La Rivoluzione dell’Elettromagnetismo l’invenzione antica.

motorelettrico (2) paris tour Alla fine del XIX secolo il mondo si meravigliava di vedere durante l’esposizione mondiale avvenuta nella Ville Lumiere (Paris), l’elettricità e le sue spettacolari applicazioni tecnologiche incarnate dalla  Torre di D’Alessandre Gustave Eiffel. Il grande colosso d’acciaio venne studiato  ed elaborato nella terra  del crogiuolo, Le Creusot, nella regione du Saone et Loire, una terra della area di  Borgogna, in cui vennero realizzati minuziosamente tutti i pezzi che assemblati avrebbero dato origine alla più alta e bella merville del mondo.  Di questo impresa sono ancora visibili le gesta nel mortaio che celebra l’avvenimento all’ingresso della città  siderea. Chiunque passi ad osservare la superba mole di acciaio a Paris, troverà alla base dei pilatri l’insegna con la scritta “fabbricato a Le Creusot”. Un’ apoteosi di plinti, pontoni, scale, cavi  in aria dei conduttori elettrici, anche portatori di rischi micidiali. Mentre Edison passa per l’americano promosso inventore del fonografo e sia della lampadina  obliando il torinese Alessandro Cruto  e Tesla , gli altri geni che avevano in comune la scintilla che s’ accende come nell’allegorica lampadina. Dal tempo di Alessandro Volta ai seguaci del magnetismo e mesmerismo soprattutto in Francia alcuni affermavano di potere guarire ogni malanno a tal punto che una larga editoria sfornava manuali per essere Hypnotist o Iponitizzatori e magnetisti facheurs, per cui questo fenomeno dimostra quanto grande fosse l’impatto di una invenzione associata all’avanguardia della Tecnologia ed ai congegni misteriosi volani e sfere magnetiche , che facevano grande presa- suggestione …sulle masse, invece di spiegare e cercare di conciliare queste scoperte sull’elettromagnetismo con la fisica ereditata da Newton. baqtonmagnetiqueE chi poi è lo sconosciuto ai più, che ha anticipato dell’elettricità i congegni, i motori per gettare le prime perle della fantascienza. Libri purtroppo rimasti obliati, e dopo  tali pagine ci pare proprio di aver ritrovato l’acchiappa farfalle, quello della ricerca certosina e solitaria di passare al vaglio libri su libri, documenti storici e romanzi ante litteram. Un noto passato docente di matematica mi ha persino consigliato di lasciare alla polvere e alle ragnatele questi tomi. Ma la mia costanza va contro ogni tsunami di opinioni a priori, perché non ho affatto perso il ricordo della serie e numeri dei titoli quando ero un accanito lettore dei romanzi di URANIA e COSMO, di cui lungo è il conto dagli Anni Cinquanta . Alcuni di quei romanzi invece hanno persino ispirato scienziati a gettarsi a capofitto a creare nuove invenzioni.  Chi immaginava il minuto digitale telefonino in tasca con il visore ? Eppure questa invenzione o Curioso strumento non del dolce vivere – era già descritto dal Sigismondo Fanti ( 1526 consultare i file sul Fanti).O le visioni di Blake ci portano  per mano nella visione futura che spesso solo gli artisti sanno anticipare e su cui dietro tanti versi strani approfondiremo.. Newton-WilliamBlake L’Umanità non manca assolutamente di geni, ma sono rari come le perle … e così come Einstein, che a soli sedici anni si pose la domanda: che aspetto avrebbe un raggio di luce se lo raggiungessimo ?  Sedicenne avevo incrociato Gustavo Roll, o meglio messo piede in casa sua, in via Silvio Pellico a Torino. In quegli anni osavo porre domande singolari all’uomo avvolto da una aura di magia e quando  all’occasione si discuteva e ci si interrogava sulle insolite luci che avevano fatto passaggio sul cielo della nostra città . Esplose allora il fenomeno UFO . Sollecitazioni, queste, che non potevano finire sotto la polvere di un tappeto, ma urgevano risposte al pane quotidiano delle news, che la stampa cittadina era ingorda, avida nel riempire il tabloid e il plateau,  piatto o Disco dell’Insolito, tema di opinioni e analisi con Sergio Olivetti, un compagno di scuola del celebre personaggio di San Secondo (Pinerolo). Il Tutto si mescolavano con il collezionismo dell’argenteria piemontese e l’antiquariato dei galleristi che esponevano la pletora  dei pittori che componevano l’anfiteatro torinese. E sede d’Arte e libri, conferenze erano il piatto forte di tante serate sulla magia e sul mistero. La prima libreria d’arte – galleria- fu il TORCHIO accanto alla Grande Madre . Ci mancava solo anche Albert Einstein, che fu di casa a detta di Roll, che conosceva il tedesco ed altri illustri poeti dell’Alemagna. Ricordo benissimo , perchè mi evocava i loro versi e induceva allo studio, così da bene potere ascoltare un ospite tedesco, uno scienziato giunto qui a Torino per mostrare a Gianni Settimo- l’editor di CLYPEUS (rivista Ufologica e Clypeologica), gli insoliti piani disegni o progetti del primo disco volante tedesco, in fase di realizzazione alla fine della