UPDATES : C’è un nuovo …Nono PIANETA & nel Nono segno MAGISTRALE STRALE SAGITTARIALE STELLARE :

 

STRALEMAN

sagittario ,l’arciere infinito

 

Così iniziato, principiato l’anno spalancando bene gli orecchi senza preconcetti a tutte le ipotesi che si associano alle più disparate dottrine celesti, astrofisiche sbloccate persino da quanti avevano immaginato un XII° Dodicesimo pianeta peregrino ,secondo le teorie che derivano dal carico dei millenni della nostra storia umana. Basta affondare nei miti greci e degli Dei dell’Olimpo per ritornare agli eroi e protagonisti famosi che poi venivano divinizzati e collocati trale stelle.

Costume ancora in auge se ieri erano i giusti ed i santi a salire ai cieli, e cattivi all’inferno, e da allora che gli uomini illustri sono eternati, gli scienziati o eroi o filosofici ect hanno i loro crateri sulla Luna o su Marte e altri dato il loro nome a asteroidi o nuovi satelliti o lune. Il Mondo dell’astrofisica e dell’astronomia vanno a braccetto proprio con quel segno astrale che gli antichi gli hanno attribuito ,il campo, settore celeste delle più elevate filosofie e sofisticate teorie cosmiche, celesti e divine,  così inclusa la Religione che ha fatto dei cieli la dimora dell’Onnipotente l’Altissimo< ELION  in ebraico> e di tutta la schiera infinita d’esseri angelici e invece nell’abisso oscuro spaziale ha fissato la DIM …Dimora di Satana, di Lucifero, l’angelo della Luce, decaduto.

Gli antichi greci insegnavano che esistevano due stirpi nel cosmo, gli Dei, gli esseri Immortali, e dopo l’Uomo mortale. Entrambi erano soggetti alle Leggi del Fato, del Destino. Almeno c’era una forza che pareggiava i conti, o in parte come racconta il mito, anche gli uomini potevano in  circostanze esclusive o eccezionali aspirare a diventare Immortali. Che è anche stata l’aspirazione nell’Eden in cui Adamo incalzato da Eva, dietro suggerimento dell’Ophide angelico satanico , convinse  Eva a cibarsi del Frutto Proibito che avrebbe comportato Onniscienza e l’Immortalità come Dio stesso.( L’Albero della Conoscenza e l’Albero della Vita).

imagesarcocelesteagere

Nel mito Greco è il Centauro Chirone, il Sagittariale ,l’uomo cavallo ad essere l’educatore didattico , il maestro che impartisce nozioni agli uomini . La conoscenza a questi campioni ed eroi del mito greco.        La intrinseca primaria fascinosa SOPHIA, la Conoscenza ci viene dai Cieli stessi semmai, discesa dall’Alto.       E forse un giorno , in cui la vera storia del principio dell’astronomia- astrologia o dottrina siderale sarà narrata ancor prima dall’era dei primi sumeri come di altri popoli versati in questa scienza. La Dottrina celeste è presente in ogni cultura antica. E’ solo in quella biblica ebraica che quanto riguarda il Firmamento  è quasi un tabù, considerato la dimora di Dio o del Regno dei Cieli. Che per gli antichi non era di certo virtuale o astratto, ma una serie di sfere e potenze troni, dominazioni angeliche di vari gradi sino al culmine, al cuore Altissimo in cui c’era il trono divino. Quanta strada è avvenuta da quella concezione teocratica del Cosmocronos alle nostre attuali teorie sul Multi universo…Plurimilliarum !

Chi si accontenta gode non ignorando alcuna reminiscenza inspiegabile  quanto sia leggendaria è incompiuta ogni documentazione. Poi  salvo che un giorno vengano scoperti altri dati o reperti o fossili più antichi che sconfinino indietro di diecimila anni. Oltre ogni mito di Atlantide perché questo ci manca, è il grande buco nero del passato di milioni di anni dalla nostra evoluzione. Il solo rattoppo ipotetico della storia è grazie  ad OURANOS , al CIELO con cui solo con meticolose osservazioni indietro nel tempo, ipotetici calcoli che dai movimenti celesti e si ricostruiscono le deduzioni astrofisiche .

