NAPOLEONE L’EMPEREUR…dei Francesi !

Marchiamo la ricorrenza inevitabile per tanti Ode e Citazioni , Libri di storia – quanto si è fatto due, doppio corso da Modello complesso dell’ascesa di un Uomo ai sommi vertici dell’OCCIDENTE. Ma ancor prima una mano ha scritto da oltre cinque secoli quanto di GLORIA e a mare termine piena di amarezza sia compiuta tanta vicissitudine umana , che ha infervorato studiosi e appassionati , anche sottoscritto e l’amico compreso il celebre Gustavo Roll, a cui alcuni testi napoleonici erano destinati,prima che varcasse le soglie del Tempo . Lui dei cimeli oltre cui possedeva persino il carteggio delle Lettere di Josephine al suo amato. Cose ora finite tra le nebbie di un furto misterioso e che mi erano promesse. Per continuare la raccolta di tutto quanto verteva sul Grande Italiano il “ CORSO” spodestato dal suo scanno per l’alterna sorte che la FORTUNA riserva sempre con le sue Due Facce, le Doppie ambigue finalità dalle Stelle alle Stalle !

Monito per ogni Principe e Leader attuale di come la Ruota della Fortuna gioca orrendi scherzi. Quello peggiore che sinora i soloni francesi tanto devoti al bonapartismo ricercando nelle Centurie ogni quartina che celebri con i suoi vaticini l’Imperatore nato vicino all’Italia….. hanno fatto cilecca non immaginando che esiste un lettera di Nostradamus di varie facciate in cui preannuncia l’Imperatore dei Francesi e la sua analogia con Alessandro Magno in cui volle rispecchiarsi Napoleone stesso…con il ritorno al culto della classicità come bene i pittori dell’era hanno raffigurato l’era Imperiale dall’inizio sino ala sia fine(Sant Elena).

Facciamo così bene ricordare che tale testo è stato pubblicato, ma nonostante la documentazione editata apposta, alcun ecco c’è stato. Cosa da tempo coperta da tale sordità e sordida indifferenza che avrebbe dovuto far andare in giuggiole i nostri vicini fans di Napoleone.Ma c’è sempre tempo che oltre Alpe si ricordi di Torino e della D. M. l’escripture Domus Morozzo….venuta alla Luce sotto i cieli delle IADIS del TAURO- a discapito degli invidiosi che ancor tosto amano fare gli struzzi.

Ma se non bastasse ecco l’altra colonna portante della mia ricerca che da anni faccio divulgazione e dimostrazione.Ecco dal testo di Sigismondo Fanti – alcune quartine vaticinanti il destino del Grande CORSO , qui logo bene abbinato ossia paragonato a FEBO, ovvero APOLLO,il Nuovo Apollo, NEAPOLLION d’Italia ! Quartine che così’ telegrafiche bene postate poi bene servano a studio e concentrazione di scoprire il Fanti che non possasi ignorare o tralasciare il ruolo di tanto protagonista grande belligerante in campo vittorioso…sino al suo ultimo fatale corso.Come ognuno potrà decifrare la somma di informazioni racchiuse da tale arte semantica rinascimentale maestria.

( IX-CXI)

Fatto havra Due Fiate(fatali)il Vago Corso.

Come FEBO,l’Italia a gran Vittoria aggiunge

Se con Saturno turno Giove il Cancro gionge

Senza bisogno(bis- sogno) dell’altrui (ruso) soccorso

L’Apollo (Febo) Nea Pollion raggiante come piacque farsi raffigurare nella numismatica aurea celebrativa, ecco i due Corsi politici , due fiate, due volte in cui emerge sulla scena e che l’Italia stessa aggiunge alla sua conquista bellica. Configurazione astrali che lascio agli esperti dei cieli on transiti da focalizzare con D Saturno e Giove in primis in Cancro Plesso Solare.E poi quanto si aggiunga al momento del bisogno, necessità fatale senza dell’altrui soccorso, aiuto l’altrui Ruso,(Russia) al consumare di tanta Gloria.

Liberi ora di scoprire qual mai altro possa celarsi tra parola e parola e righe stesse sommate ad arte.

Segue l’altra quartina più legata al principio stesso dell’ascesa del Corso militare- ( indicato in altre quartine al Canto della Mars Marsigliese dal Fanti).

(VII-CXXII)

Quel che i (Eikos)Costumi muterà de il Consiglio

(Coniglio- KONIG-LIO)

Piglierà ∂alli suoi (fratelli)in Bonaparte

E di puoner onere(caro)Taglione Giano già non Ragione (Dea’)

Ogni Timore da se spingerà essi Esiglio.

Lascio ai soloni della storia leggervi come questo carrefour amalgami benissimo le vicende della scalata al potere grazie alla manovre del Fratello Luciano e quanti BONAPARTE hanno aderito,ingigantito la volata di Napoleone stesso.

Dopo il porre(puoner)Re fuori gioco – il costo del Taglione, Ghigliottina per Giano(testa)del Tempo senza giammai più la Dea Ragione( Rivoluzionari sanguinari). Quanto sopravverrà – dopo ad ogni altra paura che seguirà sino al Timore di se stesso che da se lo spingerà all’Esilio(Sant’Elena).


Mille protagonisti se non bastassero, quanti ancora nei secoli e millenni sono dietro l’angolo misterioso di quel libro del tempo dei tempi. Troppi ottusi fanno finta di non capire che il romanzo della storia ha già un suo grande scrivano divinatore ,uscito dal senno cerebro cosmico sotto la maschera di un grande poema.
< Giano dio del Tempo al tempo del Taglione e della Dea Ragione. Decapitazione di massa della nobiltà>

Poche righe ma sufficiente a destare meraviglia come in così limitatissimi logo- verbi sia infine intessuto il senso arcano del destino. Lezione per altre quartine e destini che come abbiamo giù dimostrato emergono dall’iceberg dello spazio tempo, i segnali di nuovi avventurieri e protagonisti del domani.Lezione duratura. Quasi perenni quadri astrali, poi da assimilare per chi verrà domani a tradurre quanto dei secoli ancora è sospeso per i lettore remoto, curioso del fascino che solo il ciclo del tempo avvolgere la nostra umana esistenza

Senza illuminati si finisce nel Pozzo Nero…senza il PROVVEDITORE.

