Lo Spot PETRUS BOONEKAMP – QUI non SERVAT OCCIDIT….(Roma 13 maggio 1981)

Dallo Spot PETRUS BOONEKAMP :bispetrus

(Roma,il 13 maggio 1981)

QUI & NON SERVAT OCCIDIT …. !

L’enigmologia è un campo vastissimo in cui chiunque si può misurare sin dalla notte dei tempi,in cui l’uomo transitando innnanzi alla Sfinge narrato nel mito di Edipo, all’indovinello posto dalla orrida guardiana, ci fu chi seppe dare la risposta esatta.Chi cammina prima con quattro gambe, con due e poi con tre ?.  Ogni indovinello sollecita la mente a scoprire le correlazioni di tanti modi di dire che hanno fatto la fortuna dele parole incrociate (settimana enigmistica e le sue imitazioni)e dei rebus, in cui sono di capitale importanza le figure e simboli grafici essenziali  come lo erano per gli egizi che con le immagini stilizzate avvano composto il loro primo alfabeto fonetico. Immagini e parole che diventano messaggi oggi di grande moda sui tabloid, schermi, cartoni, pubblicitari.Paletti, insegne al neon, che ricalcano le antiche insegne,emblemi, scudi, labari, bandiere, totem dalla notte dei tempi. Non manca neppure per i topi di biblioteca non solo una inciclopedia, ma varie raccolte sino dal Bestiario di Cristo da un millennio fa, a tutte le altre raccolte,secolo dopo secoli. Tosto indice dei simboli: scritte, immagini arcaiche, mediovali stemmi tanto folclorististici che naif delle culture ancestrali sino alle iperealistiche, quelle attuali che sconfinano con l’astrazione cubista e futurista. Abbiamo imparato a leggere con un sol colpo d’occhio i messagi visivi che ci vengono ostentati spesso con grande tripudio di colori e collocazione percettiva così studiata di corpi, oggetti, foto e prospettiva. Ma questa è la Grande ARTE-TEKNE così stupefacente e sofisticata Pubblicità che ha i suoi maghi del designer del globale Maestri della Graphica inventica e creativa. Come Chi veste ogni cosa ,oggetto del desiderio, sollecitando l’attrazione seducente, la sete di possesso per tuffarsi a spendere a gogo ! Siamo tutti presi all’amo da questa rete subdolame affascinante, spira che ci avvolge ormai non più con solo images e suoni, vedi l’incalzante nuovo modello d’auto,marchio, carozzeria luccicante, audio e computer con l’ultima tecnologia cibernetica. E sbarazzarsi delle cose vecchie o sospassate , solo per chi possa permetterselo se ha il portagoglio gonfio o un buon stipendio, all’opposto della crisi e di quanti fanno i salti mortali per sbarcare il lunario.

Chi ha tutto è chi invece stenta nella sua indigenza. E nonosante tutto gli slogans sbandierati con ogni mezzo pubblicitario…inculcano il consumismo. L’insano consumismo a ruota libera, a tutta birra….che non ha freno alcuno, sopratutto di chi oggi Aborra ogni saggio risparmio come quello insegnato “ Dalle sagge Vergine nel vangelo – oggi che si segue un modello tuttaltro infelice ,come quello di imitare le cicale ballerine, i grilli cantanti, ect . Ovvero quanti hanno le mani bucate e non pensano al futuro. Al domani con i siuoi imprevisti. Per questo che constatiamo e deploriamo quanto è grandemente demezialmente gettato via e così sprecato, e non sempre riciclato.

Perchè impera la tendenza che bene sentenzia il Motto : – QUI NON SERVAT OCCIDIT !

Sigismondo FantiL’era del bla,bla del distruggi. Gettale nei rifiuti, e così che aumenta lo spreco inquinante la Terra !

Ecco la manifesta minaccia della grandi pullulazione dei nostri tempi che sta per ritorcersi su CHI NON OSSERVAT (OSSA in greco la Vista) rispetta gli equilibri di Madre Natura, da tempo messa a dura prova.

Da tempi non sospetti abbiamoosservato ben altro come qui bene circoscriviamo a ragione di queste immagini bevute con gli occhi sino alla bocca dello stomaco. E tutto quanto oggi appartiene al mondo dell’affissione appare già considerato da Sigismondo Fanti con queste parole:


(CXXIV-XVII)

Assai – di Parole in tondo viso sostanno stanno

E in grande e longo, vie grosso rosso intelletto

nel pericolo poi, la lingua,il cor,il petto

Malicioso che fa sempre e l’altrui danno.

