Noël & Natale ed i suoi rami e le sue Ali lungo la Storia e la Profezia.

Ognuno conti quanti sono i suoi natali alle spalle…o le sue croci perchè così gira la ruota anche liturgica secondo la Fede cristiana

dell’HOLY XMAS .

Nostalgie, ricordi bellissimi degli anni passati o forse i migliori della nostra ADOLESCENTIA..soltanto se abbiamo fatto tesoro davvero di ogni dono che i misteriosi Re Magi che hanno portato alla nostra culla. Ma contiamo pure quanti non hanno mai ricevuto nulla, proprio niente dal destino e il cielo è rimasto sordo e nessuna stella è passata sopra il tetto di casa propria ad illuminare il sentiero dei visitatori sconosciuti o inattesi o barboni o derelitti che non hanno alcuna casa o dove stare. Dura realtà di sempre anzi, a causa The WAR WORSE il peggio per coloro così esposti alle intemperie del clima di ogni nuda stagione come animali poi senza neppure una tana….un buco entro cui raggomitolarsi come un gatto o un cane.

Tempi funesti ,piatti amatissimi agli occhi di Dio ., Pure la Chiesa Canissa Cattolica – Ortodossa cristiana non è la perseguitata di tanti fedeli e di Fedi antiche Abbiamo in mente le images e le masse dei profughi e delle madri e figli messi a nudo . I nati partoriti in questi tempi di Aleppo et Aleppo tra i popoli orientali, anatolici, curdi siriani cacciati dalle loro terre natie. IL NATALE ha quindi una altra faccia o gli occhi strabici che divergono da un lato contrapposto, per cui è difficile vedere bene la realtà in cui vive una certa umanità.

Noël- Lonë- LEON di Giuda ?

Solo la misericordia di una santo come Francesco ha visto o avuto la visione della culla di Betlemme del Putto , il Bambinello e ha concepito sacralmente l’adorazione con la raffigurazione che è poi l’invenzione del Santo Natale. Nulla di nuovo sotto il fratello Sole e sorella Luna – questo in Terra Etrusca o Umbra in cui un altro Bimbo era già issue – uscito da una Grotta chiamato TAGETE, che to went – fu giunto e visto ammaestrare le genti di quella remotissima stirpe italica.

A questo remotissimo mito non si può tacere la profezia della SIBILLA che previde l’Avvento del Bimbo nato da una Vergine che avrebbe dato principio all’Età del rinnovamento e Rinascita dell’ETA AUREA della Pace e di Giustizia per l’intero Orbe. Detto bene alla francese Où l’on est né(nay). La Fête qui commémore la naissance du Christ et qui est célébrée le 25 décembre. O meglio anno dopo anni dopo secoli e due millenni ecco che qui si celebra nascita- naissance e rinascita dimentichi che il giorno natalis era di tutta altra natura.

Dice il grande studioso da cui bene ho appreso preziosissime nozioni semantiche Tagliavini- che nella Roma pagana si celebrava il dies natalis urbis- cioè la ricorrenza dell’anniversario della leggendaria fondazione dela città, i dies natalis di vari templi dedicati a divers e divinità, nonché il dies natalis dell’Imperatore in carica.

Ma con l’introduzione dei culti orientali, si celebrò a Roma anche il dies natalis SOLIS INVICTI in onore di MITRA.Ma natalis e natalicium –

era considerata una ricorrenza d’anniversario tanto della nascita quanto della morte.Così più spesso questo secondo significato da ossimoro contrapposto divenne specificatamente cristiana.

MORS DIES NATALIS… quod nomen sic frequentat Ecclesiam id est Natales ( La festa ad ogni santo ricorre così in coincidenza del giorno della sua morte).

Perciò così era la celebrazione fastosa di questo evento pagano di + fedi religiose sino a catturare la solennità di un Dio + a modello affine alla (Venuto -To WENT) Avvento – Venuta del Messia e quale Segno annunciatore del CHRISTI Natale del Bimbo divino preannunciato dalla Sibilla. ECCOCI ALLA TESI o conferma profetica che quel SOLI DEO INVICTO, era il Sole di Giustizia sormontando il Mitra orientale con il CHRISTO di tanta promessa messianica, ormai confermato per bene fare della festività un coincidere così la Nascita di un DIO – nel tempo più accattivante del tempo che chiamava le folle a tale liturgia…alla luce delle stelle e degli Dei…sino al Bimbo Divino.

