L’anno dei Pesci nel linguaggio marino oceanico del Mondo per il 2019.

L’anno ha il suo inizio con un tuffo nel mare della cinematografia che ci offre lo spettacolare AQUAMAN perfettamente in armonia con il ciclo di questo anno PESCI traducibile in tutte le lingue di questo pianeta..e così di miti atlantidei che mettono il sale  als also… sulla coda dell’uomo pesce the submarine king dell’avventura scenografica ?.

E persino con la memoria riandare alla storia più remota in cui OANNES era l’uomo pesce approdato sulle sponde della Mesopotamia e ricordato e celebrato come la divinità civilizzatrice. Che di giorno stava con gli uomini e di notte scendeva nei fondali ove dimorava nelle profondità marine. Questo mito sta ora bene da millenni il porre quel grande enigma mesopotamico . Questo solo e semmai ci si debba ancora interrogarci sull’origine umana o antropomorfa presenza degli Dei o di altre creature dei miti antichi chiamati Divini. Mai escluso quindi ci sia ancora il segreto di una razza anfibia possa essere, sigillato in questo pianeta la cui settantesima parte è coperta d’acqua (oceani) e solo il terzo di terre emerse, da cui pianeta azzurro il vero Utero = Delphos della vita primordiale da cui ogni forma di vita è sviluppata evoluta,apparsa prima dal mare .!

Tutto questo semmai , vogliamo sapere o tornare alla vita primigenia, non dell’epoca delle caverne o di mirabilia secondo l’era di quell’EDEN giardino mitico come era denominato il Paradiso Terrestre in Mesopotamia. E del mito non senza un Angelo a guardia con la fiammeggiante spada  all’entrata per impedire ad Adamo di rientrare. Mito a parte la dimensione Ittica quella che tanto ha affascinato Jacques-Yves Cousteau- l’esploratore, navigatore, militare, oceanografo e regista francese.che dal 1959, ha acquisito il grande prestigio in campo subacqueo e scientifico che è riuscito a katabasi- discendere per primo – nelle profondità sino allora proibite con il suo Batiscafo precursore dei moderni sottomarini all’altezza di tale compito e navigazione a grande profondità.Chi potrà collimare con questa similitudine e rivelarsi nel grande ruolo di esploratore degli abissi, oggi che ben altri slanci ed affondi dimensionali tra gli abissi spaziali e sia sotto e sopra la nostra sfera terrestre sono il novello campo e palestra di navigazioni extra planetari ormai arrivati con le sonde batiscafi di latta sino ai limiti del sistema solare !Giunti a tanto non c0è che attenderci allora MER(mare) Grande (Mare in romeno)la MER meraviglia giusto Jus Juras da ammirare, osservare sulla linea dell’Orizzonte finale .

Coincide allora così persino la genialità di chi ha ideato i primi rudimentali mezzi per operare e lavorare sotto acqua. La tuta per respirare, le macchine per dragare le profondità dei fiumi, e quanto alla navigazione la cosa impensabile per un uomo di terra tanti disegni di scafi e mezzi navali e sia terrestri sino a poi a quello per innalzarsi nel cielo. Tutto concepito e disegnato da nostro Leonardo da Vinci, disegni eloquenti che insinuano come tute queste lungimiranze debbono aver avuto ispirazione non certi dai sogni ad occhi aperti, da ma una attenta osservazione marinara giovanile, la cui testimonianza è ancora avvolta nell’oscurità o nei suoi resoconti andati persi. Alcuni anni facendo i mozzo su una nave ? Tale accuratezza navale su scafi e progetti non può che così giustificarsi – spiegarsi con la sua OTICIL OTTICA ed acuta osservazione eternata nei suoi codici e studi.Oltre che non negare che Lui steso descrive quella visione o viaggio in ARMENIA …e il Diluvio e il Monte stesso dell’Arca di NOE‘ e il terremoto che avvenne allora(Bagdad) un preciso dettaglio. Non un fatto immaginario, l’evento realmente accaduto nella terra di tale fascino del profeta Maometto.Racconto o memorie che altri attribuiscono o invece al lato nascosto di un influsso arabo scientifico di tale cultura così nella vita del genio toscano.

