Clandestini EXTRAMARGINATI – i Derubati dell’INTELLIGENZA .

Quelle Cose che occhio non vede e

Umano

non ode, ascolta

e in cuor d’uomo giammai vennero a galla (salirono), queste Dio ha preparato a coloro che lo amano.

Cosa ci resta di incompiuto e poi di fatto ancora avvolto dal grande velo dell’Arcano , che imprigiona il destino dell’Umanità,con ancora la speranza poi di volgere  verso la sua reintegrazione e ai piedi dell’Albero del Mondo non quello del patibolo , ci sia allora Salvezza , quella promessa dalle tante voci bibliche e dal Nazareno ? E chi ci crede mai ancora in questi tempi di demenzialità materialistica che porta ala indifferenza dei popoli e delle nazioni al totale sbandamento dai più semplici valori nelle relazioni tra viventi che amano la Pace e non l’opposta inclinazione alla ferocia, alla prevaricazione, all’odio e alla spietata competizione o odiosa sfida per acquistare potere, fama, ricchezza a discapito di quanti restano nella totale povertà e senza lavoro per guadagnarsi il bisogno quotidiano.

Perché è stato scritto attribuendo tale sentenza all’Ignoto Sommo che ognuno a suo modo e rito e storia grava del nome di Dio –

Distruggerò la Sapienza dei Sapienti e annienterò l’Intelligenza degli Intelligenti “.

Questo oggi che ormai si paventa che siamo prossimi all’Intelligenza artificiale robotica e non solo ma presto capace di sostituirsi all’Umano nelle scelte determinanti sulla Via che deve strategicamente muovere i passi sul Grande Scacchiere del mondo o della Grande Dama le azioni che comportano la Pace e gli atti insulsi che scatenano le Guerre.

Cosa sarà mai questo tipo di INTELLIGHENZIA che già genera perplessità dopo le prime scaramucce inflitte degli Hacker, i daimons attuali et Anomynus o Luciferi dell’elettronica e dei linguaggi logaritmici che animano la macchina criminale che non ha certo codici morale o sa distinguer il Bene dal Male o peggio così infrange(FRANKY- XXIII° esagramma !) le leggi più importanti e restrittive di ogni grande e piccolo che sia. Le leggi non scritte, sancite dalla tradizione e da una interpretazione alquanto approssimativa di natura religiosa.  Così i Computers-Ordinateurs eseguono gli ordini dei programmi impartiti secondo i virus degli “ordini” informaticamente trasmessi a tutti gli Ordinateurs così cattolici- ovvero universalmente concatenati ! Guai allora a coloro che infrangono queste leggi !

Terribile glamour ed escamotage o CAVALLO di TROIA si rivela essere la chiave sofisticatissima di ingerenza fagocitazione che opera un controllo mondiale dietro la Maschera dell’Intelligenza Artificiale…che in mano ad una Potenza cosa mai oggi  potrà infatti scatenare,provocare, dissestare le sorti e così capovolgere ogni settore e campo dello scibile a noi ……inimmaginabile.

Chi è mai questa Potenza o Bestia tanto mostruosa …(13-13.Apocalisse):

LA BESTIA(TO TERIO) che esercita tale Potere e fa grandi segni : MEGA SEMAION sino a far discendere il FUOCO dal cielo “ OURANOS” davanti agli uomini.

(Missile o Drago di fuoco o Fenice o Vampa nucleare che sia ?)

E seduce gli abitanti della terra con tali portenti(segni) che le fu dato di far   mostra innanzi agli Uomini, inducendo gli abitatori del mondo di fare(realizzare,creare, costruire) una IMMAGINE della BESTIA . UN ICONA a cui fu dato l’alito-la Voce all’Immagine dell’animale vivente ( IN modo che l’Immagine- ICONA animale(della Bestia) parlasse e anche di fare che tutti quelli che non veneravano l’Immagine della Bestia (The BEST…Bestialità) fossero sterminati.

Non diversamente Nostradamus scrisse, quando l‘Animale (Animal la mina o la lamina vibrante sonora ?- che Domestico verrò a parlare (Bestia Animale in greco sta per Vivente esser vivo !!!)

Ma oggi questa imperante immagine o Grande Iconografia che impazza sul mondo intero diventa la più eloquente figura, forma, protagonismo che parla all’umanità, la seduce in ogni combinazione animata e d’animazione animale-vivente che ci porta molto lontano se tale sistema di comunicazione diventa un giogo , che tutti adorano schiavi di ogni schermo e televisione o sistema di comunicazione macro i micro(chip).SE poi segue infatti il controllo di chiunque voglia vendere e comprare senza il quale marchio sotto pelle-mano o fronte, non potrò sopravvivere, ma questo è stato già esposto in relazione al famigerato Seicento Sessanta Sei…666 la cui somma = 18 :…tanto si approssima quanto allo specchio del 1918 o 2018 ? Altra ora in cui si giocano le sorti Potenze di questo Pianeta ?

E tutto ancora ripete

Qui è la Sapienza !

Chi ha intelligenza COMPUTI (COMPUTERS!) il NUMERO ENUMERICALLY , perchè è NUMERO-NOME(AMERIGO-AMERICA) d’UOMO ! Etc…-

Abbiamo già dato e sviscerato il senso pieno di questa cifra e profezia in precedente file.

Tutto sta ora capire intelligentemente all’opera – cosa giammai  sia questa sua  natura artificiale. Fisica ed elettronica e cerebrale dell’INTELLIGENZA che soverchia l’intera umanità e come possa incatenarci a tal punto…soggiogati senza scampo ?

Quindi diffidiamo dal potere che ci sovrasta e non ci conduce di certo all’Eden di un novello Paradiso come credevano i marxisti illuminati dalla rivoluzione socialista -russa. Nostradamus nelle Lettere specifica due fronti i GIOVIALISTI opposti(VS) ai MARXIALISTI (?) , su cui ancora occorre fare luce se tale ideologia si rifa ai MARXISMO defunto. O semmai ci sarà ancora un vento inatteso di ribaltamento o voltafaccia sovietico-russo dopo quanto ha sbaragliato la CINA con la sua politica economica che ha inaugurato ben altra sfida e competizione mondiale da avvicinarsi al primato planetare di grande Potenza…di tale POPOLO INFINITO- così denominato da Nostradamus.

E’ tutta questione di INTELLIGENZA e grano salis se ancora giochiamo sullo Scacchiere celeste e digitiamo , sarà bene ricordare che quel DIO :

Ha scelto le cose stolte del mondo per confondere i sapienti e le cose deboli per confondere i forti.

Le cose ignobili e quelle spregevoli e quelle che non sono Dio le ha scelte per ridurre a nulla quelle che non sono….

(JESUS) JE SUIS – IO sono Colui che sono !

Ragione per cui chi ha intelligenza e sapienza allora rifletta bene e non si fidi della altrui intelligenza che sia chiusa in una scatola(box) e guardi in faccia ognuno, e non si fidi di uno schermo virtuale a cui siamo soggiogati ormai da troppo tempo dai mezzi busti – sopratutto per vendere o comprare con il nostro codice palmare o fiscale. Perché proprio questo è specificato così bene e collima con il grande consumismo !!!!Chi ci impone questo sistema d’imposta impostore che offende ed uccide e stermina la nostra INTELLIGENZA e non solo – …..

NOME d’Uomo avvisato Uomo salvato, parola di Profeta Distruggerò la Sapienza dei Sapienti e annienterò l’Intelligenza degli Intelligenti “.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO | Contrassegnato | 2 commenti

In sella al Cavallo e i Cavalieri in armi e in campo di ogni fede e colore.

