I COLORI DEL PARADISO, INFERNO, PURGATORIO DIETRO LA STORIA DELL’UMANITA’

Ogni stagione della vita,nella gioia, nella gloria ,nei trionfi, nell’austerità, nella mortificazione o costernazione. Nella gramaglia e nella sconfitta o rovina inclusa la morte o alla fine di ogni umana vicissitudine….ci si veste di colore.

La scala dei colori la osserviamo nel tempio della fede che ha le sue immagini con maggior testimonianza all’occhio umano, la percezione degli eventi testamentari, grazie ai maestri del Colore ed ai colori stessi a cui si è attribuito ogni sfumatura,tonalità, la nomea Shem,nome legato alla propria significazione. Nel cuore di quello che è stato considerato un impero barbaro(anticristiano, marxista passato)la Santa Madre Russia, Il religioso Pavel Florenskij fu mandato nel Gulag a morire ci ha lasciato una summa.La Colonna e il Fondamento della Verità. Tutta l’analisi sulle ione russe e i pittori spesso dei starosh conventi e i colori adottati scrupolosamente per ogni immagine sacra.Tecnica e segreti oltre la maestria di una approfondita semantica a noi familiare processo nella ricerca della Verità(Ortodossia & Ortodossa ?).

Molti saggia hanno dedicato(poeti filosofi) in questo campo del kroma/colore in greco), cosa che altrimenti sarebbe il mondo se tutto fosse solo bianco e nero. Invece quanto importanti sono gli effetti e paradisea(parada)manifestazione della Luce e dei suoi colori, la cui analisi si perdono nella notte dei tempi epici,ricordo dai greci ad Archimede. E chi anche insinua con i mito di Atlantide, gli allora empi arcaici, in cui la conoscenza dellaLuce e segreto del Fuoco, che non era quello domestico, bensì la conoscenza di manipolare il Fuoco della Luce come allude il mito di Prometeo che lo rapinò agli Dei. Non fu certo – kertos quello fiamma di fuoco, ma di carpire il sommo “ fuoco celeste = ouranos” appunto catturato ai cieli che stimolò l’uomo primigenio a farne poi una di colore…illuminato dal genio e dall’artificio che alla luce della fisica(natura)fece scoccare la scintilla interiore, quella divina(div = luce)che ha fatto fare all’umanità il grande balzo nell’arte- TEKNE(in greco), nella tecnologia, che l’ingegneristica,l’architettura, scultura fusione dei metalli. Regina la Pittura e l’alchimia dei colori la cui ricerca è sopratutto e composizione come fosse farmacologia richiede singolari ricerche alambicchi e mortai e raffinazione (esempio l’Azzurro dal lapislazzuli prezioso e costoso) per cui è frutto dell’handycraft – del fatto a mano che la genialità umana ha portato alla luce, con il solo escogitare in segreto ogni composto dei pigmenti dell’opera – capolavoro ….alla Luce del Sole. Dalla notte dei tempi quindi l’idea degli Specchi per riflettere la Luce, convergere i raggi del sole ha scatenato menti e inventori per dare corpo e congegno con la meccanica, quella che ha in Leonardo da Vinci nel suo trattato della Pittura la lezione magistrale.

Il Colore sta a pari passo con la concezione divina,celeste del Dio e mirando il Sole, (fotoni) di ogni Luce, che secondo la percezione visiva-ottica e quindi impressione dovuta ai sensi(teoria=visione) tutto corre sul binario di emanazioni che colpiscono l’Occhio.Mala teoria della Luce e dei Colori , quella dell’ottica, e delle sue sfumature ovvero dei COLORI della Luce permangono avvolte da un velo e poi confuse.Chi dice che i greci abbiano formulato la teoria esatta tanto da evocare Omero che già nel suo poema massimo afferma che APOLLO, la Luce ruota attorno al mondo,m la terra sferica ben sette volte ! ( qui si deduce che la stessa velocità della Luce sia stata dedotta ? Non osiamo andare oltre….ma l’ipotesi che sulla teoria della Luce stessa ancora dai testi antichi è rimasto incompreso o trascurato. Questo già al tempo di Platone gli studenti si divertivano con il cristallo di rocca o (lenti ) a bruciare le tavolette-pagine dei testi compiti dei loro compagni accanto. La storia dell’applicazione dell’uso del cristallo di rocca levigato e lisciato per usi che aprirono promettenti traguardi alla scoperta dei fenomeni oftalmici – ottici in tempi remoti. Poiché dato il raro ritrovamento di lenti – ci fa sospettare l’uso remoto sin dall’epoca dei Sumeri e Babilonesi, noti valenti astronomi e osservatori delle distanze celesti. Più nel mondo microscopico c’è infatti sulla punta del naso, ci resta l’inspiegabile abilità degli artisti greci a fare i coni o stampi negativi della monetazioni greca , giudicata di insuperabile bellezza…agli occhi dei collezionisti . Sono infatti i dettagli e le incisioni…insuperate. Basta confrontarsi con un collezionista di antichità o anche dopo avere ammirato un capolavoro dal tempo lontano come quelli usciti dalle mani prodigiose dei nostri Von Malern !

Ma questo non turba affatto chi pretende di sconfinare nell’immaginazione che artefici antichi invece erano detentori di conoscenze e mestiere di un’ARTE, detta TEKNICA di tutto rispetto.

Ma oltre i grandi maestri del Colore ma ai nostri occhi di ricercatore SEARCH ben altri sono i quadranti celesti siderali e the pictures e images ed iconografie che ci inducono a considerare ogni mito e orizzonte e panorama globale. Ritorniamo alla Luce ed al Colore dei primordi.

