e il tempo ha perso la sua misura.

Echi Ultrafanici così singolari che si odono sussurri e suoni, ma non si da dove e da chi provengano o quali labbra ignote risvegliano sentimenti spesso incerti.

La più piacevole calma è mescolata o pervasa da un senso di disagio, perchè è incerta l’origine e ciò nonostante si insinua paura e raccapriccio che attira e ci affascina…la tentazione propria dell’ignoto. Entrati nella incessante trottola in cui ogni differenza tra essere vivi e oggetti, si mescola e tutto è animato ed inanimato, tanti sono i sogni nel tuo sacco e possesso, monete d’oro e scrigni sfavillanti prese a piene mani messe su Tesori che poi al lampo si dissolvono come nuvole impalpabili, quello che avevi creduto ambire solo tuo. Non resta che polvere impalpabile, cenere o orma, alcuna , un pugno di mosche ovvero l’Immane Nulla che investe tutto e avvolge con il suo manto senza pieghe e penetra in noi come sola cosa, la tenebra.

Quel Nulla da cui dicono sia nato il TUTTO. Paradosso e intrigante irrazionale teoria e sponda d’ogni contrasto. Il più cerebrale senso in noi di conturbante tra l’essere chi sveglio e chi addormentato nello spazio- tempo. E solo quando dopo ad ogni alba e notte ciclicamente umanamente tutti emergiamo alla nostra esistenza – e poi allo scandire della lancetta dell’orologio , sempre così ricadendo nelle braccia affusolate dell’invisibile compagno….psicopompo Morfeo<Morpheus era infatti il dio dei sogni profetici >  Lo sconosciuto o mitico dio silente, informe che immobilizza senza volto o fattezza riconducibile almeno ad alcuna conosciuta. Quante volte nei sogni si è stati presi e trascinati in avventure pilotate da altre inspiegate scelte, svincolate da ogni tua ragione o desiderio che ha meso in campo i grandi psicologi antichi e moderni. Teorie fumose sogni ai quattro venti.Voli pindarici almeno questi sotto notti di stelle.

Troppe cose sono quelle che ti tramutano senza volontà nel Viandante o Viaggiatore dei Mondi non senza anche scherzi e burla come solo avvengono nei sogni. Così potenti da avere un così tanto potere evanescente e sia voce e volume come sugli spalti di un Odeon attore e spettatore gratuito preso nel vivere effimero dell’allestire ed edificare questo spazio dentro noi stessi . Il Cosmo che non ha nessun confine o anni luce misurabili. Quando questo TUTTO è dentro penetrando nel fitto buio. Ecco che avviene il Fiat che fa Luce. La Visione, l’Immaginazione fila libera come il vento, facciamo parte del mirabile miracolo ricco di infinite risorse,tanto verde quanto una lussureggiante foresta cosmica.

Questo è il Teatro che non manca di attori immaginari quanto di visi più rari e sconosciuti o amici di vecchio tempo, defunti sorridenti, ben vestiti , anzi meglio da vivi, pieni di vita che ancora vogliono partecipare ai nostri oneri o situazioni. Visioni di grandi suggestioni come trottole che mutano viso, spazi, entourage e con tanto di suspense tra l’incantevole e il maligno esito, che all’atto di destarsi ci lascia interrotti di colpo.  Bene quando si tratta di inclusi. Gli incubi tronchi e senza ticchettio d’orologi,che calano come la lama di una ghigliottina ,un separé tra il reale e l’irreale, eliminando tensioni degli attimi incredibilmente patiti o tra spasmi traditori ed ignotistanti di agguati oscuri da cui cerchiamo sempre di uscire da tali cupi paurosi agguati.

Oppure diventiamo come angeli che senza le ali immaginiamo d’essere sospesi per colare via o salire in alto , vedendo un sottostante anfiteatro di illusioni. Meglio se in preda a tale regia della notte all’apparire o scomparire di un mostro spettrale e un mane del regno dell’oltretomba – Chi ha qui il suo regno e protagonismo, salvo che qui si sono proprio loro gli spiriti della Notte che vogliono e possono deviarci o tentarci , altri invece benevoli sono capaci di portare consiglio, il Consiglio della Notte. 

Da ago della Bilancia , L’ indice fatuo ? 

Quante sono le notti pari pari ai giorni della vita che ognuno potrà contare sui piatti della Bilancia e del Giorno e della Notte. Tutto si somma e si fonde in una unica realtà. Se la logica vale bene allora così come sia accaduto a me stesso e anche ai più volte di incrociare presenze e in nuce essere rivelazioni, che non tarderò a narrare. Ci sono sogni che non si possono odiare o cacciare.Hanno lasciato un marchio e a volte salvato all’estremo. Giuseppe o altri hanno con i sogni preso la strada giusta lo ricordano quei sogni biblici, per nulla insani ma segni di silente saggezza come per la famiglia di chi prese la Via dell’Egitto ed evitò l’la strage degli Innocenti o chi altro Giuseppe invece ammaestrò il Faraone a sfamare negli anni di carestia delle sette vacche grasse e delle sette vacche magre.

So quindi che sogni per se stessi così tanto singolari a volte sono le fonti o Genau – veri ed Esatti marchi o vere stelle der stelle – lieux – come lo furono per i Re Magi ,  perchè infine – alla fine servono a non deviare dalla giusta “right “strada del proprio destino e chi volge  nel suo cammino o destino.

Ammetto quindi che di fatto ho parlato con i DIS MANIBUS dei miei antenati. Sono loro che mi hanno mostrato a tempo più volte con avvisi. Ma anche a volte condotto nel buio fitto del regno infernale del Terrore e visto Visioni orrende di scenari storici che poi ho letto nelle pagine dei libri. Perchè questa fonte é riposta nella parte della notte oscura ? Non posso ancora assolutamente come spiegarlo…salvo cercare di svelare queste cose in nuove pagine.

C’è un luogo che nessuno può abbandonare sinché è vivo e spesso ognuno vi ritorna come sfogliando le pagine del libro dei ricordi che ha il potere inaspettato di far riemergere come iceberg soli alcuni ente calamitato ricordi.

