The Dead Le(TT)er della Terza Guerra Mondiale ? ??

P1000987

Lo sappiamo per esperienza quanto le parole volano e scripta manent –  texts remain– rimangono i testi scritti da remoto tempo. Qui non si tratta di guardare lontano da lungimiranti come è dote attribuita alla Vista agli Occhi …dell’Aquila, che è anche nota  icona millenaria di Giovanni apostolo, che nell’isola di Patmos, compose la famosa Apocalisse sull’onda di altre Apocalissi bibliche. Abbiamo il maggiore Odeon ovvero Teatro scenografico di incalzanti eventi storico-politici avvenire, che amalgamo i destini di popoli soprattutto quelli Orientali ed Occidentali nel gorgo di un MILLL – MULINO o Torchio  che macina le genti come acini d’uva, che invece del vino…inebriano il mondo nella Coppa Apocalittica di rosso sangue ! Ci vuole davvero l’acume o la Vista dell’Aquila =  η Oραση του Aετού- per affiatarsi alle Visioni del  Testo di san Giovanni, e man mano familiarizzarsi, con tale Biblios – Tests remain – di antica data – la cui DATAZIONE varia dalla moderna CRONOLOGIA ( = Kelet e  Keleti =  Oriente  in magiaro).

L'Uomo e il TempoCosì del Tempo dei Tempi  finale , incluso : The TIME quello chiamato IERI ,l’OGGI  sino al presente che sorge un Dubbio, se occorre tenere CONTO – CUNCTA del tutto come dei calendari moderni o del Taquino = arabo calendario in uso nei paesi ORIENTALI e sia tanto dell’EBRAICO biblico(attuale 2014= 5774) e quello ISLAMICO che è iniziato dall’Egira di Maometto (La fuga dalla Mecca al  16 – 07- dell’anno  622 D.C.)oggi 1435…Da ottobre inizio del nuovo anno islamico 1436 ! Eccoci allora alle EPISTOLE – LETTERE – NUMERI e Capitoli delle  pagine dei testi sacri con cui sono state composte le citazioni e rivelazioni dogmatiche dell’Ortodossia assoluta.

Quanto dal passato ha determinato la storia  e condizionato la forma mentis dei popoli con il comune assolutismo con leggi e divieti sociali tanto derivati dall’ebraismo, dal giudaismo e poi dal novello cristianesimo e poi Ancor più all’avvento dell’ISLAM. Queste  triplici rivelazioni hanno imbrigliato e  guidato e sia educato i popoli secondo la propria dottrina, morale, legge, ordinamento, costumi, tradizioni e inclusi i spaventosi fanatismi o meglio spaventosamente sino all’ultimo Re o Principe del Terrore “ Osama  –  O same  – in giapponese il Re ! Roy d’Effrayeur !!!   che non manca di una prole di sanguinari seguaci , da come bolle il crogiolo della storia in Mesopotamia o a ragione degli eventi che si ripetono in ogni parte del pianeta e che macchiano con l’odio e rancori millenari, le vicine rive del Mediterraneo e della terra di Galilea-Palestina. Ansia e sgomento serpeggia nel mondo per capre queste avvisagli a cosa possano condurre di Daingerfield o Grande Dama dello Scacchiere Medio Orientale, rovente campo di battaglia che chiunque si avvicini, scotta e brucia insanabilmente con il peggiore morbo o malattia (Krankheit in tedesco) o Cancro o Ebola contaminazione o pandemia che il vero Medico  a cura e lotta contro il Male dilagante . Tempo di maligna pandemia mentre qui le  Medecin della sestina profetica  aggiunge benzina all’incendio Medecin-Medinese-Mediceo o cos altro questo luogo in arabo allude sino al Paradosso.  Ogni popolo ha avuto il suo profeta , o invece i profeti stessi sono stati riveriti o prediletti dall’una come dall’altra parte sempre per il singolare tornaconto. Tre Fedi o  Tre Religioni che hanno in comune la stessa radici, ma come le punte di un Tridente oceanico o di Poseidone partono dal medesimo ceppo biblico ma che poi ultra divergono a tal punto fonte di tempeste, uragani, procelle, naufragi  e Tsunami, che nonostante tutte TRE  proclamino la Pace su questo tribolato pianeta quale triste promessa che rimane LETTERA MORTA , e sia considerato che a loro dire tutto quanto avviene su questo mondo sia soggetto al Volere dell’Altissimo che tutto  è già scritto =  “ Maktub “(in arabo).P1000983

Abbiamo così una visione del futuro del mondo troppo controversa – soprattutto su chi sia legittimato a essere nel vero , perché IN VERITA’(ETEON in greco) dimostra che tutti TRE entrambi a loro modo hanno metodi diversi a  santificare e nominarlo (DIO) a modo proprio con la liturgia, lingua, scritto, testo, caratteri, alfabeto e calendario. Di certo è arduo pensare che esiste la profezia che dice (11-86 Fanti)

Quando ridur vedrai Tre Fedi in Una(Unica)- Creder potrai chel se appropinqua il Giorno-Che ognuno senza li ben (liben-leben)della Fortuna- Conviene che al suo Fattor faccia ritorno.

Ci vuole di certo la Vista d’Aquila o il genio qui parafrasando l’Aquila simbolo di San Giovanni per capire quando questo diverrà possibile che queste tre fedi si fondano in una sola ? E ancor più capacitarsi all’avvento di tal Giorno e chi sia l’aquila( aetos- etos  etous !  che qui legge questi versi – come raccomanda il Nostro nel principiare lo studio inerente il contenuto dei Secoli , del tempo dei Tempi. Che ha tale traguardo finale che dunque vedrà tanta apoteosi o finale Ortodossia a costo di Mortodossia del possesso dei Beni o delle Ricchezze vitali ( Vita – Life – Leben)e chi senza sia il  Vero motivo di tanta  questione e fattori di  contrasto per chi crede ancora possa in un disegno di Dio.

