Le 600 Balene – il Segno di Giona ? Il Grande Pesce(ICTHUS).

whalesgionaLasciato alle spalle l’anno del dissesto o del culo-asino dello slang popolare(XVI°- o del “16” XVI° purtroppo vissuto da tutti lungo il 2016) per cui in bocca al Lupo o in Culo alla balena, sia stata l’espressione liberatoria, scaramantica ad allontanare la disgrazia.  Come il 17 della smorfia napoletano nel 2017. Ed oltre la somma del 17 = 153  da essere il numero dei Pesci della pesca miracolosa degli ultimi Tempi di Cristo con i suoi discepoli sula riva del lago…..poi altro già investigato si aggiunga che :  Per cui sarà bene aggiungere che di SETTE  non è solo un numero che già appare fare un trio nell’enumerazione del calendario ebraico del 5777 che è appunto l’attuale presente 2017! E che quindi di SETTE “777” sono tre per cui DI SETTE si tratta ma è le mot françois DISETTE che si traduce in in CHAGRIN, Disgrazia, Tristezza, Cordoglio, Amarezza, Amer(i)que, Bitter, Blues, Sorrowful etc.Triste rosario di logos che lascio ai matematici scoprire semmai esista un algoritmo che spieghi tanta miseria e tragedia. Constatando per altra quartina quel monito del “777” = Al Settanta volte farà il sangue Espandere..giammai da dimenticare la reale minaccia che Marte noi minaccia per la sua Farsa(Parsa)bellica – Nonostante che si voglia sfatare con quell‘ In Culo alla Balena …a causa degli eventi che ci hanno amaramente colpito e sorpreso !

whales-balene-baleinePerché è apparsa la notizia sui quotidiani La Stampa, Messaggero che –

Volontari al lavoro a Farewell Spit, in Nuova Zelanda, per cercare di salvare circa 90 balene pilota spiaggiate sulla battigia dell’isola. Secondo quanto riportano i media locali, in totale sono 600 cetacei che si sono arenati e 100 di loro sono già morti. I volontari, residenti e uomini del dipartimento ambientale, hanno formato delle catene umane per passarsi i secchi pieni d’acqua e gettarli sugli animali nella speranza di riuscire, con l’alta marea, a far loro riprendere il mare. Un primo tentativo nel corso della giornata di ieri ha avuto un successo solo parziale, con circa 50 balene che sono riuscite a tornare a largo. Una novantina quelle tornate a riva. Non si conosce ancora la causa di questo fenomeno, ma si tratta del peggior spiaggiamento arenamento di massa dal 1918, allora furono circa 1000 le balene pilota ad arenarsi alla Chatham Islands.

Secondo l’ong Project Jonah, che sta coordinando il salvataggio, non c’è una sola ragione per cui le balene si arenano sull’isola e le marine e possibili spiegazioni vanno dalle malattie come alle condizioni allora divenute a causa del clima , quelle meteorologiche estreme.

Megattere quindi a rischio di sterminazione, annientamento che se considerato con gli occhi di un augure antico, appaia essere il segnale che la natura e l’oceano stesso ha lasciato sul bagnasciuga sulle rive zelandesi perché laggiù si cela un pericolo ed una minaccia con cui dobbiamo fare i conti o dedurre cosa di così tanto AL HUT …..luttuoso al presente attuale sia minaccia all’esistenza della Balena…o metafora di ben altro ? .

imagesblake

O sia invece un segno globale di questa non insolita New apparsa sui nostri schermi e piatti quotidiani , ma che su cui nessuno riflette ?.E’ invece il ricordo del catechismo e della lettura dei Vangeli , perché ad esso è legato il monito per gli Ultimi Tempi segnati da tribolazioni, angosce , guerre e terremoti e Diluvi e Sodoma e Gomorra e quanto altro di sinistrali disgrazie, durante cui tempi sarà dato il Segno di Giona.

«Questa generazione malvagia e adultera chiede un segno;

e segno non le sarà dato, tranne il Segno del profeta Giona.

 Poiché, come Giona stette nel ventre del pesce tre giorni e tre notti,

così il Figlio dell’uomo starà nel cuore della terra tre giorni e tre notti.

 I Niniviti compariranno nel giudizio con questa generazione e la condanneranno, perché essi si ravvidero alla predicazione di Giona;

ed ecco, qui c’è più che Giona!