Mentre altri preferirei deleted perchè sento una repulsione a rivivere quei ricordi e scene come un movie personalissimo di luoghi impregnati da uccisioni e tumulazioni che avverto essere quelle della rivoluzione francese. La gente in gabbia in tetri luoghi e la piazza tumultuante marea mentre al centro il taglione compie la sua carneficina. La trancia cala e le teste mozzate sono raccolte e finiscono in un grande buco quadrato tra colonne grige e ammucchiate di arti teste e corpi. Immagine che cerco di dissolvere con la forza di volontà. Ma sinora non posso dire di esserci riuscito.

Vedo scene come un angelo invisibile che assiste dall’alto o da fuori tutto questo scempio. Forse questo mi ha fatto amare ed indagare la storia del Mondo.

Ho imparato a distinguere sogni e scabrosi ricordi che ha volte si ripetono eguali per filo e segno. Non so quale sia la forza che riporta queste suggestioni. E chi sia tale genio della benignità e della magia o dell’inventiva capace di tanto e poi di profonda saggezza..se dei sogni invece mi mostrano sensi reali e comprovati di cose man mano constatate che fanno pendere l’ago della Bilancia -Verità nella mia coscienza.

Ho imparato a fare un grande distinguo tra sogni variopinte fiction e quelli caotici , sterili di stanche giornate e passioni o tensioni vissute. A volte sogno i Grandi del mondo con cui dialogo e annuncio con essi comunicazioni. Il giorno dopo essi stessi fanno o annunciano cose che nel sogno sono state corpo del tema onirico.

Così ho vissuto giorno prima eventi della storia con la immediatezza del poi avvenuto, tragico o addirittura proprio il giorno prima – il personaggio in questione mi chiedeva soccorso( in greco : βοήθειες- Woitheies …Wojtyla ?) Infatti il giorno dopo cadeva sotto i colpi del killer. Sono sogni che hanno una tale portata che non posso assolutamente censurare. Forse quello di essere infelici o preoccupati per le sorti del mondo dei tanti perseguitati che ci rende allora sensibili e percettivi a tal punto che non possiamo ignorare questi colpi maestri.

Sono le imbeccate scagliate dal mondo delle Tenebre ? O della Luce come Venere uscita dalla Testa di Giove ? che invece si rivelano sfavillanti segnali per la nostra anima e la mente.

Ma ci sono sogni anche tormentosi che pare macchinano e a volte soffiano sulle nostre debolezze, le ingigantiscono e alimentano ogni tenerezza come quando sognano di giungere alla fine o al culmine ardente dell’enfasi erotica, sognando d’abbracciare il nostro amante in cane ed ossa. Qui non c’è posto a nessuna foglia di fico o concepibile tabù regnante in questa dimensione. E’ possibile vivere tutte le Grazie nascoste o scoperte accompagnate a volte anche dalla musica, il linguaggio misterioso che l’arpa di Morfeo meglio di Apollo incanta ancor più di ogni altra sirena. Il suono magico che si sente ad occhi chiusi tra cielo e terra, vicino e lontano semmai anche da altre sfere o mondi. Che so bene essere separati dal nostro, ma che palpitano anch’essi nei sogni invece fatti prossimi tanto da quasi sfiorarli. Ed allora tutto quanto divide, scinde, acquista un solo simbolo, quello dell’Unione dei Mondi, ove vicinanza e lontananza scompaiono in perfetta armonia. Così ho percepito e da tempo scoperto che le barriere si infrangono perfettamente se entriamo nel regno, quello della mente e dei sogni, non più ciechi della notte, bensì consci che nello stesso tempo sia davvero possibile allo spirito un’acuta vigilanza e chiarezza.Ma bisogna essere temerari e aver fede non solo di scalare le montagne, ma come il seme di senape noi possiamo uscire dal bozzolo di Morfeo e volare oltre ogni reale ed irreale intento inculcato da troppo tempo. Da essere convinto che questo sia il Regno del Fiat Lux o del Luz dell’Immortalità che piccolissimo quantum raro del sapere e percepire, tanto prezioso del sapere magico. Dunque è la Notte in cui giocando con le parole NIGHT si diventa KNIGHT – Cavalieri …sull’Ippogrifo per volare sino sulla Luna, la dea della Notte, la Regina dei Sogni.(Pagine di un prossimo book)

E voi cosa sognate ….?

Annunci
Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 1 commento

ANANKE’, BISOGNA per NECESSITA’ ROMPERE con il PASSATO in attesa dell’ A NAME-NOME..nos atteso NOME del PREMIER o il RE Nudo (Bare)!.

Bisogna rome &  rompere –  sbriciolare (23 esagramma !)frammentare ed inumare le formazioni del passato per creare nuove istituzioni.Non bisogna aver paura. Questo concetto deriva della filosofia orientale che è l’ora di potare, tagliare via i rami secchi o sterili che non hanno portato frutto,come il fico maledetto. Ma abbiamo fede nonostante queste finali righe  che predicono lo scenario  in nuovi alberi UBER HALBER  fecondi, debitamente potati:

Il Re NUDO UNDERBARE!
SUD-BARA?

” QU’Apres-Serpa(falce- dem) occuperanno (Qu’apres  o kapros = Cinghiale)le CYPHE…lo Scafo,la Nave ?

Dopo tanto lourde Souche (Sukos-fico in greco) desouche, douche- touche, couche et cuoche della gastronomia(di moda in TV) o l’Astronomia politica etc. bene in corso.

Evento confermato e rivelatosi come Detto su cui riflettere da Calendari, Calenda alle Calende greche sfogliando i petali della margherita (in turco) papatya del prossimo papabile a Premier.Bisogna avere il coraggio per arrivare al Soglio del Consiglio senza essere un Coniglio.Quando mai gli Italiani sono forse discordi ? Invece la maggioranza confida che le nuove onde elettorali calamitano la svolta ovvero mostrino la direzione naturale magnetica dell’Ago della Bussola della Nave Italia…Nonostante le varie disapprovazioni sovraniste che fanno eco dagli alti palazzi…su cui a meditare non bisogna affatto ignorare che ci sono sentenze poco rassicuranti su tale Scuola-Colle e Casa di Repubblica(2-39).