Poiché le tre religioni hanno la stesso tronco e radici, ma poi divergono in tre branche o ramaiges qui si richiede altro che essere un’aquila e quanto ne consegue del logos greco  Aetos- Etous – Etos ed Ethos per fare inquadrare il Tutto! Ovvero ci vuole oltre la vista lungimirante dell’Aquila apocalittica ed epocale , che veda lontano e a fondo profondamente quello che è apocalittico αποκαλυπτικό= che sta sotto coperto(in greco)e che richiede d’essere rivelato, per cui quel testo è chiamato la RIVELAZIONE !. Ma questo richiede tempo, anni,(Anno = Etous) e sia la VERITA’ (ETOS oltre che  Aletheja ! )  a cui si sommi l’ETICA (ETHOS )del Tempo o la Cronologia, qui anno dopo anno secondo la Verità confermata – Lettera dopo Lettera. Salvo che proprio tale DEAD LETTER   abbia destinatario sconosciuto o andare persa ,  tutto all’opposto perché – Qui al colmo del calembour enigmistico – bene cela il logo di ADLER( der Adler in tedesco  AQUILA)e quindi –

DE(R) ADLE(TTE)R , dell’AQUILA LETTERA, lo SCRITTO ?.  Qui non è certo l’ETICA di Aristotile che si intende proporre o analizzare, ma l’etica o morale che deve accompagnare  nella Ruota del tempo-degli anni , l’Aquila o il VOLTURE di chi ha la mente che osa come le Aquile sfidare l’Olimpo. Occorre quindi focalizzare  la Lettera “ MORTA” o la Nεκρό Gράμμα(Nercrogramma o MRTA-MORTA  in sanscrito-hindi). Siamo nuovamente presi da questa aquila = cervello, mente, cima, ingegno, genio senza andare a carte quarantotto che se leggo in turco Aquila = Kartal . In indi invece IGALA affine all’Eagle dell’inglese. Verifichiamo che  Kartas in lituano è  il Tempo ! Viejas cartas = in spagnolo : Vecchie lettere !Perchè è vecchio, antico ogni cosa che ha alle spalle il Peso del Tempo, degli anni e persino dell’Uccello di Giove  e dell’Aquila Lettera. L’ enigma a cui trovare occorre una Soluzione.

Ma quanto devono essere antiche e remote queste LETTERE da essere dimenticate, sepolte e morte ? O sono abbastanza remote dal secolo soltanto passato ? Ci sono quindi Lettere  e Numeri del passato che equivalgono alla Morte stessa ? Al corso e Curse (inglese the Curse Maledizione) maledetto di un momento storico in cui la Ruota del Tempo, il percorso del Tempo giusto a distanza di un secolo evoca  1914-15-16-17-18-19 ci obbliga a considerare quanto abbiamo scritto da tempo nei nostri testi da essere rimasta lettera morta. Lo abbiamo scritto con estrema chiarezza inclusa ogni possibile DATAZIONE e nonostante tutto, impera il silenzio tombale come accade  dopo tutte le grandi ecatombi che si associano allo sterminio, alle stragi ed alla guerra che l’eco di tale tromba , ormai non manca giorno a striderci sempre più accanto.  Tutto è inerente alla serie delle Sestine o Sesceni a cui abbiamo dedicato approfondite interpretazioni che hanno ricevuto conferme in ragione degli eventi mondiali. Perciò  questa sestina non resti LETTERA MORTA, riportiamo quanto nel sito per questo 2014 avevamo rilevato in tale anno riferito alla Morte, scomparsa di ARIEL CHARON, ex Leader dello stato di Israele. Premesso quindi che questa coincidenza intuita con grande lungimiranza e fissata per una sequenza con finale “ 14 “  del secolo o millennio portava ragionevolmente a quanto abbiamo affermato ed anticipato giustamente. Il testo del 1984 è prova inconfutabile di questo individuare una sequenza di eventi di peso globale come segue l’anticipazione messa a fuoco da tempo. ( XI -XXVIII)

  • L’Anno Mille SIX-FIX Cento (CENTURY= Secolo) o Nove o Quattordicesimo(XIV°)
  • Il Vecchio Charon farà pasqua-passaggio in Quaresima
  • Fixing Cento ( fixing-settle in )Six per iscritto italo lo metterà(Arttem & Arte expertise)
  • Il MEDECIN(?)Medein-Medinese(Medina)di tutto ciò si stupirà(astonished)
  • Nello stesso tempo assegnato(indicato)in Persona*Che per certo l’Uno (dei)Due comparirà(apparirà).
  • *Shakashà Ragiul = personage maschile

 

L’assegnazione del Nome nella persona di Ariel Charon , ma qui si indicano l’Uno dei Due, ovvero chi al fondo della sestina deve far centro, perché le Medecin è un personage di altre sestine, molto singolare attorno a  cui ruotano una serie di eventi chiave Medio Orientali. Quindi solo chi conosce la gamma delle Sestine o Sesceni –latino “ Milliade…ovvero il Grande Numero degli Scenari che riguardano gli Eventi storici di ogni Secolo e Millennio – tutti quanti da bene determinare, ovvero mirare, osservare, fissare. Quanto severamente richiede questa Elaborazione in campo del – to fix di tutte le SESTINE.

