LE STRADE E LE AUTO ovvero Le A U T O S T R A D E secondo il DE-SIGISMONDO FANTI…Archichettoreinzegnero (1526)!Le sue lungimiranze tecnologiche.

Oggi sappiano bene quanto siano importanti le nostre autostrade , sottopassaggi, cavalcavia, ponti, caselli, grill per chi viaggia non solo nelle grandi uscite e festività e grandi ponti, ma sopratutto quotidianamente sull’asfalto transitano e corrono le ruote di camion, vagons dei grandi trasporti merci dal Sud al Nord e viceversa.

Immaginate le colonie delle formiche operaie per alimentare il loro alveare , il formicaio , quanto così in natura ci suggerisce le squadre di dinamiche squadre con ognuna un compito specifico. Noi umani che viviamo oggi in questo immenso casino o meglio giostraio o incredibile andirivieni o formicaio. Lungo e largo per le nostre quotidiane vie, viottoli, piste fuori strada o carreggiate . Utili asfalti o meschini sgarrupati sentieri per liberamente scorrazzare o meglio muoverci speditamente su e giù + in basso ed in alto sino alle cime di alta montagna.

E tutto questo grazie all’Auto, al mezzo motore the engineering o apparecchio dalle più varianti applicazioni che sfreccia subitaneo – l’AUTO (Car)Tre volte veloceCar lestrois lys feront pause-suspense…”sul dritto sentiero e non solo sono le macchine vaticinate 

Abbiamo quindi a differenza di Nostradamus con le sue molte quartine dettagli sull’avvento dei mezzi di volo, strade, sottomarini,missili, flotte, les Avions che routontisseront dans l’airProduire beaucoup de bruit..- e cosa altro in cielo in guerra ed in pace avverrà, ma il Fanti , piedi in terra così vaticina ogni fotogramma della sua immensa carellata che abbiamo solamente sfiorato di straordinari apparecchi o veicoli celesti!.

Il Testo similare – già edito nella Summa Prophetica (2006)pag.203

Vole(to Fly- volando)ndo misurare qualunque cosa

Dove andare non si può senza l’A(i)UTO

De Uno instrumento che sian avuto(realizzato)

Non vogliano lasci la Scienza (TECNICA) così sia ascosa*

(*Ascona modello/Nascosta).

D’Omeni (d’Uomini)mentre che (ci si)reche(reca)l’AUTON

segue il suo Corso

(che) Usa buon alimento(cibo) ed esercizio puoco (moto)

Spregiando ancho lo affaticato gioco(delle corse-sports)

Che alor (l’ora in)infermità tardo é il Soccorso(Zephar XII-XCIII).Qui si celebra come per altre visioni da cinque secoli incomprensibilissime ai lettori del passato al contrario per l’intelletto d’oggi cosa ci va volare volendo quantificare e misurare ogni COSA= RES REBIS ! .

La Corsa dell’AUTO cosa AUTOS – SE STESSA da esser la Cosa qui focalizzata , senza cui non è possibile dove andare, viaggiare senza ESSA !Ecco quindi lo strumento, la macchina che non si abbia così avuto ! Da esser al realizzazione cardine del progresso industriale, il Veicolo, l’Automobile del boom economico , alimentatore, di tale Usa o uso quotidiano (come in USA America).

Ma è anche causa di quel poco moto a cui ci si adagia e del non fare il sano training, ma lo stare comodamente confortevolmente seduti, senza fare alcun moto fisico. Ironicamente quasi ad ironizzare le stesse maratone ed il gioco sportivo ..incluso quello delle Corse automobilistiche (Grand PRIX).

Il non fare esercizio fisico, l’affaticarsi salubre disprezzato ! Quanto oggi il sano sport è il modo di combattere la malattia e l’obesità ed altre sintomatologie della INFERMITA’ di milioni di persone a cui si corre ai ripari solo purtroppo tardi …che si ricorre al Pronto Soccorso…medico…sopratutto chi  sia accidentato o peggio !.

La Macchina umana è come l’Auto…che per stare in forma deve Correre !L’immobilità è nemica dei processi biologici – Vale quindi il detto la Tigre nel Motore ! Il Motore che va quindi bene alimentato cibi sani & corpo e mens sana ….come la macchina con i giusti ottani o benzine.

Ora di parole qui si sono corse per favorire ala mente umana questa visione.Ma di fatto i nostri occhi osservatori constatano bene cosa sfila ala nostra vista quando corriamo su una normale strada di città o di fuori città, provinciali o autostradale corsie . Cosa vediamo allora in tondo viso sosta stanno? Davanti alla nostra faccia ?