Ma chi sarà l’abile tessitore ? Chi come Penelope disfa e riffa a ricucire con l’infilare la Cima-Corda(EUROPA the Rope, la Corda) per entrare nel Regno dei Cieli, dall’emblema azzurro stellato.  Paghiamo oggi tanta inavvedutezza dei plutocrati che in questo mezzo secolo hanno dilapidato l’erario pubblico e le chance imprudenti di non progettare un comune, comunitario Futuro.

Oggi pesano tutte le pene delle generazioni disattese, per colpa ed opera di fallaci grandi magnati industriali della Auto che se la sono svignata, ed  hanno lasciato sul lastrico tanti operai. Lupi famelici di insana farsa solo per aumentare il loro magna magna frazionistico (Fiat Tronca) azionistico. Diabolici manager e maestri a tutto campo incantatori di tante promesse o patti da marinaio.Costoro nonostante tutto e i fallimenti non pagano mai il prezzo dovuto, anzi hanno attinto draculescamente al sangue della nazione,impoverendola con l’inesorabile debito pubblico.

La svolta p che la nazione,il popolo stanco ha cercato altri rappresentanti, forse troppo in erba, ma era inevitabile dopo tanta immobilità e mancanza di amor patrio. Partita quindi aperta dopo ogni millenaria lezione storica , mentre oggi la strada è liscia e aperta senza ostacoli, ma bisogna far fatica per riuscire a tirare le fila, di quel filo che deve comporre la trama, un grande disegno in cui tutti devono essere rappresentati,ma che democraticamente in ultimo devono restare fuori dal gioco , secondo la logica della competizione, gli sconfitti incupiti e orgogliosi ?.

A ragione dire che oggi appiccicare il cartello di Destra o Sinistra …. comincia stufare ed alimenta la nausea di ogni fazione e partito che puzza dello Ieri catacombale o scheletri nell’armadio. Vale bene una messa funebre e una pietra tombale , l’Urna e una epigrafe fatale.

Chi deve stare al timone della nave, deve essere un Lupo di Mare o il Cibernauta capace di pilotare con la nave e i suoi passeggeri, affrontando mare tranquillo e l’Undans , l’onda e la tempesta che il clima del tempo storico e competitivo così minaccia come le Sirene che Ulisse ha saputo ingannare. Non inchiodato sulla Croce, ma legato all’albero Mastro della sua Nave.. così di evitare di sbattere sugli scogli,con i marinai con le orecchie tappate per non farsi ingannare dalla seduzione di puttane blasfeme. Popolo di miti e tradizioni marinare che allora fiuti bene i confini della nostra terra e mare che devono essere assolutamente pronti con grande forza navale . Ferreamente protetti da ogni fanatismo o eventuale sporco gioco orientale che oscura i cieli dell’Oriente.

Cosa da non sottovalutare, abbiamo avvisi tali da non perderci in ipotesi, ma anticipare, come salvaguardare domani le nostre città come quelle lungo lo stivale, non solo a parola ma debitamente armati a dovere,prevedendo la minaccia e chi non lo saprà fare a tempo, allora merita il peggio..

Mai come oggi abbiamo vale il mito della maga Circe e di Ulisse con la sua compagnia e di Grillo, quello che fu con la magia o metamorfosi mutato in un Porcello. Cade infatti la coincidenza prossima dell’Anno del Porco- Cinghiale (Verrat in fr.) del prossimo 2019(dei Cinesi)

Solo il Genio di Odisseo ha saputo districare la magia o il sortilegio della maga ossessionata dagli ardori erotici con il perito stravissuto marinaio. Antica orribile porcata …che da animale è ritornato umano. Solo evitando che la magia politica che non veda uomini mutarsi in porci – cinghiali o Verrat e quanto altro tale logo nasconde? (Verrat in tedesco tradimento). Les Cochons inoltre è l’animale impuro per gli Arabi islamici dovrebbero farli scappare a gambe levate. Chissà quale sarà l’artificio per tale grande orrenda porcata ? Da far tuffare tutti i topi in acqua o gettare Giona fuori della nave ?Metafore virtuali o foto finish che avranno senso nella storia prossima ? –

C’è chi si prodiga e stirare la Sinistra con le Sirene o la Destra come la Maga Circe ? La città di Roma da poco ha celebrato il 2771° anno dal mito della sua fondazione dei Gemelli HERMANI nutrita dalla “Lupa” e lupanare famelico all’ombra della Stella Repubblicana, a 70 anni esatti dalla ascesa dopo la Monarchia Sabauda, che ha visto la STELLA e ora la Nuova STELLA dei Pentastellati. Siamo ad una biforcazione da cui penderà la Democrazia accomunata con tali communautés Dioscuri protettori dei naviganti…non senza l’insidia di reversa lettura 2771-1772 l’Epanalessi rivoluzionaria della Storia europea.

Salvo in ultimo non maturi il Caso della grande MERAVIGLIA*,MARAVILLA – Villa Città di Mare incluso il gesto del Grande che poco valente alla fine-termine ultimo farà la Grande sorpresa !

L’UNICA SCELTA di compattare Alto e Basso(Nord e Sud) facendo May Mayo Maggio IL MAGGIORE GOVERNO ?

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Meraviglia o Mer Ville Città Marina della Grande LEGA-LIGA d’AUSONIA!.

( *MARAVILLA-MERVEILLE-WUNDERBARE-SUBARASHI )

Quanto ci impone di domandaci a Cosa porterà !

Perché manca sinistramente l’ORGOGLIOSO pugnalato alla schiena dal KILLER in agguato il Verrat,il porco traditore di tale percorso….

Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 11 commenti

Dall’Urnale Vaso di Pandora all’Ultima Spiaggia o Speranza ?