Poiché la storia è ben diversa se da tradizione ebraica giudaica cristiana. Il 7 di Nisan (aprile era la data ricordata di tale nascita)nello stesso mese in cui di fatto poi avvenne anche la Pasqua e la Morte dei Gesù.Persino il Ceppo stesso dela Croce viene rammentato se così per il NATALE odierno sia bene il Natale del Redentore che in toscana ha la denominazione di Pasqua di Ceppo. Uso popolare del Chyppos /cippus, dal grosso ceppo di legno,il palo, al cippo del carrefours (altra affinità con la CROCE a quattro braccia) Estensione di un significato che abbraccia la festa ebraica e la terminologia cristiana a designare la festa determinata. Da Pascuas de Navidad…(Paskalion dopo cui avviene la Risurrezione – la Rinascita renaissance del Risorto)Incrocio semantico che cade così nel mese di Aprile (NISAN in ebraico).Ma le esigenze storiche hanno determinato in Roma la singolare SOL…lennità più eclatante di allora.

Tanto del paganesimo pullulavano le apostasie oltre le varie leggende cristiane sommate a quelle cronologiche et liturgie varie delle comunità ecclesiali – Tempo e mesi a cavallo di celebrazioni con un pugno di giorni ovvero venivano far cadere queste memori + festività ricorrenti. Così da allora convenientemente si sono sposate per Madre Chiesa e le tante Madri Chiese …sino ai nostri giorni in cui dal Ceppo dell’Albero /Croce) all’albero nordico dei miti, è giunto il frutto della salvazione ECCO il Salvator Mundi che come croce universale ramifica liturgicamente e consumisticamente all’ombra del grande ramaiges – branches dell’albero . Meglio dire dagli Albori o dall’Albero d’Adamo come così sin dal Principio sia il polo da cui diparte il cippo,il tronco il lombo umano da cui stirpi e nascite bene sommiamo coi cerchi cronologici d’ogni Arbore vitae incluso quello del Sommo Sole della Fede o SOLI DEO INVICTO !

Non senza sviscerare le affinità di vita e tanatos (atropo)in Faccia(in alb. FYTYR) viso a viso al tempo venturo = futuro come al Sole dei Nostri Tempi. Dopo Morti i Vetero Vecchi Dei, ecco sorgere il NOUVEAU NOUVELLE UANGELLE il nuovo con la Sorpresa è c’è UNO SOLO : TRINUS UNUS* EST = L’UNUS…SOLI DEO INVICTOR VIITOR (FUTURO in rumeno).

(nel blasone di Nostradamus cosa cela questo regale enigma ?

Di certo un RE se i Re magi gli anni portato Oro, Argento e Mirra !).

<SUNUS in lituano FIGLIO…il Figlio dell’UOMO ?)

^^^^^^^^^

Perchè questa sia una celebre più scordata profezia di uno scenario affrontato così da decenni. Già come abbiamo esposto e sempre man mano grazie al verbo e ai verba scoperti e consultati poi in ogni lingua , come e solo possa l’ umana mente e computers ala mano e note e memorie poi come iceberg portare alla luce onde si possa favellare. Dire quanto osiamo svelare dopo appreso + altre significazioni sul quando, sui  cicli delle dodici stele che sono poste far over sul Capo-testa coronata della DONNA (LAGUNAION- AION grande ANNO o ciclo degli anni + affine all’ AETOS in greco ΑΕΤΌΣ ΈΤΟΣ…nell’Anno dell’Aquila ? ΈΤΟΣ = Anno in greco)celi pure il Tempo Umano ? Sia SEmaion segnale  chiaro all’intelligenza umana. Ma così ….solo dopo che la Donna partorirà, di fatto DOLO ROSA MENTE nelle Doglie del Grande Parto – così ci darà alla luce, il Figlio Maschio- Sarà questo il NATALE sotto ben altra stella e cielo il più Enigmatico nella nostra Storia a cui mancano date e riferimenti per capire lo scenario Venturo Mosaico immaginifico della Rivelazione Giovannea.

Uno strano Natale che nessuno contempla – eppure sarà la chiave di volta del nostro futuro . Allora la Donna sfuggire ala Bocca del Dragone.- Serpente che vorrà divorarle il NEONATO, Figlio Maschio …perchè sarà rapito, volato o elevato al Cielo !