La pletora di termini, “ assai” ed issanti assi, tavole, schermi di Parole, come i segnali scritti in tondo,in giro, in circolazione bene in faccia e sos ….sostiamo, ci fermiamo e sostano – stanno in grande posa…colllocati. Tanto per grandezza e lunghezza sulla Via- Lungo le grandi strade sino al Cross…incrocio del Rosso Intelletto(il Semaforo) ove sta il PERICOLO ! Il Pericolo dello scontro viso a viso, dell’impatto frontale ! La collisione. L’incidente tanto non solo per la Lingua (Diverbi),il Cuore e il Petto ! ruando poi avviene al temutissimo crash con le ripercussioni non solo fisiche e con le reazioni assai e poi spesso conseguenze di indigenze ospedaliere,pronto soccorso , fasi quindi maligne, sinistre, psicologiche, che sono sempre la causa dell’altrui danno, danneggiamento. Incluse tutte le parole sparate che comportano inevitabili conseguenze morali e fisiche…che si legano a quanti guidano o non stanno attenti intelligentemente – ai segnali stradali o non rispettano il Codice Stradale. E siate pur certi che è in altra quartina anche nominata l’Auto e il mettersi in moto sempre in buon condizioni mentali e nutriti e non con la pancia piena, a motivo di sonnolenza. Ma questo è esposto nel testo della SUMMA PROPHETICA con le sue tematiche inerenti a quanti più dati sono stati svelati dal 2006.

Qui vogliamo introdurvi a ben altro segnale dell’iconografia che ha che fare con il bere(alcool compreso) che è già un tema oggigiorno altamente sensibilizzato di mai mettersi alla guida dopo aver bevuto ! Qui si tratta di una quasi medicina amara, da pugno allo stomaco, che aveva con il nome PETRUS BOONEKAMP …..che è incrociato con la fatalità della nostra storia. Tutto nasce dall’osservazione di ogni segnale e non solo delle parole.

Tanto esplorare non ha evitato di affrontar la creatività dell’Immaginazione che come nella famosa serie dei telefilms…bianco e nero, che ci portava Ai Confini della Realtà. Oggi diremmo – Ai Confini della Conoscenza.

Ma ritorniamo alla pubblicità, oggi da tempo alle nostre spalle, vista sulle reti telvisive nazionali commerciali di una famosa boite – bouteille- bottiglia di un amarissimo allora e tuttora in voga, quasi da Divina Bottiglia alla Rabelais , il canonico compagno giovanisimo di Michel Nostradamus all’università di Montpellier , e che vide Rabelais cimentarsi a scrivere testi di Pronosticazioni e les Drolatiques (i Folli) così abilisimo a satireggiare i Grandi del suo tempo anticipando il fumetto con singolari caricature o ritratti.  Dal passato al presente sparlare sui Grandi è stato sempre il Gossip epidemico, che si vive sempre a costo della loro e vita e della loro morte. Nel mondo si beve di tutto e sopratutto ci ubriachiamo di immagini flash, quasi alla velocità della Luce ….il cui enigma latino = LVX- XLV (45° The Chiarman) che abbiamo già esposto legarsi anche questa volta al Di VINO ….IN DI VINO VERITAS…che solo un buon sommeiller Italiano conosce l’esistenza del CLINTON(VINO). 

E così che la divina bottiglia o divinatrice sorsata fa dire e scrivere pure cose incredibili. Confermando il detto In Divino Veritas o meglio In Di Vino Veritas … che potremmno consigliare al nuovo direttore della VERITA’ Belpietro.  Ma ci sono immagini che si rivelano stupefacenti allo spcchio del tempo stesso da racchiudere sintomi predittivi , come questo che allora fu considerato, memorizzato, come vi espongo ho avuto tutto il tempo di assimilare, goccia dopo goccia nel tempo passato. Questo perchè la sorpresa di simile bevuta allegorica quasi medicina o farmaco composto per alleviare l’indigestione, semplicemente con quel rituale del BOIRE (in francese) il BEREche in prima persona equivale al Je BOIS – Io Bevo- Io Bosco ! Calembour a nessun altro associabile…senza un mal di pancia o mal di testa.

iditquinon

Eccoci quindi all’amarissimo Olandese in questione che avuto tale impatto sulla mia e vostra realtà storica.E qui trattandosi di buon vino o elisir o liquore che è più che un farmaco che lascia l’amaro in bocca di prassi.  C’è il distinguo essendo nato nel apse dellpEnotria, di Bacco famoso nel mondo per la sua qualità dei vini, il cui primo posto è sempre altalenante per produzione e qualità tra l’Italia Terra di Enotria e la sorella Francia. Caso vuole che la Provenza sia la terra che dato i natali a Michel Nostradamus e l’Italia a Sigismondo Fanti. L’uno prima dell’altro, ma entrambi sullo stesso binario quali maestri predittivi che mi hanno portato a comporre la Grand Soupe = JUS JURIS (in Latino) della SUMMA PROPHETICA. Il grande Tesauro che riunisce tutte le profetiche quartine astrologiche- astronomiche di Sigismondo Fanti e di Michel Nostradamus.  Questo non è un ripetere inutile, poiché ancora troppi ed assai ignorano questo ESSAI – SAGGIO.  Ma le immagini sono più efficaci unite alle Parole , che emersero preponderanti come PETRUS, che hanno così catalizzato l’ammonimento che era sfacciatamnte ripetuto con tale ripitersi dell’OCCIDIT !

bispetrus

Questa scrittura mi apparsa sinistra e sublimale perchè ho sospettato quanto da tempo anticipavo e che tale lettura svelata nell’insito linguaggio usato da molto tempo dasla pubbliictà mi apparve come l’allarmante imperativo impartito che aveva in quel :

PETRUS BOONEKAMP

che se letto in polacco si rivelava essere sinistrale “sparata”alla bocca dello stomaco da rimanere allibito per il senso emerso delle connessioni semantiche.

