La Chiave dimenticata della Simbologia Dantesca…sino al Re del Mondo

Seicento anni sono trascorsi da quando Dante scrisse la Divina Commedia , gli studi,i commenti,i libri riferiti al poema sinora riempirebbero una mega biblioteca. Le conclusioni a cui si è giunti rivela la preoccupazione di Dante a nascondere una Cosa ai lettori ai lettori profani e nello stesso tempo di farlo intuire o alludere ai più accorti che condividano parte del suo segreto = Sub Rosa.Quinci senza mai perdere questo punto essenziale della Cerca o ricerca ,il segreto che si è conservato “dietro le versi strani”…gli enigmi prima poi sono fatti per essere sviscerati nonostante gli intrighi del nostro poeta ed i suoi calembours alla provenzale.

Un prete di Vienna Jhon Robert fu colpito da una osservazione trovata negli Annali del vescovo Henry Spondé, pubblicati a Parigi nel 1641,il qual accreditava l’ipotesi cheDante fosse affiliato ai Cavalieri de Tempio. In tempi successivi proprio a Vienna veniva scoperto un medaglione del 13 secolo in cui appariva raffigurante Dante le iniziali della Confraternita Templare.

Gioco del caso è che questa ipotesi del prete di Vienna fosse vera se Dante era davvero un simpatizzante o membro dell’Ordine si dovrebbe trovare nei suoi scritti, sopratutto nel poema della Divina Commedia accenni o riflessioni sulla filosofia o Ideologia Templare.

I caratteri rappresentati nel triplice dottrinale testo, rivisti in maniera isolata, acquistano quindi da ora un significato tutt’altro che storico, ma alludono a ben altro scopo. Il Paradiso terrestre si dimostra come l’esatta corrispondenza agli antipodi,ed antitesi della Piazza del Tempio di Gerusalemme(divenuta Piazza Templare da cui sono stati cacciati come gli Ebrei) e il suo esatto riflesso topico-topografico(der Stelle) della Stella di Davide.Solo in Cima al Purgatorio, dopo tanto affinamento così passando dall’escalation purificatrice del crogiolo- fiamme, roghi, avviene la Catarsi.

Semmai alluda al rinascere dalle ceneri come lo è nel mito dell’Araba Fenice.  Ma ecco la Dama Celeste  che nelle vesti della domina-signora dell’anima sua (Psiche) fin dalla giovinezza, è la personificazione della saggezza dei Templari, senza negare la Beatrice storica. Tanto da denominare con il nome di Madonna o Signora spirituale…sposando la nota Sophia, la Sapienza stessa secondo la filosofia. Filon =Amanti di SOPHIA/ Sapienza.Un sacco di sapienza diremmo per esporla in una così voluminosa opera.Ma qui c’è un singolare segreto che la Sapienza e Savant- Colui che sa (SACHE) la Cosa(SACHE in ted.)accomuna il Sapiente,la Sapienza solo nella lingua dei SOPHI che come il vento -spirito spira soffia dove vuole!

Nella Divina Commedia sula Piazza del Tempio di JEROSOLIMA, la Signora- Sapienza riceve il benvenuto da Salomone, che il tempio ha costruito sulla propria Anima., da parte importante che il RE della Pace (Shalam…mone- monarca-re)sia il Re del Paradiso nel suo ruolo chiaro secondo i Templari. il Tempio era chiamato Templum Salomonis – nel Medioevo. La cui iconografia emerge dalla stessa carta dell’Arcano dello Gerofante(il Pontefice Massimo)assiso sul Trono con ai lati le Due Colonne del Tempio (J-B)e innanzi i fedeli con distinte vesti.

La curiosa ridda di allegorie ed allusioni sono quindi fonte per i lavori e incontri tra fratelli e confratelli di segrete cerchie e cavalieri…e poi muratori, architetti del Tempio – Questo dopo il loro pellegrinaggio e il Ritorno dalla Terra Santa ed a Gerusalemme al Kud, la Santa o Xanta ?con un sacco di nozioni arabo sofiste? .  Qui trattandosi di Sommo Pontefice che non è posto nel ruolo di Salomone ma come Clemente V – è condannato all’Inferno da luogo più punitivo perché fu lui che abolì l’Ordine dei Templari nel 1321. La condanna morale di Dante contro tale prelato.  Il Quinto Arcano o Shinkò (la Fede)…Shinkō…papale papale !