 

Per un credente cristiano, ortodosso, cattolico, anglicano, protestante molto è ancora racchiuso nell’Apocalisse testo che con il suo fascino sconfinato . Ha già sperimentato molti esegeti nel dare un senso compiuto , spesso coincidente al proprio tempo.

Molti sono gli eventi eclatanti e sconvolgenti del testo preannunciati elencati a suon di tromba …o megafono nel Libriccino Bianco “Bibliaron” in graduale compimento. Tutto appeso al filo degli Omens, i vari Presagi sui Tempi della storia –che galoppano sulla scena del pianeta e sia dall’Ora o  dal momento che più non avranno DILAZIONE ed ogni cosa in esso testo scritta allora si compirà, questo lo afferma drasticamente l’Angelo avvolto dall’Iride dell’Arcobaleno e con i due Piedi o Gambe, poste l’una sulla riva e così per l’altro Piede sull’altro limite – bordo dell’arco,sfera terrestre.

(ideogramma dei cavalli giapponese-cinese)

Nel precedente file sui Gemelli, Giacono Giacomo – gamba gamba o pterna pterna Tallone in greco…svela quale sarà il Tallone di Achille di questa storia. Ovvero chi allora incorrerà al Vulnus, a subire la ferita,il colpo al suo Calcagno ferito

Le calcanéum Blessé…o Benedetto (?)Deux blessée…(vedi in inglese)

Vulnerati calcaneus(in latino).Kalkaneus Yaralı (in turco).

Calcagno = Jakoob in ebraico = Giacomo !

Qui si dimostra inutile ogni pretesa di conoscenza se non si adopera la Chiave di Giano delle cose e lingue passate e poi quanto volga bene al presente tempo in cinesi dinamica.Il tempo scorre, lento o rapido o che non ci siano più dilatazioni o ritardi. Scoppi, esploda senza freni –  l’escalation SULLAM , la SCALA con i gradini di chi scende nell’abisso o porta sui suoi pioli invece ai CIELI GIACOBBE JAKOOB ! Questo secondo stelle o rivoluzioni con cui strumenti sofisticatissimi così misuriamo il Tempo nel suo scorrere planetare.  Ed allora considerando – dell’Apocalisse ,l’altra VISIONE finale dell’Angelo che posa i suoi due Talloni, Calcagni tra due Rive. Due Orme – una sul mare e l’altra della terra. E così si rivolge a chi deve scrivere a completare il Libriccino Bianco dei Presagi venturi contro i Capi del mondo su cui pende la Giustizia o Nemesi Divina.

Sarà questa l’Ora fatidica in cui ogni scenario di rivelerà con tutta la sua efficacia ?  Tutto allora ci obbliga a capire quanta importanza abbiamo in questo Tempo(Kairos) i Quattro Cavalieri distinti nel colore o croma che si inalberano ala conquista del mondo ed ogni destriero ha la sua Strategia e le sue ripercussioni globali sulla storia del pianeta. Quattro Facce della Storia ? Quattro Imperi o Ideologie contraddistinte da chiari colori, bianco, nero, rosso, verde pallido.

Fiumi di narrazioni e visioni fantastiche e illustrazioni si sono succedute nei secoli da due millenni. Tanto vale rivisitare questi scenari se hanno invece più configurazioni che collimano con il grande teatro del mondo oggi anche familiare al suono o squillo di Tromba semmai l’analogia non stoni – la TROMBA FALSA DISSIMULANTE FOLLIA……come ora così palese ai vertici del mondo che nulla promette di buono.

Perché l’America che pullula di visionari e testimoni di ogni Fede, apostasia ed eresia alla cieca , si è rivelata troppo soggettiva – al punto di leggere i testi sacri nella lingua del Dragone, nella lingua della prima Bestia che impera ed ha imperato sulla terra con il nome di (regina ?)VITTORIA collima perfettamente con l’INGHILTERRA. O ROYAMES ..di san GIACOMO = ROY JAMES !Da essere infatti la Prima potenza mondiale che detiene l’arco, la sfera del globo e poi chi segue a ruota come le altre Potenze mondiali , quella che parla la sua stessa Lingua ( Idioma inglese) come il Dragone – e che insegna pure anche la storia se ha tradotto la Bibbia, il Libro nella lingua appunto del Reame Unito del Re Giacomo ! Che fa Giacomo Giacomo = fa Cilecca ?.

Ritorniamo alla Quadriglia apocalittica dei Quattro Cavalli e Cavalieri- Destrieri che impazzano sul mondo intero, e sulla grande parte di storia che possiamo avere vissuto sino ora semmai sia questo il :

QUARTO dal colore Pallido- Verdastro e il MORTALE dalla Grande Spada(di guerra ) uscito a sterminare sulla terra.

Nel testo greco originale c’è un solo logos per il colore = KLOEROS ….VERDE anche cloro gas tossico, arma chimica ovvero poison avvelenante corpi e coscienze per altro CLERO….dell’ISLAM che sventola la sua Bandiera VERDE della MezzaLuna o Grande CROISSANT (Arabo)Crescente Lunare.

Quindi non è sufficiente addebitare la minaccia alla fazione dei soli lupi solitari taglia gole o kamikaze che si fanno saltare in aria o con tanto di TRUKS, Camion o cars che si scagliano sulla folla.La profezia intende ben altro di bellicoso e globale.  Quel QUARTO CAVALIERE o ARBET(4) PHARISLAMICO che ha il Nome di MORTE (Al MOWT in arabo) allusione + ulteriore+ ulteriore del fronte di chi chiaramente incarni questa mortale minaccia bellica….

Pharis Paris inclusa PHARSA PHERSA?!PERSIA?????

(Parish in ingl. Parroco, parson, prete, imam – kahin / kaino ?)

Male per gli Ottusi che non intendono afferrare il senso della decifrazione possa coincidere con il nostro tempo. Non possiamo interrogare i morti per possano dare dei segni dopo quanti sono caduti – sotto la spada dell’Islam e del suo Clero fanatico stravista , l’aizzatore della guerra santa (JIHAD),  chi possa essere il temuto Promotore del fondamentalismo senza pudore e maschere o velo segno più che fronte di inciviltà bestiale disprezzante Dio Creatore, padre di ogni essere vivente…il cui esito è appunto la MORTE. Quindi Intrepidi coloro che sapranno rispondere adeguatamente a tale sterminio pane al pane.LEM to LEM (Lem -il Pane in ebraico)!

Bisogna indagare in ogni idioma i sensi che collegano Cavallo e Cavaliere e chi sta in sella al Destriero del Bianco, Nero , Rosso e Verde che qui indicano i tempi ed il clima, dell’escalation da secoli e per decenni di storia . E sai per chi ha vissuto lo spazio di mezzo secolo, possa esprimere l’allarme di queste travolgenti rivoluzioni e angosce psicologiche , ormai sovrastati oggi dalla Paura e dal Terrore che ci viene servito come piatto quotidiano sotto l’egida di tale TRIBOLAZIONE o TEMPI di CRISI e grande ANGOSCIA e TRIBOLAZIONE.

Già perchè questa dicitura dov’è appare così vaticinata ? Lo abbiamo scordato o troppi se ne fregano di tale al lupo, al lupo ?SHIRAN in arabo LUPO !!!!!!!