Vecchia è la storia che dimostra come i destini dei popoli sono sovente guidati da prospettive o promesse di paradisi sociali che inevitabilmente vengono tradite. Ogni ideologia ha sbandierato la sua panacea plagiando o imitando speranze che alla radice sono cose istintivamente comuni e universali.IL desiderio di Pace e di concordia è una tappa o condizione da tutti auspica, ma cammin facendo tradita perchè nel lungo tempo,i piloti che dirigono l’apparato di ogni nazione scompaiono e i successori cambiano rotta. Le ansie dei popoli sono quindi soggette a tali maree ricorrenti di opinione pubblica o orizzonti che non si materializzano.

L’auge o Rovina che sia ha inchiodato imperi e rivoluzione al giro di boa o peggio al sovvertimento stesso di tendenza dell’animo dei popoli che hanno cacciato via i despoti o i tiranni. Processi secolari o ventennali o settantennale che ha confermato quanto sia diverso il polso dei popoli , e come il loro cuore batte e combatte per arrivare alla MUTAZIONE, ai CAMBIAMENTI dopo estreme esasperazioni e Vendicazioni terrificanti che mettono in piazza il ritorno alla Barbarie, all’odio ed alla violenza ormai nota sotto ogni forma giunta sugli schemi quotidiani da ogni parte del pianeta.Non vorremmo giammai essere allora giunti o quasi arrivati a tale sponda estrema in cui le Erinni della mitica personificazione dei conflitti – così brinda con la morte degli uccisi e degli sconfitti dai CAMBIAMENTI , quelli che battono alla porta della nostra società,assetata di una finale ETICA che sia UNIVERSALE per ogni essere vivente..

Liberi di immaginare cosa sia la Repubblica che sia o Monarchia o Tirannia del Despota di turno o chi altro Principe entri in scena, dopo tutte le attese e speranze prevaricate e deluse che la Democrazia sinora all’opera ha sterilmente sciupato. Le lezione nostre del Ventennio non hanno nessun ricordo nella generazione attuale, se tante atrocità ed olocausto ha persino i sostenitori della ingannevole tesi negazionista revival o peggio i lettori bigotti che credono a sostengono che la terra è piatta. Ovvero ad opera dei blindets – Ciechi ai segni dei cieli ed alle imprese spaziali ormai dalla Luna a Marte e le Orbite della Stazione Spaziale Internazionale.

Magli ottusi esistono da sempre e su tante altre rive e questioni.Molte cose che erano miraggi negli anni cinquanta ora sono EVENTI mega strabilianti di questo Ventennio in cui attentissimi con il naso e gli occhi ai cieli,ci domandiamo quante cose ci sono di tale complessità e magnificenza data la vastità incommensurabile confermata di questo multi Universo, noi piccolissimi osservatori temiamo che stelle o asteroidi, fulminei impatti siano anche imprevedibili ? O forse già messi in conto a una catena di osservatori che ha la coscienza a posto, semmai questo evento probabile sia conte-contemplato in una quartina di Nostradamus. Allora mani sui capelli o alla chevelure criniére- siderale che presto o tardi ci farà visita. Per cui diventa non più una soggettiva ricerca, ma bensì una attenta osservazione che possa in anteprima dai cieli permetterci di valutare la sorte di tale impressionante manifestazione agli occhi del mondo. Inutile evocare drammi fuori posto – se a tale evento assisteremo alla discordia tra i Grandi Leaders del pianeta.

Ecco il dente che duole ….che dimostra quanta indifferenza sia sedimentata sul Libro de secoli, che ben pochi hanno l’accortezza di tenere sempre presente…per non essere diciamo presi alla sprovvista. I saggi reggitori o Principi Premiers del pianeta fanno bene a non chiudere l’orecchio alle segnalazioni che hanno fonti ponderate, accurate,documentare e non alle strampalate mistiche madonnare annunciazioni di fine o punizione celeste.ED così ogni ipotesi alla ASIMOV sono futurologia ponderate da quanti sia possa anti vedere e sia auto provvedere, infatti come ci appare essere all’opera ogni sistema di salvaguardia della nostra Terra Madre terra sempre feconda se ha agricoltori che tracciano solchi profondi per città e paesi in armonia con l’intera anima MUNDI.

Così quanto nello spirito di colui che chiamato PROMETEO …allora si concerti bene che sia necessario all’udito non certo di un ERODE ma di una AUGUSTO ascoltare anche le SIBILLE – Ma che oggi sono gli astrofisici o invece nel campo etico filosofico la compagnia dei Figli della Luce,opposti ai ciechi senza il Lume della Fede che camminano nelle tenebre.La maggioranza degli esseri pensati dedica ben poco tempo al futuro, salvo quando l’onda del diluvio APRES MOI le DELUGE…torna ripetersi e molti hanno coraggio di dire che tutto va bene.

Va bene un (K)NULLA!(leggi in svedese).

Ovvero non contano nulla tante postate vaticinazioni, come le Colonne(libri)del Nostro e del Fanti che assurgono ad Arco temporale. La Chiave di Volta (Keystone) dettate da secoli e che ICI- QUI – CHI – Dopo Cinquecento anni, portate a renderne CONTO doverosamente, anno dopo anno all’Ombra del suo Also LEON CINQVECENTO…

Tutto faticosamente e costantemente – a costo di ruggire, fintanto con il mostrare i Denti( in sanscrito: DANTA et DANTE-D’ANTE-DATE).

Ma quanto scritto possa almeno infiammare,dar vita, appassionare ogni pianta albero o spina dorsale con sano cervello, che cammina su questa terra quale essere senziente. Abbiamo queste informazioni, un dono singolare , perchè UNICUM come un frutto aureo(POMO D’ORO)all’Ombra dell’Albero del Parco del Paradiso delle Esperidi. Giochiamo con il mito ma non escludiamo quanto questo abbia influenzato le BOIS e PISTOLETTO. Molto in merito in passato abbiamo scritto per risvegliare ,infiammare così dalle radici alla Pianta.Tutto affinché alla fine si colga il frutto (Carpos)o meglio evochiamo la determinazione che il VERO dal FALSO profeta si giudica (jus Juris) dall’Albero che porta i frutti. Non la MELASI o ISALEM avvelenata delle Fiabe a cui il mondo piace addormentarsi tra le braccia di Morfeo, l’incantatore o pifferaio di turno…da ogni pulpito scenografico di cui il mondo si nobilita più scismatico e spensierato, che ha messo al bando

Chi NESSUNO o NEMO PROPHETA IN PATRIA.

