L’IPNEROTOMACHIA fonte misteriosa di saggezza. Il (D)Reame of the Dreamers(dei Sogni).

Cosa significa cadere nella notte tra le braccia di Morfeo e scivolare nell’ineluttabile inconscio in cui ha sopravvento il Non-Essere. Il (D)reame of the Dreamers(sogni) in cui la Physis, la Natura ha dominio nella nostra anima, agitata e lambita dalle onde di ogni genere di immaginazione. Utero o Delphos Caleidoscopico straordinariamente rapido e mutaforme . Da cosmo interiore, ricreativo di questa universale dimensione che ha noi tutti abitatori sognatori di due mondi diversi con l’impalpabile ed ineffabile seduttore che rapisce mente ed anima.

Come – “ nella notte scivolando nel sonno nell’epitalamo come in un prato sconfinato tappezzato di fiori,girasoli, immensa lussureggiante distesa entro cui si erri come sorvolando sollevati da un vento invisibile. Quante volte sia stata vissuta tale simile fatua esperienza et apparenza.

Una esperienza diversa del mondo opposto a quello comunissimo dall’alba all’intero giorno, che differenze ci sono tra i mondi.  Le vicinanze sono scomparse e con esse muri e lontananze. Tutto è lontano e vicino nello stesso tempo, come un altro pianeta parallelo, quello degli antichi miti. Abbiamo un mondo strettamente accanto, ma tanto separato e misteriosamente al calar delle ciglia orbato e distanziato. Lo spazio e il tempo ha perso la sua misura.

Echi Ultrafanici così singolari che si odono sussurri e suoni, ma non si da dove e da chi provengano o quali labbra ignote risvegliano sentimenti spesso incerti.

La più piacevole calma è mescolata o pervasa da un senso di disagio, perchè è incerta l’origine e ciò nonostante si insinua paura e raccapriccio che attira e ci affascina…la tentazione propria dell’ignoto. Entrati nella incessante trottola in cui ogni differenza tra essere vivi e oggetti, si mescola e tutto è animato ed inanimato, tanti sono i sogni nel tuo sacco e possesso, monete d’oro e scrigni sfavillanti prese a piene mani messe su Tesori che poi al lampo si dissolvono come nuvole impalpabili, quello che avevi creduto ambire solo tuo. Non resta che polvere impalpabile, cenere o orma, alcuna , un pugno di mosche ovvero l’Immane Nulla che investe tutto e avvolge con il suo manto senza pieghe e penetra in noi come sola cosa, la tenebra.

Quel Nulla da cui dicono sia nato il TUTTO. Paradosso e intrigante irrazionale teoria e sponda d’ogni contrasto. Il più cerebrale senso in noi di conturbante tra l’essere chi sveglio e chi addormentato nello spazio- tempo. E solo quando dopo ad ogni alba e notte ciclicamente umanamente tutti emergiamo alla nostra esistenza – e poi allo scandire della lancetta dell’orologio , sempre così ricadendo nelle braccia affusolate dell’invisibile compagno….psicopompo Morfeo<Morpheus era infatti il dio dei sogni profetici >  Lo sconosciuto o mitico dio silente, informe che immobilizza senza volto o fattezza riconducibile almeno ad alcuna conosciuta. Quante volte nei sogni si è stati presi e trascinati in avventure pilotate da altre inspiegate scelte, svincolate da ogni tua ragione o desiderio che ha meso in campo i grandi psicologi antichi e moderni. Teorie fumose sogni ai quattro venti.Voli pindarici almeno questi sotto notti di stelle.

Troppe cose sono quelle che ti tramutano senza volontà nel Viandante o Viaggiatore dei Mondi non senza anche scherzi e burla come solo avvengono nei sogni. Così potenti da avere un così tanto potere evanescente e sia voce e volume come sugli spalti di un Odeon attore e spettatore gratuito preso nel vivere effimero dell’allestire ed edificare questo spazio dentro noi stessi . Il Cosmo che non ha nessun confine o anni luce misurabili. Quando questo TUTTO è dentro penetrando nel fitto buio. Ecco che avviene il Fiat che fa Luce. La Visione, l’Immaginazione fila libera come il vento, facciamo parte del mirabile miracolo ricco di infinite risorse,tanto verde quanto una lussureggiante foresta cosmica.