Natalanalogie da tempo sviscerate.

Qui non c’è riparo shelter o rifugio bellico o la grotta o capanna di Betlemme,ma una fuga propizia e neppure un angelo come che apparve a Giuseppe per sfuggire in Egitto.

Quel Bimbo o Figlio dell’UOMO che ha in ebraico una singolare dizione e nomea.

Viene poi denominato e considerato l’EUNICHEM VITTORIOSO – quale Re dei Re , colui che con la sua verga ferrea piegherà tute le nazioni del Mondo !

Glorioso Strano scenario che esalta o vorticosamente mostra che la Donna schiaccerà il Capo al Drago o al Serpente della Mezzaluna . Deduzioni libere che ogni credente potrà concepire , considerando che la PROGENIE della DONNA Impone i suoi piedi, calca (Kalchi ?) con il suo calcagno,il suo tallone o stivale ….(allusione ad) Missioni o Corpo di Legionari o Cavalleria Volante o Fanti vestiti di azzurro e di vermeil !

Ecco questo di fatto profilarsi da Panorama Mediterraneo o Nord BLEED….sul bordo Africano – tutto estrosamente così ci porta ad immaginare scenari da vecchio stile imperiale secondo poi la lettura di alcune quartine del Nostradamus…dentro il secolo avvenire, che ancora riservano grandiosi eventi. Chi vince e chi perde dei fronti in guerra – secondo l’adeguato esaustivo compimento del VERBO DIVINO e quindi + ancora STORIA e STORIA per tante altre migliaia di pagine del LIBRO BIANCO (vergine) del FUTURO per chi deve ancora scrivere o meglio narrare in anteprima.Quando basta per mettere in moto o cinesis i vostri 90 miliardi di neuroni al volo con i calcagni o piedi di un vulcanico Hemris o Hermes – Mercurio Logeicon LOGMION che ha la Faccia ed Occhi sul FUTURO !.

29 pensieri su “Noël & Natale ed i suoi rami e le sue Ali lungo la Storia e la Profezia.

  1. Prof, qui torniamo nella notte dei tempi! Azzeccatissimo nel 500° anniversario leggere Noel come Leon, ovviamente si aprono una miriade di contesti storici e semantici. Il Leone di Giuda è simbolo forte della cultura ebraica, dalla tribù di Giuda discende Gesù. Il sospetto che il Leone alato veneziano sia frutto del precedente è notevole. Nel “Physiologus” il Leone è associato direttamente a Cristo. Ma la chiave semantica di lettura dà anche LONE che essere “uno solo”. Ma fu il bambino TAGETE che apparve agli Etruschi ed Umbri che insegnò loro l’arte del profetizzare che passò nelle mani degli Aruspici e degli Auguri, i primi leggevano nelle viscere degli animali sacrificati, i secondi nel comportamento degli uccelli. Tutto scritto in Antichi Testi; usato, ombrato e distrutto da SPQR e Buona Giornata aspettando la Buona Novella o Veille de Mer…

    >

  2. Prof, c’è da aggiungere necessariamente qualche altra cosa; ho parlato del Leone di Giuda, che non essere Giuda Iscariota, il traditore di Gesù. Ma quale altro Giuda, che Vilipendiosamente è innominabile, potrebbe stare sull’Alto di SPQR, ma lo “sporco” possibile è stato menzionato proprio tutto? Bisognerebbe togliere tutti i veli dei segreti di stato, specie quelli di inizio Repubblica per capirci qualcosa in più, ne ho già parlato in precedenza. I greci cumani l’acqua del Gorgo-Pozzo la chiamavano “nero” e per forza che colore ci avrebbero voluto vedere lì vicino Baia nei luoghi delle terrificanti congiure ordite dal Romano Imperatore NEROne e dalla demenziale ed incestuosa madre Agrippina e allora cosa si nasconde dietro i segreti del “toparca” o della Malvagia Stella che il Popolo “erromatariko” ancora non conosce e a presto.