Così immaginiamo le ere passare remotissime, di cui non sappiamo assolutamente nulla della possibile ipotesi di una esistenza di civiltà lontane, che invece furono possibili secondo i miti Indiani che magnificano una storia ancor più antica del Diluvio stesso e della Torre di Babele così indietro di cinquantamila anni.

La tradizione biblica non è la verità assoluta-o suprema, logos che in sanscrito ha portato alla luce ben altra significazione semantica( PARAMARTIA…MARTE?) , che da decenni abbiamo svelato. Sicché ancora la storia non sarà per nulla avara di episodi straordinari  se restano eventi singolari come quello del profeta  Elia su MERCABAH – SCHECHINAH ,il Carro di Fuoco ed idem anche del suo discepolo Eliseo e ancor prima del Patriarca Enoch , e tanti altri resoconti ancora ignorati(Ezechiele e la sua Visione) poiché questo è secondo i testi apocrifi, resoconto in cui si mescola astronomia, clima, tempeste, cieli e mondi, cateratte, abissi cosmici e reami celesti che ENOCH  stesso avrebbe visitato, esplorato con i suoi differenti abitatori dei cieli, e poi svanito lassù con la promessa di ritornare alla Fine dei Tempi(Profezia anche questa ?).

Ma tutto questo è rimasto un sogno, una ipnerotomachia ,un motore della pura ed nera oscura parte inconscia , fonte dell’immaginazione , ma non nelle Braccia di Morfeo , ma con le Ali di quei Veglianti o Angheloi o Nephelim , a cui hanno disegnato tali mezzi perché volavano in lungo e largo sul pianeta stesso. Certi alcuni e per another’s anthers “cacciatori “ di donne, delle figlie degli uomini , essere   la prova che i cieli erano aperti se le schiere degli Angeli o Veglianti discendevano dai cieli e operavano tra gli uomini e con le figlie degli Uomini che bene alimentavano e soddisfacevano i loro appetiti  e altri interessi che andavano all’opposto dei piani di HJAWEH l’Altissimo, che li cacciò o sterminò dalla terra. Ect. Un bel romanzo acerbo così ante litteram di grande fantascienza  impastato di religione o quanto di ancora insoluto possa aver sposato allora il destino dell’Umanità in questi giochi di alieni o angelici extraterrestri secondo le teorie venute alla luce da sotto le ceneri di Sodoma e Gomorra o cos altro ?

luxfera

Questi VEGLIANTI o Dei padroni dei cieli tanto da essere evocati – Chi sono costoro che volano come nuvole nei cieli che andavano e venivano dai loro colombari . Aviatori o esploratori o colonizzatori che fossero chiamati Nefelim (nuvole –  lo afferma un noto profeta biblico).Poi anche oggi in Russo si chiamerebbero MIG (Nuvola)come certi apparecchi volanti !(K)Nulla di nuovo sotto il Sole !.

Chi dunque – sia con i suoi mille cavalli motore come ippogrifi o il Cavallino, il simbolo del grande trasvolatore Francesco Baracca, l’asso degli assi che volava tra le nuvole in guerra ,e poi  emblema Cavallino poi passato alla Ferrari ? ? Ieri erano i Centauri o UOMO-CAVALLO, il Sagittario che velocissimo come il lampo , ha 0ggi anche questa coinci(ennesima)denza nel nome, che così  porta conferma dell’Omen Nomen dell’atletico campione USA ….Usain Bolt l’uomo veloce come il Fulmine, il lampo = The Bolt (Thunderbolt) oltre che già citato che USAGE(in giapponese)è  la Lepre-Coniglio , l’animale velocissimo.  Significazione per quanti saranno nell’anno del Coup de Foudre nella corsa ai nuovi primati con il contributo di tutte le nazioni e delle loro squadre  sulla Piazza(Squares….squ…Ares ? Ares=Marte)di Rio e sulla scena del mondo per i Giochi della XXXI Olimpiade che si terranno a Rio de Janeiro, Brasile– Fonte quindi anche di prossimi primati che di certo crolleranno giù(nell’anno del sedici) ad opera dei prossimi traguardi, centri, Cible,  bersagli che verranno centrati “ m a g i s t r a l m e n t e “.  Quanto e come le Itali Frecce volanti o bersagli di ogni natura intrinsechi al Lampo stesso , che simile alla Freccia (The Arrow) scoccata allora miri al cielo, ovvero più in alto possibile .