seconda guerra mondiale . Cosa che farebbe spasimare FOCUS con i suoi tanti cortometraggi sugli Alieni o ambigue favole sugli extraterrestri. Altro che elettricità o colpo di fulmine (= αστραπή in greco) astratto o reale, all’occhio umano senza la trave sull’occhio o la pagliuzza che rende ciechi in ogni senso metaforico. La Luce o l’elettricità nei cieli ed i lampi , bene insegnava Socrate (ai tempi di Platone, testimone dei dialoghi) che i fenomeni naturali, pioggia, nuvole, gravide , tempeste e tuoni e lampi,  nulla avevano a che fare con gli dei o il Sommo Zeus , re dell’Olimpo. Questo circa 500 anni prima di Cristo. L’osservazione naturale era la vera scienza di Socrate, e per questo suo escludere gli Dei , fu considerato e giudicato empio e condannato a morte. Quindi spiegare l’Elettricità o il Magnetismo stesso o l’Electron, che attira o respinge (elettrostatica), era già nota a qualche genio, segretamene sperimentata in Alessandria di Egitto, la cosmopoli più avanzata dell’antichità nella scienza. Mescolare i fenomeni della natura (Fisica – in greco natura = φύση Phise) con gli Dei dell’Olimpo era cosa da evitare: un vero tabù. Non sappiamo quanto a lungo questa cosa dell’elettricità, lampi, fulmini, barq e baraq (in arabo-ebraico), sono logos che lungo la storia umana hanno assunto la significazione che il fulmine e i fulminati, era toccato dagli Dei e se non incenerito e sopravviveva, veniva considerato Benedetto ( in arabo Barak o Mubarak ! ). Blessed in inglese!  Numa Pompilio , re di Roma come racconta la tradizione latina , era un profondo conoscitore di questa tecnica di usare i Fulmini per scopi rituali. Ma se tali segreti, come quello della lingua degli Etruschi,  si sono persi, così non è stato, lungo i millenni per la curiosità dell’uomo di capire cosa fosse il magnetismo e l’elettricità. Non citiamo quanto testi siano stati stilati da isolati ricercatori , persino agli ordini del Papa, non contrari a simili indagini, a cui dedicheremo a suo tempo l’elenco galenico magnetizzante. Prendiamo un esempio documentato, più prossimo alle nostre epoche storiche, ovvero sempre in anticipo su Alessandro Volta. Volt era il mostro elettrico che girava per le campagne latine secondo la leggenda legata ai tempi di Numa Pompilio. Questi sono i paradossi che corrono sul filo elettrizzante della luce e della corrente di milioni di elettroni. Sono enigmi che non basterà un Einstein a spiegare il mistero del logos, se cerchi dentro le parole come elettromagnetismo , ci gioca pura la Electra nave e l’elett-romagna- romagne-tismo che è il sito (der stelle) che ha  dato i natali al grande –Magno – Guglielmo Marconi, inventore della modulazione del fenomeno elettromagnetico e le onde Radio che alla velocità della luce, irradiano le emissioni radiofoniche  nel mondo. L’Elettricità e il magnetismo vanno oltre i Mondi e i pianeti, infatti sorprendentemente ecco cosa scriveva già ………… motorelettrico Edizione originale di questa celebre utopia scientifica. , un genere di fiction astronomica originale, che descrive l’arrivo sulla Terra di un abitante di un altro mondo con una macchina elettrica volante, di cui la descrizione è considerata come la primaria anticipazione della Dynamo(Cf dettagli tecnici quindi sottostimati o non considerati perché troppo in anticipo sui tempi- Duhem Museo dell’aereonautica) Questo stupefacente aerostato descritto e rappresentato nel frontespizio e così considerato come la prima macchina volante elettrica PER Mohler et Nicholson                                                           (in Essay contributes in Honor of Nicholson W.A. Neilson.1939). Ricordiamo che La Folie era CHIMISTE e autore di parecchie innovazioni in materia di vernici e tinture. Gli abitanti di Mercurio ( allegoria del messo o del messaggio interplanetario ), extraterrestri interplanetari,  offrono ai lettori numerose esplicazioni concernenti l’Alchimia (la Chimica avvenire), quindi l’elettricità, la gravitazione, la geologia terrestre , ect., rarissimo testo, così curioso come opera antesignana. Ma ci sono forse in altri testi indicazioni che possono allargare l’orizzonte in questo campo dell’elettricità o dei motori magnetici non senza dimenticare I Viaggi di Gulliver  ..romanzo in cui è descritta una nave magnetica e persino che Marte ha due satelliti. Paradossi ? O invece sono dei lapsus accidentali di chi narra e da misterioso viaggiatore del tempo o dello spazio? E chi potrebbe negare questa ipotesi non siamo mica struzzi  per mettere la testa sotto la sabbia. D’altronde il mito della Fenice che vola uscendo dalle vampe e dalle ceneri per spiccare il volo nei cieli cosa suggerisce alla immaginazione più spontanea …? Ovvero altro mito o paradosso che fa spuntare altro che le ali o il balzo verso i mondi, che prima che noi li sognassimo erano già nei racconti dei nostri antenati, come dimostrano questi documenti.