Una Traccia esiste anche se il suo resoconto sia ancora trascurato che del genio sia pure l’idea del suo viaggio ? Memoria o Cosa non da escludere dato che Firenze era il crocevia di tanti scambi culturali e incrocio di idee dai paesi lontani grazie ai traffici commerciali. Altro che Addio a Giovinezza scapestrata – sotto i cui panni ci sono stati eventi che si intrecciano vicissitudini ancora da mettere a nudo, nell’età in cui sé è sani come pesci che amavamo tuffarsi anche a rischio e nuotare nel mare della vita.  Forse oggi pochi possono come il giovane Leonardo- Lionardo arrischiare di lasciare casa e la sua città per avventurarsi nel mondo da esplorare come allora ancora solo il velo di tanta magia e carico di suspense da Mille ed una Notte. Oggi quali sono i Lidi che possono prospettare l’avventura ? Il Giro del Mondo in barca , l’esplorazione solitaria di chi osa attraversare l’Artico da nuovo Ulisse che combatte contro il ghiaccio il freddo polare invece di Nettuno o Poseidone , quello che i greci hanno denominato l’ENNOSIGEOlogico scuotitore di madre terra ? Ora come si dimostra abbia in corso tanti sismi e con tale potenza che fa tremare tutta la nostra terra.

Bisogna essere come Pesci o anfibi o padrone di ogni anfibologia o anfibologia onde così sondare, scrutar allora nelle profondità le cose nascoste o negli abissi spaziali oceani oscuri . Tra Black Hole su cui meglio saper assestare un guizzo, il Grande COUP = COLPO = ICTUS (in latino) per riuscire a fare come l’AQUAMAN o il reale Omo palombaro, il submarine o meglio come da Yellow Submarine partecipare al grande clan di suonatori e cantanti sulle rive del mare , quello ligure (LIGURE =Sonoro in greco Ausonico) di casa nostra che dal suo balcone incanta ad ogni stagione la Nazione con le sue sirene o sirenetti o maghe circe ???. 

Ecco il fascino del submarine e così che nel latino si svela essere:

L’Urinatoris è quindi il Palombaro che ha in chi sa scendere nelle profondità per così scovare le scabrose coquille, le conchiglie che racchiudono la Perla! Da bella metafora questa che gioca aneddoti e allegorie sia tanto dal Vangelo sino alla filosofia cinese e religioni,ma che hanno tutti nella Grande Perla” Margaritas” o la Bellis Perennis (latina traslazione x Margherita) da essere la COSA rara rarissima di grande prezzo !. Che come è narrato – chi così vende tutto per possederla… come fosse pari all’entrare nel Regno dell’OURANOS MARE CELESTE o dei CIELI (Vangelo).

Dunque il Mare ed il Regno dei Pesci , il Pontos o Talassas o JURAS (il mare in altra lingua nordica) richieda così un grande JUS JURIS ovvero GIUDIZIO tanto con il PIEDE sulla Riva della Terra e sul Mare su questo mondo, ragionare con la testa non con i piedi. Quindi quanto qui detto – mostri – Chi sta allora a cavallo tra queste sponde ? Ove der stelle infatti siede-  La Donna stellata così circondata e sia  avvolta dal SOLE sino al CAPUT – TESTA coronata – in Alto tra le 12 Stelle e poi in giù- basso, ai suoi piedi , sotto il suo tallone, calcagno – la Mezzaluna Araba ed la testa del Serpente micidiale…..

Ecco che dire giù- ai PIEDI & PESCI = Пища -Pishcha (in russo) la fonetica dei PIEDI balza bene in accordo con la celeste astrologia che pone questa parte anatomica con quanti siano marciatori, ballerini. Pedestri, pedoni, pedestrians, maratoneti, calciatori e tifosi senza tregua.