Questo è il Teatro che non manca di attori immaginari quanto di visi più rari e sconosciuti o amici di vecchio tempo, defunti sorridenti, ben vestiti , anzi meglio da vivi, pieni di vita che ancora vogliono partecipare ai nostri oneri o situazioni. Visioni di grandi suggestioni come trottole che mutano viso, spazi, entourage e con tanto di suspense tra l’incantevole e il maligno esito, che all’atto di destarsi ci lascia interrotti di colpo.  Bene quando si tratta di inclusi. Gli incubi tronchi e senza ticchettio d’orologi,che calano come la lama di una ghigliottina ,un separé tra il reale e l’irreale, eliminando tensioni degli attimi incredibilmente patiti o tra spasmi traditori ed ignotistanti di agguati oscuri da cui cerchiamo sempre di uscire da tali cupi paurosi agguati.

Oppure diventiamo come angeli che senza le ali immaginiamo d’essere sospesi per colare via o salire in alto , vedendo un sottostante anfiteatro di illusioni. Meglio se in preda a tale regia della notte all’apparire o scomparire di un mostro spettrale e un mane del regno dell’oltretomba – Chi ha qui il suo regno e protagonismo, salvo che qui si sono proprio loro gli spiriti della Notte che vogliono e possono deviarci o tentarci , altri invece benevoli sono capaci di portare consiglio, il Consiglio della Notte. 

Da ago della Bilancia , L’ indice fatuo ? 

Quante sono le notti pari pari ai giorni della vita che ognuno potrà contare sui piatti della Bilancia e del Giorno e della Notte. Tutto si somma e si fonde in una unica realtà. Se la logica vale bene allora così come sia accaduto a me stesso e anche ai più volte di incrociare presenze e in nuce essere rivelazioni, che non tarderò a narrare. Ci sono sogni che non si possono odiare o cacciare.Hanno lasciato un marchio e a volte salvato all’estremo. Giuseppe o altri hanno con i sogni preso la strada giusta lo ricordano quei sogni biblici, per nulla insani ma segni di silente saggezza come per la famiglia di chi prese la Via dell’Egitto ed evitò l’la strage degli Innocenti o chi altro Giuseppe invece ammaestrò il Faraone a sfamare negli anni di carestia delle sette vacche grasse e delle sette vacche magre.

So quindi che sogni per se stessi così tanto singolari a volte sono le fonti o Genau – veri ed Esatti marchi o vere stelle der stelle – lieux – come lo furono per i Re Magi ,  perchè infine – alla fine servono a non deviare dalla giusta “right “strada del proprio destino e chi volge  nel suo cammino o destino.

Ammetto quindi che di fatto ho parlato con i DIS MANIBUS dei miei antenati. Sono loro che mi hanno mostrato a tempo più volte con avvisi. Ma anche a volte condotto nel buio fitto del regno infernale del Terrore e visto Visioni orrende di scenari storici che poi ho letto nelle pagine dei libri. Perchè questa fonte é riposta nella parte della notte oscura ? Non posso ancora assolutamente come spiegarlo…salvo cercare di svelare queste cose in nuove pagine.

C’è un luogo che nessuno può abbandonare sinché è vivo e spesso ognuno vi ritorna come sfogliando le pagine del libro dei ricordi che ha il potere inaspettato di far riemergere come iceberg soli alcuni ente calamitato ricordi.

Mentre altri preferirei deleted perchè sento una repulsione a rivivere quei ricordi e scene come un movie personalissimo di luoghi impregnati da uccisioni e tumulazioni che avverto essere quelle della rivoluzione francese. La gente in gabbia in tetri luoghi e la piazza tumultuante marea mentre al centro il taglione compie la sua carneficina. La trancia cala e le teste mozzate sono raccolte e finiscono in un grande buco quadrato tra colonne grige e ammucchiate di arti teste e corpi. Immagine che cerco di dissolvere con la forza di volontà. Ma sinora non posso dire di esserci riuscito.

Vedo scene come un angelo invisibile che assiste dall’alto o da fuori tutto questo scempio. Forse questo mi ha fatto amare ed indagare la storia del Mondo.

Ho imparato a distinguere sogni e scabrosi ricordi che ha volte si ripetono eguali per filo e segno. Non so quale sia la forza che riporta queste suggestioni. E chi sia tale genio della benignità e della magia o dell’inventiva capace di tanto e poi di profonda saggezza..se dei sogni invece mi mostrano sensi reali e comprovati di cose man mano constatate che fanno pendere l’ago della Bilancia -Verità nella mia coscienza.

Ho imparato a fare un grande distinguo tra sogni variopinte fiction e quelli caotici , sterili di stanche giornate e passioni o tensioni vissute. A volte sogno i Grandi del mondo con cui dialogo e annuncio con essi comunicazioni. Il giorno dopo essi stessi fanno o annunciano cose che nel sogno sono state corpo del tema onirico.

