L’ANTICRISTO e l’IDEOLOGIA BLASFEMA – dell’ISIS che ci spiega perché ci odia e ha dichiarato guerra.

imagesblake(Pubblicato da wrongdoers in Uncategorized ed etichettato con aballa, califfato, corano, Dabiq, fitra, hudna, isil, isis, islamismo, jihad, jihadismo, jizya, Kafir, mateen, miscredente, mujahid, shari’a, terrorismo-agosto 5, 2016 ) – apparso sul BLOG COMMENTARIA – ripreso dalla TESTATA dell’ISIS :  DABIQ 15 . (il 15-Qui indicio la cifra arcana du SAITHAN = Le Diable ! IBLIS !)

La traduzione di un articolo che compare nel numero 15 di Dabiq, la rivista mensile di propaganda dello Stato Islamico. In esso, il califfato spiega agli Occidentali le ragioni della guerra che conduce e degli attacchi terroristici che mette a segno. Per chiarezza, Dabiq, il nome della rivista, è l’equivalente islamico di Armagheddon. Nell’articolo si parla di mujahid. Jihadista è un termine inventato dalla stampa occidentale per indicare il terrorista islamico, ma nell’islam esiste solo il termine mujahid, termine con una valenza sacra in quanto proveniente dallo stesso Corano, che indica chi compie il proprio dovere religioso combattendo il jihâd contro gli infedeli. Inoltre, vi si menziona la fitra, concetto teologico islamico che si riferisce alla natura incontaminata di ogni essere umano, in virtú della quale si è tutti mussulmani alla nascita e si viene traviati in seguito dall’educazione impartita dai genitori. La jizya è il tributo che ebrei e cristiani devono pagare ai mussulmani per poter vivere in pace, ma in condizione di totale sottomissione, per non essere derubati, ridotti in schiavitù o uccisi. La tregua temporanea di cui si parla è una mossa strategica tipicamente islamica risalente a Maometto, conosciuta come hudna, in base alla quale si offre ai miscredenti una temporanea cessazione delle ostilità allo scopo di ricostituire le proprie forze e di riprendere il jihâd al momento opportuno.        Perché vi odiamo e perché vi combattiamo.                                Poco dopo l’attacco al locale notturno dei sodomiti crociati condotto dal mujahid Omar Mateen, i politici americani si sono affrettati ad accaparrarsi la luce dei riflettori e a denunciare la sparatoria come un crimine d’odio, un azione terroristica ed un insensato atto di violenza. Un atto di violenza? Sí: indubbiamente, i mussulmani odiano i sodomiti progressisti, come li odia qualunque altra persona con un briciolo della propria fitra (la natura umana innata) ancora integra. Un’azione terroristica? Senz’altro: ai mussulmani è stato comandato di terrorizzare i miscredenti nemici di Allah. Ma è stato un atto di violenza insensata? C’era da sperare che ormai l’occidentale medio avesse rinunciato all’affermazione trita secondo cui le azioni dei mujahid (che hanno ripetutamente dichiarato i propri scopi, intenzioni e motivazioni), sono prive di senso. A meno che non crediate davvero, ed ingenuamente, che i crimini dell’Occidente contro l’islam ed i mussulmani (come vilipendere Maometto, bruciare il Corano o fare la guerra al califfato) non scatenino la brutale reazione dei mujahid, sapete perfettamente che attacchi come quelli di Omar Mateen, Larossi Aballa e molti altri prima e dopo di loro, per vendicare l’islam ed i mussulmani, sono del tutto sensati. Sarebbe del tutto insensato, invece, se non vi fosse una violenta e feroce rappresaglia!

cristocherra

(Perchè temono la figura UNIVERSALE del CRISTO  ?)

Molti occidentali, però, sono ormai consapevoli che sostenere che gli attacchi dei mujahid sono insensati e mettere continuamente in dubbio tanto il fatto che odiamo l’Occidente quanto la ragione per cui li combattiamo è solo un espediente politico ed una strumentalizzazione propagandistica. Eppure, i politici continuano a negare l’evidenza nonostante i fatti e contro ogni buon senso al solo scopo di guadagnare voti per la prossima tornata elettorale. Gli analisti ed i giornalisti fanno lo stesso per evitare di essere accusati di affermare qualcosa che le masse considerano politicamente scorretto. Gli imam apostati in Occidente si attengono allo stesso logoro cliché allo scopo di evitare ripercussioni da parte delle società miscredenti nelle quali hanno scelto di vivere. La realtà è che la gente ormai sa che è folle negare l’evidenza, ma costoro continuano a ripetere le stesse cose, perché hanno paura di deviare dal copione. –   Ci sono sicuramente eccezioni fra i miscredenti, persone che affermano apertamente che il jihad e le leggi della shari’a, cosí come ogni altra cosa considerata tabú da coloro che sostengono che l’islam è una religione di pace, sono di fatto del tutto in linea con l’islam, ma sono di solito persone considerate poco credibili e descritte come una minoranza marginale. Pertanto le loro voci non vengono prese in seria considerazione e larga parte delle masse ignoranti seguita a credere alla propaganda menzognera. Perciò riteniamo importante chiarire all’Occidente in termini inequivocabili, per l’ennesima volta, perché vi odiamo e perché vi combattiamo.( Ecco i lupi che qui  divorano gli agnelli …!)