Altro che Pentecoste o Pentastellati e il loro Grill o Barbecue in cui sono stati nel forno – a fuoco lento (come san Lorenzo)fritti e arrostiti gli Obiettivi di normale e  facile composizione di Governabilità italica, purtroppo ancora in panne in questa giostra di colori e fazioni.

Crono caleidoscopio
La Visione dell’Input divino

Quanto questo ci costa caro a noi italiani  per poi liberarci dalle palle del passato, che restano causa e motivo di inciampo e di orgogliosità lampante, visto Chi persiste a stare in campo a tutti i costi, così a danno delle aspirazioni sebbene acerbe,immature ma pur Scintille sui carboni ardenti di temerarie e coraggiose avance .

Gli Ideali delle innovazioni, sbandierate dai nuovi eletti o i nuovi protagonisti in scena animati di certo…non da virtuali traguardi.

Non è possibile che si gratti ancora il fondo del pentolone politico e venga a galla tutta la ganga che spuria deve essere rigettata.Non si costruisce un palazzo palatino nuovo sulle rovine delle Vecchie fondamenta. Questa diventa un’ora storica in cui chi pone sbarri ed intoppi al Leon (Dante) al nuovo corso non privo di altre sorprese inattese, allora si fomenta la sfiducia nella nazione e nel popolo stesso seminando la Discordia e la Follia e il Manicomio.

Ci aspettiamo invece un gesto coraggioso che mediti saggiamente il ritirarsi dalla scena come un Cincinnato dopo tanto ventennio sbandierato di progressi o successi, non certo immacolati se ancora ci sono panni sporchi da fare una Grand Lessive tanto dalle rive Padane a quelle dell’Arno. Nessuno è immacolato è senza colpe.

Domani la storia peserà questo ritardo e la suspense di chi ha interrotto ed impensatamente offuscato l’orizzonte con le sue pretese di ancora tirare le file di tante insidie che si sono rivelate diventare un Cappio, quello che porta a strozzare ogni respiro e slancio vitale per la nostra Italia.

Bisogna avere il coraggio di capire che il proprio tempo è passato.

E la nuova Generazione che ha diritto di impegnarsi a trovare le soluzioni che siano in sintonia con le necessità impellenti di questa ora mondiale e sia di confrontarci con l’Europa retta dai troppi Bureaux che partoriscono ordine, leggine,norme che non si conciliano affatto con la libertà di lavoro e la nostra buona salute.

Lottiamo per essere liberati da tali affanni che proprio non ci volevano, da quando abbiamo sognato l’Europa,libera e grande e non certo Matrigna o Virago borbonica.

Ma lo capirà questo il grande che ormai poco valente che deve fare l’ultimo gesto, il grande passo per lasciare libera la strada a chi ha le forze prorompenti per cambiare rotta e finalità all’Italia ? Mica dobbiamo continuare a farci dissanguare dai soliti marpioni che impiccano aziende e imprese e cancellano porti di lavoro ?.

Nessuno ha imparato dal “29” …

o dal New DEAL di ROOSEWELT?

Piano per un esercito o genio al servizio sociale. A tutela della nazione e rischi strutturali e sia del grande patrimonio culturale ed archeologico, corsi professionali, corsi di istruzione per ogni giovane che prima di lavorare abbia un addestramento che lo stato stesso ha da sostenere e programmare.

Da Pulce all’Orecchio o meglio Pungitopo da annoverare oltre i Numeri di pretese maggioranze ora andate a fiasco.

Episodio che vuole dimostrare che il sistema democratico basato sui numeri è imperfetto perché non regge a tal punto – visto come il diritto di chi non ha votato, ha a sua volta lasciato il segno, il Vuoto dell’inciviltà e asocialità e coscienza civica -invece del ponderato, decisionale segnen del Voto.

In antico quando lo stato è minacciato si eleggevano i Consoli. Mandati a termine senza scampo per sanare la Res Pubblica.Ma forse fiutando il futuro meglio dire che Ognuno in Casa propria è RE = KONIGLICH ! Giammai un Coniglio come presidente del Consiglio. E’ questa la profezia che manca ancora all’Appello ?Sperando che non ci sia ancora chi farà l’Orecchio da Mercante.

L’altrui traslazione inaccurata : Nel conflitto il grande che poco valeva.

Al suo ultimo farà impresa meravigliosa.

Quelli di Adria vedranno ciò che gli mancava.

Nel banchetto pugnala l’ orgoglioso. (II. 55. C)

**********************************************

Nel conflitto(Itle-Itale) il Grande che poco valeva

Al suo Auson (Italia)ultimo farà CA(S)MERAviglioso

(i mrekullueshëm = Wunderbar…lat MIRUM…TV?)

Frattanto(Pen DANTE per Dante profezia ?)

che l’Adria vedrà Colui che necessitava

Durante il Banco-Banchetto pugnalato l’Orgoglioso.

< Pendente = Berluscion Sberluccicante >

Per cui se tale cambiamento di rotta possa avvenire,allora questa profezia avrà un senso storico e sconfinando nel dettaglio pubblicato da decenni affinché solo allora sia Dimostrazione inconfutabile di quanta attenzione abbia riservato alla nostra AUSONIA il Veggente a dare e comporre questi flash anticipati nel mio testo per indurre a riflettere ogni suo scritto incentrato sul destino del nostro grande popolo. Nessun campanilismo, ma solo sentenze che acquisteranno il peso dovuto quanto abbiamo imparato e dimostrato essere stato scritto come quanto si LEGA al Popolo Eletto è passato per il Camino-ESSE-ESSE (in tedesco e fonema dei nazisti) delle fornaci che hanno divorato milioni di persone.

ESSEN vedi località geografica della Germania logo che vale per Camino-Fornace-Cibo per gli altiforni della ESSE campi di sterminio! Quindi negare l’Olocausto è come negare ogni altra sentenza che nei secoli si è compiuta che ancora ha detrattori che negano la SHOAH e ogni imminente profezia composta dal fitto rosario di quartine,presagi, sestine di fatto avverate come in un film. Da tempo così soppesiamo quelle altre ulteriori all’angolo, da Spada di Nostradamocles sulla testa degli increduli.

