L’anno dei SETTE PIANETI (nel “ 777/2017). SEPT = SOTHIS, SIRIO -ISIDE in egizio.

iside-2La Dea Nut era la raffigurazione della volta celeste, e veniva anche chiamata Hathor che generò Iside, che gli Egizi solevano anche chiamare Sothis o Sirio, che come sappiamo è la stella “dell’Arco”.

Nel disegno allora dipinto Nut crea un Arco che genera la Dea Iside. Iside nei cieli era la stella Sept, in quanto tale era ritenuta la compagna di Osiride. La sua Anima dimorava nella Stella Sahù, cioè Orione di cui fa parte il sistema della costellazione del Cane Maggiore.
IL corpo della Dea, ha inserito cinque sfere rosse. Ce ne sono anche altre due, di cui la più importante è quella che rappresenta il disco alato, che possiamo identificarlo con la divinità Iside Sothis. In totale le sfere sono SETTE – Questo particolare potrebbe voler far notare e sottolineare questo periodo ciclico che ha assunto valore mistico e sequenziale come nel famoso testo della Rivelazione di San Giovanni….sette angeli, sette trombe, sette chiese, sette Piaghe etc. Tutto al contrario della concezione più moderna che attribuisce alla Cifra SETTE ed al suo TRIS “777” l’ambito jackpot (poutin) di FORTUNA che è esattamente la cifra a cui PITAGORA (lo dice Giamblico nei Misteri Egiziani) sta alla TYCKE, alla FORTUNA (GOOD LUCK).

Di fatto come ISIDE sia la dea della FORTUNA  nell’Have GOOD LUCK alla Ruota della fortuna o delle slot machine e caccia alle stelle !

Per cui è inevitabile cogliere tutte le coincidenze che a tale fonetica e nomea ed enumerazione oggi sia scoperte, svelate e decifrate. Abbiamo già nominato i fortunati al grande gioco della Ruota del Mondo(ROTA MUNDI).Ma oggi il SETTE SEPT diventa fonte di sideralenews che vanno oltre la nostra Terra, incredibilmente alla distanza di quaranta anni Luce !Icona stellare immancabile buon auspicio!

777jack-pot

Incredibilmente si spalancano le Ali della Grande Madre dei Cieli e della divinità egizia intrinseca di tanti sensi astrali, siderali, con luci, stelle e corpi arcani di cui gli Antichi avevano già popolato l’INFINITO Abisso.

Dobbiamo tutto questo solo alla pura immaginazione mistica degli Antichi ?

Davvero ricca di fascino e cum…siderale stellare considerazione, se hanno visto nei cieli luci e divinità incluso l’ANK, il segno della VITA nei cieli stessi. Voltata la pagina del mito che affonda nei tempi remoti in cui il cielo era la sede di ogni Dio creatore per varie concezioni religiose dei popoli passati.  Oggi le nostre concezioni celesti o astrofiche bene si ampliano non tanto con le intuizioni e teorie che emergono come iceberg sulle onde dell’oceano umano,percorso da svariate idee, teorie , ipotesi polemiche ,dogmi, tabù così livellati dalle grandi affermazioni che la realtà e gli strumenti e l’occhio tecnologico ha il potere di sondare le infinità degli abissi galattici.

Una corona di stelle, pardon di alloro con cui cingiamo le fronti di quanti nel passato remoto, tanto contestati, hanno lasciato memorie inconfutabili della visione universale die cieli e di mondi e stelle popolate da altre INTELLIGENZE, Anzitutto Giordano Bruno, Sigismondo Fanti, Nostradamus che nelle sue Lettere ha scritto : !

Sotto Nuvola (Nebula Galattica) ci sono Intelligenze

Intanto il buio degli spazi interstellari di dirada man mano che l’Occhio così esplora le distese cosmiche. Da Alpha Centauri, alla stella binaria Sirio , fulcro della religione celeste Egizia , alla La Land , anch’essa prossima al nostro sistema solare, che abbiamo appena citato alcuni giorni fa , in ragione del clamore dei movie e della preminenza dei protagonismi che sconfinano nell’immaginario fantastico tra le STELLE the STARS di Los ANGELES , invece cogliendo oggi in anticipo l’analogia che nessuno ha colto!.

Genio è colui che sa cogliere,(linkage)collegare cose tra loro che altri non vedono con un filo di Arianna che serve a comporre una trama, il disegno Unico Quello UNITARIO del destino, del caso, della sorte che porta a grandi scoperte. Così è sempre stato. L’Eureka fondamentale che premia l’acuto osservatore.