La lezione eccola a bella posta sotto i vostri occhi e sia di coloro che pilotano le nazioni, e che stentano ad ascoltare e considerare passo dopo passo ,quadrante dopo quadrante secondo Dottrina Siderale – informa d’ogni ante vedere che il Sigismondo Fanti al Mondo ha il Sigillo spezzato, e la lettura rigo dopo rigo diventa accessibile ad ogni mortale che dia fuoco alle polveri e la vera fiammata diventi l’exploit della sua ricerca a longtemps + lungo tale quadriennale esempio che ha messo in sempre in CONTO….cerchio dopo cerchio dell’antica Pianta quanto a long-temps Lo sia da noi tutto ATTENDU !Costui ci sarà Mai ?

(021-75)

Se Tu il Principe tien non puoco accorto ( a corto)

Et che alle Future cose Egli anti Vede

Alle Parole mie prestali FEDE

Non lo mutar per peggiorar di Porto .

Su chi dunque possiamo porre fiducia, semmai davvero ci possa essere un Leader che merita tanta ammirazione da dimostrare di guardare lontano.Sapere che è bene essere accorto,informato, avvisato,suggerito e giammai a corto di notizie ed informazioni. Quindi a cosa servono i segreti di una nazione e di un potenza economica se non ha chi sappia metterla in guardia a tempo debito delle minacce che i tempi moderni paventano sovente. Tutto questo fa parte di un grande bagaglio e nozioni utili a chi così governa e pilota la nave Italia. Non altrimenti ci auguriamo che dunque ci sia chi bene delle

SITUAZIONE o COSE FUTURE EGLI ANTIVEDE!

Sarà questo il tempo idoneo che si sappia con una corte di senior saggi scrupolosi che mettono in allerta con la giusta pacatezza e senza allarmismi se ancora altro FLAG…ELLO è in riserbo , ha da partorire la nostra terra ?Sotto the FLAG(bandiera+ GELLO o GELOI ?)d’agghiacciante GELO ?

Tutto COUNCTA è dunque messo in CONTO da tempo memorabile che emerge ora chiaro come iceberg sulle Onde del Tempo e di ogni tsunami che abbiamo già visto così impari…Da Ora così imparato abbiamo come capire che sono naturali effetti e sono le conseguenze che per altra situazione dell’ONDA PESTIFERA che ha colpito mille luoghi dell’Emisfero – La COSA di cui bisogna saper anti vedere o prevedere o essere allora PROVVEDITORE .Colui che sia secondo riga dopo riga secondo le varie sestine del Nostro.Ma questo lo sanno coloro che da tempo proseguono scrupolosamente ogni indizio che il testo dei secoli il misterion “propre” racchiude.

Quindi ecco come il danno patito ora obbliga a prestare FEDE alle mie parole.Il Fanti diventa esplicito e raccomanda allora di non mutare la rotta per non peggiorare lo scopo del porto verso cui vogliamo ancorare salvi o saLVIni…come dicasi per gioco di calembours enumerale Estrangere + per altro ancora qual sia il Knight – cavaliere o la Vergine che abbacinerà il Drago….entrando un San Giorgio in Campo eroe o Pulzella o Eroina che sia con dettata altra quartina man mano proseguendo nei tempi critici azzardosi. Ogni mossa errata costerà salatissima,. Quindi maggiore attenzione. Fatta così Parola dopo Parola – Comunicazione – diffusione e senza astrusi giochi di traslazione allo sbaraglio, ma solo semplicemente constatando quanto appariscente è chiaro al lettore anche al più terra a terra.

Il paradosso del MES meschino….ed i suoi costi futuri –

E’ da tempo che si dibatte sul MES- che trovo in geroglifico egizio(vedi images) sorprendentemente riferito al The BULL,il Toro e datochè siamo nell’anno Taurus questa analogia va oltre la moneta suonante ed ogni economia sull’arena planetaria.

Persino il quadrante astrale del Fanti pone l’Ascendente del Capricorno all’Acquario-corso percorso temporale conseguente lo scenario( Sole in Aquario e Coda del Drago poi…in prima casa -su Cosa accade- Cosa succede in Gujarati Shum’umcinku!( Chi ricorda questo logos postato da vari anni ?)

Così esattamente come dispiega la quartina di Sigismondo Fanti che da suo punto di focalizzazione, sempre dalla nostra Italia squarcia l’orizzonte avvenire.

(77-21° & XXI !)

Non dar (MES)meschino a questa sede(posto) fede

Che dir si sul Amor(ROMA)fede e denari

Più o meno assai(affari cene) ce n’é che altrui non crede

E se te fidi alle tue spese(costi) impari (impari…non pareggi).

Orbene trovate chi sappia così bene elencare lo stato di chi sia impiccato da tale situazione e chi sia in attesa di soccorso o finanziamento o ristori. Vedi precedente file.L’avvertimento sul MES definito congiuntamente come l’abilità del Fanti sempre come un cubo al quadrato cela il Logo shum’umcinku così sintetizzato e sia fonte di MESCHINITA’….deplorata estimazione o decisamente poverello insufficiente, quindi nella sfera della POVERTA’ in cui la maggioranza dei lavoratori annaspa durante questa infernale pandemia e fatica di Sisifo…dantesca immemore meschinità che chini e messi tutti a terra a proni sul lastrico.

Tanto da non portare posto ed aver posto ad alcuna fede in esso. Si stenta a CREDERE!Piuttosto che dir si- o dirsi si voglia sull’Amore-Roma che nutra le fede don i DENARI. Anche se alla fine il Conto del più e meno ( dell’avere e del dare per ) molti- assai affari ( e cene) possibili incrementati – di certo kertos ( guadagno– in greco)ce ne sono …ma che altri non ci credono affatto.

Teorie di una politica economica del debito buono su cui avere fede in tale corso a distanza di anni …di certo anche semmai ci sarà che si fida (se te fidi…fidi bancari…moratorie avvenire) ala fine spese e conti risulteranno impari- dispari e imparerai a tue spese ! Alla fine siamo tutti così debitori che dovremmo pagare salatissimo questo onere meschino.

Ma come per tante altre quartine- gli orecchi sono chiusi – turati ad ogni Verbo del Fanti. Ma meticolosamente questo rosario semantico di quartine snodano la tortuosa strada temporale che ha i suoi scenari inconfutabili..che anche se bravi acrobati nessuno potrà ancora esimersi da verificare piacente o al contrario sempre ottusi al genio che ha dedicato all’Italia tanta saggezza e vaticinazione…che sconfina nella dimensione divina, forse di una cielo o regno parallelo forse di questa nostra madre terra.

Vivere alla giornata o alla Bonaccia – bensì alla caccia VENATIONIS !

