Papa Bergoglio contro l’ONDA dell’ORGOGLIO e del Pregiudizio.

turinea

Quante sono le tempeste che oggi si abbattono nelle acque del pianeta ? La liturgia di domenica pontificale – ha coinciso con la lettura dei Vangeli in cui al sollevarsi della tempesta, gli apostoli in ansia destano dal sonno il Maestro che con grande chalance ordina al vento di placarsi. Sbigottiti gli occupanti della barca si interrogano – Chi è dunque costui che opera tale prodigio ?

<l’enigmatica icona del Giubileo con il Salvator Pone TURINEA ?>

Oggi alle minacce delle tempeste nei mari e delle onde dei tsunami epocali , che si infrangono contro gli scogli, invece il Papa ha contrapposto qui a Torino e Piemonte …la rupe della razza piemontese dalla testa quadrata… secondo la poesia di Costa , che induce a pensare che possa fare scudo contro tutte le onde dell’orgoglio e pregiudizio dei razzismi, della senofobia, della diversità di culture e di religione.  Papa FRANCESCO  ci parla in modo semplice. Dice le cose in modo schietto e franco  a tal punto da ispirarsi a San Francesco stesso con la sua nuova enciclica per salvaguardare il pianeta Terra. E che il Sigismondo Fanti nella sua enciclopedia profetica rammenta l’ecologia :

L’Huomo dovrebbe per Natura così amare

come Colui chel tutto lie sempre al Presente

Ma la più parte son si fuor di mente

Che la moneta suol vol adorare.(cviii-viii).

Lezione secolare che dimostra che l’etica ed il rispetto della nostra madre terra è un valore che non si potrà mai confondere con la maggioranza “ merdereit –in olandese” dei folli fuori di mente che amano solo il denaro, il dinero che adorano pari a Satana ! E qui l’esempio del poverello d’Assisi ovvero san Francesco potrebbe davvero insegnare ancora moltissimo al mondo, come fa ora in questi frangenti , il papa Francesco.

Ma intanto  eccoci alla novella grande Generazione (Dor in ebraico) che  ha ascoltato in piazza Vittorio…. il Papa Francesco François…che affrancherà…emanciperà e  spalancherà la Porta (The Door ingl. )affinché sia  come dice il profeta  tanto straordinaria e non affatto PORTA(JANUA) CONFORME ai Romani (Giubilei).

Il Papa ha avuto il coraggio di accusare i despoti del mondo del tasso e dello strozzinaggio e dell’usura perpetrata contro i debitori. L’esempio del poverello d’Assisi resta immortale all’ombra del Tempio Ora che il papa ha cacciato via i mercanti dal Tempio. E si intona così con la preghiera cristiana che invoca da millenni che Dio –  Rimette i nostri debiti come noi li rimettiamo a i nostri debitori. E dacci il oggi il nostro pane (e lavoro) quotidianoURGET NOS !!!!. Tutto così si incrocia in tale ora cruciale  all’ombra della Croce sabauda di questa terra.

3manverticale

Il Giubileo è appunto il ciclico ricorso alla cancellazione dei debiti remoti. Ma manca il coraggio di farlo !  Questo secondo solo dopo trascorsi i biblici 49 anni, perché al pentecostale fuoco illuminatore fosse vero che al CINQUANTESIMO venisse ora come allora che venivano rimesse le colpe, i debiti e sia perdonate, condonate, cancellate per sempre. Il Principio di tale soluzione così sgraverebbe ì debiti insoluti che oggi stonano secondo la mentalità moderna del profitto a tutti costi dei Trusts sanguisuga delle esose  sfere bancarie carie, fatte pagare agli altri . Un  paradosso, eppure questo non è un semplice mito, ma l’Affrancamento , appunto la Liberazione dai tali ceppi o catene inclusa Atene (?) dalla schiavitù di tali pesanti Oneri(Dineri). Agli Occhi di Dio sarebbe il rispetto della Parola di Dio di antica ricorrenza biblica(giubileo) per cui giustamente si solennizzava con così tanta partecipazione popolare la GIOIA e GIUBILO. Allora potremmo affermare che davvero la GIUSTIZIA Divina abita sulla Terra. Ma soffia il Vento ed Venti <2020> delle Onde (in arabo Mutakalleb)dell’Orgoglio e Pregiudizio anticristiano ed anti occidentale, per cui ci chiudiamo a riccio presi dai turbamenti oscuri e angosciosi di tale minacciosa babilonia contro la pace economica e sociale. Non siamo indenni dalla tempesta della Crisi che ha toccato tutti quanti. Ma quante colpe hanno i Potenti ? Degli incuranti Signori del mondo ovvero i Despoti che con le loro leur ed euro strategie, vendita di armi minacciano l’etica propugnata dal Pontefice, perché così è scritto:

 

Tutti i signor  che sanguinosa ria(corsa)

Ministreranno Giustizia, il Sommo Sole

Non vederanno (ciechi) per che Dio non vole

Che in terra(roma)morta la Giustizia sia !( XCVIII-VIII)

 Tutti i Potenti Despoti della sanguinaria ria(rivolta)corsa (politica economica)

amministreranno la Giustizia , che il Sommo Sole (della Fede*) non osserveranno quali ciechi,

Perché sebbene Dio non voglia  che sulla Terra la Giustizia sia morta !