Così ho vissuto giorno prima eventi della storia con la immediatezza del poi avvenuto, tragico o addirittura proprio il giorno prima – il personaggio in questione mi chiedeva soccorso( in greco : βοήθειες- Woitheies …Wojtyla ?) Infatti il giorno dopo cadeva sotto i colpi del killer. Sono sogni che hanno una tale portata che non posso assolutamente censurare. Forse quello di essere infelici o preoccupati per le sorti del mondo dei tanti perseguitati che ci rende allora sensibili e percettivi a tal punto che non possiamo ignorare questi colpi maestri.

Sono le imbeccate scagliate dal mondo delle Tenebre ? O della Luce come Venere uscita dalla Testa di Giove ? che invece si rivelano sfavillanti segnali per la nostra anima e la mente.

Ma ci sono sogni anche tormentosi che pare macchinano e a volte soffiano sulle nostre debolezze, le ingigantiscono e alimentano ogni tenerezza come quando sognano di giungere alla fine o al culmine ardente dell’enfasi erotica, sognando d’abbracciare il nostro amante in cane ed ossa. Qui non c’è posto a nessuna foglia di fico o concepibile tabù regnante in questa dimensione. E’ possibile vivere tutte le Grazie nascoste o scoperte accompagnate a volte anche dalla musica, il linguaggio misterioso che l’arpa di Morfeo meglio di Apollo incanta ancor più di ogni altra sirena. Il suono magico che si sente ad occhi chiusi tra cielo e terra, vicino e lontano semmai anche da altre sfere o mondi. Che so bene essere separati dal nostro, ma che palpitano anch’essi nei sogni invece fatti prossimi tanto da quasi sfiorarli. Ed allora tutto quanto divide, scinde, acquista un solo simbolo, quello dell’Unione dei Mondi, ove vicinanza e lontananza scompaiono in perfetta armonia. Così ho percepito e da tempo scoperto che le barriere si infrangono perfettamente se entriamo nel regno, quello della mente e dei sogni, non più ciechi della notte, bensì consci che nello stesso tempo sia davvero possibile allo spirito un’acuta vigilanza e chiarezza.Ma bisogna essere temerari e aver fede non solo di scalare le montagne, ma come il seme di senape noi possiamo uscire dal bozzolo di Morfeo e volare oltre ogni reale ed irreale intento inculcato da troppo tempo. Da essere convinto che questo sia il Regno del Fiat Lux o del Luz dell’Immortalità che piccolissimo quantum raro del sapere e percepire, tanto prezioso del sapere magico. Dunque è la Notte in cui giocando con le parole NIGHT si diventa KNIGHT – Cavalieri …sull’Ippogrifo per volare sino sulla Luna, la dea della Notte, la Regina dei Sogni.(Pagine di un prossimo book)

E voi cosa sognate ….?