Dobbiamo consolarci davvero se non ci sono nuove voci che possano infondere nuova scintilla al nostro motore ingrippato da tanta pandemia.Altro che la scintilla di candela Bosch è necessaria per rinfiammare la nostra macchina umana in lungo e largo, regione per regione. Legione per legione per armarci di tanta speranza così tanto decantata ed eufemismo sanatoriale che detta le regole dei nostri comportamento sociali. E’ duro capire come assimilare si possa il senso dello scritto con questa vaticinazione :

Il profeta pone questo tempo al centro della nostra osservazione quale inizio non del risveglio delle forze ma quale principio di uno sconvolgimento che ha fatto più volte vaticinare Pasqua in Quaresima. L’inizio di una carestia di una penuria alimentare (gente ala fame) a generale di mezzi, di grade incertezza per le prospettive inevitabili nell’economia e nella politica.Vista il cronico ripetersi di crisi di governo ,,,(pag.69 – Nostradamus Ultimi Presagi 1980)

Parliamo chiaro – siamo davvero invece entrati nel grande tempo dell’INTERDIZIONE.E ogni suo senso in ogni glossa planetaria iniziando da Turing tour et circuito.

Nessuno può censurare la facoltà umana del suo raro et puro naif istinto di immaginare cieli e terre, mondi e dimensioni.

Pietrificati da una Medusa che ci riporta alle peggiori ansie e paure sul nostro Domani (CRAXI DIES). Poiché permane lo stato di Confusione e di Conflitto nelle scelte da fare o di come potremo disporre del pane quotidiano, mancando l’argento per le spese. Il dare ed avere così alterato senza l’Ora et Labora pragmatico ritmo naturale – oggi alterato in tutte le coscienze perse , smarrite che si sentono private delle più naturali espressioni e osservazioni e della parola spenta , distorta sovrapposta semmai ci sono dei paragoni con altri momenti storici( 1918-2018……ed ulteriori futuri).

E fare solo richiamo alla voce del silenzio che dentro ogni anima in ognuno di Noi – tra sordi o muti , c’è oggi CHI GRIDA peste e corna per questo scandalo che neppure l’insegna della Croce e di ogni altro martirio o testimonianza passata bene riaccende paure e terrori e minacce di squilibri sociali ben più amari e maledetti che si possono addensare sui popoli.

Preferiscono le strombazzate di falsi profeti e non si curano di chi ha da secoli lasciato il monitore esemplare – nero su bianco- pure sui Piatti della Bilancia e del Giudizio Umano del Tempo. Perchè nessuno sappia leggere i responsi della sibilla o del Peygamber se non Chi è stato Frappée dal cielo,e non si possa andare oltre plus avant savant sapiente, mentre tutti ci marciano sottosopra e sopraffanno e sia i sensi tritano d’ogni parola del Verbo Divino. In Ogni Epoca inanzi a orizzonti che si tingono di rosso fosco. Insegna il Vangelo -Vedete il Cielo Rosseggiare….al tramonto…allora correte al riparo per la notte. Chi corre al riparo oggi se al lupo, al lupo (Lupei lupei – in greco afflizione, tristezza) non è il solo allarme et larmé lacrima che spaventi più alcuno. Ma è ben vero che tanta falsa pace precede sempre la sordida formazione della Tempesta!

Forse è inutile tutto quanto è stato scritto(MAKTUB)ma non per chi segue filo per segno gli antichi quadranti e quartine che anticipano come francobolli vergini, in attesa del marchio al locatore finale. Ecco the Puzzle MOSAICO Tessera dopo Tesserakonta(40) composto da una mano e una mente pilotata da una Forza che non siamo in grado di inchiodare.Ma solo concepire questo CARREFOUR , incrocio di scenari man mano con altri quadranti che tracciano così e compongono la visione della HYSTORIA, così somma composta con Secoli(Centurys)et Millennia.

Chi legge questo testamento- documento senza il lume e la lampada ad olio che come FEDE alimenta la Luce di ogni cerebro che proceda secondo questo SACRO RITO. Sacrale prassi o altrimenti tutti gli altri sono fuori, senza testa e ancora alcuna nel buio più fitto dell’abisso. Pochi , la natura seleziona geni rari nel secoli che sono i Fari o i Prometei che strappano al cielo il Fuoco divino, ma sovente sono capri espiatori.I martiri su cui si innalzano pinnacoli templi.

Dobbiamo davvero e memorizzare in Verità (ALETHEJA- A(privativa in greco)senza LETHE – OBLIO – OBLIARE OBLIOVION mai nulla) cos’ come Sigismondo Fanti detta e sentenza.

Se viver “sempre” Voi in gran bonaccia

Non(c)ti Fidar di cui Fede non Tiene

Un argo essere sempre non(c)ti conviene

Si che tal gente a più puoter via caccia

Questo italiano della leggiadria lingua d’Adria non può continuare ad essere lettera morta.Chi sono i dinosauri che ancora mano tenere sotto terra il passato, e impediscono come bene il sommo Dante esiliato dai Fiorentini… reagì architettando coi versi la

D I V I N A C O M M E D I A.

Anche senza la vista ci sono occhi due dos oculos stanno miranti fuori della testa hanno visioni.(D. M. iscrizione)

Perchè mai altra grande OPERA come il TRIONFO di FORTUNA del Fanti così ricco di pictures stellari et le sue quartine o quadranti d’ispirazioni – deve restare ignorato ?Perchè mai la Città di FERRARA – la città della Fede Rara…dice il Fanti non riscopre questa nuova biblioteca o Tesauro ben allora d’essere degno ed immortale.

Manca davvero la FEDE a capire che NUNCIO o annunciatore , araldo o Kerusso ci sian lavoro per ogni dotto o Sgarbi ferrarese che lo ignora così che molto nella nostra storia rinascimentale deve giustamente venire alla Grande LUCE, al grande Chiaro del SOLE “SOLAIRE”e di tutte le altre stelle…per mirare ora certi al PARADISO, dopo tanto Inferno e Purgatorio.

Ecco perchè c’è bisogno di contatti umani e non isolamenti o BOIS en cage- NEMO/Nessuno deve rimanere in gabbia dov’è la LIBERTA’ ?Dentro questo spazio vuoto tra le nuvole cosa apparirà cosa vorremmo che si manifesti ?

Nell’UOVO di Pasqua veri o falsi ci sono Bestie,Uomini e Dei.

