SHANGRI-LA- Il Mito dell’UTOPIA IMMORTALE mai archiviata: scrinium bussa alla Porta del Cuore !

C’era un luogo immaginario in cui molti credevano di ritrovare il Paradiso perduto , questo dagli Anni Trenta (1933)per i lettori imbevuti dal romanzo Orizzonte perduto (Lost Horizon) e dopo per quanto scritto dal britannico James Hilton che ebbe un vasto successo popolare che utilizzò il genere del mondo perduto come base di partenza per un’Arcadia, così di moda nella filosofia popolare e critica sociale.Fu l’invenzione che introdusse il nome di Shangrilà, frutto ipnotico dell’immaginazione di Lawrence Osborne, in cui furono accomunate le leggende asiatiche, Tanti lettori così rapiti dalla trama dei misteri tibetani e dei monasteri collocati come dimore di santi monaci autori di miracoli…

Così che fu il ricavare dal libro la suggestione nel 1937 – Frank Capra trasse il suo celebre film, che giunse in Italia …Shangri-La è il monastero tibetano che narra ed ospita della antichissima e segreta città ormai scrinium, archiviata – benissimo nelle pieghe del tempo tanto da non essere più localizzata o svanita e così rintracciabile sul globo della terra. Solo con la bussola immaginaria che cerca il polo impalpabile o impazzisce per indicare ancora i luoghi misteriosi. I Villaggi e città e monasteri che sono solo bei sogni o raffigurazioni dei mandala di tante arcaiche architetture di lamanserie o cineserie stratificate. Rotoli consunti con le memorie su pagine dell’ Archivio scrinium inscritto in caratteri astrusi , quelli che alimentano la storia remota e sia l’idea sovrana che sarà ripresa da Guenon sul Re del Mondo. Colui che troneggia su tutte quante le leggende e le molte teosofiche invenzioni e la falsificazione di tanta imitazione che prende cervello con il Piede o come lo Stivale delle Sette Leghe o Mille Leghe perchè è così radicato il racconto e mito Universale. Detto e fatto questo è il mito del secolo passato ha ormai preso posto nell’archivio scrinium della nostra teoria fantastica che nessuno si sogna di deleted…obliare!

Metà della nostra vita la passiamo a sognare, quindi felici sogni anche quelli ad occhi aperti. Come SOGNARE di andare alla ricerca di SHANGRI-LA come montare da innocenti bimbi sulla Giostra o girare la Rota del Sampò nordico. Il mitico Girmi o Mulinello distributore della Sorte o della Fortuna e Ricchezza per armarsi a scoprire o scalare la nuova MACHU PICCHU sulle cime della Cordigliera delle Ande. Meglio in Oriente verso le Vette e Pinnacoli inesplorati dell’immensa regione asiatica chiamata il Tetto del Mondo…non avara di pericoli e di tragedie. Come coloro che hanno indossato la veste di Indiana Jones ala scoperta di Troia o dal tempo dei nazisti che aspiravano alla scoperta archeologica per impossessarsi di una Reliquia Divina sia del Budda o di Cristo o altro Avatar .

Umani o Angeli o Demoni o Esseri antropomorfi alla cerca dell’Eden Perduto.

Chi cerca trova ? Non sempre in questo immenso labirinto ! La dimensione del divino e del fantastico o del segreto del tempo è dietro l’angolo. Oggi ci armiamo con ogni mezzo possibile, dotati ormai di satelliti che fotografano l’arca di Noè o possono scovare in ogni angolo e piega del nostro grande pianeta azzurro…cose insolite.

Ottima la tecnologia e l’inventiva che potrà dare corda all’immaginazione per scoprire una nuova terra cava…anche andando sulla Luna su Marte e più lontano .

