LA FALSA FESTA dei Viventi e DIS MANIBUS – dei Morti a spesa della Memoria non ancora perduta.

 

Pochi giorni fa un vicino ha appiccicato sulla porta della sua crota, infernotto , la cantina uno scheletro di plastica con tanto di Skull, di cranio.Idea mal augurante o scaramanzia con Novembre alle Porte ?

Non è possibile giudicare data la moda dilagante che ha ormai ha preso il sopravvento in tante celebrazioni di questo feeling tutto alla Darkness,al Nero vampiresco o funereo laccio che si annoda al mito di SÖTÉTSÉG(il BUIO, la Tenebra) che richiama il NECRONOMICON di nota fama romanzesca curata dall’amico LIPPI(Mondadori), che ha drogato ed affascinato la passata generazione, in cui è fiorito il Fiore del Male o Malum Tenebrarum o ogni altra immaginazione di mondi tenebrosi o creature sataniche SOTHOT che ci riportano ai miti arcaici di maghi e streghe, mostri e demoni , gli angeli precipitati su questa Terra.

Non è questione di credere nell’esistenza di angeli Buoni o angeli cattivi.La Chiesa sta all’opera contro ogni presenza di indemoniati che spesso sono così abili a celarsi con una faccia d’angelo ! Cose da Medioevo ?Chi osserverebbe la mania dilagante di vestirsi in tale stravagante teatrante gioco scenico, solo puro divertimento ?Il Bianco abbaglia o respinge-riflette + la Luce, il Nero la calamita, la fagocita da paradosso e sia Antitesi – allora ancora da distinguere tra Angeli – messaggeri Bianchi o Angeli Neri sino alla decantata arte o cosa dei  fumetti . così che siano messaggeri sublimali o parto di cupe fantasie con milioni di lettori,seguaci di idoli alla Manson – tra vivi o morti o ipnotizzati dal macabro.

Di fatto siamo noi VIVI (66)che compariamo la nostra esistenza con quanti ormai sono di poi passati a maggior gloria o peggiore nulla o altra tribolazione, secondo ogni propria soggettiva “ convinzione”.

Porto il peso quasi di Karonte o il carico che ho rispetto ai tanti che ho conosciuto in questo oltre mezzo secolo. Di intelletti e genialità, e di tanti pittori, inventori,artisti, scrittori,attori,mistici e padri e pure santi,che sin dalla tenera età ho avuto modo di scrivere e ricevere pure risposta (Padre Pio)alla mia verde curiosità.

Cosa che mi ha spinto sin da allora anche a conservare quella sua profezia ormai dimenticata – dell’incontro con un sacerdote Polacco, di cui la sua rivelazione – non solo lo considerò tanto importante, ma addirittura perchè Lui – lo vide (visione)vestito di Bianco(da papa) e con la veste macchiata di sangue ! Rivelazione che con anni di anticipo venne pubblicata e dopo anche contestata nonostante la collimazione di quella Visione dell’Attentato a Roma – e di poi delle altre che preferisco sub Rosa- tenere il segreto. 

Ma i segreti valgono per i Viventi e non per i Morti e sepolti.

Quindi cose  opportune biologicamente per i  VIVENTI = I GJALLË(alb.)e siano cose di fatto davvero per chi ama dentro essere un Giallo enigmatico – che bisogna abilmente narrare e cantare come un Gallo al pollaio ai Vivi e non ai polli “Morti”.

 

Piango anche per quanti amici e Savants e altri sapienti che sono ormai passati nei Campi Elisi…e se ne sono andati con tutto il loro dovizioso patrimonio di molte conoscenze, da loro così tanto bene accumulate e nozioni e almeno alcuni testi loro che ho ereditato e sono ormai cose così da me sedimentate. Da memorie e rare testimonianze preziose per la nostre considerazioni umane e sociali. E  come sopratutto quelle rivolte all’umano corso futuro. Poiché sono rimasto il Solo con queste memorie e le imbeccate – che da oggi potrò fare solo con – au rebourse, nelle aule appropriate – raccontare così al contrario nel potere ricordare e rievocare eventi e scenari del passato.

Le cose morte e come le epigrafi sulle tombe. Così è per tutti piccoli e grandi che ci ricordiamo la Domus Morozzo, la Casa della MORTE o DIS MANIBUS ovvero la “D. M.” sito-der stelle del passaggio di Nostradamus che ci ha preceduti su questa terra.

Ma con occhio umile e sincero che non possiamo dimenticare ….i molti trapassati o i nostri veri antenati (LES AYEULS) e i loro tempi, le loro storie , le loro vicissitudini, glorie e amarezze.Principi o Re o papi che siano stati…nella mia gerla è tutto così racchiuso o meglio nel mio Sacco dell’Omento a cui mi è stato detto di giungere au fin du sac –(lettera Farnese)a scovare il segreto(sub Rosa in latino)= che equivale scavare a fondo tanto sulla Vita che sulla Morte poi sfiorata..

Per questo che onoriamo i Morti e poi i Santi imparando dal vuoto o dal vento, dal fumo o dall’onda impalpabile che fa girare le pale del destino.Grazie al Vento o allo Spirito RUACH(in ebraico) o HALMAH altrimenti cosa soffia sulle cose e su tutti gli esseri animanti ed inanimati sino all’estremo VUOTO- Vague ?Tradotto anche in ONDA VAGA VAGUE ?

Già perchè tutto passa come un’Onda Vaga cosmica o gravitazionale o dell’aquario padano (PO in cinese = ONDA) tutto passa come un ombra o le ombre come al lampo avviene alla notizia fugace, udita subito e condivisa…poi dispersa onda nell’oceano di tanti orecchie del cui passaggio non resta traccia alcuna.

