L’ultima new word su Curiosity Mars

L’arrivo o meglio la discesa (katabasis in greco ) della sonda Curiosity (in arabo curiosità NasnasaNASA omen nomen ) su Marte nel mese di agosto 2012 ha acceso l’orizzonte del cielo marziano con le due Lune Phobos e Demos mentre sulla Terra abbiamo il mese delle Due Lune (Blue Moon) a settembre. Coincidenze che intercorrono tra la Terra e il pianeta Rosso a milioni di kilometri ( dai 49 ai 90 milioni di km circa le distanze). Questo è un balzo tecnologico quanto artistico (arte = tekne in greco) che ha visto nel tempo immaginare questo istante ed il coronamento del sogno che ha origini lontane. Si è portato su Marte, un Codice di Leonardo quasi a prefigurare che il sogno del volo di questo genio, non sia solo il grande passo per l’umanità alla conquista dei cieli preconizzata da Leonardo da Vinbci e sia in varie quartine da Sigismondo Fanti che Marte un tema molto vasto :

E molti terrestri e acquatici animali monteranno fra le stelle(sui pianeti) ..per causa delle stelle si vedrà gli omini esser velocissimi al pari di qualunque animal veloce…che con pietra e ferro(metalli)si renderà visibili le cose che prima non si vedevano. I razzi solari accenderanno il foco in terra,colli quale s’infocherà ciò che sotto il cielo e ripercossi nel suo impedimento ritorneranno in basso (discesa= katabasis ) ! E dal monte che tiene il nome del grande uccello piglierà il volo il famoso uccello ch’empierà del mondo di sua grande fama ! O meglio : piglierà il primo volo il grande uccello sopra del dosso del suo magno Cecero et empiendo l’universo di stupore,empiendo di sua fama tutte le scritture e gloria eterna al nido dove nacque !.

Queste profezie o sentenze incomplete che Leonardo ci ha lasciato hanno un senso solo se ci immergiamo nell’atmosfera del suo tempo, e confrontiamo anche i pensieri di altri suoi contemporanei o meglio del suo factotum “ meccanico” che Leonardo chiamava Zoroastro perché esperto soprattutto di cieli, astronomia-astrologia del tempo alquanto singolare allora. Molti hanno visto in questo compagno di peregrinazioni Tomaso da Peretola (Tomasino) il primo aviere che ha collaudato la macchina volante  (Pteros in greco ) ideata dal Da Vinci, e legata a tale uomo volante ,cosa che da cinque secoli è rimasta nelle pieghe del tempo.

Ma la nostra lettura e scoperta e analisi dettagliata del Testo di Zoroastro sommo conoscitore dei cieli,o padre dell’astronomia che Raffaello come Zoroastro contrappone a Tolomeo nella Scuola di (Minerva Pallade ) Atene che insegnava che la Terra era al centro del cosmo, ma che nel Rinascimento aveva già chi manipolava lenti e strumenti ottici e congegni da costruire prima di Galileo Galilei, per riflettere le immagini delle stelle , quanto insegna, che i grandi cultori e maestri del Rinascimento discepoli della Teoria Pitagorica o pagana che consideravano il Sole-Apollo, Helios al centro del Tutto.

Era la Teoria astronomica sostenuta dagli imperatori romani(Eliogalbo)che personificavano l’imperatore come un dio o Apollo solare, raffigurato nelle moneta e nella statuaria, ma per secoli come teoria pagana la Chiesa ha avversato sino poi a bene convenientemente poi conciliare nel Soli Deo o Unico Sole Invictus rituali pagani e latini così convergendo in una sola data, il Natale come Giorno di nascita del Dio della Luce e quello del Sole di Giustizia: Gesù Cristo, sommando celebrazione antica e quella cristiana. Non è questa la sola manovra del sincretismo o escamotage per far coincidere feste pagane con quelle della nuova religione.

Molte filosofie e concezioni Pitagoriche dovute alle menti antiche sono così risorte e hanno dato linfa al fervore che ha alimentato il Rinascimento Italiano. Classici e testi dell’antichità latina (Vitruvio)hanno ripreso auge e sono diventati i canoni che hanno ispirato le menti geniali del Cinquecento.