Το ΧΡΩΜΑ του Φωτός

To CHROMA tou Fotós(lux)

(in greco caratteri)

Misterion della SETTEMPLICE CHROMA come se tutte le strade portassero a ROMA( 6-10) o persino azzardare che Roma è divenuta la Luce del Mondo. Ma su questo punto della Grande Luce oltre il Mare di Galilea …che alcuni hanno detto essere il cristianesimo, ma lo scenario biblico di tale Illuminazione richiede ancora eventi che non sono contemplati dalla attuale intellighenzia ) Mentre altra complessa è la quartina di Nostradamus :

SEICENTODIECI del Tempo-Tempio delle Ideologie secondo la gamma dei Colori(di + The flag-bandiere) dal Bianco al Nero…l’escalation dei segni per le fazioni che hanno indossato divise ed emblemi…

Tempo delle croci tempio e ideologie….incroci e vesti immacolate di bianco, ma oltrebene tanto + il Nero, Rosso, Giallo etc…Paludamenti e vessilli al vento da emblemante manifesto più che millenario dei tanti emblemi con i colori dell’arcobaleno. Tutto ha il suo inizio dalla più arcaica concezione che vede nel Sole il Dio. La Fonte/Source della Luce,faro illuminate da dominatore del Giorno ciclico nei cieli opposto alla NOTTE,il BUIO, l’oscurità fonte di ansie,terrori, paure,freddo e mancanza di calore.

Quanto che il cielo effonde sull’umanità in ogni parte del globo o terre incognite, Il Sole la maggiore sfera celeste,dagli antichi inevitabilmente considerata la dimora dell’Altissimo. Helion in ebraico così affine ad HELIOS greco, appunto il SOLE(SOLEIL- The Sun o Sonne etc. )

Ma la squadra o la concezione d’altri divini della famiglia celeste(Olimpo) si è allargata ed ogni popolo ha il suo Pantheon(Cassa di tutti gli DEI) . Per quante siano riesumabili le tradizioni mitiche c’è l’incontrovertibile Antitesi. Alla Luce la TENEBRA , L’opposto incarnato dall’angelo della Luce,il portatore della Luce LUCIFERO essere la negazione del polo divino,. IL Maligno, capo della fazione ribelle, gli anghelos della tenebra,che hanno dimora abissale o infera oscurità (Drago Apopi per gli Egizi).

Concezione inchiodata all’Ingenuità naif che scivola dalla Luce alla Tenebra delle spire dell’OUROBOUS ?. Popolazione di schiere che hanno il mutaforme angelo della luce che ha assunto per gli antichi la forma “morphe emphaistes”- forma di drago, il serpente degli abissi dell’infinita distesa della rovina dei mondi ( papiro egizio)desolazione del NERO pesto (Dio dell’oltretomba ANUBIS Nero)

Poiché così è il Nostro appunto il pianta azzurro , visibile a grande distanza come immortalato dalle navicelle e lanci orbitali. Dai cieli oltre la Terra. Dato che impera questo colore,l’azzurro o turchino che si smorza nel buio dello spazio, ma ch per noi umani simboleggia l’aria e la presenza della divinità nel mondo mediante la dinamica (DINOS Turbine, vortex) creativa ed ogni sua forma di emanazione o energia lampi o radiazioni ignote che analizzate grazie alla rifrazione dello spettro del colore, sino al colore sublime che ci ammaestra mediante le icone sacre diffuse in ogni epoca che si attengono infatti ad un preciso schema tradizionale(tecniche dell’Arte).

Dall’Iconografie della VERGINE- il Manto della Vergine è AZZURRO come lo erano le vesti sacerdotali azzurre (tekhelet)= blu celeste o giacinto del Sommo Sacerdote.Lo narra Giuseppe Flavio appunto illustrando i colori del Santo dei Santi e le vesti allo scopo indossate dai Gerofanti, così di giacinto era anche la Tiara sul capo..Il colore del cielo dei Kadhoshem,i Santi che vedono in questo colore la contemplazione delle cose celesti…essendo il cielo dimora dell’Eterno.Il cielo reale sopra le teste dei popoli e della nostra terra.Il mito della Torre di Babele venne narrata come la sfida orgogliosa dell’umanità di toccare i cieli, la casa di Dio.Da cui la punizione del caos linguistico. Divieto di osare scalare i cieli ?

Indossare l’Azzurro è quindi schermare se stessi al pare del divino e avere maggiore risonanza visiva con Dio stesso…che poi s’aggiunga la castità e la purezza di chi così si testifica in questa veste onde salire al Settimo Cielo.Quasi in conformità ai papiri egizi che per salire,ascendere ai cieli, bisogna aver indossato la VESTE rituale.Gli astronauti non sono indenni da tale scrupoloso compito.Ma che risponde a ben altre assolute regole di volo e sopravvivenza.

San Girolamo attesta che le vesti di giacinto del Sommo Pontefice simboleggiavano(Anabasi) allora l’ELEVAZIONE del Cuore (lev in ebraico) al di sopra delle questioni umane cose umana.Il Cuore ha dunque posto di rilevanza dagli Egizi al mondo ebraico,e scrigno di ogni pensiero posto sulla Bilancia(Giustizia-Giustificazione-Verità) del destino.E così anche il cuore ha la sua veste ed il suo Colore. Che nel mito egizio è il ROSSO, opposto all’AZZURRO, maligna antitesi che sfugge alla logica e viene usato per indicare SETH,il fratello di HORUS,per antonomasia incarna così Satana(SETH)o LUCIFERO stesso. C’è un sovvertimento nel colore stesso che occorre dipanare forse con un tratto di pennello, ma il pittore in questione deve essere solo un grade sapiente.

Abbiamo quindi con il Rosso,il fuoco dell’ADE o RESTAU(oltretomba), della rabbia e il focoso risentimento, il rancore,l’odio etc + ogni altra semantica Iraqundia(Ira,rabbia violenza in sanscrito Rosa con le note implicazioni storiche che abbiamo esplorato ad josa sino a Bara= in giapponese).

ANUBIS o regbo dei Morti ?DIS MANIBUS ?