Tanto SAVOIR che non è possibile lasciare agli incompetenti , ma richiede :

A Qui legent’hosche versus mature censunto . Grande Precauzione a leggerle in faccia a quelli che chiudono gli occhi sul Grande Libro del Destino.

Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | 14 commenti

Le quartine e profezie del celebre Nostradamus- in cui è citata Verona e il Vincente.

Le quartine e profezie del celebre Nostradamus- in cui è citata Verona, Vicenza e Venezia ….

Sarà per scrupolo o per chiarezza che riportiamo quanto scritto sin dal 1991 sui Destini d’Italia. ANTICIPAZIONI che nessuno ama rileggere ? Perché . Lottiamo così contro la  facilità delle news spesso fuori controllo e che scivolano nel gossip mendace. Atteniamoci a quanto scritto da tempo.

Ecco le pagine da esaminare con molta cautela senza precipitazioni politiche o assegnazioni ai protagonisti in scena . Altro modo per trombare quanti salgono sul pulpito a fare gli interpreti apprendisti dell’ultima Ora. Bastano queste pagine per immaginare sul teatro italiano cosa di inatteso possa salire in scena.La partita e la sfida è aperta oltre che predicono bene le Vele gonfie per il Vento Veneto…che soffia sulle Ali del Leone di San Marco.

Ma ogni storia richiede anni o decenni..quindi mettete il freno ed anche il Cricket(Grill) di scorta nell’osservare gli sviluppi – Usate il ALS et ALSO* ,il Sale con somma cautela sino al manifestarsi concreto dei fatti e delle gesta.

Così riconoscendo quanti “ qui” siano i predestinati a questo ruolo storico.Ma attenzione a quanto emergerà secondo la strategia del SALVINCASTRO o VINS SALIN – SALVINI !!!!!<* Als/ Also – latino consultare dizionario>

Qui si evidenzia la piega che ha preso il partito democratico e Flora il fiorentino…

Nostradamus bene mette in chiaro i dilemmi attuali  dal trascorso passato al tempo odierno  sino al FLORA – come se da allora ed ora a tempo esatto dimostra quanto  prediliga svelare i Destini d’ItaliaEccoci al Veronese e quanto ai giochi futuri  Questo perchè mai ?Chiarmente così dimøstrando quanto Nostradamus  faccia luce sugli sviluppi ancora dietro le quinte. 

Incluso così anche il Gioco dell’Oca  avanti e indietro al maligno tempo Saturnale-Urnale che ritorna….ovvero si ripete !

E tutto sempre man mano da rettificare con saggezza, evento dopo evento et vento veneto che verrà alla luce essendo cose dietro le quinte e la quintessenza della storia lungimirante quale nessun altro ha mai anticipato con tanti dettagli in casa nostra. memori tutti del NEMO PROPHETA in PATRIA per alcuni quel NEMO, consigliamo di leggerlo in Latino e in Greco !E sia ben chiaro che noi non siamo la SFINGE, ma bensì chi ha Risolto l’Enigma (Oscar Mondadori) Ma non è abbastanza quanto ho sinora scritto e quanto è sotto i vostri occhi lampante dimostrazione ?.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato , , | 27 commenti

La SFINGE o la Donna degli ENIGMI LEONINI.

Dicono che la vita vale un carciofo quanto quella di un Topoo del Pungitopo ? Detto indovinello quale sarà l’arcano che la nostra intelligenza possa sviscerare o abbinare sensi pragmatici il più verosimilmente concreti ? Ecco un Pungente interrogativo anche amaro o rischioso da proporre ad ogni cerebro umano, in cerca della risposta.

Qui necessita far lavorare il cervello per trovare la soluzione o l’ago nel pagliaio…anche appellandosi a qualche santo o santa Rosa e la spina….come quella dell’ Agrifoglio o il Pungitopo (latino ) Ruscus – Ruscum equivale lavorare sodo, faticare e scopare a tutto campo in questo Rescue per ruscare a trovare aiuto, soccorso…ovvio nulla è gratuito a decifrare questi indovinelli o peggio rischiare di essere punto nel proprio orgoglio se si fa fiasco o cilecca. O invece anche di finire in un macello se traduciamo il nome della pianta in inglese the butcher’s broom all’opposto del classico latino Ruscum!

Che è il Macellaio o QUAESTIONARIUS = Lanius, macellarius, corporicida, confectorarius …

Così che abbiamo di fatto un QUESTIONARIO da Carnation o d’Assassino se non si risolve con una seria the QUEST…ricerca o interrogazione. Quella più arcaica che il mito ricordi. Come quella greca del mito di EDIPO. Quando Edipo si trovò davanti faccia faccia con la Sfinge per risolvere l’Indovinello, l’Enigma che era già costato a tutti gli altri pellegrini e passanti la loro stessa Vita.

Ecco cosa significa ripassare la storia e le leggende che portano ispirazione anche dopo millenni.

La soluzione dell’Enigma ormai è nota :

« Esiste qualcosa sulla terra che ha due piedi,

Quattro piedi e tre piedi

ed ha una sola voce, è l’unico,

tra coloro che si muovono sulla terra, in cielo e nel mare

a cambiare la propria natura, ma quando per camminare usa più piedi

la sua velocità in proporzione diminuisce »

Chi è che gattona prima con quattro gambe, poi con due ed infine con tre gambe ?

Edipo ha risposto….. l’UOMO.

Dunque è l’uomo che non deve affatto cadere nella trappola micidiale di ogni indovinello , come quello che in precedenza ha visto divorati tutti gli altri temerari che hanno osato affrontare la SFINGE dal Volto di Donna e con le Ali ed il Corpo da Leone.

Suicidata la Sfinge, non per questo gli enigmi sono svaniti, lungo i carrefour della Storia . Ci sono esempi ancor più ostinati a risolvere la Questione o Questionario et QUAESTIONARIUS che si tramuta o si manifesta ad ogni Crisi o al Macellaio assassino sanguinario di Turno.

