TUTTI VOGLIONO la LUNA. Post l’ECLISSE o au ECLAT du BOIS ?La pagliuzza nell’Occhio da togliere per guardare al prossimo FUTURO.

Il fascino dei cieli è come una calamita invisibile forza pure psico magnetica a cui nessuno può sfuggire a tale immenso potere e fascino e sia l’incanto millenario die poeti ed ispirati senza tempo – visioni e immaginazione che per ognuno di noi ci ha fatto così sognare.  la Luna quanti – ha fatto sognare dall’Alba e dalla Notte dei Tempi come dimostrano le remotissime conoscenze che avevano gli antichi sumeri e babilonesi attentissimi osservatori dei Cieli.

L’astronomia o l’astrologia è di fatto universale studio e naturale inclinazione di ogni civiltà passata. Indiani, Cinesi, Maya, Aztechi ,Greci,Etruschi Celti etc…hanno trasmesso un patrimonio di miti e di elaborate fantasie popolate da Dei o semidivinità così fissate e divenute poi Luci o le stelle dei miti zodiacali. Arcaiche leggende bene dovute e secondo il fato che intrappola anche il Dio dell’Olimpo lassù. Come lo furono esaltatati e divinizzati i grandi Eroi antichi . Tanto osannati come lo erano Re o Faraoni, Sacerdoti, Profeti che dopo la morte,per tutti dopo il rituale dela morte – Incominciava il Viaggio DIOTHEUS …verso i cieli e divenire essi stessi degli DEI.

Tanto come imperatori divinizzati cosi chè l’anima o lo spirito doveva al fine esistenziale dannato o venerato così posto inanzi al bivio dei Campi Elisi o Paradiso celeste o il regno degli Inferi, la cupa orrida caduta negli Inferi o la Scalata ASCESA ASCENSIONE a Cieli è la destinazione di chi era fatto DIO – Conclusione dunque pragmatica- di tale credenza-fede- verità- inculcata ovviamente come sappiamo in più religioni. Cristallizzata concezione bene evidente nella religione Cristiana. Poi chi non crede in queste SINKO & Quintessenza o una VERITA’ di FEDE d’aspettazione ultraterrena, può andare a farsi friggere- arrostire nell’inferno che vuole.

Dante con il Suo Paradiso, Inferno, Purgatorio ha edotto nel migliore dei modi teatralmente e con maggiore vividezza con i suoi giorni – così da incallito regista dipinto vivamente questo scenario. Descrizioni efficace che colmava ogni mente con l’immaginario quanto il Dio stesso che come un Sole diventa una images per ogni credente soggettiva che ha nella sua propria testa anche dei più ottusi. Tale meta, la tappa da traguardo finale anche quanto coincide o divinamente promesso nel Vangelo – il Viaggio nell’Empireo Celeste per ogni giusto che poi brillerà come una stella nell’arco dell’infinito firmamento(è scritto nella Bibbia) e tanto più che pure il profeta Maometto , è così asceso dal monte ove ora sta al KUD, la santa-Gerusalemme – con il suo Baraq. Il destriero alato dal corpo d’asino e la testa da angelo.

Spiccare il Volo.Viaggiare o volare nel cielo, era di fatto non cosa virtuale, ma l’esaltazione religiosa così radicata e che fosse bene reale , la cavalcata oltre le nubi stesse per salire così a pianeta dopo pianeta, sfera dopo sfera, su Marte,Venere, Mercurio,il Sole, Saturno etc.Dimore divine,celesti del Signore dei Mondi EL biblico o Allah.

Nessuno ha concepito che il viaggio nei cieli fosse astratto, immateriale . Molto fisico accompagnato anche dagli angeli – come avvenne per Elia e Enoch sul carro di Fuoco. E sia così bene descritto dal profeta Ezechiele. Lui lo vide infatti Tuonante e turbinante ruota entro la ruota con in esso seduto al centro del trono(consolle) l’essere vivente dalle Quattro Facce dei VIVENTI – Tessera Prosopa = La misteriosa quadriglia o TRETRAEDES DIVINA! Quante complicazione di chi guardava ai quattro lati per navigare tra terra e cielo.