Annunci

Informazioni su Renucio Boscolo

Renucio Boscolo nato a Sottomarina (Venezia) il 25-04-1945 quasi allo scoccare della mezzanotte alla coincidenza del Giorno di san Marco ( 25 Aprile 1945)e ricorrenza festiva del Leone della Serenissima e anche storica Giornata della Liberazione così alla Fine della II° Guerra mondiale, che sulla spinta degli eventi, poi è trasferito coatto a Torino e a Aosta. L’inizio scolastico bilingue (italiano francese)quasi voluto dalla sua Grand Mere, della famiglia Novelli Farnese, che scelse il nome di Renucio (degli antenati Farnese) e che avrà peso quel patois-francese per tutti i suoi futuri studi sommati alle reminescenze dalla viva voce della Nonna che gli recitava singolari presagi del libro precocemente inculcato che anticipava il Futuro. Una premessa singolare che è la predestinazione dall’infanzia a tuffarsi in letture storiche e sino dal quattordicesimo anno aveva già in tasca la tessera della Biblioteca Civica(Torino) divenuto Topo da biblioteca con il divorare i testi più inerenti alla sua passione così istillata da far emergere la vena interiore e come un verde pollone crescere sino ad albero (Bois-Bosco), che lo ha portato diventare da illustre conosciuto a studioso, poi emerso prepotente sulla scena dell’editoria e della carta stampa alla fine degli anni Sessanta ,principio Settanta (Seventy). Torino allora il cuore della del gruppo CLYPEUS e Giornale in cui si affrontavano le tematiche dell’INSOLITO , spazio, tempo, astrofisica, astrologia, archeologia archeostoria, di tutte le civiltà e culture e i loro enigmi che fanno scattare nella mente umana i più grandi interrogativi sulla vita e sul destino dell’Uomo. Prodromi di quel filone d’incontri e conferenze librarie che hanno dato il via a Torino Città Magica lungo le sponde dell’Eridano padano ad opera di svariati scrittori e fantaesoterici dell’una all’altra sponda, credenti o bastian countrari. Dagli inizi degli anni Settanta galoppa il filone editoriale con la MEB(Torino) che ha pubblicato Kolosimo e il primo libro di Renucio Boscolo: Nostradamus –Centurie e Presagi - (1972). Tempi magici all’ombra della Mole ed indovinate stelle che da allora la fama di Nostradamus ha navigato anche con una pletora di emulatori e facili simulatori, alla ricerca del segreto per anticipare il domani. Nessun editore ha mancato in questa sfida , che si è rivelata mondiale chi a favore e chi contro. Ma solo in Torino che la storia consta dell’elemento unico ed inequivocabile dell’Epigrafe secolare (1556)che anticipava che ICI - Qui Chi avrebbe onorato Nostradamus e chi qui chi lo avrebbe denigrato. Ad ognuno la sua mercè. A chi Gloria e Vittoria ed agli altri la Rovina Totale. La Sentenza sibillina che da secoli pesa come una Spada di Nostradamocle ….sul capo dei suoi detrattori. Perchè così è scritto nell’epigrafe : Nostra damus aloge ici & Ici EGO(la) SUM d’ART(e)SON ! L’indizio telegrafico che porterà Boscolo a concepire l’Arte –tecnica del suono, così sommato con le supputazioni fonetiche o Anfibologia che ha in ogni lingua e verbo-suono la parola reca come Semantica, Significazione ulteriore che porterà alla Cronosemantica applicata così a tutti gli scritti del Nostro. Il Messaggio ha con Boscolo una decifrazione e analisi che porta ad altre scoperte , sino a toccare con mano e vedere la pietra di marmo su cui fu incisa la sentenza originale collocata non a caso in Torino dal 1556 e custodita da una antica famiglia sino a giunger a Boscolo che ha fatto i primi passi e lungo i decenni le ulteriori scoperte e composto nuovi testi per diffondere e far conoscere il Verbo di Nostradamus secondo eventi mondiali clamorosi che confermano le anticipazioni delle quartine. E’stato negli ani Settanta, invitato a Salon (Provenza dall’allora sindaco della città, dimora di Nostradamus)ove anticipa lo scenario della Rosa in Pugno, presagio lieto dell’Avvento dei Socialisti di Mitterrand sin dal 1972-1976, questo Scenario è inconfutabilmente esposto nel suo: NOSTRADAMUS - Gli anni Futuri (1976) che gli editori francese hanno gabbato o dissentito da Boscolo preferendo chi l’ha emulato e plagiato. Invece la storia clamorosamente assiste alla Vittoria della Rosa ,al fiorire della Rosa. Al nome della Rosa(Eco)al Guns of Rosis. …e quanto di più violento ad esso nome Rosa (sanscrito = violenza)si abbatte sino contro il Papato secondo la quartina nota in tutto il mondo ( 2.97). Boscolo dimostra e prova la sua priorità interpretativa ed