Oggi viene confermata la quartina del “7-7….(5777)

LA FINALE BATTAGLIA E COMBATTIMENTO CONTRO IL GRANDE CRESCENTE LUNARE ISLAMICO (NINIVE=MOSUL)

(SURYA)Sur le(l’eco)combat de GRANDS CHEVEAUX LEGERS

ON CRIERA le Grand Croissant Confond(BABILON)

DANS LE FOSSEE’ PROFOND les ABISMES ROUGES!

DE NUICT TUER, MONTS, HABITS DE BERGERS(Peshmerga ).

(in arabo= laqatl laylana, jabalun,eadat alraaei -albshamrkata).

Non resta che meditare su tale abissale evento e scontro bellico che porta così tanta gente sulla Fossa Ecatombale …Al MOWT (della Morte)sotto i cieli della Luna Araba – Non c’è peggiore censura di ignorare lo scenario che Nostradamus ha lasciato ai posteri per sfatare la sua lungimiranza inconfutabile…persino nella cifra dell’anno biblico..5777 ! (1437 Islamico).Ecco perchè amiamo comparare queste lungimiranze con le altre ispirazioni dei Saggi d’Oriente da cui imparare a capire metafore ed allegorie inerenti alla vita dell’uomo ed alla sua storia scandita dai Totem arcaici, che anche la Bibbia stessa menziona con il Divino con le sue Quattro Facce : Toro, Leone,Aquila e Angelo dei Kerubhim ai piedi del Trono Celeste del Dio Tetramorfo. Pure passato dai Vangeli alla  cristianità iconografica dei Quattro Evangelisti.

C’è un vuoto inspiegabile legato alla morfologia del Cavallo tanto nella Bibbia come nei miti della più antica civiltà Egizia, il Cavallo che è invece ben presente nei miti Greci, Latini, Etruschi,Celtici, Nordici e sopratutto nel testo Upanishad sanscr. “ Dottrine arcane, segrete “ la serie di testi filosofici -religiosi e cultuali dell’India.

Nel Mito greco il Cavallo sta al dio del Mare Nettuno(Poseidon) e all’intrinseco legame dei Dioscuri che appunto proteggevano dai cavalloni marini i navigatori e i navigli dalle tempeste. E questo vincolo con le acque, i mari qui si ripresenta appunto in tale dettagliato enunciamento filosofico che ancora cela misteri che sconfinano tra e l’Albero del Mondo (Yggdrasil di Odino) che diventa il mezzo volante come un Pegaso , ovvero Cavallo…. su cui il Dio viaggia attraversando i Nove Cieli.

E così per altri miti Il DESTRIERO che si conferma galoppare o meglio volar e come anche idem racconta il Corano che il BURAQ trasporta Maometto nei SETTE CIELI.  Idem non ignorando come il mito sia remoto se il biblico profeta Enoch relaziona ai posteri, i suoi viaggi al Settimo Cielo.

Prepotente è quindi il Mistero che il Cavallo da puzzle o SYMBALLEIN che deve consigliare ogni altra deduzione motoria e volante che svolge da Pegaso o più romanzante poema in cui l’YPPOGRIFO secondo i versi del maestro, esalta l’Eroe che vola magnificato in cielo sino sulla Luna…apposta – per ritrovare la Memoria Perduta. Riuscire a recuperare o meglio così cancellare( Deleted ) l’Oblio ?  <UMA in giapponese ideogramma di Cavallo >.

Superare il corso del fiume immaginario chiamato Lete o Lede dopo cui valga ripescare la VERITA’ ? ALETHEJA

( αλήθεια- alfa privativa = senza oblivion- Oblio – λήθη- LETE- in greco) .

La Verità è l’avere Memoria.

Sarà questa la segreta dritta dei saggi così tanto a lungo nascosta ?Kertos – di certo l’aver profitto e guadagno perchè il Cavallo ha un Cervello grande con una memoria quanto un ELIOFANTE . Come ha scritto nei VIAGGI di Gulliver – del 1726 di Jonathan Swift, l’avventura descritta nel fantastico capolavoro in cui le circostanze narrano dei Cavalli Intelligenti che sono serviti dagli uomini. Oltre che anticipare anche come volare mediante una macchina magnetica volante. Non tutta l’immaginazione precoce è da deleted, ma stimolo notevole dovuto bene alla Fiction (Fantascienza) dagli Anni Cinquanta in poi che ha sollecitato molto del nostro futuro. E attinto con lo spaziare pure dagli insegnamenti del grande Ippocrate, medico dell’anima e del corpo (Hyppos = Cavallo !).

Essere vivente di tante filosofie e dottrine miti e cicli d’animali celesti e terrestri sommati così globalmente che attestano quanto il Cavallo, the Horse, Pere, Cheval , Hyppos, Equum, Uma, to Alogo, Marco, Faraski, Konj, HesTurinn(kuesturino), An Ridire, a Lò etc…Questo elenco dei molti idiomi è chiamato e divinizzato l’EQUINO (SINKO‘).E cosa altro ancora si cela sulle quattro zampe o gambe del cavallo ?Montate in sella e non cadete dal celeste azzurro cielo….se siete capaci di diventare destrieri o cavalieri…( ricordate questo libro del 1994?)senza i celestopoli non si avanza !

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO | Contrassegnato | 6 commenti

Il Cavallo, I Cavalieri e l’anno del Cavallo in campo Bellico.Lezione del I° BRAHMANA & ADHYAYA.

Il Cavallo, I Cavalieri e l’anno del Cavallo in campo Bellico.Lezione del I° BRAHMANA & ADHYAYA

O M !

In Verità la testa di CAVALLO sacrificale è l’Aurora.

< il cavallo sacrificale è il simbolo dell’universo>

L’Occhio è il Sole,il Respiro è il Vento, la Bocca spalancata è il fuoco universale.

Il dorso del CAVALLO sacrificale (interpretazione mistica ) è il Cielo.

Il ventre è l’atmosfera,l’inguine è la terra,i fianchi sono i punti cardinali,i lombi sono i punti intermedi, le membra sono le stagioni, le articolazioni sono i mesi e le quindicine, i piedi sono i giorni e le notti. Le Ossa sono le Costellazioni. Le carni sono le nubi.

Il cibo che si trova nello stomaco è la sabbia, gli intestini sono i fiumi,il fegato e i polmoni sono le montagne,i peli sono le erbe e gli alberi.

La parte interiore è il Sole Oriente.

La parte posteriore è il Sole all’Occaso.

Quando spalanca la bocca si ha il Lampo.

Quando s’agita si ha il Tuono.

Quando orina piove,il suo nitrito è la Parola.

Il giorno sorse dopo il Cavallo (MA) come il MAhiman situato davanti,il suo luogo d’origine è nell’oceano orientale.

La notte sorse dopo il cavallo come il MAhiman situato posteriormente,

L’uno e l’altro sono sorti come MAhiman a due lati del cavallo.

Come Haya destriero è la cavalcatura degli dei, come vajin(stallone) è la cavalcatura dei gandharva, come arvan (corsiero) è la cavalcatura dei demoni, come asva (cavallo) è la cavalcatura degli Uomini. L’Oceano (le Acque primeve = Idros l’idrogeno) è a lui legato con vincoli di parentela, l’Oceano* è il suo luogo (der stelle) di Origine .< *Poseidone- Nettuno)

Questo è un saggio di come altri miti ed allegorie siano all’origine dell’interazione tra l’essere Vivente , l’Animale, l’ Uomo o la Divinità e ogni sua componente nominata come GENESI della CREAZIONE “empirica”di ogni Teofania Sacrale trasmessa secondo ogni popolo e diversa tradizione.