E solo quando si ha pienamente constatato tutto quanto è occorso – in idem tempo- Decennio dopo decennio, di tale MEDECIN  in media per la media e per decenni in cui la serie di eventi anticipati e così descritti nelle Centurie & Cents… Hundreds lungo i secoli hanno verifica. E perciò avendo alle spalle la più vasta e completa ricognizione storica di ben cinque secoli di tragedie, guerre e rivoluzioni che è la clue – cle-la chiave (The Key) delle Centurie. Soprattutto come testimoni del nostro tempo degli eventi occorsi e che si sono manifestati – da quando abbiamo vissuto dall’Anno del Cavallo (1978 l’anno dei tre Papi)con tale sorprendente presagio confermato. Evento che oltre l’anno del Cavallo abbiamo percorso decenni così tra  Due Secoli( XX° e XXI° ) per cui abbiamo sommato gli esempi e maturando le interpretazioni delle SESTINE o SESCENI del Nostro sull’ENIGMA RISOLTO (Oscar Mondadori). Ora questa SESTINA è una delle tante che nasconde delle Datazioni con i suoi calembour numerici. Quindi per chi avesse tentato l’esegesi all’inizio del secolo novecento , la Sestina illuminava sull’anno del Secolo Nove e Quattordici “ 914 “ da sinistrale navigazione storica che avrebbe visto all’opera il mitico Caronte  o meglio la Nave di Caronte nel trasportare nell’Ade milioni di Morti.

Oltre all’allusione successiva della stessa… MESME CARESME o QUARESIMA  periodo di quaranta giorni o degli anni Quaranta, come coincide con la Grande Crisi della performance bellica che ha visto (1940-45) di nuovo all’Opera la Nave dei Morti, carica dei trapassati al passaggio (Pasqua  in ebraico) con meta l’Ade infero. Ma nello stesso logo francese : CARESME  include the car , i Carri di ARES= Marte , della guerra medesimamente in campo!

Poiché abbiamo da decenni analizzato queste sestine e ogni datazione racchiusa abbiamo intuito che la gamma delle Sestine, avendo constato che riguardavano eventi del nostro tempo( tipo il Fiorire della rosa e la bella Rosa in Francia ammirata da un grande Leader  11-44 ect. a Prova inconfutabile e Dimostrazione pubblicata sin dal 1976 nei miei testi. Editrice MEB di Torino)e quelli che si sarebbero susseguiti nei decenni successivi(Oscar Mondadori nel numero di Tre testi su Nostradamus), per sono presenti già queste lungimiranze. Circoscrivendo le finali cifre del Fixing anche di altre delle Sestine ,come feci già per gli anni 1956-67,73 che3 hanno confermato le Datazioni finali per le guerre in Medio orientali (Israele e Egitto & Arabi) questa Sestina con tale INDICE o FIXING per l’anno neuf- neuve – nouve – novello –nouveau con tale finale Quattordici. Calcolando le probabilità logiche c’è solo l’opportunità ,quella bene ora  sfociata nel Nuovo Millennio e Secolo – esattamente dopo il Novecento “914 “ che è così da probabilissima Datazione della cifra finale del to fix allo scopo di determinare, di nuovo & again con lo circoscrivere gli eventi stessi che pure da antesignani siamo testimoni nel 2014 …14 ! , perché dedotto così ed esposto prima della Morte di Ariel Charon e sia coincidendo il momento critico della Quaresima fatale o  CARESME che racchiude tanto  The Car –  The Cars of Mars= Ares (in greco ) a cui nessuno a fatto Attenzione come CARES o Carefulness(vedi in inglese)così poi richieda fare ATTENZIONE (MuschaHadah in arabo)alla barca di Caronte.

Viaggi e barche in alto mare non senza il  fatale personage del traghettatore dei Morti e delle Ecatombi oltre la Quaresima traslata paradossalmente oltre i tempi della Pasqua ebraica. E non solo Pasqua mito del giorno della risurrezione dalla Tomba o incalzante amalgama di tempi e celebrazioni di lutto e privazioni… Una Quaresima che si amalgama con la imperante GRANDE CRISI mondiale che ha come cartello la fine del Leoncello(Ariel) della Stella di Davide !

E’ stato qui evidenziato il tempo della scomparsa di Ariel Charon in coincidenza con l’anno finale “ 14” e sia l’anticipazione dei funebri e macabri rituali sul ponte di Caronte. Lo spettacolo degli sbarchi e delle navi colate a picco. Le migliaia di profughi e migranti sui barconi pilotati da rapaci sfruttatori di tante poveri in fuga dai luoghi di sterminio, di guerra e di persecuzione fanatica religiosa.  E’ forse questa l’Ora fatale … della Fede Punica di altra profetica quartina , che avverte di questo Inganno levantino e la susseguente minaccia alle rive e sulle coste degli eredi di Roma avanza su tutte le altre isole che saranno svuotate dalla classe Libica !Malta inclusa ….Vi è un altro colmo, in egual tempo avvenuto sulle acque del Giappone, l’altra Terra del Sole che evoca culture e miti remoti come  quelli del nostro Paese del Sole, la tragedia della nave colma di studenti affondata, che ha occupato la pagine della cronaca di quei  fatali giorni.

Il Vecchio Caronte all’Opera –  è stato anticipato, scritto bene in italiano è perché di fatto come per altre sestine, viene citato chi ha tale Endossement – Endorsement ( la maggioranza degli studiosi finge di non conoscere) nonostante  le LETTERE di pugno del Nostro ci riguardano a scrivere, interpretare in Italia.

Quanto da tempo – è stato scritto in Italiano (deduzione enunciato inconfutabile)che si lega allo stesso fixing dei Cento o Centurie per indicare il Tempo con le finali “14-15-16-17-18-19  ha principio dal 2014 l’avviso qui indice (XV) della Grande Nave di Caronte impegnata a svolgere lo scopo ferale che ha il mare, il nostro Mare Mediterraneo in preda al Triplice Forcone o  Tridentico simbolo di Nettuno o Poseidone ed anche geografico simbolo Tridentale(Trinacria- Sicilia-Cecile –Ile )- Cosa il mare allora ci potrà riservare di più luttuoso in lungo e largo delle sue sponde ?