    >

  3. Prof, c’è da aggiungere necessariamente qualche altra cosa; ho parlato del Leone di Giuda, che non essere Giuda Iscariota, il traditore di Gesù. Ma quale altro Giuda, che Vilipendiosamente è innominabile, potrebbe stare sull’Alto di SPQR, ma lo “sporco” possibile è stato menzionato proprio tutto? Bisognerebbe togliere tutti i veli dei segreti di stato, specie quelli di inizio Repubblica per capirci qualcosa in più, ne ho già parlato in precedenza. I greci cumani l’acqua del Gorgo-Pozzo la chiamavano “nero” e per forza che colore ci avrebbero voluto vedere lì vicino Baia nei luoghi delle terrificanti congiure ordite dal Romano Imperatore NEROne e dalla demenziale ed incestuosa madre Agrippina e allora cosa si nasconde dietro i segreti del “toparca” o Malvagia Stella che il Popolo “erromatariko” ancora non conosce e a presto.

    >

  4. Era ed è tuttora un gesto augurante regalare a Natale un ceppo per il camino.Il “cippo” veniva anche usato come iscrizione per indicare una via, per segnare un preciso confine o un una sepoltura.Una antica città Toscana lo ripropone come gemellaggio con un’altra città europea e se il prof.Boscolo ne accenna, sarà anche interessante scoprire il motivo!

    • Questo bene ci ricorda che Reboursè ribaltati all’INDIEtro tutti coloro che hanno BROKENWOOD, le Bois Fendroit ! Troppi sono stati gli Alberi tagliati e così la madre la terra soffre. L’Amazzonia perde il verde lussureggiante e l’Australia Brucia, Acqua e Fuoco sono stati gli elementi ossimori contrapposti del 2019…ma ecco che verrà l’Anno del VENTI AKBAR (Topo in ebraico)della grande nouvelle o anno delle TOPS NEWS se allora sapremo davvero che ARIAD l’Aria che tira e che Crisi e Giudizio sul Mondo(XX carta Tarocco) si manifesterà o galopperà qual giustizialismo alla rovescia sui Tops i Grandi della Terra che non ascoltano Nostradamus e il Fanti.Ma questo nel file sul TOPO e quanto altro sarà la topica da svelare dell’approssimante 2020…o doppio Venti XX !

  5. Prof, Buon Giorno, attenzione a cosa riserva questa strana analogia di parole tra loro ben intrecciata: fortuna, nascita e natica-culo-chiappa, “…per la fortuNA TEMpestosa e ria…” che in latino essere vera Fortuna e cioè quello che in gergo dicesi Culo e cioè NATEM!!

    >

  6. IL PROEMIO del TRIOMPHO di Sigismondo Fanti inizia con la definizione “Opera utilissima et icosa” NEL QUALE TRATTA DELLI ACCIDENTI (DENTI) DEL MONDO…..IL 2020 sarà un anno che farà rosicare (denti) tutti coloro che hanno rifiutato il messaggio lasciato ai Grandi della Terra.

    p.s. ( scoprite quanti sono i denti del Bimbol neonato )

    • Scusa ma di quale messaggio parli? A quali Grandi della Terra ti riferisci.
      Il 2020 sarà l’anno del Topo… ma attenzione al serpente avido cacciatore di topi.

      • IL 2020 sarà l’anno del Topo e dei Top = cime, vertici…chi sta in alto!! (Ergo Top secret) lasciamo al prof il compito di analizzare per gradi il prossimo anno a venire.

      • Sarà il Gatto (tigre)felino emblema a fagocitare o magna magna romagna il germangiare il TOPO ? Mus Muris etc…man mettendo les matteurs sotto la lente con tale Logos Cronosemantico dal Gemello WIND ….Ventilante dio Eolo del Mito che Gonfierà (fiore) le vele di quante arche e barche ? i

  7. IL cippo /ceppo che ci si ricorda di più è senz’altro quello che ben (Benigni) ci fa ritornare alla memoria. IL ceppo di legno che invece di finire bruciato nel camino,mastro Geppetto ne ricava il burattino Pinocchio… solo casualità???

