Da TOPOS…Topipnerotomachia : Parola di Nostradamus ci vuole un altro Nikola Tesla.

A voi la scelta essere topi di biblioteca o con un salto quantico entrare nella dimensione della grande immaginazione e impersonare Batman, l’uomo pipistrello.Il Tykon o magnate che agli occhi del mondo è di per se sia un miliardario, ma in realtà è il Cavaliere oscuro che sotto i cunicoli del suo palazzo, cova e trama e opera solo di notte night & knight fight Lui architetta dalla centrale del suo laboratorio gli inter VENTI con la sua Bat mobile(che ha persino nel nostro mondo reale dell’AlfaRomeo del passato appunto l’emblema di tre pipistrelli) con rigorosa fulminea Giustizia – Operando contro tutti felloni e criminali di una metropoli da cogliere sul fatto o con la pistola fumante.Ecco la trasposizione dai limiti fantascientifici a quelli tecnologici per cui più nulla ci stupirà semmai inventiva gatta ci cova ! Quanti saranno le maschere che bene indosseranno questo ruolo topolinaro ?

Fotografata o riesumata la topologia di Eroe che non muore..,mai alimentato da tanto popolare anfiteatro globale di milioni di lettori . Sappiano che in Giappone il Pipistrello è sinonimo di buona sorte…cheiropteros(in greco)altro logo per indicare i chirotteri volanti , gli alati topolini che non quelli succhiasangue( ogni simbolo ha il suo daimon contrario) Questi alati mammiferi allora non a caso, ci suggeriscono quasi alla Wells anticipazione nell’avvenire di mezzi volanti minuscoli che dall’Oriente asiatico via cielo , così approderanno volanti sino in casa nostra!. Nulla esclude quindi da topi di biblioteca ai lettori di Batman cosi stimoli l’idea geniale della batmobile o macchina engin congegno apparecchio volante(cosa ormai realizzata come protoantropo-tipos)che l’essere umano possa infatti essere l’AVIERE nei cieli d’oggi e futuri.

Dunque un TOPOS Volante ? The FLYSMOUSE? Già ma con quale forza dinamica o energia avrebbe il potere di volare questo mezzo? Suggestioni di etrangeres souris o topi volanti senza per niente immaginare l’aviazione AVIONS ( ha scritto Nostradamus che con il loro rombo étonnant dans le cieux) Anticipazione poi dell’AIRS FORCES? O AIRES FORCES USA?

Includa ogni altra coincidenza semantica che neppure esclude nel fumetto avventuristico così persino la LEAGUE della GIUSTIZIA! Ovvero altro TEAM composto da un gruppo di Eroi in questo caleidoscopio o scenario immaginifico.Non sappiano sino a che punto l’immaginazione abbia così trasvolato meglio di Baracca oltre i confini normali della Storia. Inclusi AVVISI LION ….occhio al gatto o al Leone ? (Tra parentesi Libjyya in arabo LEONESSA- LIBIA) giusto quindi tali AVVIS LION gli avvertimenti e ruggiti felini all’Orizzonte ? Così le pagine del fumetto mescolano le acque del corso del tempo. Virtuale o reale la pompa della immaginazione è anche un trappola tra il vero ed il falso. O le images potranno essere quasi tratti sbiaditi o sovrapposti che hanno così tracciato realtà e la singolare lungimiranza o il futuro delle metropoli , partecipi di quanti lotteranno contro la Underground sotterranea dei roditori e proditori topastri ed i loro camuffamenti da gangs criminali armate a discapito dei cittadini indifesi ? Matteo Salvini la pensa diversamente come bene armata – equipaggiata sia la LEAGUE of the JUSTICE…quella che deve lottare contro il MALE Ma l’idea del Male non è uguale per tutti Vedi l’etica civile da quella della infame mafia succhia sangue alla Dracula. L e images e le possibili linee di intreccio portano a varie trasposizioni intuitive- Una di queste che potrebbe farsi tosta – semmai ci sarà bisogno di un corpo speciale. Come la LEAGUE del fumetto di Batman – semmai l’impossibile non ha divieto o verboten . Poi la cosa inattesa poi avviene – Sopratutto quando la democrazia va in panne e come iceberg si elevano assolutismi da novanta. Già perchè questi Corpi o Falangi vestite d’azzurro e d’oro e vermeil , sono le linne di un disegno venturo perchè ci sono proprio nel domani- quando la repubblica sarà dissolta e ancora si inneggerà al Re che spedirà i suoi uomini a ronger -ranger l’Africa del Nord sino all’Osso(Kost in russo . The bone in inglese) !bene quindi in lungo e largo delle Koste, Rive,spiagge !!!

Ma chi ha mai questi mezzi da comportare simili schiere di Avieri futuri ?

Fate un piccolo sforzo ricordando che queste anticipazioni hanno 500 anni alle spalle. Immaginate dunque quale tecnologia possa di fatto portare in campo ed in luce tale modello quanto simile alla prodezza geniale tutta alla Leonardo da VINCI…o di Nikola Tesla. Si dice che la calamità o lo stato di captivité – cattività biblica tribolazione o disastro punga d’ago l’acume sicché stuzzichi l’ingegno di questa nazione. Solo dopo che saremo nella merda e di fatto dai levantini ingannati – Bastano le esegetiche pagine antiche che hanno già dato questa riposta.  Chi non crede nella parola di Nostradamus, è tagliato fuori da questi giochi.

Poiché da tempo abbiamo messo a nudo queste sestine che così preannunciano in prossimità di una guerra nel Mediterraneo – questo ABVENTO del mezzo anfibio :

POISSON PESCE ICTUS Acquatico- che volerà sopra la terra, l’acqua e con la sua Forte(Forty-XL)ONDA (VAGUE) o VUOTO il  Gravitare – AVIER l’Aviere sarà messo per ferro,rame(avvolgimento). La sua forma scafo strano soave ed orrifico suono….(che emanerà lo scafo stesso )

Quando allora per mare il tempo dei nemici della nostra terra !

(1-29)

( Pesce o maiale sono i due segni concordi del ciclo cinese, dopo l’anno maiale-cinghiale ecco alla ribalta l’anno e ciclo del TOPO, dopo i Maiali di Principe Borghese decima Mas..quale altra sorte tecnologica marines + navale vedrà l’invenzione ???)

Ecco che da lungimiranze sinistrali tempi – che si ricava a ciel sereno , al lampo così avvenne anzitempo da tale lettura e quartina ,in attesa di quale possa essere la TEKNE NAUTES navale ovvero la tecnologia idonea al riscatto ed alla grande sorpresa o baptesme di un salto o progresso ineluttabile tecnologico – Così ché – chi avrà questi mezzi o mostri marini marines ?Beaucoup – Benissimo deciderà la future sorti di una competizione che coinvolgerà tutta la terra d’Africa. Ecco lo Scenario da bene memorizzare per chi nutre solo sogni pessimistici sul futuro , al contrario di chi piegherà la nazioni ribelle alla LEGA della GIUSTIZIA. La LEGA delle NAZIONI ?Per cui oggi come domani ogni progetto o apparecchio alla Tesla di simile fattura potrà bene entrare nella realtà passando dal virtuale al concreto tra cielo, terra e mare.

57 pensieri su “Da TOPOS…Topipnerotomachia : Parola di Nostradamus ci vuole un altro Nikola Tesla.

  1. Prof, Buona Sera, da Largo Campo. I ragazzi stanno leggendo il suo file cercandone l’escatologia, ma si grattano in testa in continuazione, fortuna che non è l’Anno del Pidocchio. Ma aggiungo subito che non c’era altro modo per dirlo, in fondo lei ha espresso una certa chiarezza, forse spaventa la sua certezza. Però la cronaca impone di dirle due cose dopo l’ingresso del Sole nella Genialità Acquariana: il primo urto è la caduta di Di Maio, la situazione Stellare si complica. Ma bisogna necessariamente ricordare tutti i Capi di Stato in Israele, per ricordare l’anniversario della liberazione degli ebrei dai campi di sterminio, spero che i “Capi d’Ariel” non siano brutto presagio per la “mutazione”. L’Italia ha mandato un degno rappresentante, il Presidente Mattarella, che sicuramente esprimerà ottimi concetti sulla pace FRATERNA tra i popoli. Per iniziare stasera è andato ad un banchetto, diciamo una sorta di CONVIVIO. La salutiamo e cercheremo ora umilmente di analizzare attentamente le sue parole, tratte dal suo “fravaglio” di antichi testi gelosamente conservato per trarne qualcosa che le renda più sensate in compagnia di un buon “vin Salin” e della Fontanella!

    >

  2. Un altro Nikola Tesla?Speriamo che la genialità Italiana possa (anche) attraverso questi scritti risvegliarsi e inventare lo strumento volante descritto molto bene dal Nostro e anche dal Fanti,perchè la necessità di una difesa dei nostri confini si farà da qui a poco di importanza “Vitale”
    Confidiamo in un ricercatore ingegnere che potrà attraverso le indicazioni che potranno essere fornite dal Testo e dal Prof, arrivare alla comprensione che a inizio secolo ha scatenato la fantasia di Tesla.
    p.s. a Milano fino a Marzo 2020 c’è una unica esposizione sul grande inventore.

