AD OGNUNO IL SUO PARADISO e la Musa Cosmica della Dottrina SIDERALIS.

Ad ogni giorno che passa la scienza allarga i suoi orizzonti e le teorie più sofisticate giungono e si diffondono ma che sconfinano con la filosofia cosmica di altri mondi ed universi. Tanto sapere così si  perde sempre più tra i confini dell’irrazionale e del razionalismo non senza ancora la stringa ovvero un filo invisibile ed astrato come la teorie della stringhe degli astrofisici che bene vuole spiegare essere l’universo niente altro che un gomitolo cosmico nelle mani di misteriose tre Parche , quelle che  rispolverando il mito bene tessono la tela, aghi aguzzi o radiazioni e fonti o raggi tra i mondi come fosse  opera plasmata dell’artista dell’Universo, sulla veste siderale della madre cosmica. Un gran sarto o chi ricama ancora con tanto di forbici ed ago per un nuovo poema ancora da stilare, filo per segno.

Dalle più antiche filosofie indiane a quelle egizie e greche la nostra mente è stata nutrita da tante favole sui cieli e sugli dei e le stelle e le costellazioni. La Dottrina Siderale come la chiama Nostradamus nelle sue Lettere ha ancora molti misteri le cui cause arriveremo a capire Cause ed effetti spazio tempo e continuum ancora insoluti.

Ma sono brani delle Lettere a cui pochi fanno attenzione sopratutto che confinano con termini e descrizioni che fregano in anticipo, quanti liquidano sbattendo la faccia contro il muro..perchè non riescono a capire. Io non ci sto, io voglio capire il Perché di tanta ottusità quando Lui, il Maestro espone la complessità dello spazio e del tempo tempo e la sua esperienza singolare quando usa una terminologia da mozzafiato: sopratutto da quando ci hanno spiegato che siamo composti di polvere di stelle !

(Da così Parlò Nostradamus pag. 152 -1988 -Mondadori)

Questa Energia(fonte,Lavoro)e Potenza Vaticinatrice si accosta a Noi(nous greco mente-intelligenza)quanto il giungere a Noi(a Nous) come di radiazioni solari(fotoni) che pervengono emanando la loro influenza di corpi elementari e non elementari(elementi composti, multipli):Quanto(Quantum)che somma(che siamo noi) in NOUS.

Quanto è sorprendente l’asserzione, preannuncio della Grande Teoria fisica sulla Luce.L’idea che l’Energia esistente nel mondo e nel tempo, permea di fatto ogni più minuto atomo, elemento del cosmo, atomi semplici e atomi composti negli elementi in natura(secondo il loro numero atomico), che procedono e si comportano come elementi radianti -aggreganti pari alla Luce Settemplice stessa del Sole !

Nulla di simbolico (symballein) e allusivo, tutto perfettamente in accordo con la visione successiva della scienza, a cui si aggiunga la similitudine,il paragone binario tra energia,radiazioni solari, emanazioni sui corpi composti e semplici fino all’equazione più stratta e fulminea di QUANTUM- dei Quanti- che sta all’Uomo, alla sua intelligenza e ala natura che in noi(nous) è espressione di tale ENERGHIA o potenza vaticinatrice (così somigliante al quanto che giunge sino a noi come emanazione o radiazione solare o stellare di corpi semplici e composti). L’Idea di una Potenza e di un’energia Vaticinattiva o Watticinante o Cinodinamica “ ci riserva interrogativi e sospetti legittimi in campo fisico.

Indaghiamo però su come questa energia sia causa e fermento emanatore,irradiante,irraggiante a tal punto da somigliare al NOUS greco che sta per Mente, sfera,termine proprio della filosofia di Anassagora che ammette appunto l’esistenza di una Mente della materia primordiale,e che secondo Platone tale NOUS- Mente è intesa in senso non esclusivamente materiale.

Non vi è nulla da eccepire, ciò che è scritto corrisponde esattamente al linguaggio contemporaneo ed alle teorie fisiche della materia, dei fotoni (della luce)e dell’energia quanto quello che da tempo(dal 1935)si teorizza a proposito del Quantum Psichico.

Bisogna ragionare su questo Universo che

senza ragione non avrebbe Ragione d’Essere!

