ZOHAR – la Proto GENESI dall’IDROGENO (OSSIDROGENO)DEUTERIO& TRIZIO la più remota = preterita lungimiranza sull’Energia prima del NUCLEARE nella Kabbala.

serouyakabbaleCi sono manuali che illustrano il significato dei fiori, il potere magico delle pietre, il potere curativo delle erbe, l’abecedario dei simboli, delle stelle, dei colori, dei metalli e delle costellazioni  e  l’innumerevole pletora o schiera degli angeli ,demoni e dei che popolano l’Enciclopedia fantasmagorica del passato che è il viaggio nell’immaginazione umana che ha eternato queste memorie e ispirazioni . Tradizioni che come fonti – hanno nutrito nei millenni la sete di sapere e la curiosità innata della razza umana. bereschith Quanto esiste un testo così strano o misterioso o enigmatico che ha da sempre del filo da torcere alle menti più disposte ad esplorare paradossi e inventive perchè calamitate o attirate come il miele sono le mosche. Pagine misteriose scritte in ebraico e poi a nostro vantaggio anche già tradotte  in Italiano (l’edizione di Mantova dello ZOHAR)o in francese , che ha uno stuolo di Kabbalisti in campo sul testo che è il Monumento o opera più rimarchevole della letteratura giudaica  e i suoi altri libri insoliti  TALMUD che hanno originato il prestigio di questo studio e indagine risorta come la Fenice ad ogni tempo  e sia al vento del Revival  Kabbalismo (come  la fans Madonna) a rompere il silenzio o il tabù sul libro antico, in cui si ritrovano anti commenti nati dall’Artifizio e metodo o dell’insolita decodificazione che ha fatto scuola  nel dedurre dal sacro testo biblico , ogni parola considerata la FONTE  protogena delle rivelazioni  ad opera di tanti ignoti  o noti maestri della Kabbala, che hanno composto molti libri, in ultimo lo ZOHAR, lo Splendore (di Simon Leon Abocai o Jhokai ) in cui la TEORIA MISTICA(το μυστικό-il segreto in greco) Tomus o Tomo davvero mistico è esposta e divulgata da allora (1300). Da allora spieghiamo anzitutto che la metodologia qabbalistica  riunita in vari testi , è qui riunita nel tomo dello  ZOHAR  di Jean de Pauly -(Paris Editions  Maisonneuve et la Rose 1975 con 5 volumi) in cui ogni ipotesi è stata sommata e tutta così esposta grazie al ventaglio e grafia propria dei termini segni dell’alfabeto ebraico<composto da XXII Lettere> scrupolosamente –  secondo l’esoterismo ebraico . Viene insegnato o svelato come tutte le cose sono nominate  e venute alla luce (creazione divina)  solo mediante il principio o  Logos Divino  ADONAI JHEOWAH , il nome divino che è proibito nominare invano . Perchè il Creatore mediante il Verbo ha creato l’Universo e i trecento sessanta cinque mondi  e così  incluso il nostro mondo, iniziando dalle Acque , terra e sole , stelle gli animali e piante, infine l’Adamo , come è narrato nella stessa Genesi.  Ricordiamo che il Mito del GOLEM ( Praga) nasce appunto da tale fede cieca nel Logos ovvero il potere delle Sacre LETTERE che hanno il potere di vita e di Morte. Ma ritorniamo al mito biblico che insegna secondo i profeti che il Mondo , la Terra sia stata creata 5775 anni fa. Un mito todos topos naif per le menti dei credentima non secondo le speculazioni che i sapienti antichi si ponevano e si interrogavano  sul corso delle stelle, la creazione del cosmo, l’origine  dell’acqua e del fuoco e degli elementi che componevano ogni essere e cosa. Il fascino del prodigio e del meraviglioso si sposa con le Mille ed una Notte del grande miraggio e magico sogno orientale che scorre come un fiume immenso che porta a galla le tradizioni primitive. L’Oriente ha quindi nutrito la nostra immaginazione con tale miele seducente che basta chiudere gli occhi per sognare come diventare creatore di mondi onirici. I romanzieri altro che naif riescono a sfornare capolavori che vendono milioni di copie. C’è in noi e dentro di noi un cosmo fantasmagorico che bussa ogni notte alla nostra mente   tra le Braccia di Morfeo. Cosa abbiano trasognato gli Antichi non ci resta che scorrere leggendo e rileggendo l’universo magico ed eterico che hanno ricamato nero su bianco con la suggestione di tanti arcani esoterismi. Ogni Teoria  antica fa persino concorrenza con le Teorie moderne. boocksecret Da molti decenni ho passato curvo sui tomi enigmatici – Una rassegna che mi ha evocato il passato e sia immergendomi con le sentenze del Nostro sui Geroglifici di Horapollos sino all’Ipnerotomachia