La Grande Babilonia della profezia sconosciuta di Jacobus Boschius edita sin dal 1980 su Nostradamus Ultimi Presagi(Piemonte in Bancarella).

Di certo queste pagine come furono scritte da un lampo di intuizione che non posso spiegare allora e che non sono state parole al vento o ai quattro venti….scritte alla fine del 1979 ed editate alla primavera del 1980 !

 

Quanto tempo è passato altro che il quattro venti ( 80 in francese)ma sin troppo venti ed eventi sono soffiati tempeste e uragani, sconvolgimenti datati che ancora possono allo specchio del nostro tempo avere comparazione ?????

Perché siamo ancora fuori e dentro le Porte di questa grande Babilonia,sia considerati gli anni del giubileo e delle Porte di Giano stesse-  aperte o chiuse come abbiamo intuito tanto alla Pace come alla Guerra. Cosa possono insegnare o ispirare ancora per chi rileggerà questi scritti lontani che appaiono tracciati quasi ieri l’altro.A voi farne tesoro e buon vento o detto in greco antico soffiare la Vela o VEL dell’ANEMOS  tra tante tempeste – semmai sia quello che è sussurrato essere lo spirito di verità...che possa essere l’Ago della Bussola leonardesca del genio sul legno che navigare e barcamenarsi debba su questa nostra strada terrena e domani anche ago della via Celeste….che come  un Kentauros o Aguzzo, affusolato Pinnacolo taurino sia antenna per comunicare  oltre i cieli anche con altre Intelligenze.

DI certo queste non sono state parole al vento o ai quattro venti….scritte ala fine del 1979 ed editate alla primavera del 1980 !Quanto tempo è passato altro che il quattro venti ( 80 in francese)ma sin troppo venti ed eventi sono soffiati tempeste e uragani, sconvolgimenti datati che ancora possono allo specchio del nostro tempo avere comparazione ?????

(pagine del libro del tempo : “77 -76-75-74-73-72 Etates anni 5777 = 2017? e prossimo 5778-1438-9 islamico ” 39″ )postato il 7-7-2017-5777-2770….della Città Eterna.

ITALIA SVEGLIATI : DIX HUICT = 18 slang = in francese x Svegliati !

 

Oggi ci pare di dormire con i morti, altra che il giorno del Giudizio se abbiamo allora bisogno di certo bene risvegliarci o meglio di Resuscitare dai Morti ! Ovvero proprio come e insegnato propriamente o con il mito della Fenice,solare e anno ormai prossimo alla celeste quanto  fiammeggiante eclissi o Sunset occidentale. 

L”allegoria storica che ci ispira come possiamo arguire che solo mediante le fiamme di una Catarsi- Purificazione – il lavacro urnale da ogni cenere, scoria,ganga che ha insozzato le nostre menti facendo piazza pulita di tante teorie se semmai ci sia posto alla TOTALE RISURREZIONE  o RISORGIMENTO o RINASCIMENTO ….dalle ceneri e spiccare nuovamente il Volo di ascesa e innalzamento delle coscienze dell’Italia a rinvigorire con grande considerazione i Valori sin oggi – troppo oltraggiati, manipolati,delusi . Calpestati, primi quelli cristiani che si stenta a manifestare per adeguarsi alle mode o alle invasioni delle ideologie fanatiche che vogliono fare un passo a retroso ala nostra civiltà, che ha aperto le porte dell’accoglienza e viene ripagata dall’inganno e fascinazione Orientale dell’odio contro la nostra etica secolare e che crea la fuga e lo spopolamento alle porte …vista la grande migrazione di cui solo ora ci rammarichiamo ed a cui non sappiano porre salvaguardia alle nostre città.