E così ogni cosa buona e sana, maligna o mortale, velenosa o sudicia come la pula viene spazzata via dal vento, come schiuma leggera ad ogni marosi così è sospinta dalla tempesta, e pure nei cieli il fumo delle scie o delle Torri umane investire dagli inquinamenti pestiferi di altre onde ulteriori tempeste – sopra e sotto la madre terra.Ma non tutto sarà fumo e profumo ( DUMOI ) disperso al Vento .pari a quanto si dilegua come il ricordo di ogni vivente anche pure di un solo giorno su questa Terra. Impera coi numeri mille e più giornaliero il Tanatos, l’impero della morte esiste senza orme alcune ? Geografie remote piramidi e tante Epigrafi si spezzano e si sgretolano…e impariamo che ciò che muore in natura non è un semaion- solo segno del paradosso, è invece il SEME SEMAIA (maternità in greco)che nell’utero della terra e della madre rinasce a nuova Vita,solo e solo dopo ogni morte !Altrimenti non ci sarebbe più spazio,tempo e posto per la stessa Vita .

Nel Vangelo ricordiamo la risposta alla naturale domanda di Nicodemo – che non è solo un gioco di parole.Nessuno rinasce se non riesce dal seno della propria Madre ! Ecco ci il grande dilemma che lasciamo alle altre filosofie dipanare .-

Divinizzata è stata l’immutabile Morte non solo da essere quale transizione o metamorfosi. Lo insegna qui il Profeta che la Mutazione che va oltre il corpo materiale e che oltrepassa ogni catechismo sinora tradizionale come per altre eresie quando si giudicano e predicono cose anzitempo.

Il Giorno della Morte sarà messo in natività ….(TOKONZOE in greco)

Ma tutti coloro che sono scomparsi ai nostri occhi restano un enigma a cui è vietato da millenni interrogare, curiosare,farsi medium per carpire segreti occulti, che così sono stati banditi, proibiti.Ma invece impariamo che il Destino Universale incatena i giusti e i criminali sapienti e stupidi ignoranti idioti.Non c’è Religione che tenga.Sarebbe cosa ingiusta se allora nessuno pagasse il fio delle proprie colpe.Delusa sarebbe la concezione di una Giustizia Divina  Per cui ecco perchè ci appelliamo a Dio, ed ad una Giustizia o Nemesi o NEMETOR (Vedi Pitagora )di tale azione Divina.Questo però non ci basta. L’uomo,il vivente che sboccia come iu g fiore,un virgulto, poi si avvizzisce come ombra sta la nostra vita in comparazione con le stelle,le luci celeste, l’uomo appare un istante e poi scompare =Allora cosa resta di Lui.Dal piccolo come del Sommo o del più celebrato vituperato !-Cupa morale sull’esistenza se non ci fosse la Luce che appunto insoluta è l’inafferrabilità, l’indefinibilità contro il Caos che i ciechi vuoti “vagues “che vorrebbero porre come pietra tombale su tanta aspettazione,del poi.Tutti vogliono sapere cosa debba(debarim) accadere di poi e che si possa ammirare,mirare, focalizzare !

Alcuni dicono di avere dialogato con gli spiriti dei Morti, visioni o messaggi dall’oltretomba (persino nella bibbia).Mi associo a tale possibile continuum – perchè ho vissuto singolari percezioni in cui mi sono apparsi i miei cari antenati e chi ancor più oltre il tempo stesso della Storia- ho ammirato mondi e una scalinata nel sottosuolo di Marte e un Silos coperto dalle sabbie ….che un giorno futuro avrà esploratori meravigliati – Ho udito e appreso memorie e sono stato soggiogato da vicissitudini quasi da Mille ed una Notte.Così che chi nato nella Notte . La notte o night e come Knight il Cavaliere delle Ombre nel suo Onirico viaggio , quello della ciascuna ipnerotomachia come quella che mi ha portato CONSIGLIO – (non paura da coniglio che tutti i bimbi hanno del babau nei sogni dell’Uomo Nero) KONIGLICH,Parola di RE ! Palabras du REY . Il babau o la TANATOS O la MORTE che sia mai temuta se da tempo mi ha sfiorato il grane male – sino in camera di rianimazione…da cui grazie ai maestri di Eusculapio non sono stato soggetto a breve vita…ma a Nuova Vita, la Rinascita.RENASCOR !

Perciò assolutamente dico che ho spiato oltre e mai rinnegherò il reame di questo GREAT DREAMERS ….che mette le (PTER -PTERNA)ALI al NOUS, alla leggiadria PSICHE – alla Mente,alla Farfalla – allo Spirito “RAUCH” (ebraico) che soffia, respira e sbatte le sue Ali nell’Onda che così si espande come la fame di vento. Che così turbina con perizia sapienza – chi si sia innalzato e anche tuffato a ricercare ed esplorare tutto ciò che accade sotto e sopra il cielo ed entro se stesso.

Ecco il monito antico della VITRIOL …..

Visita interiore..OCCUL(I)TA LAPIDEM .allora anche TU …..

ESPLORA IL TUO INCONSCIO E IMPARA A MORIRE OGNI GIORNO.

DOMANI COSI’ RINASCERAI ! Da IMMORTALE ?

(2-13)

Il Giorno della Morte (Tanatos-Yama)messo in natività

Lo Spirito Divino farà l’Anima Felice

Vedendo il Verbo nella sua Esteriorità

Il Corpo senza anima non esser più sacrificio.

Annunci