L’IMMAGO MUNDI sulle rive dell’Italia che si desta ?

Viviamo nell’Era dell’Immago Mundi tanto manifesta sebbene alcuni oltreoceano sono fissati se credono ancora che terra sia quadrata. Ci sono persone che nonostante le prove su prove celesti dell’esistenza di altri mondi e pianeti tondi e sferici, Marte Venere, Mercurio etc…ci fanno compagnia da miliardi di anni. Meglio dire da Eoni perchè l’età stessa dell’universo nostrano dicono che si aggiri attorno ai quattro miliardi di anni, dall’origine e formattazione e formazione del nostro rotondo pianeta.  Così pure lo descrivono i Maya-Quiché nel loro libro sacro, il Popul Vuh e tanti altre tredici cieli…dimostrando di avere una grande passione per l’astronomia e calcoli delle orbite di Venere e relazioni con gli anni solari della nostra Terra. Nessuno mette in discussione tali conoscenze remote prima delle nostre teorie copernicane. Eppure cialtroni misticheggianti hanno la loro corte di credenti e quanto peggio anche in campo religioso ,l’oltreoceano è stato ed è purtroppo utero di tante deviazioni che democraticamente raggiunto il numero legale, sono diventate entità, chiese, comunità, stati, bandiere, grandi meeting e sintomatologie aberranti che sono frutto di una pseudo scienza , proprio nel paese in cui la scienza é pragmatica e comporta ogni giorno sempre nuove scoperte e applicazioni tecnologiche.

Il Mondo ha quindi indossato il progresso come una veste e una moda sempre in auge che mutevole e ricorrente ad ogni stagione ha il suo exploit commerciale. L’onda dei media che suggerita o sublimale calamità televisiva e pubblicitaria imbocca così i bisogni ed i sogni dei popoli. I grande Moloch del consumismo impera su tutti gli Empori e e super iper mercati a cui accorriamo come pecore per soddisfare i nostri appetiti e fare rifornimenti al Frigidaire.

Questa è la routine dal giorno alla notte. Questa è la grande giostra dei milioni di soldatini , gregari, lavoratori, uomini e donne, giovani e bambini dotati del proprio cellulare a spicciare poche parole e meglio parlare con le dita – fissare immagini da un capo all’altro della nostra città o metropoli.

Pochi così sovrastati da tanto fermento e tran tran e addio ai passi lenti dei passati anni Cinquanta-Sessanta.Quanto è cambiato il mondo così entrati nel XXI° secolo….ma non su una Ferrari.Ma ben su altro Ferrato Ferrarese ! Addio alla pace con passi silenti della quiete antica. Clamore su clamore. Stadi colmi in cui si celebrano i giochi e le competizioni che affollano milioni di individui sugli spalti, pardon innanzi agli screening della tv o del palmare. Dialoghi muti con le orecchie impegnate ad ascoltare frequenze sonore ed quanto altro ci seduce da tecnologiche Sirene, non proprio come Ulisse legato all’albero maestro della Nave. Eccoci così navigare o barcamenarci sul mare dell’esistenza. Incatenati, affascinati da tante seduzioni tecnologiche virtuali , a tal punto che fitness , sport , avventura sono ingredienti di una miscela traslata nell’immaginario sognando di esser degli Indiana Jones…quanti invece comodi comodi tra i braccioli di una poltrona allora amano o preferiscono stare confortevolmente sdraiati.(ringraziamenti per l’Imago Ciripiza  su di Giri ! )

Ma tutto questo non fa bene allo spirito o all’anima. Salvo rari egocentrici amanti del silenzio o della solitudine , forse misogini ? Scrutano in se stessi e meditano o meglio riflettono…che la vita moderna dovrebbe avere altri ritmi. Nostalgia per l’orizzonte mirabile della natura che ci è stato sottratto, ora che siano sin troppi su questa pianeta rotondo, e per nulla quadrato o inquadrato. La realtà che allora vale un soldo bucato come quello dei cinesi rotondo e con al centro il quadrato…per essere il dischetto così impilato nell’asta verticale che fa da portafoglio. Monete o uomini altro che inquadrati nei ranghi del sistema. Dominati dal dio Denaro. Valutati solo da quanto abbiamo sul conto in banca. Ricchi e poveri…miliardi di esseri viventi che ha differenza degli animali istintivi per natura, noi invece pensiamo, riflettiamo, soffriamo palleggiandoci tra il senso del bene e del male, dell’inutile e di quanto sia inutile e negativo. E obbligati in ogni modo a procuraci il sostentamento ,l’argento , la pecunia, altrimenti se non ci diamo da fare perso per perso finiamo sul lastrico. E di certo non sogniamo come Celentano di fare il Profeta…tanto prima di Grillo, farsa o premonizione lungimirante che ∂a tempo abbiamo perso, la nostra libertà di un mondo migliore, da quando abbiamo scoperto che da decenni hanno dilapidato il nostro patrimonio e la ricchezza della nazione e del popolo Italiano, tanto che chi è anziano, Senex Walde, ha visto i suoi risparmi andare in fumo e non certo busserà alla porta a chiedere l’elemosina.I risparmi da formica, altri che hanno fatto le cicale, costoro hanno festeggiato e mandato le banche a rotoli e così tante Casse di Risparmio – Saving Bank qui in Italia ed altrove hanno strozzato, tirato cinghia o meglio impiccato non pochi.Tempo da Lupi ,sono questi per il povero gregge che ha avuto mendaci pastori. La parabola del Pastore che va alla ricerca della 99 pecora persa…chi mai sarà ? Ho detto Pastore che consiglio di leggere in latino e greco antico. Un logo celebre che è manifesto a caratteri colossali sulla volta a cerchio del Tondo – HONDO(in giapponese) il Massimo Tempio della Cristianità ovvero in San Pietro.

Ma qui non si tratta più di Pastori di greggi o Capi popolo ma di quanti hanno pilotato dietro le quinte, culisses. Tresche dovute ai foschi burocrati, i veri rei di questa nostra tribolazione economica, del nostro futuro e freno, intoppo, sbarro per la generazione che oggi vive questo clima, l’escalation o Didaskalion – scuola di vita così amara esempio contro cui dobbiamo lottare. E (K)nulla ci servirà se non abbiamo dentro le motivazioni.Ideali, pulsioni, quasi come D’Annunzio o Rex Nunctius !

Abbiamo tanta fame di Idee di rinascita ora prioritaria affinché le scelte da ora primarie possano partorire per bocca di maestri ? Ma come in ogni secolo pesa sempre la grave assuefazione ad ogni fazione e partito. che se  così viene sepolto con il passato. Porta aperta come il giubileo benissimo alle novità.

Le impellenti innovazioni (Novità Kainos in greco) che sospingono allora ogni lupo, torello, veau (in francese) quanto il suo Cuore o come Cuor di leone avvenga = advingt<XX>al giusto soffiare del Vento bene sulle Vele come disegnate nell’Albero maestro …del Cambiamento, grazie al Vento “Anemos” in greco Katourizo significa avere il vento favorevole , che bene da cinque secoli già Leonardo da VINCI ha disegnato quel cane-lupo di mare con l’occhio sulla bussola mentre volge verso le Rive della Grande FENICE (VENICE) Aquilana sulla Sfera Terrestre, Tonda HIONDA presagio di Potenza planetare. Questo per quanti prevedono solo nero e male. Invece dato – il Male Punicum o il Male da cui bisogna assolutamente fare la Cura da Cavallo e Destriero (LoMA in Cinese ROMA) per guarire a tempo perfetto ….!

Annunci