DISS MANIBUS—SETH il rosso – con l’inganno inchioda Osiride,il Padre del futuro Horus che nascerà da Iside poi alla ricerca del corpo divino smenbrato(fecondata postuma dal fallo del dio).Il dio posto dentro una Bara(Sarcofago)cheverrà ridotto in dodici pezzi -Disperso il corpo con questo tranello omicida.Ma oltre al mito della guerra tra divinità egizie -volgiamo al colore della sublimata gioia e della beatitudine dell’altra a vita superna. Mito sacrosanto se ancora avremo le Falangi vestite di azzurro e vermeil a conquistare sino all’osso l’Africa(quartina di una grande impresa ed avventura occidentale)proprio su questa terra e prima di assalire i cieli.Grandi imprese grandi meraviglie sotto l’emblema dei cieli(celeste – urano). In Italia in Santa Maria Maggiore(Firenze)nell’affresco di Simone Memmi,le sette figure che rappresentano le sette Scienze Celesti,unicamente contemplative è la Teologia vestita d’AZZURRO. Anzi vi è persino la distinzione d’essere VERDE la Teologia pratica,La Teologia Mistica n Bianco velo.La Teologia Polemica e il Diritto Civile in ROSSO.Il Diritto Canonico in Bianco pure dorato. Nella stessa Chiesa un altro esempio manifesto,presente nel dipinto di Giotto, mostra Francesco d’Assisi quando rinunciala mondo,mostra il padre irato vestito di ROSSO. Invece il Mantello del Vescovo che abbraccia e accoglie ed avvolge il corpo nudo del santo è di colore AZZURRO….allusione alla sfera cerule celeste.

Azzurro in arabo = Azraq . Zacharia. Zahara = Fiore .

Giotto si rivela quindi quale maggiore maestro dei simboli del colore determinante nell’Arte nell’uso della tavolozza simbolica della tradizione profondamente radicata non solo inOccidente.

E’ l’Azzurro che sta al primo posto per ogni ricco ventaglio di sfumature che acquistano più denominazioni dal Blu di Prussia al Blu o celeste veneziano(dal latino azzurro – venetus che era la divisa- colore dei corsieri delle bighe nell’anfiteatro a Roma.

Nulla è mutato sotto il Sole, ogni fazione, company, squadra porta i suoi colori. Poi quanti dicono che nelle loro vene scorre il sangue Blu. Stemma (araldico)la Bandiera o emblema per auto celebrarsi e gloriarsi a ricordare dicendo per antonomasia d’essere stirpi nobili che arrivarono a deificare se stessi e stimare di discendere dal cielo(Urano)dagli Dei.

Da cui le prete dei Re di avere il diritto di vita e di morte su tutti gli altri sudditi “ mortali”, Diritti travolti e finiti a pezzi- con le prime doppie gemelle rivoluzioni,inglese, francese,russa.

Immancabilmente dei Diritti che hanno accesso la rivolte si sono visti sostituire il corso delle legittime aspirazioni non più dei Re, ma bensì dei tiranni e despoti rei di immani tenebrosi lager o gulag con massacri.

(Prima puntata: a cui seguiranno le altre significazioni mitiche dei Colori dello Spettro).

(Eccovi l’occasione di esplorare i miti dei colori e postare significazioni e miti singolari).

58 pensieri su “I COLORI DEL PARADISO, INFERNO, PURGATORIO DIETRO LA STORIA DELL’UMANITA’

  1. Inizio con il postare cosa a me più interessa e che approccio ho con i colori….

    LA TONALITA’ del COLORE la scienza oggettiva ha scoperto che esistono 5.764.801 tonalità di colori. Sfortunatamente, oggi, ne possiamo distinguere solo quarantanove.

    Tra i quattro colori che appaiono nella Grande Opera….., si vedono anche altri colori. Per rappresentarlo in certe illustrazioni alchemiche, si trova un pavone che simboleggia la quantità di colori che osserva il lavoratore dell’Opera…. nella sua fase di laboratorio. Le diverse sfumature del pennacchio e della coda del pavone rappresentano le diverse tonalità di colore.
    Tra i COLORI ALCHEMICI, i colori del Mercurio, secondo il progredire nel lavoro…. passano dal nero, al bianco, al giallo e al rosso. Vedere Mercurio e Re Magi.

  2. Dalla pandemia a oggi abbiamo imparato che come nel girone Dantesco ci sono gradi di “punizioni / castighi “man mano che le colpe aumentano Così avviene con i quattro colori che ci danno più o meno libertà.(BIANCO,GIALLO,ARANCIONE,ROSSO)

  3. Per dare un senso alle tonalità… e niente di meno questi colori possiamo avvicinarli e paragonarli a noi individui singoli, in gruppo, in nazioni, etnie… continenti e quant’altro (miti e non) ogni nostra emozione ha un colore…..un senso…
    Dante infatti ha messo nei tre gironi in base atti e emozioni radicate negative o positive

    Arancione = orgoglio
    Azzurro = spiritualità e devozione
    Bianco= chiarezza interiore. anche simbolo dello Spirito puro e del secondo testimone dell’alchimia.
    Giallo brillante = intelligenza Giallo scuro = intellettualismo
    il giallo è anche simbolo del terzo testimone dell’alchimia

    Grigio = tristezza malinconia Grigio chiaro= freddezza Grigio piombo = egoismo
    Marrone = maturità interiore
    Nero = odio . Rappresenta anche la mancanza di luce e la caduta dello spirito nella materia.
    Inoltre è allusione al primo testimone dell’alchimia
    Rosa = dolcezza
    Rosso brillante = ira Rosso sangue = lussuria fornicazione.
    Il rosso è anche il simbolo del quarto testimone dell’alchimia (il leone rosso, il fuoco dello Spirito Santo già fecondato dal mercurio)
    Verde intenso = scetticismo o gelosia Verde limpido può allegorizzare il leone verde dell’alchimia, ossia il mercurio in preparazione
    Viola o porpora = mistica trascendentale. Gloria interiore

    • Siamo tutti apprendisti….che portano un sassolino all’edificio,ma non è ancora un MURO per Erigire la TORRE, la MAGDALA in cima al Colle. Solo allora potremo sventolare la bandiera e il verace colore di chi lotta senza contro ogni oscurità come le significative prudenti Vergini Sagge….opposte alle FOLLE FOLLI -++++ quando macherà l’O LIO per la lampada eterna, semmai superati i giorni della grande tribolazione.Che di certo non sono questi – esempio effimero assaggio,dei riot a group(della) civila….massa ,il gregge sbandato nel mare della polemica.