La coincidenza che abbiamo intra-Visto- sta proprio nel “La Land” con l’anno 1777 nascita degli States e la sua Rivoluzione sino a quella Francese sino ai nostri tempi del 777(5777-2017) si dimostra essere un filo…e che filone !

La Land è il nome infatti del celebre astronomo francese che seguace di Robespierre (la Dea Ragione) e poi di Champollion e della discesa di Napoleone in EGITTO, fu affascinato dallo Zodiaco di DENDERAH , quello che i Francesi hanno portato in Francia , ed così analizzato e spiegato sino alla dimostrazione della conoscenza astronomica degli Egizi così dotta . Tanto stupefacente da metter in bilico gli stessi assiomi e dogmi Biblici della Cristianità(L’ETA’ del Mondo e dalla Genesi, la Terra e i cieli hanno miliardi di miliardi di anni).  Poi censurata la domanda sull’età della terra, è restata quella sui CIELI che gli EGIZIA hanno lasciato ai posteri…nei loro testi dell’AMENTI-RESTAW con espressioni tipo “ L’età di Milioni di anni, o più veloce della Luce !  (Tradizioni PIANTANIDA ED. Ceschina).

I Cieli invece sono sono stati assolutamente scalfiti da tabù o dogmi umani sempre effimeri e dalla giostra delle Teorie soggette a costanti Metamorfosi.

Oggi non c’è più freno alcuno allo scenario di una TEORIA UNITARIA che possa spiegare questo COSMOCRONOS illimitato o PLUTIMILLARUM come direbbero i latini.

L’Astronomia ha fatto salti infatti – dalla rivoluzione Francese in là e dal La land astronomo così ha mirato ai cieli e visto Sirio, Iside ed Orione , allora ed oggi 5777 straordinaria coincidenza o vicinanza che le news sposano l’attualità , perché bene così abbiamo scritto su LA LAND(vedi file precedente) l’analogia richiamava questa STELLA – prossima al nostro sistema solare con tanto di pianeta roccioso, vedevano in questa nuova stella o THE STAR il segnale favorevole di ulteriore scoperta , che infatti dedotte bene – dalle altre quartine di SIGISMONDO FANTI sono riccamente documentate come il nome di STELLE BIBENIE “ STELLE(BI)BEN “ LEBEN – I GJALLEË(in alb,)= Viventi doppie ! (ora nell’anno del Gallo & Gjalle).

San Tommaso mette il naso e pure il dito semmai questa constatazione sia ovvero così – da :

Gemello o doppione stellare e planetare si rivela anche nel numero magico e fonetica del SEPT(7), ovvero il Nome di ISIDE, la stella siderale del mito egizio. Lassù i segnali ci sono , ma è necessario considerare- Come il tema di questi giorni comporti il grande senso colto in anticipo ieri che – LA LAND è la stella più vicina alla possibilità future, mentre la stella TRAPPIST dalle SETTE terre gemelle , alimentano grande fascino , ma è solo un faro che illumina la nostra audacia a mirare sempre più tecnologicamente oltre INSTAR tra le stelle , forse con un pizzico di ingenuità come guidati più dal Gatto dai Stivali – delle SETTE LEGHE , perché il tabù degli anni LUCE ( 40) sono un ostacolo nel tempo .

scuola-atene(Zoroastro ovvero Sigismondo Fanti)

Solo – quando l’intelligenza umana giungerà ad superare il MURO della LUCE , allora come il Gatto delle SETTE LEGHE , saremo pronti al Balzo Stellare. Mai come allora intuizione, sogni, fantasia, teorie troveranno il SACRO GRAAL per mutare, tramutare il buio nella luce, la distanza in istantanea prossimità , ma allora sarà vero quello che il Maestro ha detto VOI SIETE DEI!.

mitocosmoAllora davvero entreremo nel regno dei Cieli.Ma bisogna essere innocenti come Fanciulli o INFANTI come Sigismondo Fanti che narra ed anticipa bene queste tappe future dell’umanità. Pagine nere su bianche che richiedono SOPHIA o Sapienza o la ISIDE, la madre celeste coronata dalle stelle o la Maris Stellae venerata senza tempo dai credenti di questa Progenie del Sole.