Leggere il file seguente sul Cavallo.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO | Lascia un commento

I Gemelli Fratelli: I Figli del Tuono e del Lampo. Cavalli e Cavalieri e Medicins.

 

NELLO STESSO VANGELO in  cui Gesù Cristo diede all’apostolo Giacomo e a suo fratello Giovanni , la denominazione misteriosa che  definì Fulmini, figli del Tuono, che dall’ebraico Ben (figlio di)Regesh = ” Boanerges “o Boangheres BB….erges-  E questa definizione è rimasta sempre un mistero CHE lo si spiega per il carattere impetuoso dei due fratelli RAPIDI nell’annunciare Cristo.  Ma la storia dei Gemelli ha l’interazione allo specchio della storia secondo i miti pagani con altre analogie esempio con i Dioscuri Castore e Polluce ,uno immortale e l’altro mortale che si scambiavano il der stelle – il posto a turno dei Cieli(Olimpo) Anabasi (Salita Ascensione)e quello dell’Infero Katabasi(Discesa). L’idea quindi di un Gemello che muore e l’altro che ha lunga vita è stata la circostanza scaturita dalla traduzione in sanscrito di Yama = Gemello come anche nome della stessa MORTE.

Qui gravano molti miti sulla nascita o parto dei Gemelli, considerata da alcune culture nefasta e da altre prodigiosa. Roma stessa è legata a tale leggenda che vide i due Figli di Rea Silvia, i due Gemelli abbandonati, Remo e Romolo provvidenzialmente curati dice il mito con la metamorfosi in cui una Matrona romana si prende cura. La Lupa- la Donna del Lupanare che allatta i due neonati( Properzio). Il destino dei due fratelli ha poi il suo exploit con la sfida tra Remo e Romolo mentre scava la porca, il solco su cui edificare la città Eterna, battezzata con il sangue del fratello. Nuovamente qui si osserva come l’architettura semantica abbia la sua antitesi, fortuna e sfortuna, vita e morte… su cui appunto fare luce sui “DIO OSCURI “ tanto che nel verso d’una quartina (2-15)scenario tutto italico passato:

Castor Pollux en Nef-Astre crinite…o

qastor Polluxen(LUX)En Nef Nefas astre (stella)!

Citazioni telegrafiche a ai suoi tempi interpretammo e che collimarono con la storia degli anni Settanta-Ottanta…oltre che oltremodo citare Torino terra Interdetta!Lo scenario del passato è stato un’ottima palestra per sviscerare logos dopo logos a quale “ qastore-pastore “ e intrinseco Polacco (Pole) e LUX Luciani in Nave ( la Chiesa) incombeva tale astro Nefasto e crinito ….a tal punto da annunciare anzitempo anche gli stessi Nomi dei Pontefici che sarebbero stati presi il Nome degli Ultimi sarebbe stato quello dei Primi… Giovanni Paolo Petrus !Chi si ricorda di questa profezia ? Proprio nessuno ?

Ma questa testimonianza pre datata che nessuno si cura di accertare e dire pane al pane. Ovvero la Verità…nonostante le ennef(9)enneadi o ennesime PROVE e le documentazioni inconfutabili editate pure all’estero. L’idea dei Gemelli papati (incluso chi fu il Nono del secolo il pellegrino straniero, vedi IX carta arcani maggiori) quanto sta al mito greco in cui la cifra e numerologia DEUTEROS -“chi fu  Secondo” oltre che il simbolo dei Gemelli, ovvero due Colonne Verticali, sono la ICONOGRAFIA dedotta dal sogno di Don Bosco e come il logos in tedesco der SAULES = le Colonne ! Emersa allora – lampante l’anfibologia per SAULO, PAOLO ovvero i due PAOLI ! E sia SAULE, Salice in francese piangente ! E questo logos in lingue nordiche ha fatto poi l‘en plein per dire Mondo e SOLE( De albore-labore  Solis) …PASAULES .

La Profezia di Gioacchino da Fiore indicava appunto il GEMELLO –  il Terzo duplicato dopo Paolo VI° – Giovanni Paolo I. Giovanni Paolo II° appunto il TERZO !

Il MITO si fa tosto perché qui altro studioso William Sullivan (il Mistero degli Incas) ricorda che San Paolo alla volta di Roma,navigò su una nave con l’insegna dei Gemelli.(The Twins)- Mito perfetto che ha nei Gemelli, i cavalieri celesti, gli Ashvin “Cavalieri” o “domatori di cavalli”- sono i gemelli divini del Rigveda, i medici degli Dei – Asva = Cavallo) appunto i protettori dei naviganti sulle onde dei cavalloni marini di Nettuno. Ma non solo sui mari, the seas o sul Pontico o pelago o Talassas che sia in greco ma ben su altre strade sia il cercatore o meglio the Searcher nel Sea-Mare cosmico sull’Arca che navigherà …verso l’Olimpo, solo uno dei Gemelli vola tra gli immortali esattamente lungo la strada siderale, chiamata la Via Lattea, proprio in Spagna denominata – il Camino de Santiago( de Compostela)del Campo delle Stelle ! Chiara l’antitesi ? L’Anabasi e Katabasi discesa sui pianeti così gettare le Basi come sulla Via del Campo delle Stelle… il Tema di cui molto si parla in questi nostri tremi di esplorazione siderale (Kepler & Houbble) . (la Curvatura in greco Kampe, kampinos bruco o verme chi curva . Da essere infatti l’ispirazione teorica della semantica per il Campo Curvo dello Spazio !!!)

Gli ideali Gemelli hanno poi a distanza di spazio o di secoli bene allo specchio delle tradizioni  come Cosma e Damiano altri due gemelli medici nella agiografia cristiana.

Ma ancora misteriosa appare la sottile concatenazione semantica di Giovanni e Giacomo , quali figli del lampo-tuono nella tradizione du ROYAMES (The Kingdom of the Roy James – la Corte del Re Giacomo – Inghilterra) che ha in spagnolo la singolare nomea di tramandare un’antica leggenda secondo cui il tuono sarebbe il rumore del cavallo di Santiago al galoppo(Cavallo e cavalieri) e non c’è ancora la spiegazione perché gli Spagnoli gridavano poco prima di un assalto contro il nemico Santiago, Santiago…come in Italia Savoia Savoia !(Sang.ti.ago in cinese ……),

Visto come Diego o Santiago oltre nomee di santi o di metropoli e comandanti militari da cui tutti derivano dal nome di Giacomo e dire – Giacono Giacomo – specificatamente- quando le Gambe fanno giacono giacomo…non c’è nessuno che tremi incontro al massacro !( eccoci quindi a incrociare il calembour del geroglifico con le due Gambe !( file precedente).

Quale interazione ci sarà tra il nome di Giacomo, le Gambe il Peygamber,e la cronosemantica, la datazione legata all’equinozio ed al solstizio solare ? Quale sarà allora il rovescio della medaglia, dei santi o della madonne che ci propinano in ogni luogo famoso di culto e di pellegrinaggio come quello di Campostela ,ovvero di San Giacomo ?  E Chi arriva dopo tanto cammino, che certo che le Gambe fanno giacomo, giacomo !Fa cilecca ? Inciampa ? lungo la via di san Giacomo ? Poi – Oltre che ancora ricordare che il vangelo li chiama anche figli di ZEBEDEO questo perchè meteoriti o pietre o Lapis Exilles venivano chiamate sebedaei ( Viborg) le pietre cadute dal cielo…come la Kaba alla Mecca !. Di certo queste denominazioni selvagge e volgari delle saette e il tuono con il nome del santo patrono che sconfina alla Gabriele D’Annunzio con i gioielli , scroto e zabedei maschili !  Cosa mai potrà cadere così in basso da far piegare le stesse gambe !