Molte sono le ipotesi che i mondi celano, lo sarà per il prossimo lontano tempo, il pozzo di sorprese inimmaginabili. Poi rizzata la Scala di Giacobbe che dovrebbe salire alle stelle , così la scienza sogna e va lontano anche con i futuri esploratori alla cerca di altra Shangrilà – Lo insegna la storia che con i suoi infaticabili David Livingstone, missionari e missioni lanciate verso i mari e i continenti che già mappiamo per quelli che discenderanno sui nuovi ed antichissimi mondi. Ci sono mete che hanno l’infinito come percorso, altre hanno il TAO ma sono quelle che solo la mente di ogni intelligenza umana concepisce. Mistero dei sogni e di Morfeo.  Quale sia il Motore di tanto slancio che ha tali Ali di Pindaro , o cosa nutre ed infiamma la Passione o Amore motore che sospinge oltre i limiti del conosciuto, sia anche con una nuova Rosa dei Venti Cosmica – che su tridimensionali mappe e con computers adeguati si potranno compiere i Grandi Step by Steps – Passi verso l’ignoto….Ma prima siamo stati bimbi ingenui cultori di favole e di miti – scoprendo che invece c’è molto spazio su cosa sia teorizzato e celato, nascosto in Terra.

C’è chi lavora in proprio e ha scritto i grandi sogni . Da quando Prometeo ha acceso il fuoco dobbiamo solo mettere le lenti per focalizzare anche con gli occhi fuori delle orbite . Forse alla cieca alla Cerca – siamo tutti in lizza in questa dispiegata umana volontà di volare verso Orizzonti ignoti :Ecco perchè esiste tale vocazione a tutta birra :

 

The RESEARCH fantastica immaginaria o senza tempo …….

 di SHANGRI- LA ?

Quale sarà il mito vero IN DI VINO VERITAS? Da quello Falso. Quale sarà la Verace ALETHEJA , la Promessa finale di un mondo migliore che racchiude anche il mito cristiano, islamico, ebraico,tibetano buddista,shintoista ed ogni altra fede o variegato settarismo che lascia tutti in bilico. Troppa è l’aspettazione celeste.

Bene inclusa quella dei madonnari che menano il can per l’aia , tutti in bilico a pesare il tutto e capire finalmente se tutto è vero o grandemente falso !

Ci sono segni nei cieli se gli astrofici osservano l’asteroide insolito gironzolare strano e velocissimo nel sistema solare e poi uscirne tanto da suscitare ipotesi d’extrasolare origine. Un corpo affusolato che viaggia senza una targa di riconoscimento. Già perchè nello spazio degli abissi non vige ancora un codice del Diotheus per ogni viaggiatore !.  Bando al der stelle planetare e alla necessità di volare nello spazio e come sapere esattamente dove un corpo si trova. Inconfutabile esigenza astronomica di localizzazione per ogni futura missione ed esplorazione umana, altrimenti addio = farewell se ci si perderà nello spazio lontano(far)del pozzo(well)profondo.

Qui ricordo allora che il pericolo di salire nello spazio non sarà privo di quel pericolo che accomuna così Sangland o SENGLAND o SANGRILAND o SANGLIER ?Inoltrarsi nel selvaggio abisso , dimensione del Cinghiale nero (il maligno oscuro)o il Cinghiale Bianco( Avatar della Luce)...altro mito poco conosciuto che ha persino la noma giapponese di USA-HACHIMAN = il Nemico- SATANA !

Ecco perchè non si devono gettare le perle ai cani ed ai porci !Occhio quindi al Shangrilà o Sangliers nero che avrà un suo senso in questa ruota dell’esistenza di segni orientali (Cinghiale- Maiale)e della planetare babilonia di mitologie. Troppe sono le vaticinazioni millenarie che vanno alle calende greche. Ma ci sono dei solitari che non demordano e rush out – corrono verso la cerca di della destinazione ignota. La Mascherata Cerca del Paradiso Perso-Perduto ?

Il mito che racchiude una verità sinora indecifrata – nonostante che si dice che l’accesso al Paradiso è custodito da un Angelo con la Spada Fiammeggiante.