di Colonna, zeppo di enigmi che si intersecano da carrefour-incrocio che abbiamo spesso esaminato e fonte di indizi singolari già esposti in altri file , sul sentiero che ha ai  lati non solo l’Erma di Giano portale che possa indicare quale Porta o Via occorre seguire e come affrontare mettendo a dura prova la mente conscia ed inconscio ,processo di amalgama . oltre che poi fare passi allegorici per viaggiare nei gironi del mitico labirinto che ha bisogno del bandolo di Arianna non perdersi. Dopo secoli  o meglio  ultimi tempi constato che dopo tanto revival, ancora mi consta che alla bussola di tanti Savants, manca l’ago magnetico. Semmai di tanto esporre sulla Teoria della Schekhina- o Mercabah, che ha fatto scrivere fiumi di inchiostro e volare l’immaginazione umana su tale Carro Celeste sino al Settimo Cielo. Quel Carro divino descritto in più punti del testo biblico ed inclusi tanti altri commentari esoterici della letteratura ebraica. Tutto inizia con Dio, il punto lo Jod del Principio = Bereschith biblico  allora colui che non assomiglia a nessuna cosa ed è perciò impossibile umanamente raffigurarlo se non con il Nulla ed il TUTTO. Così eccoci al Paradosso che ha poi nell’Uomo fatto ad immagine di Dio stesso… l’Adam Kadmon che come ogni luce di stella è il tratto celeste macrocosmo o microcosmo ideato nel cielo così a designare figure e  costellazioni siderali (dei molti miti)così nello Zohar c’è tale topos umano divinizzato nell’essere che incarna lo Spirito cosmico dei Sefiroti, le sfere, le emanazioni racchiuse in tale uomo ideale o siderale(?) Questa è la protos Dottrina secondo i vari  commentatori che a gradi elencano queste Sfere o Sefire nel  piano o dimensione o spazio e tempo nel ruolo capitale di forze e archetipi  o  potenze o meglio sedi di Emanazione. Quanto è sorprendente è che tutta questa virtuale architettura abbia il suo PUNTO di nascita , ovvero – Principio dal Mare,l’0ceano, l’Acqua che si espande da una sorgente, la prima scaturigine. Questa è la Sorgente primaria – la protoacqua o proto Idro (acqua in greco)o Idrogeno ? Lui è la fonte del nulla e del tutto da cui tutto viene come da una madre cosmica partorito  o meglio dal Padre celeste…che nel mito si correla con il mitico archetipo di Poseidone o il Nettuno Tridentale dell’oceano cosmico. Il Tutto ha Origine dall’acqua che si manifesta da elemento madre- matrice-utero di questo mare-oceano circolare dell’Universo. Poi da tale delphos o utero apollineo (solare?)o cavità incommensurabile si dipartono SETTE Correnti denominate la “ Causa delle Cause” che suscitano così le prime  settenarie emanazioni e  Sette Sefiroti FIAT LUX mediante tale parto tutto esce dall’oceano primordiale. Impossibile quindi scansare l’inevitabile collegamento con il Tridentico Poseidone o Nettuno. E tale elemento o emanazione ternaria delle Acque ,che emerge prepotentemente  alla nostra coscienza ci guida così ad un abbinamento o riscontro  nella tavola degli Elementi atomici. La sorgente primaria o acqua primigenia, ad initio dell’universo ci riporta all’IDROGENO , quale elemento primario dell’Universo. E quanto questo gas negli spazi interstellari abbia una funzione singolare. Tutto dipende dalle basse temperature e sia dalle alte temperature in cui viene a trovarsi oltre che primario proto-topos der stelle sia presente ovunque come Idrogeno, Deuterio e Trizio. A cui si riferisce il potere di scatenare una forza o energia solida mediante il Terzo elemento oggi denominato  Trizio. Una intuizione ? O  Tale è quanto scritto da farci sobbalzare e concepire una applicazione che sfiora l’incredibile  dai tempi degli alchimisti e la loro virtuale pietra filosofale.  Allarmante pulce nell’orecchio della nostra scientificità  nell’immaginare cosa mai possa  alludere questa Rivelazione. Quindi utilizzando l’Idrogeno freddo (iperfreddo) e sia l’ossigeno ,oggi vengono lanciati i Busters spaziali dei vari Shuttle. Prima ancora riflettendo sull’idrogeno freddo che avrà la sua controparte nell’idrogeno caldo, (Fusione ) ed in fine l’Idrogeno TER ad alta concentrazione si rivela un fattore eterno di un possibile dinamismo igneo ( delle stelle) ed ancora altro con ogni possibile tecnologia che sappiamo già esistere ed  a conferma di tanta esatta anticipazione divina o divinatoria che sconfina con quel TRIANGOLO entro cui la tradizione ebraica ha iscritto il nome di DIO.