Nulla di più Celeste che dall’alto del Cielo i Figli del Sole o di Giove , precipitano giù a picco sino all’Inferno. I due Gemelli esprimono quindi la più inconfutabile antitesi tra la Vita e la Morte, L’Olimpo Celestiale con l’Abisso infernale di Plutone o Anubis!Il dio dalla Testa di Cane ( Cerbero = Erebo ?) cogliendo infine il mito del Popol Vuh dei Maya Quiché – la più grande opera letteraria dell’America precolombiana,ha una grande narrazione su i due Gemelli…

(qui bisogna con questa lezione allora definitivamente apprendere – imparare bene cosa significa l’Iconofema, il suono applicato ai nomi di luoghi e persone c sì gemellate nel giogo fonetico e mitico )

 

Oltre nell’altro Mondo – si adorava Xolotl, Gemello – il dio con la testa di cane, accompagnatore dei morti degli Aztechi, che era il dio del Fulmine, il fulmine, lampo ( Dorye in tibetano)che spaccando la terra, dischiude agli uomini ed ai corpi celesti la Via verso il Regno dei Morti.  Il Cane così accompagna nelle nove correnti del mondo sotterraneo (ADES) questo corso del Sole per poi risorgere all’Alba nel suo percorso celeste. Idem nel mito dantesco sarà il Veltro verrà o VEL troverà a cacciare la Lupa,la Fuia(Furia- Erinni della discordia civile) nell’Averno (inferno).  Eccoci a memorizzare un Carrefour, gli incroci di tante similitudini manifeste tanto con il Mito Egizio della discesa nell’Amenti(Tenebra sotterranea)di Ra che rinasce come astro luminoso datore di vita del nuovo Giorno. ( Nel RIG VEDA – gli Ashvin sono figli de SURYA,il Sole ). Si aggiunga che per dire Gemello o Didimo, Tommaso in ebraico richiama altri miti inevitabili. Poi si aggiunga che un Gemello veniva sacrificato, l’altro si preservava, considerata la loro nascita nefasta, la morte dell’uno apriva la porta,la via al regno dei Morti…da spontanea offerta agli dei dell’Oltretomba(Codex Borbonicus) .  Menti eccelse hanno cercato di tessere la trama che collega tanti miti planetari con quel Filo Io Filo= Klotos, la Parca del Principio e le sue Sorelle di cui si compone il Triplice Fato stesso che ha tali Norne presenti in più miti. Ed il cui Piede o Calcagno ancora richiama in ebraico JAKOOB ( Giacomo) o tallone d’Achille o le Pied (Peygamber) estaché – della celebre quartine -del Re Crono malato ! Ancora una volta dagli Appennini alle Andre amerinde cogliamo miti che si intrecciamo con reminiscenze remotissime a cui speriamo di dare una possibile attuale significazione.

Se la Gamba è la Lettera “B “ degli egizi , la doppia gamba- giacomo & giacomo dei B(oan)ERGES quanto possa significare legato a Santiago di Campostela ?  Forse balbettiamo perchè siamo davvero infanti innanzi ad un ricordo smarrito di tanto VERBO o ICONOFONEMA del PTIERNA ( Gamba in spagnolo) che non vogliamo farci calpestare da altri avanzando in questo passo dopo passo, verso dopo verso o piede profetico.

Bene abbiamo svelato come il Lampo o fulmine abbia già avuto le sue similitudini a distanza di tempi con Barq e Baraq (Fulmine e Lampo e benedetto in arabo) che hanno così svelato chi erano gli i Grandi protagonisti del Lampo – Tuono e Saetta e quanto ancora in altra idioma possa celarsi ulteriore significazione. Dopo le dimostrazioni passate…sospettiamo che ancora avverrà :

PUIS A un COUP Grand CLARTE’ DONRA-RANOD ?

(DONNER in tedesco,il Tuono – Donner un coup de main ?)

Un colpo improvviso che ci donerà davvero una grande mano ?

Allora – ci vuole davvero un colpo di Tuono(Thunderbolt) per risvegliare le coscienze di questo pianeta ?

Un grand Eclat…grand Eclair sia necessario ad illuminare il cielo e le menti umane ?Appunto un Lampo, la Folgore e il Fulmine a Ciel sereno– dunque sommato anche al frastuono (logo che in greco ha di fatto una grande pletora di varianti – clamore, chiasso, étonnant-éstonnant ovvero rimbombante del Tuono !  Bene posiamo ancora far notare la coincidenza cronosemantica di CRONOS Saturno appunto in transito nel segno del SAGITTARIO, KENTAUROS ,l’affilatissimo affusolato SAEIQA che scaglia le Saette, i lampi e fulmini balistici minacciosi sinistrali e magistrali da incubo nucleare pericolo dell’intero pianeta.  Mistero del poter della folgore(FOUDREZ) in mano sinistrali da far tremare ancora risvegliando la minaccia di una Apocalisse Nucleare.

Singolare il legame che ha la città di Milano con i Gemelli secondo la leggenda irlandese che si sposa così con tante altre leggende o similari i Dioscuridi “ Gaulois : Bellovesos e Segovesos– che in Segovesos -il Vittorioso che peregrina nella cuore della foresta Hercynienne, nell’immigrazione dei popoli,razze stirpe allora nel cuore dell’Europa.

Scopriamo che l’altro fratello Bello-Vesos. Il Guerriero Bello-bellico scende con le sue Forze in Italia del Nord e fonda MEDIOLANUM, allora centro di perfezione sacrale – Le Milieu- centro della pianura padana.

I Dioscuri alla luce celtica sono quindi dei Guerrieri(militari)e non solo ai Dioscuri si attribuiscono aspetti profetici(Momoros e Atepomoros)(grandi Cavalieri), legati anch’essi alla fondazione di altra città famosa Lione (Lugdunum)Qui si giocano antichi rituali del volo degli Uccelli come i Corvi dal cui volo si traggono gli auspici benefici o sinistri, come nell’esempio specifico di una quartina di Nostradamus –

L’Uccello di preda- rapax Volante alla finestra- Realizzato prima del conflitto, ai francesi l’apPARIZione farà (pari-paris -Paris)- L’Uno per buono prenderà, l’uno per ambiguo e sinistrale- La parte debole invece lo interpreterà per buon AUGURIO!