Annunci

17 Venerdì il giorno della STELLA “SEPT” o DISETTE ?Rilettura per non Obliare ma per la Memoria.

thestarskyRETHORICA 

del 17 e del DI…SETTE

che secondo la smorfia napoletana sia :LA DISGRAZIA

LA CALAMITA’ – LA TRAGEDIA – LA CATASTROFE

LA SFORTUNA … ovvero

The Misfortune- le Malheur-Malum- Fuko(shima)

che in greco sta per :

I ATYCHIA

L’origine di tale detto popolare in terra partenopea legata a così profane scaramanzie che si vorrebbero poi così intrecciarsi con il destino, la sorte, la Fortuna ( in Etrusco NORCIA). Evento e sorte – destino che agli occhi nostri acquista oggi per sommi capi  sopratutto per i potenti , come  ritualmente così attribuivano gli Antichi. Il  portare un singolare nomea e come la nomea pesasse allora su tutta l’esistenza con la sua singolare significazione . Quella semantica che ora mondo nessuno si è preso la briga di indagare o almeno accostarsi a tale antichissima mantica quella di associare numeri- rakam-samkya-cifre alle lettere che compongono i nomi da cui il preterito Omen Nomen ! 

Cosa molto strana vista la grande moda cabalistica oltre oceano

Un campo dello scibile umano che confina nella dimensione irrazionale che ogni tanto porta a galla come in iceberg sull’oceano del pianeta e del linguaggio anche straordinari pronostici. Il campo o branche che qui è stato , più volte sottinteso ed esposto e passo dopo passo in tale CERCA si è SHEARCHER cercato di sviscerare nel Mare (SHEA) onda dopo onda ,whaves- cavallone dopo cavallone sulla cresta dell’onda del suono dopo suono e le sue cifre e Enumerazioni, Note del Pentagramma , e di ogni umana iconografia più eloquente di ogni parola.

PRESAI3

La Pentessenza – La Aquina – Quintessenza del VERBO UMANO UNIVERSALE , che hanno dimostrato racchiudere in nuce richiami con altre note, fonetiche, lingue essere il carrefour di mistici e misteriosi arcani, dovuti alla leggenda ed ai miti per cui se vengono nominati , che con essi abbiamo ricamato (Rakam il Numero in arabo) con tale Arithmos ο αριθμός del Nome d’Uomo e Numero evidente nella tradizione Cristiana , inconfutabile esempio dal tempo di Daniele con il suo treno profetico del babilonico  MENA- TEKEL – PHARES –  

che  ancor più esplicitamente diventa lezione quella che assurge nell’Apocalisse con il Nome e nel Numero d’Uomo della Grande Bestia o MYSTERION -TERION(BESTIA) 

che domina il Mondo e si sentenzia che sarò impossibile allora per chiunque : VENDERE-COMPRARE – perché allora NESSUNO potrà farlo senza questo NUMERO -NOME d’UOMO della Bestia-Sistema.

Questo è il stramaledetto e prevaricatissimo “ 666 “ che troppi hanno associato a Satana o la simbolica potenza dell’Economiades o meglio DAIMONOCE DAIMON ECONOMIA ADES

Ma dimenticano che è pure il NOME d’UOMO della BESTIA , esattamente dell’UOMO e sia la sua cifra-che si applica al NUMERO d’UOMO.   IL CODICE FISCALE!!!!!!

QUESTO RESTA L’ENIGMA

che nessuno ha risolto ad ora salvo NESSUNO !

Da NOME d’UOMO- NUMERO e NOMEA di tale POTENZA devono assolutamente combaciare sebbene sette millennariste già hanno cercato di svelare il MYSTERION di tale BESTIA sin ad ora.  Tale resta questo il punto chiave da due millenni contenuto nel Segno ,il Numero, il Nome d’Uomo e la sua Cifra, celare il nome precursore del dominio assoluto del potere per alimentare il Vendere e Comprare , come quello esercitato da una Potenza o Sistema Bestiale, che per primo ha architettato questo sistema

FISCALE l’IMPOSTURA IMPOSTA su ogni essere vivente !

images15

a cui nessuno potrà sfuggire, salvo coloro che ( predice l’Apocalisse) l’AGNELLO e la progenie del Paese del Sole….che si ribelleranno alla Bestia di questo Sistema, semmai è questo il Grande Colosso dai Piedi d’Argilla che alla fine crollerà con tale impianto fiscale contrario a dettami che San Giovanni, denomina chiaramente essere il LUPO travestito da AGNELLO.

