MNEMOS Y N E….contro ogni OBLIO della nostra MUSA e STORIA!

Quanti sognano di lasciare parole immortali,spesso come una volta erano quelle che restavano incise sulle lapide commemorative dal tempo degli antichi greci e romani.  Sono le scritture del tempo come memoriale = Antinken – antichi di chi ha vissuto e uscito di scena dal corso della vita,ci resta una effimera sentenza delle sue gesta.  Di fatto apprendiamo come rileggiamo da antiche scritture runiche o latine, etrusche o ancor più lontane di millenni il grande racconto della civiltà egizia. La storia polverosa sepolta e riportata alla luce dopo tanta sabbia che ha perso, sepolto e celato e poi scoperto quel remoto passato, che ancor oggi ci fa sognare dagli Albori della Civiltà.

Da sempre abbiamo un impulso a ricordare,investigare così incessantemente , perché tutti siamo così invaghiti e affascinati dai tanti miti e loro diversità e varietà sia delle religioni e dei culti antichi e sia dalle stesse primordiali tracce e nomee e le storie e loro scritture… come dai geroglifici e antichissimi segni cuneiformi o altri orientali noti ideogrammi. Tutto  grazie al genio di singolari decifratori, che le antiche memorie e sia epopee…tanto avvolte dal fascino mitologico e leggendario ci sono riproposte.

Viviamo così anche del passato dato che da quegli antichi miti ed eroi abbiamo denominato i nostri attori e imitatori positivi come i millantatori maligni di cui la storia umana è follemente plasmata. Chi sia Ercole o Sansone o Nerone o un dio dell’Olimpo nessuno sfugge a tale foto flash immortalante che sconfina nel regno dell’olimpo dei fumetti da essere una contagiosa planetare mania sconfinata animata da eroi immaginari impressi nelle pagine di carta, in nero o bianco o a colori splendidamente stampata. Delle cui pagine si nutrono occhio e immaginazione a ruota libera a tutta birra così da più tempo le nostre generazioni. Milioni di sognatori ad occhi aperti che attendono il Verbo virtuale settimanale e sia mensile sino al grand schermo ultra technicolor !

Il nostro Cerebro è così sollecitato davvero da tal’Argento vivo o Quick Silver o Silverman eroe paragonabile al mitico messaggero dell’Olimpo, Hermes o Mercurio….detto anche il MERCURIOSO ago della bussola che eccelle nel nostro meandro composto di miliardi di neuroni veloci come la Luce. E qui che entra in gioco la MEMORIA. La MNEMOSYNE in greco il cui logos come da tempo esposto l’acrostico greco delle Nove Enneadi divinizzate Muse cosa che ha portato alla composizione della sequenza onde scrivere COMPUTERS lettera dopo lettera del logo d’ogni Musa !

Mistero stesso che tale Arte Somma della magnificenza per narrare il DIVINO bisogna tenere conto delle ARTI che con le Nove Muse portano alla composizione di fatto alla sequenza con Clio Musa della Storia e di ogni tragedia e canto (Melpomene) o di Gloria(KLIO in greco e SLAVA in russo !!!) e quello Funebre tragico sino all’URANO , il Cielo di Urania e le Commedie umane (Thalia Musa) della grande giostra terrestre…etc.

Gli Antichi disponevano di pochi testi ( come non bastasse da Alessandria d’Egitto ci insegna , il rogo dell’incendio ci ha fatto perdere per sempre) E quindi molto doveva la sola umana Memoria così essere messa in campo, e solo chi eccelleva con la Memoria prodigiosa come quella di Pico della Mirandola (esempio rinascimentale) ad esempio in Cina alla corte degl’Imperatori , dotato di tale talento memorizzatore dei testi e dei riti e delle norme , allora aveva accesso ai gradi maggiori alla Corte dei Ministri nella Città Proibita. 

Oggi vale lo stesso per chi sia icaneo = superdotato di grande memoria sopratutto eclettica quasi alla Leonardo da Vinci , ha maggiore chance di destreggiarsi in discipline diverse e variegate. Perchè più è potente la funzione della mente, questo Cerebro si rivela essere SILVERQUICHLY che mette le Ali ai Piedi per volare verso l’AUGE, lo Zenith di vertici economici, politici, religiosi, letterari e come nell’Orlando Furioso, vola così sino sulla Luna ove ritrova la MEMORIA ?.E cosa altro scopriranno i primi viaggiatori lunari tra i crateri di Selene.