(Matteo 12:38-41 – La Bibbia)

whalesgiona

Questi i ricordi biblici del Profeta così cassato, rifiutato e gettato in mare da reietto considerato il colpevole della Tempesta abbattuta sulla Nave per cui e da cui i marinai gettarono GIONA fuori bordo, allo scopo di scacciare la sfortuna e di farlo colare a picco e naufrago !

Mentre nel mare, c’era una terribile tempesta. Secondo la superstizione dei marinai, una persona fuggendo al comando del suo Padrone crea una tale agitazione al mare. Loro iniziarono a chiedersi fra loro: “Tiriamo a sorte (come gettare una moneta “testa” o “croce”) per sapere chi di noi è la causa di questa disgrazia. La sorte indicò Giona”. (Giona 1:7)

Il meschino invece – colato a picco tra le onde a morte certa, salvo essere invece ingoiato da una Balena.Permanenza del profeta in fuga per ben tre giorni nel ventre della Balena, del Mostro Marino,poi al terzo Giorno venne rigettato sulla riva da dove riprese il suo viaggio di ritorno a  Ninive per convertire il popolo di quella città dell’imminente castigo divino se non si fossero pentiti….a tempo opportuno.E che invece ascoltarono il Profeta , cosa almeno  consigliata ad oggi se tali segnali della madre terra agli abitanti del pianeta invece non saranno ascoltati ?.

Allora datoché -Giona voleva fuggire da Dio che lo chiamava per andare nella grande e terribile città nemica di Ninive, ma il Signore lo ha protetto nel mare e lo ha ricondotto proprio dove lui non voleva andare. Voleva predicare la distruzione di coloro che riteneva i nemici di Dio, ma il Signore ha mostrato la potenza della sua misericordia e Giona si è offeso. Ma quando Dio salva gli uomini dal male si deve protestare contro questa un’ingiustizia umana o ci si deve sentire confortati?Invece aiutati se c’è il profeta che ci avverte a tempo debito….

1

Molti hanno spiegato questo evento in chiave esegetica e metaforica, vedendo in Giona il Profeta o Messia rigettato e finito per tre giorni nel Regno dei Morti o nell’Inferno per poi RISORGERE come il Cristo idem riapparso sulla riva ai suoi discepoli . Il profeta come colui che viene a professare il vaticinio che invece i NINIVITI bene poi accolsero e si salvarono…IDEM – parabola lecita così dopo duemila anni, allo specchio della storia l’allegoria si ripeterà ? Chi si cela dietro questo GIONA (dall’ebraico ) Colombo o Paloma o Palombaro ?Submarine ???

Un altro sarò allora nel segno di GIONA quanto marino o Profeta che esce dal Mare (the Seaman ) il nauta o navigante pellegrino che verrà buttato in mare per la scaramanzia superstiziosa degli Ultimi Tempi della Generazione affollata da più falsi cristi e profeti ?

Ma dopo le tre fatali notti (Io verrò come un ladro, di notte…)o tempi tenebrosi, che il profeta GIONA & GIANO che uscirà dal Ventre della Balena marina. La Megattera o Mostro Marino che lo avrà vomitato sulla riva ….dalle onde oltre cui si incamminerà alla volta della Metropoli degli ultimi NINIVITI (IRAQ =MOSUL ?) che accoglieranno il Messaggio. Ieri come Oggi cosa accomuna tale vaticinio e avviso ?

Oggi si soccorrono le Balene spiaggiate sule rive del mare ed oceani.

Il richiamo al Provvedere-provveditore del Mostro Marino, nominato nelle sestine del Nostradamus- che dovrebbe farci riflettere quanto “VALE “ o The Whale (balena in ingl.)Dei WAL- VAILS (lettone) o sia valente (Balena= Valen in svedese) questo segno in ultimo in riferimento ai nostri tribolanti tempi d’oggi malefici e sinistrali per la sorte delle megateri o mega balene….sebbene ancora a dire il vero avrà la bocca chiusa !

Da tempo abbiamo – bene già scritto un file sul SEGNO di GIONA, e sulla lettera NUN araba ( AL HUT la balena)che ieri – il Califfo della setta tanto deplorata – ha affisso,dipinto sulle porte per per sterminare le etnie diverse dai Mussulmani questo ad opera dei lupi o cani sciolti bestiali , quelli che uccidono donne e bambini ,decapitano e scannano i loro stessi simili e così ululano il nome di Dio Allah – sotto la Luna Crescente dei fanatici fondamentalisti nemici dei cristiani e della Kanissa ( la Chiesa in arabo). Cruda e feroce minaccia che ancora dilaga – sia per altro Bocca al Lupo (LUPEI in greco Afflizione-Tribolazione) < sia che in arabo Shiran = il Lupo siriano > conflitto.