Annata quindi dinamicissima per i  grandi escursionisti, scalatori e gambe in spalla  e sia strollings – marciatori, ed i tanti fedeli pellegrini dei luoghi sacrali secondo le varie fedi.  Si legga pure ogni idioma – Qadam o REGL(arabo) che mai escluda senza fare passi (the Pace) falsi !Mistero di queste anfibologie inglesi The FOTT, the FOOL, The FOOD….etc! Ma non basteranno solo i Pesci per nutrire e sfamare i popoli indigenti, anche se CRISTO ha fatto il miracolo della moltiplicazione dei Pesci, mai più ripetutesi a saziare gli affamati.

Allora scopriamo che il PESCE & ICTUS in greco sia così il Cibo allegorico – del corpo dell’UNTO del SIGNORE ovvero in greco KRISTOS & KHRISTOS & XPYCTOC ! Allora – mangiare il Pesce fa bene, incluso nella dieta Mediterranea, ma altro è il cibo che deve nutrire la nostra fame di CIBO = the FOOD nell’anno del FOOT e del FOLL The FISH – un Pesce …allora d’Aprile.

Tanto quanto non manchino i colpi o beaucoup sulla scena – allora non mancheranno le Sorprese…che di certo semmai sarà dal mare PONTOS (come quello in atto a Genova)stesso – anche a portarle a galla o saranno pescate cose inattese – svelate ? Solo da chi naviga o fa il Grande Pescatore sul mare vicino e lontano. Cosa c’è dunque che ancora entro le due valve scabrose del tempo , cosa cova e macchina sotto gli abissi impenetrabili che si possa indagare per scoprire a tempo quale sarà – la PERLA !( in ogni idioma globale sicuro svelamento di altri sensi).

Infatti secondo il Mito cinese che ha il Dragone e la Fenice fare Guardia alla Perla, così tanto preziosa, da barattarsi con ogni altra aurea & giada ricchezza. Lo strano modo di evocare allora il – Non gettare la Perla ai Cani ed ai Porci, che ci mette in guardia dai Pescecani o dagli Squali (the Sark Orientali & Sark= Oriente ) che in questo anno Pesci hanno campo d’azione, perchè di fatto saranno a loro agio a giocare competizioni-guerre, scontri, attacchi navali ed ittici.  Dato che Bene lo insegna l’esempio primario dell’oceanica madre natura che il Pesce grosso mangia il Pesce piccolo. Regola e legge di Natura…che nessuno può contraddire come neppure la Grossa Rossa Bestiassa PUTIDE di cui narra il Nostradamus nella Lettera Farnese(la Russia sotto il segno dei Pesci)…Passo dopo passo ed avventura.

Quanto basta allora sospettare – nell’anno Pesce – quale sia il Grande COUP,il grande colpo o botto o il dell’ICTUS che avrà nell’ICTUS,il Pesce anche cristiano . Chiaro memento o detta Metafora + lampante su CHI (IKAN – Pesce in indonesiano)Chi Possa (I KAN)corrispondere e incrociare il segno storico che somma tale logos o coincidenza fonetica + la cronosemantica ed quindi l’evidente fedelissima iconografica così racchiusa in una Sola Parola Lampante .

Detto questo ecco l’abecedario che qui abbiamo stilato ed esposto che non sia dai soloni “scartato- rifiutato o trascurato. Perchè se si tratta della PERLA che sta submarine sotto il mare ! E chi non è palombaro sarà inutile che cerchi TROIA o si creda Indiana Jones. E sopratutto non bastano pesci isolati, ma ci vogliono nuvole e branchi di pesci e megattere o balene per mettersi in campo ed agitare bene le acque dell’Aquaman o del Mostro Marino della futura Atlantide o Città del Sole ed ogni novità del Pesce di Ferro o mezzo navale ch. Faccia comparsa sulle nostre rive o mari da azzardoso segnale , da tempo foriero di sfide latine. Uomo pesce avvisato o colui che sia a tempo bene il Salvator …dalla Balena come Giona ingoiato prima e dopo poi sputato sulla riva per continuare la sua missione di profeta…a convertire anche i Niniviti alla Fine del Tempi !