P1000969

Non vogliamo che quanto scritto resti Lettera Morta- che la violenza come una macchia d’Olio( Zaitun ) o dell’albero dell’Ulivo , o incluso OLIVED / DEVILO = Te Devil , del Diavolo o del Demonio- Saitan –Satana ( 2015 ? Richiama questo logo e cifra o lettera XV = 15 del Tarocco-  il Maligno ) che sta per apparire ovviamente in persona – proprio là ove la terra della pace o la città della pace o la religione della pace mostrano il temuto satanico paradosso che inverte la parola Pace con  la parola GUERRA  o Guerra Santa meglio nota come Jihâd accesa fiammata del conflitto babilonico dell’estremo fanatismoche purtroppo lo dicono le sestine stesse , brucerà inevitabilmente l’Albero dell’Ulivo. Chi è dunque colui che deve apparire o IMAN manifestarsi – palesarsi sulla scena della storia e che causa questi immani trapassi  sulla Nave di Caronte ?. Vi sono forse delle ambiguità se dell’Uno all’altro  o Deux, Secondo comparirà innegabilmente L’autore di grande Rovina (Areb Arab in arabo e turco) che abbatte ormai l’ARB-ARBRE… l’ALBero(plant-tree) della Pace…propugnando l’ARBAH الحرب in arabo la GUERRA a distanza di una secolo  dal “914 quale nuovo prodromo (i)manifesto dall’Una(Prima) alla Seconda Guerra e Terza  da non restare LETTERA MORTA ?.

****************************************************************************************************  

 

 

 

 

Annunci

Leonardo da Vinci – Come recuperare Navi affondate come la CONCORDIA.

navireleo

Quando c’è in Campo la Compagnia di master ricercatori e matefisici filosofi che senza strombazzare, operano silenti e scrupolosi e portano a galla marinarescamente, come cibernauti o palombari alcune perle ovvero nozioni disseminate nei codici vinciani, ma questo solo dopo tanta attenta e non facile analisi della Mole che occorre vagliare. Quindi un grazie a chi ha inviato l’imbeccata( Franco Copparo- Osimo Ancona).

Le vicende dell’Isola del Giglio – leggi in greco – come tale logo lo abbiamo già comparato κρίνος sta pure alla radice di Giudizio e  bene qui giudicando = κρίνοντας come chi spacca il Crine-capello in due, appunto esamina ogni parola e cosa scritta, beneath = bene sotto– a fondo indaga le cose. Metodo consigliato a riflettere lettre dopo lettere.

Oggi è semplice veder in campo la tecnologia navale con tutti i suoi prodigiosi macchinari capaci di fare operazioni di carico e di scarico nei porti, ma questo non senza ammirare l’imponenza degli scafi e delle navi crociera come quella della Costa Crociere, che per una performance del Capitano Schettino ai limiti della navigazione, sfiorando i fondali e le rocce dell’isole del Giglio , ha causato la ben nota Tragedia. Il Tempo non ha ancora stesso il suo velo funerario o  funi d’acciaio a recupero oggi costosissimo per l’erario pubblico e privato(Protezione Civile) La grande Orchestrazione in atto vista in diretta televisiva con la grande equipe di periti che hanno lasciato i lembi dell’isola della Toscana , sito dell’evento di tanta tecnologia che ha richiamato ,le folle , ma come un iceberg dal passato ha riproposto il genio Leonardo, che aveva già per conto suo , messo sulle sue carte, i  disegni e più sorprendentemente concepito il singolare trattato, di cui abbiamo notizia . Lui che in campo navale  ha davvero spaziato dalla carena delle navi, ai ponti sospesi sul mare , alle gru per caricare sui moli grandi pesi –volumi , ai palombari di memoria greca  ai sottomarini, ect. Ma non tutto quanto è nei suoi schizzi o maelstrom di ispirazioni disseminate nei suoi fogli , sono poi infine giunte a noi, purtroppo alcuni dei suoi i taccuini sono scomparsi. Ma  dal Codice Atlantico a quello di Madrid(ultimo ritrovato) vengono così ,a galla ben 18 elementi macchinali  che dovevano essere il completamento o sommario del manoscritto di Madrid. In questi c’è appunto l’idea che pompando aria in corpi chiamati cassoni pneumatici, che accostati saldamente alle navi, avrebbero fatto galleggiare  i basti menti colati a picco, Questa idea fu utilizzata dagli Olandesi – popolo marinaro) nello Zuider Zee(mare)  e l’invenzione attribuita  più tardi in Amsterdam (1688) poi anche gli inglesi svilupparono tale tecnica con sacche gonfiate- migliore versione è quella tutt’oggi praticata, molto più affine al progetto vinciano, sino all’idea bene illustrata dal nostro Leonardo di scarpe galleggianti  per camminare sulle acque. Quindi dobbiamo rifletter su quanto fu scritto e concepito dal Da Vinci se un suo lavoro così concepito i divisi o in quattro Libri p volumi in cui espone la sua teoria dei moti macchinali., dove è finito questo studio ? Sebbene  dobbiamo sospettare ambigui saccheggi  restano queste righe :

lionardoali

 Leonardo dice :  “ Creato che sia lo strumento(apparecchio- congegno), alla necessità della sua operazione dimando la forma delle sue membra(strutture) le quale sono d’infinità figure , ma pure tutte sien sottoposte a queste regole de’ 4 volumi (composte) “

L’inarrestabile capacità immaginativa di ideare  congegni trova più  seguito   anche in riferimento a scavi per canali( 1502 all’epoca di Cesare Borgia):

 “ Se fai con carri, essi non possono dare in una medesima altezza più corta via che per obliquità mezzana, la quale a ogni corpo si rende la metà della sua gravità naturale, come provai nella quintadecima conclusione del quarto libro delli ELEMENTI MACCHINALI da Me composto”!!!!