  4. Oltre al colore (i sette colori VISIBILI) ci saranno sicuramente anche le connessioni ai sette suoni (sette note) e le loro sfumature (toni e semitoni). Ma rimaniamo al passo dei colori visibili e non va dimenticato che seppur sia un range che va calcolato a seconda della capacità di ogni essere vivente i colori rimangono sette e al momento non vengono considerati colori l’ultravioletto e l’infrarosso, semplicemente perchè tali frequenze non sono percebili dall’occhio umano (ma non quello divino???!!!). Sui colori e i loro significati ci sarebbe da scrivere dei trattati più che un semplice commento, perché abbraccia diversi campi, alchemici, psicologici, nella fisica, in biologia, in medicina e via discorrendo. Ma come dice il Prof. va soprattutto rimesso al suo posto e giusto nome (SHEM). Perché nell’arco dei tempi molte cose sono state occultate (Oscurate), perché scomode, perché molte menti non sono in grado di vedere oltre il bianco o nero, altrimenti diventa difficile la concezione, troppo complicata per chi non HA, la canoscenza! Perché il fuoco della conoscenza o fuoco celeste non è ROSSO, ma AZZURRO! Come Blu è il colore usato persino in psichiatria per rasserenare quelle menti tormentate (vedasi le pareti anche utilizzate appositamente all’interno delle strutture volutamente di colore BLU-CELESTE). Andrebbe spesa qualche parola anche alla definizione BLU e ROSSO (Caldo e freddo che in fisica si invertono nel significato BLU caldissimo e Rosso Freddissimo) Uomo, Donna anch’esso invertito come per la fisica? Ma non mi riesce affatto facile rimanere concentrato (Giallo, la concentrazione, la mente fine allenata alla scienza, notasi anche le sfumature verso il Marrone) sul file, perché due cose mi hanno catturato in maniera personale, il disegno che è identico a quello che rappresenta un sogno mio personale dove mi trovavo nel Cocito con i piedi nel bordo nel buio del cielo (che nel disegno è molto più luminoso di come lo vidi). Ma ricordo così bene l’orizzonte da dire che era identico al disegno postato dal Prof., unica cosa che a differenziare la linea dell’orizzonte era una fioca luce (simile ad un aurora) bianca quasi impercettibile, non una stella o altro che facesse luce, persino l’acqua placida e senza moto ondoso era buia. La seconda cosa invece è quel termine usato sempre dal Prof. nel file poco dopo l’immagine, MUTAFORMA! Si la mente galoppa senza freni perché SO, che ha e può avere attinenze anche in altri file che leggeremo, di cui uno trattato non molto tempo fa inerente a quei curiosoni (Spioni) degli UFOS, rientrando in quel BLU che è la distesa immensa del cielo che ogni giorno alzando la testa osserviamo. Il file sembra come se volesse farci iniziare a fare “palestra” con una concezione sempre più ampia e meno spezzettata delle significazioni e degli argomenti che sino ad ora abbiamo visto, conosciuto e in alcuni di noi scoperto. Come quando a volte io dico, il file ha significati nel termine non unico, ma più significati (quel famoso linguaggio denominato “dei glifi” utilizzato dicono da Dio che comprende tutto, suono, colori, parole, simboli, emozioni), che l’uomo per necessità o involuzione (post Torre di Babele??) ha dovuto frammentare-spezzettare per poterli capire.

  5. Parlando di luce anzichè delle sfumature (colori) , si capisce che la Luce e la Coscienza sono due fenomeni inseparabili: più elevato è il grado di Coscienza, più grande è la Luce.
    LA LUCE ASTRALE è un fuoco terribile che si sprigiona dai nembi del Sole e che si fissa sulla terra a causa della forza di gravità e del peso dell’atmosfera. Il Sole attira o respinge questa luce cosi deliziosa e cosi bella. La luce astrale è la leva di Archimede quando dice: “Datemi un punto d’appoggio e io muoverò l’Universo”. Nel Seme si trova la luce astrale. Il Seme è la Chiave di tutti i poteri e di tutti gli imperi. L’energia solare è di luce astrale.
    Esiste anche la LUCE INCREATA, essa risplende all’interno di un( Budda integro), “uni-totale”, illuminato che ha lo sviluppo in sé, che l’ha autorealizzata in se stesso. L’aspirazione alla vita vera si converte in Luce increata. Questa proviene dalle tenebre del nostro Essere. Noi dobbiamo tutti cercare la Luce Reale e lavorare con lo scopo di nascere un giorno nella Luce increata.
    Molto dipende dai FOTONI è scientificamente dimostrato che ci troviamo all’interno di un gigantesco Ologramma energetico protettivo creato dalla Confederazione Galattica per venire protetti in questo lungo spostamento verso il sistema solare di Cane Maggiore e del Sole Sirio.
    Mi riferisco a tutto un lavoro di alta tecnologia extraterrestre portato a termine quando tutto l’insieme planetario con il Sole hanno fatto incursione nel colossale anello fotonico del sole Alcione delle Pleiadi.
    Solo a partire da questi momenti della fine del calendario Maya, Hindu, Hopi, Egizio, la Confederazione Galattica è intervenuta e ha dato inizio ad una poderosa trasformazione fisica e genetica che è quella che si sta verificando attualmente.
    E anche se esistono ancora contrattempi , si sta verificando un fenomeno genetico apparentemente ignorato dalla scienza ufficiale ed è la modifica del DNA, per questo stanno nascendo in tutto il mondo bambini con 3 o 4 filamenti del DNA.
    Ma queste variazioni del genoma avranno forse una qualche importanza per l’evoluzione della nostra razza umana, e questo farà parte della continua ricezione di fotoni sulla Terra, sarà una profonda innovazione psichica-comportamentale totalmente sconosciuta che si chiama evoluzione….
    E se è così, staremo accompagnando con un cambiamento etico-morale-spirituale questa nuova rinascita genetica trasformativa……
    Quindi i colori fanno parte di una sfumatura prettamente terrestre in base alle nostre leggi fisiche, con tutto quello ne contempla…. in altre dimensioni si percepisce molto nitidamente e diversamente il tutto….