Nella tradizione Araba la SFINGE

dal Corpo di Leone e il Volto d’UOMO

è chiamata la Madre del Terrore – UMMA ARRAKIS.

Questa parentisi leggendaria calca bene nella memoria che non tutta la verità su tale monumento arcaico non possa essere accolta senza dubbi che fanno dubitare della storia stessa dei faraoni e degli egiziani. La Sfinge con il suo imponente corpo d’animale Felino, regale di certo ha messo gli studiosi a comparare simbologie ed immagini animali sulla terra come riflesso di simbologie Solari a cui il Leone è prepotentemente associato dalla maggioranza delle tradizioni.

Un esempio storico da poco vissuto all’ombra della Mole Torinese, offre un’altra occasione di smentire quanti soloni difendono a spada tratta quelle che loro giudicano superstizioni, rituali,liturgie ataviche. Invece memorizzate che la Sfinge posta al carrefour all’inizio dell‘imbocco dell’autostrada Torino-Milano, tra corso Giulio Cesare e corso Vercelli, è la rotonda «della Sfinge» perché, dalle Olimpiadi invernali del 2006 e per mano di Giugiaro Design.

Monumento all’entrata nella città, è posta guardando il nord delle Alpi o Mons JOVIS, invece di mirare al Sorgere del Sole (Ra) come sta in Egitto.

Architettura quindi dissacrante ogni antica tradizione geomantica.

Tale sito o geomantica fallace o der stelle…collocazione da noi criticata non è stata considerata così dimostratasi fatalmente sinistra per la nostra città.

Di fatto dopo quell’evento cerimoniale l’anatema si è verificato la Fiat Tronca, l’economia del Tauros Auros scemata, la crisi generale etc.E così gettati al vento millenni di arcane tradizioni inclusa quella di quel mito egizio che sarebbe approdato sulle sponde dell’Eridano(Vedi nel Teatro Sabaudie).

Questo perchè ancora sono molti gli ignari che ad Industria CHIVASSO, che furono del tempio di Iside , allora ritrovati i primi reperti e sia dei Due Vitelli bronzei . Nell’era napoleonica, uno di questi bronzi finito nelle grinfie napoleoniche che lo usarono per farne cannone. L’ultimo scampato alla furia provvidenzialmente é  quello rampante simbolo emblema di Torino quale originale millenario .

Il primo comprovante reperto dal più remoto tempo e segno dell’origine egiziana dei popoli d’oriente, allora giunti sino alle pianure eridane-padane. La città che invece fecondata dal mito semantico di HORUS- TORUS  avrà poi grande seguito e passione nel collezionismo egiziano…..sino alla fondazione del Museo Egizio, secondo al mondo (BERNARDINO DROVETTI !

Ordunque quanto sia importante questa ricerca dell’emblemante fiera et fear (in inglese la paura)della foresta o più emblematica figura che richiama così logo classici e altamente ruotanti in campi di erudizione profetica apocalittica.il Re della Foresta o Leonessa o Lionza non mancano ancora con il loro ruggito di generare tanta PAURA.

Chiaro si dimostra come le stesse fonetiche e semantiche LEONTAS ( in greco) e poi degli stessi geroglifici, il Leone è la lettera fonetica ELLE . Non ignorando l’alfa rotacismo di altri idiomi in cui la ERRE viene pronunciata foneticamente come ELLE :L…LYON..e LA GUNAION & AION(SECOLO).

(ELLE = L = latino = 50 demi siecle)

Da tempi remoti, il logo greco EONE O AION (in greco) L’AION -oggi suona in inglese The LION(Laion) come l’icona statuaria del Tempo = EONE-l’AION nel corso dei Secoli dopo Secoli.

La Sfinge con il Volto Umano non di discosta quindi dall’altro emblema che ha : Un Corpo di Uomo con la Testa da Leone, fatto per rappresentare il grande ciclo astrale zodiacale inclusa l’evidente Cintura della vita ZOE(in greco) Zodiaco, che cinge i lombi dell’ETERNO INFANTE… lungo il corso del Tempo, e sia evidente il simbolo della Falce(Saturno, il dio dei cicli stagionali- vita e morte).Forse come il Tagete IMMORTALE , l’imperituro GIOVANE che é così magnificato dal calco etrusco-latino e romano.

La questione temporale quindi assume un ruolo capitale se si vuole dare peso ad ogni altra citazione che ha la DONNA e il LEONE così insieme – peri blem(me)neton Heliontas , sia coronata dalle Dodekasteron – Dodici stelle !

L’Apocalisse ci porta a fare deduzioni di tutta altra chiave di lettura .

La figura non più dell’Uomo bensì della Donna-Madre che tutto girattorno (periblemme..) apre sull’ORIZZONTE l’Occhio (Blemme)ENETON ( azzurro celeste VENETO)Leonino.

Donna e FELINO Solare e le Coronanti celesti Dodici Costellazioni Zodiacali attorno al Capo della Donna.

OEIL- Occhio et Lieo Lew logo che gira attorno quanto il SOLE = HELIOS et LIOS il LEONE non trascurabile o ignorabile di San Marco. il Leone veneto- cosa sinora da parte di tutti gli altri esegeti traduttori-traditori è stato fatto censurato…Perchè ???  LA Donna FELINA che ha sotto i suoi Piedi,il suo Calcagno, la Luna, Selene.  La Mezza Luna e sia il Serpente-Satana a cui schiaccerà la Testa !

Ma la Donna e Leone sono iconografie antichissime che a ragione di essere  motivo di terrore e di paura perchè la Leone, Lionza ovvero la divinità egizia SEKHMET avrebbe ridotto ad una fornace la terra intera e sterminato l’Umanità e i ribelli di Ra,il Dio Sole Creatore , se provvidenzialmente presa dalla sete , non fosse stata ubriacata dalla Birra.

Leone = Ari(el) in ebraico o Ryh all’inverso HYR è Paura, Terrore .!