  3. Prof, a Largo Campo scorrono le immagini del passato, anche quelle del povero Marchionne (doveroso ricordarlo) che mostra la Nuova Giulia al Quirinale, ma il Mulino appena sente la parola “fellone” subito scrive MALVAGIO e allora quale idioma controllare se non quello della “albanese figlia dell’Aurora” che traduce la parola con “kriMINEl” che conduce a “malvagio”?!

    >

  4. Prof, chiudo con quanto già detto in precedenza: questo termine è il top, “prodigio” in uzbeco è “kaROMAt-karoMAT” che significa ANNUNCIATO!!!!, PREDETTO!!!!, ma anfiteatro in latino è CIRCUS, che è il luogo dei PAGLIACCI-BUFFONI e Buona notte.

    >

    • La grande suina porcata è incominciata tra cinghiali, porci e altro che possa essere così nominabile ed innominabile incluso ”proditori e tardivi traditori ” e voltagabbana! Ora vediamo a chi tocca fare la festa o subire la festa !Ed occhio a Ba(p)tesme o Battista ? La cosa induca ed alluderà a questo prodigio tra mare e terra stando sul filo del file categoricamente !

  5. Prof, l’etimo di “mutazione-mutare” è complesso ed abbraccia più contesti. Andiamo dal latino “MOV-tare” che prospetta “cambiamento” al sanscrito che è il più succulento e che traduce il “mutare” come derivante da “MAY-ate”, “cambia-RE!!!!” che riguarda ambiti come : MOVIMENTO!, CUORE!, VENTO!, CADERE! Da capire e conSIDERAre il livello astro-fisico! e Buona Giornata.

    >

  6. IL sospetto che avevamo è stato confermato dalle fonti cinesi.IL coronavirus è stato trasmesso (dai pipistrelli ai serpenti) perchè il consumo di queste carni in alcune regioni cinesi è un fatto abituale.
    IL rischio da non sottovalutare è che qualche “Bat-man”non arrivi a (Roma) producendo (causando) un nuovo Battesimo (Baptême)….focolaio di infezione (10-65)????

    La cronosemantica ci avvisa del prossimo Battesimo (Marzo) del nuovo BATT-ista….che farà festa …o si preparerà a far la festa ai Tops? = Vertici.

  7. Prof, ma qui abbiamo sensi che si intersecano in modo drammatico: Di Maio e Di Battista le Due Stelle c’è il rischio che diventino AVVERSE, altro che compari d’anello!? Ma l’emergere della parola Battista conduce a San Giovanni ed alla sua decapitazione CAPUT, i cui sensi cadono tutti sulla Città Eterna. Ma le derivazioni semantiche di “vuoto” (erario-erain, termine da capire), “trucidare”, in latino “MACTAveris”, “terra” e “mare” lunghi da esporre e sospetti. Però le trappole per topi si sono trasformate in topi in trappola con la città di Wuhan chiusa in entrata ed in uscita. Ricordare l’eclissi ANULARE del 26 dicembre che ha coperto anche la Cina e purtroppo sta dando i suoi pessimi frutti.

    >

  8. SCUSATE non sono riuscito a darvi il link così ho fatto un copia incolla di questa intervista a Tesla,veramente grande scienziato!!
    Poi come il Fanti Sigismondo molti scritti devono ancora venire all’Umanità !!!

    INTERVISTA A NIKOLA TESLA ALLA RIVISTA “IMMORTALITY”

    Realizzata nel suo laboratorio a Colorado Springs nell’anno 1899.

    La Luce è tutto. In uno dei suoi raggi c’è il destino delle nazioni, ogni nazione ha il proprio raggio in quella grande fonte di luce che vediamo come il sole. E ricordate che non c’è uomo che sia esistito e che non sia morto!

    GIORNALISTA:Sig. Tesla, lei si è guadagnato la fama dell’uomo che si è addentrato nei processi cosmici. Chi è lei, signor Tesla?
    TESLA: È una domanda interessante, Sig. Smith, e tento di darle una risposta adeguata.

    GIORNALISTA: Dicono che lei provenga dalla Croazia, dalla zona denominata Lika, dove la gente cresce assieme agli alberi, alle rocce e al cielo stellato. Dicono che il suo paese natale porta il nome dei firi della montagna, e che la casa dove nacque si trova vicino al bosco e alla chiesa.
    TESLA: Davvero tutto ciò che ha detto è la verità. Sono orgoglioso della mia origine serba e della mia patria croata.

    GIORNALISTA:I futuristi dicono che il secolo XX ed il secolo XXI sono nati nella testa di Nikola Tesla. Celebrano il campo magnetico all’inverso e cantano inni al motore a induzione. Il suo creatore fu chiamato “il cacciatore che acchiappò la luce nelle sue reti dalle profondità della terra” e “il guerriero che catturò fuoco dal cielo”. Si dice che sia il padre della corrente alternata, colui che farà sì che la Fisica e la Chimica dominino la metà del mondo. L’industria lo proclamerà suo santo supremo, un banchiere per i più grandi benefattori. Nel laboratorio di Nikola Tesla si è scisso per la prima volta un atomo. Si è creata un’arma che produce vibrazioni sismiche. Lì si scoprirono raggi cosmici neri. Cinque razze lo venereranno in futuro, perché ha insegnato loro un grande segreto: che gli elementi di Empedocle si possono irrigare con le forze vitali degli eteri.
    TESLA: Sì, queste sono alcune delle mie scoperte più importanti. Anche così sono un uomo sconfito. Non sono riuscito a ottenere il maggiore dei miei obiettivi.

    GIORNALISTA: Quale sarebbe questo desiderio, signor Tesla?
    TESLA: Vorrei illuminare tutta la terra. C’è elettricità suffiente per creare un secondo sole. La luce apparirebbe attorno all’equatore, come l’anello attorno a Saturno. L’umanità non è pronta per la grandezza. A Colorado Springs ho impregnato la terra di elettricità. Potremmo spargere anche le altre energie, come l’energia mentale positiva che si trova nella musica di Bach o Mozart, o nei versi dei grandi poeti. All’interno della Terra ci sono energie di allegria, pace e amore che si esprimono per esempio attraverso un fire che cresce dalla terra, gli alimenti che escono da essa e tutto ciò che la rende la casa dell’uomo. Ho passato anni cercando la maniera di far sì che questa energia potesse inflenzare la gente. La bellezza e l’aroma delle rose possono essere utilizzati come una medicina ed i raggi del sole come un alimento. La vita ha un numero infiito di forme e il dovere degli scienziati è quello di trovarle in tutte le forme della materia. Tre cose sono essenziali in questo senso. Tutto quello che faccio è cercarle. So che non le troverò, ma comunque non vi rinuncio.

    GIORNALISTA: Quali sono queste cose?
    TESLA: Un problema è il cibo. Quale energia, stellare o terrestre, può alimentare gli affamati della Terra? Con che vino si può acquietare tutta la sete, affihé le persone possano incoraggiare il proprio cuore e capire che sono degli dei? Un’altra cosa è distruggere il potere del male e la soffrenza in cui l’uomo passa la vita! A volte si produce come un’epidemia nelle profondità dello spazio. In questo secolo la malattia si è estesa dalla Terra verso l’Universo. La terza cosa è: esiste un eccesso di luce nell’Universo? Scoprii una stella che in accordo alle leggi astronomiche e matematiche potrebbe sparire, e anche così niente si modificherebbe. Quella stella si trova in questa galassia. La sua luce può essere emessa con tale densità da concentrarsi in una sfera più piccola di una mela e contemporaneamente più pesante del nostro Sistema Solare. Le religioni e le fiosofi insegnano che l’uomo può arrivare a essere il Cristo, Buddha e Zaratustra. Quello che sto tentando di dimostrare è rivoluzionario e quasi inaccessibile. È quello che bisogna fare nell’Universo affinché ogni essere nasca come Cristo, Buddha o Zaratustra. So che la gravità è avversa a tutto ciò che dovrebbe volare e la mia intenzione non è fabbricare dispositivi di volo (aeroplani o missili), bensì insegnare all’individuo a recuperare la coscienza delle proprie ali… Inoltre sto tentando di svegliare l’energia contenuta nell’aria. Ci sono fonti di energia principali. Quello che si considera come spazio vuoto è solo una manifestazione della materia che non è sveglia. Non c’è spazio vuoto in questo pianeta, né nell’Universo… I buchi neri, dei quali parlano gli astronomi, sono le più poderose fonti di energia e di vita.

    GIORNALISTA: Alla fiestra della sua stanza all’hotel Waldorf-Astoria al piano trentatré, arrivano ogni mattina gli uccelli.
    TESLA: Un uomo deve essere sensibile verso gli uccelli. Questo è a causa delle loro ali. L’essere umano le aveva una volta, reali e visibili!

    GIORNALISTA: Lei non ha smesso di volare da quei giorni lontani a Smiljan!
    TESLA: Volevo volare dal tetto e caddi: i calcoli dei bambini possono essere sbagliati. Si ricordi che le ali della gioventù vogliono avere tutto dalla vita!