lupisciacalli

  1. Noi vi odiamo, per prima cosa e soprattutto, perché siete miscredenti. Rigettate l’unicità di Allah, che ve ne rendiate conto o meno, attribuendogli soci nel culto. Lo bestemmiate affermando che ha un figlio. Inventate bugie sui suoi profeti e messaggeri e vi abbandonate ad ogni tipo di pratiche diaboliche. È per questa ragione che c’è stato comandato di dichiarare il nostro odio e la nostra ostilità nei vostri confronti. Per voi sono stati un buon esempio Abramo e coloro che erano con lui, quando dissero al proprio popolo: «In verità noi aborriamo voi e quel che adorate in luogo di Allah. Noi vi rinneghiamo. Fra noi e voi ormai sono nati ostilità ed odio perpetui, finché non crederete unicamente in Allah!» (Qr 60:4). Inoltre, cosí come la vostra miscredenza è la principale ragione per la quale vi odiamo, la vostra miscredenza è anche la principale ragione per la quale vi combattiamo, poiché ci è stato comandato di combattere i miscredenti finché non si assoggetteranno all’autorità dell’islam, facendosi mussulmani, oppure, riguardo a quelli cui è concessa quest’opzione, pagando la jizya e vivendo nell’umiliazione sotto il governo dei mussulmani. Perciò, anche se smetteste di combatterci, il meglio che vi possa capitare in questa guerra è che noi sospendiamo gli attacchi, nel caso lo ritenessimo necessario, per concentrarci sulle minacce piú vicine ed immediate. A parte l’opzione di una tregua temporanea, questa è l’unica possibilità di ottenere da parte nostra un’effimera sospensione delle ostilità. Pertanto, non potete porre fine alla nostra guerra contro di voi. Al massimo, potete solo ritardarla temporaneamente. E combatteteli finché non vi sia piú fitna [paganesimo] e [finché] la religione, tutta, sia per Allah. (Qr 2:193)-
  2. . Noi vi odiamo, perché le vostre società laiche e progressiste permettono proprio ciò che Allah ha proibito, vietando allo stesso tempo molte delle cose che lui ha permesso, cosa che non vi importa, dato che separate religione e Stato, concedendo cosí suprema autorità ai vostri capricci e desideri attraverso i legislatori cui date il potere per mezzo del voto. Cosí facendo, derubate Allah del suo diritto di essere obbedito e volete usurpare quel diritto per voi stessi. Legiferare spetta solo ad Allah (Qr 12:40). Il vostro progressismo laico vi ha portato a tollerare e persino a sostenere i diritti dei gay, a permettere che si diffondessero l’alcool, le droghe, la fornicazione, il gioco d’azzardo e l’usura e ad incoraggiare la gente a deridere chi denuncia questi schifosi peccati e vizi. Pertanto, vi facciamo guerra perché la smettiate di diffondere la vostra miscredenza e la vostra dissolutezza, la vostra laicità ed il vostro nazionalismo, i vostri perversi valori progressisti, il vostro cristianesimo e l’ateismo e tutta la depravazione che queste cose comportano. Vi siete proposti di liberare le società islamiche. Noi ci siamo proposti di combattere la vostra influenza e di proteggere l’umanità dai vostri concetti traviati e dal vostro modo di vivere degenere.
  3. Per quanto riguarda la minoranza degli atei, noi vi odiamo e vi facciamo guerra, perché non credete nell’esistenza del vostro Signore e Creatore [Allah, NdT]. Siete testimoni della straordinaria complessità degli esseri creati e delle leggi fisiche stupefacenti ed inspiegabilmente precise che governano l’intero universo, ma insistete a sostenere che sono frutto dell’accidentalità e che si deve criticare, deridere ed ostracizzare chi riconosce che gli stupefacenti segni di cui siamo testimoni giorno dopo giorno sono la creazione del sapiente e onnisciente Creatore e non il risultato di accadimenti casuali. O vennero creati dal nulla o furono i creatori [di sé stessi] (Qr 52:35)? La mancanza di fede nel vostro Creatore vi porta inoltre a negare il Giorno del Giudizio, affermando che si vive una volta sola. Quelli che non credono hanno affermato che non verranno mai fatti risorgere. Di’: «Sí, per il mio Signore, verrete certamente fatti resuscitare e verrete informati a proposito di ciò che faceste. E è facile per Allah fare ciò» (Qr 64:7).
  4. Noi vi odiamo per i crimini che avete commesso contro l’islam e vi facciamo guerra per punirvi dei peccati che avete commesso contro la nostra religione. Fintanto che continuerete a deridere la nostra fede, ad insultare i profeti di Allah (inclusi Noè, Abramo, Mosè, Gesú e Maometto), a bruciare il Corano e a vilipendere apertamente le leggi della shari’a, noi continueremo le nostre rappresaglie. Non con gli slogan ed i cartelloni, ma con proiettili e coltelli.
  5. Noi vi odiamo per i crimini che avete commesso contro i mussulmani: i vostri droni e i vostri caccia bombardano, uccidono e mutilano la nostra gente in tutto il mondo ed i vostri fantocci usurpatori nei paesi dei mussulmani opprimono, torturano e fanno guerra a chiunque chiami alla verità. Pertanto, vi combattiamo per farvi smettere di uccidere i nostri uomini, le nostre donne e i nostri bambini, per liberare quelli fra loro che tenete prigionieri e torturate e per vendicare i numerosi mussulmani che hanno sofferto a causa delle vostre azioni.
  6. Noi vi odiamo perché avete invaso i nostri paesi e vi combattiamo per respingervi e cacciarvi. Finché esiste anche solo un pezzetto di territorio che possiamo rivendicare, il jihad continuerà ad essere il dovere individuale di ogni singolo mussulmano.( NdT- Qui chi bene ricorda il vangelo ? Chi mena in cattività sarà condotto in cattività)