Il Petrus olondesestampato funereamente bianco su nero l’etichetta che nessuno allora vrebbe mai pensato di legger in poacco e che tale traduzione di Kamp – Champ – Campo in Polacco POLE, la Polonia e PIETRO !

Questo binomio sinistro che la scritta latina perentoriamente incitava ad eseguire con questo suo ripetersi ripiters:

IDIT QUI NON SERVAT OCCIDIT…

Qui non servat occidit

qui non servat occidit

qui non servat…..

E sia quel qui non- Quinon Quinto , notoria cifra dell’Arcano maggiore, il Papa !(vedi Icona)

E aggiungiamo che dire serva, servo slavo è ulteriore tassello al puzzle del messaggio, riferito al Servo dei Servi, altra dizione per indicare dal tempo di papa Gregorio,il Sommo Pontefice. Ed essere così Omen Nomen latino ha visto così collimare con la storia moderna. Si aggiunga che in sloveno e serbo crotao il Quinto è Peti Petar- Pietro !

Prospettare così che dietro le Quinte si ordinava di uccidere lo slavo che non serviva…ai fini di una potenza orditrice di tale macchinazion era quindi non più solo l’icesberg che emergeva nella coscienza.

Vi erano per la mia stessa fonte da tempo preannunciati i sospetti che si tramava un complotto, perchè propria allora questo singolare e scandaloso SPOT in TV prima dell’anno Ottanta ? Lo spot televisivo che appunto illustratva il progetto architettato s condo la spys story mostrando la figura di chi puntava un fucile. Il Killler che mirava a distanza e persino il mazzo di banconote che pagavano l’attentatore e la carta moneta di un paese dell’Est Comunista. Chi dunque intendeva colpire il Bersaglio ? Non senza escludere tutti qui tentativi mandati in fumo da parte dei servizi segreti addetti alla protezione di PETRUS.

Ancora una volta si dimostra che tra la realtà e l’immagianzione possono correre come un biunario parallelo dei sottilissimi fili di una trama tmporale che non impedisce di concepire presentimenti non per nulla evascenti del nostro Continum spazio tempo(Cosmocronos)su cui la fisica teorica ancora molto deve ancora indagare per spiegare e non per liquidare come pura filosofia fantascientifica. Se diamo credito alla pista Bulgara, mentre nel cortometraggio pubbliictario appariva Vienna o Budapest ! Questa è una pagina della storia come qulla del Titanic finito contro l’icesberg nel mare dl nord, e che un romanziere anni prima aveva immaginato con tanto di nome e di circostanze.

Il passato non è solo quindi un gioco scenico, ma si insinua che come un miraggio si rifletta sullo spcchio del corso tmporale, che per alcuni è un ciclo circolar ,ovvero eterno. Ma su tale funzione occorre esaminare Quantum – per Quanto noi che siamo umani ciò che è scritto in merito sul Tempo nel sue Lettere dal Nostro. 

unnamed

Non siamo noi a svelare questo mistero, ci sono i posteri che lo risolveranno. Intanto constatiamo pur ch Dietro le Quinte(Culisse)delle teatro del tempo e della storia ci siano messaggi sublimali da cecifrare.

Semmai c’è davvero una mano logica in questo – sarebbe come quella di una esplosione o gettata di dadi le cui facce o segni o lettere come dei caratteri di piombo, disseminati a caso, una volta a terra, questi poi così assumano un ordine di lettura, che abbia un senso compiuto. Probabilità su milioni di casi che possa accadere.

E così queste righe hanno avuto invece un snso ch dimostra come la probabilità dla collimazione era sin troppo evidente se incitava ad uccidere nero su bianco , qui con chiare lettere CHI ? PETRUS !.Di Uccidere lo SLAVO , SERVAT – SERVO – da ulteriore designazione inconfutabile. Ma almeno la storia qui ha preso una deviazione tutta alla russa devjatie (nove in russo)del proiettile turco contro il nono papa del secolo. Il Pellegrino straniero secondo il Tarocco della Nona carta. Giooc di carte , gioco di Numeri e di Parole qui sull’etichetta della bottiglia del tempo che aperta come un Vaso di Pandora ci ha lasciato la SPERANZA, perché non tutto quello che è stato scritto ubbidisce alla legge dei grandi numeri, perchè gli stessi numeri a volte fanno cilecca e alla fine del sacco invece del dolce alle labbra, ai sordidi soliti macchinatori non resterà che l’amara quintessenza nelle viscere, il torci budella come sia giusto un grande mal di pancia.Non senza quel pugno ovvero la rosa in pugno di quel tempo ormai quasi svanito ?Incredibile icona ancora sotto gli occhi e quanto altro ancora alla Rosa è Sub Rosae ….in segreto dietro le quinte della storia.