Tale è la condanna iscritta ne libro della RIVELAZIONE su tale impostura fiscale. Ma in fondo questa antitesi che vede dalle Stelle alle Stalle – una concatenazione di eventi catastrofici poi include lo stesso logo greco di:

FORTUNA & SFORTUNA

TYCHE & ATYCHIA

777jack-pot

Per cui oggi basta consultare il dizionario Rocci per scoprire che la FORTUNA è TYCHE e a sua volta l’antitesi con l’Alfa privativa in greco per dire il contrario o retrorso rebourse come ad esempio nello slang borsistico dire “ the BULL” Oro TORO sia l’indice di successo e guadagno in Piazza Affari mentre l’ORSO (Course Ourse in francese) REBOURSE sta per all’inverso corso e the Curse(Maledizione in inglese)ad indicare l’andamento in Piazza Affari con l’altra faccia sinistra e negativa degli Indici. Oggi constatiamo quanto la filosofia di Pitagora abbia colto il centro esatto che assegna all’ARITHMOS, il numero SETTE infatti dalle pagine del Rocci secondo Giamblico .

Il chiaro riferimento alla Cifra SETTE!

Oggi mai abbastanza indagata dall’anno 1777 della Rivoluzione americana, una coincidenza numerale che così si abbina perfettamente all’anno biblico del 5777 ! ED altro che sia dominato dalla STELLA SEPT( Sothis – Iside- Sirio degli Egizi) e le STELLE dell’Arcano Maggiore dei Tarocchi di Gebelin (il suo esegeta )a cui basta aggiungere il drappo della costellazione delle STELLE States USA !

La qual cosa che se detta da altri…vi dedicano pagine …copioni e pappagalli che non hanno sprecato un neurone per meditare su tale coincidenza invece per primi portata a galla ,che avrà nella storia attuale degli USA dalla nascita e fine, o rinascita o antitesi e mutazione, capovolgimento di scelte. Su cui sarà bene interrogarci sulla coincidenza dell’anno 1777 se vogliamo considerare la nascita degli Stati Uniti d’America ad oggi cosa avverrà allora domani ?

La Tematica che abbiamo già affrontato e indicato essere questa combinazione una coincidenza che di certo ha i suoi motivi arcani allo specchio della Storia. Parlando di Antitesi eccoci quindi a scoprire l’avvento in questo anno dominato dal triplice “777 “! Non solo della Fortuna-Sorte, Fato etc e sia la sua antitesi Misfortune, già nominata abbattersi sulla nostra infortunata Norcia(Etrusca)nazione(Italia- vedi precedenti file).

Questo proprio all’avvento del tre volte sette  oggi nell’anno :  5777.

del FORTUNATO & TYCOON USA :

DONALD TRUMP sinché la TROMBA squillerà …sulla Grande REPUBBLICA  mai ignorando l’antitesi se poi esista una quartina sul suo futuro!.

angelus antitesi demonio

Le 600 Balene – il Segno di Giona ? Il Grande Pesce(ICTHUS).

whalesgionaLasciato alle spalle l’anno del dissesto o del culo-asino dello slang popolare(XVI°- o del “16” XVI° purtroppo vissuto da tutti lungo il 2016) per cui in bocca al Lupo o in Culo alla balena, sia stata l’espressione liberatoria, scaramantica ad allontanare la disgrazia.  Come il 17 della smorfia napoletano nel 2017. Ed oltre la somma del 17 = 153  da essere il numero dei Pesci della pesca miracolosa degli ultimi Tempi di Cristo con i suoi discepoli sula riva del lago…..poi altro già investigato si aggiunga che :  Per cui sarà bene aggiungere che di SETTE  non è solo un numero che già appare fare un trio nell’enumerazione del calendario ebraico del 5777 che è appunto l’attuale presente 2017! E che quindi di SETTE “777” sono tre per cui DI SETTE si tratta ma è le mot françois DISETTE che si traduce in in CHAGRIN, Disgrazia, Tristezza, Cordoglio, Amarezza, Amer(i)que, Bitter, Blues, Sorrowful etc.Triste rosario di logos che lascio ai matematici scoprire semmai esista un algoritmo che spieghi tanta miseria e tragedia. Constatando per altra quartina quel monito del “777” = Al Settanta volte farà il sangue Espandere..giammai da dimenticare la reale minaccia che Marte noi minaccia per la sua Farsa(Parsa)bellica – Nonostante che si voglia sfatare con quell‘ In Culo alla Balena …a causa degli eventi che ci hanno amaramente colpito e sorpreso !

whales-balene-baleinePerché è apparsa la notizia sui quotidiani La Stampa, Messaggero che –

Volontari al lavoro a Farewell Spit, in Nuova Zelanda, per cercare di salvare circa 90 balene pilota spiaggiate sulla battigia dell’isola. Secondo quanto riportano i media locali, in totale sono 600 cetacei che si sono arenati e 100 di loro sono già morti. I volontari, residenti e uomini del dipartimento ambientale, hanno formato delle catene umane per passarsi i secchi pieni d’acqua e gettarli sugli animali nella speranza di riuscire, con l’alta marea, a far loro riprendere il mare. Un primo tentativo nel corso della giornata di ieri ha avuto un successo solo parziale, con circa 50 balene che sono riuscite a tornare a largo. Una novantina quelle tornate a riva. Non si conosce ancora la causa di questo fenomeno, ma si tratta del peggior spiaggiamento arenamento di massa dal 1918, allora furono circa 1000 le balene pilota ad arenarsi alla Chatham Islands.