La citazione va unita alla quartina del  Sommo Sole della Vera Fede  all’Ombra della superba Mole che qui pose il VOLTO (Visage-Monviso)Altero(Sindone), quanto bene abbiamo ANTICIPATO sin dal 2004 riferito al papato con il simbolo del Sole e dell’Eucarestia, della Compagnia di Gesù…JB – Bergoglio.

Da allora l’analisi ulteriore oggi conferma quanto stanno in opposizione quella parte dei Potenti Deposti del pianeta, nella loro corsa, ria sanguinaria- bellica guerrafondaia, condannata dal Papa Francesco. E quanti amministrano la Giustizia, le leggi , gli stati e le legislazioni dei costumi sociali. Ma costoro non osservano affatto il Sommo Sole della Fede, ciechi, sordi e muti come le tre scimmiette  o la scimmia che il papa stesso ha citato nel discorso de La plata(argento-dinero)e la Scimmia !!! Logo che non nego, possa intrecciarsi con la scimmia del prossimo ciclo cinese (2016)Di chi Scimmiotta Dio(il Demonio) o peggio la stessa Giustizia sulla faccia della terra.  Ma questo Dio non lo permetterà che si giunga  a tal punto che la GIUSTIZIA sia  in terra(Roma)morta !

cityeticale

Ma poiché restano i ciechi o le tre animalesche monkeys o Scimmie , che non credono nel Sole di Giustizia o peggio , la pletora babilonica degli anticristi e violenti   miscredenti, attori atei e infedeli che non danno peso alla profezia che invece cela quella TEMIS (in greco GIUSTIZIA) JUS JURIS ovvero anche chiamata NEMESI DIVINA che quando meno lo aspettiamo si manifesta, peggio di ogni tempesta che con le sue onde possiamo paragonare al Diluvio, a quel APRES MOI le DELUGE di antica regale monarchia finita con il Sedicesimo di cattivina infausta Semantica XVI° bene latina del dissesto corso della storia  all’angolo – E che allora al  bisogno fatale “Anankè” ci sia davvero che contro l’Onda dell’Orgoglio e del fanatismo , faccia fronte la RUPE incrollabile della razza dalla testa quadrata all’ombra della Mole…e del Monviso …sulle cui rive molta acqua è passata sotto i ponti e altri sono i pontefici che onda dopo onda, come quella del tempo e della profezia la cui fonte è Torino , perché qui bene ricordiamo l’icona a memoria dei posteri che è sempre visibile nel quadro posto nella Basilica di Don Bosco e  della Ausiliatrice  che da gran tempo ci ha ispirato con la Colonna del Sole ed Eucarestia che pone il papa ad oltrepassare tutte le tempeste sulla nave di Pietro. La famosa visione di Don Bosco delle Due Colonne che ancora riserva mistero sul destino del papato stesso.

Annunci

3 pensieri su “Papa Bergoglio contro l’ONDA dell’ORGOGLIO e del Pregiudizio.

  1. Tutti i presenti nella meravigliosa città di Torino per 2 giorni si sono potuti magnificare della santa presenza di Papa Francesco e hanno potuto dissetarsi di tutta la dolcezza e amore puro che il nostro meraviglioso Papa sa donare nel modo più semplice e genuino. Su tutti i canali della televisione abbiamo ascoltato la tanto attesa enciclica di Papa Francesco: LAUDATO SI’, sulla cura della nostra terra, la casa comune in cui abitiamo e come decantava S.Francesco: nostra madre e sorella. Forte arringa agli uomini che hanno sfruttato, avvelenato e deturpato questa nostra “casa comune” quasi sempre per puro interesse economico. Altro momento molto forte, “il mea culpa davanti ai Fratelli Valdesi” che nel suo discorso il Papa ha ricordato il legame che unisce cattolici e valdesi nonostante le differenze, ma che non impediscono una continua collaborazione.
    Lo abbiamo visto in preghiera davanti alla Sindone nel Duomo e dice che su quel telo vede il volto di tutti i perseguitati, degli ammalati, dei sofferenti, degli anziani abbandonati.
    Altro momento importante rivolgendosi ai giovani il richiamo di vivere l’amore nella castità, di amore genuino, promuovere la bellezza della famiglia fondata sul matrimonio anche a costo di sfidare l’impopolarità e l’accusa di moralismo.
    Grande atto d’amore di Francesco nelle Sue ultime parole prima di congedarsi: “Maria Consolata, regina di Torino e del Piemonte, renda salda la vostra fede, sicura la vostra speranza e feconda la vostra carità, per essere “sale e luce” di questa terra benedetta, della quale io sono nipote.

  2. Caro Renucio, sbaglio o nel tuo libro edito da Mondadori del 1978 parlavi di “9 d’umana razza che espellevano Thita e Kappa”, cioè l’europa dei 9 che espelle la Grecia? E poi scrivevi che la causa di un futuro conflitto sarà tra la Turchia e la Grecia a causa dell’ingerenza cipriota (Tsipras?). Ricordo bene?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...