Perciò inconfutabile è l’affermazione di Leonardo di quanto abbia dedicato alla stesura di tali testi meccanici sia per Potentia e Resistenzia .  Ma dobbiamo considerare perduto questo  trattato ?. Che sono andati davvero perduti questi quattro libri ?  Quindi il metodo di recupero di navi o mezzi affondati , mediante cassoni pieni d’aria assicurati ai mezzi da portare a galla detta bene cosa si intendeva, concepiva per cassoni penumatici. O rotondo ponte pieno di aria come è descritto in altra riga o poetica espressione lungimirante del Ponte la Guardia ! Ci sono idee che forse erano già in uso o soluzioni viste all’opera , d’altronde l’idea dei sottomarini o palombari era questa, già in auge se si da credito alla leggendaria immersione dello stesso Alessandro Magno che è magnificata persino in templi cristiani o addirittura nello stesso CORANO. Perché il mondo e la cultura araba e così tutti i testi scientifici giunti dall’Oriente  arabi e greci, di cui si è fatta grande incetta nel Rinascimento , alludono a quanto di scienza e prescienza ci sia giunta dall’Oriente. La Luce viene dall’Oriente, è il motto papale papale che la tradizione  tramanda. E d’altronde lo stesso Leonardo  ha lasciare un vuoto misterioso sulla sua giovinezza ,allora nella Firenze mercatale dell’epoca , i carrefour commerciali e culturali avevao0 in primo piano  l’acquisto e lo scambio di merci , soprattutto tutto ciò che proveniva dal mondo greco e arabo era incettato dai grandi Principi che hanno alimentato, sostenuto e nutrito la cultura fiorente durante ed oltre il Rinascimento ed i loro artefici, artisti, scrittori, poeti, musicisti, pittori, architetti, ingegneri e loro discepoli. Ed in quel tempo come  ha vissuto Leonardo  in erba  le sue peripezie e fughe e perché mai oltre che immaginazioni, come quelle descritte bene in altri FILES (Vedi BIOGRAFIA Leonardo sul sito) sulla sua giovinezza,  abbiamo appurato come sconfinano idee e suggestioni sino all’EST. All’Oriente ed all’Armenia(Arminia)con il mito del Diluvio  e dell’Arca di Noè’. Solo suggestioni o miraggi ? O invece segrete lungimiranti fughe e viaggi marinari, che così si spiega il suo spontaneo facile empirismo o sapere  marino, costiero dei tanti  mezzi navali ? Come quanto viene a galla , benissimo come quella del recupero della Concordia così morta e finita  nel grembo di carenaggio dove era nata. Ma i progetti vinciani sula navigazione  attendono che altri studiosi meticolosi trovino altre perle  tra le valve dei suoi scritti sinistrorsi – macini per cui celava le sue idee rivoluzionarie, sempre circondato da abili spie che  cercavano di imitarlo.  Allora al bisogno richiede il virtuale  “sapersi tuffare nei fondali”  del suo calamo e pagine su pagine, fogli su fogli per dischiudere i suoi ghirigori  e  disserrare  grafiche e disegni e progetti dalle valve dei suoi schicchi geologici sepolti  e ritrovare la perla nera, elementi rari e preziosi spunti, indizi , imparando da  come facevano gli Urinatoris- Palombari latin o greci che scendevano  in fondo ossia “sotto le acque”:  sotto sempre più’ sotto perchè il TESORO o TESAURO CODICE è sempre ben sepolto, altrimenti che discoperta sarebbe ?

IMG_20arturouccellitest

 

Dal PASSATO la Lente d’Archimede – Nostradamus’s FLASH nel FUTURO.

  1. LA DOTTRINA SIDERALE DEL NOSTRO-


 Così parlò Nostradamus : (1989 Oscar Mondadori)

(Io uso) un Linguaggio universale senza aver mescolato qui alcunché della divinazione che proviene dalla fatalità. E sempre il Tutto (Cuncta latino ..l’Entiere*ment …Lenti – Lente totale) collegato al  Moto (Dinamis- cinesis) del corso celeste(astronomico) così totalmente che si vedeva come se fosse entro uno SPECCHIO  (Miroir) Luminoso(ardent) così mediante una Visione lattiginosa(nebulosa)- < Tier in tedesco al greco  θηρίο- terio, bestia, mostro totale siderale >

micheltime3211Prima di tutto eccoci alla chiara e categorica affermazione che è in uso un idioma-linguaggio-logos Universale (ovvero Tutte le lingue con cui ) abbiamo letto questa lentiere, totale descrizione iere-ieri del passato, dato che la luce impiega anni luce per giungere cronologicamente a noi, quello che vediamo è il PASSATO REMOTISSIMO di come erano le stelle o galassie nel loro tempo e così viste perciò nella  Lente Cosmica o latente  deformazione o LENTE GRAVITAZIONALE che è stata constata dagli Astrofisici negli anni Ottanta e che dopo molte OSSERVAZIONI siderali o ASTRONOMICHE distanze delle innumerevoli galattiche formazioni Lattiginose ! Latte= Gala in greco della Lattiginosa Visione o nuovo  Teorema(in greco= Vista ) ovvero  la singolare Vista Galattica o Cosmica della Lente Gravitazionale  a prova teoretica della Relatività stessa . Dall’alto al basso ovvero quanto avviene di concomitante nel nostro teatro terrestre per quanto avviene. (continua la Lettera:) ICONACOSMICAOve  <  topologicamente – Der stelle , lieu, side ,place , luogo dove…locus, loci mekan مكان  mecca  ? >  si (IMANI)manifesteranno  Grandi Avvenimenti, tristi e prodigiosi, comprese le calamitose avventure che si approssimano per le Principali Culture. Primariamente nei Templi di Dio(CHIESE-SINAGOGHE,MOSCHEE, PAGODE), secondariamente per coloro che sono terrestramente (materialmente) sostenuti. Entro tali  decadenze < the end decade> si accostano così a(l) Mille < alla fine Millennio > le Avventure descritte per il Corso del Tempo, che allora la Gente conoscerà avvenire-accadere ( in futuro).