A ragione la reminiscenza araba chiamava la Sfinge Leonina la Madre del TerroreHa quindi nel tempo infinito ancora il peso di tale significazione che si lega all’Italia o a Demetra Turrita con il Carro trainato dai Leoni(nota raffigurazione dei nostri francobolli italiani di ieri).E sia l’Italia stessa che viene posta sotto l’emblema peribeblemmenon- L’Emblema Felino !

Dunque ci sono enigmi che gradualmente vengono svelati…o meglio trovati. E il più suggestivo che la nostra tradizione potrà conseguire ci obbliga a ricordare quanto da decenni abbiamo sempre messo sotto gli occhi di tutti ( gli uomini).  Sia per geografia che per l’Occhio stesso emblema e sia cifra biblica degli anni SETTANTA (= AYN in ebraico OCCHIO e arabo …NAY !NATO ),

Perchè mai fingere di non capire che dietro il Velame ed il Velo di questi EMBLEMI si persegua il compito di mantenere vivida la memoria su ogni figura ed icona che trasmette meglio di ogni altra lingua e parola,il messaggio antico.

Incluso quello più arduo da dissuggellare, spezzare il Sigillo del libro più caleidoscopico che traccia gli scenari del futuro umano e delle sue catastrofi o cambiamenti radicali e rivoluzionari. Ma i cui attori sono innominati ma sino a qual punto ?

Lapidaria sentenza riguarda chi deve spezzare i SETTE SUGGELLI.

The SEVEN SEALS-  Che richiede il Leone in campo, il VINCITORE di tale sfida che deve frantumare non solo i suggelli , ma intere nazioni ribelli al nuovo Ordine Kosmo Universale. Colui che nessuno sospetta e nessuno attenderà.

Iconografia da La Chiave e la Spada del Profeta ( pag.169 1991 Gribaudo Editore)

(Qui vale rileggere con molta cautela quanto con grande enfasi scrissi tanto tempo fa…Oggi la trama non si discosta affatto dalle paure universali…che il destino del mondo vede macchinazioni belliche, quanto invece sia ancora in buone mani sino al suo compimento o piano divino per chi crede in valori insopprimibili secondo la nostra FEDE , saldamente posta nella Giustizia, ed avvento della Legislazione Universale, non sia cosa morta….poiché la sequenza degli scenari del profeta tracciano di fatto molti spezzoni di questo puzzle o film e la regia della totale visione sul mondo ),

Saranno i termini stessi di ogni parola esaminata scrupolosamente e ogni liaison fonetica del greco antico, possa così svelare gli altri sensi e traduzione.

Quella che solo  oggi possiamo adeguatamente così confrontare con la grande mole di testi e memorie enciclopediche e computers a disposizione, a discapito dei primi padri della chiesa che disponevano solo di propria soggettiva conoscenza.  Oggi possiamo fare paragoni tra diverse traduzioni e quindi fare riscontri e scoprire che dei detti logos antichi non sia avvenuta l’esatta traduzione- Il che impone di rivedere da capo ogni testo primigenio dei Vangeli e dell’Apocalisse. Nostradamus lo profetizza con il Grande Fare o Kano Kanei del Grande Cane o il Veltro di Dante. Altrimenti IL DUBBIO worse peggiore non esclude che in esso testo vi siano degli errori di traduzione che hanno così falsato il messaggio ai Posteri.

Eccovi l’esempio lampante del testo greco originale, dove è scritto :

TOKON AUTES & TOKO NAUTES =

il Nato nauta, marino – marinato ?

Allora quel passo si rivela di tutta altra portata ed una eclatante visione futura sul destino del Mondo di tale NAUTICO RAME…navale, marittimo, pontico della futura Religione e Legione dei Mari -et Maria che trionferà .

Ma chi ha il coraggio di affrontare questa nuova SFINGE ?

Questo nuovo Enigma ?

E frantumare qui ICI ICERE – dissuggellare i SUGGELLI ?

del Libro dei Destini del Mondo ?.

E che faccia avrà costui sulla scena del mondo tanto pungente ?

Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 16 commenti

Per rinverdire la Memoria dopo SADDAM L’ASSADAMASCENO – il Sanguinario (Il VERDE dell’Islam Kloeros-Kleros…KLOROS POISON …)

Non ignoriamo quindi il ventaglio che ha in ultimo dei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse , il Quarto = Alrrabiet Alharb = Harb in arabo la Guerra – che porta il Cavallo Verde giallastro dell’Apocalisse!

Ma qui il VERDE è sinonimo tanto di Cloro verde micidiale chimica arma di massa. Che è Kloeros in greco e del Klero islamico. Quel cavallo VERDE porta una grande spada…la Guerra per sterminare i popoli e nazioni !Dunque se semmai questo sia il tempo dopo tutte le altre divise e colori bianco,nero,rosso e in finale il Verde-giallastro dei destrieri sinistri guerrafondai che hanno impazzato sul pianeta.

Così che con stupore richiamando una sestina singolare perchè ha una sua datazione che avvisava di quanto fosse in precedenza stato scritto “ Italo scritto “! Dopo cui agli occhi del mondo avremmo visto chi dei DUE DUX sarebbe comparso e paragonato e sia fatta la comparazione ondosa ( aquariana dell’HONDO UNDANS…)cosa che oggi cade a fagiolo, due piccioni con una fava.

Persino nel nome SADDAM e ASSADAMASCENO, il SANGUINARIO – da molto tempo vaticinato focalizzato su Damasco e la Siria e chi tira i fili quale supremo autore del Grande in russo BOL’SHOY MAUSCOW COMNENO (Bizantino-Turco!).

A chi osa smentire ecco quanto era scritto sin dal lontano 1991 ora che i protagonisti sono sulla scena ?.

Troppe sono le sestine con tale sequenza orientale che coinvolge Israele, Egitto,Palestina,Libano,Libia,Algeria, Marocco,Tunisia tutto l’arco Mediterraneo con così scenari nel corso di tale lungo excursus di storia,già bene preventivata dal 1956, al 1967,1973 ed avanti popolo…!

