L’Arma contro il Terrorismo, è tempo di usarla !E’ ora dello sviluppo di armi non letali –

 

ciblesonicoDalle Centurie di Nostradamus : ( 1973 Edizioni MEB-Torino)e dal Terzo Millennio “Presagi” (1994)

l'armasonicabisdal Blog Conoscenze al Confine

Così sebbene il diffondersi di armi ad onde di frequenza, bioenergetiche o psicotroniche sia stato a lungo ignorato dai mezzi d’informazione, negli ultimi decenni scienziati e ricercatori hanno scritto volumi e prodotto documentazioni sugli sviluppi e sull’impiego di sistemi d’arma “non-letali”. Tempo di Guerra psichica.   Nel libro “Mind Wars” (Guerre Mentali, 1984) dell’ex corrispondente dal Pentagono Ronald M. McRae, si legge: “Determinate combinazioni di ampiezza e di continuità delle radiazioni elettromagnetiche esterne, comprese nel raggio di frequenza delle onde cerebrali, sono capaci di aggirare il meccanismo sensoriale esterno di alcuni organismi, inclusi gli esseri umani, e di stimolare direttamente le strutture neurali di livello più elevato nel cervello. Questa stimolazione mentale elettronica produce cambiamenti mentali a distanza, come allucinazioni e simili…“

Per McRae, poiché i livelli di energia sono minimi nelle radiazioni a frequenza estremamente bassa (Extremely Low Frequency-ELF), il cervello può confondere il segnale esterno con il proprio, imitarlo (un processo noto come allenamento bioelettrico) e rispondere ai cambiamenti. In un articolo di Robert O. Becker del Gennaio 1992, intitolato “Electromagnetism and Psi Phenomena” (Elettromagnetismo e fenomeni Psi) pubblicato sul “The Journal of the American Society for Psychical Research”, Becker espone: “La conoscenza delle frequenze magnetiche operative e dei meccanismi per codificare informazioni all’interno di esse, consentirebbe di inserire informazioni direttamente nella coscienza, senza che una persona ne sia consapevole: le probabilità che tale potere venga usato nel modo sbagliato sono enormi”.

erbavoglio del demonio erbatax

Libri, articoli e saggi non specialistici, a disposizione del pubblico, coprono quattro decadi, dimostrando l’esteso interesse delle Forze armate e delle agenzie d’intelligence USA e dell’ex Unione Sovietica nella materia. Il Dott. Richard Cesaro, direttore dell’Advanced Sensor Program (Programma Sensori Avanzati), del Defence Advanced Research Projects (Agenzia per i Progetti di Ricerca Avanzata della Difesa – DARPA) USA, venne ingaggiato nel 1965 per dare il via ad un progetto denominato inizialmente “Pandora” e negli anni seguenti noto come “Progetto Bizarre”.

Sul lavoro, cui collaboravano specialisti del calibro di Allan Frey, Joseph Sharp, James C. Lin, R.J. MacGregor, Milton Zaret, Ross Adey, Janet Healer, Sam Koslov, è stato generalmente mantenuto un rigoroso silenzio. Al Progetto Pandora, finanziato da tasse governative, presero parte oltre ai servizi segreti, istituzioni militari ed accademiche, corporazioni ed agenzie private. Prima, durante e dopo gli anni tra il 1965-70, i cardini del programma erano:  1.Impiego a distanza delle microonde per interferire con le funzioni neuro-elettriche umane e provocare effetti sul sistema nervoso centrale.

sonica

2.Utilizzo delle microonde per creare specifici effetti sugli organi, come disfunzioni cardiache, lesioni o necrosi dei tessuti interni, con distruzione delle funzioni metaboliche.

3.Manipolazione dei campi elettromagnetici per provocare il condizionamento a distanza, operando sulla sfera emotiva. Inducendo, ad esempio, iper-eccitazione, stress subliminale, intemperanze comportamentali, aumento di suggestionabilità, tramite inibizione delle funzioni più elevate, ecc.

Il Progetto Pandora analizzò le possibili applicazioni delle frequenze biologiche come “input informativi” diretti (di sentimenti o di emozioni) e per rinforzare i ritmi cerebrali associati con il condizionamento e l’elaborazione di dati. Vennero, inoltre, studiati e potenziati i diversi metodi di trasmissione delle frequenze elettromagnetiche e di microonde, senza dover disporre di un equipaggiamento situato in prossimità del bersaglio. Allora cosa aspettano ad applicare queste innovazioni che eviteranno massacri e soprattutto rendono possibile operazioni lampo atte a rescue, a salvare effettivamente concretamente  la vita di innocenti.

Sarà ben rileggere i file dell’anno 2015 quanto fu scritto in  merito al Vaso di PANDORA ! Cosa è uscito dal vaso o pitale levantino salito sino in Occidente ?.

 

3manstar

Annunci

6 pensieri su “L’Arma contro il Terrorismo, è tempo di usarla !E’ ora dello sviluppo di armi non letali –

  1. Prof, le scrivo a seguito di quanto detto ieri. Seguendo la serie delle quartine 600, la tragedia di ieri è racchiusa nella quartina 11-12 (l’avevo già individuata). La successiva della serie 605 è la 11-18. Premetto che la seguo da 35 anni, ma il testo “Centurie e presagi” non ce l’ho perché lo leggevo all’epoca nella biblioteca universitaria di Salerno (una delle prime università fondate in Europa con la Scuola Medica Salernitana) che incredibilmente aveva questo libro. La quartina è questa: XI. 18 (Sbagliato questa è una SESTINA Sixains )
    Conƒiderant la triƒte philomele,Qu’en pleurs & cris ƒa peine renouuelle. (ELLENE Ellena GRECIA ovvero qui l’ELLADE !!!scrivemmo sin dal 1984 !!!!!)