Oltre a cui aggiunga il ruolo che ha la spiritualizzata icona della Bella Signora o Beatrice proprio nel Paradiso terrestre che preannuncia la profezia contro la Chiesa allora così fagocitante il potere materiale ed arida nello spirito, prima dell’Amore di Divino da profetizzare nel futuro che : “ Verrà un restauratore della Pace e dell’Ordine del Mondo,il DUX,il Cinquecento dieci e cinque (Purgatorio 33-13).

( Chi verrà dal RESTAUR….TAURO ? Ipotesi aperta).

Ovvero non ignorando che il RESTAU è la regione infera dell’Oltretomba egizia)

Als Suo Leone cinquecento et cinquanta e trenta fiate venne questo Foco ...

( 500 anni più 30 volte 50 1500- COSA allora riguarderà dal 2000…?)

Altra riga enigmatica che a causa del fuoco(foco) che ripiegano su chi: Venaticus cacciatore coincida così davvero a colui che :  Cacci(quindi) così nell’Inferno la Fuia romana – per cui Dante così lascia intendere il ruolo nel mosaico così vasto..del Veltro o Grande Cane. Così è stato bene scandito anche topologicamente alla Porta da Cave Canem ? Proprio alle Porte del Dite (Inferno– e sia del Cane Cerbero) che con altre Terzine invita quindi : O voi ch’avete li’ntelletti sani , mirate:mirate la dottrina che s’asconde sotto il velame de li versi strani… –  La Ragione richiede quindi che validamente si voglia ancora indagare.

Questo sia dunque per ogni pensatore come  è stato – da secoli per bene così chi si tuffa anche nell’Inferno dei gironi danteschi…infiammato da tanta carne al fuoco per bene focalizzare l’enigma. Nel passato ha giocato la lettura latina del DVX (D= 500) il Cinque(V)il Dieci (X), ma è passata tale boria effimera dell’Era del Duce. La profezia non si inclina agli umani italiani piacimenti poi storici degli uomini curiosi o trombettieri di false aspettazioni. Tutto invece calzerà nei termini e numeri e loghi e Tempi.       Perchè solo a tempo debito che alcuni si morderanno la Lingua,il Verbo ad opera di chi avrà la Lingua,la Spada a Due Tagli …

                 da Alsuo Leonecinquecento – Cinquanta(L = in latino)…? 

Allora la lettura che offrì il prete di Vienna così cancellando l’errore di scrittura sia bene oggi insistere che la forma di tale DXV biblicamente redesigna il Nuovo ZOROBABELE che dovrà ancora ergere la ricostruzione, Restaurazione del Tempio come avvenne nel 515 avanti cristo.                       Ecco così l’ipotesi futura, che sia allora italianissimo il personaggio, veneto per giunta nativo da Feltre Feltre o PHELTRE/PHELTRE che sarà chiamato a tale missione predestinazione RENOUVELLEMENT- Rinnovatrice. Questo allora collima perfettamente con il Ruolo del Grande Cane- o Mastino da cinque secoli descritto nelle Lettere di Nostradamus.   Ma c’è un grande distinguo tra il Canis Mayor e sia il Canis Minor – Venatici  entrambi da muta del Pastore stellare- E qui come le Due DEUX DUX ovvero le Facce di Giano e tempo di cui il Canis Mayor ha per i dotti della volta celeste – un suon preciso NOME. Oggi fatta Kano fanesi – dovutamente questa rivelazione onde tagliare la testa al toro a quanti romanzano a ruota libera, a vanvera perchè ignari dei testi stessi…siamo ala soluzione dell’enigma ?  I riferimenti al Tempio sono appunto quelli fondamentali che sono preannunciati quale VELTRO,l’ULTORE da Dante e Nostradamus come Nemetor/ il Vendicatore che per Pitagora è il numero CINQUE(vedi il Rocci).Nemetor e NEMESI e applicazione della Giustizia sulla Terra. 

Quindi quanto starà -Alla SHALOM – alla Pace del mondo,universale che si allaccia alla profezia dell’Unto, del Paracleto, Spirito di verità, spirito di giustizia, spirito di Fede (Shinkō) ( in greco Anemos Aletheja) Il Veltro non può essere escluso dal corpo della Chiesa che lui verrà a rinnovare. Quello di restaurare dunque che si abbia compreso un ruolo così inevitabile dopo quanto verrà perpetrato contro PETRA e PETRUS nella stessa Chiesa. Tale nozione universale getta una nuova Luce che si sprigiona dalla Divina Commedia – validissimo il dettoIN DIVINO VERITAS..dunque cosa quindi soffia ai Quattro Venti…( 4×20= 80– il 5780 ?) allora è forse così proche cosa bene soffierà da Vento- Evento Universale = Cattolico (in greco).Ipotesi felicissima che potrebbe rendere tutti contentissimi ? Ma tempo al tempo opportuno(Kairos). 