Annunci

Il Motore a Ossidrogeno da “Ora” al Futuro. di Robby Martinero

william blake8Il motore , quello che conosciamo noi , diesel o benzina ,ha ormai 150 anni , e probabilmente ha raggiunto il suo massimo come possibilità ed espansione : non si può andare oltre .  Il compromesso per fare accettare  la sua sopravvivenza  , è l’Ibrido , endotermico ed elettrico con un consistente risparmio di energia , anche il 20 o 30 per cento rispetto al precedente ma senza paragone rispetto all’ossidrogeno  .  Ma ora ci troviamo di fronte ad una grande svolta. Batte alla porta la necessità del Cambiamento Totale e radicale di ogni reale consumo e peso nell’economia e sua progettazione .  Il motore attuale , o meglio , il carburante e il sistema di iniezione ,che è stato progettato e verrà venduto alla fine del 2014 e nel 2015 è un prodotto di transizione tra il vecchio e il nuovo , per permettere a tutti i possessori di un auto di continuare a muoversi nonostante tutto, per attraversare il tempo di transizione  .L’Ossidrogeno è un carburante alternativo , totalmente ecologico e potrebbe portare , e fare parte  del nostro Futuro  con un nuovo motore .E’ stato brevettato un sistema di alimentazione che consuma 1 litro …di acqua per mille chilometri di percorso !Tutto ciò con un consumo di elettricità pari ad un autoradio !

Questa è la notizia fondamentale che significa passare dal cavallo di San Francesco  alla carrozza  quale è oggi l’Automobile .E superare finalmente la dipendenza dal petrolio e dal gas e dai combustibili evento forse anche  drastico  che farà  concorrenza alla nuova fonte energetica .

Quando sarà così progettato e messo su strada questo Motore ad hoc , non più a combustione interna , ma a Turbina , o a celle di combustibile a Idrogeno , che produrrà direttamente elettricità , a bassissimo prezzo e a grande potenza specifica capace anche di farci volare .  Già in Spagna , in Francia , In Italia , in Cina ed India ci sono recenti progetti sull’OSSIDROGENO: Costruirlo è alla portata di ogni hobbista o chiunque abbia una normale manualità meccanica o tecnica. Addirittura è possibile vedere dei filmati dove si spiega passo a passo come costruire dei generatori di Gas di Brown  con le indicazioni di chi  fornisce i pezzi da montare .  L’idea dei droni  ha avuto successo la stessa spinta o slancio :perché non deve avvenire per il motore all’OSSIDROGENO ?  Pure in Italia esiste già una macchina che funziona con l’alimentazione ad ossidrogeno .Il sito di riferimento è “ Hydromoving System” dove è possibile ottenere i chiarimenti  e veder funzionare il sistema e sua alimentazione.