Questa è una vecchia storia se dobbiamo dar credito agli evoluzionisti (DARWIN)e relegare quanti credono ciecamente all’età del mondo (Sei giorni della Creazione)e quanto altro appartiene alla sfera dei miti scaturiti dall’immaginazione o meglio dal caleidoscopio umano dalle Origini tramandate (Biblica Genesi “BERESCHIT”)da millenni, che fanno a botte con la scienza e la geologia e le Osservazioni e constatazioni e astrofisiche di un universo ben più mulinante e dinamico dell’immaginario umano.

Ma gli antichi hanno popolato l’Universo con tanta Dovizia…appunto di Animali e cose tratta dalla Terra e collocate lassù quale nomea di molte stelle. Lo Zodiaco ( Zoe cintura della vita chiamata così non a caso ?)è l’anfiteatro di ogni astrologo per dar destino e rappresentazione mese, anno,decadi alle esistenze degli esseri viventi, quaggiù- Bene il distinguo che animale in greco sta per essere vivente .

Ecco perché filosofi e romanzieri hanno titolato i cieli con tanta ricchezza di costellazioni e protagonisti umani e semi divini. Nessuno escluso, ogni mito abbonda di tanti mutaforme o antropomorfismo e creature meta animali e metà umane(Centauri)La religione pagana remota infatti vede il Padre degli DEI, assumere la forma mutaforme che desidera per sedurre gli umani come giocattoli per i suoi desideri passionali.L’Egitto come l’India antica ha i suoi dei dai corpi umani,ma con testa e corpo di animali.Sfinge inclusa il MISTERION è inconfutabile MIS-TERION: ANIMALE&BESTIA in greco, anzi c’è di peggio (ROCCI): MYSTERION = Tana per TOPI ! Non topi da biblioteca , ma bensì nido- culla nicchia o niche che si destano come i polloni della primavera auspicante fioritura(flora?)

Resta allora impartita la lezione che l’uomo discende dalla Scimmia. Ravana (India) o il RE Scimmiotto dei Cinesi(romanzo) o simbolo del Dio della Sapienza e scrittura. THOT il dio così antroformizzato nell’iconografia statuaria con il corpo da GUENON o SCIMMIA etc. Nessuno possa escludere che quindi anche la Somma Divinità ci viene prefigurata come quella dei Quattro Animali che siedono nel cerchio del Trono dell’ALTISSIMO.E qui appunto eccoci al Viso Umano, al Leone, al Toro, all’Aquila.

Gli Animali acquistano quindi la forza evocativa di ognuno di ESSI(TERION)che non c’è TOTEM o Duce che non abbia la sua controparte e nomea di RE Leone o NAMER(Egiziano- Tigre)o di Capo popolo il Re -Leone di Giuda! Altra biblica denominazione del MESSIA!Nella religione egizia ancora più eclatante l’icona della Grande Vacca della dea Athor, ha in tale bovino l’idea della fecondità come Madre degli dei e delle stelle e dell’umanità. Diventa chiaro che elevare alla somma potenza della naturale dei cieli è cosa comune per ogni stirpe che in singolare animale vivente,focalizza la sua soggettiva divinità. Altri miti e religioni hanno mirato più a distinzioni tra il Bene ed il Male o ancor più speculativi concetti di forze contrapposte, Luce e Tenebra…così man mano formalizzando la divinità come essere infinito e sopratutto astratto,spirituale. Ma questo è il grande salto evolutivo della mente Umana della scuola greca, cinese e sia indiana che somma una infinita serie di divinità…come luci che si fondono ad una teoria -visione virtuale in un Sole Sole Cosmico.

Ma ancora molta strada l’umanità deve compiere e camminare per arrivare al sentiero o alle stringhe pulsanti di un apparato galattico-siderale che possa paragonarsi ad una cerebro pulsante da essere l’Apeiro (Infinito-En Soph ).

Oggi siamo così ancora purtroppo animali che sebben rivestiti di tanta caleidoscopica tecnologia e progresso, dentro siamo soggetti ad incubi e reazioni animali. Bestie che sterminano le più deboli e più piccole. Confronti secolari e millenari, ad oggi alla fine sappiamo bene fare solo la guerra, altro ché empatia o navigazione universale , forse allo specchio di quel mito, quando prima della Torre di Babele, quando l’uomo orgoglioso sfidò l’altezza o la dimora dei cieli, e di contraccambio, asseriscono i miti, IDDIO,confuse i linguaggi.

Allora quel Sovrano dei cieli…o come altra nomea di debba evocare,siamo ancora un grande gregge. Siamo animali evoluti ? O Pecoroni. Meglio un giorno da Leone che cento da Pecora…ritornello del passato.Eppure la dolcezza di un agnello, l’AGNUS MUNDI qui tollit peccata MUNDI…..è la nostra preghiera che concepisce il Dio nel pastore e nella pecorella, nell’agnello sacrificale ,fatto pane (dolce)come imitazione della comunione. Cannibali quindi da concessione e tradizione cristiana che non vuol essere come un Leone che affamato legge di natura- deve cacciare. Sbranare. Divorare per vivere/nutrirsi. Il nostro cibo e virtute è di tuta altra fonte.Ma nessuno può eliminare la Fame (The Starvation)tanto nei luoghi sacri, gli animali visti nei atrio…a (Septem)trion ? O altra quartina :

Quando l’Animale (e lamina-elettro)domestico verrà a parlare….(Telefono).

Oppure :dallo spazio(cieli) animali parleranno all’Uomo.

L’immaginazione del movies arrivata far parlare gli animali del nostro grande zoo d’animazione(Dottor Dulittle).

Ma oggi si stenta a comunicare sopratutto tra noi Umani.Altro che la preannunciata ra Acquariana di tanti guru del passato, che preannunciata l’EPOCA a grandi passi entrata in campo – a tutta birra.Nuvolaglie di una aspettazione che non ha ancora portato a riva la Balena di Giona per la fine dei Tempie del Profeta, unico segno JHONAT ebraico COLOMBA…PALOMA che noto simbolo di pace e nomea di creatura indifesa -umiltà da messaggero volatile che a dispetto degli auguri antichi che traevano la sorte, gli auspici dal volo degli Uccelli – la Colomba allora dovrebbe alettare tutte le coscienze in attesa una Pace universale senza più rischi di guerra da i blocchi,o invece guerre e guerricciole a tutta bitta in ogni angolo della terra.