    • Non andiamo tanto lontano da fare di tutto una enciclopedia interessante e ultra fantaMind. La Teosofia non è stata la fonte di rivelazioni anzi – forte contraditorio con Nostradamus, che poi da tempo si è rivelato meglio collimare con la dura storia vissuta secolo dopo secolo ed ancora per secoli.–
      La nostra locomotia corre lenta e così lenta per non mancare alle distanze che intuiamo anche secondo quanto + interiomente soggettivamente speriamo.
      La Grande ASpettazione dai Cieli non è in discussione, ma la narrazione non appoggia ad alcun siderale documento, che se almeno come Fonte certa – fossimo in possesso avremmo modo di comparare certe Teosofie Comiche che hanno infiammato la nostra infanzia. Ora + La realtà del LUX è l’osso duro e dobbiamo non dare corda a tante astrazioni.
      Documentarsi è necessario, ma non lasciarsi affascinare da ipotesi di cui non abbiano principio e fine. Oggi la storia è fatta dalla quotidianità, nostra e vostra con quanto riusciamo a intelligentemente esporre in questo diario e aiutati dai poeti profeti quartine e terzine e non certo dalle Stanze di DYZAN ! IL futuro può essere benisimo già trascritto in una semplice terzine Dantesca….per il COLLE – ma sarà il dopo a stupirci per la fatalità. Banalità del sistema che da voce a negazionisti , in nome della LIbertà che non mi pare in passato sia statami concessa e troppo spesso imbavagliata(in TV). Ci vuole o sforzo atlantico ed arleticos a superare ogni vulnus, dolore e inganno e non farsi sradicare da facili falsi miti, diffusi da falsi mendaci maestri,offoscatori della Luce, della Coscienza, dei Colori celesti U RANOI che sventoliamo come venetos (azzurro ) semmai a pochi passi dalla sponda o detto LIdo della Fenice/Venice..che deve rinasce dalle ceneri : L’ EX Antiquitate RENASCOR(Nostradamus).

      • Si d’accordo…ogni tanto si sbanda…grazie per raddrizzare il volante!🥴

        Ma chiarissimo che siamo nei giorni infernali rosso sangue e quanto di cupo blocca tale settemplice LUCE il passo verso i cieli(azzurro)salvo una ripicca che il destino spesso incomprensibilmente dalla ragione umana capita di imbatterci in cose impensate . Manca all’appello la MERAVIGLIA che possa e privatci di nessuna idea SUBLIME che il cielo e chi in esso ouranos…sia da tempo dei tempi…secondo Enoch ed Elia..ci è stato preDETTO da mai scordare appunto quantp è stato promesso all’Umanità– Se bene possa essere “questo tempo” da punto fondamentale che sollecita le stirpi umane alla buona attesa.Prima o domani o ancora oltre sul sentiero ….di chi beato vedrà l’intero scenario profetico poi trovare collimazione.Non facciamo pressione alcuna….anche semmai saremo parte di quegli ULTIMI!

  6. Aggiungo un breve pensiero di oggi in cui proprio Johannes Vermeer pittore compie il suo 389° anniversario di nascita. Non le nego Prof. che anche quel termine LUX, usato da un altro Professore Italiano ma d’opposta sponda all’Adriatica, menziona seppur in altra veste e in altra realtà, ai molti tutt’ora sconosciuta come realtà, appunto, esistente e constatata nelle sue 3500 ed oltre ipnosi regressive su un evento conosciuto come Abduction (Adduzione-Rapimento)! Ma non voglio aggiungere altra carne a cuocere non è il momento, ancora. O se volgiamo allacciarci a quella Ex Antiquitate RENASCOR, anche lo stesso Brian Weiss, ma anche qui un passo alla volta, come dice sempre il Prof. a passi lenti ognuno porta piccole pietruzze alla costruzione del muro.

  7. Leonardo distingueva così sei colori fondamentali: il bianco, il giallo, il verde, l’azzurro, il rosso, il nero.

    « De’ semplici colori il primo è il bianco, benché i filosofi non accettano né il bianco né il nero nel numero de’ colori, perché l’uno è causa de’ colori, l’altro è privatione. Ma perché il pittore non può far senza questi, noi li metteremo nel numero degli altri, e diremo il bianco in questo ordine essere il primo nei semplici, il giallo il secondo, il verde il terzo, l’azzurro il quarto, il rosso il quinto, il nero il sesto: ed il bianco metteremo per la luce senza la quale nissun colore veder si può, ed il giallo per la terra, il verde per l’acqua, l’azzurro per l’aria, ed il rosso per il fuoco, ed il nero per le tenebre che stan sopra l’elemento del fuoco, perché non v’è materia o grossezza doue i raggi del sole habiano à penetrare e percuotere, e per conseguenza alluminare. »

    Articolo preso da: https://www.leonardodavinci-italy.it/trattato-di-pittura

  8. In questo periodo 2021 della vita stiamo vivendo sulla nostra pelle i colori … esempio applicazione del sistema dei colori con zone rosse, gialle e bianche e un Green pass verdi.
    Siamo pertanto codificati !!!!!!

    L’Italia ha anche alzato molte volte sul tetto del mondo gareggiando con i propri colori…. vedere olimpiadi, europei di calcio (per il popolo), e molto altro per i più dotti anche musica e nobel….
    Giustamente gioie e dolori!

    • L’Homme du BOIS…selvage….de NOSTREDAME(Paris).inevitabilmente verde come le foreste + con il Re Leone.Iconografia ermetica ha l’albero cavo con la grenouille e così accanto appunto a due leon,l’uno a destra ,l’altro sinistra e con i loro singolari colori.Lettura e signficazione da ulteriuore indagine da oltre un giubileo.