grandeocchior

Nel resto del Mondo ci sono informazioni e produttori praticamente dovunque , particolarmente in Cina che vanta un esperienza di 25 anni  in cui è possibile trovare generatori a Ossidrogeno   da 3 a 1500 metri cubi di gas all’ora ( è tantissimo!! ) con un massimo di 8 chilowatt di consumo : evidentemente qualcuno li usa .Oppure se necessario è disponibile un generatore a gas di  Ossidrogeno  di corrente elettrica gommato carrabile da 500 k watt  idoneo all’uso per  cantiere. Ci sono generatori in India che  sono utilizzati  anche nell’alimentano delle motociclette . La moto in l’India è come da noi negli anni 50, il primo mezzo a disposizione per muoversi e va a gas Ossidrogeno : un deviatore di gas che lo miscela con la benzina  e costa in rupie l’equivalente di 36 euro .Si trovano costruttori e distributori in Spagna , alcuni in Italia , in Bulgaria , in Russia , in Romania ….basta iscriversi in alcuni siti , e conoscere l’inglese. Si può scoprire che ci si alimentano trattori , escavatori , macchine da cava : i grandi Tir , senza un impianto ad iniezione dedicato , ma semplicemente miscelando ossidrogeno e gasolio risparmiano fino al 50 per cento di carburante ! Fonti di informazione sono : Celle HHO, test di Automobilismo, pareri e risultati su http://www.maxicross.it/nuovo-sito/HHO-fatto-in-casa.html

HHO / Hydroxy / Brown Gas Generator & PWM per India- Su Facebook , digitare : generatori di idrogeno per auto  HHO – Kit – oppure Blu Magic Cell , Energy Water , oppure MRWatt, in Italia – Negli Stati Uniti : HHO Kitsdirect.com – Qui Xi Titanium , hho hidrogen generator with Titanium Anode , in Cina ! Basta navigare in internet per trovare indicazioni sufficienti.

Procurandosi una turbina a gas OSSIDROGENO  , di piccole dimensioni controllata da un programma e da una centralina elettronica, può produrre energia meccanica o elettrica disponibile per tutti gli usi .Si può far andare un motore , un generatore di corrente elettrica , o qualsiasi servomeccanismo ci sia in commercio .Col gas di Brown, l’Ossidrogeno  può alimentare un condominio per ogni necessità di riscaldamento !E tutto questo senza produrre inquinamento  perché  il prodotto della combustione è semplicemente vapore acqueo. Questo sistema di riscaldamento , ci  libera  dal grave  peso economico ormai per tutti insostenibile ,  soprattutto per una famiglia con lo stipendio alla fame o addirittura chi è oggi senza lavoro . Allora con l’avvento di tale motore , non dovremmo  più sostenere l’eccessivo carico fiscale dei prodotti petroliferi  imposti da uno Stato Moloch e sanguisuga . Ma quando la tecnologia sposa i bisogni della gente, allora questa diventa positiva e fonte di benessere. Mai la scienza deve esser al servizio delle lobby o dei despoti che pensano a fare soli soldi a discapito del mondo intero. Poiché molte sono le tecnologie innovative su questo pianeta , mentre già guardiamo ad altri mondi su cui ammartare ed terraformare un nuovo Eden ,prima scegliamo bene la forza motore o energia per il caldo ed il freddo e proprio sistema che sia utile nel tempo senza inquinare per seguire il postulato o il primo passo tanto propagandato dagli ecologisti a salvaguardia del nostro pianeta. Tutto in funzione del secolo e dei millenni in cui la razza umana proseguirà ad evolversi con progresso senza paure di cambiare radicalmente e liquidare vecchie tecnologie desuete e costose   e  con ripercussioni incontrollabili. Quindi a ragione bisogna fare questa grande scelta delle fonti di sana energia, affinché non depauperino il pianeta o dissemino scorie o gas serra fonte di soqquadro del clima planetario (vedi gli iberni continenti riserva dei ghiacciai che si sciolgono e il livello degli oceani si innalzano…).Ora  o giammai che bisogna davvero porre la nostra fiducia nell’Idrogeno e nell’Ossidrogeno per salvare le Acque del pianeta e l’atmosfera stessa e quindi le grandi foreste che ci riforniscono dell’Ossigeno ! Dove sono i Guru che tanto hanno declamato l’Era dell’Acquario ? Il fiume che come l’Oceano avvolge secondo il mito il nostro Mondo  e ha fecondato sule sue rive civiltà antiche e prossime  navigando così ed attingendo al fiume di energia della natura così per i prossimi milioni di anni.