    GIORNALISTA: Qualche volta si è sposato? Non si sa se lei ha affetto per l’amore o per qualche donna. Le foto della gioventù mostrano che fosse un uomo attraente.
    TESLA:Sì, non lo feci. Ci sono due punti di vista: o si prova molto affetto o non si prova niente in assoluto. La via di mezzo serve per ringiovanire la razza umana. Le donne per certi uomini nutrono e fortifiano la loro vitalità e il loro spirito. Essere soli ha lo stesso efftto in altre persone. Scelsi la seconda strada.

    GIORNALISTA:I suoi ammiratori si lamentano perché sta attaccando la teoria della relatività. La cosa strana è la sua affrmazione che la materia non ha energia. Tutto è intriso di energia, dov’è?
    TESLA: Prima vi fu l’energia e dopo la materia.

    GIORNALISTA: Sig. Tesla, è come quando disse che lei nacque da suo padre e non da sé stesso.
    TESLA: Esattamente! Che cosa accade nella nascita dell’Universo? La materia si crea a partire dall’energia originale ed eterna che noi conosciamo come la luce. Essa brillava e apparirono le stelle, i pianeti, l’uomo e tutto quello che c’è nella Terra e nell’Universo. La materia è un’espressione delle infiite forme della luce, perché l’energia è più vecchia di lei. Ci sono quattro leggi della Creazione. La prima è che la mente non può concepire o misurare matematicamente la fonte di tutta la trama sconcertante e oscura, in questa trama si inserisce tutto l’Universo. La seconda legge risiede nell’oscurità espansiva, che è la vera natura della luce, dell’inspiegabile che si trasforma in luce. La terza legge è la necessità della luce di trasformarsi in una materia della luce. La quarta legge è: non c’è principio né fie; le tre leggi anteriori hanno sempre luogo e la Creazione è eterna.

    GIORNALISTA: Nell’ostilità alla Teoria della Relatività lei va tanto lontano che realizza conferenze contro il suo creatore nel giorno della festa del suo compleanno…
    TESLA: Si ricordi: non si piega lo spazio, bensì la mente umana che non può comprendere l’infiito e l’eternità! Se la relatività è stata chiaramente compresa dal suo creatore egli avrebbe guadagnato l’immortalità anche fiicamente, se questo lo compiacesse. Io sono parte di una luce che è la musica. La luce riempie i miei sei sensi: la vedo, odo, sento, annuso, tocco e penso. Pensare a lei è il mio sesto senso. Le particelle di luce sono note scritte. Un raggio può essere un’intera sonata. Mille lampi sono un concerto. Per questo concerto ho creato una serie di lampi che si possono ascoltare sui picchi gelati dell’Himalaya. Per quanto riguarda Pitagora e la matematica, uno scienziato non può e non deve violare queste due cose. I numeri e le equazioni sono segni che marcano la musica delle sfere. Se Einstein avesse ascoltato quei suoni, non avrebbe creato la Teoria della Relatività. Questi suoni sono messaggi diretti alla mente che comunicano che la vita ha un senso, che l’Universo esiste in perfetta armonia, e la sua bellezza è la causa e l’efftto della Creazione. Questa musica è il ciclo eterno dei cieli stellari. La stella più piccola ha completato la composizione ed è anche parte della sinfonia celestiale. I battiti del cuore dell’uomo sono parte della sinfonia della Terra. Newton imparò che il segreto sta nella disposizione geometrica e nel movimento dei corpi celesti. Riconobbe che la legge suprema dell’armonia esiste nell’Universo. Lo spazio curvo è il caos, il caos non è musica. Einstein è il messaggero dell’epoca del rumore e della furia.

    GIORNALISTA: Sig. Tesla, lei sente quella musica?
    TESLA: L’ascolto sempre. Il mio udito spirituale è grande tanto quanto il cielo che vediamo sopra di noi. Aumentai il mio udito naturale col radar. In accordo con la Teoria della Relatività, due linee parallele si daranno appuntamento nell’infiito. Per quel motivo la curvatura dello spazio di Einstein si raddrizzerà. Una volta creato, il suono dura per sempre, per un uomo può sparire, ma continua ad esistere nel silenzio, che è il maggiore potere dell’uomo. No, non ho niente contro il signor Einstein. Egli è una persona molto gentile e ha fatto molte cose buone, alcune delle quali passeranno a far parte della musica. Gli scriverò e tenterò di spiegargli che l’etere esiste, e che le sue particelle sono quelle che mantengono l’universo in armonia, e la vita nell’eternità.

    GIORNALISTA: Mi dica, per favore, a quali condizioni deve sottostare un Angelo sulla Terra?
    TESLA: Ne ho dieci. Mantengo un buon registro attento.

    GIORNALISTA: Documenterò tutte le sue parole, stimato signor Tesla.
    TESLA: Il primo requisito è un’alta coscienza della propria missione e del lavoro da svolgere. Deve, anche se solo vagamente, esistere nei primi giorni. Non siamo falsamente modesti: il rovere sa di essere un albero di rovere, un arbusto al suo finco di essere un arbusto. Quando avevo dodici anni, ero sicuro che sarei arrivato alle cascate del Niagara. Sapevo sin dalla mia infanzia che avrei realizzato la maggior parte delle mie scoperte, benché non l’avessi chiaro del tutto… La seconda condizione per adattarsi è la determinazione. Tutto quello che potei, lo finii.

    GIORNALISTA: Qual è la terza condizione dell’adattamento, Sig. Tesla?
    TESLA: Guida per tutte le energie vitali e spirituali che operano. Pertanto, la purifiazione dei molti efftti e le necessità che l’uomo ha. Di conseguenza, non ho perso niente, ci ho solo guadagnato. Cosicché assaporo ogni giorno e ogni notte. Annoti: Nikola Tesla fu un uomo felice… Il quarto requisito è adattare l’insieme fiico con lavoro.

    GIORNALISTA: Che cosa vuol dire, signor Tesla?
    TESLA: In primo luogo, il mantenimento dell’insieme. Il corpo dell’uomo è una macchina perfetta. Conosco il mio circuito e ciò che è bene per esso. Gli alimenti che quasi tutte le persone mangiano, per me sono nocivi e pericolosi. A volte visualizzo i cuochi del mondo intero che stanno tutti cospirando contro di me… Tocchi la mia mano.

    GIORNALISTA: È fredda.
    TESLA: Sì. Il torrente sanguigno può essere controllato, e molti processi dentro e attorno a noi. Perché è spaventato, giovane?

    GIORNALISTA: Mark Twain scrisse “Il forestiero misterioso”, un libro meraviglioso su Satana, ispirato da lei.
    TESLA: La parola “Lucifero” è più affscinante. Al Signor Twain piace scherzare. Quando ero bambino una volta fui guarito leggendo i suoi libri. Quando ci riunimmo qui e glielo raccontai, fu talmente commosso che si mise a piangere. Diventammo amici ed egli veniva spesso nel mio laboratorio. Una volta chiese che gli mostrassi una macchina che attraverso la vibrazione provoca un sentimento di felicità. Era una di quelle invenzioni per l’intrattenimento, che a volte mi piace fare. Avvisai il Sig. Twain di non rimanere per troppo tempo esposto a quelle vibrazioni. Egli non vi fece caso e rimase più tempo del dovuto. Finì per precipitarsi come un razzo in una certa stanza sorreggendosi i pantaloni. Fu diabolicamente divertente, benché rimanessi serio. Ma, per adattare il circuito fiico, oltre agli alimenti, il sonno è molto importante. Dopo un lavoro lungo e spossante, che richiede un sforzo sovrumano, solo dopo un’ora di sonno ho completamente recuperato. Ho acquisito la capacità di amministrare il sonno, di addormentarmi e svegliarmi al momento stabilito. Se faccio qualcosa che non capisco, mi obbligo a pensarci durante il sonno per trovare così una soluzione. La quinta condizione di adattamento è la memoria. Forse nella maggioranza delle persone, il cervello è il guardiano delle conoscenze sul mondo e la conoscenza viene acquisita attraverso la vita. Il mio cervello è occupato in cose più importanti da ricordare, sta raccogliendo quello che si richiede in un dato momento, cioè, tutto quello che ci circonda. Si tratta solo di interiorizzarlo. Tutto quello che una volta abbiamo visto, ascoltato, letto ed imparato, ci accompagna in forma di particelle di luce. Per me, queste particelle sono ubbidienti e fedeli. Da studente imparai a memoria il Faust, di Goethe, il mio libro preferito, in tedesco, ed ora posso recitarlo tutto. Mantenni le mie invenzioni per anni “nella mia testa”, prima di portarle a termine.

    GIORNALISTA: Lei menziona spesso il potere della visualizzazione.
    TESLA: Devo ringraziare la visualizzazione per tutto ciò che ho inventato. Gli avvenimenti della mia vita e le mie invenzioni sono reali davanti ai miei occhi, come qualunque evento o oggetto. In gioventù ebbi paura di non sapere ciò che fosse, ma più tardi imparai a usare questo potere come un talento eccezionale e un regalo. Lo nutrivo e proteggevo gelosamente. Feci anche le correzioni per mezzo della visualizzazione alla maggior parte delle mie invenzioni, e così le completavo. Mediante la visualizzazione risolvo mentalmente le equazioni matematiche complesse. Per questo dono che ho, ricevo il titolo di Alto Lama in Tibet. La mia vista e l’udito sono perfetti, e oserei dire persino più forti che negli altri. Sento un tuono a 150 chilometri di distanza e vedo colori, nel cielo, che altri non possono vedere. Questa ampiezza di visione e di udito ce l’ho da quando ero bambino. Più tardi l’ho sviluppata coscientemente.

