“EXOMARS”: l’Ora di Marte con la Tecnologica dell’Italia sul pianeta rosso.

IMG_2491MARTESALATOL’Italia sta per andare su Marte a bordo del Lander Schiapparelli all’interno del progetto ExoMars. Il ruolo italiano è quello di perforare la superficie per estrarne dalle profondità i campioni da analizzare. L’obiettivo è quello di cercare tracce della vita e nuovi indizi sulla composizione del pianeta rosso. L’Italia arriverà su Marte attraverso la TEKNE- Tecnologia Tecnomare, azienda controllata al 100% da Eni, confermando il proprio ruolo protagonista nell’alta ingegneria aerospaziale: la stessa tecnologia che è già approdata con Philae sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, ora è stata perfezionata per affrontare le condizioni estreme del lavoro su Marte e ricavarne informazioni preziose per il futuro della ricerca. Il Lander ExoMars atterrerà sul pianeta rosso nel 2019. Qui possiamo allora richiamare le quartine che da quasi da cinquanta anni abbiamo letto e riletto anticipando lo slancio spaziale per arrivare a posarci sul pianeta rosso…e così che davvero possiamo dire che celebriamo la liturgia di un incredibile Giubileo astrofico stellare. La Visione precursore del Nostro hanno sempre collimato con la realtà e non con la fantasia romanzata. L’uomo prima sulla Luna e poi la descrizione degli altri pianeti(4-31) e la 4-33:                  (Venus) Venere nascosta sotto la bianchezza di Nettuno

                            Di (dim)Marte discesa per la sabbiosa branca.

                            Giove più unito(simile)a Venere che alla Luna

                            Che appariranno ricoperti di plenitudine bianca.

(questa è la prima tradizione della quartina apparsa nel lontano 1972 e il commento su Gli Anni Futuri)

lunaMARTE

Ovviamente per quante altre quartine confluisca nel Grande Passo “ il Balzo “ che l’Umanità da allora anno dopo anno compie per l’Anabasi , l’Ascensione da Scala alle Stelle. I Paramounts dei profeti come di Sigismondo Fanti e Nostradamus alimentano questa Grande Meraviglia che abbiamo letto con grande tempo di anticipo sui fatti stessi. Perchè loro hanno descritto gli otto pianeti del sistema solare prima di Galileo Galilei e lo stesso Niccolò Copernico che molto deve ferrarese-veneziano Sigismondo Fanti e sia a Nostradamus. I Soloni delle università e chi compone le enciclopedie “ignorano “ o tre…cani imitano le Tre Scimmiette che non parlano, non sentono ,non vedono questo lato poco in luce del nostro grande

R I N A S C I M E N T O V I N C I A N O

a causa della ignoranza , sdegnosi di leggere e capire , quello che hanno scritto con grande anticipo sulla realtà stessa. Carta Canta & Nero su Bianco sin dal 1526 !(Vedi SUMMA PROPHETICA).Questo è un argomento di vecchia data le cui anticipazione hanno sempre ricevuto decennio dopo decennio la conferma. Noi non vivremo abbastanza per assistere a tale Trionfo stellare. Invece pregustiamo queste tappe perché sono già descritte con dovizia di particolari dal Nostro e dal Fanti Sigismondo in svariate quartine astronomiche o astrologiche ,piaccia così denominarle date le mappe planetarie di cui ogni quartina è dotata. Con più file abbiamo esposto la quartina 7-77 riferita a Marte con indizi sorprendenti strettamente connessi alla nostra nazione Gallia Cisalpina(Piemonte).E qui ci ripetiamo affinché bene giovi capire…che persino i numeri hanno 7-7-7- per chi è assuefatto all’enumerazioni dei calendari dalla Genesi biblica , inclusa l’anno 5777….infatti “frappe” bussa alla nostra Porta dei Tempi e dei Cieli !

  1. Quando Marte ritorna nell’Inizio
  2. Della inclinazione-nazione tua infortunata
  3. De Cisalpina Gallia e de Togata(TATA)
  4. L’Acque ritrova (ape) a per tuo beneficio.

(L’Orizzonte -ascendente l’Anabasi in Sagittario con Saturno in Acquario !)

La teoria e che Marte ritornerà come al Principio BERESCITH della sua inclinazione, infatti ha l’inclinazione dell’asse terrestre simile a quello della Terra con quindi le stagioni che sono solo doppie a rispetto a quelle terrestri. Ma questo suo ritornare alle origini ha una lettura doppia. Nel momento stesso in cui tale inclinazione planetare o inclinazione verso Marte vede ed ha la Nazione tua(Italia) vivere la fase infortunata…la Grande Crisi. La Crisi di natura intrinseca all’archetipo di Marte che ha un suo ritorno sul clima politico sociale economico o bellico o altro conflitto , polemica marziale(Guerra)! .