Ogni grande migrazione storica ha comportato dissesto e il crollo dei regimi o soqquadro totale dei costumi civili. Parole al vento se così la perfidia punica orientale ammantata di tanta richiesta di soccorso e misericordia cristiana….ignorando che il fuggiasco,il povero, il misero anche per il Corano stesso deve essere soccorso.Invece tutto al contrario incombe sulle nostre spalle sebbene era scritto che nelle Centurie : 

dall’ORIENTE verrà la SEDUZIONE PANICA-PUNICA della FEDE = IMAN(religione islamica)a svuotare e spopolare tutte le isole e le rive degli antichi lidi ed eredi romani(latini)…..

Così quanto letto e riletto da sin troppo tempo – si rivela e diventa pressante  sentenza a caratteri di piombo fuso,  che scotterebbero ogni lingua e farebbero ammutolire ogni favella. Secoli di vaticinazioni che vengono censurate, E’ troppo la sapienza dei dotti Aleman o Ulema(in arabo) di questo nostro tempo, di non curarsi di quanto ha scritto il veggente di Salon .  Sarà facile per ogni Bocca ripetere questo ritornello da tempo sussurrato ai potenti del Passato oggi ornai scomparsi,sordi come talpe, ed ora ai nuovi che dicono di essere aperti ad ogni avviso o segnale che cum grano salis aiuti a capire i problemi e sia a risolverli.

Preferiamo i tuttologi che tutto sanno…e spiegano le cause di quanto è accaduto o della fine disgraziata di Gheddafi e lo scatolone libico da cui sono uscite tutti i disastri da questo VASO di PANDORA. In faccia all’Italia il tanto temuto evento bene comunicato prima ancora dello scenario mesopotamico(Saddam Hussein – il Satrapo intrappolato messo a morte dai suoi stessi nazionalisti ribelli- scritto nel 1991). quanto drammaticamente era inconcepibile allora Anni Ottanta :  PESATE bene queste pagine per quanto fu scritto, altro che centro di studi strategici strapagati in tv.

Sia dalle pagine dal Giubileo e da Ultimi Presagi 1980….tanto criticato e vilipeso la cui verità oggi diventa la vera Spada del Profeta contro tanti detrattori privi di giudizio e testa

Siete chiamati a giudicare e non dormire sul nostro futuro….se vi resta ancora un briciolo di memoria dell’Inno italico per una Rinascita o Risorgimento ….contro la barbarie

Fratelli d’Italia,

l’Italia s’è desta, 

dell’elmo di Scipio

s’è cinta la testa. 

Dov’è la Vittoria? 

Le porga la chioma, 

che schiava di Roma 

Iddio la creò. 

Stringiamoci a coorte, 

siam pronti alla morte. 

Siam pronti alla morte, 

l’Italia chiamò. 

Stringiamoci a coorte, 

siam pronti alla morte. 

Siam pronti alla morte, 

l’Italia chiamò, sì! 

Noi fummo da secoli 

calpesti, derisi, 

perché non siam popoli, 

perché siam divisi. 

Raccolgliamoci un’unica

bandiera, una speme: 

di fonderci insieme 

già l’ora suonò.

Stringiamoci a coorte, 

siam pronti alla morte. 

Siam pronti alla morte, 

l’Italia chiamò, sì! 

Uniamoci, uniamoci, 

l’unione e l’amore 

rivelano ai popoli 

le vie del Signore. 

Giuriamo far libero 

il suolo natio: sotto una sola Fede e una sola Chiesa ! 

********************Trionfo di Scipione l’Africano – (testo latino ovvero storia dell’era delle guerre PUNICHE !!!!)

Pace terra marique parta, exercitu in naves imposito, Scipio in siciliam lilybaeum traiecit. Inde, magna parte militum navibus missa, ipse per italiam laetam pace .

Allora chi sarà il prossimo Scipione l’Africano a trionfare con le sue legioni sui mari ?Quale ruolo assumerà l’Italia nello scenario Mediterraneo ? E’ già tutto scritto ?  Anche questo sarà vilipeso e smodato il senso dai soliti soloni ? Vorranno mettere + ancora la museruola a Nostradamus ? Facciamo san Tommaso e così vedremo quanti ottusi negheranno la Profezia.