    R’acourciƒƒant par tel moyen ƒes iours,Six cents & cinq, ELLE EN verra l’iƒƒuë,
    De ƒon tourment, ja la toile tiƒƒuë,Par ƒon moyen feneƒtre aura ƒecours.

    Se può, la traduca, perché non è semplice per me che non ho studiato francese e con un testo ricco di terminologie arcaiche e altro che lei conosce bene ALLA PROSSIMA
    *************************************************************************************************************************************

    Assolutamente – ci sono svariate traduzioni e spiegazioni nei miei libri precedenti. Chi ha perso tali libri allora è meglio che vada a spandere meliga ! Tutta la serie delle sestine sin dal KEY to the FUTURE è preannunciata nel testo come quadrante globale degli eventi che ora si sono dimostrati collimare, non dico altro, perchè seguo l’ordine del Nostro _ “ necta margherita antes porcos ” ! Bisogna stare sul binario di quanto man mano ogni file propone, non passare da palo in frasca. Uno solo terrà ordine di Profezia , quindi e lo mettra par scritto…sempre delle sestine. Quindi siamo nel pieno del FILOMENA …Filo che OMENA PRESAGI ed MELLON …futuro in greco !ELLEEN ELENA l’ELLENICA -ELLADE, quanto da decadi spiegato ed ignorato ! Spiace che non abbia mai letto queste pagine(1984)essere senza tali basi o documentazione, diventa arduo a chiunque qui l’andar plus avant savant ! ma solo a passi lenti si procederà con assoluto rigore nelle SESCENI = SEICENTO…MILLIADES in LATINO !!!!!!!. Opa più che palese inconfutabilmente manifesta.

  2. buonasera dott. Boscolo, avevo letto qualcosa sulle armi non letali una decina di anni fa, ma non pensavo che potessero avere un ruolo effettivo nella guerra al terrorismo. molto interessante, grazie.

    Domani lo scenario include anche la città dove verrà realizzata tale arma sonica Ausonica !E altre innovazioni tecnologiche Tokos-Nato Tecno Arrenon- Arsenon – l’Arsenale tecnologico di cui dotarsi chi deve schiacciare la testa del Serpente(vedi quartine in merito).

  3. Prof, i suoi libri li ho e li ho letti tutti e sempre con piacere, tranne quelli pubblicati quando ero bambino o poco più. Un capello bianco ce l’ho, lei ne ha almeno due. Nel passato ci siamo sentiti anche telefonicamente proprio per l’impossibilità da parte mia di reperire i suoi scritti dalle mie parti e grazie alle sue indicazioni ci sono riuscito; questo dimostra l’interesse che avevo per i suoi testi. Non è mai nelle mie intenzioni urtare la sua sensibilità: le sue traduzioni oltre che più affidabili sono frutto di un lavoro a cui ha dedicato la sua vita. Il mio non era assolutamente un ordine, ma solo il comunicarle un disagio effettivo per la comprensione ottimale del testo. UN SALUTO COME SEMPRE

  4. PROF. BOSCOLO, Lei è una rivelazione continua come più volte ho magnificato le Sue traduzioni delle quartine, perfette ed esatte nei tempi.
    Anche adesso per quel che stiamo vivendo, sopportando e soffrendo, Lei lo aveva già anticipato il 9-1-2015 nell’articolo titolato “dal vaso di Pandora, la speranza” e poi nella lunga intervista rilasciata al giornalista “Stefano Lorenzetto” il 3 maggio 2015 per i quotidiano IL GIORNALE. Quanto scritto è esattamente quanto giornalmente ci tocca vedere con grande stupore e dolore – Lei parla della possibilità dell’impiego di armi psicotroniche a distanza e “non letali” che vanno ad interferire sul sistema neurologico umano, che probabilmente bloccano ogni azione e movimento, quindi al lampo risolverebbero inutili massacri, evitando così ulteriori stragi d’innocenti. Tale tecnologia avanzata della Difesa Americana inizialmente denominata “Pandora” sarebbe veramente il caso che chi di dovere decidesse di utilizzarla e speriamo presto e dare una volta per tutte una lezione a questi islamici-terroristi che credono veramente di poter dominare l’intero pianeta –

  5. Prof, mi consenta un fuori tema e una riflessione. Guardando le cronache di oggi viene da pensare a riguardo della caduta del Papa, avvenuta oltretutto in Polonia. Ma ciò che ricorda di più le parole da lei scritte in merito ai sogni di San Giovanni Bosco è l’espressione usata da molti giornalisti per la cronaca: “Il Papa cade ma subito si rialza”. Lascio a lei eventuali commenti al fatto odierno in rapporti a presumibili vaticini futuri. Alla prossima

  6. PROF. BOSCOLO – in riferimento a quanto Lei ha anticipato in data 27-7-2016- ecco pronta la risposta con una intervista del Ministro dell’Interno Angelino Alfano.
    Misure già in campo pronti ad agire contro attacchi terroristici – A Roma e Milano: gruppo speciale di intervento carabinieri, comando interforze per le operazioni delle forze speciali, pronto il nono reggimento d’assalto paracadutisti, pronta la Marina e 17esimo stormo incursori dell’Aeronautica, pronti i militari dell’Esercito. In 18 città italiane sono già attive vere e proprie task force con squadre operative di supporto per la sicurezza nei centri abitati sensibili.
    Task force messe in campo, le prime con l’incarico di “cristallizzare la situazione” grazie all’uso di armi più sofisticate, le seconde con una funzione simile a quella delle slot americane, perchè se l’attacco non si può evitare, deve essere il meno letale possibile –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...