************************************************************************************

Annunci

Informazioni su Renucio Boscolo

Renucio Boscolo nato a Sottomarina (Venezia) il 25-04-1945 quasi allo scoccare della mezzanotte alla coincidenza del Giorno di san Marco ( 25 Aprile 1945)e ricorrenza festiva del Leone della Serenissima e anche storica Giornata della Liberazione così alla Fine della II° Guerra mondiale, che sulla spinta degli eventi, poi è trasferito coatto a Torino e a Aosta. L’inizio scolastico bilingue (italiano francese)quasi voluto dalla sua Grand Mere, della famiglia Novelli Farnese, che scelse il nome di Renucio (degli antenati Farnese) e che avrà peso quel patois-francese per tutti i suoi futuri studi sommati alle reminescenze dalla viva voce della Nonna che gli recitava singolari presagi del libro precocemente inculcato che anticipava il Futuro. Una premessa singolare che è la predestinazione dall’infanzia a tuffarsi in letture storiche e sino dal quattordicesimo anno aveva già in tasca la tessera della Biblioteca Civica(Torino) divenuto Topo da biblioteca con il divorare i testi più inerenti alla sua passione così istillata da far emergere la vena interiore e come un verde pollone crescere sino ad albero (Bois-Bosco), che lo ha portato diventare da illustre conosciuto a studioso, poi emerso prepotente sulla scena dell’editoria e della carta stampa alla fine degli anni Sessanta ,principio Settanta (Seventy). Torino allora il cuore della del gruppo CLYPEUS e Giornale in cui si affrontavano le tematiche dell’INSOLITO , spazio, tempo, astrofisica, astrologia, archeologia archeostoria, di tutte le civiltà e culture e i loro enigmi che fanno scattare nella mente umana i più grandi interrogativi sulla vita e sul destino dell’Uomo. Prodromi di quel filone d’incontri e conferenze librarie che hanno dato il via a Torino Città Magica lungo le sponde dell’Eridano padano ad opera di svariati scrittori e fantaesoterici dell’una all’altra sponda, credenti o bastian countrari. Dagli inizi degli anni Settanta galoppa il filone editoriale con la MEB(Torino) che ha pubblicato Kolosimo e il primo libro di Renucio Boscolo: Nostradamus –Centurie e Presagi - (1972). Tempi magici all’ombra della Mole ed indovinate stelle che da allora la fama di Nostradamus ha navigato anche con una pletora di emulatori e facili simulatori, alla ricerca del segreto per anticipare il domani. Nessun editore ha mancato in questa sfida , che si è rivelata mondiale chi a favore e chi contro. Ma solo in Torino che la storia consta dell’elemento unico ed inequivocabile dell’Epigrafe secolare (1556)che anticipava che ICI - Qui Chi avrebbe onorato Nostradamus e chi qui chi lo avrebbe denigrato. Ad ognuno la sua mercè. A chi Gloria e Vittoria ed agli altri la Rovina Totale. La Sentenza sibillina che da secoli pesa come una Spada di Nostradamocle ….sul capo dei suoi detrattori. Perchè così è scritto nell’epigrafe : Nostra damus aloge ici & Ici EGO(la) SUM d’ART(e)SON ! L’indizio telegrafico che porterà Boscolo a concepire l’Arte –tecnica del suono, così sommato con le supputazioni fonetiche o Anfibologia che ha in ogni lingua e verbo-suono la parola reca come Semantica, Significazione ulteriore che porterà alla Cronosemantica applicata così a tutti gli scritti del Nostro. Il Messaggio ha con Boscolo una decifrazione e analisi che porta ad altre scoperte , sino a toccare con mano e vedere la pietra di marmo su cui fu incisa la sentenza originale collocata non a caso in Torino dal 1556 e custodita da una antica famiglia sino a giunger a Boscolo che ha fatto i primi passi e lungo i decenni le ulteriori scoperte e composto nuovi testi per diffondere e far conoscere il Verbo di Nostradamus secondo eventi mondiali clamorosi che confermano le anticipazioni delle quartine. E’stato negli ani Settanta, invitato a Salon (Provenza dall’allora sindaco della città, dimora di Nostradamus)ove anticipa lo scenario della Rosa in Pugno, presagio lieto dell’Avvento dei Socialisti di Mitterrand sin dal 1972-1976, questo Scenario è inconfutabilmente esposto nel suo: NOSTRADAMUS - Gli anni Futuri (1976) che gli editori francese hanno gabbato o dissentito da Boscolo preferendo chi l’ha emulato e plagiato. Invece la storia clamorosamente assiste alla Vittoria della Rosa ,al fiorire della Rosa. Al nome della Rosa(Eco)al Guns of Rosis. …e quanto di più violento ad esso nome Rosa (sanscrito = violenza)si abbatte sino contro il Papato secondo la quartina nota in tutto il mondo ( 2.97). Boscolo dimostra e prova la sua priorità interpretativa ed l’esegesi corretta. Pubblica altri titoli e sbarca in USA per pubblicare il suo Key to the Future(Abbot Press, California). Pubblica nel 1984 ritornato dagli USA per Musumeci (Aosta) Nostradamus la Chiave di Lettura persino mensili scientifici pubblicano i versi della quartina di Nostradamus optando la decifrazione con il Computer mediante i primi programmi di traduzione plurilinguistica suggeriti da Boscolo con la Cronosemantica che vede allora battezzare il sistema Try of Wood , la prova del Bosco ! La Chiave per decodificare i versi che svelano sensi inquietanti nonostante i solo cinquanta milioni di memorie e non miliardi necessari al Sistema Cronosemantico, che riesce a fare l’an plein, compreso solo molto tempo dopo , traducendo il fiorire della rosa con Goulistan = il Giardino delle Rose(in persiano)che nessuno si capaciterà di intuire poi il luogo geografico ove nel futuro: “Quando fiorirà la Violenza- la Rosa “ …Goulistan = l’Afganistan ! Ma tutto questo è già esposto nel testo del 1984 Key to the Future in relazione alle cronosemantica ed ai sirti del globo in cui si manifesterà il fiorire della Violenza specificatamente indicato il logo latino di Gedrosia (Afganistan)e Battriana dei greci ! Ma come sempre del senno di poi sono piene le fosse a causa della violenza che fiorisce in luogo come i bastian countrari che negano tutto e chiudono gli occhi per non vedere la luce del Sole. Sono pubblicati negli Oscar Mondadori dal 1979 con il titolo di : Centurie e Centurie e Presagi, a cui segue : Nostradamus L’Enigma Risolto - 1988.