(il testo va ben oltre altri argomenti di tale somma gamma di analisi sequenziali esposte in tale testo… ancora mortificato et obliato)

Così citata la pagina in relazione a tale illuminante cognizione che non è la sola ,altre ancora sono inerenti alla Luce di fondo cosmica ancora a noi invisibile .

Ecco perché condividiamo QUANTO bene è stato esposto in merito ai Cieli o al Paradiso…che svela l’Orizzonte ENSOPH -PHOSEN & ENDLESS & INFINITO cosmico in relazione alla nostra nous = mente umana che bene qui si interroga come bene scrive Van Der Leeuw(Leone)a cui mi sono ispirato come figlio nato sulle rive di questo mare e lido terrestre:

L’OCEANO COSMICO è infinito-

E’ l’eterna marea della creazione,il flusso e il riflusso di tutte le cose, che non è successivo, ma simultaneo o piuttosto eterno. E’ l’eterna pulsazione del cuore con le sue diastole e le sue sistole, l’eterno respiro della creazione che pure è una realtà immutabile (quanto di vero che ha allo specchio le più antiche filosofie del Manvantara speculazione cosmologiche induiste influenzate dalla dottrina Samkhya).

La esperienza del ritmo(aritmo – il numero )della creazione è la esperienza suprema o maestosa nella Ricerca “Research” della Verità….(nel mare Sea-oceano cosmico). Dire che essa è grande o maestosa, meravigliosa o incomparabile, ineffabile significa niente , anzi sminuirla, essa non può essere paragonata a l nulla poiché essa è tutto e non vi è altro che Nulla oltre ad essa come paragone.

E’ la melodia dell’Eterno….(la musica delle sfere- Pitagora- le pulsazioni cardiache delle stelle e supernove !)della quale tutte le cose grandi e piccole,fanno parte,note, e corde(stringhe !) di una eterna armonia(orchestra) che è l’Essere Sublimale Supremo.

Una volta entrati nel mondo della realtà, ed essere stati il Ritmo (un Numero) della creazione, riconosciamo questo ritmo in ogni cosa: ogni oggetto,ogni creatura,ogni avvenimento ha ora per noi il suo vero significato, come nota nella Sinfonia della Creazione. Tutto si unisce in questa Arte o Musa fonte della Melodia Eterna.  Ogni cosa presa a sé, sembra assurda e senza senso, così come lo sarebbe una singola nota; comprendiamo ora come in realtà non vi siano note isolate nella Melodia della Creazione scritte dalla mano dell’Architetto Musicista , lungo le linee , ovvero le stringhe del Pentagramma e Quintessenza Cosmica che è il capolavoro con un chiaro scopo e finalità intrinseche palesi ed Evolutive a nostri occhi (Darwin).

Matassa o Creazione con ago , filo o corda e un DNA come spirali e sia noto disegno alato ….sino al Regno dei Cieli, da essere l’unica Realtà che contiene una infinita varietà, ma nessuna diversità caleidoscopica casuale, ma magnificante OPUS , ricchezza e magnificenza di elementi e cose ancora inenarrabili ed incalcolabili, quanto riesce la filosofia mistica sepolta nell’anima umana ad immaginare come suprema esperienza, ne lambire i confini del creato, assai di più di ogni esperienza dal momento che passati milioni di anni ed eoni o miliardi di ere , da quando noi siamo ciò che sappiamo solo oggi d’essere più che noi stessi, ma ciò che è stato prima e sarà poi ancora nel Tutto….l’umanità.

Dal momento che solo oggi ci rendiamo conto del Ritmo, velocità, espansione,moti stellati, distanze galattiche che appena il tutto ci diventa chiaro, d’ora inanzi vediamo le cose grazie alla luce dell’ ETERNITA’ o dell’Eterno che così scorgiamo sub specie Aeternitatis, nella realtà fisica che non ha nome ma a cui diamo nome (SHEM in ebraico) secondo l’Astro…nomea o astronomia ad ogni cosa dalle stelle ai mondi là fuori e sia a Noi, come ad ogni essere umano…su questa nostra madre terra.

Da Las VEGAS ..The Slaughter- Il Macello- la Strage- La Tuerie. Kausana. Mattanza, Mattatoio, Morter…? Perché tutto è stato previsto ? E che richiede il meditare.

Quante volte abbiamo scritto e riscritto la follia MORAI(in greco) della MORS ovvero del Morire dal Ridere...” Così morte e follia e ridere si sposano con il logo in inglese di :

Laughter-slaugther” del Ridere e Massacro.