  9. Prof, Buonasera, il Mulino del Po forse a capire Dante e a togliere il VELO dello Spirito Santo. Andiamo allora a Dante: “…O voi ch’avete l’intelletti sani-mirate la dottrina che s’asconde-sotto ‘l velame-de li versi strani…” Sta dicendo di “mirare”, cioè guardare la DOTTRINA, cioè quanto essere di TORINO, TRINO, cioè spiega esattamente di “minare” il linguaggio, cioè sotto al linguaggio se ne “(n)asconde un altro!!!! Chiaro riferimento alla Trinità, potere del Verbum in chi scrive da Torino, luogo di “Dottrina e Trinità” e qua non vado oltre per ovvie ragioni!? Tre righe infuocate, drammatiche. Ma solo parole o anche immagini da “scannerizzare”??!! “aSCONde”, SCON i tamil, la SCANSIONE, le immagini, antiche icone! “miraTE LA dottrina”, la TELA, ma quale tela?? La tela TRINA per eccellenza! Il quadro di Rublev, l’ICONA DELLA TRINITÀ, quadro concentrato di significati semantici, geometrici e TRINI, di ogni genere e “velame” e i colori dei veli delle TRE PERSONE!!?? Significati immensi sotto le Macine del Po e di Largo Campo, ROSSO, AZZURRO e VERDE????!, i “veli” della Trinità!!? Ma ancora lei, la COPPA di Leonardo!!!! Disegnata ma anche nascosta, che abbraccia le tre Persone. “Tela” colorata dantesca complicatissima e ALBERO della VITA che si rinnova??! Gran fatica, avevo detto tempo addietro per il Prof e tanto fuoco che si avvicina alla BRANCA DELL’ULIVO (!!!!????) e terrificante eclissi lunare alle Porte, nel Segno del Toro, il Quadrante di Boscolo, l’eclissi più lunga da 1000 anni. A drammatica memoria a COLORI…da Sal!

    >

  10. MISTERO DELLA TRINITÀ infinito. Da capire il PARACLITO, il boscoliano PARACHEVE, dove è situato sul quadro della Trinità?? Veramente complicato capire la dantesca indicazione: come se volesse dire, LA DOTTRINA STA A LATO DELLA TELA!! Cioè bisogna “mirare” attentamente il quadro per individuare Colui che ha capito che le parole ne nascondono altre!! “…mirate LA DOttrina che s’asconde…”, LADO in spagnolo LATO-LATERALE, in pratica dove è situato lo SPIRITO SANTO, il “lato” del quadro!!!! Mi fermo di nuovo lasciando ad ognuno libera considerazione…che a parer mio apre scenari sulla Parola estremamente escatologici, quadro in analisi…

    >

  11. Ma perché disegnare un Albero nel quadro della Trinità? Capire allora la Quercia di Mamre che assiste al dialogo tra Dio ed Abramo. E allora l’Albero si appropria della sua Parola? Altrimenti perché la Bibbia cita la Quercia, sarebbe menzione inutile. Ma abbiamo un oceano di significati senza fine! Ma ulteriore Calice si forma ai piedi dei due Angeli laterali, tre Calici in tutto nel quadro, lo Spirito Santo lo forma con i suoi piedi, ne diventa partecipe!?!! E allora Leonardo cosa voleva indicare nascondendo la Coppa nella parete del refettorio di Santa Maria delle Grazie? Praticamente, oltre alle Tre immagini con fattezze umane, nel quadro abbiamo ulteriore essere vivente che essere l’Albero. Inutile girarci intorno, indicazione forte, altrimenti perché l’ha disegnato? Albero questo su cui si può scrivere una filippica, perché antico quanto il mondo!

    >

  12. Dopo gli artisti e i pittori che hanno realizzato nel corso dei secoli tutte le opere che conosciamo,arriviamo al secolo scorso dove il colore incomincia a muovere i primi passi

  13. Se può essere utile, ho notato nell’immagine postata da Giano che i colori seguono lo stesso criterio di quelli dell’arcobaleno dal Rosso verso il Viola (la paura, i defunti, la morte). Sempre nell’immagine dalla selva oscura si passa per il colle e Gerusalemme prima di imboccare la porta degli inferi. Iconografia casuale? Percorso da sinistra a destra come il lato che parla Gaeta nel quadro al fianco dello spirito santo (sempre sul lato sinistro è posto lo spirito santo, alla destra del padre siede il figlio). Sono illazioni e solo delle “coincidenze” non affini alla nostra ricerca di verità?

  14. Senza palese images non è possibile ricavare un bel nulla.Inviare images da potere postare…..al prossimo file della seconda puntata dei CLORI-COLORI . E sull’ANEMOS…dicasi PALOMA la Colomba singolo del RUACH(ebraico= Spirito KADOSEM SANTISSIMO)e inevitabile dire Palombaro subacqueo etc vedi latino.

  15. Prof, molti simboli stanno venendo in AUGE. La COLOMBA-PALOMBA l’ha scritta lei! Ho poco tempo per scrivere, “spedito” sui colli Picentini, sto con gli antichi Piceni. Ma Macine sempre in azione e sempre allo studio, volume di IMAGES troppo grande, ma da capire per ora “a bocca chiusa” la COLOMBA e la BRANCA DELL’ULIVO???!!! e…speriamo bene.

    >

  16. Vedo Sal da lontano, immerso tra gli antichi segreti dei Piceni e loro uccelli (il picchio), nascosti tra questi Colli: “mettront le feu A LA BRANCHE d’olive”!!?? A fra poco…

    >

  17. Sospetto rigo terribile, pozzo semantico infinito, difficile dire da dove iniziare! Ma strana attinenza tra il simbolo!!!!???? e il rigo! “A LA branche”, l’ALA d’uccello, la “colomba” e il RAMO. Insospettisce!! Preferisco non andare troppo oltre circa il MANIFESTARE da lei citato, ma le ricordo dell’eclissi lunare ormai alle porte, nel TORO, pesante, lunga e quindi si dipanerà a lungo??!! Ma forse il rigo dice peggio: “a la branchE D’OLIVE”, EDO LIVE, in idiomi iberici, DAL VIVO!? Ho l’impressione, forse condizionato fortemente da questi luoghi che generano fascino interiore incredibile, che qui i simboli archetipici usati da Nostradamus sono fortissimi!! Le cito solo una minuta parte delle terminologie contenute, perché troppe, ma anche perché bisogna esserne certi! Ma salta agli occhi l'”edera”, “mettront(!!!???) lE FEU”, EFEU, EDERA in tedesco??!!

    >

  18. Aggiungo che le tre parole “A LA BRANCHE” sono la descrizione visiva esatta del simbolo (!!!!????) Se potessimo definire il becco di un uccello, le sue LABBRA (ALABRA), il ramo d’ulivo è posizionato esattamente tra l’ala e le sue “labbra”. Tre parole, un quadro!!