(Il manuale di interpretazione di un secolo di storia 1900-2000) e il successivo Così Parlò Nostradamus (1998) libro attualissimo perché è il più vasto scenario della storia passata,presente futura sino al 4000 Millennio contenente prepotenti scenari e datazioni inconfutabili confermate dagli eventi planetari. Ed a cui sono seguiti titoli più che emulatori ed millantatori. Ma Torino: famosa metropoli con il Museo Egizio, secondo al mondo, polo di un fascino che accomuna Nostradamus a Boscolo che dedica un’altra sua scoperta o Stargate , la porta sulle Stelle è del 1985 la prima stesura della traduzione del papiro e geroglifici di Unas (Quarta dinastia) che avvalora la teoria di Temple(il segreto di Orione) sull’ascesa nei Cieli del Faraone con la descrizione ricca di dettagli spaziali e busters spaziali antelitterram oltre al Varco Celeste ed al tuffo nell’abisso dei mondi stellari(Orione). La grande epopea della suggestione poi sugli schermi e movies e tv. Prosegue negli Oscar Mondadori con : Il fato, la fortuna, il futuro con le Rune (1990).Segue nel 1991 : LUCIFERO Incubo Terrestre. Dai miti egizi,ebraici,babilonesi,greci,latini, cristiani, arabi ecc…all’Anticristo. Poi con Gribaudo Editore (1990)NOSTRADAMUS. La chiave e la spada del profeta. Il successivo : I Destini d’’Italia (1991) Scenario sulla politica italiana,dalla Lega ai Balcani. Sempre periodicamente,anno dopo anno,dal 1980 in poi esce nelle edicole italiane L’Almanacco Nostradamus che fa il punto della situazione italiana e sia la mondiale sotto le allegorie astrali,occidentali e del celeste impero(astrologia cinese). Il segreto di tante allegorie va rinvenuto grazie alla ricerca che prosegue secondo l’indicazione della celebre D.M. ovvero l’Epigrafe di Torino che nomina Par Ma Documenti in modo specifico nell’altro testo del Nostro nella sua pagina finale dei : I Geroglifici di Horapollos, testo del cinquecento in cui molti vogliono decifrare seguendo una fonte greca, i geroglifici egiziani. Epopea di scoperte e bufale per arrivare a dare un significato ai molti papiri scritti ritrovati nelle tombe , che è un testo sin troppo ignorato di Nostradamus che vi dedica l’attenzione come per altri testi greci di Medicina(Galeno)e così amplifica e indica la via maestra anticipando Champollion nella questione egizia ,bene specificando che nelle Cartouches-Cerchio sono racchiusi i nomi dei Faraoni oltre alle altre fonetiche di geroglifici e informazioni astronomiche sino alla stella Sothis (Sirio!)ed al mistero di Orione , informazioni presenti nel testo. E questo testo curato dal Boscolo è stato rifiutato da una fondazione bancaria che finanziava il museo egizio di Torino. Le informazioni che dopo millenni e secoli sono corrispondenti al vero oltre a svariati temi e chiavi inerenti alle enigmatiche allegorie delle Centurie. Una Intuizione condivisa anche da altri studiosi impegnati anch’essi alla ricerca della misteriosa D. M.(in Torino)Diis Manibus …Anubis ! Logos eclatante con il nome del dio dell’Oltretomba o Infero come è spiegato nel testo dei Geroglifici del Nostro con tre geroglifici una Faccia + Due occhi fuori della testa. Segni eloquenti con una traduzione secondo i geroglifici e che gli esperti invece snobbano per non accreditare Nostradamus che così bene dimostra l’altro campo di esplorazione e ricerca che ci riporta al fascino ed alla passione che accomuna molti per l’antico Egitto ovvero il paese dell’Ape del Giunco (Alto e Basso Egitto)la terra dei Faraoni. Altro scibile che vede Boscolo impegnato a illustrare un filone che diverrà ridondante ad opera di celebri scrittori francesi. Pubblica sulla civiltà Maya Aztechi per il Torchio Edizioni (Milano 1996) Gli Dei,l’acqua,il vento,il fuoco Gli animali del più fantastico oroscopo Maya Azteco. Indicando il ciclo del 2012 come poi altri testi ampliamente ne faranno scoop e argomento editoriale. La profezia Maya che come uno Tzumani editoriale si diffonderà nel mondo mentre resterà questa fonte invece ignorata sebbene diffusa via WEB con i dettagli in parte ora bene riscontrati. La dimensione dell’Internet spalanca la nuova finestra ma non è la sola con cui Boscolo comunica perché si inaugura o meglio nasce la Babele in Internet con tante ripetute inaudite …bufale. E poco servono le raccomandazioni fatte da decenni in svariate presenze televisive RAI o Mediaset e soprattutto al Costanzo Show, ma questo è visibile a tutti per chi sa ciattare o su WW. EDICOLA.WEB.IT…… Le Prove delle anticipazioni sono sempre corredate dai testi pubblicati nei libri e le pagine diffuse via WEB. oltre ad varie interviste tv su argomenti specifici e sempre datati. Quanto è stato ripetutamente pubblicato sugli Almanacchi di Nostradamus che così informava, anno dopo anno le scoperte e le suggestioni di scenari incombenti(Vedi 1998 descritto l’attacco dal cielo con un 747 su New York da parte Islamica) e soprattutto alla fine del Millennio la scoperta della Lettera Farnese (Parma )diretta al capo della Curia Romana, Cardinale Alessandro Farnese, una comprova dei suoi intrecci con la Chiesa e dei carteggi che ancora non sono stati svelati. La Lettera Farnese ( o Parma documenti) si inserisce perfettamente nel percorso della ricerca perché comporta indicazioni astronomiche esatte degli anni in cui si verificano eventi clamorosi per la Chiesa (1605 anno dei tre papi) e ogni ripetizione e scenario dettagliato. Il testo fu consultato