Ciò che deve essere capito è che nonostante qualcuno sostenga che le vostre politiche estere sono ciò che alimenta il nostro odio, questa particolare ragione per cui vi odiamo è di secondaria importanza e per questo ne parliamo alla fine della lista di cui sopra. Il fatto è che anche se smetteste di bombardarci, di imprigionarci, di torturarci, di offenderci e di usurpare i nostri paesi, noi continueremmo ad odiarvi, perché le ragioni principali per cui odiarvi non cesseranno di esistere finché non vi convertirete all’islam. Anche se pagaste la jizya e viveste sotto l’autorità dell’islam nell’umiliazione, noi continueremmo ad odiarvi. Senza dubbio, smetteremmo di combattervi come smetteremmo di combattere chiunque faccia un patto con noi, ma non smetteremmo di odiarvi. Ciò che è altrettanto importante da capire, se non addirittura piú importante, è che vi combattiamo non semplicemente per punirvi e dissuadervi, ma per portarvi la vera libertà in questa vita e la salvezza nell’aldilà, la libertà tanto dalla schiavitù dei vostri capricci e desideri quanto dal vostro clero e dalle vostre leggi e la salvezza adorando il vostro unico Creatore [Allah, NdT] e seguendo il suo messaggero [Maometto, NdT]. Noi vi combattiamo per portarvi dalle tenebre della miscredenza alla luce dell’islam e per liberarvi dalla limitatezza del vivere la sola vita di questo mondo, affinché godiate sia della benedizione della vita di questo mondo che dell’immensa gioia dell’aldilà.

Il punto della questione è che c’è effettivamente una logica nel nostro terrorismo, nella nostra guerra, nella nostra spietatezza e brutalità. Per quanto alcuni giornalisti progressisti vogliano farvi credere che facciamo quello che facciamo perché siamo mostri che non hanno uno scopo nelle azioni che compiono, il fatto è che noi continuiamo a combattere e ad intensificare una guerra calcolata che l’Occidente pensava di aver portato a termine parecchi anni fa. Continuiamo a trascinarvi sempre piú dentro ad una palude dalla quale vi illudevate di essere usciti e, invece, vi accorgerete di esservi impantanati ancora piú in profondità nelle sue acque torbide… E continuiamo a farlo offrendovi una via d’uscita alle nostre condizioni. Quindi, potete continuare a credere che quegli spregevoli terroristi vi odiano per i vostri latti macchiati e le Timberland e a spendere abnormi quantità di danaro nel tentativo di prevalere in una guerra che non potete vincere, oppure potete accettare la realtà e riconoscere che noi non smetteremo mai di odiarvi finché non abbraccerete l’islam e non smetteremo mai di combattervi finché non sarete pronti a lasciare il pantano della guerra e del terrorismo attraverso le vie d’uscita che vi offriamo, le vie illustrate dal nostro Signore [Allah, NdT] per la Gente del Libro [cristiani ed ebrei, NdT]: l’islam, la jizya, oppure, come ultimo espediente per avere un’effimera cessazione dell

Ecco il farouche Piatto “assiette<7>- disette<17> ” Islamico(nemico)che ci viene servito  dalla Mezza Luna= Le Grand Croissant !  Ecco l’ostilità, o tregua levantina falsa e temporanea. E chi ci crede ?

branche

(Chi scrive è vuole interagire è pregato di stare in tema altrimenti sarà erase-deleted)