Siamo così davanti allo Specchio di Nostradamus, con la descrizione che meglio illustra e quindi spazza via  univoca, tutte le equivoche fantasmagorie malate e infernali disfrenate e facili magie e divinazioni che sono state attribuite a Nostradamus nei secoli passati. Tutto ad  opera di menti prigioniere di misticismi come di una forma mentis che non riusciva a concepire ed in altro modo  spiegare quanto eredità del passato, si è attribuito alla divinazione o specchi magici o palle di cristallo o altro alla Delphos greca o Pizia o Sibilla o medium, tanto evocati nella storia. Salvo oggi con la rigorosa documentazione invece scoprire chi , e come 500 anni prima di Cristo , si documenta inconfutabilmente invece l’uso del cristallo o lente convessa onde convergere i raggi  del sole e così ingrandire immagini per eseguire incisioni e stampi per battere le monete greche e sia metter a fuoco a bruciare per dispetto le carte altrui. Cosa che la dice lunga sull’ottica remota già nota agli Antichi ma la cui constatazione mai appare in nessuna incyclopedia o Treccani aggiornata.

Metodo chiave il Linguaggio Universale- la Cronosemantica !

Dunque queste analisi richiedono un linguaggio universale, che di certo evoca oltre il francese che confluisce nell’universale plurilinguistica, ovvero la Cronosemantica, (vedi Key to the Future ,Abbot Press. USA 1984)metodo che richiede di leggere simultaneamente in più favelle dal greco classico agli altri idiomi imperanti del pianeta, allora avranno corso e senso le informazioni contenute nelle Centurie, nelle Pronosticazioni, nelle Lettere … che mai vengono considerate nella loro interezza dai vari cronici soloni. Molte sono le pagine  che Nostradamus ha dedicato alle teorie sul tempo, la luce, e i fenomeni della fisica e delle scoperte avvenire.  Quanto doveva avvenire lungo il corso del TEMPO storico non disgiunto dallo sviluppo delle conoscenze  in molti campi dello scibile umano. Il Corso del Tempo impone di disquisire sulle esposizioni degli aspetti del TEMPO (Kala in sanscrito.) che non è una avventura senza scopo se la consideriamo una dimensione come è stata concepita e resa famosa della fantascienza poi divulgata alla Wells(nella Macchina del Tempo) e sino ad oggi ogni manifestazione insolita di visioni che ledono il nostro occhio sensitivo fisicamente come ogni altro raggio, strumento e congegno di rilevamento, attestano lungo l’arco del tempo umano, quel fenomeno che sta alla LUCE ed all’emissione dei corpi elementari e corpuscoli o radiazioni solari e trasmutazioni e radiazioni nocive (d’electre/ electron ?) citate in vari passaggi del sua Opera e che implicano una indagine in più campi scientifici ed astrofisici.  Lettere in cui si evidenzia come si dimostra il problema dell’OTTICA  a causa dell’Object volant che colpirà(frappè) l’Occhio – tutto a causa di un globale noto fenomeno “reale” e non come un Miraggio o facile astratta tuttologa spiegazione o teoria, da tempo ormai fischiata e tramontata. Non solo l’Occhio e il corpo umano è chiamato in causa  per le Radiazioni, le Onde invisibili e i loro raggi o emanazioni – con effetti nocivi(bellici) dovute alle radiazioni dei metalli ed loro emanazioni di onde invisibili e bombe – sfere con la morte dentro(Atomiche)e quanto così è stato descritto e  sepolto sotto terra per la loro pericolosità , come gli istrumenti che non volle che il Figlio in erba , usasse non giudicato all’altezza del padre. Sono queste le circostanze ,  su cui vale allora, esaminare  lettera dopo Lettera e su cui bene riflettere. Quali avvisi e severe citazioni chiarissime, che le troverete in Così Parlò Nostradamus (1998 Oscar Mondadori) per chi voglia genuinamente  così analizzare pagina dopo pagina questo excursus o deus ex machina che si allarga sul nostro futuro sino all’anno 3979.   Detto questo messi al muro o al bando tutti i fomentatori della cronica pandemia psicologica di una Fine del Mondo.

Nulla di più è mai stato scritto come anticipazione per i secoli e millenni remoti-scrisse allora – oggi aggiungo che così un altro testo di quartine 1628 si sommano con quelle di Sigismondo Fanti(1526)del Trionfo di Fortuna. Da ghigliottina  per tutti quanti i critici- senza testa blenni , astrologi e ignoranti come previde il Nostro, ora innanzi a tale mole inconfutabile  o SUMMA PROPHETICA che ho portato alla Luce dopo secoli di Oblio e di Delete o Aledeja….invece ecco la VERITA’Η αλήθεια ALETEJA così  venire a galla come la Fenice dopo cinquecento anni – sulle sponde  della Serenissima, ove il primo testo delle quartine-quadranti astronomici-astrologici sono nati scritti nella mia leggiadria lingua d’Adria !.Oggi più Nessuno può  confutare tale mia scoperta in questa chiave del Sigismondo Fanti astronomo pitagorico ferrarese insegnate di Niccolò Copernico !.

009

Pensieri remoti o preteriti  qui si scontrano o anticipano le concezioni più affascinanti sull’Universo che secondo la fisica(natura non permane immenso e incalcolabile INFINITO-FINITO ai nostri occhi indagatoti a sottostare alle beghe, polemiche, alle tresche teologiche, mistiche o nichiliste o atee matematiche. La Natura ha d’essere maschio e femmina, positivo o negativo o androgine sino all’umana soluzione di addebitare il TUTTO sopra e sotto, alto o basso a Colui che è chiamato Altissimo “ Helion” dagli antichi biblisti attorno a cui o avviene intrinseca la totalità di ogni cinesi, mutazione, moto, trasformazione ,trasmutazione, palingenesi  imperitura  Heraclienne , riandando alla filosofia  di Eraclio  a detta del Nostro.