Secondo l’ong Project Jonah, che sta coordinando il salvataggio, non c’è una sola ragione per cui le balene si arenano sull’isola e le marine e possibili spiegazioni vanno dalle malattie come alle condizioni allora divenute a causa del clima , quelle meteorologiche estreme.

Megattere quindi a rischio di sterminazione, annientamento che se considerato con gli occhi di un augure antico, appaia essere il segnale che la natura e l’oceano stesso ha lasciato sul bagnasciuga sulle rive zelandesi perché laggiù si cela un pericolo ed una minaccia con cui dobbiamo fare i conti o dedurre cosa di così tanto AL HUT …..luttuoso al presente attuale sia minaccia all’esistenza della Balena…o metafora di ben altro ? .

imagesblake

O sia invece un segno globale di questa non insolita New apparsa sui nostri schermi e piatti quotidiani , ma che su cui nessuno riflette ?.E’ invece il ricordo del catechismo e della lettura dei Vangeli , perché ad esso è legato il monito per gli Ultimi Tempi segnati da tribolazioni, angosce , guerre e terremoti e Diluvi e Sodoma e Gomorra e quanto altro di sinistrali disgrazie, durante cui tempi sarà dato il Segno di Giona.

«Questa generazione malvagia e adultera chiede un segno;

e segno non le sarà dato, tranne il Segno del profeta Giona.

 Poiché, come Giona stette nel ventre del pesce tre giorni e tre notti,

così il Figlio dell’uomo starà nel cuore della terra tre giorni e tre notti.

 I Niniviti compariranno nel giudizio con questa generazione e la condanneranno, perché essi si ravvidero alla predicazione di Giona;

ed ecco, qui c’è più che Giona!

(Matteo 12:38-41 – La Bibbia)

whalesgiona

Questi i ricordi biblici del Profeta così cassato, rifiutato e gettato in mare da reietto considerato il colpevole della Tempesta abbattuta sulla Nave per cui e da cui i marinai gettarono GIONA fuori bordo, allo scopo di scacciare la sfortuna e di farlo colare a picco e naufrago !

Mentre nel mare, c’era una terribile tempesta. Secondo la superstizione dei marinai, una persona fuggendo al comando del suo Padrone crea una tale agitazione al mare. Loro iniziarono a chiedersi fra loro: “Tiriamo a sorte (come gettare una moneta “testa” o “croce”) per sapere chi di noi è la causa di questa disgrazia. La sorte indicò Giona”. (Giona 1:7)

Il meschino invece – colato a picco tra le onde a morte certa, salvo essere invece ingoiato da una Balena.Permanenza del profeta in fuga per ben tre giorni nel ventre della Balena, del Mostro Marino,poi al terzo Giorno venne rigettato sulla riva da dove riprese il suo viaggio di ritorno a  Ninive per convertire il popolo di quella città dell’imminente castigo divino se non si fossero pentiti….a tempo opportuno.E che invece ascoltarono il Profeta , cosa almeno  consigliata ad oggi se tali segnali della madre terra agli abitanti del pianeta invece non saranno ascoltati ?.

Allora datoché -Giona voleva fuggire da Dio che lo chiamava per andare nella grande e terribile città nemica di Ninive, ma il Signore lo ha protetto nel mare e lo ha ricondotto proprio dove lui non voleva andare. Voleva predicare la distruzione di coloro che riteneva i nemici di Dio, ma il Signore ha mostrato la potenza della sua misericordia e Giona si è offeso. Ma quando Dio salva gli uomini dal male si deve protestare contro questa un’ingiustizia umana o ci si deve sentire confortati?Invece aiutati se c’è il profeta che ci avverte a tempo debito….