(Molte Scritte) Assai/assi a parole in tondo viso sostano-stanno et in grande(zza) e longo(lunghezza)

Vi è grosso(cross)rosso intelletto (cervello)

Il Pericol per il colpo poi ( collisione)alla lingua,il cor,il petto(frontale scontro)

Malizioso ha sempre (che ha)fa l’altrui danno (causa)

CXXIV-

XVII

In ogni rotonda o indicazione stradale o ad ogni incrocio o carrefour di percoso o attraversamento , ci sono i grandi cartelli stradali, circolari e bene in vista in faccia avviso all’Occhio alla Vista – A Viso (Fytyra in alb) sono così postati e sia fissati o da sosta posta in laterale.

Tutto lungo i molti assi stradali o cartelli (assi)come poi in tondo ci sono le scritte (avvisi)per la direzione d’entrata e secondo la dirittura da optare o l’uscita direzionale di ogni zona e topografia.

Non poteva mancare – il Rosso Cross = all’Incrocio o The Red Light- l’abituale SEMAFORO

anche sincronizzato da un computer o cervello.

Qui c’è il massimo pericolo del colpo, impatto, scontro, collisione che diventa il sinistro Ictus (colpo)per chi guida, al suo cuore, per lo spavento, Del petto d’essere tale frontale impatto. E sia pure per la lingua, per lo shock che subito ammutolisce chi subisce sino oltre alla reazione rabbiosa che molti lanciano invettive, parolacce, battibecchi. Ragione e torto che sfida ogni malizia ed inganno o la truffa per il guasto subito ad opera dell’altrui colpa ! Il danno e la Beffa se non si è assicurati con una delle maggiori company che sono nel mercato assicurativo.

Compreso il Telegrafico finale dell’incidente d’auto ormai cosa frequentissima statistica , perchè così così consta e costerà poi sule nostre finanze –  quanto sia per l’altrui danno…si dovrà pagare..salvo chi sia giusto assicurato. Ma come già detto varie sono le quartine la cui tecnologia e apparecchio e così bene nominato secondo i più strani usi sino ai veicoli celesti dell’industria !

Ma inevitabili sono le ripercussioni sulla vita umana della tecnologia stessa.Ma non basta l’orizzonte da esplorare e che man mano svisceriamo hanno anche altre quartine sula stessa conduzione per la sanità umana.Benessere e Malattia ( Krankheit in tedesco) sono quindi capisaldi da investigare, così srotolando quadrante dopo quadrante con ogni indicazione siderale e images o fumetto che induce a riflettere parole e lettere lettere di chi silenziosamente (sigeis -sageis in greco)saggiamente ha a passi lenti silenti così vaticinato sul nostro mondo (Sigismondo)che abbiamo bene sotto il nostro occhio..e caleidoscopio da vene osservare e anche viaggiare con un’altra time machine per chi sappia immaginare.

30 pensieri su “LE STRADE E LE AUTO ovvero Le A U T O S T R A D E secondo il DE-SIGISMONDO FANTI…Archichettoreinzegnero (1526)!Le sue lungimiranze tecnologiche.

  1. Non sorprendono queste anticipazioni /visioni da chi Architetto – Ingegnere che ha come aiutante meccanico (Ferrao) progettato e costruito insieme a Leonardo da Vinci i primi prototipi di macchine semoventi e provato l’ebrezza di volare con il primo deltaplano dal Monte Ceceri

    • La qualcosa che sebbene esposta al Politecnico di Milano è ancora ignorata nonostante la documentata quartina che descrive le ali di seta a triangolo=delta -deltaplano con l’imbragatura dell’uomo volante che tutti dicono essere Zoroastro o astro da Peretola, ignoranti che pterola = in greco + appunto volante, alato !
      MACKTUB- già scritto e postato in questo blog !

  2. Prof, qui è forte , fortissimo il riferimento a Flora. Chiara la relazione alla 8-18, chiara quella alla quartina della macCHINAzione, come anche al colore rosso dei cartelli stradali, al colore ROSSO FERRARI, al colore rosso politico. Ma il GROSSO ROSSO INTELLETTO lascia pensare a qualcuno!??? e Buona Serata.

    >

    • Logos ad incastro: Grosse – Crosse Rosse…La CROSSE/CROCE ROSSA che arriva per soccorrere gli accidentati e non solo…!Non usciamo dal seminato qui si parla di strade…e ogni citazione sulle macchine qui serve per ampliare le più citazioni sulla CAR – la Routiere e la CARROZZA etc.esposta all’incidente o traffico d’oggigiorno.