Ecco un celebre esempio esposto da decenni :

( da pagina 31 di Ultimi Presagi- 1980. Piemonte in Bancarella )

I miti pagani non sono diversi dal racconto della Genesi .Vi è in questo pianeta,in un luogo serbato gelosamente segreto.Un tempio Solare dei primordi, la cittadella solare già ricercata in ogni angolo della terra. Un’idea dell’Olimpo, dell’Eden ,di una Montagna Sacra da cui la nostra civiltà una volta raggiunta supererà il traguardo di un ambito progresso spirituale Questo luogo idealmente ove gli uomini realizzeranno i maggiori progressi mentali e tecnici è visto dai profeti irraggiungibile sinché il tempo “ giusto”non sia alle Porte.

Questo luogo dice il Zolla è il mito di Vagadù(o Bagadu, Bacnadu,il Dio del Ritorno) <in greco Nosto – Maran Hata> .

Quattro volte Vagadù è apparsa alla luce del Sole

ma per quattro volte è scomparsa,

Celata all’OCCHIO dei Mortali.

La prima volta per vanità.

La seconda volta per mancamento alla Parola data.

La terza volta per avarizia ed infine per la Discordia.

Quattro volte ha mutato orientamento geografico e polare: una volta ha guardato verso Settentrione ,poi a Occidente, successivamente a Oriente, e infine a Mezzogiorno. Solo in alcune Ere la cittadella diventa accessibili agli uomini, ai predestinati che scorgono le Quattro Porte orientate nei quattro punti cardinali. Da tali direzioni provengono le Forze con cui la città è edificata con pietra e con legna o con terra, che viva soltanto come un miraggio, come un’ombra nell’animo e nella nostalgia dei suoi figli.

Quattro volte Vagadù ha cambiato nome: s’è chiamata Dierra, Agarda, Ganna, Sila Vagadù non è di pietra, né di legno, né di terra, ma è forza che vive nel cuore dell’uomo, ora è manifesta per ché solo agli occhi di quanti sono puri. In sua prossimità o vicinanza, le orecchie odono il clamore di mille scudi ma non si vedono campi di battaglia.

Ora è invisibile perchè stanca e oppressa dalla indomabilità degli uomini.

Ci vuole amore e il desiderio immenso di un nuovo Eroe solare perchè Essa-Ella possa nuovamente rivivere e non assopirsi come la FEDE dei popoli quando diventa sterile liturgia senza Dio.

Se Vagadù sarà ritrovata allora sarà una Forza tale nel cuore dell’uomo che non potrà mai più smarrire la Verità e la insana Discordia non la potrà scalfire.

L’Umanità sarà quindi salva soltanto quando un nuovo Ercole avrà oltrepassato le Porte invisibili di Agarta . L’uomo che è alla ricerca della città celeste o del centro dl mondo rispecchia l’ansia umana di raggiungere la meta finale della Conoscenza e del Potere sul Mondo e sulla Materia.Questa è la Chiave per i cieli e ogni sfera. Il domino centrale,l’essenza delle cose,il cuore delle cose,il centro esatto del cielo della nostra madre terra.

COR CORDIS – KER COEUR, KER , la Sorte,cuore destino in greco.

<Costui – Costi quello che costi Lui sia il mediatore che sarà il RE …WANG(Cina)>

Dove lo saprà solo calcando e vagando nel “ sito giusto “. Nella strada solstiziale che meraviglierà e allora permetterà alla Luce del Sole individuale di penetrare nel cuore del mondo,nel cuore dell’uomo stesso. Là dentro scoprire la leggi occulte da non più smarrire. Vagadù o Agada Agarthi, Acarty, la città bianca. La Pura Polis che diverrà il centro di irraggiamento di una Nuova Parola, di una nuova lingua e Rivelazione. Solo allora con maggior spirito poetico ascolteremo il saggio filosofo insegnare:

Non la vita, non la materia,non l’energia;

senza Intelligenza.Tutta la Materia.

Tutta l’Energia.Tutto il vuoto sono cose prive di conseguenza.

Solo l’Intelligenza è Luce.

Non esiste cosa in cui pulsi la Vita,

comunque, creata, nata ,concepita, costruita,

che proceda solitaria nel cammino.

NOI NON SIAMO SOLI !