Di fatto dopo ogni sforzo intellettuale di cercare il cuore o centro del cosmo o universo con ogni strumento possibile, ci resta l’induzione naturale a collocare  come gli Antichi il Trono, la ruota ROTAS  celeste in Cielo. Ora si cerca un altro cuore o centro di questo nostro cosmo senza volto o dai mille volti e distanze di milioni o miliardi di anni luce(parsec) con disseminanti(SATOR – Seminatore lat.) glorie di luminari e greggi di stelle di ogni genere e grandezza inimmaginabili in rapporto al nostro piccolo pianeta.

L’incommensurabile fronte cosmico ha la sua quartina(vedi APEIROS file) E il Nostro giunge a confessare di essere  stato rapito e portato alla Presenza del  Sommo Occhio dell’Universo o Occhio del Leone siderale. Nessuno ha dato spiegazione di queste sue astrofisiche asserzioni che vanno ben oltre il SETTIMO CIELO.

Così questo sarebbe il Cuore, Centro del nostro relativo cosmo siderale compagno comitale di tanti altri universi che includono soli e stelle e compagne  planetarie. Qui vale citare i Giordano Bruno che nel 1606 è stato vittima dell’Inquisizione e le quartine contro gli astronomi ad opera del Sacro Collegio(GLOMO) nelle Centurie non si sprecano. Ma mai nessuno ha scritto che Nostradamus è stato l’antesignano in campo astronomico e pure  Niccolò Copernico a suo tempo a condiviso  e ammirato Nostradamus.

Tanto è il campo da investigare per le sue carrefour filosofiche e sulla Dottrina Siderale del Nostro che rimandiamo al prossimo SETTIMO CIELO(libro)  quali siano le affermazioni che possono collimare con le teorie e le osservazioni siderali del sole e delle altre stelle prossime. Cosa su cui abbiamo già scritto in merito ai soli che fanno comiziale compagnia con la nostra stella…senza attendere le rivelazioni della NASA.

Soprattutto dopo l’analisi del testo del FANTI e di tutte le quartine che hanno contenuti astronomici sui pianeti del sistema solare e sia dei mondi extrasolari e della terra  sorella del nostro mondo. File già editato da tempo, prima che la scienza annunciasse la scoperta di pianeti extrasolari. Or bene Non Abbiamo scritto per il senno di poi e nonostante il silenzio assordate ossimoro che perdura sul testo del Fanti, professore di matematica ,architetto, astronomo inclito della Città di Ferrara citato nel Proemio del Tesauro degli scrittori (1535)si possa ancora trascurare a che Pro ? Lazzaro o  Leonardo da Vinci stesso si risveglierebbe dalla Tomba…

Ci siamo interrogati per centinaia di quesiti  come tali lungimiranze siano state obliate e trattai in merito alla distanza dei pianeti del Fanti siano andate perse come è accaduto per alcuni testi del nostro Leonardo .Ma l’Astronomia cara ad entrambi ,oltre le distanze  e gli spazi oltre la nostra Terra, ci impone di capire quanto ruota sulle distanze galattiche dei soli(stelle) e come la natura abbia la sua Ragione o interazione tra gli Spazi o il Vuoto o Pieno relativo che invece tiene incollato  tutte queste masse stellari in un immenso moto.

Cosa lega allora stella dopo stella ? I fisici hanno già una risposta  secondo la simultaneità che gemella stella o altro di microcosmico a questo macrocosmo che è una forza istantanea, in cui velocità, distanza e tempo sono “ Nulli- Knulla “  Quindi si teorizza la FORZA che VIM VIS (latino) apre la finestra cosmica o Stargate della Teoria del Grande Balzo (Vedi file …..)istantaneo da un Punto all’altro del cosmo. Cosa che appare magnificata  dal Sigismondo Fanti in una specifica quartina e quadrante alla Proxima Centauri.  E’ la questione , che ripropone all’Ordine(Cosmo in greco)del Tempo Umano relativo , così la Relatività del Tempo e della Luce (Lumiere). L’espressione  di più veloce della LUCE –  è remora remota , oscurata dai soliti detrattori, che non hanno mai indagato il perché e cosa hanno lasciato gli scriba all’ombra delle Piramidi. Eppure ci si meraviglia che tali edifici siano posti esattamente in quel singolare der stelle, sito e collocazione geografica sul globo in relazione ad alcune stelle o Deus Trinus coppia di Stelle(Sothis = Sirio).Lungimiranze o visioni per alcuni o cosa mediante questo specchio lattiginoso o schermo televisivo o digitale screen  ci è stato anticipato.

Qui c’è una visione composta da centinaia di pictures ,il cui pennello è invece il calamo del poeta –profeta. Ancor più prepotentemente aggiunto che le abominazioni umane  saranno mostrate mediante la Luce (lumiere) ottenebrata con i sette figli del Re(Sole-i colori della luce)e vedremo uscire dall’inferno quelli che sono già morti ! Un ottima telegrafica in primis dei Fratelli Lumiere, precursori del cinema. Ma qui non si tratta affatto di cinema, gli strumenti della Luce fanno passi da gigante se sino al laser e ogni altra realizzazione tecnologica grazie alla luce ha rivoluzionato tutto(Fibre ottiche).Oggi ormai possiamo sostenere quante siano le teorie fantascientifiche che hanno messo l’abito della speranza e che alimenta le conferme  del Sigismondo Fanti dall’auricolare telefonino – digitabile operazione del tablet all’Ibernazione sino alle più svariate forme di energia da quella solare a quella dell’iperfreddo come attestano specifiche quartine, ed  incluso il DNA del genoma umano .