Da tempo esposto perchè comportava il senso nefasto e letale di tale calembour come per :

– WOUNDER…..meraviglia e ferita Dei albinomi spesso citati per documentare i possibili doppi sensi delle traduzioni ed anfibologie di Nostradamus.

Ora bene rileggiamo le pagine 166 di Destini d’Italia:

A testa bassa contro le differenti situazioni che si allargano a macchia d’olio, scenari da tempo giù illuminati dall’Alto e chiaramente descritto, Albe Sinistre per un ultima folliaMedioevale.

Ora di una odiosa,punica, vendicazione fatta da uomini o forse aborti biologici o bastardi demoniaci che vogliono distruggere il benessere e la Pace del Mondo.

Sopratutto da quando è diventato facile morire,sotto i nostri occhi e vostri occhi.Sotto le spietate scintille di piombo, sotto cui ogni giorno cadono i poveri cristi. Autosacrificati sulle strade in difesa della Legge.

Ma questo orrore improvviso,previsto e annunciato,non dovrebbe accadere,invece banalmente si ripete quotidianamente sino ad essere cibo visivo,(TV) notizia dissacrante, quale rituale abominevole che oltrepassa ogni immaginazione.

C’è bisogno di un giusto limite.

Una pietra di termine sul cui altare sacrificare come in antico,il capro oscuro,l’infamia da offrire ad una fiamma sacrificale, purificatrice.

S’uccide come in Antico,ma non si colpisce come al Principio(23-32 AYKAL)

Dente per dente,Occhio per Occhio

(70×70 ?Ayn to Ayn   “777 ?)

Anima di una Legge DESLOYAL che scorre all’Oriente contrapposta alla Legge dell’Occidente.

C’é chi si infiamma e nell’infiammarsi trascina le coscienze  sempre più prossima a tale baratro infernale,il suscitatore della marziale fazione per la diversità religiosa…(dal testamento di Nostradamus).

(

Una vendetta Punica portata a termine secondo un piano premeditato,terrorismo dopo terrore, massacro dopo massacro < the slaughter after slaughter >

TORAH – Settimo non Uccidere !

Bisogna difendersi premunendosi quanto più possibile senza fantasticare e di essere eroi. Qualcosa di inconsueto come lo stridore dei pneumatici o l’assordante sirena sula strada ha reso troppa di norma i sinistri,…Le ebbrezze di chi cerca nella corsa folle micidiale  ideale nuovo mezzo esteriore, o narcotici, estasi,musica come stordimento di massa, slogans medioevali per carpire paventando nuove paure, gli istinti eccessivi della massa xenofoba !

(Infatti ecco lo slogans: Allah AKBAR…the Car et crash ).

Questa non è Vita ! <Bios- Bois ?>

Bisogna reagire a questo incantesimo moderno a questa frettolosa tecnologia che ha il sapore di stregoneria semaforica incrociata ed intrecciata (ligaçào)nell’ostacolo suicida(kamikaze) collettivo che bisbiglia all’orecchio la sua IRA. IRA bollente dentro la nostra anatomia di Uomini e donne delusi dagli Orizzonti mai raggiunti, dalle promesse dei falsi Messia che hanno guidato il mondo.

Dall’Etica restata lettera morta sin da fanciulli e poi con il tempo,trascurata e derisa. Ma se saremo colpiti a morte, allora riveleremo la parte migliore del nostro sangue senza più farci prendere per il Naso……

Non è possibile chiudere gli occhi per fingere di non vedere quello che accade.

Forse ci sono troppi nottambuli che in mezzo a tal CONFUSIONE BABELICA

non realizzano quanto sia ora l’effettivo il pericolo, e l’Angoscia( la Paura ) lo smarrimento del momento attraversato dall’attuale generazione.

Bisogna uscire da simile (mile = risa )mostruosa fantasia…..

(vedi pagina 167 da: I Destini d’Italia-Il Futuro con Nostradamus – Gribaudo Editore- edito nel 1991 )

Quanto scritto da tempo – bene testimonia la percezione e la lungimiranza dei nostri tempi in maniera inconfutabile e quanto ancor venne anticipato e purtroppo trascurato, non considerato, ignorato ! Troppe cose sono state obliate e taciute !