  3. PROF. BOSCOLO, l’illustre ingegnere e matematico SIGISMONDO FANTI è riuscito a profetizzare gli scenari di alta tecnologia, come l’auto, le navi, i sommergibili, gli aerei, un grande genio, di cui ancora oggi sfruttiamo i suoi indirizzi e il suo sapere.
    Lei Professore si sofferma a parlare di incidenti stradali, a volte anche mortali, oggi per lo più causati da abusi di alcool, di droga, e l’uso vietato del telefonino mentre si è alla guida dell’auto.
    A volte però, gli incidenti capitano ovunque dopo giorni di forte pioggia, perchè si formano buche nell’asfalto che talvolta sono voragini. Tale inconveniente è dovuto ai mancati continui controlli in corso d’opera dell’asfaltatura delle strade. Abbiamo un Paese che si sfalda, cade a pezzi, ad ogni alluvione o frana le Amministrazioni Comunali, rispondono con un rammendo di quel lembo di territorio. Siamo ormai ridotti alle perenni emergenze di questo Paese martoriato dalle frane con allagamenti di interi paesi, e questo accade dalle Alpi alla Sicilia, e tutta una situazione di massima criticità. Viviamo nella nostra bella Italia, in permanente allarme e paura, sperando che la storia possa cambiare, ma la musica della storia è sempre la stessa –

  4. Non scordiamo che Sigismondo Fanti ha voluto lasciare anche un tributo ad un uomo che ha contribuito a far grande la nostra industria dell’auto:( SergioMarchionne)

  5. Prof, pazzesca la precisione!! I buffoni sono venuti (?)ALLE MANI! Ormai Cola di Rienzo è braccato. Altro scandalo ed altra bella giornata e allora attenzione ai cartelli stradali e alla COCHE o COCCHIO A QUATTRO RUOTE e Buona Notte.

    >

  6. Un proverbio che conosciamo tutti ci ricorda che:

    “Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia, e non sa quel che trova”

    Titolo di una commedia scritta nel lontano 1870 a Torino…..forse erano anche altri tempi !!!! Oggi visto come sono mantenute le VIE (vecchie) è forse consigliabile prendere le nuove.

  7. Ci si può sbizzarrire o smarrire con i tanti giochi di parole sul tema “stradale / auto-stradale” ma chi è attento alla cronosemantica avrà di sicuro colto la coincidenza sul “piano autostradale” ora in primo (piano) ….e il (Renzo Piano)….e il (piano Renzi) Open!!!!

  8. https://it.wikipedia.org/wiki/Diligenza_(carrozza)

    L’automobile è l’evoluzione diciamo della carrozza….ha reso l’individuo più libero e autonomo negli spostamenti, ma anche più schiavo della macchina ,molte utile a volte,(come tutte le cose bisogna usare senza eccedere) peccato che non abbiamo ancora trovato sistema per un energia pulita, e reso le strade , PONTI, Tunnell, viadotti.. sicuri,( noncuranza di se stessi e del prossimo) oggi come oggi con la tecnologia siamo ad un passo per fare il salto di qualità, sia per infrastutture, e future macchine per spostamenti. Come tutte le novità di transizione c’è incertezza…ma siamo obbligati a fare questo salto!