Ormai più nessuno si stupisce di quanto elenchiamo se ci ripetiamo che tutto quanto è riferito al Volo dell’aliante di Leonardo  anch’esso è descritto nel suo testo che abbiamo esposto anni fa con una lezione al Politecnico  di Milano. Aliante abbiamo detto perchè proprio questo è il logo usato dal Fanti. E tutto ciò che è buono per volare salire  alle stelle è magnificato con varie quartine che saranno sviscerate nel mio prossimo testo : Il  SETTIMO MILLENNIO.  Ma come di consueto  periodicamente  in modo di tenere desta, vigile, vigilante l’attenzione delle coscienze che offriamo questi stralci in anticipo. E rimeditiamo, quanto riflettiamo e consideriamo la quartina che fa da battistrada alle Centurie e su cui si sono tuffati tante menti di esegeti nel dare senso a questa descrizione .

  • (Io) Stante in segreto studio assiso di notte
  • Solo e riposato sopra la Sella di ottone
  • Nell’isolamento apparire una fiamma (luce) esigua(led)
  • Che fiat profferire ciò che non è vano pacificamente(Irene) credere
  • Con la verga vergine verga in mano posta al Centro dei Bracci(sezione)
  • Dell’Onda* bagnato -lambito sino al Limbo(testa) e il Piede(Base)
  • Suspense(paura)per la Voce(fono) vibrante sino alle maniche.
  • Lo Splendore(Zohar) Divino, a divinare si stabilizza accanto

 

(*  Houles mouilles – Mouvement-moto-  d’ondulation des eaux schwellen bewässert- διογκώνονται … φούσκωμα !)

Facile ai quei tempi  scivolare nell’equivoco rituale di magia di Chi con bacchetta magica chiuso nel suo studio fa evocazioni ……invece di leggervi chi ritirato in un luogo segreto e applicandosi nello studio in piena notte, ritirato solitario seduto sul suo scranno, ma questa è una così singolare Sella di Metallo, ma da chi sarà stata forgiata allo scopo , ed a quale scopo ?  In questo luogo immerso (Full Immersion)nel totale isolamento che il Nostro osserva l’apparire di una minuscola luce o fonte luminosa che come segnale di un accensione fa profferire  espandere visibilmente – quanto non è assolutamente cosa vana , ed a cui pacificamente credere. Cosa dunque constata e  vede il Nostro che si si rivela dopo l’accensione di questa Luce o Led misterioso, nella sua piena oscurità. Quindi seduto su tale scranno di metallo a cui segue la manipolazione di una leva centrale posta al centro dei bracci…ovvero al centro di questi due lati(sezione). Una Verga vergine che di logica deve essere inclinata da un lato o all’altro degli stessi bracci. Poi ecco che viene avvolto da una grande onda, φούσκωμα che allegoricamente bagna, il suo corpo dalla Testa ai piedi, dal Limbo del capo alle estremità degli arti(piedi-base). Non è certo una cosa prevista se c’è un attimo di suspense o di paura  quando si ha la percezione di una avvolgente vibrazione sonora che si percepisce in tutto il corpo. E le maniche gli stesi braccia, allora tremano involontariamente per tale misteriosa forza ondulatoria e vibrante. E poi di colpo  abbiamo l’exploit globale dei Presagi dell’implosione intera degli eventi osservati :

Allora lo Spirito Divino – l’Anima presaga così attenta a Soqquadri, Fame, Peste, Guerre correre- Acque(oceani) la siccità, terre , mare di sangue tinto. Pace, Tregua, a nascere Prelati e Principi morire.-

L’ultimo verso diventa l’apoteosi che manifesta lo Splendore-in Ebraico- ZOHAR – celeste  che si rivela contiguo, comunicante ed ,in comunione con la mente che le devin – quel LED Divino- luminoso che nello specchio ardente lattiginoso ..mostra quanto appare nello schermo. L’immagine si stabilizza. E solo dopo che tale uso avrà fatto il suo compito, che il Nostro per evitare che cada in mani inadatte  l’apparecchio metallico , provvederà lui stesso procedere alla distruzione come bene dettagliatamente descrive nelle Lettere in un  lampo di luce di clistron rosso violaceo abbagliante  e seppellire le scorie anche perché fonte di radiazioni nocive.

Lo splendore(Zohar) Divino, a divinare si stabilizza accanto.

Possiamo dar corso all’ipotesi che sia  la Macchina del Tempo, un congegno così antico la cui origine offre il sospetto che  come per il Boccaccio , narra  ci sono cose sepolte come Lui bene descrive nella Genealogia degli DEI , che come lampade eterne o strumenti considerati retaggio diabolico e quindi subito alla loro scoperta in tombe o templi antichi, subitamente distrutti. Così ora siamo privati di reperti che potrebbero gettare luce sul più remoto passato di geniali strumenti o prove insospettabili di impronte divine dal Tempo dei Tempi. Ma non tutto ciò che giace  ancora sepolto è perso, giace per l’Eternità. E come per cosa è stato per il calcolatore di Antikythera  altro potrà lungo il tempo uscire dalle pieghe del Tempo stesso, si  preannunciano delle scoperte appunto nelle stesse quartine del Nostro e del Fanti. Basta che il Divino, In divino Veritas (Aletheja)non ci si dimentichi secondo la filosofia araba che tutto è già scritto Maktub !…Nel Libro del Tempo ,dei Secoli, Century, dei Millenni del Fanti e del Nostro. Noi oggi sfogliamo solo in anticipo il manuale  e le memorie di questo resoconto o Viaggio nel Tempo. Tο βιβλίο του Xρόνου. Kutab al Wokat !