astrea

Abbiamo evidenziato come le remote lungimiranze degli Antichi stanno all’Ourobos cosmico che si chiude come un Cerchio perfetto o sfera o sfere dell’Oceano cosmico con le sue Acque(Idrogeno) del Principio (Bereschith biblico) incluse le Acque finali non del Diluvio bensì del fecondo Delphos o Utero della stessa Vita perché senza le Acque o questo Elemento non c’è vita, o meglio non c’è energia. Ovvero acque ossigeno ed Idrogeno et cetera – c’è quanto serve ad far funzionare il motore all’OSSIDROGENO , che ogni ingegnere dovrebbe progettare, senza tabù o schiavitù al sistema bestiale che se continua così porta il mondo davvero alla sua perdizione apocalittica o pollution fatale. Ecco la ragione per cui su questa strada dell’OSSIDROGENO fa seguito l’esempio del genio dei motori per portare alla luce tale soluzione e anticipazione come vedi esposta e guarda caso in perfetta sintonia con la profezia del nostro, da tempo(20 anni) già anticipata al Costanzo Show da Boscolo.

 

 

Yull Brown l’inventore dell’OSSIDROGENO = L’energia pulita economicissima. A cura di Robby Martinero

Chi era Yull Brown , inventore dell’OSSIDROGENO ? L’ Energia Pulita attualissima necessità globale opposta al monopolio dell’Oro Nero. Yul Brown 1 Nel 1875 Jules Verne nel suo libro , “ L’isola Misteriosa ha scritto“  anticipa la lungimiranza che proprio l’acqua scomposta nei suoi elementi primitivi e decomposta senza dubbio da energia elettrica(il motore elettrico è un’idea già presente sin dal 1700…) diventerà una forza potente e maneggevole …”1943 – 1945: A causa di una seria penuria di carburante alla fine della Seconda Guerra Mondiale, l’armata britannica utilizza dei generatori di gas ossidrico( Ossidrogeno HHO) nei suoi carri, su battelli ed altri veicoli utilizzati in Africa. Allo stesso modo, il tedesco Messerschmitt utilizza un sistema di iniezione d’acqua per potenziare i suoi motori d’aereo e così sfuggire in modo spettacolare ai suoi nemici.( l’idrogeno puro ha una resa in potenza spettacolare !!) Immediatamente dopo la guerra, il governo ordina la distruzione di tutti i generatori. Ecco la solita tirannia del monopolio del petrolio  con tutti suoi devastanti effetti e ripercussioni future sino ala dipendenza dagli Arabi –  Ma l’idea geniale ovunque così sopravvive. Infatti è verso la metà degli anni 1970, che una società tedesca chiamata Lötgerat produce dei generatori di gas ossidrico. Ma anche sporadici inventori propongono già da allora il motore ad idrogeno, inascoltati profeti tecnologici  – Poi tra essi alcuni invece utilizzano tutti i nuovi materiali antesignani e pezzi e salvo … la Cellula del Gas di Brown e il depuratore che sarà il vero catalizzatore futuro che rivela esiti applicabili – Questo dall’epoca della Seconda Guerra Mondiale, questi congegni all’avanguardia erano fabbricati in acciaio massiccio e fatti per durare. Ma l’idea di Brown aveva invece una sua singolarità e prospettiva come sempre capita a tanti geniali inventori di non essere considerati.

Sunday telegraph 16 gennaio 1977

Un inventore di Sidney rifiuta l’offerta di una grande “ oil Company “ americana di comprare il suo metodo di trasformare l’acqua in combustibile, per una dozzina di brevetti …,l’inventore di Auburn ha rifiutato dicendo…”non voglio che una grande compagnia acquisti la mia invenzione solo per difendere i propri interessi ..”

  1. L’inventore era Yull Brown .- Da “altrogiornale.org ”
  2. apprendiamo la sua singolare performance.

La sua vita è stata particolarmente avventurosa , ed è nota a partire dalla Seconda Guerra Mondiale perché dal 1941, egli si ritrova come luogotenente della Marina ai lati delle forze alleate, in una piccola isola presso Tessalonica. Dopo la guerra, essendo la Bulgaria passata sotto controllo sovietico, sua moglie, comunista convinta, lo denuncia come nemico del popolo. Viene allora condannato a sei anni di prigionia in un campo di concentramento dove rischia di perdere la vita. Alla sua liberazione, raggiunge la Turchia attraversando un fiume a nuoto, dove è nuovamente arrestato e imprigionato come spia per cinque anni. Liberato dai servizi segreti dell’armata americana, emigra verso l’Australia e cambia il nome adottando quello del suo salvatore americano, e prende anche il nome del suo attore preferito, Yull Brynner e invece questo era  Yull Brown.                                                                                                                                                                                          yull-brown 2                                                                                                                                                                                                                                        

                                                                                                                                                                                                                                                                                           