da Pio IX . Descrive una grande Eclisse sull’Europa e sui Balcani e lo scenario di un conflitto che oltre Belgrado, riguarda Pristina e Pale (Kossovo) e la minaccia piramidale delle ali dal cielo con operazioni belliche…. sino alla peste bovina e a luoghi esposti a radiazioni nocive,mortali. E una rovina per il mese di settembre “ più USA(Usama)Amaro America che del Fiele e dell’Aloes (Sheol in ebraico l’inferno) ! Questo testo è stato purtroppo censurato nonostante le tante conferenze e relazioni ai Lyons, Rotary,Kivanis, oltre a scuole, istituti ecc… incluse le interviste a cui sono stato invitato o ho rilasciato allora alle maggiori testate. A dire il vero ho avuto la bocca chiusa! E quanto scoperto è tutt’ora censurato ed il testo stesso in attesa di un editore contro corrente che abbia coraggio di pubblicare l’intero testo della Lettera che riguarda i prossimi XX anni del XXI ° secolo. Ma i contenuti di tale Lettera sono appunto persino sin troppo singolari e personali se indica nel nome l’interprete o il Nuncio che deve svolgere tale compito con tutto quanto di ingrato e poi accaduto nei dettagli che sono elementi determinanti per arrivare ad un’altra scoperta o grand soupe o scoop ? Circostanze davvero inquietanti se un raro testo del Rinascimento Italiano stampato proprio a Venezia ,ove sono nato, composto da 1628 quartina astrologiche come quelle di Nostradamus ma invece, scritte e stampate 29 anni prima delle famose Centurie, a Lione come all’ombra del leone di san Marco. Dopo 500 Anni …come la Fenice che rinasce dalle ceneri (pure la Fenice di Venezia)evocando il mito Egizio che consta della analogia dei Cinquecento anni tutte accavallate giusto nel 2003! Annata che vede più pubblicazioni celebrare questi Cinquecento anni 1503-2003 dalla nascita del Nostro ed il conio di una moneta d’oro e francobolli con la sua l’effige. Una Giostra incredibile di opinioni sulla figura storica di Nostradamus per cui dedico su due testate, un vasto compendio Intanto prende spazio la scoperta prepotente dell’insolito libro che porta nella mia vita di colpo concetti e teorie sul tempo e la storia, la cui portata non è stata ancora considerata efficacemente per il mondo intero. Qui gioco forza avviene la comparazione tra Sigismondo Fanti e Nostradamus sino a comporre il Testo della SUMMA PROPHETICA ( Editore Priuli Verlucca 2006) per portare alla luce la scoperta e l’esegesi rivoluzionaria che offriva un panorama diverso sulla Scienza, la Matematica, l’Architettura,l’Astronomia, la Tecnologia qui mascherata e quanto più di un venale Gioco giocoso della Sorte,il libro TRIONFO di FORTUNA racchiudeva da ben cinque secoli. La lingua (linguaggio) leggiadria d’Adria (Venezia)del Rinascimento,capitale editoriale di allora, ha tenuto così molti distanti dal nocciolo di questa opera per cui non sono mancati i Soloni che hanno sparato dei giudizi inetti,ignari che la lingua di questo libro è quella mia di nascita. La scoperta di questo libro del Rinascimento contenente implicazioni che coinvolgono i grandi geni dell’epoca diventando l’ulteriore campo di indagine che meticolosamente ora possiamo mostrarne gli esiti nel nuovo libro scrupolosamente quartina dopo quartina l’architettura di nozioni nell’opera abilmente sparsa tra abili ingenuità erotiche o cavalleresche appetibili nei Giochi di Corte di allora. Dopo la scoperta con interviste(CHI)e pubblicazioni sia sul WEB sono apparsi quindi ulteriori elementi,soprattutto quelli a carattere economico politico e nomee di Leaders (Barak,Mubarak) con quartine specifiche su tali protagonisti e contrapposti destini di nazioni e popoli . Una scoperta che apre l’Orizzonte umano così dall’Alba del Terzo Millennio che di fatto assetato di indizi per il Futuro ha con questa rivelazione ben Tremila quartine,che proiettano dal passato al presente ed nel Futuro ulteriore, il testo con la più vasta gamma di protagonisti e scenari riferenti ad ogni tematica prossima date le Crisi dell’economia, del lavoro, dell’agricoltura(FAME) Sanità, Pandemie e le carestie cicliche. Tzunami, siccità e piogge, sismi ed quanto altro di natura caleidoscopica ed enciclopedica si rivelano oggi essere informazioni dalla vastità globale che è ancora impossibile elencare il tutto così nominato futuro salvo comporre un index o sinossi totale. Nessuna mente umana è idonea contenere tale fonte-oceano di dati da essere man mano assimilati e spiegati opportunamente memorizzati ed evidenziati da chi ha sia esegeta da oltre 40 anni. Per questo conferenze, meetings, lezioni universitarie e pubblicazioni seguiranno allo scopo finale di conoscere il più vasto panorama delle probabilità che possono essere anche circoscritte in alcuni specifici grandi transiti astronomici & astrologici. Teoria che deve trovare conferma più volte per essere determinata come bussola per tutti gli altri eventi futuri. Nel 1984 in California si è giunti alla Fondazione o Key Fondation per esaminare tutto quanto Nostradamus aveva lasciato ai posteri. Queste promesse sono risultate un impegno solo fumoso. Ma oggi nel Terzo Millennio fare i passi opportuni dopo il binomio Fanti & Nostradamus dopo adeguate pubblicazioni lavorare per una Fondazione o Accademia o scelta Museale in un specifico luogo ove tutto si incontri nel tempo presente e nel futuro per fare frutto delle conoscenze che man mano saranno rivelate e fatta raccolta di tutto quanto sia inerente alla Storia e al corso lungimirante contenuto nelle quartine astrologiche del Fanti e nelle Centurie del Nostro. ********************************************************************************
Questa voce è stata pubblicata in NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Lo Spot PETRUS BOONEKAMP – QUI non SERVAT OCCIDIT….(Roma 13 maggio 1981)