Annunci

Informazioni su Renucio Boscolo

Renucio Boscolo nato a Sottomarina (Venezia) il 25-04-1945 quasi allo scoccare della mezzanotte alla coincidenza del Giorno di san Marco ( 25 Aprile 1945)e ricorrenza festiva del Leone della Serenissima e anche storica Giornata della Liberazione così alla Fine della II° Guerra mondiale, che sulla spinta degli eventi, poi è trasferito coatto a Torino e a Aosta. L’inizio scolastico bilingue (italiano francese)quasi voluto dalla sua Grand Mere, della famiglia Novelli Farnese, che scelse il nome di Renucio (degli antenati Farnese) e che avrà peso quel patois-francese per tutti i suoi futuri studi sommati alle reminescenze dalla viva voce della Nonna che gli recitava singolari presagi del libro precocemente inculcato che anticipava il Futuro. Una premessa singolare che è la predestinazione dall’infanzia a tuffarsi in letture storiche e sino dal quattordicesimo anno aveva già in tasca la tessera della Biblioteca Civica(Torino) divenuto Topo da biblioteca con il divorare i testi più inerenti alla sua passione così istillata da far emergere la vena interiore e come un verde pollone crescere sino ad albero (Bois-Bosco), che lo ha portato diventare da illustre conosciuto a studioso, poi emerso prepotente sulla scena dell’editoria e della carta stampa alla fine degli anni Sessanta ,principio Settanta (Seventy). Torino allora il cuore della del gruppo CLYPEUS e Giornale in cui si affrontavano le tematiche dell’INSOLITO , spazio, tempo, astrofisica, astrologia, archeologia archeostoria, di tutte le civiltà e culture e i loro enigmi che fanno scattare nella mente umana i più grandi interrogativi sulla vita e sul destino dell’Uomo. Prodromi di quel filone d’incontri e conferenze librarie che hanno dato il via a Torino Città Magica lungo le sponde dell’Eridano padano ad opera di svariati scrittori e fantaesoterici dell’una all’altra sponda, credenti o bastian countrari. Dagli inizi degli anni Settanta galoppa il filone editoriale con la MEB(Torino) che ha pubblicato Kolosimo e il primo libro di Renucio Boscolo: Nostradamus –Centurie e Presagi - (1972). Tempi magici all’ombra della Mole ed indovinate stelle che da allora la fama di Nostradamus ha navigato anche con una pletora di emulatori e facili simulatori, alla ricerca del segreto per anticipare il domani. Nessun editore ha mancato in questa sfida , che si è rivelata mondiale chi a favore e chi contro. Ma solo in Torino che la storia consta dell’elemento unico ed inequivocabile dell’Epigrafe secolare (1556)che anticipava che ICI - Qui Chi avrebbe onorato Nostradamus e chi qui chi lo avrebbe denigrato. Ad ognuno la sua mercè. A chi Gloria e Vittoria ed agli altri la Rovina Totale. La Sentenza sibillina che da secoli pesa come una Spada di Nostradamocle ….sul capo dei suoi detrattori. Perchè così è scritto nell’epigrafe : Nostra damus aloge ici & Ici EGO(la) SUM d’ART(e)SON ! L’indizio telegrafico che porterà Boscolo a concepire l’Arte –tecnica del suono, così sommato con le supputazioni fonetiche o Anfibologia che ha in ogni lingua e verbo-suono la parola reca come Semantica, Significazione ulteriore che porterà alla Cronosemantica applicata così a tutti gli scritti del Nostro. Il Messaggio ha con Boscolo una decifrazione e analisi che porta ad altre scoperte , sino a toccare con mano e vedere la pietra di marmo su cui fu incisa la sentenza originale collocata non a caso in Torino dal 1556 e custodita da una antica famiglia sino a giunger a Boscolo che ha fatto i primi passi e lungo i decenni le ulteriori scoperte e composto nuovi testi per diffondere e far conoscere il Verbo di Nostradamus secondo eventi mondiali clamorosi che confermano le anticipazioni delle quartine. E’stato negli ani Settanta, invitato a Salon (Provenza dall’allora sindaco della città, dimora di Nostradamus)ove anticipa lo scenario della Rosa in Pugno, presagio lieto dell’Avvento dei Socialisti di Mitterrand sin dal 1972-1976, questo Scenario è inconfutabilmente esposto nel suo: NOSTRADAMUS - Gli anni Futuri (1976) che gli editori francese hanno gabbato o dissentito da Boscolo preferendo chi l’ha emulato e plagiato. Invece la storia clamorosamente assiste alla Vittoria della Rosa ,al fiorire della Rosa. Al nome della Rosa(Eco)al Guns of Rosis. …e quanto di più violento ad esso nome Rosa (sanscrito = violenza)si abbatte sino contro il Papato secondo la quartina nota in tutto il mondo ( 2.97). Boscolo dimostra e prova la sua priorità interpretativa ed l’esegesi corretta. Pubblica altri titoli e sbarca in USA per pubblicare il suo Key to the Future(Abbot Press, California). Pubblica nel 1984 ritornato dagli USA per Musumeci (Aosta) Nostradamus la Chiave di Lettura persino mensili scientifici pubblicano i versi della quartina di Nostradamus optando la decifrazione con il Computer mediante i primi programmi di traduzione plurilinguistica suggeriti da Boscolo con la Cronosemantica che vede allora battezzare il sistema Try of Wood , la prova del Bosco ! La Chiave per decodificare i versi che svelano sensi inquietanti nonostante i solo cinquanta milioni di memorie e non miliardi necessari al Sistema Cronosemantico, che riesce a fare l’an plein, compreso solo molto tempo dopo , traducendo il fiorire della rosa con Goulistan = il Giardino delle Rose(in persiano)che nessuno si capaciterà di intuire poi il luogo geografico ove nel futuro: “Quando fiorirà la Violenza- la Rosa “ …Goulistan = l’Afganistan ! Ma tutto questo è già esposto nel testo del 1984 Key to the Future in relazione alle cronosemantica ed ai sirti del globo in cui si manifesterà il fiorire della Violenza specificatamente indicato il logo latino di Gedrosia (Afganistan)e Battriana dei greci ! Ma come sempre del senno di poi sono piene le fosse a causa della violenza che fiorisce in luogo come i bastian countrari che negano tutto e chiudono gli occhi per non vedere la luce del Sole. Sono pubblicati negli Oscar Mondadori dal 1979 con il titolo di : Centurie e Centurie e Presagi, a cui segue : Nostradamus L’Enigma Risolto - 1988.