    Lo afferma chiaramente l’IngegnereArchitetto Sigismondo Fanti

  9. Prof, un’altra bella giornata. Io capisco il suo semaforo rosso. Ma qui, tra le Porte, l’atmosfera ribolle. “Open” ricorda tanto la Porta e “Flora che la lascerà impensatamente”!! Lei ci ha azzeccato di nuovo: a metà pagina 133 de “I destini d’Italia”. Porta in Latino è “ianua”, Genova, nello stesso momento Flora e Genova, tutte e due, a caro prezzo!! Ma qual è la Chiave per aprirla: sta in cima alla quartina: l’ècole o escolle. La sezione Terza bis del Tar del Lazio il 10 settembre 2019 emette la sentenza: l’algoritmo della Buona Scuola è incostituzionale e cozza con la Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Giusto uno stralcio: “Le procedure informatiche finanche ove pervengano…alla perfezione(??!!)…non possono mai soppiantare…sostituendola…l’attività cognitiva…che solo l’istruttoria…affidata a un funzionario…è in grado di svolgere”. E ancora la perizia tecnica ha definito l’algoritmo: “confuso, ampolloso, lacunoso, ridondante…risalente alla preistoria dell’informatica”, sentenza che forse sarà inutile. Allo stato italiano è stata venduta una patacca!!!! Regìa unica: Cola di Rienzo. Mefistofelico apparecchio tele-informatico fornito da due colossi della telematica che avevano vinto la gara d’appalto per la gestione dei processi informatici da 117 milioni di euro e una parte della richiesta riguardava la creazione dell’infernale congegno dal costo di 444000 e forse molti di più euro. Un fiume di denaro!!!!! per realizzare la più grande e demenziale opera di deportazione dei docenti superiore a quella dei Romani con i Piceni e ancora altre e il popolo italiano pagava!!, pagava la demenza di una persona diventata demenza di stato e giuridica! Dio Eterno, che delirio! espresso dal veggente con due parole. Apparecchio poi andato in disuso e in parte coperto dal segreto di stato. Una tragedia che ha generato suicidi e tanti drammi umani. Prof, buona Notte da Salerno, ho superato abbondantemente il divieto d’accesso.

    >

  10. Conti – conti – continuiamo nel giuoco cronosemantico che si Lega al piano autostradale e (non) e ora anche al (piano) per fare velocemente strada (modo di dire) di cola di Rienzo ….Flora!!!

    traducete la parola FLOOR (in Inglese)

  11. Prof, la parola “aperta” traslata, insospettisce in molti idiomi, ma nella lingua del maresciallo ha uno strano suono, lo senta con l’altoparlante, somiglia ad un colore delle nostre parti, valli a capire questi orientali!? e Buona Serata.

    >

  12. Prof, Buona Sera, mi consenta un attimino di andare oltre il suo cartello: facendo una comparazione tra l’accadimento reale e le righe della 8-18, qualcosa non torna per meglio dire torna: “Flora uscita della sua morte sarà causa…”. Lei ha illuminato lo scritto parlando della doppia uscita, stradale e politica, però il senso anfibiologico forse è più ampio e cioè se non fosse uscito politicamente non sarebbe morto? E perché? Aveva dei complici oltre la “porta aperta”!!? Sempre da capire di più “l’aspro per lettere e il ferro aguzzo messo a tutti fino al manico”, MANICA, MANCINA, SINISTRA e COSCA TRUFFALDINA AUTOMOBILISTICA.

    >

  13. Se il Flora ha usato il piano “open” per uscire dalla porta, la cronosemantica anche questa volta trova la coincidenza semantica.Il noto calciatore capitano della Roma Florenzi si prepara ad uscire dalla squadra che lo ha visto protagonista di tante stagioni.

  14. Prof, Buona Domenica. Le scrivo delle cose fuori tema, abbiamo rovistato un po’ in luoghi particolarissimi, nel caso non centrassero con nulla faccia deleted, la considereremo cosa giusta. Io l’ho punzecchiata in precedenza, con i post come fa il PICCHIO, con il ricordo dei Piceni. Questa storia è lunghissima da spiegare, ma riguarda le origini del nostro popolo, non quelle relative ai Romani, ma molto prima. La parola “Piceni” si rifà a “picus” e a “Pico”, personaggio mitologico fondatore di Albalonga, la Maga Circe, che prese le sembianze di un maiale (leggere il mito), lo trasformò in un Picchio!!! I popoli italici preromani, che lei ha studiato per capire il Nomen-Omen, avevano doti divinatorie, cioè predicevano il futuro osservando gli ELEMENTI NATURALI che li circondavano, Il Picchio era fondamentale; i Piceni o Picenti si facevano guidare dall’uccello legato a Marte e osservavano attentamente quello che faceva, perché secondo loro l’animale era profetico. I Piceni portarono con loro, durante la deportazione i segreti del picchio. Ma quel popolo, forte, inossidabile, testardo e guerriero fino alla morte come quell’uccello (neanche gli scienziati spiegano fino in fondo la resistenza dell’animale) riuscì incredibilmente a ricostituirsi e fondare una città potentissima, PICENTIA, alle Porte sud di Salerno. I Marchigiani dichiararono guerra ai Romani in territorio campano. Ma la forza di Roma era soverchiante, la città fu rasa al suolo in una tragica notte e i Piceni si dispersero sui Monti che ora portano il loro Nome, PICENTIni. Nei luoghi di deportazione, i vichi, i nuclei familiari furono separati e i capi di quel popolo persero quell’antico segreto dell’uccello, perché i capiclan o capitribù non poterono più comunicare tra loro, il segreto è nascosto su quei monti e in quella parola che arriva oltre la notte dei tempi, fino alla preistoria o alla protostoria, alle origini dell’italico popolo:PICUS. Da analizzare con estrema attenzione la scritta bustrofedica SIPILLA THI PIKI-SIBILLA DEL DIO PICO, da leggere e ordinare in tutti i versi, ritrovata sull’Appennino. La storia è TROPpo lunga da raccontare e Borges e “i ragazzi” sperano di non averla disturbata. La salutiamo intorno a queste pazzesche porte, intorno a una bella pizza, a Santa Maria a Vico!!!, un terribile luogo di deportazione dove si sentono ancora gli echi di quella notte terribile notte e Buon Appetito.