Ogni analisi qui proposta senza alcun imbeccata di consiglieri di specialisti e periti militari profumatamente pagati, ecco le lapidarie deduzioni che oggi possono essere anzi devono essere alla luce dei fatti -+ sapientemente rettificate.dato che il CORPUS dello SCENARIO è vasto e si allarga imperturbabilmente come un rotolo che man mano si apre e svela il suo messaggio, a suon di tromba…come quella di Gerico ? . Perchè c’è sentore che questa dilaniante fase possa essere pagata a caro prezzo dall’Occidente, l’America è lontana, la Russia è sin troppo vicina  siamo entrati nel tunnel buio…di un tempo cronico.

Ecco come Carta canta-  Karta= Tempo- Generazione in lituano!

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 13 commenti

SIRIA ESCALATION DAMNATION & DANNATA NAZIONE ai Venti-Eventi d’Oriente..

 

Era scritto da tempo :

su : Nostradamus Ultime Rivelazioni

( 1994. Edizioni il Torchio di Milano)

Lo Scenario del Cave Canem in cui bisogna stare all’Occhio attentissimi alle minacce che vengono da quell’area rabbiosamente altro che canina, dalmata o alana in cui si grida terrorizzati per tutta l’Esclavonia ,quell’abbaiare furioso per passati rancori anche se si dice che Can che abbaia non morde…o si dica popolarmente: Al Lupo., al Lupo ed allo sciacallo Siriano d’Oriente a cui nessuno presta ascolto al pericolo per la Pace !

< LUPEI  in greco = desolazione, tribolazione, tristezza, miseria-afflizione !!> E sopratutto bene qui sono comprese tutte le significazioni che il logos CANE ha nelle voci proverbiali…(esempio ora nell’anno Cane 1994…2006)

*****************************Ecco la Dimostrazione di un testo esemplare per provare come esista l’esegesi da tempo focalizzata , quindi decade dopo decade secondo i cicli che coincidono nella storia degli EXAKONTAS ad ogni 12 e sessanta anni e il ciclo attuale che vede acuito il messaggio temporale .*************

                                 < ed ora 2018 !>
(continua così il testo stesso onde non annichilire ogni dubbio ulteriore specifica :   
“….Sopratutto per l’ingerenza rabbiosa islamica che vede quel fanatismo all’opera che distingue cristiani e maomettani tra Fedeli da una parte e noi occidentali denominati Cani di Infedeli…e la Chiesa Cattolica CANISSA!(dagli arabi)” .

Ecco quando risulta anticipato a pagina 135-36: Nostradamus Ultime Rivelazioni(edito nel 1994).

Abbiamo esposto in lungo e largo ogni significazione che ha coinvolto il verbo-logo CANE in ogni idioma planetare, a dimostrazione, prova del sistema crono semantico, la sola chiave per l’Esegesi delle Centurie, che stronca ogni altra parodia dei falsi esegeti.

Dio o il Divino non ha frontiera alcuna nel linguaggio umano quindi tanto meno il profeta veggente che n’è ispirato nei suoi scritti e nelle sue visioni , oggi rivolte a tutti i popoli, fedi e lingue e ai sinceri cercatori della verità.

Il conflitto Siriano era ancora molto lontano da venire alla ribalta..mentre ora ha la crudele farouche  coincidenza ciclica da tempo paventata, vaticinata nell’anno  del Cane 2018.  Ma ben oltre abbiamo scritto sule Minacce ruffiane e russiane del Lupo Orientale…quando non era ancora in scena l’enigmatico sconosciuto PUTIN..ma già allora indagavamo sul futuro minaccioso leader.Questo lo dimostra in modo lampante ala cerca del nome o nomea !

Siamo umanamente titubanti ora persino a fare ipotesi, ma ne consegue che nulla di salutare possano essere oggi gli eventi all’Orizzonte – Siano essi interpretati dopo gli allarmanti fatti che dall’Oriente ci giungono sino alle nostre tavole quotidiane. Degli eventi bellici così condannati e dannati quanto il nome di una città DAM(sangue in arabo) sanguinaria Damasco dannata essa stessa secondo varie quartine ad altri exploit bellici e bombardamenti .

Senza così volerci ripetere quanto scritto da decadi e che ha sempre riservato sorprese sino a chi più non brILLERa’ come la  Hillary…Clinton ma + cose su cui abbiamo già narrato la metafora- che ancora ripropone la Liberty Americana e la Fiaccola minacciata di oscurarsi sul pianeta stesso, questo perchè mai ? Sarà la storia a svelare chi cadrà in questa trappola o rete oscura che si sta tendendo insidiosa sull’America tutta. Intanto vero o falso ecco come tra le grandi Potenze inizia la giostra delle menzogne e il Canto della Tuba o della Tromba falsa e simulante follia …

Invece per noi quello – di essere da altri exploit così bombardati dagli schermi tv con le tante abominazioni e pollulations chimiche e stragi di innocenti contro le popolazioni in fuga. E poi dall’uso bestiale di tossiche armi manifeste – Questo così giorno dopo giorno dopo tanti anni di guerra a cui la Mesopotamia stessa è cronicamente soggetta da oltre ventisette anni di guerre.

(Saddam Hussein chi se lo ricorda ancora ?).

Anni Tiranni e incluso i tiranni Irani che già vaticinavano le minacce da queste pagine, allora così temerariamente scritte negli anni novanta, quelli della Paura che fa novanta nonante (in fr.)e 90=Altisein (ELTSIN allora in Russia)invece in arabo, ma che ha in russo ДЕВЯНОСТО- DEVYANOSTO…quanto mai deviante ora storica…cruciale per il mondo sotto tale Spada di Nostradamocles che vede ancora tanti ottusi e ciechi ?

L’Ora HEURE ….del LUPO UNIVERSALE ?

Ke Kaniya (hawaiano – Paura del Cane lupo?)cagnara ?

Scenario che impone di meditare Eventi e Venti ed Kamshin(ilVento d’oriente Lunare islamico )in arrivo ora al 2018-2019…2020 !

Precedente leggi il file su la Sindrome Siriana.

Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 9 commenti