Abbiamo quindi vari spunti che concordano perfettamente con il DE MONARCHIA con la nuova risposta dei Templari o della Milizia CHRISTI risorta dalle ceneri remote.Futura Setta universale con il simbolo dell’Ostia Solare (questo è lo scenario nelle Lettere del Nostradamus. In “Così parlò Nostradamus “L’Oscar Mondadori)Eccoci quindi al segreto/ sub Rosa – di una profezia che sta alla Rosa come a Marte e la Milizia dei Cruciferi futuri che penetreranno sino nel Tempio della Roda (Islam)sotto l’ombra dell’impero della PHENICE.

Ieri era ancora immatura l’idea della globalità o universalità che preme inevitabile nei rapporti con tutto il mondo ormai connesso senza scampo. Oggi la Verità delle news obbliga a dire le cose senza troppi peli sulla lingua. Nessuno potrà asserire di possedere la Verità Assoluta.Ma nulla impedisce ad alcuni di falsare la stessa storia al punto di negare che l’Uomo ha messo il piede sulla Luna,quindi diamoci pure una mano che la filosofia passata non era orba se alcuni hanno già concepito un poema di universalità tipo i sufiti persiani il cui lirismo e quartine raggiungono una profondità che ha parallelismo con i poeti occidentali di un epoca all’altra, tale similitudine di pensiero non è precoce universalità, ma il Vento dell’Universalità o dolce stil novo- che sparge al vento ai quattro venti il seme dell’amore universale, secondo il Canone dei Poeti- Nabi ovvero Savants Profeti. Perchè è già scritto che le Tre Fedi diverranno UNA( l’ebraica -cristiana-islamica- Trinus Unus Est ).

Quindi Dante diventa l’uomo che con la discesa agli Inferi e la risalita al cielo a veder le stelle e quando la nuova progenie discende sulla Terra…. Tutto ….dopo la Catarsi – così impariamo dal politico,maestro, poeta, filosofo e teologo che edifica la Visione-Teoria o la persa-suphi – Visione dei Templari anche se con grande anticipo sulla Chiesa, le Chiese, Mosche e le Sinagoghe e gli Stupa e le Pagode orientali.

Ecco il grande sogno che alimenta ogni fede e ogni coscienza che alimenta la SPERANZA e non sta con la mani in mano, ma vuol fare,partecipare nell’elaborare ed edificare il Nuovo Paradiso o il Terzo Paradiso(Pistoletto) e lottar’ contro chi ancora vuole ostacolarlo, quale supremo scopo dell’Uomo, non più ingannato dai falsi paradisi marxisti o comunisti di ormai epocale tramonto della Falce FAUX falsa e Martello dei passati assolutismi invece crollati perchè senza un’anima reale e Fede Verace.

Almeno questo sia il SOGNO che non sono i soloni odierni ad alimentare, ma è il Tempo, la memoria della saggezza e sapienza delle tradizioni antiche che formano la corona ala Donna Celeste. La corona o cerchio impresso entro il tronco millenario dell’Umanità svela l’OUROBOUS  o il TOUROBOUS ? a spiralserpente alato e cosmico o temporale dei cicli storici , disegno come quello tracciato da Giotto o Kairos,il Cerchio perfetto, quello AUREO EONE della futura Era Saturnia. All’avvento della Pace Universale con un NOVELLO AUGUSTO o Shalomone ? Che potrebbe essere il Re del Mondo – O Leone o Dracon permettendo , ma questo non è soltanto un sogno diafano , da tempo descritto in nero sui rotoli profetici. Da eco che comincia come onda sia a soffiare nel Corno del Sophar o di una Trompette o altra stonata Tromba di Gerico sino al prossimo Giubileo. Bel Tempo dei Tempi – in cui davvero diventeremo tutti affrancati, cioè liberi da ogni fisco, despota e debito e peso. Sarà la beatitudine temporale del Millennio futuro salvo – non sia una bufala – ma l’atteso traguardo per quanti domani erediteranno la Terra- Beati loro ! .Altrimenti come si potrà credere nel Vangelo se non ci sarà tale buona-lieta Novella che porta la terra della Donna avvolta dal Sole mediante la sua progenie. Bene inteso dopo e solo – una grande Katarsi. SOS. Non parliamo agli orecchi, ma all’anima del mondo che non deve crede a nessuna Fine del Mondo sinché ogni profezia non sia debitamente maturata e vista tale Gloria.

Annunci