Ogni principe italiano o papadell’epoca si ammantava delle allegorie di Marte o di Venere o di ogni altro alato Mercurio olimpico per magnificare le sue gesta incluso quanto di leggendario si traduceva del fantomatico egiziano Ermete Trimegisto o studio della Horapollinis Hieroglyphica che lo stesso Leonardo ha letto. Il giovane toscano nato il 15 aprile a Vinci nel 1452(h : 03.00)vale la considerazione astrologica in auge allora , come quella notissima su Michelangelo , a posteriori per dedurre dal suo segno natale, le declamate virtù ed inclinazioni. Magnificate quello di Michelangelo perché mai non dovremmo spiare le suggestioni di chi nacque sotto il mese e segno dell’Ariete (Aries latino)dominato da Marte (Ares) che conferisce le inclinazioni alla sfida e competizione dei colpi di testa d’ariete e del genio tutto militare che si rivela sia con la spiccata inclinazione alla meccanica o tecnologia, l’Arte e la strategia bellica, l’uso di armi e sistemi e macchine (arieti bellici) e ogni immaginazione che proprio il grande genio ha partorito e lasciato nei suoi svariati disegni progetti e robots e altro di ineguagliabile in ogni campo dello scibile, da essere quella somma di future branche della meccanica per ogni opera di pace o di guerra e quanto altro c’è ancora da tradurre che fa coppia con l’altro pensiero fanta-tecnologico di Sigismondo Fanti.

Omen Nomen ! Prioritario resta il grande genio marziano ovvero ingenius arietino per la sua acuta curiosità innata, la vera molla che lo ha portato ad esplorare ogni cosa possibile perché ha relegato la parola impossibile dalla sua mente. E come molti davanti a questa parola, si sono bloccati ,tutto al contrario dei geni che hanno escogitato le soluzioni che hanno fatto marciare il progresso!

La Curiosità come dote familiare, che non ha freni o foglie di fico così espressa da Leonardo pure con l’abilità macina, sinistrale disegnare raffigurare le cose con la sua mano, di cui ci restano schizzi e accurati progetti tecnici e meccanici di una pletora di strumenti e congegni per ogni uso. Cosa che oggi con grande maraviglia constatiamo essere lungimiranza attestata nei suoi Codici. Ma questa maraviglia non è fine se stessa, è pure condivisa dal suo factotum Zoroastro, altra mosca bianca ?Compagno di imprese e altri aneddoti poco conosciuti. Indagine che ora alla luce, dopo tale scoperta del suo testo, che celava o si calcolava e montava i marchingegni occorrenti ai bisogni di Leonardo, dettagli su cui nessuno mai ha fatto luce. E che ora anche su Marte leggiamo degli aneddoti composti in quartine dall’astronomo denominato Zoroastro & Sigismondo Fanti , espone con ricchi dettagli come quello sul Primo Volo, argomento già esposto (vedi Lezione Politecnico Milano).

Ma ciò che alimenta la nostra curiosità perché parla di Marte e di Venere, pensate cinque secoli fa cose incomprensibili allora e anche prima dello stesso Galileo Galilei, ma non oggi che abbiamo dato alla luce un testo, che dall’Europa all’America si studia e si cita il Fanti per le sue svariate e dettagliate informazioni tecnologiche ovvero il Ventaglio sullo scibile umano che ha dimestichezza con spazio tempo, proprio come il Fanti svela iniziando da Marte sino a Giove e Venere. Di Marte ci anticipa sul filo del tempo che collima con l’attuale:

Quando Marte ritorna nel inizio della inclination (nation) tua infortunata De Cisalpina Gallia e de Togata. Le acque ritrova per tuo benefitio-(7-77) 

Qui di certo è una mosca bianca chi ha scritto, cinque secoli fa queste specifiche su Marte e sulla sua inclinazione (asse del pianeta ) e inclinazione nel medesimo tempo critica o peggio nation tua infortunata ,il decennio della crisi che riguarda l’Italia e quella parte del nord Italia, la Gallia Cisalpina o Tata togata (?) che in relazione al Marte , ritroveranno le acque , precisamente l’acqua sul pianeta rosso. Di importanza primaria e vitale e trovare infatti l’acqua tra le orografie del deserto marziano. E chi tecnologicamente ha approntato le sonde e i congegni a tale scopo come effettivamente vede l’Alenia Spazio (Italia Cisalpina) e la Tata gruppo tecnologico indiano associato nella stessa impresa spaziale. Nulla di nuovo sotto il Sole dei nostri pianeti, se confermiamo che l’Acqua delle missioni spaziali ha origine dal Piè della Mussa (Piemonte),da essere l’Acqua più costosa del pianeta per gli usi astronautici. E si aggiungano le altre descrizioni di quartine come iceberg a galla, che leggiamo così riguardo Venere Giove:

Perché Venere con Giove se rinnova 

I lampeggianti raggi in megio il cielo 

Nel nascere suo per le sue guazze io celo 

l’Alta(table)beltate sua(atra)tra l’altre(stelle)nova. 

I due pianeti “caldi nello spazio “che hanno in comune fenomeni e bagliori e lampeggiamenti sulla faccia del pianeta per cosa sta nel nascere suo nascendo come per le perle o perlacee sfere o guazze o macchie – che il Fanti dice: io celo, nascondono la sorpresa di una alta beltate,quella meraviglia da investigare tra la stessa atra astrale oscurità d’altre stelle così si rinnova o si ripete tra le Novae come tra l’altre stelle ! Suggestioni, miraggi e raggi che a ragione accendono lampi di Curiosità.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Nostradamus Marte                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...