l’esegesi corretta. Pubblica altri titoli e sbarca in USA per pubblicare il suo Key to the Future(Abbot Press, California). Pubblica nel 1984 ritornato dagli USA per Musumeci (Aosta) Nostradamus la Chiave di Lettura persino mensili scientifici pubblicano i versi della quartina di Nostradamus optando la decifrazione con il Computer mediante i primi programmi di traduzione plurilinguistica suggeriti da Boscolo con la Cronosemantica che vede allora battezzare il sistema Try of Wood , la prova del Bosco ! La Chiave per decodificare i versi che svelano sensi inquietanti nonostante i solo cinquanta milioni di memorie e non miliardi necessari al Sistema Cronosemantico, che riesce a fare l’an plein, compreso solo molto tempo dopo , traducendo il fiorire della rosa con Goulistan = il Giardino delle Rose(in persiano)che nessuno si capaciterà di intuire poi il luogo geografico ove nel futuro: “Quando fiorirà la Violenza- la Rosa “ …Goulistan = l’Afganistan ! Ma tutto questo è già esposto nel testo del 1984 Key to the Future in relazione alle cronosemantica ed ai sirti del globo in cui si manifesterà il fiorire della Violenza specificatamente indicato il logo latino di Gedrosia (Afganistan)e Battriana dei greci ! Ma come sempre del senno di poi sono piene le fosse a causa della violenza che fiorisce in luogo come i bastian countrari che negano tutto e chiudono gli occhi per non vedere la luce del Sole. Sono pubblicati negli Oscar Mondadori dal 1979 con il titolo di : Centurie e Centurie e Presagi, a cui segue : Nostradamus L’Enigma Risolto - 1988.(Il manuale di interpretazione di un secolo di storia 1900-2000) e il successivo Così Parlò Nostradamus (1998) libro attualissimo perché è il più vasto scenario della storia passata,presente futura sino al 4000 Millennio contenente prepotenti scenari e datazioni inconfutabili confermate dagli eventi planetari. Ed a cui sono seguiti titoli più che emulatori ed millantatori. Ma Torino: famosa metropoli con il Museo Egizio, secondo al mondo, polo di un fascino che accomuna Nostradamus a Boscolo che dedica un’altra sua scoperta o Stargate , la porta sulle Stelle è del 1985 la prima stesura della traduzione del papiro e geroglifici di Unas (Quarta dinastia) che avvalora la teoria di Temple(il segreto di Orione) sull’ascesa nei Cieli del Faraone con la descrizione ricca di dettagli spaziali e busters spaziali antelitterram oltre al Varco Celeste ed al tuffo nell’abisso dei mondi stellari(Orione). La grande epopea della suggestione poi sugli schermi e movies e tv. Prosegue negli Oscar Mondadori con : Il fato, la fortuna, il futuro con le Rune (1990).Segue nel 1991 : LUCIFERO Incubo Terrestre. Dai miti egizi,ebraici,babilonesi,greci,latini, cristiani, arabi ecc…all’Anticristo. Poi con Gribaudo Editore (1990)NOSTRADAMUS. La chiave e la spada del profeta. Il successivo : I Destini d’’Italia (1991) Scenario sulla politica italiana,dalla Lega ai Balcani. Sempre periodicamente,anno dopo anno,dal 1980 in poi esce nelle edicole italiane L’Almanacco Nostradamus che fa il punto della situazione italiana e sia la mondiale sotto le allegorie astrali,occidentali e del celeste impero(astrologia cinese). Il segreto di tante allegorie va rinvenuto grazie alla ricerca che prosegue secondo l’indicazione della celebre D.M. ovvero l’Epigrafe di Torino che nomina Par Ma Documenti in modo specifico nell’altro testo del Nostro nella sua pagina finale dei : I Geroglifici di Horapollos, testo del cinquecento in cui molti vogliono decifrare seguendo una fonte greca, i geroglifici egiziani. Epopea di scoperte e bufale per arrivare a dare un significato ai molti papiri scritti ritrovati nelle tombe , che è un testo sin troppo ignorato di Nostradamus che vi dedica l’attenzione come per altri testi greci di Medicina(Galeno)e così amplifica e indica la via maestra anticipando Champollion nella questione egizia ,bene specificando che nelle Cartouches-Cerchio sono racchiusi i nomi dei Faraoni oltre alle altre fonetiche di geroglifici e informazioni astronomiche sino alla stella Sothis (Sirio!)ed al mistero di Orione , informazioni presenti nel testo. E questo testo curato dal Boscolo è stato rifiutato da una fondazione bancaria che finanziava il museo egizio di Torino. Le informazioni che dopo millenni e secoli sono corrispondenti al vero oltre a svariati temi e chiavi inerenti alle enigmatiche allegorie delle Centurie. Una Intuizione condivisa anche da altri studiosi impegnati anch’essi alla ricerca della misteriosa D. M.