THE ARCHEURS , il Segno nono dell’Elevazione umana , mentale cerebrale e spirituale(religione-chiesa, moschea, pagoda, sinagoga… )molla dello slancio e dell’anabasi , l’auge o ascensione celeste , sempre associata al mitico archetipo dell’ARCIERE che è bene nei cieli poi contrapposto ai Gemelli(anch’essi immortale ed mortale , i Dioscuri) che ogni mito e sua iconografia esalta per la sua sfrecciante scocca che punta al massimo ad imitazione dello stesso dio Mercurio dai piedi l’alato, sfrecciante , che dei Gemelli è il dominatore, Da essere così l’Archetipo e il Messaggero fulmineo-volante , colui che porta la parola, ambasciatore della comunicazione celeste( come della spirale intima elica del DNA della Natura ) Su e giù dai cieli….. sino alla porta degli Inferi( da psicopompo dell’oltretomba). Non ci sono limiti irraggiungibili , quindi il più lontano possibile, si focalizza nel Sagittario (fuoco)che focalizza ovvero meglio di tutti – sa mirare ad obiettivi lontani e sia con grande energia anche curvo e ben saldo sulla sua Colonna portante (Dorsale) sprigiona  le energie dei suoi  muscoli . Le risorse(stadi)a lanciarsi verso la Meta.(Ora che si  punta a Marte bene si concilia tale slancio tecnologico).

L’Ala …alla conquista dei cieli sopra le nostre teste e i cieli sia quello più lontano ed alieno d’Ares(Marte)potenziale da esplorare propriamente con acume e punta penetrante idonea  a perforare(dell’Esomars) come una freccia del sagittario , prima nei cieli poi giù sotto il suolo, in questo grande impresa in cerca di fossili ? Rotta e retta dall’anelito a compiere il grande passo per l’Umanità come un Novello Colombo, oltre l’oceano spaziale alla scoperta del nuovo  e vecchio-remotissimo ancestrale mondo. La saetta come un missile balistico o una astronave trapassa i cieli e l’arco su cui sinora siamo stati confinati, per uscire allo scoperto e forse perché questo non è altrettanto vero che altri esseri intelligenti lo vogliano  fare o lo hanno già compiuto e noi non siamo di meno ad affrontare l’Ignoto.

Quindi pesa bene la semantica di ogni  possibile  significazione assimilata con grande acume, Huge, Aigües, essendo il logos Kentauros, la Punta affilata in greco ! L’Icona che ripropone esempio delle note dottrine orientali ( dello ZEN).Maestri di Dottrina e di rigori mentali tecniche di meditazione e comportamenti affini ed affinati che hanno forgiato, l’uomo come una Spada affilata o così poi plasmato i guerrieri.  Questo secondo gli Antichi furono i primi Eroi o esseri semidivini alimentati  dai Veglianti secondo il testo di Enoch, coloro che ammaestravano l’uomo a svariate tecniche e dottrine e le tecnologie dei metalli e degli elementi ect tutto per bene asservire il pianeta stesso. Ma questa strategia ribelle ad un autorità superiore  si mescola con il mito di una battaglia nei cieli e chi du precipitato giù su questa nostra terra. Cosa si possa intuire o di altro insegnare all’uomo questi segreti, non piacque al signore dei Cieli  per cui questa  corsa evolutiva ,fu stroncata in tali epoche lontane di cui non  è rimasto alcuni ricordo, semmai ci furono altre Sodoma e Gomorra, annichilite dal fuoco dei cieli…ovvero metropoli in India che vennero distrutte da tali battaglie celesti. La  memoria della storia antichissima è difficilissima da ricomporre, e questo mosaico è davvero a frammenti, salvo che un giorno ci sarà chi ricomponga da testimone di un altro tempo e mondo.

magia_tabulasmaragdina

Forse nell’arco dei cieli sta celato il ricordo e le prove del nostro passato , tra gli spazi interplanetari, tra le distanze o tra le stanze magistrali e abissali fuori del nostro pianeta ?  O chi prova sotto i cieli e grazie ad monumenti remoti con l’ipotizzare che sono dita puntate all’orizzonte celeste per mostrare il Principio dell’origine della stessa Umanità.  Tomi e Teorie su questo Argomento non mancano affatto partendo dal Cielo ZODIACO di Denderah e dal Delta del Nilo, sulle cui sponde si è sviluppato il più grande Pantheon di Divinità e la primaria concezione egizia del Dio Unico : ATON, il Sole, HELIOS, Elion= l’ALTISSIMO ! .