ZOHAR – la Proto GENESI dall’IDROGENO (OSSIDROGENO)DEUTERIO& TRIZIO la più remota = preterita lungimiranza sull’Energia prima del NUCLEARE nella Kabbala.

serouyakabbaleCi sono manuali che illustrano il significato dei fiori, il potere magico delle pietre, il potere curativo delle erbe, l’abecedario dei simboli, delle stelle, dei colori, dei metalli e delle costellazioni  e  l’innumerevole pletora o schiera degli angeli ,demoni e dei che popolano l’Enciclopedia fantasmagorica del passato che è il viaggio nell’immaginazione umana che ha eternato queste memorie e ispirazioni . Tradizioni che come fonti – hanno nutrito nei millenni la sete di sapere e la curiosità innata della razza umana. bereschith Quanto esiste un testo così strano o misterioso o enigmatico che ha da sempre del filo da torcere alle menti più disposte ad esplorare paradossi e inventive perchè calamitate o attirate come il miele sono le mosche. Pagine misteriose scritte in ebraico e poi a nostro vantaggio anche già tradotte  in Italiano (l’edizione di Mantova dello ZOHAR)o in francese , che ha uno stuolo di Kabbalisti in campo sul testo che è il Monumento o opera più rimarchevole della letteratura giudaica  e i suoi altri libri insoliti  TALMUD che hanno originato il prestigio di questo studio e indagine risorta come la Fenice ad ogni tempo  e sia al vento del Revival  Kabbalismo (come  la fans Madonna) a rompere il silenzio o il tabù sul libro antico, in cui si ritrovano anti commenti nati dall’Artifizio e metodo o dell’insolita decodificazione che ha fatto scuola  nel dedurre dal sacro testo biblico , ogni parola considerata la FONTE  protogena delle rivelazioni  ad opera di tanti ignoti  o noti maestri della Kabbala, che hanno composto molti libri, in ultimo lo ZOHAR, lo Splendore (di Simon Leon Abocai o Jhokai ) in cui la TEORIA MISTICA(το μυστικό-il segreto in greco) Tomus o Tomo davvero mistico è esposta e divulgata da allora (1300). Da allora spieghiamo anzitutto che la metodologia qabbalistica  riunita in vari testi , è qui riunita nel tomo dello  ZOHAR  di Jean de Pauly -(Paris Editions  Maisonneuve et la Rose 1975 con 5 volumi) in cui ogni ipotesi è stata sommata e tutta così esposta grazie al ventaglio e grafia propria dei termini segni dell’alfabeto ebraico<composto da XXII Lettere> scrupolosamente –  secondo l’esoterismo ebraico . Viene insegnato o svelato come tutte le cose sono nominate  e venute alla luce (creazione divina)  solo mediante il principio o  Logos Divino  ADONAI JHEOWAH , il nome divino che è proibito nominare invano . Perchè il Creatore mediante il Verbo ha creato l’Universo e i trecento sessanta cinque mondi  e così  incluso il nostro mondo, iniziando dalle Acque , terra e sole , stelle gli animali e piante, infine l’Adamo , come è narrato nella stessa Genesi.  Ricordiamo che il Mito del GOLEM ( Praga) nasce appunto da tale fede cieca nel Logos ovvero il potere delle Sacre LETTERE che hanno il potere di vita e di Morte. Ma ritorniamo al mito biblico che insegna secondo i profeti che il Mondo , la Terra sia stata creata 5775 anni fa. Un mito todos topos naif per le menti dei credentima non secondo le speculazioni che i sapienti antichi si ponevano e si interrogavano  sul corso delle stelle, la creazione del cosmo, l’origine  dell’acqua e del fuoco e degli elementi che componevano ogni essere e cosa. Il fascino del prodigio e del meraviglioso si sposa con le Mille ed una Notte del grande miraggio e magico sogno orientale che scorre come un fiume immenso che porta a galla le tradizioni primitive. L’Oriente ha quindi nutrito la nostra immaginazione con tale miele seducente che basta chiudere gli occhi per sognare come diventare creatore di mondi onirici. I romanzieri altro che naif riescono a sfornare capolavori che vendono milioni di copie. C’è in noi e dentro di noi un cosmo fantasmagorico che bussa ogni notte alla nostra mente   tra le Braccia di Morfeo. Cosa abbiano trasognato gli Antichi non ci resta che scorrere leggendo e rileggendo l’universo magico ed eterico che hanno ricamato nero su bianco con la suggestione di tanti arcani esoterismi. Ogni Teoria  antica fa persino concorrenza con le Teorie moderne. boocksecret Da molti decenni ho passato curvo sui tomi enigmatici – Una rassegna che mi ha evocato il passato e sia immergendomi con le sentenze del Nostro sui Geroglifici di Horapollos sino all’Ipnerotomachia