    GIORNALISTA: In gioventù fu varie volte gravemente malato. La malattia è un requisito per adattarsi?
    TESLA: Sì. Spesso è il risultato dell’eccesso di esaurimento o forza vitale, ma spesso è la purifiazione della mente e del corpo dalle tossine che si sono accumulate. È necessario che un uomo soffa ogni tanto. La fonte della maggior parte delle malattie sta nello spirito. Pertanto, lo spirito può curare quasi tutte le malattie. Quando ero studente, mi ammalai di colera che distrusse la regione di Lika. Mi curai perché fialmente mio padre mi permise di studiare la tecnologia, che era la mia vita. La visione per me non è stata una malattia, bensì la capacità della mente di penetrare oltre le tre dimensioni della Terra. Ho avuto visioni tutta la mia vita, e le ho ricevute come tutti gli altri fenomeni che ci circondano. Una volta, nell’infanzia, stavo camminando lungo il fume con mio zio e gli dissi: “Dall’acqua apparirà una trota, tiro una pietra per colpirla”. E ciò fu quello che accadde. Spaventato e sorpreso, mio zio esclamò: “Vade retro, Satana!”. Era una persona colta e parlava in latino…Io ero a Parigi quando vidi la morte di mia madre. Nel cielo, pieno di luce e di musica, flttuavano nuvole, erano creature meravigliose. Una di esse aveva l’aspetto della madre che mi guardava con amore infiito. Man mano che la visione sparì, seppi che mia madre era morta.

    GIORNALISTA: Qual è il settimo adattamento, Sig. Tesla?
    TESLA: La conoscenza di come trasformare l’energia mentale e vitale in ciò che vogliamo, e riuscire a controllare tutti i sentimenti. Gli indù lo chiamano Kundalini-yoga. Queste conoscenze possono essere apprese, e per farlo sono necessari molti anni, o si possono acquisire anche alla nascita. La maggior parte di esse io le ho acquisite alla nascita. Si trovano in stretta relazione con l’energia sessuale che è una delle più estese nell’universo. La donna è il maggiore ladro di quell’energia, e pertanto del potere spirituale. L’ho sempre saputo e per ciò sono stato in allerta. Di me stesso ho fatto quello che volevo: una macchina riflssiva e spirituale.

    GIORNALISTA: Nono adattamento, Sig. Tesla?
    TESLA: Fare tutto il possibile, ogni giorno, in ogni momento, per non dimenticare chi siamo e perché siamo sulla Terra. Ci sono persone straordinarie che stanno lottando contro malattie, privazioni, o contro la società che li ferisce con la sua stupidità, l’incomprensione, la persecuzione e altri problemi di cui il paese è pieno. Ci sono molti angeli caduti sulla Terra.

    GIORNALISTA: Qual è il decimo adattamento?
    TESLA: È il più importante. Scriva sulla rivista che il Sig. Tesla ha giocato. E passò tutta la sua vita giocando e ne ha goduto.

    GIORNALISTA: Sig. Tesla! Sia in relazione alle sue conclusioni o al suo lavoro, è questo un gioco?
    TESLA: Sì, caro ragazzo. Quanto ho voluto giocare con l’elettricità! Tremo sempre quando sento la storia del greco che rubò il fuoco. Una storia terribile di aquile che beccano il suo fegato. Sarà che Zeus non aveva suffienti lampi e tuoni, e fu danneggiato da un fervore? C’è un malinteso… I lampi sono i giocattoli più belli che si possano trovare. Non dimentichi di mettere in rilievo, nel suo testo, che Nikola Tesla fu il primo uomo che scoprì i raggi.

    GIORNALISTA: Sig. Tesla, lei sta parlando degli angeli e del suo adattamento sulla Terra.
    TESLA: In realtà è la stessa cosa. Può scrivere ciò che segue: osò prendere su sé le prerogative di Indra, Zeus e Perun. Si immagini uno di questi Dei in un abito da notte nero, con la bombetta e con guanti bianchi di cotone, preparando raggi, fuochi e terremoti per l’élite della città di New York!

    GIORNALISTA: Ai lettori piace il tono del nostro giornale. Mi confonde dicendo che le sue scoperte hanno enormi benefii per le persone e che contemporaneamente rappresentano un gioco, molti lo vedranno con aria perplessa.
    TESLA: Egregio Signor Smith, il problema è che la gente prende tutto molto sul serio. Se non facessero così, sarebbero tutti più felici e vivrebbero molto più a lungo. Un proverbio cinese dice che l’allarmismo accorcia la vita. Ma affihé i lettori del giornale non corrughino la fronte, torniamo alle cose che considerano importanti.

    GIORNALISTA: A loro piacerebbe conoscere la sua fiosofia.
    TESLA: La vita è un ritmo che dev’essere compreso. Sento il ritmo, lascio che mi diriga e lo assecondo. È molto gradevole e mi ha dato la conoscenza che ho. Tutto quello che si vive è in relazione profonda e meravigliosa: l’uomo e le stelle, le amebe e il sole, il cuore e la rotazione di un numero infiito di mondi. Questi legami sono forti, ma possono essere docili, propiziare e cominciare a creare relazioni nuove e diffrenti nel mondo, senza violare le vecchie. La conoscenza viene dallo spazio. La nostra visione è l’insieme più perfetto. Abbiamo due occhi: il terreno e lo spirituale. Si raccomanda che si trasformino in un solo occhio. L’Universo è vivo in tutte le sue manifestazioni, come un animale pensante. La pietra è un essere pensante e sensibile, come le piante, le bestie e l’uomo. Una stella che brilla chiede di essere vista e se non fossimo così immedesimati in noi stessi capiremmo il suo linguaggio ed il suo messaggio. Il respiro, gli occhi e le orecchie dell’uomo devono armonizzarsi con il respiro, gli occhi e l’udito dell’Universo.

    GIORNALISTA: Sentendo questo mi sembra di ascoltare i testi buddisti, parole o Parazulzusa taoista.
    TESLA: È così ! Questo signifia che esiste una conoscenza generale, e che esiste la Verità che l’uomo ha sempre posseduto. Nel mio sentire e per esperienza, l’Universo ha una sola sostanza e un’energia superiore con un numero infiito di manifestazioni della vita. La cosa migliore è che la scoperta di una natura segreta ne rivela l’altra. Non si possono occultare, sono attorno a noi, ma siamo ciechi e sordi ad esse. Se emozionalmente ci leghiamo ad esse, loro stesse vengono da noi. Ci sono un mucchio di mele, ma un solo Newton. Egli ebbe bisogno di una sola mela che gli cadde davanti.

    GIORNALISTA: Le faccio una domanda che avrebbe potuto esser fatta al principio di questa conversazione: che cos’è stata l’elettricità per lei, egregio signor Tesla?
    TESLA: Tutto è elettricità. All’inizio fu la luce, fonte senza fie da cui proviene la materia ed è distribuita verso tutte le forme che rappresentano l’Universo e la Terra con tutti i suoi aspetti della vita. Il nero è il vero volto della Luce, solo che non lo vediamo. È una notevole grazia per l’uomo e le altre creature. Ognuna delle loro particelle possiede luce, termica, forza nucleare, radiazione, chimica, meccanica e l’energia ancora non identifcata. Ha il potere di creare la Terra con la sua orbita. È l’autentica leva di Archimede.

    GIORNALISTA: Sig. Tesla, lei è troppo sbilanciato verso l’elettricità.
    TESLA: Sono elettricità. O, se lo preferisce, io sono la luce nella forma umana. Anche lei è elettricità, Sig. Smith, ma non se ne rende conto.

    GIORNALISTA: È per questo motivo che ha la capacità di sopportare scariche di un milione di volt attraverso il suo corpo?
    TESLA: Immagini un giardiniere che venga attaccato dalle erbe. In realtà, questa sarebbe una pazzia. Il corpo dell’uomo e il cervello sono composti da una gran quantità di energia. In me esiste in maggior parte l’elettricità. L’energia, che è diffrente in ogni persona, è quello che rende l’essere umano “io” o “anima”. Per altre creature nella loro essenza, l’anima della pianta è l’anima dei minerali e degli animali. La funzione cerebrale e la morte si manifestano nella luce. I miei occhi in gioventù erano neri, ora sono azzurri, e col passare del tempo, man mano che la tensione del cervello si fa più forte, si avvicineranno al bianco. Il bianco è il colore del cielo. Alla mia fiestra, una mattina arrivò una colomba bianca, alla quale davo da mangiare. Ella voleva dirmi che stava morendo. Dai suoi occhi uscivano fasci di luce. Non ho mai visto negli occhi di nessuna creatura tanta luce come in quelli di quella colomba.