  8. Prof. ho messo i ragazzi a fare ricerche delle antiche parole ed i “sensi” celati nella semantica di “malvagia stella” sono nefasti ed a tratti anche indicibili. Ma le Onde semantiche partono sempre dallo stesso luogo e questo ha spinto i “piccoli studiosi” a vederci più chiaro. E come in una fantozziana scena hanno iniziato a trasportare l’acqua della fontana del Campo nelle vasche di supporto del Mulino che ha iniziato a ruotare vorticosamente all’indietro, l’analisi del liquido ha sentenziato AUBE, LAMA. Solo antichissimi testi hanno chiarito il tutto: l’acqua della Fontana era alimentata dal terribile rio, il Lama che scendeva dal colle Bonadies e che ha dato il nome alla viciniore chiesa di Santa Maria de Lama ed a questo punto penso ci si può appellare solo alla Maria Santa. Ma veniamo alla Malvagia che nel suo etimo indica chi ha un cattivo destino, ma la derivazione latina dà adito a brutti sospetti: “chi essere male allevato” e qui non posso andare oltre per giurisprudenza, ma ci vuole solo Santa Maria o Santa Rosalia. Tal parola ha le derivazioni impregnate di estrema cattiveria: discende da “balo”, nuocere, rovina, calamità e “wesen”, essere, e quindi “essere nuocevole” ed anche maligno e di natura perversa e qua la stessa Santa. La nomea “malvagia” conduce a MALVAsia e quindi SIAmalva o violaceo. Ma nella “Stella” vi sono referenze ancora più peste: ha a che fare anche con “SAETTAtore”, astar, e qui i ragazzi si impauriscono pensando che porti male, la radice del nome; la saetta è usata con valore di “folgore”! e “fulmine”! Prof, qui mi devo complimentare con i ragazzi (un’altra fiaschetta diVINA) perché ne hanno trovata una straordinaria!!!!: complimenti prima a Nostradamus e poi le passo il giudizio perché non mi pronuncio, “gli antichi chiamavano “stelle” tre cose, analizzo solo la prima STELLE CRINITE (astro crinito) le COMETE!!!…e qui l’acqua di Largo Campo diventa “nera”!! Secondo alcuni studiosi di linguaggio la parola manca di “luce”, per gli antichi il Sole non era né “crinito”, né “errante”, né “fisso”. Ma, comunque “stella” e “malvagia” sono una accoppiata terribile. Prof, stavolta siamo andati oltre nel NATEM: i ragazzi ancora non le perdonano la parolaccia “veille du mer…”, ma io spiegato loro che se la “veille è du mer…”, è “du mer…” e Boscolo come Pilato ciò che ha scritto ha scritto, altrimenti “a dire il vero sarebbe tenuto a bocca chiusa”; e allora si sono procurati il dizionario siCULO e qui ci vuole la Santa de Lama. “Malvagio” tra le tante è “sbagghiatu”, “malu”, “diavulu” e tanto altro ancora. Ma “stella”è “stidda”!!?? e qua cosa ci vuole, le Sirene?! Il vocabolario isolano alla voce “tempestoso” dice “viulenza” ed a quella “iniquo” dice “crudili” e da una Piazza Sedile del Campo con Nettuno e le tre sorelle sirene Partenope, Ligea e Leucosia in un’atmosfera da mozzafiato e Presagio, Buona Serata.

    >

    • Qui il VENTO soffia in tante direzioni di chi ama paralleli e meridiani + disparati distanti dal File primario o primigenio…Nessuna profezia è velata dietro le righe, altrimenti come si potrebbe determinare la linea chiara e lampante di un evento ?Sopratutto di Dire la verità ai Quattro Venti a costo di compiacere i Ruffiani e Russiani Tops – ! Prova ora che sfornano su Nostradamus come ad ogni capodanno tante balle spaziali.Remi barca e all’occhio a quale sarà la TOP NEWS in arrivo sule nostre tavole quotidiane senza che ci divorino il buon parmigiano nell’anno della Trappola per Topi ( giallo famosissimo)…avviso per i Gialli o Galli o altra dizione (in albanese: Figlia dell’aurora ?)!

  9. Prof, Buona Domenica. Ormai si è capito che l’albanese, primaria e misteriosa lingua europea nasconde qualche mistero in aggiunta ovviamente al suo criptico linguaggio. Il gallo che “suona” l’aurora in albanese dicesi “gjel”, ma il “giallo” invece diventa “i verdhe”, cosa annuncia?! Ma “malsano” essere “seMURE”, che a che fare con TOPO, SIENA, ROSA, GRANDE ONDA PO, VIOLENZA CONTRO GRANDE LEADER. Qui faccio un’ulteriore considerazione astrale e sull'”astro crinito”: eclissi di Sole in Capricorno il 26 dicembre e COMETA Borisov che si avvicina al massimo alla Terra il 28, difficile capire!