Altro che parafulmine, i lampi di genio hanno colpito o illuminato da tempo immemorabile , singolari pensatori del passato che oggi ristudiamo i loro scritti nel cercare spiegazioni che ci illuminino a sua volta.

Il Cielo racchiude ancora un grande arcano anche se viene considerato il vero libro del tempo e dello spazio che possiamo scrutare e decifrare, scientificamente ma anche grazie alle chiavi dei miti ereditati da tutte le favolose civiltà…sino a giorni nostri. E così rileggiamo e riflettiamo come un uno specchio parabolico le cose scritte indietro da cinquecento anni di chi ha osservato i cieli e gli arcani lungo i tempi sino alla fatale tappa di altri sommati Seicento sette anni?:

  1. Crescerà (Crois=Croce-Stauros)lo Strale (e)Numero così grande degli Astronomi
  2. Scacciati(hunteds )Banditi e i Libri Censurati.
  3. L’Han<Milan>Mille SIX-CENTO SETTE per la pharsa del Sacro Glomo-Globo(Sfera).
  4. Che per (k)nulla dai Sacri (Acredine)non saranno assicurati-garantiti

***********************************************************************************(8-71)

Croissant – NövekvőNEWS, UPDATES cresceranno così ennesimamente in campo astrale, celeste che è appunto designato il Nono növekvő campo o casa astrale, appunto dell’astronomia di cui grande  è l’innumerevole presenza degli studiosi , gli astronomi che si dedicano all’osservazione dei cieli, dalla notte dei tempi estesa sino ai limiti del sistema solare , possibile solo oggi Ma tutto ha il suo slancio . E sia dalla rivoluzione copernicana dal Rinascimento in poi ……con Sigismondo Fanti, Copernico e Galileo Galilei, Keplero, ect  che si sono allargati i confini del nostro cosmo e sistema stellare con la proliferazione sofisticata della Tecnologica, che ha visto denominare stella dopo stella dopo i cataloghi arabi ampliare tale scienza con l’Astro-nominare catalogare , così l’infinità di corpi celesti.

Questo balzo o progresso però è costellato anche da martiri (Giordano Bruno)e quanti altri finiti sul rogo perché condannati dall’Inquisizione  della Sacra Sfera o Rota o  Giuria ecclesiastica inchiodata ai dogmi biblici che pretendevano di conoscere la Verità a priori. Oggi le nostre conoscenze provengono da fonti dirette, osservazioni accurate  a mezzo delle Sonde o Telescopi di ultima generazione(Hubble )

immessi in orbita mediante gli “ Strali” i lanciatori, navicelle, e satelliti balistici, tutto per esplorare lo spazio al di fuori del nostro mondo e quanto altro sia possibile accertare il più lontano . Ma oggi possiamo dubitare della scienza stessa ? O dalle ipotesi su altri mondi e possibili civiltà o intelligenze sub nuvola …a distanze galattiche di anni luce , ci sono INTELLIGENZE !? A questo da risposta inequivocabile Nostradamus nelle sue Lettere, Tale quartina  focalizza l’aspetto scettico contro ogni rivelazione che abbia il cosmo stesso, una culla infinita di mondi e di civiltà. Concezioni religiose antiche stentano ad accettare tale visione senza tabù, o limiti o termini. Non del tutto questa opposizione nuda e cruda  è stata valicata, sormontata.