    GIORNALISTA: Il personale nel suo laboratorio parla di scintillii di luce, fuoco e lampi che si producono se è arrabbiato o in qualche tipo di rischio.
    TESLA: È la scarica psichica o un avvertimento per stare in allerta. La luce è sempre stata dalla mia parte. Sa come scoprii il campo magnetico rotante ed il motore ad induzione, quello che mi rese famoso quando avevo 26 anni? Un pomeriggio d’estate, a Budapest, vidi col mio amico il tramonto del sole. Migliaia di fuochi si trasformavano in migliaia di colori fimmeggianti. Mi ricordai di Faust e recitai suoi versi e dopo, come in una nebbia, vidi girare il campo magnetico ed il motore ad induzione. Li vidi nel Sole!

    GIORNALISTA: Il personale di servizio dell’hotel dice che nel momento dei fulmini normalmente si isola nella sua stanza e parla da solo.
    TESLA: Parlo col lampo e con il tuono.

    GIORNALISTA: Con essi? In che linguaggio, Sig. Tesla?
    TESLA:Principalmente nella mia lingua materna. La lingua conta sulle parole e sui suoni, soprattutto nella poesia, perciò è adeguata.

    GIORNALISTA: I lettori della nostra rivista le sarebbero molto grati se lei spiegasse questa cosa.
    TESLA: Il suono non esiste solo nel tuono e nel lampo, esiste anche nella trasformazione, nella lucentezza e nel colore. Un colore può essere ascoltato. La lingua è delle parole, il che signifia che è dei suoni e dei colori. Tutti i tuoni ed i lampi sono diffrenti e hanno i loro nomi. Chiamo alcuni di essi con i nomi di coloro che mi sono stati vicini nella mia vita, o di coloro che ammiro. Nella lucentezza del cielo e nel tuono vivono mia madre, mia sorella, mio fratello Daniel, un poeta: Jovanovic Zmaj e altre persone della storia serba. Nomi come Isaia, Ezechiele, Leonardo, Beethoven, Goya, Faraday, Pushkin e tutta la schiera di ardenti fuochi e intrecci di lampi e tuoni, che si manifestano durante tutta la notte portando la preziosa pioggia alla Terra, bruciando alberi o villaggi. Ci sono raggi e tuoni che sono più brillanti e più poderosi, ritornano e li riconosco tra migliaia.

    GIORNALISTA:Per lei la scienza e la poesia sono la stessa cosa?
    TESLA: Questi sono i due occhi di una persona. A William Blake fu insegnato che l’Universo nacque dall’immaginazione, che permane ed esisterà fiché ci sarà anche un solo ultimo uomo sulla Terra. Essa era la ruota con la quale gli astronomi poterono raccogliere le stelle di tutte le galassie. È l’energia creatrice identica all’energia della luce.

    GIORNALISTA: Pentru dumneavoastră imaginaţia este mai reală decât viaţa însăşi?
    TESLA Dà luce alla vita. Mi sono alimentato col mio pensiero, ho imparato a controllare le emozioni, i sogni e le visioni. Ho sempre apprezzato come ho nutrito il mio entusiasmo. In tutta la mia vita ho passato molto tempo in estasi. Quella fu la fonte della mia felicità. Mi aiutò durante tutti questi anni a darmi lavoro, tanto quanto sarebbe suffiente per cinque vite. L’ideale è lavorare di notte, perché la luce stellare e il pensiero sono strettamente correlati.

    GIORNALISTA: Lei ha detto che io sono, come ogni essere, Luce. Questo mi lusinga, ma confesso che non lo capisco molto bene.
    TESLA: Perché è necessario capire, signor Smith? Basta credere. Tutto è luce. In uno dei suoi raggi c’è il destino delle nazioni. Ogni nazione ha il proprio raggio in quella gran fonte di luce che vediamo come il Sole. E ricordi che non ci sia uomo che sia esistito e che non sia morto! Si trasformò in luce e come tale ancora esiste. Il segreto sta nel fatto che le particelle di luce restaurano il suo stato originale.

    GIORNALISTA: Questa è la resurrezione!
    TESLA: Preferisco chiamarla ritornare a un’energia originaria. Cristo e molti altri conoscevano il segreto. Sto cercando la maniera di conservare l’energia umana. Si tratta di forme della luce, a volte direttamente come luce celestiale. Non la cerco per il mio benefiio, ma per il bene di tutti. Credo che le mie scoperte rendano la vita dalla gente più facile e più sopportabile, e canalizzino la gente verso la spiritualità e la moralità.

    GIORNALISTA: Crede che il tempo possa essere abolito?
    TESLA: Non del tutto, poiché la prima caratteristica dell’energia è che si trasforma. Essa è in perpetua trasformazione, come le nuvole dei taoisti. Tuttavia è possibile approfitare del fatto che l’uomo conserva la coscienza dopo la vita terrena. In tutti gli angoli dell’universo esiste l’energia della vita; una di esse è l’immortalità, la cui origine sta fuori dall’uomo e lo aspetta. L’Universo è spirituale, come la metà di noi. L’Universo è più morale di noi, perché non conosciamo la sua natura e la maniera di armonizzare la nostra vita con esso. Io sono uno scienziato, la scienza è forse la maniera più conveniente per trovare la risposta alla domanda che mi ossessiona da sempre e fa sì che i miei giorni e le mie notti si trasformino in fuoco.

    GIORNALISTA: Qual è questa domanda?
    TESLA: Come le brillano gli occhi…! Quello che io vorrei sapere è che cosa accade a una stella cadente quando il sole si spegne… Le stelle cadono come polvere o semi in questo o in altri mondi, e il sole si disperde nelle nostre menti, nelle vite di molti esseri, è quello che rinasce come una nuova luce, o il vento cosmico, dispersi nell’infiito. Capisco che questo bisogna includerlo nella struttura dell’Universo. La questione è, tuttavia, che ciascuna di queste stelle e ciascuno di questi soli, anche il più piccolo, si conserva.

    IURNALIST: Ma signor Tesla, si rende conto che questo è necessario ed è compreso nella costituzione del mondo?
    TESLA: Quando un uomo diventa cosciente, la sua meta più alta dev’essere correre verso una stella cadente e tentare di catturarla. Dovrà comprendere che la sua vita gli fu data per questo e sarà salvato. Gli sarà possibile acchiappare le stelle!

    GIORNALISTA: E che cosa succederà allora?
    TESLA: Il Creatore riderà dicendo: “Cadono unicamente affihé tu le insegua e ti impadronisca di loro”.

    GIORNALISTA: Tutto questo non è il contrario del dolore cosmico che così spesso lei menziona nei suoi scritti? E che cos’ è il dolore cosmico?
    TESLA: No, perché siamo sulla Terra… È una malattia della cui esistenza la stragrande maggioranza delle persone non è cosciente e che origina molte altre malattie, la soffrenza, la miseria, il male, le guerre e tutto il resto, tutto ciò che fa sì che la vita umana sia una condizione assurda e orribile. Questa malattia non si può curare completamente, ma la coscienza la rende meno complicata e pericolosa. Ogni volta che qualcuna delle persone a me più vicine e care vennero ferite, sentii il dolore fiico. Questo è perché i nostri corpi sono fatti a partire dalla stessa materia, e la nostra anima è in relazione con fii inscindibili. La tristezza incomprensibile che a volte ci opprime signifia che da qualche parte, nell’altro lato del pianeta, un bambino o un uomo generoso è morto. L’universo intero è in certi periodi malato di sé stesso e di noi. La sparizione di una stella e l’apparizione delle comete ci inflenzano più di quello che possiamo immaginare. Le relazioni tra le creature della Terra sono ancora più forti, a causa dei nostri sentimenti e pensieri il fire profumerà ancora di più o cadrà nel silenzio. Dobbiamo imparare queste verità per essere guariti. Il rimedio sta nei nostri cuori ed ugualmente nel cuore dell’animale che chiamiamo Universo.

    • Intervista troppo di natura teosofica dovuta al tempo del secolo passato.L’idea del nucleare è ancora ignorata.Da queste righe non appare indizio alcuno sula tecnologia tanto magnificata del Tesla, quella che ha scatenato la naturale curiosità per una nuova fonte di energia e innovazione in campo elettronico.Sarà una traduzione fedele o troppo teosofica di cui certi teatri abbiamo letto e divorato, ma anche lasciato alle spalle.Ma cerchiamo sempre di uno spunto pragmatico che apri l’Orizzonte senza paraocchi alcuni preconcetti.