NESSUNO È MAI SOLO < the Aloner >

Vi do questa assicurazione. Mai da quando il primo debole palpito della Vita, sul primo pianeta della galassia acquistò la facoltà di percezione. Mai è esistita una sola creature vivente che abbia camminato o strisciato da sola lungo il Sentiero dell’Evoluzione della Vita bene contando ed elencando i milioni di anni che dalla Vita ha segnato tante tappe alle spalle .

(qui sino a pagina 53 del testo Ultimi Presagi- 1980- Piemonte in Bancarella).

(Ora sognate senza remore e dogmi e senza cadere nelle trappole di chi vi fa promesse, non senza battere cassa nel futuro…)

5 pensieri su “SHANGRI-LA- Il Mito dell’UTOPIA IMMORTALE mai archiviata: scrinium bussa alla Porta del Cuore !

  1. Buongiorno
    ci sono state almeno quattro distruzioni e rinascite degli esseri umani al mondo quelle più recenti , ed ogni volta Agharti ha serbato la memoria ….la memoria che è dentro di noi , nel DNA , Agharti non morirà mai , è dentro ognuno di noi .

    • si esatto Robby, poi nei tempi si vive la quinta (korady), ma poi ci sarà una sesta e poi una settima, ma Agharti è per gli immortali,non morirà mai…una volta ristabilito il contatto, non bisogna mollare la MAESTRIA…conservare la Pietra, cioè sapere cosa si fà….

  2. In questo articolo c’è SAPIENZA, CONOSCENZA, fa riflettere molto chi lo medita,e chi è sul SUO percorso interiore.
    Ci sono avvisi a non cadere in trappola,ma anche consigli che non si è soli, se si è cercatori seri, puri!
    Infatti l’Angelo con la spada fiammeggiante (fa passare solo chi merità con prove e pesature)
    Ci sono avvisi a risvegliarsi….è ora!!! (chi può).
    Come la famosa canzone di Battiato (l’era del cinghiale bianco…). Prima che ci sia, i due cinghiali devono scontrarsi Bianco contro Nero, Vittorioso sarà il Bianco!!!
    Sarà la progenie dell’UOMO SOLARE nel vero senso della parola, ma il tempo ci fa vivere il nostro tempo e tutti tempi in un tempo….
    Lavorare in proprio porta sempre i buoni frutti, ascoltare se stessi, stare alla lontana da sette e religioni, poichè la connessione con il Divino è dentro di noi, è l’unica chiave possibile che abbiamo, lavorare immaginazione non porta lontano ,ma porta lontano lavorare in maniera pratica su se stessi…Ma queste cose o ci sono o non ci sono, o le senti e fanno parte di te o non le senti (in questo caso uno si illude, e si prende in giro da solo)…
    Mai e poi mai dare le Perle ai porci…..! Farebbero cattivo uso della perla..offerta…
    Otima la Lamaseria Tibetana che è una preghiera allo Spirito Santo, con intercessione della Madre Divina Kundalini, svolta nella pratica con 10 esercizi fisici , (posizioni). Come pratica funziona dipende sempre da soggetto a soggetto. Voglio dire ognuno deve cercare la sua strada e percorrerla, sicuramente se è sulla stada giusta trovera gli aiuti del caso, e non si troverà mai solo….
    GRAZIE per l’articolo che trovo sia “Una Perla di Saggezza”

  3. Per quanto riguarda il regno di Agharti consiglio di leggere…
    “Il Dio fumoso” (The Smokey God or a voyager to te inner world) 1908
    Questo marinaio Visse ad Agharti per due anni, trovò il passaggio con al nave al polo Nord… (cioè lo lasciarono passare ). Racconto autobiografico.
    UPDATES- Chi ha letto questo resoconto ? Ci sono anticipazioni o meglio lungimiranze tecnologiche oltre a dettami etici ?

  4. AGARTHA o AGHARTI: regno sotterraneo dove vivono coloro che appartengono all’Ordine Sacro di Melchisedech. Qui vi si trova anche in carne ed ossa San Giovanni, il discepolo di Gesù di Nazareth che è il patrono di coloro che fabbricano l’oro attraverso il processo dell’Alchimia. In questo luogo si trovano i rettori dell’umanità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...