Questo lo narra Torquato Tasso che intinge il calamo magnificente del divino divinante e può essere anche un Lui – l’Eroe futuro – alla conquista di ulteriore Eroe della Gerusalemme (Ludovico Ariosto)la Città Celeste come si insegna fatto che avverrà nel futuro perchè meravigliosamente così è sideralmente poi anticipato da essere foriera facta celeste – che discenderà sulla Terra, predice la Rivelazione, ovvero l’Apocalisse e sia specificato bene nel Testo di Sigismondo Fanti ….la Città AEREA o CITY AEREA (Citarea) suonante-venusiana che si poserà sulle vestigia della Vecchia Gerusalemme , allora ci saranno Nuovi Cieli e Nuove TERRE !

84-18- Ipparco

Città A(e)REA in quinta con Giove in ASCENDENTE*

(*ANABASI – ASCENSIONE nei cieli e spazi)

A tutto Volo che con Ordine(formazione)Perfetto

Quel che date(tempo) da Te Ordito si habbia Effetto

Che Sile(siller- velocizzare) FORCE sue a d’ora consente fare !

Lasciamo il commento ai posteri per tutte le altre castella stellari e lanci di cui si anticipa lo scenario futuro di una tecnologia ipernatura – dell’iper-forza energia fisica futura. Non c’è limite a nessun studio e teoria e ricerca sulle possibilità dell’inventiva e traguardo tecnologico quando si hanno un giorno alle spalle così millenni di scienza celeste…Così avremo la Comicità e Fiction quella che la razionalità ventura – avrà ormai messo i piedi sul collo e dotato invece di ALI ancora oggi impensabili e sicuramente le Stazioni e Navicelle sino a che avremo città spaziali e interplanetarie.Allora saranno le REALI REALTA’ fattibili – una realtà come un pugno in faccia. Pietra dura indigesta per tutti i terrapiattisti e cervelli finimondo che predicano la fine dell’Umanità, ignoranti della Rivelazione che dispiega così i molti Millenni ad avvenire persino a quando il Mare non ci sarà più, gli Oceani etc.

Qui ci vuole la Santa Memoria per ricordare le promesse antiche e tutte le promesse venture che alimentano la fiamma della visione(teoria in greco)o il PANORAMA TOTALE VISIONE futura come scandita da quell’Angelo annunciatore con i (in ebraico-arabo= REGLE -RIGLE) suoi possenti calcagni=kalkainos o i PIEDI posati da una costa all’altra della sfera della Terra. Ma questa visione promettente resta all’angolo e nessuno analizza la promessa dopo cui i tempi non avranno più dilazione o ritardo, ma tutto quanto è stato promesso allora si compirà, perchè la sequenza richiede allora solo allora che il BIBLIARON, così è scritto, sul libro bianco, le pagine ancora bianche del piccolo libriccino dei PRESAGI che venga completato – perchè si deve DOIS- DEVBOIS ancora così scrivere sui potenti, re , tiranni, deposti e popoli del mondo !Cose davvero lontane ?

FARWELL…semmai manca a molti la MEMORIA perché fanno acqua ovvero in greco UPDATOS (le ACQUE ) aquariane del fiume delle onde e sia delle nouvelle ,quanti non si aggiornano affatto con i cervelli rimasti congelati alla terra piatta, ottusi alle ultimissime news invece di tenere bene aperte le orecchie ad ogni scienza e coscienza.

Ovvero sarà bene aver buona Memoria per non perdere il Filo , quello di Klotos, la parca che appunto tesse il filo con le altre Parche : Kletos, Lachesis,Atropos.

Guai per chi – KLETOS DELETOS ! Cancella come quanti appartengono alla compagnia degli Smemorati che perdono il Filo e finiscono nell’OBLIO .(Oblivion… nel fiume del LETE – Delete !).

Chi oggi perde il FILO della trama o del FILO degli OMENS- PRESAGI (FILOMENS)

si smarrisce , non ci capisce niente – che equivale perdere il senso del quadro generale degli eventi che man mano stanno in tal modo messi a nudo nella sequenzialità, ormai da cinque secoli. Il Quadrante che ogni istante qui aggiorniamo scrupolosamente per coloro ch hanno buona MEMORIA ovvero MNEMOS…YNE( INU )come nessun altro Odisseo o NEMOS o KNEMOS da tempo fa la Guardia rinfrescando a tutti la MEMORIA, nemico di ogni gamma di OBLIO.

Annunci