  9. PROF. BOSCOLO, è iniziato malissimo questo 2020, ci mancava solo il coronavirus, che spaventa il mondo, perchè la propagazione al momento è più veloce di chi sta cercando di fermarlo, il contagio dalla Cina è già arrivata in Australia e in Usa, dopo essere sbarcato nelle Filippine a Taiwan e in Giappone. La probabilità che l’agente patogeno colpisca anche in Europa e l’epidemia esploda fuori controllo è “modesta” assicurano gli esperti ma intanto l’allarme per questa nuova forma virale di polmonite è virulenta e desta allarme a livello mondiale. Il regime di Pechino ammette la gravità della situazione con le autorità sanitarie internazionali e promette di punire i funzionari comunisti responsabili. E’ lo stesso disco rotto già fatto suonare negli anni scorsi dai cinesi in occasione del diffondersi di simili contagi, prima la Sars e poi la Mers . Niente da allora è cambiato, siamo ancora qui con le mascherine sul viso a sentirci raccontare balle –
    LIBIA, tregua violata. L’aeroporto internazionale a est di Tripoli, ha sospeso i voli, per poi riprenderli, dopo essere stato colpito da sei razzi Grad, da parte delle milizie di Halftar, per minacciare il traffico aereo, si tratta di una nuova e ripetuta violazione del cessate il fuoco. Insomma tra razzi, siluri e droni, la tregua è già finita con buona pace dell’Onu al quale avevano dato mandato di bloccare qualsiasi azione di guerra: per mare, terra ed aria –
    Il blocco dei pozzi petroliferi voluto dal generale Halftar costa 55 milioni di dollari al giorno –

  10. Prof, l’analisi etimologica ed attenta della parola BATTISTA-BATTESIMO induce ad una serie di considerazioni: in primis l’inizio della terminologia che essere BAT, ma “esme” ha a che fare con “nucleo”, “centrale”, così come il Battesimo riguarda l’immersione in acqua per lavare il peccato, una sorta di Batman che controlla l’ENGIN-ORDIGNO tra mare e terra, un Battesimo di Fuoco! e Buona Giornata

    >

    • Evocazione dello scenario del Ba(p)tesme di un nuovo mezzo navale, di una prova di forza marine ?Ma la messa a cuoco è ancora approssimativa quindi bisogna attendere che la prima riga della sestina abbia senso compiuto…sinchè non si rivelerà il Provveditore …..

  11. Prof, torniamo a Fanti, mentre in Cina viene chiuso anche il Grande Muro o Muraglia: “…A PIù (api) puoter urtar tua navicella.” Andiamo nella lingua delle Onde-Indonesiana, il significato abbraccia un terribile linea di fuoco!? “Api” essere IL FUOCO, GRANDE INCENDIO, CONFLAGRAZIONE, INCANDESCENTE, SERIE DI SCATTI E LINEA DI FUOCO, sinonimo “kilat” dice FULMINE e LAMPO, FIAMMA.

    >

    • Cerchiamo semantiche utili alla forte forty(quaranta inglese) VAGUE..ONDA – fonetica “PO ” in cinese …che fornisca elementi per affrontare alla Tesla il segreto di tale portanza orrifica e soave che farà sollevare gli scafi del futuro !!!!!.

  12. Come più vollte ho scritto nei post, mi sono letto e riletto tutte le annate del blog con relativi post degli utenti… ad alcuni di essi – sia agli autori che ai contenuti dei rispettivi interventi – ho spesso dato atto della perspicacia come anche a Boscolo virgolettando tanti estratti dai suoi articoli.
    Da parecchi mesi noto una grave involuzione negli articoli e nei post. Il confronto è con le annate precedenti.
    Gli articoli che una volta si occupavano di spiegare e illuminare l’attualità storica nel suo divenire politico, sociale, culturale riguardano da tempo solo lontani entusiasti e facil futuri di scientismo popolare, ma lontani, non si sa quanto probabili.
    ma noto che i post provengono oramai da un vortice caleidoscopico e psichedelico di frenesia “anfibologcia” che prospetta ogni volta la illuminante e decisiva sconvolgente anticipazione… di ciò che continua come prima.
    Boscolo non si occupa più di politica interna. non più di politica estera. non più di etica dei costumi correnti. perché?
    Eppure un terzo Matteo/Mattia in questi mesi, non eletto o votato proprio da nessuno, è saltato fuori… forse quarto, contando anche il collinare nulla.
    pesciolini si aggiungono a topolini…. elezioni politiche importanti, un Medio Oriente che ancor di più del consueto appare come una fremente botticella di dinamite dentro una santabarbara di tritolo…
    a mio parere la settimana enigmistica bisogna saperla fare, è utile e necessaria ed esaltante nella sua brillante vivacità ma non sostituisce la letteratura, e non la saggistica critica.

    • Occorre molta ispirazione ed immaginazione per stilare il futuro . troppo facile è stilare e criticare…dietro l’anonimato o la maschera che mai è collimante con la faccia (FYTYR )che messa e qui sfida il tempo. Chi facendo da sentinella e ricordando ed evocando quanto scritto, bene affinché non si perde il filo del discorso che ancora si deve dipanare sul libriccino bianco Bibliarion del destino. e poi sempre che non manchino i mezzi o pure l’inchiostro al calamo divino…o la linfa all’albero che con il suo ramaiges-branches ad ogni stagione porta i i suoi frutti. Poi spero che uno di questi pomi non danni ancora l’Adamo scaltro che con orgoglio e pregiudizio critico , senza sudore della fronte o costante impavido operare – mangia magni fagociti senza alcuna georgica e non veda le stagioni idonee per ogni messe,giuste nel tempo stabilito e mai prima..quanto sarebbe frutto acerbo ai palati di tanti boccaloni. Dolce alle labbra ed amaro alle viscere- è scritto quanto è stilato – sul libriccino bianco del profeta !

  13. Prof, Buona Sera, era in analisi semantica il sospetto termine usato dal Fanti, NAVICELLA o NAVI-CELLA, sicuramente considerare la rimazione con “stella” però lo straordinario personaggio usa sempre molteplici livelli semantici. Il termine è equivoco per svariate ragioni, prima perché la predetta alloggia RAZZI e poi perché è chiamata NAVE STELLARE!!!, ipotizzo che lei abbia fatto delle riflessioni da “fantascienza-animazione e personaggio Batman” sulla terminologia. Ma quello che aggiungo purtroppo è pesto perché la parola è composta da “nave”(Italia) e “cella”, ma il secondo termine in parte è funereo perché essere semanticamente anche STANZA MORTUARIA, il colore della cosa diciamo che è un po’ MALVAgio. La parola ha significati affini a CELARE? OCCULTARE? Ma l’anagramma di “kilat” è kITAL. Però una volta tanto mi consenta uno sguardo alle stelle, la Luna da poco entrata in Acquario fra un paio d’ore circa si congiunge al Sole e Luna Nuova nelle Onde opposta al Leone!!(violentissima scossa tellurica in Turchia in questo momento): Fanti scrive “Fortuna tempestosa e ria”, in breve brutto accadimento; la Dimora Lunare si chiama nello Zodiaco Arabo “l’inFORTUNAto degli inFORTUNAti”, ha coinvolto molti personaggi della storia e non porta bene a chi comanda un paese. Per i cinesi rappresenta il MURO OCCIDENTALE! in questi casi potrebbe non essere buon presagio, ma rappresenta anche la FORZA!!

    >

  14. Prof, quest’uomo (Fanti) è troppo intelligente: “…per la non conveniente compagnia…” Lei ha scritto delle cose che solo ora penso non so quanto in quel momento ho capito fino in fondo. In quel file la sua esegesi è drammatica e invito chiunque a rileggere!!! Lei, a parer mio, nello scritto si era saputo inserire ma poi ha preferito virare! Il problema non è solo la supposta COMPAGNIa, ma la parola “conveniente” scritta con “non” avanti che l’idioma latino e non solo prospetta come “incontrarsi”, “accordarsi” e anche “appropriarsi” (convenientem) e forse questa compagnia, quella che i nostri genitori definivano a titolo educativo “cattive compagnie”, sarà causa di “fortuna iniqua”.

    >

  15. Sul Coronavirus iniziano ad emergere dati allarmanti sul numero di morti, a quanto pare migliaia, dato ben occultato, come occultata potrebbe essere una ulteriore e vera causa dovuta a qualcuno che, contagiato, ha portato il virus fuori da un laboratorio di armi batteriologiche situato in Cina, situazione ben conosciuta da Israele e dalla sua Intelligence; il governo cinese adesso non sa da quale verso prendere il Topo, perché la faccenda è più grave del previsto da tutti i punti di vista. Boscolo, riprendendo Nostradamus in merito scrisse qualcosa!

    >

  16. Ma la notizia più brutta viene data proprio da esperti italiani, senza apologia siamo i più capaci ed intelligenti, la top news è purtroppo brutta assai: inutile misurare la febbre e quant’altro che per certi versi è anche bene che si faccia per procedere alla profilassi, a quanto pare esistono pazienti ASINTOMATICI che potrebbero essere stati in parte responsabili della diffusione del male, in breve persone senza sintomi che possono diffondere il male, difficili o impossibili da individuare, cosa questa che se confermata apre scenari complessi ed imprevedibili, in ipotesi anche una vaccinazione mondiale in toto se il farmaco dovesse essere preparato.

    >

  17. Bisogna aggiungere che nella vicenda dello straordinario laboratorio cinese non poteva mancare la manina dei nostri carissimi cugini d’Oltralpe (sono stati aiutanti costruttori) che invece di godersi le delizie del creato rovinano la vita agli umani con la scusa di essere benefattori.