    >

  15. Prof, Buona Sera, ho la scrivania piena di carte che “ondeggiano”: sono tutte contro la Lupa Famelica Romana, ormai travolta dalle ONDE. I conti non tornano: chi pensava che facessi apologia di questi luoghi ha sbagliato, di parecchio. I Romani hanno fondato una grandissima civiltà, ma purTROPpo non erano delle perle! Oltre alla deportazione dei Piceni, si veda la storia dei Martiri e il genocidio di 600000 ebrei. Ma c’è dell’altro da cercare a Roma tra gli antichi notabili e scrittori vari e nelle Marche. Quell’antica leggenda della Lupa è stata mutata, le tracce sono difficilissime da reperire: la Lupa allattava i due Gemelli Romolo e Remo e il Picchio li rifocillava. Il segreto è da ricercare anche in quella grotta sui Monti Sibillini, analizzi attentamente questa parola è anfibiologica, capisce!? La saluto, ma c’è molto altro ancora e a presto.

    >

  16. Prof. è Borges che la scrive con somma urgenza. Dalla Campania stiamo analizzando palmo a palmo le Marche. Il Monte Vettore è situato nei Sibillini, lì ci sarebbe la Sibilla Appenninica, luogo misteriosissimo tra Marche e Umbria. La sua nomea si rifà a “vincente”, “vittoria” e “vittorioso”, ma è anche luogo che per ragioni varie riguarda i tre Luoghi dell’Aldilà. Ricorda molto la Domus Morozzo. In Umbria c’è la Culata del Diavolo, dove è caduto Lucifero. La parola “vettore” indica uno strumento di nautica. Le cime sono Vettore e Vettoretto, queste nomee conducono dritto in Veneto. VETTORE essere freccia indicante. I Romani hanno rubato tutto ai popoli della Saturnia Italia, cancellando la loro storia, ma è nella logica dei vincitori. Quella deportazione è scritta male sui libri di storia! Giove ieri è entrato in Capricorno, il segno che porta la “firma del diavolo”. Ci troviamo sotto i Monti Picentini dove è nascosto quell’antico Segreto, in un luogo insignificante geograficamente, dove l’Antica Picentia si unisce a Salerno (prima del regio decreto del 1911 era un solo comune), oggi chiamasi Pontecagnano, ma questa porta a sud della città ha un incredibile nome: LAMIA!!, forse sibillino luogo di magia. Difficile dire quanto di esatto ho detto, ma nel caso Borges ha cercato di affascinare qualche lettore. La saluto da queste incredibili Porte dove Ragione e Mistero sono nascosti ad arte e Buona serata e ci aggiorniamo sicuramente!

    >

    • Navigare in questo mare di miti senza una mappa è difficile remare e galleggiare e capire l’Orizzonte sul pelo delle Acque invece bios….bois bisogna sempre tenere alta, il dados ovvero la fiaccola sopra il colle jabal così bene ad illuminare non senza come ha bene fatto il dotto Frazier “Fare et Fares (topo in arabo)di ogni mito una palestra di nozioni che inducono a restringere ogni campo di analisi.Troppi mulini a vento macinano solo aria e non grano salis ! REStiamo all’astronomia propria e non sconfiniamo con l’astrofilia mondana . in natura del firmamento falsifica la volta dei cieli. Siamo ancora con quel Saturno Turno(URNEn) in ARCERE CARCERE Sagittario Chirone o KENTAUROS che molto ha oltre ancora da ammaestrare le nostre menti umane.