  1. gaeta6315@libero.it ha detto:

    Prof, in un mondo più attento basterebbe questo suo articolo per riconoscerle il Nobel per la semantica. Però lei sa bene che la mia lingua batte subito dove mi duole il dente e che i miei ormoni si agitano rapidamente. Ci sarebbe da chiederle come mai pubblica un articolo con una simile finezza intellettiva poco prima che possa fiorire la ROSA? Fu proprio il FIORIRE DELLA ROSA che generò all’epoca (monito del veggente:”…attento romano pontefice…”) quel complotto contro Giovanni Paolo II. Buona giornata

    Intanto verifichiamo quando la Rosa Rodam fiorirà includa ogni spina !

  2. Andrea ha detto:

    buonasera dott. Boscolo, quanti persuasori occulti (per dirla con Packard) sfruttano simboli che hanno la forza di oltrepassare gli scudi della nostra intelligenza per riversare veleni nella nostra vita e nel nostro mondo… e quanti occultano i loro messaggi ferali all’interno di notizie, slogan, canzoni, affinché solo chi deve davvero intendere intenda e agli altri sia preclusa la verità come da un velo, che però la profezia ha il potere di squarciare: è forse per questo che profeti ed esegeti sono tanto avversati?
    Intanto, tempus fugit, si avvicina la data delle elezioni presidenziali americane e Trump sembra davvero destinato a diventare TRAMPolino (tramp -> porneUSA?) per la Clinton che, dandola a bere a tutti, sembra intenzionata ad uno scontro diretto coll’altra grande potenza mondiale, stritolandoci nella morsa della guerra.