1

Molti hanno spiegato questo evento in chiave esegetica e metaforica, vedendo in Giona il Profeta o Messia rigettato e finito per tre giorni nel Regno dei Morti o nell’Inferno per poi RISORGERE come il Cristo idem riapparso sulla riva ai suoi discepoli . Il profeta come colui che viene a professare il vaticinio che invece i NINIVITI bene poi accolsero e si salvarono…IDEM – parabola lecita così dopo duemila anni, allo specchio della storia l’allegoria si ripeterà ? Chi si cela dietro questo GIONA (dall’ebraico ) Colombo o Paloma o Palombaro ?Submarine ???

Un altro sarò allora nel segno di GIONA quanto marino o Profeta che esce dal Mare (the Seaman ) il nauta o navigante pellegrino che verrà buttato in mare per la scaramanzia superstiziosa degli Ultimi Tempi della Generazione affollata da più falsi cristi e profeti ?

Ma dopo le tre fatali notti (Io verrò come un ladro, di notte…)o tempi tenebrosi, che il profeta GIONA & GIANO che uscirà dal Ventre della Balena marina. La Megattera o Mostro Marino che lo avrà vomitato sulla riva ….dalle onde oltre cui si incamminerà alla volta della Metropoli degli ultimi NINIVITI (IRAQ =MOSUL ?) che accoglieranno il Messaggio. Ieri come Oggi cosa accomuna tale vaticinio e avviso ?

Oggi si soccorrono le Balene spiaggiate sule rive del mare ed oceani.

Il richiamo al Provvedere-provveditore del Mostro Marino, nominato nelle sestine del Nostradamus- che dovrebbe farci riflettere quanto “VALE “ o The Whale (balena in ingl.)Dei WAL- VAILS (lettone) o sia valente (Balena= Valen in svedese) questo segno in ultimo in riferimento ai nostri tribolanti tempi d’oggi malefici e sinistrali per la sorte delle megateri o mega balene….sebbene ancora a dire il vero avrà la bocca chiusa !

Da tempo abbiamo – bene già scritto un file sul SEGNO di GIONA, e sulla lettera NUN araba ( AL HUT la balena)che ieri – il Califfo della setta tanto deplorata – ha affisso,dipinto sulle porte per per sterminare le etnie diverse dai Mussulmani questo ad opera dei lupi o cani sciolti bestiali , quelli che uccidono donne e bambini ,decapitano e scannano i loro stessi simili e così ululano il nome di Dio Allah – sotto la Luna Crescente dei fanatici fondamentalisti nemici dei cristiani e della Kanissa ( la Chiesa in arabo). Cruda e feroce minaccia che ancora dilaga – sia per altro Bocca al Lupo (LUPEI in greco Afflizione-Tribolazione) < sia che in arabo Shiran = il Lupo siriano > conflitto.

E’ bene capire il senso che nel mondo arabo si attribuisce alla Balena stessa. Nella Lettera NUN (29 dell’alfabeto arabo) con la sua forma di fondo carena di nave evoca l’Arca di Noè che naviga tra i flutti dei mari. Ma non vengono affatto riferiti i tempi del Diluvio(40 giorni ?)ma dell’AL HUT quanto tra Flutto e Lutto sinistrale l’umanità del passato biblico sia perita. Dopo la morte catastrofica, quindi la Rinascita, la Risurrezione a Nuova Vita che è stata comparata con la discesa negli abissi-inferi di Cristo resuscitato dai morti e sia così Giona nel ventre della balena e del mare.Il profeta che riemerge vivo e sano a proseguire la sua missione da cui si era ribellato e che starebbe in analogia analogia al dopo Risurrezione, uscita dal sepolcro di Cristo e dei discepoli che iniziarono a camminare in lungo e largo sulla terra per annunciare a tutti il messaggio profetico della Salvazione.

C’è quindi un tempo in cui trionfa la Morte degli abissi, e dopo cui di un determinato tempo vi è la Rinascita-Risurrezione. Di Chi ? In passato si è scritto che la Chiesa stessa,in Cristo o ICTHUS = XISTHUS dal greco il Pesce preso come simbolo dai primi cristiani ,indichi che anche la Nave della Chiesa in grande tempesta, sfiorerà la morte del suo timoniere….e quanto altro di peggio e fatale avverrà, come dice Don Bosco e il Nostro.Ma poi come cristo dopo la morte infera, risorgerà dalle ceneri come una Fenice. Sia così come il Segno di Giona nel suo cammino di portare il messaggio ai NINIVITI(Mesopotamia, i popoli del deserto arabo), al quel mondo di scettici di poi coloro, che in ultimo avranno fede nel profeta e si salveranno.palombaro

Non è possibile scindere questa Profezia antica dagli scenari che secondo il Nostradamus coinvolgono così il Mostro Marino e la Nave della Chiesa ed un nuovo Battesimo Illuminatore tra la Grande Tempesta tra gli scogli,(Visione di Don Bosco) salvo che il Vento divino la sospinga sulla riva franca della salvazione.