(in Torino)Diis Manibus …Anubis ! Logos eclatante con il nome del dio dell’Oltretomba o Infero come è spiegato nel testo dei Geroglifici del Nostro con tre geroglifici una Faccia + Due occhi fuori della testa. Segni eloquenti con una traduzione secondo i geroglifici e che gli esperti invece snobbano per non accreditare Nostradamus che così bene dimostra l’altro campo di esplorazione e ricerca che ci riporta al fascino ed alla passione che accomuna molti per l’antico Egitto ovvero il paese dell’Ape del Giunco (Alto e Basso Egitto)la terra dei Faraoni. Altro scibile che vede Boscolo impegnato a illustrare un filone che diverrà ridondante ad opera di celebri scrittori francesi. Pubblica sulla civiltà Maya Aztechi per il Torchio Edizioni (Milano 1996) Gli Dei,l’acqua,il vento,il fuoco Gli animali del più fantastico oroscopo Maya Azteco. Indicando il ciclo del 2012 come poi altri testi ampliamente ne faranno scoop e argomento editoriale. La profezia Maya che come uno Tzumani editoriale si diffonderà nel mondo mentre resterà questa fonte invece ignorata sebbene diffusa via WEB con i dettagli in parte ora bene riscontrati. La dimensione dell’Internet spalanca la nuova finestra ma non è la sola con cui Boscolo comunica perché si inaugura o meglio nasce la Babele in Internet con tante ripetute inaudite …bufale. E poco servono le raccomandazioni fatte da decenni in svariate presenze televisive RAI o Mediaset e soprattutto al Costanzo Show, ma questo è visibile a tutti per chi sa ciattare o su WW. EDICOLA.WEB.IT…… Le Prove delle anticipazioni sono sempre corredate dai testi pubblicati nei libri e le pagine diffuse via WEB. oltre ad varie interviste tv su argomenti specifici e sempre datati. Quanto è stato ripetutamente pubblicato sugli Almanacchi di Nostradamus che così informava, anno dopo anno le scoperte e le suggestioni di scenari incombenti(Vedi 1998 descritto l’attacco dal cielo con un 747 su New York da parte Islamica) e soprattutto alla fine del Millennio la scoperta della Lettera Farnese (Parma )diretta al capo della Curia Romana, Cardinale Alessandro Farnese, una comprova dei suoi intrecci con la Chiesa e dei carteggi che ancora non sono stati svelati. La Lettera Farnese ( o Parma documenti) si inserisce perfettamente nel percorso della ricerca perché comporta indicazioni astronomiche esatte degli anni in cui si verificano eventi clamorosi per la Chiesa (1605 anno dei tre papi) e ogni ripetizione e scenario dettagliato. Il testo fu consultato da Pio IX . Descrive una grande Eclisse sull’Europa e sui Balcani e lo scenario di un conflitto che oltre Belgrado, riguarda Pristina e Pale (Kossovo) e la minaccia piramidale delle ali dal cielo con operazioni belliche…. sino alla peste bovina e a luoghi esposti a radiazioni nocive,mortali. E una rovina per il mese di settembre “ più USA(Usama)Amaro America che del Fiele e dell’Aloes (Sheol in ebraico l’inferno) ! Questo testo è stato purtroppo censurato nonostante le tante conferenze e relazioni ai Lyons, Rotary,Kivanis, oltre a scuole, istituti ecc… incluse le interviste a cui sono stato invitato o ho rilasciato allora alle maggiori testate. A dire il vero ho avuto la bocca chiusa! E quanto scoperto è tutt’ora censurato ed il testo stesso in attesa di un editore contro corrente che abbia coraggio di pubblicare l’intero testo della Lettera che riguarda i prossimi XX anni del XXI ° secolo. Ma i contenuti di tale Lettera sono appunto persino sin troppo singolari e personali se indica nel nome l’interprete o il Nuncio che deve svolgere tale compito con tutto quanto di ingrato e poi accaduto nei dettagli che sono elementi determinanti per arrivare ad un’altra scoperta o grand soupe o scoop ? Circostanze davvero inquietanti se un raro testo del Rinascimento Italiano stampato proprio a Venezia ,ove sono nato, composto da 1628 quartina astrologiche come quelle di Nostradamus ma invece, scritte e stampate 29 anni prima delle famose Centurie, a Lione come all’ombra del leone di san Marco. Dopo 500 Anni …come la Fenice che rinasce dalle ceneri (pure la Fenice di Venezia)evocando il mito Egizio che consta della analogia dei Cinquecento anni tutte accavallate giusto nel 2003! Annata che vede più pubblicazioni celebrare questi Cinquecento anni 1503-2003 dalla nascita del Nostro ed il conio di una moneta d’oro e francobolli con la sua l’effige. Una Giostra incredibile di opinioni sulla figura storica di Nostradamus per cui dedico su due testate, un vasto compendio Intanto