    Bisogna sempre riflettere lettere dopo lettere file dopo file e giammai uscire dal senso che hanno i logos- Trump la Tromba falsa e folle dissimulante...e trompeur e strumpet …i sensi che in ogni lingua comportano che si devono sommare ed allora vedremo l’Oman Nomen con tutto il peso che ha il Verbo ! Salvo che Verba vola…voli nel dimenticatoio dopo tutto QUANTO abbiamo da tempo messo per scritto.Dato che che uno di essi comparirà e ci sarà la com paris…on the air !

  3. gaeta6315@libero.it ha detto:

    Prof, in merito alla sua seconda risposta e quindi al “on the air” bisogna dire che la “tromba” di Trump fa aria da tutte le parti e sorge perfino il dubbio che possa rimanere sul ring fino alla fine. Riguardo alla Clinton ho l’impressione che la sua LVX potrebbe non più brILLARE(I). Lei ha detto COM PARIS. Parigi? La statua della libertà? È la Clinton il “…pARCO inCLINato…” Anche Fanti dice qualcosa del genere. Quando una cosa si inclina, finisce di essere dritta e quindi…Accadrà qualcosa che coinvolgerà la neopresidente (se verrà eletta). L’arco è riferito a Mercurio nel Sagittario (ingresso il 12 Novembre uscita il 2 dicembre). L’ARCIERE è una zona più ristretta dei 30° del segno. Il calcolo mi risulta difficile, per lei è agevole. Lei dice “voli nel dimenticatoio”, non è facile comprendere: però il “Parco inclinato farà grande calamità per…InSUBRIA(lei sa che letto al contrario è AIRBUS). La matassa è complicata: veggio un novembre nefasto. Buona serata

    P.S.I miei calcolini da dilettante in astrologia mi ricordano che Saturno e Mercurio in Sagittario (accade ogni trent’anni circa) dovrebbero essere opposti al sole di nascita della Repubblica (2 Giugno 1946) e che il Sole entrando in Sagittario sarà opposto pure lui: configurazione pessima per l’Esperia e per il Thuscus nequis (spero non accada): il Giglio Magico inizia ad essere inclinato.

  4. MIRANDA ha detto:

    CARO PROF. BOSCOLO, con questa mia non ho nessuna intenzione di smentire quanto 500 anni fa fu già scritto, ma mi consenta di esprimere una mia opinione in merito alle prossime elezioni presidenziali in America.
    Non penso affatto che Donald Trump sia fuori gioco solo perchè a poche ore dal 2°dibattito in televisione, viene pubblicato un video risalente a ben 11 anni fa di una conversazione non pubblica ma privata con un’amico, quindi non fatti ma parole. Presa subito la palla al balzo Hillary Clinton la puritana, rimane inorridita affermando che non si possa lasciare che quest’uomo diventi presidente, come se fosse stato condannato per stupro di massa. Dimentica la Hillary che proprio suo marito ha abusato di donne e lei ha maltrattato, attaccato, svergognato e intimidito le vittime. Quest’ultimo scandalo si fa per dire, è l’ennesimo tentativo di distrarre e spostare il centro dalle idee e le mancanze politiche del suo programma.
    Si dimenticano le passioni vere di altri presidenti come Roosevelt e quelle clamorose di John Kennedy e suo fratello Robert con la lunga storia con Marylin Monroe, Bill Clinton con la famosa Lewinsky –
    Gli americani a questo punto avranno scarsissima considerazione dei due contendenti, in momenti come questi dove le idee e le ideologie vendono travolte e la politica non propone ideali e non emergono figure forti e rassicuranti, i cittadini americani voteranno per il meno peggio.
    Penso che chiunque dei due vinca, per i prossimi 4 anni non ci si possa aspettare niente di buono.

  5. Paolo Porsia ha detto:

    L’ha ribloggato su Commentariae ha commentato:
    …Senza contare che la colonna sonora dello spot pubblicitario era il “FINLANDIA” (PUTIN!) di SIBELIUS… :-O

  6. gaeta6315@libero.it ha detto:

    Prof, nel tema delle risposte bisogna ricordare un altro parco, di recente costituzione, che non esisteva ai tempi del veggente e molto vicino al Giardino del Mondo, nelle terra di (Es)Pericle, la Magna Grecia e quindi nella penisola denominata anticamente Esperia: il Parco del Vesuvio. Se così fosse per “il parco” penso che Nostradamus non è solo un veggente, ma un “pittore”, un disegnatore di scene multiple, a volte anche con un vocabolo solo. Basta il “cherra”, logos appena sguinzagliato, con cui ha dipinto un disastro appena iniziato. Buona serata

    P.S. Strana coincidenza il fatto che dopo che lei ha spiegato semanticamente “undam egelidam” come “morir dal ridere”, in soccorso referendario per il premier (…chi per PRIMO vorrà fare la prova…) è arrivato l’altro Thuscus: Benigni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...