  17. Prof, ho letto il suo post, molto ermetico, capisco il resto, ma Borges non aveva scelta: c’è un VELO CERTO in ogni Porta di questo luogo, ma mi creda, c’abbiamo messo l’anima, ho regalato ai ragazzi una fiaschetta di vino!? Ma veniamo al suo scritto, ci avviamo, purTROPpo verso una notte nera e non mi faccia dire quell’altra parola che qui lascia echeggiare ancora qualche risata, forse ci ride anche lei che l’ha detta, “pesta” o “pesto” che sia ricorda anche qualcosa di ligure. Il riferimento è a quella quartina bruttissima di cui le ho parlato qualche file indietro; scrive Nostradamus: “Mercure en l’Arc SatURNE fenera” e cioè “Mercurio nell’Arciere Saturno trebbierà” o anche “Mercurio nell’Arco di Saturno…” E questo il punto! Calcolare il momento esatto, perché Mercurio è veloce, ma Saturno è lento e la forbice tra la posizione geocentrica (astrologica) e quella reale nello spazio (astrale) per il primo si stringe e per il secondo si allarga. Capire il veggente cosa volesse dire: per gli astrologi Mercurio transiterà nel Sagittario dal 9 al 29 c.m., per gli astronomi dal 28 c.m. al 16 gennaio. Attenzione!, oltre questa data non si può andare! Gli astrologi danno Saturno già in Capricorno, per gli astronomi esce dal Sagittario il 23 marzo. Ma ci vuole un astronomo o un Fanti per capire “MERCURIO NELL’ARCO DI SATURNO”, che è il momento esatto!. Queste quattro righe sono una catastrofe e una PRIGIONIA. La saluto dalla Campania e spero di non aver suonato nessuna CAMPANELLA e buona serata.

    >

    • Fosse vero … Per chi suona la Campana ? Ovvero come dice la storia c’è chi suona le Trombe e chi suona le Campane( Pier Capponi- Flora-Firenze)fosse vero che testa a testa o teste ed teste rimbombano con i squilli o le squillo puttanesche che vanno di tanta moda Vogue in onda in questi tempi di casini e di babilonia…ciechi la maggior parte dei segnali e symbolografie boschiane che man mano strada facendo sfogliando quadrante dopo quadrante per chi ci segue a bene dare portare donra-ranod quanto bene potrebbero dare sollecite indicazioni o peggio qui cifre ala mano gli INDI INDIANI INDICI dell’Infero Luciferino ” XV° che è il vulneus crogiolo fourneron tarantino , ma perchè tutto ciò non è bastato oltre i d’Ulivi e precipitazioni et Diluvi in casa nostra a destare chi Salvo Salverà l’Italia !

  18. Prof, sono di nuovo io ,aggiungo che la sua riflessione è stata geniale e lei perciò l’ha fatta. L’anno di riferimento del profeta è necessariamente questo perché quando Mercurio avrà fatto in un anno il giro dello zodiaco, non troverà più Saturno nel Sagittario, cosa che accadrà fra 30 anni circa. Ma i “ragazzi” qui si stanno agitando, perché lei ci ha richiamati “per il mare di miti” e adesso li ho messi a studiare un altro mito: Chirone Kentauros. Da una prima verifica il luogo ed il verso della freccia all’interno della Costellazione è cambiato nel corso dei secoli. Ma mi stanno passando già un’altra brutta notizia, è la forza del diVINO: l’etimologia deriva da KENTAN TAUROS e cioè “pungere i tori”, oltre che da KENTRON, freccia. Ma qui centra anche il “tallone di Achille”, penso che ha capito a cosa mi riferisco. Da rilevare, che secondo il mito!!!! a scuola da Chirone andarono anche Castore e Polluce. Il grado pessimo è sicuro il 29°, ma è da capire anche il passaggio di Mercurio all’interno dell’ARCO DEL SAGITTARIO, momento temporale che si può stabilire conoscendo la gradazione dell’Arco per noi comuni mortali difficilissimo, perché Nostradamus scrisse “Mercure en Arc” e Buona Notte.

    >

    • Hermes o Mercurio o LogmIon che sia il messaggero dell’Olimpo che finalmente scagli la sua magistrale frecciata o KENTAUROS bene dritta al bersaglio esatto , quello a lungo ed non ancora maturo ma giammai così tanto atteso – Tutto sarà come Davide contro Golia o la Biblica di Daniele Rocca o Grande Petriere o STONE o Sasso che precipiterà dal monte sino a giù colpire la colossale statura di Metallo e con i piedi di argilla ed allora per metter fine a tanta bestiale sistema dispotico che mette in gioco la vita ed in pericolo jeopardize di questa nostra generazione che non ascolta alcun profeta .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...