    >

  19. Prof, il virus si sta RIACCENDENDO, cosa che comunque è già accaduta. Ma: “…se r’alumant du franc finy salive.” (????!!!!). Speriamo sempre bene…ma l’idioma di riferimento forte di SERALUMANT è l’Hindi, forse riguarda “ceruleo” che conduce a “cielo”, ma per certi versi anche a “mare”??!! “LA DEA CHE IL CERULEO!!!!! MARE PARTORÌ??????…Termine complesso che abbraccia anche la parola “zaffiro”. Ma già scrissi SERALUM, SIERO in indonesiano, vedere etimo! Macine a passi silenti, stanno all’erta, a capire anche il “riaccendersi” e anche la sua eventuale retromarcia, altrimenti finisce la SALIVA??!! Un saluto…da Largo Campo.

    >

  20. Inizia Luna Piena in Toro a Astro Argenteo che toccherà Caput Algol, considerata dagli Antichi la Stella più malefica della Volta Celeste. Purtroppo la vedo di nuovo mal, ma la dico in breve, Algol governa i peggiori aspetti della vita, Stella Demoniaca. Eclissi troppo lunga, i sensi nefasti potrebbero andare per le lunghe!

    >

    • Ore marcate dall’orologio di chi segue ,,,lunari trappole e evoca sotto la Luna stessa quei LUCA I lupi mannari o LUKASCHENCO despoti che tirano la corda che alla fine se si spezza ? Ricordate le pagine della pandemia dettagliata e lo scenario Bielorussia ?Ci vuole la carta vetrata per far ricordare questo scenario ?

  21. Qui si saltano troppi fossi….troppe sponde mentre rigo…..irosamente bios bisogna restare sul tema del blog.- In Quarta quarantena dell’Anno pestilente….inconfutabile sopratutto per la Dama di Bonne Tedesca Cancelliera al termine o campi Elisi….che alziamo il Palladio Rosso per esserne risparmiati guai a chi o coloro che inficiano il vaccino, la sola barriera di cui siamo in testa al mondo.

    • Buongiorno a tutti voi, piacere di conoscervi. Scusate se mi sono intromessa in questo modo ma sicuramente c’è un motivo per cui giunsi qua senza neanche cercarvi. Si può credere al destino oppure no, ma eccomi, non per mia volontà precisa. Dunque devo sperare che la mia presenza possa servire a qualcosa per farvi giungere a luminose comprensioni, di cui io non son capace.

  22. https://books.google.it/books?id=OZIpkBVwxzQC&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q=la%20dame%20bonne&f=false
    Da:Centurie e Presagi ( 1561 – 61 May )
    Gioia non lunga,abbandonato dai suoi
    L’anno pestilente,il più grande assalito
    La Dama “Bonn” ai campi Elisi
    E la più parte dei beni per freddo non raccolti.

    Chi è questa Dama Bonn…o “Buona donna” che vedremo giungere al suo fine mandato in un modo così “catastrofico”…versare lacrime ai campi Elisi???

    • Può significare più che Donna buona, la Donna di Bonn visto che è a fine mandato. Il resto credo sia purtroppo ancora prematuro anche nella comprensione completa di talune cose, forse perché in preda alle sirene che ancora non hanno smesso di cantare, più che mai invece ancora sono ad infatuare tutti, anche chi non dovrebbe essere “ipnotizzato” dai canti.

      • Uk Grande abandonned ha un preciso file su TRUMP ! L’esegesi corre lungo un dilo sottilissimo quello delle Parche che alal fine delle TRE – ma la ATROPO , la TERZA TAGLIA IL FILO!…non ad un saolo Grande…ben ad altri sulla scena del terra.Non parliamo al vento, ma ai Quattro Venti per ogni parallelo e mediriano terrestre.

    • Carta canta…..La Merkel alla sua fine emntre la Germania dilaga la pandemia pestilenziale- ma la maggioranza scettica se ne frega degli scenari che il Nostro ha così delineato.Parliamo ai mudi…o il THE VALLL ha almeno un orecchio…almeno un eco di tanta dettagliata composizione di quartine che con il Fanti hanno architettato lo scebario dellpavvenire, ma troppi fannno gli groeei!

    • Proprio ieri abbiam visto la Francia stipulare un patto con l’Italia. Che poi dopo tanto poco apprezzamento da parte dello stesso Macron, che in passato ha riempito i giornali con i suoi dictat contro l’Italia e gli italiani, è davvero strano adesso sorrida compiaciuto di questa alleanza no?

    • Questa notizia fa cadere completamente la scelta italiana di chiudere i non vaccinati a casa e lasciare a briglia sciolta i vaccinati, che possono andare dovunque. Ennesima contraddizione di un governo che non ha capito nulla del vaccino?

    • Ulisse era il capitano della nave e sapeva che nemmeno lui sarebbe uscito indenne dai “canti” delle sirene (PROPAGANDA). Questo fa capire quanto sia difficile resistere e quanto fosse di certo non il primo mal capitato a scegliersi la compagnia con cui navigare. Ma sappiamo che molti divennero porci (il maiale non a caso fagocita tutto, credo non sia solo letterale). Questo credo basti per far capire quanto difficile è la comprensione del periodo attuale, dove tutto è sotto sopra, il giusto sbagliato, la notizia rivoltata, ecc. A tal punto che persino i colori dovrebbero farci capire che solo se passati nel prisma la luce viene scissa! Manifestando nella sua scissione le varie tonalità! Dal viola al rosso come in scala nell’arcobaleno e solo una volta scissi ognuno ha il suo significato, tutte però derivanti dall’unica fonte! La luce, il divino! Così come tutti coloro che hanno varcato per poco e poi farvi ritorno hanno spiegato la luce intensa così forte e chiara con il bianco e chi ha intravisto l’oblio col nero. La luce che scalda ma non acceca! Oggi il mondo, l’essere umano, è scisso ognuno con i suoi colori, Viola (Morte e paura) alla fine della scala come nell’immagine di Giano riportata ad inizi commenti impersonifica il percorso più basso degli inferi ma come già più volte spiegato anche dal Prof. bisogna scendere nel più basso meandro per poter risalire alla luce. Ma ora siamo scissi dagli eventi, dai mostri invisibili creati alcuni ad hoc. Ma è così difficile, appunto, poterli riconoscere, che persino Ulisse navigato sapeva che se non si fosse legato al palo (per non farsi ammaliare, e quindi anch’esso errare e fagocitare tutte le cose che le sirene propagandavano). Quando gli eventi saranno tutti accaduti anche i canti non faranno più effetto ed anche il più comune dei mozzi, vedrà i mostri (o il mostro) che è stato creato! Allora si che genti saranno riottose!