(Il manuale di interpretazione di un secolo di storia 1900-2000) e il successivo Così Parlò Nostradamus (1998) libro attualissimo perché è il più vasto scenario della storia passata,presente futura sino al 4000 Millennio contenente prepotenti scenari e datazioni inconfutabili confermate dagli eventi planetari. Ed a cui sono seguiti titoli più che emulatori ed millantatori. Ma Torino: famosa metropoli con il Museo Egizio, secondo al mondo, polo di un fascino che accomuna Nostradamus a Boscolo che dedica un’altra sua scoperta o Stargate , la porta sulle Stelle è del 1985 la prima stesura della traduzione del papiro e geroglifici di Unas (Quarta dinastia) che avvalora la teoria di Temple(il segreto di Orione) sull’ascesa nei Cieli del Faraone con la descrizione ricca di dettagli spaziali e busters spaziali antelitterram oltre al Varco Celeste ed al tuffo nell’abisso dei mondi stellari(Orione). La grande epopea della suggestione poi sugli schermi e movies e tv. Prosegue negli Oscar Mondadori con : Il fato, la fortuna, il futuro con le Rune (1990).Segue nel 1991 : LUCIFERO Incubo Terrestre. Dai miti egizi,ebraici,babilonesi,greci,latini, cristiani, arabi ecc…all’Anticristo. Poi con Gribaudo Editore (1990)NOSTRADAMUS. La chiave e la spada del profeta. Il successivo : I Destini d’’Italia (1991) Scenario sulla politica italiana,dalla Lega ai Balcani. Sempre periodicamente,anno dopo anno,dal 1980 in poi esce nelle edicole italiane L’Almanacco Nostradamus che fa il punto della situazione italiana e sia la mondiale sotto le allegorie astrali,occidentali e del celeste impero(astrologia cinese). Il segreto di tante allegorie va rinvenuto grazie alla ricerca che prosegue secondo l’indicazione della celebre D.M. ovvero l’Epigrafe di Torino che nomina Par Ma Documenti in modo specifico nell’altro testo del Nostro nella sua pagina finale dei : I Geroglifici di Horapollos, testo del cinquecento in cui molti vogliono decifrare seguendo una fonte greca, i geroglifici egiziani. Epopea di scoperte e bufale per arrivare a dare un significato ai molti papiri scritti ritrovati nelle tombe , che è un testo sin troppo ignorato di Nostradamus che vi dedica l’attenzione come per altri testi greci di Medicina(Galeno)e così amplifica e indica la via maestra anticipando Champollion nella questione egizia ,bene specificando che nelle Cartouches-Cerchio sono racchiusi i nomi dei Faraoni oltre alle altre fonetiche di geroglifici e informazioni astronomiche sino alla stella Sothis (Sirio!)ed al mistero di Orione , informazioni presenti nel testo. E questo testo curato dal Boscolo è stato rifiutato da una fondazione bancaria che finanziava il museo egizio di Torino. Le informazioni che dopo millenni e secoli sono corrispondenti al vero oltre a svariati temi e chiavi inerenti alle enigmatiche allegorie delle Centurie. Una Intuizione condivisa anche da altri studiosi impegnati anch’essi alla ricerca della misteriosa D. M.(in Torino)Diis Manibus …Anubis ! Logos eclatante con il nome del dio dell’Oltretomba o Infero come è spiegato nel testo dei Geroglifici del Nostro con tre geroglifici una Faccia + Due occhi fuori della testa. Segni eloquenti con una traduzione secondo i geroglifici e che gli esperti invece snobbano per non accreditare Nostradamus che così bene dimostra l’altro campo di esplorazione e ricerca che ci riporta al fascino ed alla passione che accomuna molti per l’antico Egitto ovvero il paese dell’Ape del Giunco (Alto e Basso Egitto)la terra dei Faraoni. Altro scibile che vede Boscolo impegnato a illustrare un filone che diverrà ridondante ad opera di celebri scrittori francesi. Pubblica sulla civiltà Maya Aztechi per il Torchio Edizioni (Milano 1996) Gli Dei,l’acqua,il vento,il fuoco Gli animali del più fantastico oroscopo Maya Azteco. Indicando il ciclo del 2012 come poi altri testi ampliamente ne faranno scoop e argomento editoriale. La profezia Maya che come uno Tzumani editoriale si diffonderà nel mondo mentre resterà questa fonte invece ignorata sebbene diffusa via WEB con i dettagli in parte ora bene riscontrati. La dimensione dell’Internet spalanca la nuova finestra ma non è la sola con cui Boscolo comunica perché si inaugura o meglio nasce la Babele in Internet con tante ripetute inaudite …bufale. E poco servono le raccomandazioni fatte da decenni in svariate presenze televisive RAI o Mediaset e soprattutto al Costanzo Show, ma questo è visibile a tutti per chi sa ciattare o su WW. EDICOLA.WEB.IT…… Le Prove delle anticipazioni sono sempre corredate dai testi pubblicati nei libri e le pagine diffuse via WEB. oltre ad varie interviste tv su argomenti specifici e sempre datati. Quanto è stato ripetutamente pubblicato sugli Almanacchi di Nostradamus che così informava, anno dopo anno le scoperte e le suggestioni di scenari incombenti(Vedi 1998 descritto l’attacco dal cielo con un 747 su New York da parte Islamica) e soprattutto alla fine del Millennio la scoperta della Lettera Farnese (Parma )diretta al capo della Curia Romana, Cardinale Alessandro Farnese, una comprova dei suoi intrecci con la Chiesa e dei carteggi che ancora non sono stati svelati. La Lettera Farnese ( o Parma documenti) si inserisce perfettamente nel percorso della ricerca perché comporta indicazioni astronomiche esatte degli anni in cui si verificano eventi clamorosi per la Chiesa (1605 anno dei tre papi) e ogni ripetizione e scenario dettagliato. Il testo fu consultato da Pio IX . Descrive una grande Eclisse sull’Europa e sui Balcani e lo scenario di un conflitto che oltre Belgrado, riguarda Pristina e Pale (Kossovo) e la minaccia piramidale delle ali dal cielo con operazioni belliche…. sino alla peste bovina e a luoghi esposti a radiazioni nocive,mortali. E una rovina per il mese di settembre “ più USA(Usama)Amaro America che del Fiele e