La Faccia IPEREALISTICA senza Tempo all’Ombra della MOLE di TORINO.

Quando sai tratta di arte e non di fotografia cosa che perverrà a tempo debito ideata la camera oscura non senza precursori d artisti su cui è calata l’amnesia(Caravaggio ?).

Quando si attesta che il Lino Sindonico è un manufatto dell’Epoca dopo le Crociate si evidenzia che sia un ossimoro contrastante l’età del Carbonio e il Corpo d’Umo la cui leggenda appartiene invece indietro nei secoli a circa poco meno di duemila anni fa!

Tra questi due divari temporali così distanti tra loro l’Era e l’Età di Giano dio del Tempo e del Cristo,il Sudario stesso con la sia impronta anatomica e il nostro tempo, tra i due litiganti teorie il terzo gode ?

Il Punto che invece focalizziamo sono le immagini messe a fuoco, come ama dire Nostradamus “ in sensori mani corpi a fuoco – essere immortale questo momento...” (4-31) er vedere tanto vicino come lontano sino alla stessa Luna – l’equivalente di raggiungere una tappa formidabili, immortale per l’umanità o qui per la Fede ?.

Ma cosa di fatto abbiamo visto nell’ultima tappa in cui dopo tante citazioni, congetture,riproduzioni pittoriche della Sindone, le Foto di Pia hanno svelato il Volto- del “ Sangue del Giusto(giustiziato) del Tauro(Torino)la Saudor dorata ! –

Quante sono le citazioni del Nostro e le nostre (Bois Citez –attesta la quartina)in merito alla Sindone Blanche LINE-LAINE-L’AINE’ ( primogenito in francese) a cui è seguita anche la Sincronicità con – alla SINDONESIA isola le cui foreste in fiamme…- Un evento famoso allertato anche dai satelliti – allora avvenuto dopo l’Incendio nel Duomo, ove era riposta la reliquia.

Ma tanto è rapida la circolazione delle notizie e delle teorie contrastanti da ogni sponda o fazione sostenente tesi con tanto accanimento,o peggio come Giulio Fanti altro valente studioso della Sindone che è stato allertato come il Fanti, dico Sigismondo Fanti, lo Zoroastro della Compagnia del Leonardo da Vinci alla volta di ducato di Milano , così è attestato dal pugno stesso di Lionardo nei suoi scritti(codici).

Cosa mai attesta il Fanti ? Dal nostro lontano Rinascimento, cosa da tempo narrata nella Summa Profetica( 2006)quanto è detto : (96-11 undecimo)

Chiaro (Tooros in greco) ha mostrato- Che in terra pose la sua faccia altiera- Allhor* che nacque il nostro Sommo Sole<SOLAIRE>.

(*Lignaggio Albhor- albore arbre stirpe ).

Quartina dispiegata in anticipo sull’avvento nel campo della Fede del SOMMO SOLE della Fede sino alla Fede nostra che è immacolata pura ! (del Papa del sole indicando il nome e la sua origine piemontese).

Passato il commento inconfutabile per tutti coloro che oltre tale deduzione ed ispirazione anticipatrice, ha così poi visto confermata l’era di Papa Bergoglio, non senza in coda chi come il diavolo o le capra ed l’insolenza e sia la nascosta faccia da culo e tosta di chiedermi pure cabale profane o i numeri del Lotto sino a fare concorrenza alla Madonna a svelare il futuro!

Dio ci difenda da tanta banalità bigotta di quanti vogliono sentire solo le profezie che gli fanno comodo e si conciliano con le loro fanatiche promesse che perdono i pezzi strada rimandando il tutto alle calende greche,cioè mai !

Noi abbiamo riscontrato e messo la nostra faccia, il nostro nome a differenza di quanti anonimi somari hanno “Frappée “ alla nostra porta solo per origliare o copiare quanto presagiamo pere impastare ed amalgamare il tutto scoordinatamente senza il Sale als also (vedi greco) con Sapienza , da mestatori con la farina del Diavolo.

Dunque ci vuole il sale in Testa , anche solo in piccolo chicco di sale,grande come il seme di sesamo come narra il Vangelo, che ci istruisce capace di far sollevare le Montagne. L’Apriti Sesamo è leggenda araba molto più tarda che rinfocola tale sogno di volare o lievitare oltre i comuni limiti della gravità umana.Ma cosa centra le FEDE ovvero Shinkò (in giapponese) la FEDE o la quintessenza a cui si dovrebbe fissare la nostra focalizzazione interiore per vedere – percepire il più lontano…avanti possibile stanti “In Medio Stat Virtus”, sempre nel mezzo, al centro equidistanti da tante estreme contrapposte teorie e filosofie ! Poi l’Apriti Sesamo…appartiene al mito arabo di Aladino o del Dino= il Religioso il Credente ..ma in casa nostra si dice Maometto va ala Montagna o la Montagna va a Maometto , altro bisticcio di fede che è una sfida (Fehde in tedesco)alla stessa Fede Umana.