Ma non sono mancati gli immaginari voli Pindarici dei greci che hanno avuto modo di sognare di volare – navigare sui mari della Luna già tremila anni fa. E prima ancora di arrivare a Giulio Verne. La  Città di Ferrara ha lasciato ai posteri delle Opere poetiche tanto famose in cui Eroi e Cavalieri ed Eroine e chi poi sulle Ali equine dell’Ippogrifo salgono sulla Luna a ritrovare la propria persa MEMORIA(Orlando furioso).

Ma si dimentica l’altro grande ferrarese di tale FERREA FE RARA (Fe città della Fede rara…)che in merito all’astronomia è un enciclopedico autore ancora ignorato, che prima ancora di Galileo Galilei descrive la grande macchia rossa su Giove disco discoprire…!E immancabilmente offre descrizioni della salita sulla Luna pure – Ai suoi gradi oscuri (lato oscuro invisibile)gemello e po su Marte che ritornerà alla sua originale rivoluzione(assetto planetario) e che verrà scoperta l’acqua grazie alla Gallia Cisalpina ( Padana !!!! Alenia Spazio !)-

E’ partita l’ESCALATION planetare e così eccoci ai primi passi e siamo lanciati sino al SETTIMO CIELO – Quello reale astrofisico su cui oggi v con i nostro occhi umani e tecnologici bene ammiriamo le meraviglie. Ad ogni santo giorno come la Scienza ora ci svela, così come ci siano poi oltre i quintilioni di pianeti . Ormai si è abbiamo capito che popolano la nostra galassia…..sino all’Universale Popolo dei cieli(?) o la DOVITIA DO VITA...perché + chiaramente detto che: SUB NUVOLA(galattica) INTELLIGENZIA – ancora da scoprire nelle STELLE BIBENIE, come già lo predice SIGISMONDO FANTI nel suo TOMO di cui abbiamo fatto studio nella SUMMA PROPHETICA(2006).

Bando ad ogni dimensione che sfugge al senso reale e concreto. La fantascienza è stat superata ci manca solo la teoria applicata , l’energia assoluta e poi da oggi di fatto l’equilibrio dell’antitesi- contrapposte equazioni , possano dare la soluzione unitaria con una sola divina che sia la Concezione celeste – sia fatta quotidiana.

Batteri invisibili di questo cosmo oggi siamo pulviscolo di sabbia nell’oceano cosmico lambiti da stelle e dal calore e questa è la VITA per cui siamo ottimisti e anche stufi di aride visioni , e lottiamo allora contro ogni tetro inferno e non trasogniamo solo per il Terzo Paradiso reintegrato di Pistoletto.O l‘Infinito simbolo che già è apparso nella stazione Spaziale e poi anche arriverà sulla Luna e predicono pure su Marte ! C’è una grande Fucina alle porte di Torino(Alenia) Allora davvero ora et labora- dobbiamo sgobbare tutti per un traguardo stellare – Ci nutriamo con occhi e orecchie e tables- così di molte informazione. Foto, images spaziali, tanto quantum così allora possa farci destare dal tanto sonno e indifferenza umanitaria – per quanto accadde in questa Terra . E così che pregustiamo i fortunati viaggiatori che per primi dimoreranno lassù e vedranno il cielo pieno di stelle da un punto posto = der stelle + stellare abisso celeste , da privilegiato space man di cui siamo quasi dal tempo e progresso un poco invidiosi…di non aver l’età per diventare astronauti.Esploratori di altri mondi.

Ecco perchè così infatti ora guardando la Luna che ci porti Fortuna c’è quel pizzico di sale chiamato Desiderio di gustare il Cielo e di stelle. Lo sappiamo bene quello che è stato profetizzato da oggi sempre più vicino alla nostra dinamica novella Generazione …come predice il sommo poeta Dante :

– SECOL si rinnova (RENOVACTIO MUNDI) torna GIUSTIZIA(TIME-TIMEO) e il Primario Tempo Umano (quando la) PROGENIE DAL CIEL scende Nuova …”

Ovvero quale sarà la Nuova Generazione nei cieli ? Quella NATA

che vedrà- assisterà al Compimento mentre il SECOLO si RINNOVA?

S E C O L O   N U O V O   –

Ecco forse il Rebus celante l’arcano-aracno della Datazione ? L’enigma dantesco per gli intelletti sani !.

Annunci