prende spazio la scoperta prepotente dell’insolito libro che porta nella mia vita di colpo concetti e teorie sul tempo e la storia, la cui portata non è stata ancora considerata efficacemente per il mondo intero. Qui gioco forza avviene la comparazione tra Sigismondo Fanti e Nostradamus sino a comporre il Testo della SUMMA PROPHETICA ( Editore Priuli Verlucca 2006) per portare alla luce la scoperta e l’esegesi rivoluzionaria che offriva un panorama diverso sulla Scienza, la Matematica, l’Architettura,l’Astronomia, la Tecnologia qui mascherata e quanto più di un venale Gioco giocoso della Sorte,il libro TRIONFO di FORTUNA racchiudeva da ben cinque secoli. La lingua (linguaggio) leggiadria d’Adria (Venezia)del Rinascimento,capitale editoriale di allora, ha tenuto così molti distanti dal nocciolo di questa opera per cui non sono mancati i Soloni che hanno sparato dei giudizi inetti,ignari che la lingua di questo libro è quella mia di nascita. La scoperta di questo libro del Rinascimento contenente implicazioni che coinvolgono i grandi geni dell’epoca diventando l’ulteriore campo di indagine che meticolosamente ora possiamo mostrarne gli esiti nel nuovo libro scrupolosamente quartina dopo quartina l’architettura di nozioni nell’opera abilmente sparsa tra abili ingenuità erotiche o cavalleresche appetibili nei Giochi di Corte di allora. Dopo la scoperta con interviste(CHI)e pubblicazioni sia sul WEB sono apparsi quindi ulteriori elementi,soprattutto quelli a carattere economico politico e nomee di Leaders (Barak,Mubarak) con quartine specifiche su tali protagonisti e contrapposti destini di nazioni e popoli . Una scoperta che apre l’Orizzonte umano così dall’Alba del Terzo Millennio che di fatto assetato di indizi per il Futuro ha con questa rivelazione ben Tremila quartine,che proiettano dal passato al presente ed nel Futuro ulteriore, il testo con la più vasta gamma di protagonisti e scenari riferenti ad ogni tematica prossima date le Crisi dell’economia, del lavoro, dell’agricoltura(FAME) Sanità, Pandemie e le carestie cicliche. Tzunami, siccità e piogge, sismi ed quanto altro di natura caleidoscopica ed enciclopedica si rivelano oggi essere informazioni dalla vastità globale che è ancora impossibile elencare il tutto così nominato futuro salvo comporre un index o sinossi totale. Nessuna mente umana è idonea contenere tale fonte-oceano di dati da essere man mano assimilati e spiegati opportunamente memorizzati ed evidenziati da chi ha sia esegeta da oltre 40 anni. Per questo conferenze, meetings, lezioni universitarie e pubblicazioni seguiranno allo scopo finale di conoscere il più vasto panorama delle probabilità che possono essere anche circoscritte in alcuni specifici grandi transiti astronomici & astrologici. Teoria che deve trovare conferma più volte per essere determinata come bussola per tutti gli altri eventi futuri. Nel 1984 in California si è giunti alla Fondazione o Key Fondation per esaminare tutto quanto Nostradamus aveva lasciato ai posteri. Queste promesse sono risultate un impegno solo fumoso. Ma oggi nel Terzo Millennio fare i passi opportuni dopo il binomio Fanti & Nostradamus dopo adeguate pubblicazioni lavorare per una Fondazione o Accademia o scelta Museale in un specifico luogo ove tutto si incontri nel tempo presente e nel futuro per fare frutto delle conoscenze che man mano saranno rivelate e fatta raccolta di tutto quanto sia inerente alla Storia e al corso lungimirante contenuto nelle quartine astrologiche del Fanti e nelle Centurie del Nostradamus, oggi così si confermano gli scenari orientale quelli occidentali con datazioni e collimazioni sorprendenti,a cui i posteri dovranno rispondere come la lungimiranza umana abbia visto e anticipato singolari eventi documentati da files e sia da articoli su quotidiani inconfutabili che alcuni amano censurare per non contraddire le por teorie scientifiche,quanto dimostra che l'intelligenza umana possa davvero squarciare il velo del futuro, così come qui si è dimostrato e si persevera a metterà fuoco altri scenari delle decadi future della nostra civiltà quanto mai mirata ad allargarsi su altri mondi e stelle.. ********************************************************************************
Questa voce è stata pubblicata in LEONARDO, NOMEROLOCIPHER, NOSTRADAMUS, RENUCIO BOSCOLO, SIGISMONDO FANTI e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a L’IPNEROTOMACHIA fonte misteriosa di saggezza. Il (D)Reame of the Dreamers(dei Sogni).