    >

  10. Prof, nella sua risposta si intuisce un chiaro nascondimento di un evento: la 6-100 è l’inizio di un qualcosa. Capire bene l’AURE se essere solo ALBA-AURORA o anche ORO! Il messaggio può essere duplice. Ma qual è il PRODIGIO, in uzbeco dicesi KAROMAT, che essere karoMAT o KAROmat o kaROMAt ed è legato alla parola francese “prophetie” ed in quel famoso libro siCULO fa “mira ‘ culo e miracolo in lingua corsa suona “mori stranizza”. E allora cosa ha visto un uomo nel 1555 o giù di lì che lo ha meravigliato perché forse non era un evento del suo tempo?! Quindi, se come dice lei niente è velato, ha visto qualcosa oltre l’Anfiteatro. Vede un fenomeno e allora io non sto a Roma e comunque non potrei ricordare e qua nessuno ricorda, però applichiamo l’unica logica possibile: i Colli sono giusto un po’ più alti del pianoro, mediamente una sessantina di metri e dal Colosseo la visuale lascerebbe intravedere quello che accade nel luogo che lei ha chiamato ERCOLLE, tutti sono Colli per i Romani, ma il Colle per loro è uno! I ragazzi hanno aperto un file con la cartina della Capitale tratto Colosseo-Colle. In precedenza avevano aperto antichi testi scientifici per capire se gli Albanesi fossero daltonici, perché non comprendono come fanno a chiamare “verde” una cosa “gialla” e spiegare il messaggio semantico contenuto non è stato semplice. Da capire allora cosa comporta il cambio casacca dei Parlamentari Gialli in Verde. E non vado oltre, ma visto il “prodigio”, e non posso scrivere cosa ha sentenziato il Mulino, il male diventa fortemente prossimo e subentra la prigionia. E allora capire anche chi è il “malsano” e cosa si nasconde in SPQR. Il cielo di Largo Campo in questo momento ha migliaia di stelline AZZURRE sembra un PRODIGIO in mezzo ad una fiumana umana e visto L’ARIA CHE TIRA, TIRI L’ARIA prima di guardarle, impossibile contarle, ma coincidenza, una sola Star FULMINata e Buona Notte.

    >

  11. Prof, Buona Sera, è un po’ che non ci sentiamo, spero di non disturbarla, ma purTROPpo è necessario. Abbiamo messo Farina nel Mulino di marca RENUCIO BOSCOLO, abbiamo lavorato sui suoi testi: lei ha studiato molto San Quirino! Io, innanzitutto nel rispetto della sua persona, scrivo la quartina che lei conosce benissimo, senza alterarla minimamente, potrei farlo. Lei sa bene che la chiave del mistero è tutta in queste quattro drammatiche righe da leggere lentamente e con somma cautela e attenzione e nel caso così non fosse, lei già sa come la penso, ci avremo provato, pagina 100 e 101 “Ultime Rivelazioni”: 1-26 “Le grand du fouldre tombe d’heure diurne. Mal et predict par porteur postulaire: Suivant presage tombe d’heure nocturne, Conflict Reims, Londres, Etrusque pestifere”. Molto chiaro ma anche molto complicato da innestare nel tempo, numerazione compresa e Buona Vigilia da Largo Campo.

    >

    • Focalizzare solo sul TOPS Vertici del mondo e le cannonate che ne deriveranno etc…divieto di uscire da fuori strada della topologia del mus muris o mus ponticus o anche chi ha le ali come Batman o Vespertiglione come lo nomina il Fanti.La mola macina MULIN (vedi cinese)giusto dopo natale per l’Almanacco del Topastro o del segno belloiico ARIES arietino equivalente alla serie dei 12 animali e segni dell’Oriente.IL pentolone Bolle …attenti a quanto verrà a galla !.

  12. Prof, Auguri a lei ed a lettori, sulla 1-26 dovrebbe chiarire lei, glielo chiedo da anni, ma non aggiungo altro se non che quanto vi è scritto, ma oltre al contenuto esegetico, lascia intendere chiaramente che Nostradamus “spia” letteralmente il futuro, controlla le persone e quanti si avvicinano ai suoi scritti usando sempre le stesse nomee per individuarli, penso che abbia capito; aggiungo ancora: lei quando pubblicò il documento sulla “figlia dell’Aurora”, scrisse che “fille d’Aure” essere “file” telematico, capisce, ne ha “azzeccatissima” un’altra, anche io mi mostrai un po’ scettico. Ma qual è la Vigilia?! Ma veniamo a GALLA: in irlandese la parola indica “eruzione di vapore”. Il termine ha a che fare con il tedesco “wallen”, ONDULATA, FLUTTUARE. In svariati idiomi riguarda quanto di francese o di gallico possa esserci; come pure tante lingue la traducono con “zucca” e la “zucchetta” essere il berretto dei Cardinali; in lingua corsa essere “barcuni”, ma riguardo tanto quanto di “cattivo”, “amaro” e di “malignità” possa esserci. Il Mulino cinese riguarda il Buon Vicino, quanto di pessimo possa esserci! Lei ha scritto “rami” e la saluto dalla Porta numero 9 dove, nella Piazza antistante, c’è un enorme, mega, super ALBERO DELLA VITA, speriamo che sia ottimale Presagio ascetico.