di Colonna, zeppo di enigmi che si intersecano da carrefour-incrocio che abbiamo spesso esaminato e fonte di indizi singolari già esposti in altri file , sul sentiero che ha ai  lati non solo l’Erma di Giano portale che possa indicare quale Porta o Via occorre seguire e come affrontare mettendo a dura prova la mente conscia ed inconscio ,processo di amalgama . oltre che poi fare passi allegorici per viaggiare nei gironi del mitico labirinto che ha bisogno del bandolo di Arianna non perdersi. Dopo secoli  o meglio  ultimi tempi constato che dopo tanto revival, ancora mi consta che alla bussola di tanti Savants, manca l’ago magnetico. Semmai di tanto esporre sulla Teoria della Schekhina- o Mercabah, che ha fatto scrivere fiumi di inchiostro e volare l’immaginazione umana su tale Carro Celeste sino al Settimo Cielo. Quel Carro divino descritto in più punti del testo biblico ed inclusi tanti altri commentari esoterici della letteratura ebraica. Tutto inizia con Dio, il punto lo Jod del Principio = Bereschith biblico  allora colui che non assomiglia a nessuna cosa ed è perciò impossibile umanamente raffigurarlo se non con il Nulla ed il TUTTO. Così eccoci al Paradosso che ha poi nell’Uomo fatto ad immagine di Dio stesso… l’Adam Kadmon che come ogni luce di stella è il tratto celeste macrocosmo o microcosmo ideato nel cielo così a designare figure e  costellazioni siderali (dei molti miti)così nello Zohar c’è tale topos umano divinizzato nell’essere che incarna lo Spirito cosmico dei Sefiroti, le sfere, le emanazioni racchiuse in tale uomo ideale o siderale(?) Questa è la protos Dottrina secondo i vari  commentatori che a gradi elencano queste Sfere o Sefire nel  piano o dimensione o spazio e tempo nel ruolo capitale di forze e archetipi  o  potenze o meglio sedi di Emanazione. Quanto è sorprendente è che tutta questa virtuale architettura abbia il suo PUNTO di nascita , ovvero – Principio dal Mare,l’0ceano, l’Acqua che si espande da una sorgente, la prima scaturigine. Questa è la Sorgente primaria – la protoacqua o proto Idro (acqua in greco)o Idrogeno ? Lui è la fonte del nulla e del tutto da cui tutto viene come da una madre cosmica partorito  o meglio dal Padre celeste…che nel mito si correla con il mitico archetipo di Poseidone o il Nettuno Tridentale dell’oceano cosmico. Il Tutto ha Origine dall’acqua che si manifesta da elemento madre- matrice-utero di questo mare-oceano circolare dell’Universo. Poi da tale delphos o utero apollineo (solare?)o cavità incommensurabile si dipartono SETTE Correnti denominate la “ Causa delle Cause” che suscitano così le prime  settenarie emanazioni e  Sette Sefiroti FIAT LUX mediante tale parto tutto esce dall’oceano primordiale. Impossibile quindi scansare l’inevitabile collegamento con il Tridentico Poseidone o Nettuno. E tale elemento o emanazione ternaria delle Acque ,che emerge prepotentemente  alla nostra coscienza ci guida così ad un abbinamento o riscontro  nella tavola degli Elementi atomici. La sorgente primaria o acqua primigenia, ad initio dell’universo ci riporta all’IDROGENO , quale elemento primario dell’Universo. E quanto questo gas negli spazi interstellari abbia una funzione singolare. Tutto dipende dalle basse temperature e sia dalle alte temperature in cui viene a trovarsi oltre che primario proto-topos der stelle sia presente ovunque come Idrogeno, Deuterio e Trizio. A cui si riferisce il potere di scatenare una forza o energia solida mediante il Terzo elemento oggi denominato  Trizio. Una intuizione ? O  Tale è quanto scritto da farci sobbalzare e concepire una applicazione che sfiora l’incredibile  dai tempi degli alchimisti e la loro virtuale pietra filosofale.  Allarmante pulce nell’orecchio della nostra scientificità  nell’immaginare cosa mai possa  alludere questa Rivelazione. Quindi utilizzando l’Idrogeno freddo (iperfreddo) e sia l’ossigeno ,oggi vengono lanciati i Busters spaziali dei vari Shuttle. Prima ancora riflettendo sull’idrogeno freddo che avrà la sua controparte nell’idrogeno caldo, (Fusione ) ed in fine l’Idrogeno TER ad alta concentrazione si rivela un fattore eterno di un possibile dinamismo igneo ( delle stelle) ed ancora altro con ogni possibile tecnologia che sappiamo già esistere ed  a conferma di tanta esatta anticipazione divina o divinatoria che sconfina con quel TRIANGOLO entro cui la tradizione ebraica ha iscritto il nome di DIO.