  1. Roberto ha detto:

    Io sogno ..alcuni sono sogni semplici , altri complicati..ma quando mi devono annunciare qualcosa diventano sogni reali coscienti, poichè l’Essere assoluto tramite Morfeo (parte del mio Essere).invia comunicazioni da altri mondi e da questo..bisogna essere sensibili e aver camminato. poi ci sono avvisi, prove ecc..I sogni la vita onnirica fa parte del nosto interiore sia della attuale personalità, sia dell’Essere che ti stimola di vita in vita….ma sono su due dimensioni diverse. Molto dipende da come si vive il quotidiano!

    MEMORANDUM- infatti è solo così che si cammina per conoscere se stessi.Ogni giorno un piccolo passo, ma non sempre ci anche intervalli, sbarri, ma chi non molla vedi la natura evolutiva cosa riesce a fare doni dopo doni…e così la perla cresce di misura dentro di Noi ! E tutto si vende per acquistare questa Perla, Possederla ! Metafora evangelica e non solo, ma quanti seguono questa solitaria strada ?Altri girano la testa altrove neanche sospettano cosa in essi sia riposto…di divino.

  2. Marcus ha detto:

    Giuseppe Conte è il nuovo presidente del Consiglio… il Caos Italicus è forse finito?

    MEMORANDUM- evitiamo il fuori tema- qui si parla di sogni e ispirazioni esistenziali.
    La tematica politica nel file prossimo, pagina antica in cui lo scenario sul filo attuale combacia con l’attualità incombente, secondo pagine e pagine anticipazioni di cui nessuno si degna di esaminarle come sempre. Quindi di nuovo qui le ripetiamo così alla prossima sempre che i CONTI tornano sino a tale nomea !.

  3. Popy ha detto:

    Purtroppo a breve dovremo fare i CONTI con la realtà, altro che sogni…. forse incubi!

    MemorandumNightmare in inglese…salvo che siano invece cubi a sei facce per cui chi imbroccherà la faccia giusta ?L’uomo giusto, la strada giusta etc….Knight e Right o quanto di passato ancora abbiamo sulla groupe o sulla gobba!

  4. Andrea ha detto:

    buongiorno dott. Boscolo, come è detto il sonno della ragione genera mostri! cosa ci viene mostrato quindi quando la nostra coscienza si libera dai lacci degli affanni quotidiani e si solleva fin quasi all’empireo? sprazzi di futuro, luce su affinità elettive, pericoli altrimenti nascosti nelle tenebre, commiato da cari scomparsi. Ma i poeti e i profeti sono sognatori che riescono a portare questa creatività, propria del Divino e che noi uomini in quanto figli possiamo condividere dentro i nostri limiti, alla luce del giorno; per questo non si devono censurare.

    • Roberto ha detto:

      Esatto Andrea,
      con la Coscienza risvegliata! Si va oltre i limiti… i profeti Nostradamus, Fanti… e altri ,i poeti scrittori filosofi (uno è Dante Maestro risorto in 4 dimensione ..iperspazio, 4 verticale ,, jinas o come si vuole chiamare) e altri come Cagliostro, Leonardo da Vinci, Gianbattista Vico, Giordano Bruno,il Conte di Saint Germain ecc..sono tutti propulsori che hanno visto indicato la strada a noi , hanno preparato la strada a noi! poveri uomini senza coscienza, tieni presente che l’uomo normale che non ha lavorato su se stesso ha il 3% di coscienza sveglia! Quindi oggi l’umanità è addormentata ! E non può capire, Vedere ..può fare solo danni.(per ignoranza)
      Quindi Chiamiamoli pure messaggeri, o Uomini risvegliati,o autorealizzati, o Maestri, poiche questo sono i profeti o i (poeti alcuni).
      Detto questo possiamo rispondere a Poppy, dicendo che i sogni, sono importanti, appunto valutare che tipo di sogno è ,esempio (profetico, divino, superiore, inferiore ,incubi,soccubi,ecc..) dipende tutto da come si lavora nel prorio interiore nella quotidianità. quindi Poppy camminare…camminare…seguire e non puntualizzare, è tutto già alla luce del sole..
      Facciamo colloqui costruttivi…

      • Popy ha detto:

        Eh d’accordo ma mi riferivo più che altro al fatto che quando arriverà il Veltro sarà “troppo tardi”, come ho letto più volte in questo blog e pensando al futuro imminente che ci aspetta con una morte eclatante, con invasioni e una natura in rivolta: mi riferivo all’Italia.
        MEMORANDUM- Il Veltro verrà…o il Vel troverà Verrat ???Cosa troverà…(verrat = traditore-Verre. cinghiale porco e vetro verre in fr.) Qui è Bravo chi riesce a trovare oltre il VELO o VOLLTREFFER e fa centro !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...