    >

  13. Prof, l’anno sta per finire e cerco di togliere qualche altro “velo” sull’INNOMINABILE. Necessario attraversare la Porta 9 ed entrare nel mondo ebraico in compagnia di Ermete Trimegisto ed Ermes-Mercurio, momento ottimo visto che forse sta attraversando l’Arciere. Bisogna scacciare le Ombre (serre) e cercare direttamente la Luce; esiste al mondo un solo luogo che semanticamente è “senza ombra”, “a-skia” in antico greco o Ascea patria di Parmenide. Il suo antico nome era Elea e quindi Velia che rimanda al significato di “nascosto”, “occultato”. Ripeto quanto detto in precedenza: Esodo 3,14, Dio disse: “Io-sono mi ha inviato da voi”; l’Altissimo avrebbe dovuto dire il suo Nome Innominabile, e invece afferma Io-Sono, da capire come sarebbe stato trascritto, ma afferma quello che aveva detto il filosofo 500 anni circa prima di Cristo, dicono praticamente la stessa cosa IO-SONO, in greco qualcosa come EÌMAI, uno dei sospetti nomi di Dio, ma Parmenide come faceva a saperlo. Aggiungo solo che è da indagare tutta la simbologia della città di Velia, la sua Scuola Medica, precorritrice di quella Salernitana e tutto quanto di Salino-Selino-VELINO-Elino possa esserci e soprattutto le monete con il Leone e l’Astro che lentamente nel tempo sono salite fino alla Pianura Padana.

    >

  14. Prof, da valutare con estrema attenzione il suo post: con l’anno nuovo inizia l’Orientale anno del Topo, ma corrisponde al nostro anno dell’Ariete, il suo riferimento alla quartina 1-50 è fortissimo: “Capi d’Ariete…”, un Capodanno dell’Ariete? Per Francia e Italia, quali emozioni? Almeno tre riferimenti semantici per “capodanno”: maltese, SENA; sloveno, novolETNA, tamil, PUTTANtu. Attenzione a Tamil Nadu e Kerala, luoghi indiani coinvolti nell’eclissi anulare solare di domani. Mentre scrivo suonano le sirene a Tel Aviv per lancio razzo ed il Capo d’Ariel, Gerusalemme viene scortato. Speriamo bene!

    >

  15. Non è ancora iniziato l’anno del topo, che che già un ministro abbandona la nave…. Iniziamo bene… E a gennaio.. C’è un pentolone che bolle! Solo qui in Italia! Se diamo uno sguardo oltre ai nostri confini le cose non vanno meglio,voglia di guerra, ribellione, e di repressioni… Sociali.. Male incurabile di un mondo egoico finché non si non si risolve.. La storia palestinese… israeliana.. Troppe divisioni nel medio oriente ci porta alle nostre porte, l’invasione Nel bene o nel male…..

  16. La quartina 1-50 è uno dei piloni portanti dell’esegesi del Prof, su di essa Boscolo ha scritto praticamente un’enciclopedia. Ovviamente dietro le parole scritte se ne nascondono altre da capire. Abbiamo sicuramente “teste”, ma anche “capi”, Aries è Ariete, ma sicuramente anche Gerusalemme e Roma (città eterne). A cosa servivano le teste d’ariete?! Ma fra poco inizia l’anno dell’Ariete, coincideranno?! Ma qua va fatta una riflessione molto profonda, oltre al moto degli astri nominati, cosa vede Nostradamus per scrivere: “Dio eterno quale mutazione…”, diciamo almeno che è un po’ pesante!!

    >

  17. Prof, le dimissioni del ministro della Pubblica Istruzione non convincono. É la caduta della Scuola a cui farà seguito altra caduta??!! e Buona Notte.