Ci siano ecco le Bestie, gli animali che fanatici ed ebbri d’estremismi derivati da un falso concetto di sottomissione a Dio, seminano morte e violenza.Atrocità e Odio. Ci sono quindi ancora tropi animali che circolano nefandi agli occhi del cielo.Anzi oggi ricordo che non ha trio , o quaternario o TETRAONE ,il selvaggio o pollo che in arabo è la definizione dell’IMPOSTORE (sua iconografia)DAHJAL (?)Da tali animali dobbiamo stare in Guardia. Ci sono animali persino nel logos oggi di dire PASQUALO – PASQUALION…PAS in (persiano il Cane il Guardiani della rivoluzione = pasdaran) poi anche the SARK, lo Squalo TORO …e sia il LION, il Feroce LEONE ruggisce affamato sulle rive dell’Adriatico ?.

Questo è un CIRCO di FIERE o BELVE che ci stanno canibalizzando,fagocitando proprio come dice l’ìApocalisse il DRAGO SERPENTE contro la DONNA in pericolo perseguitata. Reale o astrazione che sia qui siano divorati, altro che la Bocca che morde o il Morso dell’ORSO.O ultima “Grande ILLEGALLITA’ Verrà permettere l‘ESPLORATORE(SPIONE) REDNER Maligno…! Cosa sono questi segnali ? Se poi collegati all’OTTO*, QUINDI-CINQUE ( Dante 155…suggerisce cosa ?) ( leggi Otto post meridie= Ore XX ! 20 ….Ventennio che in lustro CINQUE + QUI INDICE(XV) infatti ecco la profezia delle SEICENTO sul filo della lama solo se moltiplicati le cifre del Presagio delle Centurie!)

Ci siamo abituati a scandire tempi e date e anche bestialità. CICLI di animali astrali ? O meglio altre sono le TERION MYSTERION di tale Bestialità. Ecco una alquanto trascurata da quando abbiamo – tradotto da tempo postando i sensi dell’era della CRISTORAZIONE…..RISTORAZIONE & RESTAURANTS in Panne ! SONO questi i Tempi inimmaginabili sino ad ieri. Divenuti Oggi sono lampanti significazioni che son cibo e virtute alla mente.

Ma abbiamo citato spesso quell’UNDAQUADRAGINTA per la cifra XXXIX(39). Il Tempo esatto di tale speculazione che compone l’ESAGRAMMA 39 * (UND= Cane in tedesco)impedimento sulla via Cave Canem !

Occhio alla Donna che prende per il Naso i Buffali o il Drago nel mito di san Giorgio/a?

(= 6/7 composto da 2 trigrammi l’inferiore + il superiore 7) Lezione senza appello.

Al SESSANTESIMO GOVERNO ecco a Voi L’UNDAQUADRAGINTA- La QUADRA del DRAGI…la squadra del DRAGO che mette in QUADRO !Chi metterà all’onda pandemica tutto in Quadro ?Una bocca di Drago/Fuoco simbolica o del tutto inattesa fumante nuvola all’orizzonte

Semmai leggi in inglese ostacolo(39 dell’esagramma significazione)HIDRANCE, ecco l’altro animale l’HIDRA….ora quanti animali e uomini e almeno che un Dio ci ascolti. Perchè ogni animale ha il suo tempo (astrale>e così che PASQVA = PASSAGGIO(in ebraico) tutto passa davvero che ci ricorda l’immortale sentenza:

QUI TRANSIT GLORIA(SLAVA) MVNDI !.

Tandem DANTE & NOSTRADAMUS: PROPHECY del MILLENNIO ADHORA.

Ottocento anni ovvero δέκατος ένατος αιώνας – dékatos énatos aiónas,quanto suonano foneticamente i secoli sommati secondo il suono dell’arte – così passati dalla scomparsa del nostro Sommo Poeta-Profeta.

Gli Ottocento anni non sono cosa da poco per quanti hanno impegnato da Petrarca in poi la passione e la mente per illuminare il pensiero dantesco.Esegesi somma con rigo dopo rigo sino a diventare un pilastro universale della cultura antica sino a quella moderna, apoteosi e arco di trionfo di destini per la straordinaria abilità che il calamo umano abbia stilato. Bene concepito da poema trascendentale, imitatissimo e magistrale, che molti hanno appassionatamente divorato da cibo e virtute e conoscenza – entrando nella sfera dei giorni infernali, purificatori della catarsi per finalmente risalire ai sommi cieli del Paradiso o Empireo dimora della Onnipotente Divinità.

L’Uomo ha tracciato e raccontato il suo Viaggio diversamente da Odisseo nelle regioni di un geografia prima infernale,ad eco di quella egizia,in cui MAKARA il mostro divoratore dei corpi e delle anime, diventa il mostro ,l’angelo della Luce precipitato in terra.Lui diventa il divoratore dei dannati.Iconografia stupefacente nei tempi in cui l’images nelle chiese parlava ai popoli credenti e bigotti del Medioevo.Grandi artisti che hanno mediante l’ARTE mediato Dante ,da essere Lui la fonte di ispirazione dei più atroci e orrendi gironi infernali. L’ORRORE a grandi lettere trasfuso dalle terzine di Dante ha messo in moto la più naif immaginazione di incubi e paure negli animi dei semplici come nella mente di grandi artisti che hanno fatto da ridondanza eternata nei loro capolavori “affreschi.

Ma qui vogliamo parlare di Dante…sopratutto come profeta per le singolari terzine sul fantomatico Levriero (Lievres ?) o Veltro,il Grande Cane. Qui le parole delle terzine profetiche oltrepassano i secoli che hanno messo in folle corsa come don Chisciotte con il mulinare dei Venti e pro-Venti sino all’attuale tempo del primario Ventesimo Secolo e Ventennio stante. Perchè eccoci alle Parole che profeta + profeta ammaliati dal linguaggio provenzale,hanno intinto sentenze sul futuro di grandi sospirati Attesi, gli ikanos, all’altezza di cambiare, rivoluzionare + radicalmente il corso della storia Umana.

Ecco la primaria bustrofedica lettura Lepitalame in lettere italiche che svela il calembours rinascimentale di un Omen Nomen NOSTRADAMUS-SUM D’ART SON

ALOGE ICI – ICI EGO SUM D’ART(e il) SUONO (Fono/voce)

QUI – Dov’è c’è il Paradiso, Inferno e Purgatorio- Io mi appello(chiamo)la VITTORIA…qui chi mi Onora avrà la Gloria.

Mai sentenza è stata così lampante con questa scrittura tanto calpestata e prevaricata da mille e più esegeti di paglia.Ognuno plagiando ed appropriandosi della profezia per il proprio tornaconto.Hanno scritto trattati e opuscoli per mettersi in luce ed incoronarsi ma solo da corvi del malaugurio.