Siamo fortunati perchè non abbiamo dovuto andare lontano, siamo nella città del Tauro o dello Stauros(croce in greco)del Volto altero del Sangue del Giusto (giustiziato)del Tauro la sua Saudar dorata …(Crono-Tempo)Saturne Urne Sa-Turin ! Righe eloquentissime associate alle altre letture da tempo dispiegate da tempo dal tempo di Saturno turno Urnale – giusto allora avvenuto a Torino. Sono i dettagli che a quanto pare nessuno coglie ?

Memorie di una foto flash ormai storia passata…di un dolo a troppe facce.

Ma ecco come la foto della storia del Pia fotografo in primis dell Lino – sia incredibilmente messa fuori dall’occhio di una perfetta completa focalizzazione.  Perchè quella Foto del Volto dell’UOMO e del Sangue del Giusto…..ha dimostrato che allora nessuno poteva realizzare una simile composizione pittorica o istantanea fissata sul Telo con una mano umana o divina, o con un lampo CHIARO di LUCE !

Profondità,volume, sfondo e compattezza che si additerà possibile essere ideata dal solo genio futuro che poteva farlo ancora , allora dal 1200…in poi dato che Lui era nato in quel 15 aprile del 1452 nel mese dell’Ariete o di altra allegoria fantastica che tanto piaceva elencare astrologicamente il nostro Sigismondo Fanti.Il Maestro di quel grande Testo Trionfo di Fortuna , opera ignorata sulle Stelle, eclissi,galleria di quartine astrologiche con tanto di filosofi antichi da crogiolo enciclopedico di tanta Quintessenza da equivalere alla Scuola di Athena di Raffaello – in cui sono tutti raffigurati,incluso lo stesso amico e compagno il Fanti-Zoroastro !

Ritorniamo così alla tanta Tecnica TEKNE = ARTE o impatto sul Telo sindonico che ha fatto pensare a molti alla camera oscura ideata dal Nostro genio leonardesco. Ma i tempi dunque bene pongono distanze di spazio e tempi (crono)che nessuna argomentazione potrà ignorare.

Allora qual’è la Arte o TEKNE che ha dato vita a tale VOLTO-FACCIA ALTIERA quando sia il granitico monolite o il GRANVISO che sorveglia la nostra pianura su cui svetta la Superba Mole, che non esisteva affatto nei precedenti secoli. Ma il Sigismondo Fanti invece attesta oltre ad altre quartine,tipo l’Acqua su Marte trovata a nostro beneficio dalla Gallia Cisalpina ...(Piemonte)sino ad elencare le Macchia Rossa sul disco di Giove, prima di Galileo Galilei. Perchè questa invenietes -scoperta trouvè – trovata resta parola morta? Sono tutti ciechi o peggio scemi a tal punto da ignorare quanto da tempo pubblicato.

Quanto quella Faccia Altera posta come qui si Mostra CHIARO ….TOOROS (TORINO)sotto il cielo stesso del TAUROSe delle IADIS !

Non esisteva affatto alcuno che poteva realizzare tale lampo e l’icona anatomica con tanta perizia ed esattezza, perchè il LINO = TELOVO doveva essere bene steso piatto così perfettamente come uno schermo e non ripiegato sul corpo o volto, a ricevere il lampo – altrimenti l’immagine sarebbe deformata da come era adagiato il corpo. Quindi ci sarebbe stata solo una composizione anatomicamente scomposta.

Invece il VOLTO & OPS & PROSOPOS è statuario. Infatti 臉,臉 = Lian,il Volto in cinese blanche line- liane- lo prova in maniera celeste e paradisiaca. Così pure altra escripture del PARADEIXE in greco da DIMOSTRAZIONE ancora trascurata e inconfutabile. E’ la dimostrazione oltre ogni teoria che sfugge alla nostra comprensione umana, perchè non tutto ciò che esiste , non sia sempre un giallo che mete alla prova et proban anche i montoni più testardi che rifiutano cosa sia avvenuto alla Luce al lampo CHIARO di una somma Intelligenza di cui noi siamo incapaci di cogliere, salvo l’immancabile ispirazione che ci giunge dalla Vera FEDE, la sola et unica dell’UNICO UNUS TRINUS EST – che solleva le Montagne all’Ombra della Superba Mole Antonelliana o del granitico Monviso stesso che solo madre natura sola con la sua forza utero Delphos Simica innalza o solleva in alto come abbassa e seppellisce Atlantide o ogni altra pretestuosa chimera di ignorare lo Spirito di Verità che solleva il VEL e TROVA !.

ANEMOS PROPHETA IN PATRIA “