    >

  18. Prof, bruttissime notizie, ma proprio brutte dal Washington Post sullo scandalo pedofilia in Vaticano; spero che non sia la sua TOP news che coinvolge il TOParca e le zucchette. Ho l’impressione che lei ne ha azzeccata un’altra, da capire la veridicità e l’evoluzione della notizia veramente molto grave e per ora Buona Serata.

    >

  19. Prof, il momento è drammatico, ma alla grande perché il Mulino macina e sentenzia “Boscolo azzeccato”: ci proviamo convinti di non sbagliare, “Prelato avaro d’ambizione ingannato…tutto al rovescio vedere chi il bosco (!!??) fenderà.” Ma è la parola “ambizione” che è drammatica, perché traslata in latino conduce a “cupidigia” e le sue diramazioni sono ancora più terribili ed inenarrabili; 93^ quartina, che letta al contraria fa 39, ormai siamo accerchiati e Buona Notte dalle Macine di Largo Campo.

    >

  20. Prof, ormai la notizia si è diffusa. Ma nelle 4 righe ci sono molti dubbi ancora da capire, anche perché in tivù lei voleva spiegare e purtroppo non le fu consentito. Mi dispiace continuare, ma è così: “avaro” non preannuncia niente di buono semanticamente, è collegato a “misero” e “ladro”; in arabo essere ALBAKHIL, questo idioma è complesso, qui abbiamo un piccolo esperto della lingua, ma nonostante questo il dubbio rimane, “al” essere articolo, ma la lettura attenta del termine dà “alba” e “khil”, che ricorda un poco “uccidere”. Ripeto meglio quanto detto ieri: la sensazione che i due straordinari veggenti “spiano” gli uomini del futuro nasce dall’analisi comparata delle terminologie usate. Il senso delle altre righe si intuisce, ma la traduzione è complicata causa parole inesistenti o arcaiche; però capire cosa accade esattamente tra l’avaro-bavaro ed i suoi ambasciatori, pescati, catturati, colti sul fatto!!? Ma il Boscolo vedeva giusto e gli altri al rovescio!!!??? e Buona Serata.

    >

  21. Prof, da Largo Campo in diretta, TROPpo tardi per il Buona Sera, ma abbiamo messo a bollire un bel pentolone in piazza con l’acqua della Fontana per capire cosa le bolle porteranno a Galla e quale Gallo dovremo buttarci dentro. Vengono su solo veleni, fiele e quant’altro di Giallo e malsano. Lei ha già capito, ma è difficile iniziare. Abbiamo messo “galla” nel Mulino, ha sentenziato: “Torino 8 aprile 2009”. E allora o abbiamo sbagliato tutto o abbracciamo questa piccola croce che a me scivola sempre addosso. L’atmosferica qui è sempre magica, da vera favola cercando di aggiungere solo “un granello di sale” e calamo in mano a Borges. Prof, è drammatica a dirla, ma ci proviamo sotto un cielo superstellato e con i volti a guardare la mano che batte i tasti sotto l’opaca luce: lei quel giorno scrisse a Bertone, preoccupato della sorte dell’allora Papa, non commento le eventuali reazioni del Tarcisio alla lettura della sua , ma le lascio immaginare. Premetto che sono tutti Santi! e Benedetti!, ma i soldi li hanno presi anche altri!!! Veniamo alla quartina del Fanti: “Che il tuo Celtuo vecchio disir adempi al tutto, in parte Hierosolima vargando, del tuo ritorno non saprei quando, che a morte certo ti veggio condutto.” Complessa l’interpretazione, ma il Celto ormai è troppo vecchio per tornare a Gerusalemme, giustissima la sua preoccupazione all’epoca, ma allora Fanti di quale ritorno parla? Di quello papale? Ma lo vede condotto a morte, “che A MORte certo”, leggasi al contrario. Ma legga bene la prima riga, c’è una antica parola, DISIR, Sigismondo forse l’ha messa apposta e senza traslare troppo guardi bene i significati in lingua italiana, ma lei ovviamente lo ha già fatto, anche il Mulino si rifiuta, non posso andare oltre, per decenza! Forse solo supposizione semantica. Ma allora qual è la TOP news di inizio anno e qual è “il grande Pietro in punto di morte” e Buona Notte da Salerno.

    >

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...