Abbiamo quindi una sostanza primaria che lo Zohar esprime come il Punto iniziale e puro quanto il Punto dei matematici. Lo YOD come è comparato secondo la lettura  dell’alfabeto Ebraico….le cui tre lettere ci portano tanto ingenuamente a dire pure  DYO ! Dall’Uno o the First o the FORMER eccoci alla formazione dell’Aria primordiale che si estende i tutti i sensi o siti (der stelle) Che è la sorgente primordiale  da cui emanano tutte le Acque(UPDATOS in greco) . Il riferimento all’Idrogeno o gas primario  generatore  delle Acque è quindi STUPEFACENTE! E sia la conclusione  che tale triplice elemento sia(Idrogeno, Deuterio, TRIZIO) poi fonte di grande potenza ed energia (il Trizio è indicato essere la Pietra Bianca)  Incredibile catalizzatore ?E invece per noi appare come un UPDATES…l’informazione che cade a proposito come un fiume d’acqua in piena …travolgente !. Qui dunque pari al passo della scienza nucleare riscontriamo qu nato siano ancora a ventaglio aperte o spalancate le proprietà di questo gas primigenio, sino all’emanazione delle radiazioni della bomba all’idrogeno ( Sacharov).L’esistenza di questi tre tipi dei idrogeno non fa che confermare quello che era già stato svelato e postulato da millenni.  Ma ogni updatos è come una perla racchiusa dentro una scabrosa valva, conchiglia sotto le profondità del l’Oceano. Allora così al bisogno che ci vuole un palombaro o un sottomarino o un Orinator(lat. Submarine) per scandagliare i segreti sommersi del passato. Allora esaminando quanto fu scritto da millenni o secoli , aggiungiamo che le delucidazioni in merito alla tipologia del terzo elemento (TRIZIO) chiamata la PIETRA FONDAMENTALE  Lo IESOD di colore bianco che contiene tutti i colori( occhio alla teoria dell’Ottica.., che non bisogna trascurare perché l’Occhio entro il Triangolo di Dio è così rappresentato e la cui simbologia acquista un senso importantissimo e determinante)  offre così una risposta agli interrogativi e precisa le risoluzioni sulle labbra della scienza moderna, ma con logo remoti e obnubilati o Verbo dimissum , la parola persa. Non andiamo oltre nella complessità della descrizione degli Undici Sephirotici o Albero Sephirotico. Al di là della mistica o dei segreti che tale ZOHAR ancora racchiude, abbiamo innanzi ogni la strada del nostro che ci guida perché propriamente nomina i Sephiroti della Gloria(CABOD), della Vittoria(NECHA) ect per cui strada facendo scoprire altre relazioni che allo specchio della memoria odierna potranno trovare abbinamento con quanto la mente sa accostare   con la Gloria, l’Onore  di riconoscere come il genio antico ha lasciato ai posteri tale lungimiranza  che ben si sposa con il Genio di colui – che  sa mettere a frutto questi input, così attuando congegni e macchine , che come Prometeo portino il Fuoco celeste all’Umanità o nuova fonte di energia per tutti quanti, spezzando le catene del petrolio ovviamente  ogni dipendenza con l’oro nero. Tutto anche se un Novello Ercole ala conquista dell’albero delle Esperidi  dai Pomi aurei , libererà Prometeo dalle sue pene. Spazio quindi al novello inventore che ci libererà da tale mal di fegato che dilania il mondo dai rapaci cannibali che vorrebbero divorare i creatori e salvatori dell’Umanità. C’è forse un prodigio possibile nel nostro futuro all’angolo ? C’è già chi ha costruito questo motore capace di spezzare le catene ? Ora eccoci all’ultimo UPDATES o UPADATOS sull’AQCQUA o IDROGENO o meglio l’OSSIDROGENO da fonte di energia prossima futura alla portata di tutti- Leggere il prossimo file in allestimento : L’OSSIDROGENO, il Motore dell’energia dietro l’Angolo. Applicazioni Tecnologiche – anticobiblios

Annunci

Un pensiero su “ZOHAR – la Proto GENESI dall’IDROGENO (OSSIDROGENO)DEUTERIO& TRIZIO la più remota = preterita lungimiranza sull’Energia prima del NUCLEARE nella Kabbala.

  1. La Kabbala racchiude il grande mistero di come l’universo sia nato da un punto minutissimo e così i vari mondi e Dio. Per noi umani che siamo così piccoli, un nulla in confronto all’immensità del creato, allora possiamo essere un punto dell’universo che può espandersi. L’immensamente grande, l’immensamente piccolo si equivalgono. Allora cominciamo a mettere tanti puntini e si formerà un’immagine, da tanti punti luce nascerà l’idea del nome di stelle.
    Restiamo febbrilmente in attesa del NOVELLO GENIO che con nuovissime applicazioni tecnologiche per l’estrazione del’OSSIDROGENE porti alla luce la nuova fonte di energia, liberandoci dalla dipendenza del petrolio. e dalle 7 SORELLE che ci tengono sotto scacco giornalmente con buona pace dei governi che non mancano di avvilirci ulteriormente con le loro sovratasse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...