    >

  18. Prof, necessario uno sguardo al suo file sul GRANDE MURO, uno dei suoi piloni, perché quelle due pagine del dizionario cinese che lei mostra hanno sicuramente fatto un po’ di storia. Necessario perché con il “cinese” il Mulino cozza e ci vuole solo un Boscolo, e necessario perché, visto il grave accadimento, la parola WUHAN o WOOHAN che sia, per i comuni mortali è difficile da capire. Ma una lettura attenta di quanto lei scrisse insospettisce per le terminologie C’IANG e CH’IANG all’epoca menzionate. Il problema semantico nasce perché la città di Wuhan è parte del distretto di WUCHANG, termine somigliante molto foneticamente. Uno sguardo alle antiche cartine cinesi topografiche del luogo lascia capire che le due nomee erano intersecanti, infatti il nome Wuchang rimane ancora in uso per una parte di Wuhan e allora, se così fosse, forse cambia qualcosa per il Grande Muro e Buona Serata.

    >

    • Bisogna assolutamente stare dentro il cerchio uscire oltre come onde concentriche queste perdono il senso del centro o del target che mai allora trascurare i parametri delle righe che qui invece abbiamo posto, in cerca dell’anticipazione tecnologica, la pandemia cinese lascio a chi vuole cercare e scervellarsi ove tale scenario sia dichiarato chiaro e non dietro deduzioni dopo e sempre dopo che iil malum è apparso. Intanto viviamo l‘asilo malefico e malsano che comporta la migrazione e quindi quanto temuto da decenni…portatore di virus e batteri che come nel 2007/8 io per primo ho vissuto(Morbo di Fournier Martini Nuovo) a costo della mia stessa vita tale virus aerobico causa di tale pericolo mortale- Consiglio di leggere in cinese il simbolo di fatale, mortale,killer con che ideogramma racchiuso in una trappola è conosciuto ed usato!!!!(simbolo della Croce ” X “).Chi ha occhi per intendere …avvisato l’essere il tempo del male, maligno, cattivo etc….!

  19. Mus – Muri(s), il malessere ha colpito all’interno dei due grandi “muri”(Cina – Vaticano) intrappolati nei loro distinti e tragici scenari..E ora un Batt (Battista) è appena stato eletto.

  20. Prof, oggi ne abbiamo 25, non siamo ancora oltre la mezzanotte e quindi domani ne abbiamo 26-1 che leonardescamente è uguale a 1-26 e “cadere” si dice sempre “padanje”. Mi ponevo un dilemma: il “PRODIGIO visto”, ma perché mai usare tale parola che lei in passato ha sempre cercato di comparare in svariati idiomi e allora forse qualcosa “viene alla luce”: vediamo l’etimo che forse spiega quanto voleva dire Nostradamus, “Dal latino PRODIGIUM, composto da “prod” allungamento di “pro” significante AVANTI o PRIMA e “igium” che ha il senso di “dire”, quindi DIRE AVANTI o DIRE PRIMA” in breve ciò che viene predetto e Buona Notte da Salerno, nella speranza che domani inizi un Capitolo Nuovo.

    >

  21. Così di fatto è questa la Guerra TOPIPNEROTOMACHIA del Topi o del Tops,topos topologie dei luoghi della MUTAZIONE CHANGEMENT – Gemente, ma Gemein(in cinese = Rivoluzione)allora questa TUBAI cinese Mutazione ( logos stra-sviscerato)ora globale che ora chiamano pandemia o ipneromotore pipot+nero oscuro bellico motore onirico,notturno che cammina celato come i topi e loro affini. Liberate i gatti e i felini o dei serpenti o civette, aquile, nibbi volatili ….se volente combattere simile allegoria

  22. Prof, Buona Domenica da Largo Campo. Giorno complesso questo, lo si era capito in anticipo, lo sono molto di più i suoi super enigmatici post. Non le nascondo che qui sperano che arrivi presto la mezzanotte per passare al Giorno della Memoria. Veramente difficile capire, ma ci proviamo perché si intravede una sorta di COMBATTIMENTO AMOROSO NOTTURNO tra ratti neri. Ma c’è un topo denominato RATTUS RATTUS RATTUS che più nero di quello non si può e forse Roberto ci è andato vicino. Complimenti per la padronanza del cinese, parola che ormai inizia a spaventare; la traslazione della parola “feroce” dà un ideogramma con una croce quasi del tutto racchiusa in un altro oggetto da comprendere. Gli stessi ideogrammi equivalgono a MALEFICO e STELLA FEROCE. Tutto complicatissimo o forse chiarissimo.

    >

    • Altri ideogrammi con la Croce che è bene delineata incredibilmente in cammino oltre il segno X per dieci – La Croce compone l’ideogramma per Killer fatale !
      Orbene così quanti affanni allora per la CROCE ROSSA per tale fatale carrefour pandemico globale.Non c’è doppia croce e altro lutto o sepoltura e coroner e coronavirus ?Ma ben altro occorre analizzare dal giorno che è partito questo 2020 da bene mettere sotto la Lente dell’Osservazione microscopica e + macroscospica. C’è l’iconografia Mercuriale del giorno da cui occorre principiare a leggere il messaggio del mito + millenario di Mercurio ed Ippocrate Iatreo stesso…incarnato nei medici oggi in allarme per il Male paventato.

  23. PROF. BOSCOLO, per i cinesi qualsiasi animale che voli, zampetti o strisci è squisitezza da mangiare, non solo vitelli, maiali o polli, ma anche serpenti, tartarughe, topi o altri roditori, tassi. scoiattoli, pipistrelli, millepiedi e perfino cuccioli di lupo. Il coronavirus sembra essere passato all’uomo di quelle specie selvatiche. La Sars aveva avuto esattamente la stessa origine, quindi si può affermare che il Dragone e il suo governo non imparassero nulla dai propri errori.
    Un’infermiera cinese, citata da Tgcom24, parla di 90 mila contagiati e rimangono in quarantena 60 milioni di persone. Le gigantesche città cinesi da Pechino a Shanghai a Tianjin a Guangzhon, offrono un surreale spettacolo di strade vuote, perchè la gente è stata invitata a rimanere in casa per limitare il contagio. La Cina Paese fantasma, mentre il virus si rafforza –

  24. PROF. BOSCOLO, Tutti aspettavano un leone e invece chi ha fatto la fine del topo ???
    Matteo Salvini in Emilia-Romagna è riuscito solo a scuotere l’albero. Ha impaurito i suoi avversari che hanno saputo mobilitarsi e il leghista ha imparato a sue spese la lezione, secondo cui irridere o ferire l’avversario senza avere la forza per prevalere, espone lo sfidante ad amare conseguenze. Questo per Salvini significa la certezza di non poter ricominciare da capo come se niente fosse.Di Salvini non piace la sua arroganza e la sua superbia, invece il popolo cercherebbe nelle sue parole capacità e pacatezza.
    Neppure la Madonna di Medjugorje sempre evocata da Salvini ha fatto il miracolo, peccato che persino Papa Francesco non crede alla Madonna capo di ufficio telegrafico, che tutti i giorni invia un messaggio nell’esatta ora in cui la piazza si è riempita di devoti speranzosi –

    • Il Reclutare pure la Madonna ed i Santi…o Zantos(gialli–gialli) porta jella iactura . Poi la bandiera gialla è appunto la Quarantena ! Leggi in greco 40 = Tessera ed incluso le tessere dei senex partiti camaleonti pipistrelloni, che fanno di tutto per mutare, ma sarà vero ? La lezione è questa ,un sola bisogna cambiare , mutare, anche ai vertici del Tops della Lega se non si vuole fare e subire l’incanto del pifferaio o del favoloso Hemmelin – Occorre una figura ddi statista saggio e ed equilibrato non l’ariate dai colpi di testa , il colpo di fulmine lo lasciamo agili inventori geniali che sanno muoveresti tra capre e cavoli a fin di bene, non proprio, ma di tutti se si vuole far uscire dall’intoppo e dalla trappola del topo di questa conflitto italico.

  25. Prof, i ragazzi sono rimasti letteralmente ipnotizzati ed addormentati da un post che neanche Martin Mystero avrebbe risolto. Non avevamo altra scelta che rivolgerci alle Macine che, inglobato il foglio, hanno dato lapidaria risposta ad una scritta tetra ed oscura: CAPODANNO DI MERCOLEDÌ. Quindi deduco, dal luogo da cui scrivo che nel suo stemma riporta “Hippocratica Civitas”, che sarà un anno Mercuriale perché è iniziato di Mercoledì sotto i Due Serpenti del Caduceo; da ricordare che il dio soleva farsi accompagnare da un Ariete e qui siamo a fagiolo con l’anno. Senza dilungarmi il Caduceo viene promosso anche come Simbolo di Pace e di Concordia in antitesi alla Discordia (rappresentate entrambi da molti artisti); la seconda viene dipinta da Sebastiano Ricci come una donna dal seno improduttivo, con serpenti come capelli e ALI DI PIPISTRELLO. Ma volevo concludere con un dubbio enorme che qui ci assale: la quartina 1-26. Abbiamo fatto una comparazione “microscopica” tra le prime tre righe e le pagine 100 e 101 di “Ultime Rivelazioni” scritte nel lontano 1994, forse andrebbero aggiornate, ma lei scrive qualcosa che “comprende-intuisce” ma non lo fa del tutto perché forse non poteva concepire appieno i tempi a venire, ma capisce, perché lo scrive, che “il portatore postulare” commette qualche errore, una sorta di partita del tempo tra “diurno” e “notturno”. Consiglio a chiunque di leggere e comprendere queste due pagine dove forse sono nascosti i “destini d’Italia”, dove ha sbagliato allora il PORTatore POSTulare? e Buona Notte da Piazza Sedile del Campo.