Chi ha lasciato ai posteri questa Sentenza in Tandem con DANTE,contava di certo nelle sua visione su chi avrebbe accanitamente fatto la scoperta della tanto cercata e ritrovata poi: Quand D. M. Escripture trouvée…et Caveant (Kavanah ebr.)antique à lampe descouverte ! Ma questa scoperta fa parte della mia personale ricerca e scoperta- e ritrovata “invenietis “ iscrizione che nessuno sapeva ove era finita. E quindi ai miei occhi e mani ritornata( Ottobre 1975)come bene al lampo (fotografata) l’Images per la prima volta della genuina ed originale placca di marmo(dell’EPIGRAFE Domus Morozzo)riportata alla luce dopo che era rimasta nella caveant,nella cantina dimenticata di un palazzo di Torino.

Dall’infernotto . La cantina torinese, ecco venire alla Luce la memorabile iscrizione che da tempi i Francesi (già nel 1944 documenti comprovanti tale indizio)cercavano e predicevano che bene così indicava che avrebbe decifrato e onorato NOSTRADAMUS.

Dagli Inferi quanto la stessa iscrizione metteva giù in luce, piuttosto di un genere di fiamme decisamente ardenti e roventi che solo più tardi un giorno combaceranno altre sentenze per tale lettura bustrofedica della stessa lapide :

ONILIIALEPARADISLENFER…..

REFN l SIDARA (CA)PELA II(Y)LINO .

Maestri di tanti rebus e scritti del Trobar CLOS xcosa sanno leggervi se non

il REFNE, il tessuto di un TELO ovvero SUDARA- SUDARIO della Ca PELLA JALINO- LINO

della teca di JALINO-Cristallo con il LINO del SUDARIO !

Quante sono le probabilità matematiche che la mente umana riesca a comporre un messaggio così codificato ? E di poi quel PARADISO- o luogo (dove c’è)il LINO CELESTE nell’inferno, tra le fiamme ?INCENDIO* del DUOMO (Data la specifica quartina).

< BRANDOLINIS in lituano leggi : L’Infernale Incendio =Brand- Dolo – LINO-linis > . Inoltre ancora ecco la SOMMA dell’ARTE secondo le fonetiche della lingua greca classica(Rocci) PARADEIZA = la PROVA- La DIMOSTRAZIONE !

Ecco il colmo che narra l’evento con ben altra prospettiva che fa botte con la storia:

Dello (S)TAURO la SAUDOURADA del SANGUE

(insanguinata)del GIUSTO ovvero la S I N D O N E

Visto che questo campo è minato e nessuno si può permettere di inficiare quanto abbiamo esposto, digiuni di ogni cognizione crono semantica. Abbiamo sin troppo esposto anno dopo anno le nostre dimostrazioni considerazioni che ora aggiungere quanto la sentenza della Domus MOROZZO o DOMUS MORTUI,abbia portato anzitempo molti a visitare cimiteri per leggervi nella sigla D. M. = DIS MANIBUS latina per i luoghi di inumazione tombale…decisamente fuori strada. Perchè la scoperta della D. M. era convalidata da due eventi singolari accaduti esattamente in mese di Ottobre del 1975.

Le PAVILLON da Manto-VELO regale(Regina Madonna) sopra il CAUDILLO da coperta funebre !(Morte del dittatore Franco in Spagna .(Inserire images della 8-66)

E sia la Legge REALE et il Principe ULPIUS(spagnolo) approvata. Tempi della Legge di Oronzo Reale (Ordine pubblico) e sia della Legge che faceva del principe JUAN CARLOS legge monarchica approvante al trono di Spagna.Così c’è stato per alcuni il PARADISO come per altri l’INFERNO e poi anche la catarsi del PURGATORIO. Ma questa è una vicenda a lungo LONGTEMPS!

Questa cosa è stata sconcertante per chi viveva e tuttora ancora ai piedi delle montagne che hanno come corona il GRANDE PARADISO, il parco alpino o d’ESPERIA l’ESPERIDE GIRDINO che secondo ARTUTO GRAFF ha scritto in un suo testo, l’Albero dai POMI d’ORO che ERCOLE l’Eraclide, la GLORIA di HERA, sconfisse le tre CRAIE(GRAIE tre vette liguri alpine)e conquistò l’ambito frutto dell’immortalità….che fa eco a quello del Guardino TERRESTRE di Adamo ed EVA. Ecco l’Incrocio, Carrefour di un mito che si somma per quel millenario misterion che da sempre fa presa, intrappola tante menti umane.

I Miti sono duri a morire perchè come sale sulla coda,sono aghi che pungolano l’immaginazione controversa con l’attribuire al passato conoscenze superiori, sovente non dimostrabili. Ma le parole e gli scritti non possono ingannare se in nuce celano così in maniera arcana , iconografie, images,segni, indizi che denotano,inducono alla ricerca a costo di oltrepassare l’INFERNO stesso. Di fatto DANTE così ha fatto…con la sua peregrinazione nelle tre sfere suindicate. Inferno, Purgatorio e Paradiso a rivedere le Stelle!.

Ma tutto questo quando ? C’è abbastanza sale nelle terzine da attendere l’era , sia dalle pagine della SUMMA PROPHETICA, pagine 126 cosa scrivemmo(2006)quanto il profeta annunciava.

ALSUO LEON(EON) CINQUECENTO e CINQUANTA

Trenta Fiate venne questo FOCO

A rinfiammarsi sotto la sua pianta

(Paradiso ,XVI 13 versi 27-29).

Dal Cinquecento Rinascimento o SEDICESIMO secolo ( cifre moltiplicate dei versi 550×30)al suol Leone (VENEZIA)e per 30 fiate+ ancora (30×50=1500…+ 500 = 2000 !) entriamo nel Millennio che più ci rende speranzosi che ancora ALSUOLEON del LEONE (VENEZIA & SIGISMIONFO FANTI)cosa allora così veramente- ha da rinfiammarsi sotto la sua pianta, albero, foresta-bosco !La speculazione semantica porta a consultare “ALS” ALSUO in latino per veder coincidere ben altra coincisa significazione sotto marina et salina Felina topografica.C’è chi esplora i cieli e chi sotto la Pianta Foresta les ramaiges i versi della Selva Oscura, prima di rivedere le stelle.

Perchè siamo oggi al dato di fatto, all’apice di una esplorazione in cui ora osserviamo Stelle e Mondi planetari lontanissimi anni Luce (Parsec).