Eccoci di fatto al grande dilemma dell’ambiguità del segno dei Gemelli dominato da Mercurio, coi piedi alati e il caduceo simbologia di ogni alchimia e farmaco e spire dei serpenti attorcigliati dai molti simboli e scambi o facce come comporta in ogni medaglia la cui faccia si legga secondo le soggettive concezioni e deduzioni.In ogni materia esiste l’Antitesi come sentenzia la quartina lapidariamente sul VOLO (apparizione nei cieli )al Lancio dell’Uccello sinistro, la Cornacchia = Krahe, il nome dato alle prime bombe volanti tedesche(V1- V2) Oggi scopriamo che nell’antica Cina i Corvi Volanti era il nome dei primi “ missili” incendiari esplosivi inventati dalla genialità bellica nell’Impero celeste. Chiusa la parentesi di tanto gemellaggio semantico e bellico . Militare che si lega alla cavalleria d’assalto stretta in questo Giogo in lungo e largo della storia che per noi ha avuto una grande riscontro proprio nell’anno del Cavallo 1978…e sia per Marcus in celta il Cavallo (Cavallo di San Marco Luciani) e sia per ROMA (che per l’alfa rotacismo si dice) LUOMA che in cinese è MA la Città del Cavallo e sia dei JUMEAUX-GEMAUX !. Ma tali sono i fili della trama invisibile che per la stessa Chera o Morai(sorte-destino)e sia di Moro e Morello o Cavallo di Razza della D.C. di allora ha visto effettivamente questo carrefour cruciali incrociarsi – gemellaggio della vita e dalla morte , scenario puntualmente anticipato sin dal lontano 1977 nel comporre NOSTRDAMUS – Gli Anni FUTURI con tutti i suoi contenuti poi plagiati e ridondanti giudicati a priori impossibili….dato il rifiuto allora ottuso degli editori francesi a cui fu proposto e da essi scartato come italiano che ipotizzava interpretazioni assurde come la vittoria dei socialisti della rosa in pugno, esposta al sindaco di Salon , città di Nostradamus , in cui fui bene accolto !(Articoli dei giornali di allora comprovano l’evento).A mio vantaggio fu la MEB di Torino che pubblicò invece il testo, che oggi prova ed è tosta come Dimostrazione a doppio taglio per quanti negano l’esegesi profetica.Oggi così riletto il tutto al Grido di giacomo giacomo o james james o di Santiago non possiamo che attendere dove giammai allora le gambe ci porteranno o chi porteranno….secondo questo Giogo del Fato- o meglio della Sorte (Morai)per chi resterà ben in sella sul Cavallo o Cavaliere ? Altro giogo o carrefour che chi e cosa ancora Lega ?.

********.

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | 10 commenti

21 Giugno Solstizio d’Estate. Il Giorno più Lungo come dai Geroglifici di Horapollo

 

La VISTA (Osservazione- OSSA in greco) è alla base dei nostri più grandi benefici poiché non avremmo potuto dire nulla sull’Universo se non avessimo mai veduto il Sole, le stelle e il cielo. Inoltre è la percezione del giorno e della notte, dei solstizi e degli equinozi, dei mesi e degli anni che si susseguono ad aver originato l’invenzione dei numeri e ad averci dato la nozione del tempo e della natura della realtà, da cui abbiamo tratto ogni filosofia,un dono celeste la dottrina siderale> la più grande Dottrina del quale l’uomo non ha mai avuto né avrà di più(Platone,Timeo)(ispirata dagli antichi egiziani>.

Il Celebre testo fu allora anche con varie stampe illustrate poi commentato da Nostradamus , testo famosissimo nel Rinascimento per la moda egizia che ebbe nell’Arte grande impatto e sopratutto per l’Ermetismo e per altro testo scabrosissimo ricco di misteri e citazione i  e iscrizioni dei linguaggi antichi come l’YPNEROTOMACHIA legato all’Oriente ed i suoi MISTERI e sia di  Ermete Trimegisto considerato, la figura polare della scienza degli antichi sviluppata sulle rive del Grande Fiume Sacro, il Nilo. Che da  secoli  ogni sua iscrizione misteriosa ebbe numerosi mistici tentativi di decifrazione empirica sino alla soluzione con il giovane francese , protetto da Napoleone.

Champollion,il vero ispirato e interprete maestro della scrittura e lingua degli DEI. E qui che il simbolismo , allora ci indica come la gambe siano i glifi per indicare non solo una fonetica( la lettera B)ma anche una datazione astronomica, l’attuale del SOLSTIZIO d’Estate e d’INVERNO.Ma ben poca attenzione sinora è stata data in in merito alla decifrazione di Nostradamus così ignota al pubblico,perchè nel testo appare anche l’indicazione che nella Cartuche farauche faraonica .

 

(Vedi l’esempio di mitazione rinascimentale degli geroglifici egizi da Raffaello a Leonardo affascinati dall’antica civiltà ancora avvolta dal mistero…) 

La famosa CARTOUCHE – L’OVALE entro cui con i geroglifici erano iscritti i nomi dei Faraoni.

Diamo a Michel Nostradamus quello che è di Nostradamus e che lo stesso Champollion ebbe modo di consultare a differenza degli egittologi eminenti che purtroppo ignorano questo contributo al fascino ed ai misteri dell’EGITTO.

CI sono quindi in molte pagine e di pugno del Nostro i suoi commenti ancora capaci di meravigliare con quanto sia stato allora – così anticipato, realisticamente dal veggente di Salon. Uomo di certo in GAMBA ovvero Peygamber(in persiano) esattamente = PROFETA al suo Solstizio !

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO | Contrassegnato | 4 commenti

KEPLER THE HUNTER = IL CACCIATORE DI STELLE E PIANETI… secondo l’Arcano XVII° le Stelle del 2017.

UPDATES- Scoperti 219 nuovi possibili pianeti esterni al Sistema solare, 10 dei quali grandi quanto la Terra e posti nella fascia abitabile, cioè alla giusta distanza dalla propria stella per poter avere acqua liquida in superficie. Lo ha annunciato la Nasa presentando gli ultimi risultati del telescopio spaziale Kepler. Con questo ottavo catalogo della sua missione, il numero di potenziali mondi alieni sale a 4.034: di questi 2.335 sono stati verificati come pianeti, e più di 30 sono grandi quanto la Terra in fasciaabitabile.Grazie ai dati di Kepler, un secondo gruppo di ricerca è riuscito anche a misurare con precisione migliaia di pianeti, rivelando due tipologie principali tra quelli più piccoli: quelli rocciosi grandi quanto la Terra e quelli gassosi più piccoli di Nettuno. “Ci piace pensare a questo studio di classificazione dei pianeti come quello con cui i biologi identificano nuove specie animali”, spiega il coordinatore Benjamin Fulton, dell’Università delle Hawaii a Manoa. “Trovare due gruppi distinti di esopianeti è come scoprire che mammiferi e lucertole formano due rami distinti dell’albero evolutivo”.

Ovvero in cerca dell’albero, di un Nuovo Eden…di un altro immacolato paradiso ? Con Acque, alberi, rive, mari, laghi e la nuda madre natura ?

Qui si conferma come cifre e logo sono a dimostrazione della teoria dell’Omen Nomen ed ogni sua Enumerazione Numerical o alfanumerica composizione o computo ed elencazione che ha avuto analisi connessa con la cifra Diciassette(Dix SEPT), quella dell’Icona rinascimentale a maggior ragione ha vaticinato le STELLE der stelle e i luoghi celesti verso cui l’occhio umano ha mirato ed ammirato, fissato e focalizzato quanto prediceva Nostradamus:

Le parole sono cifre e note che come gradini e pioli

che permettono di salire la scala dei cieli.

(Discopri) Corpi sublimi senza termine- limiti (Infinito) all’Occhio visibili – Verranno contraddire per queste Ragioni(razionali teorie)Corpi, fronti compressi compresi, senza capo e invisibili. Allora DIMensioni -Diminuendo le Sacre Orazioni.

In Spagnolo-

(Discover) Cuerpos sublimes sin termine- límites (infinito) visible para el ojo – se contradicen estas razones (teorías racionales) Cuerpos, frentes comprimidos incluyendo, sin cabeza y invisible. Entonces DIM (dimensione) -Diminuendo los rezos sagrados.

La Traslazione in inglese per ulteriore comprensione del senso cosmico

(Discover) Sublime Bodies Without Limits (Infinite) in the Visual Eye – They Will Contradict These Reasons (Rational Theories) Bodies, Compressed Faces Included, Headless and Invisible. Then DIM (ension) -Dibbing the Sacraments.