dell’Aloes (Sheol in ebraico l’inferno) ! Questo testo è stato purtroppo censurato nonostante le tante conferenze e relazioni ai Lyons, Rotary,Kivanis, oltre a scuole, istituti ecc… incluse le interviste a cui sono stato invitato o ho rilasciato allora alle maggiori testate. A dire il vero ho avuto la bocca chiusa! E quanto scoperto è tutt’ora censurato ed il testo stesso in attesa di un editore contro corrente che abbia coraggio di pubblicare l’intero testo della Lettera che riguarda i prossimi XX anni del XXI ° secolo. Ma i contenuti di tale Lettera sono appunto persino sin troppo singolari e personali se indica nel nome l’interprete o il Nuncio che deve svolgere tale compito con tutto quanto di ingrato e poi accaduto nei dettagli che sono elementi determinanti per arrivare ad un’altra scoperta o grand soupe o scoop ? Circostanze davvero inquietanti se un raro testo del Rinascimento Italiano stampato proprio a Venezia ,ove sono nato, composto da 1628 quartina astrologiche come quelle di Nostradamus ma invece, scritte e stampate 29 anni prima delle famose Centurie, a Lione come all’ombra del leone di san Marco. Dopo 500 Anni …come la Fenice che rinasce dalle ceneri (pure la Fenice di Venezia)evocando il mito Egizio che consta della analogia dei Cinquecento anni tutte accavallate giusto nel 2003! Annata che vede più pubblicazioni celebrare questi Cinquecento anni 1503-2003 dalla nascita del Nostro ed il conio di una moneta d’oro e francobolli con la sua l’effige. Una Giostra incredibile di opinioni sulla figura storica di Nostradamus per cui dedico su due testate, un vasto compendio Intanto prende spazio la scoperta prepotente dell’insolito libro che porta nella mia vita di colpo concetti e teorie sul tempo e la storia, la cui portata non è stata ancora considerata efficacemente per il mondo intero. Qui gioco forza avviene la comparazione tra Sigismondo Fanti e Nostradamus sino a comporre il Testo della SUMMA PROPHETICA ( Editore Priuli Verlucca 2006) per portare alla luce la scoperta e l’esegesi rivoluzionaria che offriva un panorama diverso sulla Scienza, la Matematica, l’Architettura,l’Astronomia, la Tecnologia qui mascherata e quanto più di un venale Gioco giocoso della Sorte,il libro TRIONFO di FORTUNA racchiudeva da ben cinque secoli. La lingua (linguaggio) leggiadria d’Adria (Venezia)del Rinascimento,capitale editoriale di allora, ha tenuto così molti distanti dal nocciolo di questa opera per cui non sono mancati i Soloni che hanno sparato dei giudizi inetti,ignari che la lingua di questo libro è quella mia di nascita. La scoperta di questo libro del Rinascimento contenente implicazioni che coinvolgono i grandi geni dell’epoca diventando l’ulteriore campo di indagine che meticolosamente ora possiamo mostrarne gli esiti nel nuovo libro scrupolosamente quartina dopo quartina l’architettura di nozioni nell’opera abilmente sparsa tra abili ingenuità erotiche o cavalleresche appetibili nei Giochi di Corte di allora. Dopo la scoperta con interviste(CHI)e pubblicazioni sia sul WEB sono apparsi quindi ulteriori elementi,soprattutto quelli a carattere economico politico e nomee di Leaders (Barak,Mubarak) con quartine specifiche su tali protagonisti e contrapposti destini di nazioni e popoli . Una scoperta che apre l’Orizzonte umano così dall’Alba del Terzo Millennio che di fatto assetato di indizi per il Futuro ha con questa rivelazione ben Tremila quartine,che proiettano dal passato al presente ed nel Futuro ulteriore, il testo con la più vasta gamma di protagonisti e scenari riferenti ad ogni tematica prossima date le Crisi dell’economia, del lavoro, dell’agricoltura(FAME) Sanità, Pandemie e le carestie cicliche. Tzunami, siccità e piogge, sismi ed quanto altro di natura caleidoscopica ed enciclopedica si rivelano oggi essere informazioni dalla vastità globale che è ancora impossibile elencare il tutto così nominato futuro salvo comporre un index o sinossi totale. Nessuna mente umana è idonea contenere tale fonte-oceano di dati da essere man mano assimilati e spiegati opportunamente memorizzati ed evidenziati da chi ha sia esegeta da oltre 40 anni. Per questo conferenze, meetings, lezioni universitarie e pubblicazioni seguiranno allo scopo finale di conoscere il più vasto panorama delle probabilità che possono essere anche circoscritte in alcuni specifici grandi transiti astronomici & astrologici. Teoria che deve trovare conferma più volte per essere determinata come bussola per tutti gli altri eventi futuri. Nel 1984 in California si è giunti alla Fondazione o Key Fondation per esaminare tutto quanto Nostradamus aveva lasciato ai posteri. Queste promesse sono risultate un impegno solo fumoso. Ma oggi nel Terzo Millennio fare i passi opportuni dopo il binomio Fanti & Nostradamus dopo adeguate pubblicazioni lavorare per una Fondazione o Accademia o scelta Museale in un specifico luogo ove tutto si incontri nel tempo presente e nel futuro per fare frutto delle conoscenze che man mano saranno rivelate e fatta raccolta di tutto quanto sia inerente alla Storia e al corso lungimirante contenuto nelle quartine astrologiche del Fanti e nelle Centurie del Nostradamus, oggi così si confermano gli scenari orientale quelli occidentali con datazioni e collimazioni sorprendenti,a cui i posteri dovranno rispondere come la lungimiranza umana abbia visto e anticipato singolari eventi documentati da files e sia da articoli su quotidiani inconfutabili che alcuni amano censurare per non contraddire le por teorie scientifiche,quanto dimostra che l'intelligenza umana possa davvero squarciare il velo del futuro, così come qui si è dimostrato e si persevera a metterà fuoco altri scenari delle decadi future della nostra civiltà quanto mai mirata ad allargarsi su altri mondi e stelle.. ********************************************************************************
Questa voce è stata pubblicata in RENUCIO BOSCOLO. Contrassegna il permalink.