Ci sono ormai  teorie sorpassate dalla stessa tecnologia, e dalle scoperte che i sistemi stellari hanno svariati pianeti e le leggi della probabilità ci assicurano invece di ogni concezione religiosa o sacrale tabù, che tutto è da ridiscutere e ridisegnare perché in capo a dei tempi futuri, “ gli Dei agli Umani faranno apparizione “ Ma non sarà un evento facile come una macchia d’olio, ci sono ancora ottusità radicate, quanto le stesse religioni rimaste ad una mentalità medioevale, di cui paghiamo attualmente tragiche conseguenze nella  convivenza umana. Figuriamoci se poi dovessimo confrontarci con intelligenze di altri tempi, mondi e sfere dimensionali ancora inimmaginabili e solo contemplate teoricamente(mondi paralleli).Per cui nulla di conturbante capire quanto ostile sia il mutare la mentalità retrograda dovuta a false concezioni antiscientifiche nutrite anche da certi soloni e tutologi che hanno sempre negato tutto. Lo steso problema, che è invece essenza e intelligenza per chi si dica essere INTELLIGENTE e che riflette sullo stesso Universo.

Ma poi di fronte, al cospetto dei segnali che gli alti cieli stessi inviano (lo dice il Fanti) possono a volte al lampo gamma o magistrale fenomeno – l’imprevisto invece ecco apparire ed obbligarci a riflettere con i nostri sensi esteriori per quanto l’occhio vede e gli stessi strumenti hanno comprovato, e che restano per la ragione stessa inspiegabili ? Ma tutta la verità potrà venire alla luce o a galla ?Siamo mortificati perché possiamo arguire che tale quartina si possa legare più al passato che al presente, ad ogni 12 anni o 60 ad ogni grande ciclo del Sagittario che ripeterà perennemente ed in cui coincideranno eclatanti fenomeni celesti, segni dei cieli. Ma ci sarà sempre un prezzo da pagare sino a quando ?

(4-8)A causa(USA) di  più scritti riguardo i Fatti Celesti

Saranno per Principi( Leaders)Principi ignoranti oranti oratori riprovati.

Puniti di Editto, cacciati come scelerati criminali

E messi a morte là ove saranno scoperti.

Non sarà pura fantapolitica, ma tutti i sospetti sono legittimi se davvero i leaders mondiali che sono a conoscenza di tali segreti, agiscono per negare e riprovare quanti hanno cercato di informare il mondo delle loro scoperte. Questioni di Principio che mistifica ogni Principio ovviamente contrario a quello CELESTE, spaziale, extraterrestre che si possa formulare o concepire, che viene assolutamente cassato.

Chi potesse portare è prove, è così esposto alla messa a morte perché non possa parlare. E’ possibile che si arrivi a questo punto crucialissimo, sino a sconfinare a gesta criminali pur di far tacere i testimoni di simili eventi celesti ?Troppi hanno parlato a vanvera , oratori e scrittori ….altro che “X” Files ! Il Silenzio ‘ d’Oro ma la saggezza consiglia di saper attendere che altre quartine su tale grande evento rivoluzionario per le intelligenze umane, così si profilerà secondo altre quartine del Nostradamus e dello stesso Sigismondo Fanti Tutto però a tempo debito in cui cifre e Cronosemantiche combaceranno per tale scenario ed evento come predice lo stesso Dante:  Quando dicesti:

Secol si rinnuova(NOVA STELLA?), Torna giustizia, e primo tempo umano, e progenie discende dal Ciel nuova

Se per te poeta fui, per dire che … d’una nuova progenie scenderà dal Cielo. Giusto nei tempi con la Bilancia alla mano così esattamente si tratta della …

               La   “nuova progenie discende Katabasi… dal cielo”

Come predice già l’antico paganesimo: «Ha inizio una nuova serie di secoli; / ecco, ritorna la Vergine, ritornano i regni di Saturno; / discende dal cielo una nuova progenie. … Abbiamo la fortuna di avere in Dante, incarnata nella fantasia mirabile della sua Divina Commedia ,il sunto profetico che non è il solo (come sul VELTRO) di un grande evento futuro, quello di tale grande svolta …e RIVELAZIONE ancora di Nuovo ci sarà un Regno di Saturno, un’altra epoca d’ORO!. Ma su questo scenario ci sono dettagli proprio nel Testo delle PRONOSTICAZIONI del Nostro, da analizzare a tempo…saggiamente per il nostro DOMANI.

 braincerveau

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...