E sia in latino per i sommi teorici che ignorano le lungimiranze del Nostradamus trascurato su questo tema che è invece notevole nelle sue quartine e Lettere:!

(Discover) non corpora sublimia termine- fines (infinitum) visibilis ad Oculum transmittitur – contradixerit de causis haec (ratio) refellamus corpora compressa frontes, comprehendo sine capite et invisibilia. Et PUTRIS (Ension) -Diminuendo sacris orationes.

Quanto di Putris o DIM oscura- dark tenebra materia o Pozzo Puteale o Buco Nero,the Black Hole si possa ipotizzare e teorizzare in questo contraddittorio astrofisico … che di fatto annichilisce ogni concezione dell’empireo cosmico biblico con il PARACHEVE , il Manifestarsi di un Firmamento Plurimillarum , costellato da tante luci e dall’Illuminazione (Parasceve)che sfugge alla nostra capacità di captare l’immensurabile reale e virtuale realtà che racchiude l’Antitesi nell’astrazione umana e divina come attestata il Nostradamus nelle sue Lettere anticipando, che sotto le Nuvole Galattiche ci sono INTELLIGENZE e il Popolo Universo !

Questa Generazione ricordi bene che il sommo Dante ha scritto che quando:

Il Secolo (Jargento= Century ) si rinnova , torna Giustizia (LIBRA)

e Primo Tempo ( ZEP TEPI > Umano e

La Progenie discende dal ciel Nova

( Purg. XXII,24, versi 70-72)“ .

L’interesse quindi per l’astronomia e degli astri le nomee infinite si sommano in questo nuovo secolo che ha spalancato i Cancelli del Cielo . Le castella spaziali e le rampe dei vettori per salire montare, elevarsi, ascendere al Paramount alla vetta, in Cima al mondo ed su altri mondi (Marte)manifesto l’intrepido magnifico impulso che ha posto il germe di una nuova fondazione e colonizzazione dei mondi anche oltre i prossimi al nostro sistema Solare (Alfa Centauri).

Questi altri mondi di certo alimenteranno l’ingegno umano a scoprire le leggi misteriose del cosmo per navigare nel grande oceano galattico….solo e quando avremo dominato la nuova forza o nutrizione al trizio delle future castella interstellari. Ma di questo scenario molto è racchiuso nel messaggio di Sigismondo Fanti che alcuni ostici ignorano o a priori senza aver mai letto una sua sentenza su Marte, Venere, Giove e quanto di astronomia ha scritto che neppure Galileo Galilei ha conosciuto. Fallacia del tempo passato a cui dedichiamo indagine accurata citando quartina dopo quartina o quadranti astronomici delle visioni iperfantastiche dell’avvenire umano che mira a salire alle stelle e ben fa ! Sentenzia il Fanti altrimenti che senso avrebbero queste lungimiranze ancor prima di Giordano Bruno .

Non esiste solo l’astronomia remota e di ieri, come quella denigrata e incompresa che oggi così acquista con Keplero e Kepler e Hubble l’occhio che mira…..e ha lampante affermazione che l’ispirazione divina ha fatto centro e ancor più altri scenari cosmici e mondi e intelligente creature viventi rientrano in questo anfiteatro cosmico.!

Da SUMMA PROPHETICA – 2006!

Pubblicato in NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | Contrassegnato | 6 commenti

L’Indice qui XV° Indice dall’ARCHIVIO di SUMMA PROPHETICA (2006) Contro gli smemorati : PROVE INCONFUTABILI.

Dalla SUMMA PROPHETICA (pag. 292,3,4,7,8):quanto fu scritto dal 2005-6 !!!!

Quindi non ignoriamo mai come tale qui indice(XV) luciferino e infero<XV arcano maggiore Satana,the Devil DEUCE)si possa investigare a fondo ogni cosa(infera) celata, a esso allude pure l’altra figura sedicesima,che è di fatto la torre su cui c’è il quadrante con la lancetta che scandisce le Ore del tempo.

<Vedi icona Proemio del Fanti>

Sono altri indizi che contemplano una lettura collegata alla cifra SEDICI , tanto in italiano quanto in latino, fino allo spagnolo sediciòn, sedizione, ribellione: ecco come per altri sensi di rivolta o rivoluzione. Sia così per tutti questi sensi. che siano o  vanno sommati al VATICINIO che si lega tanto al tempo quanto a chi tale cifra sia connesso(intrinseco).

Così carica di sensi è la Sedicesima carta-Casa o Maison de Dieu, con le sue sinistrali ripercussioni nefaste sul papato sedicesimo e sulle teste coronate,o vertici del mondo.

E sempre ricordiamo il fonema principe di quell’indice qui indice(index)che con il dito posta sulla faccia del Dado insegna come l’uomo che porta la fiaccola(la Torcia = Dados in greco) abbia funzione illuminatrice..<cubica e quadrata,razionale e ragionata e calcolata !.> . Da essere questa la la Fonte(source in francese, sorgente in italiano) di tutte le altre anfibologie del qui indi dici e indici e indichi, ulteriormente indicando quanto qui si amplifichi il Verbo.  Come in nessuna altra fonetica italiana e con buona ragione, perchè tutto quanto qui è stato scritto è ditale,il dito itale di chi(typewriter)ha qui scritto il Tutto < con la Digitazione >.

Ogni investigazione ci impone di rapportarci alla XV carta dei Tarocchi, l’ infero,il Diavolo, Lucifero, per vedere che cosa andrà inteso di infero, ovvero sub rosa celato, sotterraneo, submarine, sepolto, nascosto,oscurato <offuscato>: si richiede appunto l’uomo nudo di ogni soverchieria, che qui faccia a ragione piena luce, che porti grande chiarezza.

Nel testo del Fanti abbiamo una galleria di illustrazioni(36 iconografie)che vanno dalla sfera del Paradiso, attraverso un lungo percorso dantesco dal fiume, a tappe sino all’ultima, che è quella dell‘Inferno, allusione all’epigrafe(qui ci sono il Paradiso,l’Inferno,il Purgatorio).

Questa è la tavola finale dell’iconografia del Fanti strafantastica in cui egli stesso si pone come sigillo finale all’opera elaboratissima, la cui navigazione ha inizio dalla Selva oscura in cui la dritta via era smarrita( citando così il sommo poeta, quasi stante alla sua ombra).

E passo dopo passo,l’autore avanza solitario perché nessun vate mantovano Virgilio è posto accanto al navigatore poi che giungerà al portale del Tempo(cronologia)dove è Saturno, la figura mitica del tempo storico.(vedi illustrazione del proemio)

E’ occorso un duro lavoro e costante rilettura delle centinaia di quartine per indagare molta della storia passata di quell’epoca, così come di quelle successive. L’allegoria ci dice che bisogna scavare e tuffarsi bene a fondo in questa ricerca, la quale necessità singolarmente di qualcuno che sia abile palombaro(urinator, in latino )il sottomarino o (t)urinato !Colui che si immerge sotto il mare dell’inconscio ….

Poi a causa dell’effetto ottico di distorsione della luce sott’acqua,occorre vista acuta per veder a fondo<e lontano come Linceo l’Argonauta> per valutare ogni immagine umana e celeste, o altro genere di cosa o di iconografia, che oltre le Acque<Udatos in greco> del Tempo ci appaia, e che ci aiuti a dedurre con analisi scrupolosa tutti gli indizi disseminai tra queste centinaia di quadranti, alcuni dei quali si sono svelati capaci di colpire dritto al centro della nostra storia.