    >

    • Focalizzare tutto quanto sta al Logos MERCURIALE MERCURIOS- Curios(spia in latino spione )scandagliare quindi ogni voce che tale semantica dietro li versi strani racchiude e metta le ali ai piedi per sollevare la mente e le ispirazioni sin o all’Olimpo degli Dei o archetipi dei miti remoti..

  26. Prof, Trump prende di nuovo decisioni su Israele e Gerusalemme Capitale, “Capi d’Ariel”, “Capital Ariel”, e “Teste d’Ariete” cosa che in passato ha già generato disordini, ma mancano 31 giorni a Marzo ed alla presunta “brutalità bellica su Manasse” e forza di fuoco “settanta volte” ed “auge e rovina per l’ecclesiastico” e Buona Giornata.

    >

  27. Prof, Mercurio e quanto di Mercuriale ha svariati campi logistici e simbolici di collegamento che potrebbero spiegare in questo caso la diffusione del male: SCAMBIO COMMERCIALE, FURTO, TRUFFA E INGANNO, ANDARE OLTRE I CONFINI, MUTAMENTO, PASSAGGIO VITA-MORTE. Il dio a quanto pare inventò anche uno strumento musicale denominato SIRINGA!? e qui si può ipotizzare tutto. Ma l’antico Caduceo, simbolo della Medicina e dei Farmacisti, veniva usato per estrarre i tessuti del Dranunculus Medinensis , il nome deriva dal latino “piccolo drago”! che produce la dranuncolosi diffusa in India e Pakistan! Mercurio nel mito è ricordato anche per il furto degli animali; molte cose qui collimano! Auguro che il “Mercurio iperfallico” non porti altre sventure! Il dio oltre che con l’Ariete veniva rappresentato anche con il Gallo!

    >

  28. Prof, il simbolo alchemico del MERCURIUS è un SOLE con la LUNA all’apice e la CROCE che regge il tutto (ne parlammo a suo tempo), ma il termine WU, (difficile capire se si può scindere Wuhan, wu-han) è un livello concettuale che, oltre gli altri livelli, indica VUOTO.

    >

  29. leggo analisi poco convincenti sull’esito delle elezioni.
    in Emilia ha vinto chi lì ha sempre e da sempre vinto.
    In Calabria ha vinto chi ha vinto contro chi era al governo.
    Chi è stato più bravo?
    Sig. gaeta, buongiorno… la stimo molto, ma non le sembra che la sovrabbondante fremente attesa imminente sempre senza poi conseguenze concrete nasca dall’eccesso quasi ansioso di scomposizione?

    • Lezione lapidaria sul tutto , la fretta del diavolo. Quindi dice il Fnati a passi lenti silenti….bisogna sempre solo procedere a -qui legentosche versus + mature censunto! ovvio ed ovvero memoria + memoria che non abbia mai a mutarsi in moria!

  30. Prof, come già ho detto in passato, il simbolo astrologico di Mercurio deriva dall’alchimia ed ha significati segreti conosciuti solo dagli iniziati e di cui non si può parlare. Ma ipotizzo che un simbolo ha un destino, come le lettere ed i numeri di ogni idioma e qui abbiamo SOLE, LUNA e CROCE e questo deve necessariamente essere considerato in un anno che inizia di Mercoledì. La Croce sta sotto cerchio e mezzaluna che essere simbolo del Toro! Qui le considerazioni possono essere tante, da sottolineare, però che il dio era figlio della Ninfa Maia, una delle Pleiadi! Allora abbiamo una simbologia assai complessa, che inizia con i due serpenti del Caduceo, ma i cinesi usano i Draghi (Apocalisse?!) e arriva all’Ouroboros che chissà se essere la CORONA del virus quello che lei ha sempre chiamato ANELLO, che ormai già preoccupa il mondo intero.

    >

  31. PROF. BOSCOLO, grazie alla globalizzazione, si scambiano merci, bagagli e ti colpisce anche il virus che viaggia con noi, ci infetta, si diffonde. Il virus Corona ci fa tremare di paura, quando non ci fa ammalare o anche morire. Nel 1968 arriva da Hong Kong l’influenza aviaria,simile all’Asiatica che in due anni uccide 2 milioni di persone, di cui 34 mila solo negli Usa. Siamo entrati nel nuovo millennio, quando scatta l’allarme: la pandemia per la Sars (Sindrome acuta respiratoria grave) una forma atipica di polmonite apparsa nel 2002 sempre in Cina. In un anno la Sars ha ucciso 800 persone, tra cui il medico italiano Carlo Urbani, il primo a identificare il virus, che lo ha poi stroncato. Nel 2009 arriva l’anno dell’influenza suina, causata da un virus AHINI. In Italia sono state contagiate oltre un milione e mezzo di persone ma nel mondo la pandemia ha causato 400.000 morti nel solo primo anno. Nel 2014 scoppia in Africa l’Ebola, trasmessa dai pipistrelli, è una febbre emorragica molto contagiosa, spesso fatale per l’uomo, infatti in due anni i morti sono stati oltre 11 mila. Il presidente XI JINPING, ha promesso al numero uno dell’Oms la massima trasparenza sugli sviluppi dell’epidemia, dopo che diversi scienziati hanno espresso dubbi sulla credibilità delle cifre sul contagio diffuse da Pechino.
    Per concludere: fanno più morti questi maledetti virus, che le guerre –

    • Scusi ma a me pareva che l’Ebola fosse trasmessa dalle scimmie. In quella zona la gente va spesso a caccia di scimmie per mangiarle e queste spesso nel difendersi feriscono i cacciatori.

  32. Prof, quest’ultimo post lascia cadere! anche le Pale del Mulino. Lei è convinto, inutile girarci intorno; i punti di intersezione tra realtà e quanto scrive sono tanti, complicato elencarli tutti. Ma necessariamente iniziare dall’ultima Top News: Brexit approvata poco fa per il 31 c.m. Allora lei ci ha messo un Tosco in più, ma abbiamo sempre “il Sole per Selino chiaro perduto” e “le Isole e Siena!!!! con la libertà restituita”. Se così fosse tempi strettissimi per MEMORIA-MORIA, capire cosa ha letto tra le righe e senza fretta e senza diavolo!!

    >

  33. Ma, mi consenta un attimo di esprimere un giudizio sul Coronavirus. Non è mia intenzione discriminare assolutamente, ognuno in casa propria fa come gli pare, così come a titolo personale ognuno mangia quello che vuole, senza fare elenchi. Però ciò che è pubblico deve avere tutela: questi non possono macellare le carni in quel modo ed avere mercati in condizioni troppo precarie. In Italia sarebbero reati gravissimi, punibili anche con la galera. Ma ce l’hanno un ministro della sanità che si confronta con il mondo intero? Al dì là di quelle che possono essere le attrezzature, noi abbiamo delle regole ben strutturate dalle Alpi a Pantelleria, fermo restando i contrabbandieri. Perché se il tutto dovesse dipendere da queste loro “distrazioni”, hanno fatto un bel regalo al mondo intero!

    >

  34. L’articolo proposto da Ubalda dice tanto, ma purtroppo non dice proprio tutto. In condizioni igieniche precarie c’è il rischio di gastroenterite, magari! Perché nei macelli e nei mercati di Wuhan e cinesi in genere accadono cose aberranti frutto di una non conoscenza delle problematiche igienico e medico-sanitarie. In breve: gli animali di varie razze, anche differenti vengono macellati vivi con il sangue che cola sul, si fa per dire, pavimento, mentre altri animali circolano liberamente razzolando i liquidi biologici di più specie. Ma ancora peggio agli acquirenti viene offerto da bere il sangue fuoriuscito dal collo della bestia raccolto in recipienti che in precedenza avevano raccolto sangue caldo di altri animali, una mescolanza terrificante di liquidi ematici. Mi dispiace molto affondare il dito nella piaga, non voglio apparire assolutamente discriminante, ma non è finita, perché a fine giornata i luoghi non vengono bonificati al meglio, attirando nelle ore notturne in locali non ermetici, razze animali striscianti, volatili, randagi ed insetti di ogni genere che spesso si avventano su carogne che non si è avuto il tempo di conservare al meglio. Inutile andare oltre, penso di essere stato chiaro; allora perché nessun dottore al mondo è stato capace di spiegare questa MUTAZIONE VIRALE che Boscolo ha spiegato con la semantica? Bisogna necessariamente spiegare loro che da queste antropologie tribali scaturiscono tragedie che poi paga il mondo intero, dico tutto ciò al di là di quanto di misterioso e spionistico possa esistere in questa storia. Senza apologia, ma è come se abitassimo su un altro pianeta igienico- alimentare e Buona Notte.

    >

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...