The Sign of the Time

(58-15)
Quel che l’auricolare  il signo-signor(ore) tiene
Porta portando(portale) le deti l’uno l’altro appresso
(di seguito con pressione, e la stampa – to press)

 
Non vi è migliore spiegazione del Gesto qui illustrato con uno strumento inconcepibile nel lontano Rinascimento e sia di chi signo-signore porta all’Orecchio (auricolare) mediante la mano stessa a forma di chela così illustrata nella vignetta del testo secolare di chi tiene signo (delle) Ore….The Sign of the Time ! Propriamente portando le sue Dita (the Fingers)incluso l’Auricolare stesso, il Mignolo come di seguito l’uno e l’altro dito …appresso della Mano.
Quindi così viene descritto il dito e l’auricolare portato all’Orecchio nella funzione di ascoltare.  Chiaramente come la mano stessa  e le sue dita operano appunto iniziando dal  doigt auriculaire ,denominato il Mignolo o (orecchio)  The Eear-finger(dito auricolare) o the Auricolar (in inglese).
Un gesto  comune anche per ampliare portando la mano accanto all’orecchio come di chi appunto porta all’orecchio quell’Auricolare bene accostando il mignolo all’orecchio stesso quando si vuole ascoltare una comunicazione con il telefonino. La mano che porta l’auricolare o lo strumento composto e  strabiliante qui osservato che richiede una digitazione, appunto delle stesse dita per attivarlo nelle sue funzioni .
Dita che appunto qui descrivono l’operazione della digitazione( to touch ) sul minuto schermo di una portale mentre le dita  portanti, l’una dopo l’altro di seguito , appresso facendo pressione sulle cifre e lettere del keyboard i n maniera espressa,istantanea- velocissima !.
Quale altra descrizione è quindi pertinente e collimante a tale funzione moderna che avviene ininterrottamente tra milioni di contatti. L’incredibile è che tale uso di una tastiera alfabetica non sia un’idea moderna  ma risalga agli stessi Druidi o a Papa Silvestro avvolto dalla leggenda di aver costruito il primo computer ,una testa di metallo che rispondeva a tutte le sue domande. Robot e creature meccaniche si perdono nella notte dei tempi , quello che ci consta è che il Fanti non è insolito a dare descrizione di vari apparecchi insoliti e le loro funzioni,la cui descrizione solo oggi possiamo comprendere, restando invece il paradosso di come poteva aver conoscenza o visione di tali strumenti fantastici futuri.
Gli antichi assegnavano alle mani ,quindi ad ogni dito  nomi misteriosi  fool’finger(dito del matto) e physic-finger (dito medico) e il mignolo, l’auricolare !
Tutto allo scopo di udire, ascoltare …e portare al cervello, suono, lettera dopo lettera secondo un alfabeto o tastiera (keyboard antelitterram) che segnata dalle dita , che già riporta alla mente ,propriamente della mano e del mignolo una singolare lettera dell’alfabeto.
Il Mignolo o Auricolare scopriamo che gli era assegnato in particolare le lettere – Q N  I  R .
Ogni dito quindi includeva una classificazione di lettere secondo il Code – Codice antico.
La lettera Q è la Uno ovvero la  prima nella tastiera o keyboard. Quella Q che è anche bene in italiano QUI indice (indice del dito) indicazione ??? O altro al colmo possa essere qui indicato come tasto della tastiera o digitazione. Informatissimo in merito è lo scrittore Robert Graves nella Dea Bianca, che bene analizzando  gli alfabeti  iperborei, attribuisce quindi all’auricolare  le lettere erre R(uis) ed I(dho) – E soprattutto scopriamo che sono attribuite a queste lettere, dei poteri oracolari, tanto che perdura in Francia il detto, che  chi ha avuto una imbeccata o informazione,  da fonte misteriosa si conferma nel dire che : Son petit doigt le lui  dit ( gliel’ha detto il suo piccolo dito).
Il dito auricolare ha quindi una funzione di ascolto o capace di captare voci misteriose come chi porta una valva di conchiglia all’orecchio è così ascolta il sussurro del mare.

Ovvero si tramanda così quanto è sussurrato misteriosamente all’orecchio stesso. Voci invisibili o sussurrate mediante il dito divinatorio che si è perpetrato in svariate leggende…antelitteram di una antenna o dritto mignolo ? Da diventare incredibilmente non più un puzzle o una magia  di altri tempi, bensì una cosa di comune uso quotidiano.
E così l’immaginazione e la visione del Fanti snoda sensi che dal mito fantastico sposano la realtà attuale di chi  digita i suoi messaggi (SMS) e messaggio l’uno l’altro appresso, pressa e anche stampa come chi lo riceve ed è dotato di ricevente-stampante.
Cosa che sia in fortuna così nato o possibile infortunato strumento della tecnologia estrema quando troppo sia usato per le microonde ? E dice il Fanti: come lo Veggio, Vedo,Osservo Expresso ….Velocissimo strumento ! Che si ha in mano e con cui tutto questo prodigioso digitare e vedere tutto bene avviene ! Ma soprattutto curioso ò l’aggettivo con cui viene qui definito ed astuto , due termini che devono farci meditare sull’uso di tale congegno  nemico code del benessere… Cosa di astuto ed insinuante strumento che ficca il becco nei nostri dialoghi ?  Infatti nulla di più appropriato poiché dal latino curioso è il termine con cui si identificavano come curiosi , gli agenti segreti,le spie al servizio dell’Imperatore !.
Altro che benessere o Astuzia escogitata a curiosare spiare la privacy con un apparato o spionaggio tecnologico che appunto bene segue il portatore del congegno ovunque vada e sia sulla faccia del pianeta . Una sentenza finale che lo definisce quindi code e codice di un nemico dello stesso benessere o del buon vivere !. E’ forse inaudito quanto è stato scritto da cinque secoli ?

O meglio fissa sinteticamente molto di più di quanto la nostra curiosità vorrebbe sapere , se persino alla sonda su Marte è stato dato il nome di Curiosity  non a caso, bensì perché ha la funzione di spiare e rilevare ogni segno di suono, voce e vita . Quanto l’una o altra cosa si possa acquisire ed abbia peso come informazione, anche da così lontano,perché la tecnologia da ora usata derivata appunto da tutte le nuove strabilianti realizzazioni che  sono maturate in campo spaziale che hanno annullato le distanze e permesso agli uomini di comunicare con l’auricolare ,quasi in ogni punto del pianeta, in maniera espressa, immediata, fulminea ,così rapida che avrà conseguenze infatti sul bene lieto vivere…well….welfares all’inglese..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...