Ovvero qui ci ripetiamo,e non tralasciamo i segni sopra le nostre teste come attorno di ogni giorno che ci possano risvegliare moniti inconfutabili. Seicento Balene arenate!L’incredibile e che traducendo Balena in ogni idioma , questo Grande Pesce o Leviatano(occhio al 12 segno dei cinesi + l’occidentale dei Pesci)Samak –

troverai = “ VATKAN PAUS < malese>

o ad altra lingua che ci riporta al NAWHALE (Igbo) sempre alla nave ed al mammifero o MEGATERI o OMEGATAROZAS

alla pagina 308 di Summa Prophetica- Qui sia bene memorizzare che “Paus “ in lingue nordiche sta per papa e papato Vatikano!!!!!!!

Nel testo citato si collega quindi ogni singolare attribuzione dal Vangelo di San Matteo a tale MEGATERI e sia alla nazione il cui logo si traduce Rosya ed OMEGATAROSAZ (magyaro coinvolgimento nella storia della chiesa da bene ancora DETERMINARE …..) in maniera oppressiva e sia poi sui Tempi che mostra quanto alla fine sui mari del mondo, si manifesta contro le BALENE e la OMEGA finale Mega Violenza (Rosa in sanscrito)?Cose da considerare, determinare inclusa la nazione sul mare per tale tragedia e lutto tra i flutti.E questo era così indicato al Canto del Cigno o del Gallo (gailus)o delle Balene.

                        ( Attuali tempi del 2017 l’Anno del Canto del Gallo)

Cos’ì citato da segno della fine dei Tempi.( pag. 309.)Più chiaro di così si muore !Buona lettura. e non usciamo dal seminato perché questo sito non è una giostra per bambini !Ogni parola va pesata e giudicata senza sconfinare con la balena di Pinocchio,altra allegoria del regno delle fiabe.

In Tema con il SETTE – I Cicli SETTENNALI della Vita

31 gennaio 2017 ( OVVERO 5777 BIBLICO “777”)3-kalicentro

Da Conoscenze al Confine(BLOG).

settepicche

 

 

 

 

La vita possiede uno schema interiore che è bene comprendere. I medici affermano che ogni 7 anni il corpo e la mente attraversano una crisi e un cambiamento.

Ogni 7 anni tutte le cellule del nostro corpo si rinnovano… Allo scadere del 7° anno, ogni cosa è cambiata in noi, proprio come cambiano le stagioni. La linea della vita inizia alla nascita e termina con la morte. Dopo i 70 anni, il cerchio si chiude. Quel cerchio è diviso in 10 parti.

Durante i primi 7 anni, il bimbo è concentrato su di sé, come se fosse il centro del mondo. Tutta la famiglia gli ruota intorno pronta a soddisfare ogni suo desiderio e se non lo fa, il bimbo fa i capricci, cade in preda alla collera, all’ira. Nei suoi primi 7 anni, il bambino è un perfetto egoista. Lui vive in uno stato di “masturbazione”, totalmente appagato di se stesso… Non ha bisogno di altro: si sente completo.

Trascorsi i 7 anni, avviene il passaggio: non è più concentrato su se stesso e si muove verso gli altri… pone un sacco di domande. Annoia a morte i genitori, diventa un tormento vivente perché diventa sempre più filosofo: è un ricercatore scettico che vuole penetrare nelle cose. Distrugge un giocattolo perché vuole vedere come funziona; uccide una farfalla per vedere come è fatta dentro. Il suo interesse si orienta sugli altri ma solo su quelli del suo sesso. Gli psicologi definiscono questo secondo settennale lo stadio “omosessuale“.

la-via-del-tao

Dopo il 14° anno di età, si apre una nuova porta: l’interesse per l’altro sesso. Questo è il periodo dell’eterosessualità. La sessualità è matura, il ragazzo/a comincia a pensare al sesso e nei suoi sogni predominano le fantasie sessuali. Comincia il corteggiamento… fa il suo ingresso nel mondo.

A partire dal 21° anno, se tutto si è evoluto nella normalità, il/la giovane comincia a interessarsi a mete più ambiziose e un po’ meno all’amore. Desidera beni materiali, vuole il successo… si manifesta l’ambizione, come competere e lottare per far carriera. Tutto il suo essere è attratto dal potere, dal prestigio e sul come ottenerli.