5 risposte a L’ANTICRISTO e l’IDEOLOGIA BLASFEMA – dell’ISIS che ci spiega perché ci odia e ha dichiarato guerra.

  1. gaeta6315@libero.it ha detto:

    Giano, sono d’accordo, il VERO non va urlato e specialmente in questo caso non sarebbe giuridico. La verità va indicata come facevano gli antichi filosofi greci o ancora come ha detto più recentemente Heidegger: “seguitemi e vi accompagnerò per mano”. Ma se la strada della DESTINAZIONE è quella indicata dal veggente bisogna stringere i denti ed aspettare il COMPIMENTO di ogni cosa. Non voglio usare sofismi complicati ma anche Heidegger sosteneva che ESSERE È TEMPO. Alla fine arriviamo allo stesso punto di partenza: che le quartine dicano il VERO, a parer mio, è un problema superato, anzi non è neanche un problema. Ma come facevano questi uomini, e Nostradamus e Fanti forse non sono stati gli unici, ad andare avanti nel tempo? E su questo anche io ne ho dette di cose e non posso sempre ripetermi. La strada della verità va ESPERITA ed INDAGATA, altrimenti si corre il rischio di non confrontarsi con il PRE-GIUDIZIO che fa da padrone, come nei tribunali dell’Inquisizione.