Locus inconfutabile per la Gallia Cisalpina il PIEMONTE in testa – per antonomasia e Togata e de TATA , sono logos che assumono le vesti di questo paludamento togato che induce a svelare in questo campo alpino, chi ha la Tecnologia dall’Alenia alla Tata indiana, associata in questa impresa spaziale nel raggiungere Marte. TUTTO allo scopo prioritario di ritrovare le ACQUE. Tutto questo qui sintetizzato – grazie alla missione prossima ed alle tecnologie dell’EXOMARS che come un Aper che scava il suolo come il Cinghiale (Aper in latino)e ricava dal terreno ogni composto elemento minerale inclusa l’acqua .Tutto quindi per il Tuo beneficio! Infatti l’acqua, le acque diventano l’elemento prioritario per beneficiarne allo scopo della vita futura sul quel pianeta con ossigeno e idrogeno ricavati dall’acqua. Ed l’altra metafora perfetta dell’Ape (the Bee) che cerca il nettare, da cui ricaverà il Miele ! L’interrogativo spontaneo è quante sono le quartine su Marte che il Fanti ha lasciato ai posteri ? Abbastanza da tracciare un quadro che gioca sul logo Mater & Marte ! Da cui il grande sospetto che si deve riabilitare anche l’autore dei Mondi in Collisione , che fece tantissimo scalpore negli Anni Cinquanta. Il suo Marte appunto viene descritto proprio come oggi gli scienziati ce lo spiegano, passato da un’epoca di ricchezza e di clima caldo ad un catastrofe e poi alla perdita dell’atmosfera e aridità e gelo, arsura e desolazione. Non mancano quindi i precursori che hanno creduto opposti a nichilisti che hanno sempre detratto le teorie di altri mondi possibili per l’Uomo. L’Umanità è invece la cosa che più spera se metterà sofisticati moduli alati per sfidare le distanze e scendere bene salvi sulle sabbiose branche di Marte. Ma questa sarà l’Epopea in cui il grande sogno terrestre di salire in cielo meglio di Icaro e di Leonardo da Vinci  , così allora la lasciamo vivere alle nostre future generazioni ed a coloro che nasceranno sul suolo di Marte…con una minore gravità. Infatti questo ce lo dice Sigismondo Fanti ancora legando numerologicamente la tematica di Marte 7-77 e la 6-66 di questa quartina della Sibilla Tiburtina:infiniti-mondi

  1. De Antiqua Mater & Marte l’huomo la donna poi(dopo)
  2. Nacque da carne materia poi lieve
  3. Dunque ben più leggera esser si deve
  4. Qual dimostrano le stelle erranti a noi.
  5. (Saturno in    Capricorno e Marte in ascendente in Cancro)

Fate allora un tuffo nell’incalcolabile nostro primordiale passato. Qui ci si propone la teoria più fantastica che l’umanità abbia avuto origine non sulla terra, ma sul pianeta Rosso sia stata la vera mater madre dell’umanità, prima l’uomo e poi la donna con l’’avvento del sesso differenziato. L’origine della vita da una materia o carne più light, leggera, lieve , perché così deve essere stato secondo il Fanti e come lo dimostrano infatti le stelle erranti = planetes (in greco) appunto Marte ove la gravità è minore, quindi si è di fatto più leggeri ! Qui così in quattro righe quanto enunciato allora solo potrà sconvolgere la storia stessa della biblica Genesi o forse quell’Adamo primordiale che venne dagli Anghelos precipitato fuori dalla Terra Rossa, che è il significato appunto in ebraico di Adama ! L’Eden da cui l’uomo fu scacciato ?Questa iperbole farà arroventare miliardi di neuroni nelle teste di noi Umani. Ci manca solo che dopo scavi marziani paramartiani – dopo cui verrà alla luce se tradotto in sanscrito Paramartia = la Verità Suprema !      Ma solo quando saranno scoperti fossili su Marte. Altra quartina contempla tale scoperta. Allora riscriveremo la Storia.

thalesalenia

(La Navicella dell’Alenia per scendere su Marte con il grande paracadute)

Annunci

2 pensieri su ““EXOMARS”: l’Ora di Marte con la Tecnologica dell’Italia sul pianeta rosso.

  1. Scenario marziano dei prossimi anni che ci spalanca la porta anche sulle tante quartine profetiche del grande genio tutto Rinascimentale e non solo Italiano: vedi Nostradamus e Sigismondo Fanti e Leonardo.Mi auguro che la tecnologia moderna faccia tesoro anche di questi preziosi contributi.

  2. Caro Professore, è incredibile ma nel contempo meraviglioso, constatare che quanto da Lei scritto con decenni di anticipo, traducendo perfettamente le quartine di Nostradamus e del Fanti e aspettando i giusti tempi, tutto si verifichi e venga alla luce, da lasciare esterrefatti, sbalorditi. Le ultime scoperte sul pianeta rosso Marte, le foto visualizzate ce lo mostrano roccioso, con crateri, ghiacciai e con acqua salmatra che scorre lungo i pendii delle colline e dei crateri. A questo punto si può anche ipotizzare che se c’è acqua, potrebbe anche esserci vita, magari molto diversa da come noi possiamo immaginarla. Fantasticando un pò, potremmo pure scoprire finalmente da dove arrivano gli extraterrestri che tanti dicono di vedere, incontrare qui in parecchi posti dei nostri continenti. Sarà vero ? Credere non ci costa niente –
    Se la NASA con la tecnologia italiana TECNOMARE – azienda controllata al 100% dall’ENI – deciderà di proseguire l’esperimento su MARTE, la nostra astronauta SAMANTHA CRISTOFORETTI, ha già dichiarato di essere pronta a partire.
    Nella mitologia MARTE viene indicato come dio della guerra e infatti qui sulla terra è già arrivato portando spargimenti di sangue, morte, fame e disperazione –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...