Abbiamo quindi una sostanza primaria che lo Zohar esprime come il Punto iniziale e puro quanto il Punto dei matematici. Lo YOD come è comparato secondo la lettura  dell’alfabeto Ebraico….le cui tre lettere ci portano tanto ingenuamente a dire pure  DYO ! Dall’Uno o the First o the FORMER eccoci alla formazione dell’Aria primordiale che si estende i tutti i sensi o siti (der stelle) Che è la sorgente primordiale  da cui emanano tutte le Acque(UPDATOS in greco) . Il riferimento all’Idrogeno o gas primario  generatore  delle Acque è quindi STUPEFACENTE! E sia la conclusione  che tale triplice elemento sia(Idrogeno, Deuterio, TRIZIO) poi fonte di grande potenza ed energia (il Trizio è indicato essere la Pietra Bianca)  Incredibile catalizzatore ?E invece per noi appare come un UPDATES…l’informazione che cade a proposito come un fiume d’acqua in piena …travolgente !. Qui dunque pari al passo della scienza nucleare riscontriamo qu nato siano ancora a ventaglio aperte o spalancate le proprietà di questo gas primigenio, sino all’emanazione delle radiazioni della bomba all’idrogeno ( Sacharov).L’esistenza di questi tre tipi dei idrogeno non fa che confermare quello che era già stato svelato e postulato da millenni.  Ma ogni updatos è come una perla racchiusa dentro una scabrosa valva, conchiglia sotto le profondità del l’Oceano. Allora così al bisogno che ci vuole un palombaro o un sottomarino o un Orinator(lat. Submarine) per scandagliare i segreti sommersi del passato. Allora esaminando quanto fu scritto da millenni o secoli , aggiungiamo che le delucidazioni in merito alla tipologia del terzo elemento (TRIZIO) chiamata la PIETRA FONDAMENTALE  Lo IESOD di colore bianco che contiene tutti i colori( occhio alla teoria dell’Ottica.., che non bisogna trascurare perché l’Occhio entro il Triangolo di Dio è così rappresentato e la cui simbologia acquista un senso importantissimo e determinante)  offre così una risposta agli interrogativi e precisa le risoluzioni sulle labbra della scienza moderna, ma con logo remoti e obnubilati o Verbo dimissum , la parola persa. Non andiamo oltre nella complessità della descrizione degli Undici Sephirotici o Albero Sephirotico. Al di là della mistica o dei segreti che tale ZOHAR ancora racchiude, abbiamo innanzi ogni la strada del nostro che ci guida perché propriamente nomina i Sephiroti della Gloria(CABOD), della Vittoria(NECHA) ect per cui strada facendo scoprire altre relazioni che allo specchio della memoria odierna potranno trovare abbinamento con quanto la mente sa accostare   con la Gloria, l’Onore  di riconoscere come il genio antico ha lasciato ai posteri tale lungimiranza  che ben si sposa con il Genio di colui – che  sa mettere a frutto questi input, così attuando congegni e macchine , che come Prometeo portino il Fuoco celeste all’Umanità o nuova fonte di energia per tutti quanti, spezzando le catene del petrolio ovviamente  ogni dipendenza con l’oro nero. Tutto anche se un Novello Ercole ala conquista dell’albero delle Esperidi  dai Pomi aurei , libererà Prometeo dalle sue pene. Spazio quindi al novello inventore che ci libererà da tale mal di fegato che dilania il mondo dai rapaci cannibali che vorrebbero divorare i creatori e salvatori dell’Umanità. C’è forse un prodigio possibile nel nostro futuro all’angolo ? C’è già chi ha costruito questo motore capace di spezzare le catene ? Ora eccoci all’ultimo UPDATES o UPADATOS sull’AQCQUA o IDROGENO o meglio l’OSSIDROGENO da fonte di energia prossima futura alla portata di tutti- Leggere il prossimo file in allestimento : L’OSSIDROGENO, il Motore dell’energia dietro l’Angolo. Applicazioni Tecnologiche – anticobiblios