Verso i 28 anni, capisce che non può ottenere tutto ciò che vuole. Ha compreso che molti suoi desideri sono impossibili e comincerà a focalizzarsi sulla possibilità di aprire un’altra porta. Si focalizzerà sulla comodità e la sicurezza, anziché sull’avventura e sull’ambizione. A 28 anni termina la vita da “spensierati”. Ora è l’età in cui si diventa inquadrati. Si pensa ad aprirsi il conto in banca, a prendere casa, a stipulare un’assicurazione… insomma, si pensa a sistemarsi.

A 35 anni  l’energia vitale raggiunge il punto Omega: metà del cerchio della vita è stato completato. Da questo momento inizia il declino dell’energia. Ora non ci si interessa più solo alla sicurezza e comodità, ma si diventa anche conformisti. Ciò che può destabilizzare o sconvolgere la propria vita diventa tabù. A partire da ora, si entra a far parte del mondo convenzionale: si comincia a credere nelle tradizioni, nel passato, nella religione. Ora le regole non fanno più paura, l’ordine e la disciplina entrano a far parte del nostro mondo.

A partire dai 42 anni, iniziano i disturbi fisici e mentali. Inizia il declino. Questa è l’età più pericolosa, quella che mette in crisi. I capelli diventano grigi,cominciano a cadere…la pelle è più spenta e cede sotto la forza della gravità. Intorno ai 42 anni ci si incomincia a interessare seriamente alla religione. Si sente il bisogno di credere in qualcosa di supremo e di meditare.

A 49 anni inizia il declino sessuale e con esso anche tutti i sensi di colpa che ne derivano. La società esercita una grande pressione visto che impone un ruolo sessuale attivo e un uomo comincia a sentirsi in colpa o a colpevolizzare la partner perché non ha tutti i rapporti che la società “dice“ che dovrebbe avere.

A 56 anni in poi si inizia a perdere interesse verso gli altri, verso le formalità e la società. Inizia il progressivo cammino verso lo Sannyasin, ovvero la ricerca del vero SATYA .

Allora – Inizia la scalata verso la concentrazione in se stessi, che arriva al culmine a 63 anni. Ora si è come dei bambini… si pensa solo a se stessi. Si entra nella propria interiorità, proprio come nella fanciullezza, ma arricchiti di conoscenza, di maturità e in grado di comprendere. E’ anche il momento in cui ci si prepara internamente alla morte. 

(T R A P A S S O ? o To Surpass…?)mitocosmo

Il che non significa aspettare di morire, ma essere pronti a morire con calma e serenità, consapevoli di essere venuti al mondo per imparare dagli altri e da se stessi…

A 70 anni si dovrebbe essere pronti ?.

Se la vita ha seguito uno schema naturale, prima della morte, giusto nove mesi prima, si diventerà consapevoli che la morte sta arrivando. Così come il feto ha impiegato 9 mesi per poter vedere la luce, così si diventerà – 9 mesi prima – consapevoli della morte: ora si entra di nuovo nell’utero, quello dentro di noi.

Gli indiani lo chiamano “Garbha“ L’Uovo che è ovviamente simbolico. E’ semplicemente il nostro ricettacolo interiore, dove vive il nostro Dio, da sempre.

Questo processo naturale settennale, è il ciclo della vita!!

Tratto dal libro : “La maturità” di Osho.

settepiccheNostre sono le Note qui come le Gocce dovute alla filosofia indiana che sollevano altri orizzonti ed altre dimensioni a cui siamo ancora troppo ostici , e tardi ad abbracciare e sia oltrepassare i limiti abituali come le allegoriche Colonne d’Ercole del crudo materialismo e san Tommaso , sebbene si deve fare i conti con la Morte o l’Eros e Tanatos che accomunano tutti i viventi…ed i morti viventi sulla faccia della Terra.

Altro ancora ci sovviene  collegato al numero Sette o Siete Seven -Seventy etc..collegato al Biblico Settimo comandamento …su cui vale la pena di approfondire quale arcano settimo la semantica nasconde e su cui sia opportuno MEDIARE tra le antitesi che tale cifra genera , poiché da Millenni insegna ovvero VERBOTEN ci proibisce …DI FARE I LADRI ECT….LADREIOS(IN GRECO IN SEGRETO, DI NOTTE, DI NASCOSTO) ORA CHE DI LADRI QUESTO è IL LOOR EXPLOIT E CHE COSI’ CHE DI FATTO  IMPERA IL MOTTO: GOVERNO LADRO !