      • Allegoria di chi come ODISSEO, NEMO o NESSUN incatenato al palo o alla gabbia dabbia a tribolare e sopportare le srene adescatrici degli inganni e dei venti avversi – in cui la nave delle genti viene adesscata dalel sirene tv e giornali e tutologi così ipnotizzata,deviata,inabissata ! Le BOIS non affionderà,,,oltre che essere nato submarie adriatico perché vedi profondamente sotto le acque + quanto altro si asconde nei versi strani..da sin troppo tempo è stato qui esposto e postato quanto al segno della balea, o dal mostro chi sia il peygamber come dice il mito gettao in mare ed inascoltato…..ma tanto da poi convertire NINIVE.

      • Flower73,se ci addentriamo con le metafore possiamo continuare all’infinito! Qui si parla di una pandemia e lasciamo perdere se è stata provocata o come spesso è successo si sono già ripetute nel corso dei secoli.Non so nemmeno se seguivi il blog prima che si scoprissero i primi casi di contagio ( in Italia – Roma 30 Gennaio 2020 ) ma so di certo che da questo blog è partito il primo avviso MONDIALE
        leggi l’articolo e aguzza la vista al 2 Ottobre 2019.
        https://renucioboscolo.com/2019/09/30/oggi-sulla-la-stampa-lungimiranze-ala-nostradamus/comment-page-1/#comments

  23. Si intravede “legno”: “…le damE BONne…” EBON, EBANO, prego per lei e spero che non sia per bara, dopo una vita di lavoro, è giusto che si goda la pensione.

    >

  24. Il versare le lacrime era in riferimento al popolo tedesco per la situazione che va a peggiorare.
    “In tema di colori” bandiera tedesca:GIALLO,ROSSO,NERO…speriamo per loro che non si riferisca alla gravità covid19.

  25. Certamente so benissimo che il capitano vede dalle profondità (Palombaro è corretto?) e seguo i file dal 2000 seppur in tacita osservanza non credo serva scrivere per seguire, talvolta il silenzio vale doppio. Ho “studiato” e appurato prima e poi espresso pareri, come tutti per apportare aiuto nella speranza non deragliassi come tanti. Scrivo se serve bene, se non serve non cambia, i colori gli ho solo usati in qualità di luce che se scissa tramite un prisma genera colori. Elementare direbbe a Watson. Come so benissimo anche che il Prof. ha già visto il mostro e i mostri che noi cerchiamo (noi inteso come genere umano comune) come si fa per la caccia alle streghe, tanto da rievocare i fantasmi del passato.

    • No ho scritto bene, il Prof. non scriveva in questo blog ma su un sito (Edicolaweb.org) dove l’ho letto per mero caso con il file che anticipava lo tsunami del 26 Dicembre! Qui l’ho seguito senza scrivere e non ho posto in dubbio nessun file del Prof., se ho lasciato intendere questo ho sviato erroneamente, non intendevo questo. Quel commento voleva solo ricordare altri file, appunto scritti precedentemente, dove ciò che siamo abituati nella quotidianità a vivere, da un pò di tempo sembra non possa essere più come prima perché necessità un’introspezione e conoscenza approfondita del sé. Perchè disabituati come esseri a questa “nutaralità” ho trovato interessante fare accenni ai colori, sempre per non sviarci dalla retta via. Tutto qui.

    • 2000, 2020, 2022 ( durata ipotetica del covid) Questo 2 che si ripete….vuol dire qualcosa? A cosa vi fa pensare il numero 2 in ambito cabalistico e numerologico? Corrisponde ad una sephirot ben precisa: Chokhmah. E questa significa: la Saggezza, l’Inizio, il Punto di Partenza, il Primo Aspetto discernibile di Dio, il Principio Maschile di Dio, il Padre Superiore che feconda la Sephirah successiva. Corrisponde all’emisfero cerebrale destro. I personaggi con questo numero sono Mosè e Adamo, tutt’e due iniziatori di qualcosa. Simboli corrispondenti: il Vino, il Pozzo profondo. Blu e/o trasparente.
      La modalità di Chokhmah, secondo Omraam Mikhaël Aïvanhov, corrisponde alla sapienza profetica o del Ruach haQodesh. Viene confermata in Binah tramite la conosce-nza, Da’at. Aïvanhov afferma che rappresenta il “lampo dell’intuizione che illumina l’intelletto, è il punto in cui il super-conscio tocca il cosciente. È il seme dell’idea, il pensiero interiore, i cui dettagli non sono ancora differenziati. È la capacità di sopportare il paradosso, di pensare non in modo lineare ma simultaneo”. Si tratta di uno stato raggiungibile solo a tratti, e comunque richiede una grande maturità ed esperienza. È lo stato del “non giudizio”, in quanto con la sapienza si percepisce come la verità abbia sempre aspetti diversi. Nel corpo umano corrisponde all’emisfero cerebrale destro. Nel servizio dell’anima corrisponde allo stato di Bitul=Nullificazione del sé. In altri termini, è possibile raggiungere la sapienza solo tramite l’annullamento dell’ego separato e separatore. Cfr. Aïvanhov, op. cit.

  26. Non c’è da preoccuparsi quando si scrive sul blog ognuno arriva dalla sua strada…, si può non capire cosa vuole dire un altro partecipante, si può sbagliare, deragliare, importante essere corretti con il Proff unico titolare del blog , il resto dei partecipanti e degli uditori silenti… che esorto a farsi avanti.
    Molto importante essere corretti con noi stessi! Visto che il confronto ci permette di sviluppare e crescere la nostra coscienza…. e notare cose

    • Io son giunta qui per caso, o per destino, non saprei. Apporto solo un contributo senza alcuna pretesa. Lessi Nostradamus da bambina, come tanti altri libri strani. I miei suggerimenti son dati solo per aiutare, in modo disinteressato ovviamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...