Quale galattico et immenso empireo che di fatto la sua visione di miliardi di stelle o nuvole stellari ubriacherebbe il sommo Poeta.L’Empireo del passato scompare nell’immagine cosmica la cui espansione e dimensioni sono incalcolabili. Mia come ora in verità già possiamo sfiorare il senso dell’INFINITO =

EN- SOPH ! TO APEIROS ! KAI ΑΚΑΝΟΎΣ ???

Mai così tanto possa opprimerci per tale INSTAR( cifra – figura) che ripetute all’INFINITO ben oltre la capacità umana delle tecnologia di osservare oltre. Ma quella di OSSERVARE(OSSA in greco OSSERCAZIONE)lo spazio tempo, oggi propone già dai Tempi di Dante e ancor preterito ZEP TEPI(primo tempo Egizio) ovviamente di milioni di anni ,ma esisteva già l’umanità ?.

Così nonostante tutto – nello IERI – già si parlava di Rovina dei Mondi di una Drago Apopi distruttore malefico. I Miti sono allora corazzati, blindati. Le parole antiche possono ancora indurci a riflettere sul passato e poi ecco, sopratutto sul FUTURO. Mica possiamo deleted l’epopea di ENOCHi o di LEIA che scorrazzavano con la MERCABAH o CAVOTH – il carro Galgal di fuoco nei cieli e oltre i sette Pianeti ? Sarà un ago nel pagliaio, che non è possibile fare il deleted come nulla fosse.Altri prima di Dante hanno concepito questa visione di viaggiatori su nei cieli (MAOMETTO).

Perchè tutti costoro alla fine di tanta mirabilia di mondi, stelle, sfere, mostri e creature o angeli volanti veglianti o intrusi nella storia umana,miravano a raccontarci il FUTURO. E sia pure Dante così ci incalza con svariate terzine a sollevare il velo del segreto sul futuro dell’Umanità e sul Leader tanto a Lui caro che avrebbe risolto le sorti dell’Italia, denominato il Grande LEVRIERO , il Cane o l’Ultore,il VELTRO!

Quanti sono i file che abbiamo dedicato riprendendo le Lettere di Nostradamus e del Fanti come quelle specifiche terzine in cui pure citando le Sibille e Virgilio dovrebbe poi aver inizio la nuova Età d’Astrea ed AUGE Aurea. Se oggi possiamo parlare dei mondi kosmoi & Alealam….che hanno calamitato tanti studiosi d’astronomia(arabi in testa)senza mischiar le sfere celesti con la religione.

Coloro che hanno osservato i cieli e la volta celeste con altro angolo di logica e matematica che sarà il seme della futura scienza astronomica.LO prova questa quartine del Fanti che non ha caso dal suo Omen Nomen SIGIS-MONDO be più cose di questo Mondo e degli altri mondi, inclusi gli interstellari e le sue creature mutaformi.Ma non andiamo oltre alle cose che non sarebbe chiare ai profani. Giù abbiamo postato quartine del Fanti sui MONDi (Luna, Marte, Venere.Giove…)esempio lampante di una astronomia e persino del calcolo delle distanze dei pianeti prima ancora dei futuri grandi astronomi oltre Manica e le indicazioni per costruire un Osservatorio.

Visto che oggi osserviamo con tutti i mezzi tecno-artificiali softer i più sofisticati, con cui abbiamo coscienza dei mondi che si stanno spalancando alla nostra intelligenza ed espansione di Conoscenza.E sia l’applicazione di quella Chimica o Alchimia detta così dagli antichi di indagare le cose e gli elementi della materia stessa.

(125-17)

L’Alchimia quel far ai nel giorno e l’hora

(Quemar*)Che Marte con Mercurio è infortunata

Li tuoi poter ben Li veggio desolati (Liben/Live: VITA)

E credi questo a cui scrivendo (tu) Esplora.< EXPLOIT ?>

Chiarissimo che qui non si tratta a fatto di astrologia o dottrine speculative astratte collegate agli influssi astrali.

QUI BENE SI EVIDENZIA una volta per sempre che in questo momento in cui si sta scrivendo l’esplorazione dei Mondi, si tratta pragmaticamente, in verità della constatazione che l’ALCHIMIA,le analisi coi micro laboratori sul sito compiono l’indagine. L’uso di strumenti quale sia l‘ATHANOR in cui Quemar(ardere, caloria) in sito da asettico laboratorio della spettrografia col laser –

E così essere l’Ora di Marte e poi tutto grazie al metaforico messo-tecnologico di Mercurio. Essere chiaro sistema del come sia HERMES. Il Messaggero, che sull’Onda vola tra milioni di chilometri la comunicazione dei dati della sonda . Una distanza che si dimostra però anche negativa se non la fase infortunata – al venire alla Luce “natal”...nascita.

Natal della Vita passata ? Se LITUOI, Litos – The stone, le pietre, le rocce esaminate bene si possono vedere, osservare LIVEGGIO, la VITA (Live) veggio così purtroppo essere desolata Collimazione questa alla vista di tale ambiente ostile alla Vita stessa ! Bisogna dunque credere a quanto il Fanti dice. In Tedesco ODE = i Deserti desolati di Marte !

Tutto questo avviene dunque mentre inconfutabilmente si sta scrivendo (tu scrivendo, vergando, stilando) ma in Campo l’ESPLORA l’esplorazione è il grande atto ed impresa su questo Mondo che tanto ha affascinato e ancora non spento la speranza che ciò che è sepolto da ere geologiche possa ancora giacere in Eterno… E che la VITA è cosa UNIVERSA DOVIZIA tra le stelle planetes erranti- come dice bene Sigismondo Fanti in altra quartina. Dante invece di Marte ne fa la sede celeste della MILIZIA CHRISTI e della ROSA, aumentando l’enigma di altra speculazione che semmai un giorno di marziale e belligerante sia la Chiesa Militare futura con a Capo il Grande Cane, il Veltro che opererà contro ogni perpetrazione che sarà compiuta contro la Chiesa e il Papa, riportando la Chiesa alle sue ORIGINI PRISTINEE.

Ma queste sono righe di GLORIA che varranno – verranno a compimento TELETON oltre il Tempo di andare oltre MARTE,ed ogni archetipo e simbolo antico attribuito al pianeta ROSSO o KOSMOI AMARTIA acquisterà nuovo SENSO(in giapp).

DANTE ALIGHIERI QUI RAFFIGURATO DA SIGISMONDO FANTI NEL SUO TRIONFO FORTUNA