Nel Rinascimento non si poteva fare a meno della sollecitazione di un’immagine, profana e sacra che fosse, ma sempre a ragione posta per accendere, scatenare i processi interiori.

Sono proprio tali processi che possono qui innescare la profezia, per cui ogni verbo diventa suono, canto,poesia leggibile secondo la scienza e l’arte della Simbologia e dell’Omen Nomen, destinando ogni evento che accadrà dentro questo circostanziato tempo o quadrante, determinato così in forma cubica o quadrata, la forma della quartina che ha un suo Inizio(alfa)e una sua Fine,un Compimento (Omega…Omnia Totaliter ).

Parole,figure,sfere: tutto si amalgama nella mente per una sola sentenza che parla dritta ala nostra coscienza. Abbiamo una vastissima gamma di figure (illustrazioni per ogni quartina) un linguaggio di espliciti segni di riconoscimento, come quelli posti sulle nostre vie secondo il codice stradale e come oggi ogni cifra della targa d’auto.

<Nota attuale – Sigismondo Fanti è giunto è tanto e tale incredibile specificazione è ignorata e considerata impossibile dagli ignoranti ottusi che non vogliono ammettere il suo genio leonardesco :

Colui che è stato Leonarmento del suo Tempo !>

Ogni figura, stemma, scudo o divisa indicava una nazione,una città,(il Leone di San Marco perciò indica Venezia in più quartine),una casata,un principe, un monarca,un popolo, un partito. Gallo,Aquila , Drago, colomba, biscione, lupa, fiore,giglio, agnello, eliofante , scorpione e così via sono i tanti simboli, come il Sole o la Mezzaluna, che ancora campeggiano in molte bandiere, e da cui si possono individuare le coordinate geografiche dei molti paesi e protagonisti.

Le singole quartine sono tutte sempre gemellate a un calco o stampo tipografico raffigurante un elemento,simbolo o scenario. Una raffigurazione frequente, lampante e lapalissiana , è quella del Lampo, della folgore che si abbatte, che sfreccia inesorabile e sinistrale contro il Tempio o la Torre.

E ‘una illustrazione che appare sovente, e che bene ha già evidenziato Andrea Vitali nelle sue esposizioni sull’iconografia dei Tarocchi rinascimentali emersa con il Fanti.

La folgore(in greco Keraunòs) racchiude KER e destino e cuore e fato, e sia il nome della dea della morte, Kere o Kera , così sfrecciante a colpire dritta al cuore(Ker /coeur)il predestinato.

Il Lampo, astrapé(in greco) da cui abstratta,pure nel passato è stato il nome di un mensile dedito all’indagine filosofica ed esoterica, dalla genesi storica e dal moto dell’origine fino all’epoca rinascimentale e sino ai giorni nostri: pagine su cui scorreva quanto di più astrato(virtuale) e mentale scaturiva dalla memoria, come nel fondo dell’anima che anela al cielo, o alla scintilla(magis magistrale saetta) che scende per illuminare quaggiù la mente umana, ed è raffigurata nel mito come scagliata dal sommo Giove , ovvero il Padre Celeste, per colpire o punire l’Umanità.

<Eccoci quindi a pesare bene i sensi , le significazioni di tali simbologie di cui abbiamo bene con lungimiranza dato lezione magistrale .>

Lungo varie generazioni queste osservazioni e convinzioni , tramandate come verità, hanno lasciato nel linguaggio una memoria sinistrale che si è incarnata quale mito nelle immagini e nella figura magistrale della XVI carta dei Tarocchi.

Il lampo,la foudre,la folgore,il fulmine si abbatte dall’Alto del Cielo contro la Torre e qui indica(qui indi indice XV) il tempo dix sestus(sedici in latino) o il Dissesto(da anfibologia insuperabile)in cui i potenti precipitano in basso, a terra,perchè cadono le teste, come quella di re Luigi XVI°( sedicesimo)durante la Rivoluzione francese, dopo che il re era stato imprigionato nella Torre del Tempio …dei Templari.

Sono maledizioni antiche che ancora pesano sulla testa, sul capo di papi, principi e re che si schiantano al suolo precipitando(preci-piter)come indicato dalle cifre qui sotto.  Tutto questo è anticipato nel mio testo Destini d’Italia( del 1991)in riferimento alla Sedicesima carta dei Tarocchi,(singolarissima decifrazione confronta così dall’esegesi nuda cruda su Benedetto XVI°

<Storico il riscontro “ LAMPANTE” COLLIMAZIONE DEI TEMPI DI BARACK E MUBARAK E DI BENEDETTO XVI°>

Forse l’origine di questa iconografia ha già preso il calco dalla stessa narrazione biblica delLa famosa Torre in Babilonia , e il conseguente caos,il crollo a terra dei suoi superbi costruttori. La torre nel corso della storia e dell’iconografia classica prende diversi nomi e nei Tarocchi è nota come la Maison de Dieu(la Chiesa) colpita dalla Sagitta (the Bolt = Ouranos Touxon in greco). 

<nota attuale alla coincidenza negli anni in cui il mondo celebrava il grande Bolt ,l’uomo più veloce della terra>

Ma, per ignoranza, tale carta non è stata mai esaminata e letta secondo i termini cabalistici in ebraico, arabo, greco antico,turco,greco moderno, sanscrito e cinese.  Quindi ecco come in anticipo sui Tempi bene ha – il Logo TORRE- <torrefazione roccaforte> ha bene  così svelato  le varie ambivalenze sorprendenti, in ebraico : Magdala, Migdalim, con il suggerimento d’altro mistero,la Casa-torre della Vergine, (Magdala)e sia quanto sta alla Casa del Serpente o la Torre della Maddalena, Il lampo o fulmine – leggi Barqah (Elettricità,  in arabo ed ebraico BARAQ ‘ BENEDETTO  quale  fonema lampante alle nostre ausonie orecchie, che fa pensare alla Barca di Pietro ovvero alla Chiesa, che la la Casa,il Tempio di Dio(Beth El in ebraico).

Di fatto rappresenta un monito per chi sia al TOP, < Toparca> al vertice della Torre del potere(torre è puratta in sanscrito- pura = città- metropolis, city ) e sia dunque soggetto al Puro atto d’attak e attacco nemico. Ma oggi abbiamo anche l’inversa lettura, che rimanda a chi dalle torri missilistiche, possa scagliare i suoi strali sinistrali contre le altrui tori petrolifere da mandare a benedire, ovvero mandare al diavolo, mandare all’Inferno…..<Chi benedirà la sua cappa e la sua barca – dans treize ans …- era sentenziato da sin dal 1994!>

Tutto è allora riferito al potere, a causa dei fulmini o barche, navi in mare e nei cieli(arche) che l’Aquila<USA> di Giove scaglia da sopra a sotto la terra sulle città di Maometto( la specifica quartina del Fanti). Vaticinio che acuisce l’interesse del suo scenario, sopratutto quando avviene nei nostri giorni e accade di fatto sotto i nostri occhi in Medio Oriente.

Ecco quindi una delle tante lezioni , la magistrale sull’indagine anzitempo degli scenari avvenire esposta sulla Summa Prophetica per altre quartine debitamente sviscerate e che nessuno si degna di dare a Cesare quello che è di Cesare e dare a dio quello che è di Dio ed a Nemo quello che è di Nemo.

Pubblicato in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI | 5 commenti