E’ bene capire il senso che nel mondo arabo si attribuisce alla Balena stessa. Nella Lettera NUN (29 dell’alfabeto arabo) con la sua forma di fondo carena di nave evoca l’Arca di Noè che naviga tra i flutti dei mari. Ma non vengono affatto riferiti i tempi del Diluvio(40 giorni ?)ma dell’AL HUT quanto tra Flutto e Lutto sinistrale l’umanità del passato biblico sia perita. Dopo la morte catastrofica, quindi la Rinascita, la Risurrezione a Nuova Vita che è stata comparata con la discesa negli abissi-inferi di Cristo resuscitato dai morti e sia così Giona nel ventre della balena e del mare.Il profeta che riemerge vivo e sano a proseguire la sua missione da cui si era ribellato e che starebbe in analogia analogia al dopo Risurrezione, uscita dal sepolcro di Cristo e dei discepoli che iniziarono a camminare in lungo e largo sulla terra per annunciare a tutti il messaggio profetico della Salvazione.

C’è quindi un tempo in cui trionfa la Morte degli abissi, e dopo cui di un determinato tempo vi è la Rinascita-Risurrezione. Di Chi ? In passato si è scritto che la Chiesa stessa,in Cristo o ICTHUS = XISTHUS dal greco il Pesce preso come simbolo dai primi cristiani ,indichi che anche la Nave della Chiesa in grande tempesta, sfiorerà la morte del suo timoniere….e quanto altro di peggio e fatale avverrà, come dice Don Bosco e il Nostro.Ma poi come cristo dopo la morte infera, risorgerà dalle ceneri come una Fenice. Sia così come il Segno di Giona nel suo cammino di portare il messaggio ai NINIVITI(Mesopotamia, i popoli del deserto arabo), al quel mondo di scettici di poi coloro, che in ultimo avranno fede nel profeta e si salveranno.palombaro

Non è possibile scindere questa Profezia antica dagli scenari che secondo il Nostradamus coinvolgono così il Mostro Marino e la Nave della Chiesa ed un nuovo Battesimo Illuminatore tra la Grande Tempesta tra gli scogli,(Visione di Don Bosco) salvo che il Vento divino la sospinga sulla riva franca della salvazione.

Ovvero qui ci ripetiamo,e non tralasciamo i segni sopra le nostre teste come attorno di ogni giorno che ci possano risvegliare moniti inconfutabili. Seicento Balene arenate!L’incredibile e che traducendo Balena in ogni idioma , questo Grande Pesce o Leviatano(occhio al 12 segno dei cinesi + l’occidentale dei Pesci)Samak –

troverai = “ VATKAN PAUS < malese>

o ad altra lingua che ci riporta al NAWHALE (Igbo) sempre alla nave ed al mammifero o MEGATERI o OMEGATAROZAS

alla pagina 308 di Summa Prophetica- Qui sia bene memorizzare che “Paus “ in lingue nordiche sta per papa e papato Vatikano!!!!!!!

Nel testo citato si collega quindi ogni singolare attribuzione dal Vangelo di San Matteo a tale MEGATERI e sia alla nazione il cui logo si traduce Rosya ed OMEGATAROSAZ (magyaro coinvolgimento nella storia della chiesa da bene ancora DETERMINARE …..) in maniera oppressiva e sia poi sui Tempi che mostra quanto alla fine sui mari del mondo, si manifesta contro le BALENE e la OMEGA finale Mega Violenza (Rosa in sanscrito)?Cose da considerare, determinare inclusa la nazione sul mare per tale tragedia e lutto tra i flutti.E questo era così indicato al Canto del Cigno o del Gallo (gailus)o delle Balene.

                        ( Attuali tempi del 2017 l’Anno del Canto del Gallo)

Cos’ì citato da segno della fine dei Tempi.( pag. 309.)Più chiaro di così si muore !Buona lettura. e non usciamo dal seminato perché questo sito non è una giostra per bambini !Ogni parola va pesata e giudicata senza sconfinare con la balena di Pinocchio,altra allegoria del regno delle fiabe.

Annunci