  2. MIRANDA ha detto:

    NOI VI ODIAMO, FRA NOI E VOI CI SONO OSTILITA’ ED ODIO PERPETUO…..Se sospendiamo gli attacchi è solo per meglio concentrarci sulle minacce più vicine e immediate.
    Questa – Carta Canta Uomo avvisato Uomo salvato !!!
    Con queste dichiarazioni abbiamo conferma di quanto avevamo chiaramente già capito perfettamente. Ma chi sono mai queste super bestie e carcerieri incapaci di rispettare le donne che vengono violentate non solo per mero istinto bestiale, ma perchè porteranno in grembo un figlio islamico e farlo poi partorire in Occidente, perchè questo è il trattamento che subiscono tutte le poverette che vengono imbarcate sui gommoni. Occhio, questo è un chiaro disegno d’invasione. Arrivati in soli 4 giorni 13 mila immigrati e senza dubbio sui gommoni arrivano anche jihadisti.
    Si continua a parlare di integrazione, ma sono visioni morali inconciliabili e dobbiamo prenderne atto, la civiltà islamica ci considerano degli infedeli possibilmente da distruggere. Il pregiudizio cristiano prevede il perdono e una vita di sacrifici, quello islamico riserva al maschio che ha vissuto una vita intensa, un paradiso di femmine pronte a soddisfarlo. Se non ci diamo delle regole sull’immigrazione, saremo colonizzati da questi barbari capaci solo di parlare con i coltelli e dato che la nostra civiltà è per sua natura tollerante, saremo condannati a soccombere.
    Gira e rigira il mio pensiero va sempre al Governo in carica di questo disastrato paese: Italia, il paese più bello del mondo e chiedo come mai alla polizia svizzera, francese, austriaca bastano pochi minuti per stabilire se un migrante abbia o no diritto di varcare il confine, mentre da noi per arrivare alla stessa decisione, ci vogliono circa 2 anni ? Sono loro dei mostri di efficienza, oppure i nostri ricevono ordini inversi, perchè per noi non sarebbe così difficile copiare integralmente dagli altri ciò che loro sanno già fare così bene.
    Il Governo in questi giorni per televisione ci racconta che gli immigrati ci serviranno per pagare le pensioni future e altro fantastico motivo sarebbe a causa della nostra scarsa natività. Pensino lor Signori che la scarsa natività è dovuta alla gravissima disoccupazione giovanile e non, pensino alla mancanza di nidi, di asili e oggi anche la scuola, dopo le leggi sulla “BUONA SCUOLA” che non è neppure in grado di partire, a causa di trasferimenti fatti alla frasin frason.
    Che figura agli occhi degli altri Paesi Europei !!

    • Popy ha detto:

      Cara Miranda, non è che non saremmo in teoria capaci di far quello che fanno adesso i nostri vicini europei, è che da noi ci sono MAFIA, CORRUZIONE E COOP ROSSE che si ingrassano con questo business. Come sempre qui in Italia.
      Ci meriteremo quello che arriverà perché sono in troppi a ruotare intorno a quegli interessi.
      Finché non acquisiremo un senso morale, etico, libero da quelle opportuniste e strumentali posizioni ideologiche che ci caratterizzano dal dopoguerra, saremo noi stessi la causa dei nostri mali, tra i quali rientra perfettamente questo buonismo da quattro soldi

  3. Popy ha detto:

    È evidente che per vedere l’INSENSATEZZA e la pochezza di queste posizioni serve quel po’ di intelligenza alle cui “vette” questi non possono aspirare.
    Sono dei pascola capre, poveri trogloditi che non hanno nulla se non unirsi al gregge.
    Purtroppo comprendere il peso della loro determinazione e la vasta pervasività di quella sotto-cultura tra i numerosi pascola-capre che raggiungono il nostro paese è qualcosa a cui i nostri buonisti politici non FA COMODO vedere e questo, comesi evince dal testo qui riportato è ciò che anche quei cervellini sotto-sviluppati hanno colto.
    Questa DABBENAGGINE sarà la nostra croce.

  4. Andrea ha detto:

    buonasera dott. Boscolo, questo articolo è un faro nella notte per i troppi (inter)nauti assopiti nell’oceano di chiacchere buoniste. Le elite mondiali, compreso chi ci governa in questo memento, adorano il dio denaro e per questo odiano Cristo e i cristiani, vedendo così nell’islam un alleato formidabile, sia sul piano “religioso” che su quello economico, importando nemici della fede e manodopera a basso prezzo. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, basta aprirli. Ma tempus fugit, ricordavano i romani, e la dolorosa lezione sta per abbattersi sulle nostre teste, senza guardare se ree o innocenti, aprendo gli occhi a tutti come il canto di un gallo. Quello che sembra mancare veramente nel nostro paese è un capo che sappia riunire quanti vogliono salvare le nostre vite , le nostre tradizioni e la nostra fede; confidando nelle profezie per la sua comparsa, siamo già in grado di identificarlo nel nostro presente?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...